Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

“Le donne e la sicurezza”

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 ottobre 2010

Ancora un grande successo di pubblico con oltre un centinaio di esponenti del mondo della politica, del giornalismo e del settore sicurezza, il 30 settembre per la presentazione a Roma da parte della Fondazione Enzo Hruby, presso la Sala del Refettorio della Camera dei Deputati, a Palazzo San Macuto, della seconda ricerca e del libro “Le donne e la sicurezza – Indagine sulle azioni delle famiglie contro gli episodi di criminalità”. La ricerca, commissionata dall’Osservatorio della sicurezza della Fondazione Enzo Hruby ad Astra Ricerche, versione aggiornata e ampliata della prima indagine realizzata nel 2008 e confluita nel seconda edizione del libro “Le donne e la sicurezza” scritto da Paola Guidi, è stata resa nota in occasione di una conferenza stampa coordinata da Marco Carminati, giornalista de Il Sole 24 ore. Dopo una breve presentazione delle attività della Fondazione Enzo Hruby, il Vice Presidente Carlo Hruby ha spiegato le motivazioni che hanno determinato la realizzazione della seconda ricerca “Le donne e la sicurezza”. E come ha confermato Paola Guidi, del 13% d’aumento che ha contraddistinto in due anni l’acquisto di sistemi elettronici di protezione solo l’ 8,4% è stato installato da specialisti del nostro settore. “A confermare l’insicurezza sempre più diffusa Cosimo Finzi, ricercatore di Astra Ricerche, ha portato una serie di dati a partire dall’indubbio effetto mediatico delle notizie sulla criminalità sulle dichiarazioni delle donne. “A prescindere da questo è indubbio che sia nettissimamente cresciuta la percentuale non solo delle donne impaurite e addirittura terrorizzate, ma anche quella delle intervistate che hanno dichiarato di avere avuto esperienze dirette o indirette di reati, con un incremento di quelli a modalità violenta. E 3 donne su 4 temono fortemente di subire un’aggressione fisica”. Il Ten. Col. Stefano Manzi, Comandante del Reparto Analisi Criminologiche del RaCIS ha poi approfondito il rapporto tra criminalità e mondo femminile. “La donna rappresenta per sé e per gli altri la sicurezza ed è per questo che difficilmente è portata a delinquere contro i componenti della sua famiglia. Nell’ambito del progetto di ricerca Socrates, avviato nel 2008 da diversi atenei italiani in collaborazione con Microsoft è emerso questo diverso assetto femminile – ha rivelato Manzi – nel comportamento criminale”. Sul piano dell’andamento del mercato della security Florindo Baldo, Presidente di Anciss (Anie Confindustria), l’associazione che riunisce le aziende della sicurezza, dell’antincendio e del’automazione degli edifici, ha confermato la perdurante crisi del mercato anche nel primo semestre del 2010, con un calo intorno al 4-5%, che viene dopo il – 4,8% del 2009. “Particolarmente pesante il taglio delle vendite dell’antintrusione – ha dichiarato Baldo – con una caduta intorno al 25%. Attendiamo i prossimi mesi con molta preoccupazione e qualche speranza; tutto può cambiare se riprende vigore l’attività edilizia”. (Fondazione Enzo Hruby Ilaria Lastri) (pubblico, libro donne)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: