Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Riforma della giustizia

Posted by fidest press agency su martedì, 5 ottobre 2010

“La situazione della giustizia italiana è un’emergenza sociale del Paese che colpisce soprattutto le fasce più deboli della popolazione. E’ dunque la realtà che impone la riforma che con grande responsabilità il Presidente Berlusconi sta cercando di realizzare”. Questo il commento di Mario Mantovani, sottosegretario alle Infrastrutture e dirigente nazionale PdL. “Un illuminante articolo di oggi del “Sole 24 Ore” conferma ancora una volta come su cittadini ed imprese gravi una vera tassa occulta, determinata dalle incredibili lungaggini del sistema giudiziario contro cui gli Italiani sono costretti ad imbattersi per ottenere una risposta definitiva alla loro esigenze. Situazione –continua Mantovani- che di fatto stravolge ed annulla proprio quei diritti di uguaglianza e di certezza del diritto sanciti dalla Costituzione di cui tanti si proclamano, evidentemente solo a parole, strenui difensori”. “Pertanto quanti ancora una volta utilizzano il consueto armamentario di urla e di insulti contro i propositi del Presidente del Consiglio, si fermino ad ascoltare il Paese reale: si accorgeranno –conclude Mantovani- che dietro a Berlusconi ci sono milioni di Italiani che sulla loro pelle stanno pagando le conseguenze di un sistema che non funziona e che, per tale ragione, occorre celermente correggere e modernizzare”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: