Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Vienna 1900: Klimt, Schiele e il loro tempo

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 settembre 2010

Basel fino al 16/1/2011 Baselstrasse 101, Riehen, Fondation Beyeler a cura di Barbara Steffen La Vienna degli anni intorno al 1900, con le esperienze della Secessione e della Wiener Werkstätte, e’ stata uno dei laboratori da cui e’ scaturito il modernismo. A questo poliedrico tema, la Fondation Beyeler dedica la prima, grande mostra mai realizzata in territorio svizzero. La mostra, a cura di Barbara Steffen, presenta circa 200 tra dipinti, acquarelli e disegni; e inoltre modelli architettonici, mobili, disegni per tessuti, oggetti in vetro e in argento, fotografie e manifesti d’artista.
La mostra offre una panoramica sul periodo compreso tra la fondazione della Secessione viennese e la fine della prima guerra mondiale nel 1918, anno della morte di Gustav Klimt, Egon Schiele, Otto Wagner e Koloman Moser. Gustav Klimt (1862–1918), primo presidente della Secessione viennese, fu un pittore e disegnatore di straordinario talento. Figura centrale e ispiratrice del modernismo viennese, fu un vivace sostenitore del concetto di opera d’arte totale. Un soggetto ricorrente della sua pittura di paesaggio e’ il lago Attersee nella regione del Salzkammergut, dove tra il 1900 e il 1907 Klimt usava trascorrere l’estate. Klimt fu attivo anche come mentore dei giovani artisti, tra cui Oskar Kokoschka e soprattutto Egon Schiele, che in seguito si sarebbero allontanati dall’ideale dell’opera d’arte totale per approdare al linguaggio di un nascente espressionismo.
I sensuali disegni di figure femminili realizzati da Klimt sono per lo piu’ lavori a matita o carboncino; l’uso del colore e’ scarso, mentre accurato appare lo schizzo dei corpi. I disegni espri-mono spesso un erotismo esplicito; a differenza di quelle di Schiele, le modelle di Klimt sono per lo piu’ colte in un attimo di passionale rapimento, e raramente il loro sguardo e’ diretto all’osservatore.
Pittore, disegnatore e scrittore, Oskar Kokoschka (1886–1980) fu rappresentante di un espressionismo inteso come movimento di universalistica aspirazione. I suoi ritratti, realizzati tra il 1907 e il 1910 e assolutamente nuovi per l’epoca, si concentrano sulla resa della testa e del busto; uno spazio non percepibile fa da sfondo alle opere. Dall’involucro della pura fisicità, Kokoschka sembra estrarre i contenuti psicologici dell’esistenza umana.
L’opera del compositore Arnold Schönberg (1874–1951), che occupa una posizione di rilievo in seno all’arte viennese del primo XX secolo, illustra particolarmente bene il duplice talento di molti esponenti del modernismo viennese e il loro intimo legame con la musica.
Richard Gerstl (1883–1908) realizzò numerosi ritratti della donna cui era legato, Mathilde Schönberg, moglie del suo amico Arnold Schönberg.
la Wiener Werkstätte fu fondata nel 1903 dall’imprenditore Fritz Waerndorfer insieme a Josef Hoffmann e Koloman Moser, che ne fu il principale promotore.
La mostra si avvale anzitutto di 80 opere provenienti dal Leopold Museum di Vienna, che conserva la piu’ grande collezione del mondo di opere di Egon Schiele. 40 disegni proven-gono dall’Albertina di Vienna, una delle piu’ grandi e significative collezioni di opere grafiche al mondo. Il catalogo della mostra, curato da Barbara Steffen per conto della Fondation Beyeler, e’ pubblicato in lingua tedesca e inglese dall’editore Hatje Cantz di Ostfildern. -85-9.  Le strutture espositive sono a cura di Dieter Thiel. Il progetto e’ stato realizzato in collaborazione con l’Ente Turismo di Vienna e l’Ente Turismo di Basilea. (1285)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: