Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 10 ottobre 2010

Nicola Giampietro: “Femmes”

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Roma 13 – 20 ottobre 2010 Via Raffaele Cadorna, 28 Galleria RossoCinabro Una mostra ricca di suggestioni, quella che Nicola Giampietro presenta alla Galleria RossoCinabro. L’incanto di ‘Femmes’ si percepisce da subito in un’atmosfera che riporta a tutto il suo lavoro, a una produzione che è maturata nel tempo.  Con una trentina di dipinti e altrettanti disegni a carboncino è come se il pittore volesse dichiarare guerra a tutte le forme di cattivo gusto. I personaggi della poetica di Nicola Giampietro sono tutti donne. Una predilezione che lo introduce nell’universo femminile in modo fantastico e sublimato. Ritratti che vanno oltre l’influenza  dell’opera di Modigliani. Donne che vivono solitarie in un loro mondo fatto di poesia e sogno. Più che dipinte però sembrano disegnate: linee allungate, curve, ondivaghe, linee spezzate o sovrapposte che prendono la forma di un volto. Dalle prime sagome ben delineate, potenti nel disegno con una concezione divisionista del colore e una rappresentazione cubista della forma che ricordano le opere di Gino Severini, che caratterizzano opere come  ‘Femme’, ‘Sara’ e  ‘Metamorfosi’, Giampietro negli ultimi tempi tende alla sintesi, l’abbreviazione e la stilizzazione, fino alla deformazione espressiva che lascia emergere l’aspetto enigmatico come  in  ‘La Chiesa in attesa’ ,  ‘Soffio’ e ‘Superbia’.  Una considerazione interessante questa, inerente la duplicità degli aspetti che i volti suggeriscono. E’ l’eterna contraddizione tra buono e cattivo, angelico e demoniaco.  Queste apparenti contraddizioni fanno parte delle caratteristiche umane e proprio per questo le rendono più comprensibili a noi tutti, introducendoci in mondi fantastici ed onirici.
Nicola Giampietro, nato a Livorno nel 1945, una Laurea in Ingegneria, si interessa all’arte dal 1975.  Da quell’anno e fino ad oggi  la sua produzione artistica  si compone oltre che di opere realizzate ad olio anche di numerosi disegni a carboncino. Vive e lavora a Roma.  (Giampietro)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Adriano Nasuti Wood: Letargo

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Valmozzola (PR) fino al 20/3/2010 Strada tra Granara di Sopra e Granara di Sotto MAGra – Museo d’Arte Contemporanea di Granara Letargo e’ un appuntamento biennale, che prevede la collocazione di un’opera di nella Cappella: appositamente pensata per il luogo, anche quest’anno rimarrà esposta fino alla primavera 2011. Il museo si prepara quindi ad affrontare i rigori dell’inverno, attraverso un lavoro che dialoga con la piccola architettura, con il contesto naturale, con lo scorrere del tempo, dei giorni e delle stagioni. Piu’ che un pubblico che guarda dentro, Letargo presenta un’opera che guarda fuori, che aspetta.. Adriano Nasuti Wood ha realizzato L’oggetto inamovibile a conclusione del suo soggiorno a Granara durante il Festival, dove ha condotto il laboratorio “Legare le cose tra loro e’ forse legare noi al mondo?”. È cosi’ entrato in contatto diretto con le persone che vi abitano e che vi transitano, con il particolare ambiente naturale, con le attività che caratterizzano il villaggio (collegate al teatro, alle energie rinnovabili, alla bio-edilizia, ecc..) e con i materiali che qui si trovano e si utilizzano.
Il lavoro si compone di vari elementi, trovati sul posto e trasformati dall’artista; nell’insieme danno vita ad un’opera enigmatica e suggestiva, che sembra entrata nella cappella e non volerne piu’ uscire. In un secondo momento la sfera di paglia e terra e’ stata tolta dal suo piedistallo e posizionata sulla soglia della cappella, metà dentro e metà fuori, a ribadire l’ambiguità del suo stato. (adriano nasuti wood)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sironi, Guttuso, Vedova

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Cherasco (CN) fino al 9/1/2010 via Vittorio Emanuele II, 29 Palazzo Salmatoris Arte e Ideologie Politiche a confronto a cura di Cinzia Tesio, con la collaborazione di Claudio Cerrato  Il nucleo centrale della mostra cheraschese sarà caratterizzato dalle opere di Sironi, Guttuso e Vedova atte a valorizzare significativi momenti storico–politici che hanno segnato l’arte italiana. Con Sironi si evidenzia l’arte del movimento “Novecento”, nato a Milano nel 1922 e strettamente legato all’arte fascista. Il “ritorno all’ordine” diventa espressione fondamentale per il “Novecento”, cui grande mentore e’ Margherita Sarfatti, la quale mise a disposizione di Mussolini un’arte in grado di assolvere una missione civile di altissima responsabilità: l’identificazione culturale degli italiani, tendenzialmente conservatori e legati al mito ottocentesco del Risorgimento, con la modernità.
Con Guttuso e Vedova si rappresentano invece i movimenti e le ideologie nate di riflesso all’arte fascista. Sempre a Milano nacque “Corrente”, a cui gli artisti che vi aderirono sentirono la necessità di spezzare la retorica ufficiale senza cadere nel generico e nel gratuito: si sviluppo’ un’arte impegnata, che riconosceva l’artista come tale e lo inseriva nel contesto sociale e politico. “Corrente” si ramifico’ in due tendenze: “Corrente Realistica”, marcata dall’esigenza di un impegno politico e sociale (alla quale aderi’ con grande convinzione Guttuso) e “Corrente Astratta”.  (Immagine: Mario Sironi, Il lavoro, s.d. olio su tela, cm 91×71. Forlì, Pinacoteca Civica, Collezione Verzocchi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

VideoReport Italia 2008_09

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Monfalcone fino 1/11/2010 Piazza Cavour 44, GC. AC Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone Opere video realizzate nell’ultimo biennio in Italia a cura di Andrea Bruciati  La rassegna e’ corredata da una pubblicazione bilingue supportata da una dettagliata sezione iconografica e da un’esaustiva appendice di apparati, comprensiva delle tecniche relative ai lavori in mostra e del curriculum di ciascun autore.  L’allestimento degli spazi e’ stato realizzato dall’azienda MOROSO.
56 gli artisti invitati: Alterazioni Video, Yuri Ancarani, Meris Angioletti, Emanuele Becheri, Riccardo Benassi, Rossella Biscotti, Giorgio Andreotta Calo’, Jacopo Candotti, Carlos Casas, Danilo Correale, Gianluca e Massimilano De Serio, Rä Di Martino, Patrizio Di Massimo, Andrea Dojmi, Cleo Fariselli, Flavio Favelli / Luca Mattei, Michael Fliri, Anna Franceschini, Chiara Fumai, Stefania Galegati, Riccardo Giacconi, Francesca Grilli, Paolo Inverni, Deborah Ligorio, Domenico Mangano, Diego Marcon, Eva Marisaldi / Enrico Serotti, Pietro Mele, Alessandra Messali, Sabrina Mezzaqui, Margherita Morgantin, Christian Niccoli, Nicola Nunziata, Valerio Rocco Orlando, Adrian Paci, Paolo Pennuti / Mirco Fabbri, Daniele Pezzi, Giulia Piscitelli, Paola Pivi, Farid Rahimi, Maria Domenica Rapicavoli, Sara Rossi, Matteo Rubbi, Davide Savorani, Marinella Senatore, Elisa Sighicelli, Giulio Squillacciotti, Marco Strappato, Santo Tolone, Luca Trevisani, Ian Tweedy, Marcella Vanzo, Nico Vascellari, Zapruder, Driant Zeneli, ZimmerFrei.  (Immagine: Marinella Senatore, Hope there’s somebody, 2008, photo set)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I futuristi a Dosso Casina

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Piacenza fino al 21/11/2010 via Chiapponi 39, Biffi Arte Moderna e Contemporanea Futurismo: dipinti, disegni, fotografie, documenti A cura di Luigi Sansone. In occasione di questa mostra sarà presentato al pubblico l’archivio di Ugo Piatti che include numerose fotografie inedite, lettere, documenti e medaglie riguardanti il Battaglione Lombardo dei Volontari Ciclisti Automobilisti, oltre a libri, riviste e cataloghi d’epoca che raccontano la storia del Futurismo. Tra le curiosità conservate nell’archivio spicca la cassetta con gli attrezzi originali con cui Ugo Piatti e Luigi Russolo, quest’ultimo firmatario del manifesto L’Arte dei Rumori (11-3-1913), costruirono i famosi strumenti “intonarumori” che rivoluzionarono profondamente l’estetica musicale futurista. Questo ricco e prezioso archivio, recentemente acquisito da Biffi Arte direttamente dagli eredi di Ugo Piatti, a conclusione della mostra sarà donato dalla Formec Biffi S.p.A, al nuovo Museo del Novecento all’Arengario, a Milano, che inaugura a fine novembre 2010. Nel mese di maggio del 1915, nell’imminenza dell’entrata in guerra dell’Italia a Milano si forma il Battaglione Lombardo Volontari Ciclisti Automobilisti, un’unità para-militare comandata dal capitano Carlo Monticelli, che si proponeva di preparare alla guerra i suoi “adepti”, addestrandoli alla marcia e al tiro col fucile per poi combattere al fronte contro gli austriaci.
Questa mostra storica-artistica “Il Battaglione Lombardo e i futuristi” vuole rendere omaggio a questo particolarissimo Battaglione con una selezione di dipinti, disegni, fotografie, documenti (con numerose lettere di F. T. Marinetti, Boccioni, Bucci, Erba e lettere inedite di Sant’Elia) che ne raccontano la storia: dai dipinti e disegni di Adriana Bisi Fabbri che documentano i volontari ciclisti, con Umberto Boccioni in testa, mentre attraversano Milano salutati dalla folla, alle famose parolibere di Marinetti dedicate alla battaglia di Dosso Casina, sino ai disegni di Mario Sironi, Carlo Erba e Anselmo Bucci. In mostra anche dipinti e disegni futuristi di Carlo Carrà, Gino Severini, Giacomo Balla, Francesco Cangiullo e Depero. Inoltre saranno esposti bollettini, medaglie, cartoline, riviste e libri futuristi che raccontano la storia del Battaglione e l’entrata in guerra dell’Italia, nonche’ l’album in cui il cuoco del Battaglione Lombardo, Domenico Valsecchi, raccolse i ricordi di quel periodo. Immagine: Adriana Bisi Fabbri, Intervento, 1915 Catalogo Edizioni Gabriele Mazzotta (112 pagine, 80 ill., € 24,00)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arcangelo: Kenya – Masai

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Bologna fino al 27/11/2010 Via D’Azeglio 55, Otto Gallery Arte Contemporanea. A distanza di quattro anni dall’ultima personale a Bologna, la OTTO Gallery presenta una nuova mostra di Arcangelo, dal titolo “Kenya – Masai”. È la testimonianza di un viaggio fatto da Arcangelo qualche tempo fa, un ricordo traslato su tela di emozioni scaturite dal contatto con la natura africana che puo’ essere definita primigenia. L’artista campano, infatti, porta un eco di un viaggio interiore, e non solo, compiuto tra le tradizioni ancestrali della cultura Masai del Kenya.  Dai primi rimandi alle terre africane degli anni Novanta, in questo ciclo i colori diventano piu’ vividi e accesi: lo spettro cromatico, infatti, si arricchisce e gli azzurri intensi, i gialli vivi, l’ocra e il verde propri delle terre africane, la fanno da padrone mettendosi in primo piano tra le figure degli animali tipici della regione keniana.
La natura primigenia ed essenziale tanto amata dall’artista, e’ quindi il soggetto di un mondo antico proprio di certe società tribali remote che l’artista accosta alla cultura occidentale grazie appunto alla scrittura che campeggia ai lati dei dipinti e funge da postilla della stessa rappresentazione. (arcangelo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mario Spezi: Coast to coast

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Prato fino al 10/11/10 Sede Provinciale Confartigianato Imprese viale Montegrappa, 138 mostra, dal titolo “Mario Spezi. Coast to coast. Chine, acquerelli, matite, tempere, oli e altri simili aggeggi”, verrà inaugurata sabato 9 ottobre alle ore 17.30, alla presenza delle telecamere di TOSCANA TV con il giornalista e conduttore Fabrizio Borghini. Come si evince dal titolo della mostra l’artista esporrà non solo le sue ben note caricature, apparse per molti anni a corredo degli articoli del quotidiano “LA NAZIONE”, ma anche tempere, oli e “altri simili aggeggi”, come li definisce scherzosamente lo stesso Spezi. La mostra e’ stata realizzata grazie al contributo di Euroconsul s.r.l., FlyArt e Miraglia.
Mario Spezi nasce a Sant’Angelo in Vado (PU) nel 1945. Ha collaborato con il quotidiano fiorentino “La Nazione” fin dal 1973, passando dalla cronaca giudiziaria alla pagina culturale. Nell’aprile del 2006 e’ stato protagonista di un clamoroso caso collegato alle indagini sul mostro di Firenze. Attualmente scrive per il “Corriere Fiorentino”, edizione toscana del “Corriere della Sera”. Ha lavorato per il “New Yorker”, “L’Espresso”, “L’Europeo”, il giapponese “Brutus”, nonche’ per la RAI (Chi l’ha visto?, Notti blu) e Mediaset. Collabora con “Panorama” e “Gente”. Ma la sua attività non si ferma qui. Sono infatti innumerevoli i saggi ed i romanzi pubblicati in Italia e all’estero. In particolare il saggio “The Monster of Florence”, scritto assieme a Douglas Preston, e’ stato tradotto in 18 paesi, dalla Cina alla Gran Bretagna, dalla Spagna alla Russia, dal Brasile alla Germania. Di questo testo le case produttrici americane United Artists e MGM hanno acquistato i diritti per una trasposizione cinematografica. (mario spezi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione di Terra ribelle

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Roma 14 ottobre ore 10.30 Auditorium Museo dell’Ara Pacisvia di Ripetta, 190 –  Presentazione di  Terra ribelle  con Anna Favella, Rodrigo Guirao Diaz, Fabrizio Bucci, Sabrina Garciarena, Maurizio Mattioli Regia di Cinzia Th Torrini  una coproduzione Rai Fiction – Albatross Entertainment S.p.A. in associazione con Cassiopea Film Production  Maremma, seconda metà  del XIX secolo, una terra difficile e violenta. Due giovani butteri, cresciuti insieme e accomunati dalla passione per l’avventura,  si ritroveranno a lottare l’uno contro l’altro, per il cuore della stessa donna.  Al termine della proiezione, ore 12.00 circa, incontro con il cast  In onda su Rai 1, da domenica 17 ottobre ore 21.10

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione di Articolotre

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Roma  13 ottobre  ore 12.00 Sala B viale Mazzini, 14 (entrata via Pasubio, 7) Conferenza stampa per la presentazione di  Articolotre conduce Maria Luisa Busi un programma di Maria Luisa Busi, Alessandro Garramone, Filippo Nanni, Anna Pagliara Regia di Maurizio Fusco  In onda su Rai 3, venerdì 15 ottobre ore 21.10

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I cortei nella capitale

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Roma. Leggiamo con soddisfazione che la proposta della regolamentazione delle manifestazioni e dei cortei in città prende corpo. L’importante è che venga ribadito il fermo diniego alla limitazione dei cortei o a tassazioni di qualsiasi tipo. Il diritto di manifestare va salvaguardato e non può essere in alcun modo soggetto a norme restrittive. Diversa è la sofferenza che patiscono le zone centrali della città e per risolvere tale questione spinosa viene presa in considerazione finalmente l’idea già avanzata diversi mesi fa ad Alemanno: dirottare i cortei in zone come quelle di Tor Vergata, uno spazio già utilizzato per le grandi manifestazioni. Prima fra tutte, l’incontro con i giovani nel 2000 con Giovanni Paolo II. Eviteremo così di paralizzare le aree centrali della città e di creare problemi alle fasce più deboli residenti. Su tutti gli anziani e i bambini. (On. Gianfranco Zambelli)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sicurezza stradale e l’etilometro

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Da anni Giovanni D’Agata, Componente del Dipartimento Tematico Nazionale Tutela del Consumatore di “Italia dei Valori” e fondatore dello “Sportello dei Diritti” è impegnato in un’ardua battaglia impegnandosi su due fronti: da una parte contribuire a garantire la sicurezza stradale tutelando al contempo la certezza del diritto e dall’altra tentare di proteggere gli automobilisti dagli abusi ed illegittimità degli enti accertatori delle infrazioni verificando la correttezza delle procedure e la regolarità degli atti.
Ciò che però ci pare opportuno mettere in evidenza è l’effettiva valenza probatoria nell’accertamento dello “stato di ebbrezza” dell’etilometro a fiato alla luce della segnalazione di numerosi casi in cui alcuni automobilisti, anche completamente astemi, a seguito dell’esame del cosiddetto “palloncino” hanno subito la contestazione del reato di cui all’articolo 186 del Codice della Strada con conseguenze pesantissime sia per ciò che riguarda la propria patente che per la propria fedina penale, anche al fine di evitare che comportamenti assolutamente non colposi comportino pene per soggetti non responsabili di alcuna violazione al Codice della Strada anche perché per chi viene sorpreso per guida “in stato di ebbrezza” la conseguenza naturale è anche un procedimento penale che porta nella gran parte dei casi ad una condanna certa.
Ciò anche alla luce della letteratura scientifica che è orientata pressoché in maniera generale a ritenere che la concentrazione di alcool contenuta nell’aria espulsa dai polmoni può variare a seconda di svariate variabili che dipendono da fattori diversificati e perciò soggettivi. Un’interessante e corposa sentenza di un Giudice di Pace di Ancona partendo da assunti di natura scientifica c’invita ed invita soprattutto il legislatore e le autorità impegnate negli accertamenti sulle Nostre strade ad una seria riflessione in merito alla necessità di un miglioramento della disciplina che appare a questo punto lacunosa in merito alla necessità di ulteriori analisi sugli automobilisti beccati con un tasso alcolemico superiore ai 0,5 grammi per litro. Nella decisione cui ci riferiamo il Giudice di Pace di Ancona ha accolto il ricorso di un automobilista che sarebbe stato beccato alla guida “in stato di ebbrezza” condannando la Prefettura al pagamento delle spese processuali, partendo dall’assunto della scarsa attendibilità dello strumento che misura la presenza di alcool nel sangue con l’aria espirata e quindi per difetto di prova.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il lago di Vico e seconda Kolontar

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

“Un milione di metri cubi di fanghi tossici, fuoriusciti da uno stabilimento chimico di alluminio a Kolontar, si sono riversati sulle aree agricole circostanti, travolgendo interi villaggi e causando diverse vittime.” Questo il commento allarmato dell’On. Scilipoti (IdV), riferito alla catastrofe ambientale verificatasi recentemente in Ungheria. “Si tratta di fanghi e liquami rossi altamente corrosivi e velenosi, contenenti silicio, ferro e altri metalli pesanti che sono arrivati ai fiumi: il Danubio è altamente inquinato; il Marcal è morto: sono andati distrutti tutti i pesci e la vegetazione che lo popolavano. La contaminazione dell’acqua potabile è un dato di fatto, mentre l’assorbimento della marea rossa nel sottosuolo creerà danni ingenti all’agricoltura. Questa triste vicenda,
dovuta quasi sicuramente all’incuria umana, dovrebbe trasformarsi in un campanello d’allarme – continua il deputato di Italia dei Valori – per la vicenda simile, pur se diversa, del Lago di Vico, nel viterbese, dove una gestione criminale dei rifiuti, soprattutto con scarichi abusivi, e l’utilizzo abnorme di pesticidi, ha provocato l’inquinamento del bacino idrico e causato lo sviluppo sproporzionato della cosiddetta alga rossa, ricca di tossine che possono avere effetti neurologici, epatici e cancerogeni. Da anni, ormai, denunciamo questa  pericolosissima situazione: l’acqua
contenente l’alga rossa finisce nelle falde acquifere; da queste falde si attinge acqua potabile e per usi irrigui; i cittadini bevono e mangiano acqua e cibi inquinati. Se si continuano a irrorare i terreni limitrofi al lago con ancora eccessivi quantitativi di sostanze fertilizzanti e fitofarmaci, una tragedia simile a quella di Kolontar, sempre in agguato, potrà creare danni incalcolabili al territorio e alla salute. Le istituzioni vigilino maggiormente sui responsabili di siti industriali o agricoli – conclude l’on. Scilipoti (IdV) – perché, se dovessero ripetersi ulteriori eccessive immissioni di pesticidi per negligenza o irresponsabilità, sarà giusto che i colpevoli paghino, civilmente e penalmente, in prima persona.” (Dott. Giuseppe Cuschera)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I pakistani e la parità uomo-donna

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Le comunità pakistane di Modena e Reggio Emilia, non trovano le  parole per esprimere la propria rabbia ed il proprio sdegno per il drammatico omicidio di Shenaz Begum per aver difeso la figlia Nosheen Butt dal padre che la voleva costringere ad un matrimonio imposto. Noi crediamo che questi episodi isolati di violenza contro le donne infrangano il lavoro sincero degli immigrati che hanno la volontà di convivere con le tradizioni del paese ospitante, distruggano l’immagine della maggioranza degli immigrati che è contro la violenza e crede nella parità uomo e donna, interpretino male le tradizioni degli immigrati stessi. Crediamo che fare il padrone dei propri figli non abbia niente a che fare con nessuna religione e nessuna cultura civile. Nella legge pakistana un matrimonio combinato o una promessa di matrimonio di un minorenne non ha nessun valore giuridico. Secondo la religione Islamica, praticata dal 97% degli abitanti nel Pakistan, ‘’chi ammazza un essere umano è come se ammazzasse tutta l’umanità.’’ La religione e la tradizione islamica non dicono che il matrimonio va  imposto o combinato. Questi casi, seppur isolati, ci preoccupano per il nostro futuro in Italia. I casi isolati vanno isolati. Noi riteniamo che questa cultura che prende di mira le donne e che  fino a pochi anni, fa era presente in molte parti del mondo, vada combattuta insieme. Dobbiamo cercare tutte le soluzioni possibili per sconfiggere questo pensiero non soltanto perché rappresenta un problema di convivenza tra i cittadini immigrati e gli italiani, ma perché crediamo alla sacralità della vita e alla parità tra uomo e donna. Se il caso di Nosheen, in cui la madre ha difeso la figlia(cosa che non si era vista nel caso di Hina di Brescia e Saana di Pordenone) dà una segnale chiaro che la metà del nostro cammino è stata fatta, ora ci manca un altro pezzo che dobbiamo fare tutti insieme, prendendo le distanze dalla mentalità malata che crede nella supremazia dell’uomo. L’Associazione Pakistana di Reggio Emilia e la comunità pakistana condannano duramente questa idea ed esprimono tutta la solidarietà a Nosheen.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

New works by Hanna Liden

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Zurich 28. October 2010 Galerie Gmurzynska to announce an exhibition of new works by Hanna Liden at its’ Zurich  location. Born in Stockholm and working in New York for the past decade, Liden has been central to the  reemergence of the downtown scene of New York City. Working mainly in photo based materials she has  created a dynamic and rich oeuvre which explores alternative subcultures with a cinematic eye. For this  exhibition Liden has cast her sights on the tradition of still life compositions as a vessel for ambiguous  notions of the gothic and supernatural. The works can be seen as descendants of both Dutch still  life painting and the breadth of horror cinema, creating exciting and beautifully haunting images that  timelessly exist within romantic notions of the occult. This will be the artist’s first show with Gmurzynska. Liden has been included in numerous important museum shows, including the 2006 Whitney Biennial,  “Compulsive” at the Palais Tokyo in 2008, “In a Silent Conversation with Ingmar Bergman” at the Kunstmuseum  Thun in 2008, “New York Minute” at the MACRO in 2009 and “Fresh Hell: Carte Blanche to Adam McEwen”  opening this month at the Palais Tokyo. This exhibition will be accompanied by a catalogue. An opening  reception will be held on October 28th from 6:30–8:30, the artist will be present.  galerie gmurzynska zurich Paradeplatz 2, 8001 Zurich Switzerland  http://www.gmurzynska.com

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Municipal Elections in Vienna

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

In Vienna, Austria, 20,7 % of the population are not entitled to vote for the city council, because they are not Austrian citizens. In some districts of Vienna, almost 70% of the population cannot even vote for their district council, because they are not EU citizens. This massive exclusion from the polls has become a major problem for democracy. This deficit in Austrian democracy became a European problem in February 2000 when the extreme right Freedom party became part of the government. Since then, Austria has been setting the pace for the shift to the right throughout Europe. It is high time to repair democracy.
For the local elections on Sunday, 10 October, ENARA — the European Network Against Racism Austria — has launched a vote exchange campaign: the Wahlwexel (www.wahlwexel.at). The Wahlwexel gives the possibility to actually vote to people who are excluded from the polls. The principle is simple, easy, and legal. One person, who is entitled to enter the polling booth, passes the decision for whom to vote to a person who is not entitled to vote. This simple concept and campaign created quite a turbulence in Austria, where the right for immigrants to vote is stricty denied by the majority. The nationalist voices were helpless because Wahlwexel cannot be prohibited. The effect of the campaign was to raise awareness for the significant lack of democracy in the heart of Europe. A debate about democracy has been set in motion.
Next, the Wahlwexel campaign will be promoted on the European level with our partners in the European Network Against Racism. The age of the nation-state is over. We live in a globalised world. Therefore political institutions have to adapt to modern times or see the demise of no democracy. The right to vote cannot be restricted only to citizens any more, but has to become a right of all residents throughout Europe. The EU has already promoted the right to vote for residents on a local and regional level. This process of democratisation has to go on and reach national and supranational levels, because most important decisions are taken there. If the EU allows undemocratic systems excluding major parts of the population from political participation, it will fail in its attempt to bring peace, democracy and wealth to its members. Instead, racist hatred will prevail as can be seen in Austria and other European countries today. A movement by civil society against racism in Austria plays a crucial role for Europe.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova mappa del parto in Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Roma 12 ottobre alle 11.30 a Roma presso la sede di “Think Link” (via della Colonna Antonina, 35)  conferenza stampa, alla presenza delle Istituzioni (saranno presenti, fra gli altri, l’On. Leoluca Orlando, l’On. Ignazio Marino, l’On. Giuseppe Palumbo, il Sen. Cesare Cursi, l’On. Benedetto Francesco Fucci e l’On. Lucio Barani), per annunciare la loro ricetta. Sono stati invitati il Ministro della Salute Ferruccio Fazio e il Sottosegretario Eugenia Roccella. Interverranno il Prof. Giorgio Vittori, il Prof. Giovanni Monni, il Prof. Giovanni Scambia ed il Dott. Carmine Gigli.
La rete materno-infantile in Italia è di eccellenza, con un tasso di mortalità neonatale del 2,35 per 1.000, fra i più bassi al mondo. Dopo 30 anni dalla sua definizione ha però naturalmente bisogno di una manutenzione e il ricorso eccessivo alla pratica del taglio cesareo ne è il sintomo più evidente. Una misura necessaria anche per riportare la serenità fra la popolazione, allarmata da alcuni recenti fatti di cronaca. I ginecologi italiani, insieme, intendono fare chiarezza e presentano la loro proposta operativa per ridisegnare la mappa di dove e come si nasce nel nostro Paese, chiedendo ai rappresentanti delle Istituzioni di fare la loro parte.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Montenegro: “primo stato ecologico al mondo”

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Barcolana di Trieste, una delle più famose regate veliche d’Europa, è in programma oggi nel golfo del capoluogo del Friuli Venezia Giulia, con la presenza nello stand del Ministero dell’Ambiente Italiana del Ministro del Turismo della giovane Repubblica, Predrag Nenezic. Al suo fianco, il sottosegretario all’Ambiente italiano Roberto Menia, il direttore generale del Ministero Italiano dell’Ambiente Corrado Clini, l’assessore regionale all’Ambiente Elio De Anna e il sindaco di Duino-Aurisina Giorgio Ret.
“Siamo qui per celebrare la cooperazione sul versante ambientale tra la Repubblica del Montenegro e il Ministero Italiano dell’Ambiente – ha detto Nenezic –, che si sviluppa da sei anni, includendo la realizzazione di numerosi progetti in opera e altri in cantiere nel campo del turismo sostenibile, della protezione ambientale e dell’efficienza energetica. Uno dei punti d’eccellenza – ha ricordato – sarà la realizzazione del primo Eco Building nella Regione dell’Europa sud orientale, la futura sede del Ministero dell’Ambiente del Montenegro, che sorgerà nella nostra capitale Podgorica grazie al supporto ricevuto dal Ministero dell’Ambiente italiano attraverso il programma di cooperazione fortemente voluto e sostenuto dal direttore Corrado Clini”. Tra i progetti nati nell’ambito della cooperazione italo-montenegrina in tema di ambiente, il sottosegretario all’Ambiente Roberto Menia ha ricordato quello per la mobilità sostenibile inaugurato qualche mese fa a Perasto, città storica d’impronta veneziana alle Bocche del Cattaro. “La chiusura al traffico del centro e il programma di mobilità sostenibile – ha detto il sottosegretario – ha incrementato notevolmente il flusso del turismo, segno di come la ricetta del turismo sostenibile si riveli vincente”. Il sottosegretario Menia e il ministro Nenezic celebreranno ulteriormente l’amicizia italo-montenegrina partecipando insieme domani alla gara della Barcolana bordo della barca con bandiera del Montenegro.
Tra i progetti sostenuti dal Ministero dell’Ambiente in Friuli Venezia Giulia, il direttore Clini ha anche ricordato “quello per il trasferimento delle merci dall’autostrada alla ferrovia, con l’obiettivo di ridurre la congestione del traffico e l’inquinamento durante i lavori per la costruzione della terza corsia dell’autostrada A4 Trieste-Venezia”.

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Immigrati e permesso di soggiorno

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Dichiarazione del Senatore Radicale Marco Perduca: “I Radicali casertani, Radio Radicale e oggi il sottoscritto son stati oggi gli unici soggetti politici presenti alla marcia dei partecipanti
allo “sciopero delle rotonde”. La mobilitazione, che dalla settimana prossima si spostera’ a Roma per incontri in Parlamento e un’assemblea pubblica venerdi’ 15 a Santa Maria Maggiore, chiede, tra le altre cose, che venga ampliata la platea delle regolarizzazioni con permesso di soggiorno dei cittadini non italiani oggi lavoratori saltuari in Italia. Come Radicali mettiamo a disposizione della rete anti-razzista la nostra presenza nelle due Camere per presentare un quadro normativo che possa andare incontro alle esigenze di migliaia di persone che vogliono vivere in Italia lavorando nella legalita’ che puo’ consentire loro una vita dignitosa. La nostra presenza e impegno proseguiranno anche nelle prossime settimane quando gli amici del casertano saliranno a Roma.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Afghanistan e le promesse mancate del ministro

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Dichiarazioni del deputato radicale Maurizio Turco, cofondatore del partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm), e Luca Marco Comellini, segretario del Pdm che cadenzano passo dopo passo le promesse mancate del Ministro La Russa:  “Ancora un attacco agli italiani. La Russa: “Rimpiazzeremo anche i Blindati”. (20 ottobre 2008 – La Repubblica).  La Difesa: in Afghanistan quanto prima arriveranno i Freccia, nuovissimi blindati dell’esercito, attrezzati per proteggere i soldati dalle mine. (21 giugno 2009 – La Stampa). Attentato, morto il Parà Di Lisio e feriti 3 suoi commilitoni. La Russa: “I Lince sono superati, presto i nuovi blindati Freccia, salveranno molti soldati”. (15 luglio 2009 – La Stampa). La Russa: “Il Governo ha deciso l’invio in Afghanistan di nuovi mezzi blindati, nei prossimi mesi arriveranno 54 Freccia”. (16 luglio 2009 – La Stampa ). Il ministro La Russa ha parlato poi dei nuovi veicoli blindati Freccia che verranno mandati in Afghanistan. La partenza di questi mezzi era in realtà prevista da due mesi, come scritto da L’Espresso. (16 luglio 2009 – L’Espresso)
Il Freccia, il blindato che sta per fare il suo esordio sul territorio afghano, è un bestione da 30 tonnellate. (22 luglio 2009 – La Stampa). Dall’Afghanistan si chiedono non tanto uomini, ma mezzi … va aumentata la componente corazzata. La risposta alle nuove esigenze sono i Freccia. (27 luglio 2009 – La Stampa). Per migliorare la sicurezza dei militari ci sarà la progressiva sostituzione dei mezzi Lince con i Freccia, il tutto assicura La Russa senza altri aggravi sul bilancio. (29 luglio 2009 – Corriere della Sera).  Di Lisio è morto proprio a bordo di un Lince. Adesso i nostri invieranno sul campo i blindati Freccia. (3 agosto 2009 – Bruno Vespa su Panorama).  Attentato in Afghanistan, muoiono 6 militari italiani. Due mesi fa il Ministro La Russa, in un’informativa in Parlamento, aveva annunciato la prossima sostituzione dei Lince con i Freccia, he garantiscono maggiore protezione ai soldati. Presentati lo scorso febbraio però, sono rimasti in Italia. (18 settembre 2009 – Libero). La Russa: “Nuovissimi mezzi blindati in Afghanistan, sono i Freccia”. (11 dicembre 2009 – Il Sole 24 Ore).  Corsa contro il tempo per inviare i Freccia in Afghanistan. La Russa: “Incrementeremo la sicurezza delle truppe”. (6 febbraio 2010 – Italia Oggi) . Ministro della Difesa Ignazio La Russa: “Con il prossimo arrivo in Afghanistan del nuovo blindato Freccia, i militari italiani potranno avere una protezione maggiore di quella assicurata dai Lince”. (18 maggio 2010 – Sky Tg24). 4 morti e un ferito, Lince salta su uno IED. (9 ottobre 2010). “Il Partito per i diritti di militari e forze di polizia ha sollevato la questione della inadeguatezza dei mezzi Lince al conflitto in cui sono costrette ad operare le nostre forze armate fin dal luglio del 2009. È trascorso più di un anno da quando La Russa ha annunciato l’impiego dei blindati Freccia in Afghanistan eppure questi mezzi sono ancora un miraggio e non sappiamo fino a quando lo saranno. Intanto siamo costretti ad assistere ai suoi annunci mentre i nostri militari continuano a morire”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Politica: Riaggregare il centro?

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

La necessità della riaggregazione dei cristiani in politica per rompere l’attuale bipolarismo  è stata sottolineata durante il seminario, organizzato da Solidarietà (www.solidarieta.biz), che si è  svolto nell’aula Pio XI della Pontificia Università Lateranense sul tema: “Oltre il  bipolarismo, cristiani in politica. Quale modello di sviluppo?” Al seminario, hanno partecipato, tra  gli altri, i parlamentari Paola Binetti e Savino Pezzotta (Unione di centro), oltre ai relatori Carlo  Casini (eurodeputato e presidente del Movimento per la vita italiano), Enrico Maria Tacchi (docente  di Sociologia all’Università Cattolica di Brescia e vicepresidente di Solidarietà), Angelo Mattioni  (ordinario di Diritto costituzionale all’Università Cattolica di Milano), Alberto Fossati (docente di  Diritto pubblico e Legislazione sociale all’Università Cattolica di Milano e coordinatore regionale  lombardo dell’Alleanza per l’Italia), Gian Guido Folloni (giornalista) e Roberto Roggero, del  Centro studi di Solidarietà). All’inizio dei lavori Piero Pirovano, presidente di Solidarietà, ha letto il saluto del Rettore  Magnifico monsignor Enrico dal Covolo, che nel pomeriggio è stato ordinato vescovo nella basilica  di San Pietro. Dopo aver espresso il convincimento che il dibattito sul tema del seminario “non poteva avere sede  più felice dell’Università del Papa”, Monsignor dal Covolo ha ricordato, tra l’altro, il magistero di  Benedetto XVI, secondo cui la Chiesa, intesa come comunità in cammino, sente “viva e  imprescindibile l’urgenza di stimolare l’impegno dei cristiani anche nell’ambito della politica”. Di particolare interesse, per l’attualità del momento politico, è stato l’intervento di Angelo Mattioni,  il quale ha sottolineato con forza che più la legge elettorale si allontana dal proporzionalismo, più ci  si allontana dalla democrazia. Mattioni ha inoltre affermato che la legge elettorale non deve coartare la società civile, come invece attualmente succede. Carlo Casini, dal canto suo, ha ribadito che la riaffermazione del Diritto alla vita sin dal  concepimento di ogni essere umano dovrebbe essere motivo più che sufficiente per indurre i  cristiani a riaggregarsi nell’azione politica. Ciò può essere fatto, nell’autonomia dei diversi soggetti, condividendo – come ha affermato  Roberto Roggero, un’unica mission che consiste nell’attuare un nuovo modello di sviluppo che abbia il suo perno nel diritto alla vita di ogni essere umano sin dal suo concepimento.
Strumento per arrivare ad una simile riaggregazione potrebbe essere la formazione di cartelli elettorali in vista delle elezioni amministrative del prossimo anno e di eventuali elezioni politiche  anticipate.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »