Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 341

Conciliazione lo strumento più diffuso

Posted by fidest press agency su domenica, 24 ottobre 2010

Nel 2009, allo sportello della Camera di Commercio di Udine sono state depositate 109 domande di conciliazione. Di quelle attivate, 32 si sono concluse positivamente, il 70% con accordo tra le parti raggiunto con l’intervento del conciliatore chiamato, nel suo ruolo, ad aiutarle nella composizione delle divergenti posizioni. Nel 2010 (dati al 30 settembre), l’ufficio di Udine ha ricevuto 76 domande, di cui quasi il 60% tra imprese e consumatori, 6 delle quali svolte con la nuova normativa. Solo in questi giorni, durante quella che Unioncamere, da sette anni, indica come “Settimana Nazionale della Conciliazione”, sono arrivate in Cciaa una quindicina di domande, grazie anche all’agevolazione della gratuità proposta per stimolare il ricorso a questo importante strumento di composizione stragiudiziale delle controversie civili e commerciali. Sono alcune cifre, presentate dal segretario generale della Cciaa di Udine Fabiano Zuiani, che inquadrano un fenomeno su cui da anni le Cciaa italiane si stanno impegnando, istituto che l’Ente camerale udinese è stato tra i primi a sviluppare e su cui, questa mattina, ha organizzato un partecipatissimo convegno, in Sala Valduga, per fare il punto sul tema, proprio quest’anno disciplinato dal decreto legislativo 4 marzo n. 28. Una normativa che ha introdotto diverse novità, ma abbastanza controversa nei contenuti: proprio su questo, si sono confrontati studiosi, magistrati e conciliatori davanti a un pubblico numeroso e molto interessato, formato da rappresentanti delle categorie e da professionisti, avvocati, notai, commercialisti, giudici, ma anche periti, geometri e molti conciliatori. Il componente di giunta camerale Giuseppe Pavan, delegato dal presidente Giovanni Da Pozzo a introdurre l’appuntamento, ha sottolineato come «la Camera di commercio di Udine ponga estrema attenzione a questa attività, che si va affermando sempre più». A entrare nel dibattito, Mauro Bove (preside Facoltà di Giurisprudenza Università degli Studi di Perugia), Andrea Zuliani (magistrato presso il Tribunale di Udine), l’avvocato Mario Formaio e il geometra Michele Peloso, entrambi conciliatori della Camera di Commercio di Udine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: