Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 330

La scuola “Leghista”

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 settembre 2010

E’ nato il nuovo Polo scolastico di via Nigoline inaugurato sabato scorso. L’iniziativa è del sindaco lumbard Oscar Lancini: la scuola timbrata Lega Nord. Il Sole delle Alpi, simbolo del Carroccio, è ovunque: sugli zerbini all’ingresso, sopra i cestini dello sporco in giardino, sulle vetrate, sui banchi iscritto nella «o» di Adro. Non ci si può sbagliare, anche perché il complesso è intitolato ad un padre nobile del movimento, Gianfranco Miglio. La scuola è bella e funzionale. Una scuola pubblica con i vessilli della lega nord, una scelta degna di un passato che tutti vorremmo dimenticare. Nessuno nel bel paese, «al tempo delle amministrazioni comunali democristiane oppure comuniste ha mai pensato di riempire le scuole di scudicrociati o di falci e martello. La scuola è una zona franca. Ci sono limiti che non vanno superati». Ma vi è di più. L’occupazione leghista è appena agli inizi: si parte dalle scuole, si passa alla parentopoli come è stato ampiamente documentato in Piemonte, altro recente caposaldo leghista, e si prepara il terreno al figlio di Bossi nella classica tradizione di certi regimi. Persino il ministro Mariastella Gelmini non si trattiene dal dire: «Quello del sindaco di Adro è estremismo e folkore». Ma sembra volerla prendere come una stravaganza. Non lo è, purtroppo. Ci stupisce, invece, il silenzio di certa stampa e delle istituzioni e, nello specifico, del Presidente della repubblica proprio a ridosso delle celebrazioni dei 150 anni dell’unità d’Italia. D’altra parte la Lega ha già annunciato di non volervi partecipare e sindaci leghisti lo stanno a dimostrare non indossando già da tempo il tradizionale tricolore. Di certo non possiamo archiviare il tutto come se nulla fosse se vi aggiungiamo la nostra politica estera dove si denota la chiara sudditanza del governo italiano alla Libia (il baciamano di Berlusconi a Gheddafi ha già fatto il giro del mondo) e il paradosso dei libici che attaccano le imbarcazioni italiane con le navi che noi abbiamo generosamente donato loro.
Noi del Movimento On  non possiamo tacere.  «Che c’entra il Sole delle Alpi con la didattica e l’istruzione?» E’ giunto il momento di reagire e devono incominciare a farlo le istituzioni. E se proprio non lo fa il dirigente della scuola “leghista” che non ci risulta essere al servizio della Lega ma dello stato Italiano speriamo lo faccia il Presidente della Camera Gianfranco Fini unico italiano rimasto al potere dopo la sospensione dal partito liberal padano sotto la scritta Pdl.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: