Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 27 ottobre 2010

Premio Bianca D’Aponte a Laura Campisi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

Con il brano “Cuorefisarmonica” e si aggiudica anche la targa Miglior Interpretazione Laura Campisi, palermitana con il brano “Cuorefisarmonica” è la vincitrice assoluta della VI edizione del Premio Bianca d’Aponte, il concorso per cantautrici che si è concluso, sabato 23 ottobre 2010 ad Aversa. Laura Campisi ha ottenuto anche la targa per la miglior interpretazione mettendo d’accordo pubblico e giuria.  Gli altri premi, assegnati dalla giuria di qualità, quasi cento elementi tra giornalisti, musicisti e addetti del settore, e offerti dalla SIAE sono: Premio della Critica a Paola Rossato di Gorizia, con il brano “Io e la Collina”, Miglior Testo a Roberta Gulisano di Enna, con “Troppo profondo per le ventitré”, Miglior Composizione a Lea Esposito di Scafati (Na)  con “Come ruggine”, Premio Top1 Communication a Melissa Ciaramella di Roma (ma nata a Gela) con “Le Radici”.
La manifestazione nata sei anni fa, si fregia dell’adesione del Presidente della Repubblica per l’edizione 2010. Il Capo dello Stato ha assegnato alla manifestazione e agli organizzatori una speciale medaglia presidenziale in fusione di bronzo all’edizione 2010 che a discrezione e sotto la propria responsabilità hanno deciso di conferire a Oscar Avogadro recentemente scomparso e amico del Premio e di Bianca e consegnata alla moglie. Fausto Mesolella ha voluto poi recitare il testo di uno dei brani del paroliere di Loredana Bertè e Anna Oxa.
Il Premio Bianca d’Aponte è promosso dall’Associazione Bianca d’Aponte sotto l’egida della Siae e il patrocinio della Presidenza del Consiglio – Dipartimento per le Pari Opportunità, dell’Osservatorio Parlamentare Europeo (OPE), della Regione Campania, della Provincia di Caserta e del Comune di Aversa.  L’associazione musicale nasce per ricordare la cantautrice Bianca d’Aponte, scomparsa il 15 agosto 2003, a soli 23 anni, alla vigilia dell’incisione del suo primo singolo con la BMG Ricordi.
Informazioni: http://www.biancadaponte.it
Laura Campisi Siciliana, nel 1997 e fino al 2004 studia canto jazz presso la scuola “Musica Insieme” di Palermo sotto la guida di Loredana Spata, ciò le dà la possibilità di partecipare a festival di musica jazz in Italia e all’estero, e di svolgere un’intensa attività concertistica nella propria città. Sono queste le occasioni che la portano a collaborare e ad incrociarsi con  musicisti di grande spessore quali Sheila Jordan, Paul Jeffrey, Salvatore Bonafede, tanto per citarne alcuni. Consegue la laurea in discipline della musica presso l’Università degli Studi di Palermo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Malattie reumatiche: per una terapia dal volto umano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

In un albergo romano, situato nel cuore di Roma, si sono ritrovati, con un folto gruppo di giornalisti e di operatori del settore, tre reumatologi in conferenza stampa per presentare un prodotto e una risposta terapeutica alla Artrite reumatoide, spondilite anchilosante e artrite psoriasica. Si tratta di Giovanni Minisola Primario Divisione di Reumatologia Ospedale di Alta Specializzazione San Camillo, Roma, Giovanni Lapadula Professore Ordinario di Reumatologia, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna e Medicina Pubblica (DiMIMP), Università di Bari, Sez. di Reumatologia del DiMIMP, Ignazio Olivieri Direttore del Dipartimento di Reumatologia della Regione Basilicata,  Ospedale San Carlo di Potenza e Ospedale Madonna delle Grazie di Matera e ai quali si è aggiunta come testimonial Antonella Celano Consiglio Direttivo Associazione Nazionale Malati Reumatici (A.N.MA.R.), Presidente Associazione Pugliese Malati Reumatici (A.P.MA.R.). Come moderatore è stato chiamato Marcello Portesi.
Per comprendere meglio di cosa stiamo parlando incominciamo con il dire che l’artrite reumatoide è una malattia infiammatoria cronica e debilitante che provoca dolore, tumefazione (gonfiore), rigidità e perdita della funzionalità a livello articolare. L’artrite reumatoide (una malattia autoimmune) appartiene a un gruppo di patologie correlate, in cui il sistema immunitario “si sbaglia” e attacca i tessuti sani del proprio stesso organismo. La spondilite anchilosante, nota anche con l’eponimo di “malattia di Bechterew”, è una patologia reumatica progressiva e dolorosa che causa l’insorgenza di artrite a livello dello scheletro assiale (colonna vertebrale e articolazioni sacroiliache), nonché talvolta la comparsa di un processo infiammatorio a carico delle articolazioni periferiche, degli occhi, dei polmoni e delle valvole cardiache. In caso di spondilite anchilosante, alcune o tutte le articolazioni e le ossa della colonna vertebrale si fondono. Benché la fusione completa del rachide rappresenti un evento raro2, molti pazienti manifestano grave rigidità a livello articolare e dorsale (schiena), nonché perdita della mobilità e deformità. Questa malattia rientra tra le cosiddette spondiloartropatie, un gruppo di patologie in cui il sistema immunitario del paziente attacca i tessuti sani del proprio organismo e si associa talvolta a psoriasi (una patologia cutanea) oppure a malattia infiammatoria cronica intestinale (MICI). L’artrite psoriasica (o psoriasi artropatica) è, a sua volta, una malattia infiammatoria cronica caratterizzata dalla presenza contemporanea di artrite e di chiazze psoriasiche. L’artrite psoriasica rientra in un gruppo di patologie (le malattie autoimmuni) in cui il sistema immunitario del paziente “si sbaglia” e attacca i tessuti sani del proprio stesso organismo. Benché l’eziologia precisa dell’artrite psoriasica sia ignota, nel suo sviluppo potrebbero avere un ruolo fattori genetici e ambientali. Il quadro sindromico dell’artrite psoriasica è caratterizzato da rigidità, dolore e tumefazione (gonfiore) a livello delle articolazioni e dei tessuti molli circostanti, con disabilità, rigidità mattutina e astenia. A questo punto s’impone capire qual è la risposta terapeutica da quando, dieci anni fa, è comparso in Italia il primo farmaco biologico per la terapia delle malattie reumatiche immunomediate. Si chiama Simponi® (golimumab), un anticorpo monoclonale totalmente umano che – fatto unico in questo settore – ha ricevuto contemporaneamente le indicazioni per artrite reumatoide, spondilite anchilosante e artrite psoriasica. Elementi caratterizzanti e innovativi di questo nuovo farmaco, oltre alla efficacia e alla sicurezza certificate da ben cinque studi registrativi, sono dati dalla semplicità di somministrazione, effettuabile una sola volta al mese per via sottocutanea, e dall’utilizzo di un iniettore predosato appositamente studiato per favorirne l’uso in pazienti con compromissione articolare, frequente in caso di artrite reumatoide e artrite psoriasica. Un farmaco, quindi, che riassume in se efficacia e semplicità di somministrazione. In questo caso, come ha ben sottolineato Giovanni Lapadula: «I biologici, da dieci anni a questa parte, hanno realmente cambiato il corso della reumatologia”. E la reumatologia è giusto ricordarlo non è un ramo della medicina di marginale interesse. Basta pensare che l’artrite reumatoide affligge circa 21 milioni di persone nel mondo, 400mila in Italia. Non solo. L’Organizzazione Mondiale della Sanità prevede un aumento dell’incidenza dell’artrite reumatoide in Europa nel corso dei prossimi dieci anni, come conseguenza dell’invecchiamento della popolazione. Ma “artritici” si può anche nascere, nel senso che l’insorgenza della malattia in pratica non ha una collocazione specifica in rapporto all’età dei pazienti e tende ad interessare tutti a tutte le età. Va poi aggiunta una riflessione che si attaglia al caso specifico ma riguarda tutta la medicina in generale. Occorre fare prevenzione. Occorre fare diagnosi precoci. E se tali metodiche costituiscono un costo elevato non si può ignorare che la spesa per la sanità pubblica diventa senz’altro più onerosa in corso d’opera allorchè si interviene quando la malattia è avanzata. In altre parole che meno spende oggi in prevenzione rischia di pagare a caro prezzo l’inevitabile morbilità a posteriori e la possibilità concreta di ritrovarci con una malattia cronicizzata. E di guasti, purtroppo, già oggi se ne rilevano tanti e devono farci riflettere seriamente.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La pesantezza e la grazia: Astrazioni e spiritualità

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

Roma Giovedì 28 ottobre 2010 ore 19.30 Viale Trinità dei Monti, 1 Accademia di Francia a Roma – Villa Medici Con la mostra La pesantezza e la grazia, l’Accademia di Francia a Roma Villa Medici inaugura – in aggiunta al normale orario di visita – l’apertura serale tutti i giovedì, durante i quali si alterneranno incontri, dibattiti e visite guidate.  Il curatore Éric de Chassey, accompagnerà il 28 ottobre il pubblico nelle sale espositive dei Villa Medici raccontando il modo in cui ha scelto gli artisti in mostra e le opere che essi hanno selezionato per rappresentare il tema dell’astrazione e della spiritualità.
Fino a domenica 2 gennaio 2011, l’Accademia di Francia a Roma presenta la mostra La pesantezza e la grazia, Astrazioni e spiritualità – realizzata in collaborazione con il Collège des Bernardins a Parigi – che riunisce le opere di cinque artisti internazionali attorno al tema dell’astrazione: Emanuele Becheri, Callum Innes, Georges Tony Stoll, Emmanuel Van der Meulen e Marthe Wéry. Questi artisti non hanno in comune solo l’appartenenza alla tradizione astrattista, ma incarnano quello che Éric de Chassey, curatore della mostra, definisce “astrazione spiritualizzante”. Non si tratta di astrazione spirituale, ossia un’astrazione il cui contenuto sia esplicitamente spirituale e dove l’artista, con il suo lavoro, intenda rappresentare la sfera dell’invisibile, del metafisico, del trascendente.
Le opere esposte sono particolarmente in sintonia con il pensiero di Simone Weil dai cui scritti è ispirato il titolo della mostra: La pesanteur et la grâce. Gli artisti si ritraggono e rimane il lavoro della materia in sé. Essi hanno dunque la comune convinzione che la grazia si possa trovare attraverso la pesantezza; le loro opere nascono dalla manipolazione di materiali grezzi e sono il risultato finale di una condizione in cui l’artista ha abbandonato il proprio ‘mestiere’, per lasciare ai materiali stessi il ruolo di protagonisti. Offrono il loro sguardo e lo condividono con il pubblico tramite le opere proposte, aperte a un’interpretazione libera e orientata semplicemente da ciò che lo spettatore avrà di fronte agli occhi e al corpo. (image 0004)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

1° centenario nascita di Pietro Annigoni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

Firenze 27 ottobre verrà presentata ufficialmente a l’emissione filatelica di Poste Italiane dedicata, nel primo centenario della nascita, a Pietro Annigoni nell’ambito della serie tematica “Il patrimonio artistico e culturale italiano”. Il progetto è stato promosso e condiviso dal Comune di Milano, dal Comune di Firenze, da Poste Italiane e dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Di là della ricorrenza contingente, la decisione di scegliere Annigoni  è maturata alla luce della straordinaria caratura umana ed artistica di uno dei maggiori artisti del Novecento. Pertanto la realizzazione di un francobollo a lui dedicato è un riconoscimento importante. Il mezzo filatelico, infatti, è un veicolo straordinario di comunicazione che in pochi centimetri quadrati offre all’attenzione del pubblico, con l’immediatezza dell’immagine, la testimonianza su tanti aspetti del nostro Paese e ne trasmette al mondo i suoi tratti migliori. L’adesione delle Città di Milano e Firenze all’idea di questo francobollo è lì a sottolineare i termini storici della parabola annigoniana, iniziata con la nascita avvenuta il 7 giugno 1910 nel capoluogo lombardo e conclusasi con la morte, il 28 ottobre 1988, in quella Firenze che Annigoni aveva adottato fin dai primordi della propria carriera artistica come luogo deputato del suo percorso esistenziale, senza però mai dimenticare le origini che spesso riemergono nei suoi processi mentali e stilistici svolti in una lunga e complessa evoluzione formale.
Poste Italiane ha voluto rendere omaggio al Maestro selezionando lo splendido Autoritratto giovanile del 1946 riprodotto con la consueta perizia grafica e tecnica dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Per l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, fondazione di origine bancaria che persegue finalità di carattere sociale e culturale, dopo aver istituito nel 2008 il Museo “Pietro Annigoni” di Villa Bardini, l’emissione filatelica dedicata ad Annigoni è un nuovo tassello sul piano della piena valorizzazione di un Artista che ha dato tantissimo al suo Paese.  La vedova del Maestro, Signora Rossella Segreto Annigoni, vuole ringraziare in prima persona tutti coloro che si sono attivati per ricordare un grande Artista, per lei marito amatissimo. (rossella annigoni)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il cioccolato diventa arte

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

Fontane di cioccolato, bon bon multicolori e leccornie introvabili. Grande successo per “Cioccolato che passione…”, l’ultima gustosa iniziativa del centro Meditazione e Degustazione di Milano, che sorge nei locali dell’antico mulino della Certosa di Via Garegnano, a pochi passi dal centro.
Protagonista l’arte in tutte le sue forme, grazie ai manufatti dei maestri pasticceri Massimo Peruzzini e Silvano Minuz e all’abilità artistica di Natali Grunska, pittrice ucraina ormai da anni in Italia che ha regalato al pubblico un originale performance di body art.
Miscela di cacao e di colori naturali, opportunamente trattati per consentire all’artista di dipingere il corpo di un’avvenente modella di colore, trasformata per l’occasione in un simpatico ed insolito vassoio vivente sul quale servire le specialità della serata. Su tronco e braccia della modella, temi maya e disegni aztechi, in grado di ripercorrere simbolicamente le origini di un prodotto nobile, ritenuto in passato il cibo degli dei.  “Quella di ieri sera – ha commentato Natali Grunska – è un’occasione diversa per far conoscere un’espressione artistica forse poco comune ma dal grande valore simbolico. Mi piace offrire allo spettatore sensibilità e percezioni sempre nuove, nel rispetto della figura femminile che amo far risaltare in tutta la sua bellezza artistica, senza volgarità e preconcetti. Più che una provocazione – sottolinea infine l’artista – l’idea di trasformare la modella in un vassoio vivente è un modo per creare interattività e condivisione sensoriale”.
Al termine della serata, tavola rotonda e degustazione guidata, con il cioccolato servito nelle più svariate forme, per illustrare ai presenti le differenze tra lavorazioni artigianali e prodotti industriali. (www.nataligrunska.it) (angelo, in cucina, natali, manufatto)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Valtellina: si inizia a sciare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

Le nevicate di questi giorni hanno confermato gli intenti delle località, a Livigno apre il 27 ottobre il primo anello di fondo, a Bormio e Madesimo il 6 novembre aprono le prime piste di discesa, nella stessa data in Valfurva apre la pista di fondo…. si parte! Neve e sole, binomio ideale per chi ama la montagna e lo sci, condizioni che in questi giorni stanno rendendo felici gli operatori turistici della Valtellina e gli amanti degli sport invernali.
Oltre un metro di neve Bormio ai 3000 metri della Cima Bianca di Bormio, con un giusto mix tra il manto di neve artificiale che già da metà ottobre si stava accumulando grazie ai cannoni per l’innevamento artificiale e poi la piacevole sorpresa della nevicata dei giorni scorsi che ha ricoperto non solo le cime ma ha imbiancato la Valtellina fino a quota 1000 metri.
Ora risplende il sole che ha ridato un aspetto autunnale al bosco esaltandone i colori che vanno dal verde al giallo al rosso, ma soprattutto fa risplendere il manto bianco delle cime e… delle piste da sci, alcune delle quali sono già state battute una prima volta dei gatti delle nevi.
Insomma tutte le premesse per confermare quello che la Valtellina si era prefissa per questo inverno… bruciare sul tempo la concorrenza. Detto fatto il 6 novembre apriranno le prime piste, a Bormio e a Madesimo. L’appuntamento è confermato ufficialmente dalle società impianti. Mentre a Livigno apre il 27 ottobre il primo anello per lo sci di fondo così come S. Caterina Valfurva conferma l’apertura anticipata della pista per lo sci nordico il 6 novembre.
Non resta che… ridare un po’ di sciolina agli sci e… venire in Valtellina, approfittando magari delle promozioni Skipassfree!

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Influenza: 80.000 persone a letto a settimana

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

Si avvicina la fine di ottobre, termine entro il quale tutte le regioni italiani dovranno aver avviato, secondo le indicazioni del ministero della Salute, la campagna vaccinale contro l’influenza 2010-2011; e si avvicina al tempo stesso quel picco dell’influenza stagionale che secondo gli esperti quest’anno dovrebbe arrivare prima del solito. Mentre il ministro della Salute ribadisce che “la validità del vaccino contro l’influenza stagionale non si discute” e invita all’immediata vaccinazione le persone giovani con malattie croniche o gli over 65, è ai nastri di partenza “Influnet”, la rete di sorveglianza dei medici-sentinella coordinata dal Ministero della Salute. Lo conferma Stefania Salmaso, direttore del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione salute dell’Iss. Influnet è la rete di sorveglianza della sindrome influenzale coordinata dal Ministero della Salute e che si avvale della collaborazione dell’Iss, del Centro Interuniversitario per la Ricerca sull’Influenza (Ciri), dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, dei laboratori di riferimento per l’influenza e degli Assessorati regionali alla Sanità. L’obiettivo è descrivere i casi di influenza, stimare l’incidenza settimanale della sindrome influenzale durante la stagione invernale, in modo da valutare durata e intensità dell’epidemia. Quest’anno i medici-sentinella impegnati nella sorveglianza saranno circa un migliaio. E dovranno giocare d’anticipo, se è vero, come spiega il virologo dell’Università di Milano Fabrizio Pregliasco, che “i virus influenzali potrebbero arrivare in anticipo”. Tra questi anche il virus H1N1 che, sebbene declassato da virus pandemico a stagionale, mantiene la sua alta diffusività e, dunque, “potrebbe innescare un arrivo anticipato dell’influenza stagionale”. I virus influenzali, ad ogni modo, conferma l’esperto, non sono ancora stati isolati ma è presumibile una loro comparsa entro qualche settimana. Nel frattempo però, sottolinea il virologo, “sono in aumento le sindromi parainfluenzali, la cui diffusione è facilitata dagli sbalzi termici registrati in questi ultimi giorni”. Si tratta di forme che possono portare anche complicanze a livello bronchiale e che al momento, ha detto Pregliasco, “stanno colpendo circa 70-80mila italiani ogni settimana”. Infine si moltiplicano le iniziative di informazione e sensibilizzazione rivolte anche a chi ha figli piccoli. A Roma l’ospedale pediatrico Bambino Gesù ha realizzato un focus interamente dedicato all’influenza stagionale nei bambini, per sottolineare l’importanza di comunicare tempestivamente le corrette modalità di vaccinazione, i destinatari, i tempi e i dosaggi a seconda delle fasce d’età. “I più piccoli, soprattutto quelli con patologie croniche – spiegano dall’ospedale – sono non solo le persone maggiormente vulnerabili al contagio, ma anche i principali veicoli di diffusione: è per questo motivo che il picco influenzale tra i bambini in età scolare precede di circa due settimane quello del resto della popolazione”. (fonte federanziani sic magazine) Precedenti qui

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Educare alla vita buona

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

27 ottobre alle ore 21 Davide Guarneri presidente nazionale dell’AGE (Associazione Italiana Genitori), è ospite in un incontro online sul tema: “Educare alla vita buona. Famiglia e scuola ci provano insieme”.  Rifletterà sull’argomento proposto a partire dall’ambito della comunicazione, con  particolare attenzione alla sfida che i media lanciano ogni giorno all’educazione. L’incontro si terrà alla vigilia della presentazione degli orientamenti pastorali della CEI per il decennio 2010-2020.
All’inizio del collegamento, prima del dibattito con l’ospite in studio aperto agli interventi dei partecipanti, verranno proposte immagini e parole riprese dalla catechesi che il Papa tiene ogni mercoledì. Il materiale audiovisivo è trasmesso in collaborazione con Tv2000.  Seguirà una rassegna stampa e un breve commento. L’iniziativa si rivolge ad animatori della cultura e della comunicazione e a quanti – laici, sacerdoti, religiosi e religiose – abbiano il desiderio di promuovere e sperimentare sul territorio, o negli ambienti, incontri con la gente per approfondire aspetti significativi e problematici della comunicazione mediatica.  Chiunque lo desideri può collegarsi al sito http://www.copercom.it e seguire la puntata in  diretta; gli utenti che hanno effettuato una registrazione previa (tramite e-mail a copercom@glauco.it) potranno inoltre accedere all’area riservata e dialogare con il relatore attraverso una chat.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

H2O Strategie per una risorsa irrinunciabile

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

Napoli  27 Ottobre – ore 9 – Sala Conferenze – Isola C3 – Centro Direzionale conferenza sull’acqua. Interverranno :  Francesco Peduto – Presidente Ordine dei Geologi della Campania Gian Vito Graziano – Presidente Ordine dei Geologi della Sicilia Eugenio Di Loreto – Presidente Ordine dei Geologi del Lazio Vittorio D’Oriano – Presidente Ordine dei Geologi della Toscana Giovanni Calcagnì – Presidente Ordine dei Geologi della Puglia Giuliano Antonielli – Presidente Ordine dei Geologi della Liguria   “La cultura e l’evoluzione tecnologica delle società avanzate non sono riuscite ad individuare quel processo di tutela di una risorsa primaria quale è l’acqua, elemento oramai universalmente riconosciuto indispensabile per lo sviluppo e la conservazione del nostro pianeta”. Lo ha affermato , Francesco Russo , Vice – presidente dell’Ordine dei  Geologi della Campania, alla vigilia dell’importante  convention sul tema “Acqua”.
“L’ esigenza di questo incontro – ha affermato Francesco Peduto, Presidente dell’Ordine dei Geologi della Campania – nasce dalla constatazione che il consumo di acqua dolce nel mondo è di gran lunga superiore alle disponibilità . Per cui stiamo dando fondo alle risorse utilizzabili . Si assiste inoltre ad una grande sperequazione delle stesse e nel consumo nelle diverse parti del mondo. Tutto questo prefigura la prossima gravissima emergenza a livello mondiale , da qui la necessità di accendere i riflettori su questo tema , coinvolgendo la politica e le istituzioni”
Di “Emergenza Acqua” parlerà Francesco Russo, Vice-presidente dei geologi campani.  “L’acqua dolce continua ad essere  la principale risorsa del nostro pianeta – ha dichiarato Francesco Russo – la cui percentuale è solo del 2,5% rispetto all’acqua totale della terra. Questo 2,5% corrisponde a 35 milioni di km3 di cui il 70% è sotto forma di ghiaccio e di nevi permanenti mentre solo il 30% è situato sottoterra. Questa quantità è quella  disponibile per gli ecosistemi e per gli uomini. In aggiunta a quanto detto volendo trasformarla in percentuale rispetto al totale di acqua presente sul pianeta terra trattasi  appena dello 0,01%. Il consumo di tale risorsa viene così distribuito 70% agricoltura 20 % industria 10% privati. Ogni anno sulla terra ci sono 83 milioni di persone in più e nei paesi industrializzati il consumo quotidiano di acqua si aggira sui 350/380 litri pro capite, mentre nei paesi poveri milioni di persone vivono con meno di 18 litri di acqua al giorno, il 46 % della popolazione mondiale abita in case senza acqua corrente. Alla luce di questi dati una prima domanda nasce spontanea: l’attuale sistema indiscriminato di approvvigionamento  consentirà nel futuro la sopravvivenza dell’uomo?   Intanto i comuni distribuiscono acqua a pagamento ma nel contempo il disavanzo sul relativo capitolo di spesa è sempre elevato in quanto la maggior parte delle reti idriche ha una perdita che oscilla tra il 25/50 % Oggi la corsa alla privatizzazione  le argomentazioni messe in campo dalla politica  sembrano alquanto claudicanti, in quanto rimane ferma la convinzione che delegare a terzi un problema come quello dell’acqua vuol dire trasformare un bene comune in un bene economico”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Forum dei genitori: eppur si muove

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

Ha accusato il colpo, il Ministero dell’Istruzione: il 12 ottobre sceglie di eclissare la Giornata europea dei genitori e della scuola a favore del ben più eclatante protocollo d’intesa con il ministro Carfagna e il 14 ottobre emana una circolare per convocare i Forum regionali dei genitori ingiustamente spodestati. Un evento che si attendeva da otto anni e che adesso d’improvviso è divenuto realtà. Che sia a causa della protesta dell’Associazione Genitori A.Ge. Toscana, poi ripresa e commentata da La tecnica della scuola? Certo che dichiarare -come ha fatto il ministro Gelmini- che “Il progetto educativo si sostanzia  nell’alleanza tra scuola e famiglia” suona un po’ strano, specie nel giorno in cui tanti genitori sono stati lasciati a casa sebbene fosse la loro festa e altri si sono permessi di parlare “dei genitori” invece che “con i genitori”.  Pare comunque che la circolare di indizione della conferenza dei Forum regionali (prot. n. 6223 del 14.10.2010) sia giunta agli Uffici scolastici regionali solo il 22 ottobre, ossia il giorno stesso in cui si chiudevano le iscrizioni, ma poco importa, i bene introdotti avevano avuto per tempo l’informativa e certo non hanno fatto mancare la loro presenza all’incontro indetto per il 27 ottobre “al fine di favorire iniziative territoriali per valorizzare l’impegno e la partecipazione dei genitori a scuola”. Per avventura i Forum regionale e provinciali della Toscana si sono riuniti il 23 ottobre e hanno colto l’occasione per stilare una paginata di buone pratiche, frutto della loro esperienza sul campo di decine e decine di incontri di formazione per genitori impegnati nella scuola.  Una proposta a costo praticamente zero: formazione dei genitori impegnati nella scuola a cura dei Forum provinciali, quel tanto che serve di normativa e soprattutto tanti consigli pratici e concreti su come rapportarsi con l’istituzione scuola. Perché è la consapevolezza del proprio ruolo quella che veramente manca e che fa fallire la migliore buona volontà. E poi tanta consulenza -sempre a cura dei Forum provinciali- come l’ottimo sportello funzionante in provincia di Bergamo. Certo che i Forum provinciali vanno formati e anche qui è bene che entrino in scena genitori esperti, e non i soliti soloni capaci unicamente di fare accademia. In buona sostanza è l’uovo di Colombo per rilanciare una buona volta gli Organi collegiali, ma chissà se al Ministero ne vorranno tenere conto. C’è il rischio che qualcuno si accorga che in questo modo gli Organi collegiali potrebbero funzionare davvero e che la proposta di smantellamento dell’on. Valentina Aprea non è poi così buona. Le circolari ministeriali n. 6076 del 5.10.2010 e n. 6223 del 14.10.2010 sono disponibili sul sito http://www.agetoscana.it .

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lazio: sanità e piano sostenibile

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

“Per la prima volta la Regione Lazio si assume il compito e la responsabilità di un intervento di riorganizzazione della sanità regionale valido e sostenibile”. Lo dichiara il segretario regionale dell’Ugl Sanità del Lazio, Antonio Cuozzo, commentando il via libera da parte del Governo al piano di rientro dal deficit della sanità della Regione Lazio. Per Cuozzo “la rigorosità del piano, però, deve riuscire ad equilibrare la necessità di risparmi al bisogno di assicurare livelli di assistenza adeguati su tutto il territorio”.  “Sul piano strettamente sindacale – conclude –, ora è necessario aprire immediatamente un confronto con la Regione Lazio per tutelare i livelli occupazionali, visti i segnali poco incoraggianti che stanno arrivando da alcune aziende sanitarie private”.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Informazione e regole

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

Fasipress in un comunicato rende noto: “La procura di Milano nei giorni scorsi, a chiusura dell’indagine, ha indagato Paolo Berlusconi per il reato di rilevazione e utilizzazione di segreto d’ufficio. Il motivo: in qualità di editore de “Il Giornale, pubblicò le intercettazioni tra l’onorevole Piero Fassino e il manager ex numero uno di Unipol Gianni Consorte. La vicenda fa riferimento agli articoli apparsi su “Il Giornale” il 31 dicembre 2005 e il 2 gennaio 2006 nei quali si rendeva pubblico il testo di una conversazione telefonica avvenuta nel luglio del 2005. Diciamo subito che non intendiamo entrare nella vicenda giudiziaria né trarre conclusioni sull’operato dei vari protagonisti. Su quanto è accaduto, su eventuali responsabilità o altro decideranno i giudici. Ci pare interessante, invece, il coinvolgimento di un editore quale “utilizzatore” e quindi direttamente responsabile di quello che scrive il suo giornale”. (fasipress http://www.fasipress.it/2010/10/legge-le-regole-sono-uguali-per-tutti-giornalisti-ed-amici/)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Integratori alimentari e loro benefici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

Massicce campagne pubblicitarie ce li propinano come manna dal cielo per migliorare le Nostre diete, la concentrazione, le energie, le prestazioni quotidiane, la vista, il controllo della glicemia, del peso corporeo, della funzionalità intestinale o del cuore e chi più ne ha ne metta, ma i benefici promessi da integratori alimentari quali vitamine, minerali, fibre alimentari specifiche o lattobacilli vivi, si traducono spesso in delusione o in effetti per così dire placebo poiché in realtà rimangono solo sulle diciture delle confezioni ed in concreto poco o addirittura nulla. Almeno è questa l’opinione espressa da un comitato scientifico di esperti dell’EFSA, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare che dopo uno studio approfondito su 808 indicazioni funzionali generiche sulla salute ha stilato pareri negativi per gran parte delle indicazioni analizzate basandosi in particolare: sulla scarsità delle informazioni fornite, a partire dall’impossibilità di identificare la sostanza specifica su cui è basata l’indicazione (ad esempio per le fibre alimentari spesso non viene specificato il tipo di fibra); la mancanza di prove che l’effetto indicato sia davvero benefico per mantenere o migliorare la funzionalità organica (ad esempio indicazioni sull’eliminazione dell’acqua per via renale); la mancanza di precisione relativa all’indicazione sulla salute (ad esempio indicazioni riferite a termini come energia e vitalità); la mancanza di studi condotti sull’uomo con misurazioni affidabili del rivendicato effetto benefico sulla salute.  Con questa terza serie di pareri, l’agenzia ha valutato ad oggi oltre un terzo delle indicazioni sulla salute sulla totalità di quelle incluse nell’elenco compilato dagli Stati membri e dalla Commissione europea e si avvia allo studio completo entro la fine di giugno del 2011.  Nonostante i tanti pareri negativi, gli italiani sembrano essere una popolazione conquistata dagli integratori. Da una recente statistica commissionata dall’AIIPA (Associazione Italiana Industrie Alimentari) è infatti emerso che oltre un terzo degli intervistati utilizza con regolarità gli integratori alimentari di vario genere.  Il profilo del consumatore – tipo è quello di una persona colta, soprattutto tra i 45-54 anni e i 55-69 anni, che vanta abitudini alimentari buone o addirittura ottime e uno stile di vita sano.  Giovanni D’Agata, Componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” si domanda quale sia l’utilità – se non in stretti termini commerciali – degli integratori alimentari, tenuto conto che al di là dell’assenza pressoché generale di riscontri scientifici suffragati anche dall’autorevole agenzia europea, la Nostra alimentazione è così variegata e completa, che a detta degli esperti nutrizionisti risponde ai fabbisogni dell’organismo, per non dire che eccede il normale apporto quotidiano dei nutrienti di cui abbiamo bisogno.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: buono casa 2008

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

I sindacati degli inquilini Sunia, Sicet, Uniat-Uil, Unione Inquilini e Federcasa si sono incontrati ieri presso l’Assessorato alle Politiche per la Casa del Comune di Roma con l’Assessore delegato per affrontare le problematiche relative al contributo all’affitto per l’annualità 2008, ancora non erogato ai 12.853 inquilini aventi diritto. Preso atto che il Comune di Roma è in attesa dei fondi della Regione Lazio relativi alla graduatoria definitiva approvata e pubblicata nel giugno 2010, le parti concordano la necessità di un urgentissimo incontro congiunto Regione-Comune-Sindacati per ottenere l’immediata erogazione dei fondi.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libro: Il coraggio di parlare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

Milano mercoledì 10 novembre alle ore 18.00 presso la libreria Claudiana in via Francesco Sforza, 12/A.. Scientology, famoso e controverso movimento religioso americano, è spesso nel mirino degli inquirenti nei paesi dove si è radicato. Una recente condanna è dello scorso anno in Francia: Il tribunale di Parigi ha condannato per truffa la Chiesa di Scientology, imponendo alla branca francese della setta il paga-mento di una multa di 600mila euro. Il responsabile di fatto di Scientology in Francia, Alain Rosenberg, e’ stato condannato a due anni con la condizionale e al pagamento di 30mila euro. (Adnkronos). Fondato mezzo secolo fa dallo scrittore di fantascienza Ron Hubbard il movimento è, dal suo stesso fondatore, definito chiesa. Ma come si vive in questa chiesa, quali obiettivi si propone l’organizzazione? È davvero il benessere dei fedeli che l’organizzazione persegue? Per capire meglio questo movimento le Paoline hanno pubblicato il libro “Il coraggio di parlare” di Alberto Laggia, giornalista di Famiglia Cristiana e Maria Pia Gardini, che per anni ha fatto parte del movimento. Il volume verrà presentato a Oltre agli autori sarà presente Giusi De Martin Roder, ex adepta di Scientology. Modererà l’incontro il giornalista di Jesus Giovanni Ferrò. Il libro raccoglie quattordici testimonianze di ex appartenenti alla chiesa di Scientology; storie diversissime, che raccontano la stessa vicenda: quella di chi entra nel movimento spinto dalla speranza di migliorare la propria vita, ma che con il tempo scopre di essere piombato in un incubo da cui è difficile svegliarsi. È il racconto lucido e sconvolgente di quattordici adepti che, alla fine, sono riusciti a lasciare Scientology e a raccontare la loro esperienza drammatica, così come ha fatto Maria Pia Gardini – la più nota ex adepta italiana del movimento americano – nel libro delle Paoline I miei anni in Scientology di cui questo è il seguito.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 6 Comments »

Intervento nei casi di stalking

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

Roma, venerdì 5 novembre 2010, ore 14.45-20.00 – Sala Concorsi Questura di Roma, Via Statilia 30 – ingresso libero su prenotazione  Il seminario, analizza le principali problematiche tecniche (psicologiche, legali e investigative) di intervento nei casi di stalking connessi alla relazione di coppia e all’attività professionale di alcune professioni d’aiuto (medici, psicologi, avvocati ecc.). Viene proposto un approccio innovativo al problema stalking sottolineando alcuni aspetti di difficile applicazione dell’attuale normativa e le difficoltà investigative. Nel corso dell’evento verranno illustrate le moderne tecniche di valutazione del rischio e di intervento in questo ambito scaturite dall’esperienza di ricerca sul campo dell’ICAA. Viene sottolineata la necessità di un approccio interdisciplinare e di un nuovo protocollo di intervento standardizzato, realizzato dal Prof. Marco Strano nel 2003 e in corso di sperimentazione presso i gruppi di ricerca attivati dall’Associazione ICAA in alcune regioni italiane.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Detenzione armi da parte cittadini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

In attuazione della delega contenuta nella Legge 7 agosto 2009, n. 88, recante “Disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunità Europee”, il Consiglio dei Ministri del 22 ottobre 2010 ha approvato il D.Lgs di recepimento della direttiva 2008/51 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 maggio 2008 relativa al controllo dell’acquisizione e della detenzione di armi. Il decreto mira a conciliare le esigenze della libera circolazione delle armi sul mercato interno con quelle di protezione della sicurezza pubblica e della pubblica incolumità, in coerenza con i principi ispiratori della normativa comunitaria. Per esercitare l’attività di intermediario nel settore delle armi è richiesta un’apposita licenza rilasciata dal Prefetto, valida per tre anni. Ogni operatore autorizzato deve comunicare ogni anno all’autorità che ha rilasciato la licenza un resoconto dettagliato delle singole operazioni effettuate. La mancata comunicazione può comportare, in caso di prima violazione, la sospensione e, in caso di recidiva, la revoca della licenza. L’armaiolo è obbligato a tenere un registro delle operazioni giornaliere, nel quale devono essere indicate le generalità delle persone con cui le operazioni stesse sono compiute, che deve essere esibito a richiesta degli ufficiali o agenti di pubblica sicurezza e conservato per un periodo di 50 anni. Gli armaioli devono comunicare mensilmente all’ufficio di polizia competente per territorio le generalità dei privati che hanno acquistato o venduto loro le armi, la specie e la quantità delle armi vendute o acquistate e gli estremi dei titoli abilitativi all’acquisto esibiti dagli interessati. Dall’applicazione del presente decreto, le cui disposizioni entrano in vigore il 1 luglio 2011, non derivano nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cancro e diabete

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

“Il diabete è sempre più dilagante soprattutto tra i giovani, con un impatto negativo sulla vita delle persone e sull’economia del Servizio Sanitario Nazionale. La comprensione attuale del problema lega il diabete ad altre malattie croniche, tra le quali il cancro. La scienza ha fatto passi da gigante in questi ultimi anni. Ora, finalmente, si può iniziare a parlare approfonditamente di trattamenti personalizzati per sconfiggere o quantomeno arginare questa malattia.” afferma il prof. Beguinot.
Gli ultimi dati sono allarmanti. Almeno 4,2 milioni di italiani sono malati di diabete, (6% della popolazione) per una spesa che, secondo le stime, si aggira intorno agli 11 miliardi di euro l’anno: più che raddoppiata negli ultimi 20 anni. Il bilancio è impressionante: ogni anno 75mila diabetici subiscono un infarto, 18mila un ictus, 20mila vanno incontro a insufficienza renale cronica e 5mila all’amputazione di un arto. Infine 18.000 perdono la vita.1  Oltre la metà  dei 4 milioni di malati di diabete in Italia combatte senza successo per mantenere il livello dello zucchero nel sangue entro limiti accettabili.  Il diabete è, anche in Italia, sempre più  giovane. I bambini che si ammalano oggi vengono sempre più spesso colpiti da una forma di tipo 2, fino a pochi decenni fa caratteristica dell’età adulta.  In recenti studi, è risultato che il diabete di tipo 2, in cui rientra la gran parte dei casi – il 90 per cento circa di tutte le forme – ed alcune gravi forme di cancro hanno dei fattori di rischio comuni. Esistono anche delle relazioni biologiche, che però non sono ancora del tutto chiare. Infine, i farmaci per il diabete potrebbero avere effetti, sia benefici che negativi, sul rischio e sulla progressione del cancro. Ma come affrontare il problema?  “Oggi, nel campo della prevenzione, esistono studi di genetica e genomica che hanno consentito importanti passi avanti, mentre, nel settore del trattamento, si cominciano a individuare forme innovative e personalizzate perché basate sulla comprensione dei meccanismi patogenetici responsabili della malattia. Farmacogenetica e farmacogenomica intervengono sia nel campo della prevenzione sia in quello del trattamento del diabete e promettono un ruolo sempre più importante nelle decisioni sulla scelta dei farmaci, anche fra quelli già in uso per il trattamento del diabete come le diverse preparazioni di insulina e gli ipoglicemici orali. Attraverso test farmacogenetici sarà possibile ridurre il peso degli effetti collaterali, così come individuare l’alta percentuale di pazienti che, per le particolarità dei propri geni, non è in grado di avvalersi dei farmaci per via orale.” conferma il prof. Beguinot.  “Va tenuto presente che ciò che rende lunghi questi studi è la necessità che essi vengano replicati su popolazioni molto numerose e geneticamente distanti. Nonostante questo, risultati importanti vengono resi disponibili nella letteratura scientifica ogni giorno, rendendo, in alcuni casi, l’applicazione già possibile oggi, in altri casi, rendendola sempre più vicina” afferma il prof. Beguinot.
Il Dipartimento di Patologia Clinica dell’Università Federico II di Napoli è impegnato, da diversi decenni, nei settori della diagnostica endocrinologica e delle malattie metaboliche, della genetica, citogenetica, della patologia e della diagnostica molecolare, inclusa la diagnostica virologica e la diagnostica del diabete, della microbiologia clinica, della immunologia ed immunoematologia, della medicina trasfusionale e dell’emaferesi. Molte delle indagini cliniche eseguite dal Dipartimento nel settore della diagnostica molecolare hanno rilievo per finalità di caratterizzazione farmacogenetica. In attuale ulteriore espansione i settori della genetica e della diagnostica molecolare del diabete e quello della diagnostica delle malattie autoimmuni. Già da diversi anni, il Dipartimento ha reso disponibile la ricerca degli anticorpi GAD, IAA e IA2 per la diagnosi di autoimmunità beta-cellulo specifica, essenziale nella precisazione diagnostica del diabete.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mercurio: donne incinte ad alto rischio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

“Il pensiero dell’ecologia profonda è ormai un’esigenza imprescindibile, in una società spesso inconsapevole dei pericoli provenienti dal progresso stesso”. Così l’On. Scilipoti con riferimento all’incontro che si è tenuto a Chioggia, presso la sala Consiliare del Municipio, sul Forum Mercurio Zero. “L’esigenza di abolire, dalle otturazioni, il mercurio contenuto negli amalgami dentali – prosegue Scilipoti (IdV) – è il primo passo da compiere per non compromettere la salute e la qualità di vita delle persone, ma questo da solo non basta, è necessario fare attenzione anche alle problematiche derivate dall’inquinamento dell’ambiente e dall’uso di sostanze e materiali tossici contenute negli alimenti e nei contenitori per conservarli (plastiche, coloranti, additivi etc.)”. Il Dott. Raimondo Pische ha posto l’accento sulla tossicologia del mercurio odontoiatrico e sui danni derivati alla salute dall’uso delle otturazioni in amalgama e soprattutto dalla loro rimozione non protetta nelle donne incinte, evidenziando soprattutto il danno fetale da mercurio per rimozione incongrua. Il Dott. Mario Mauro Mariani ha poi sviluppato il tema dell’inquinamento ambientale e dell’alterazione chimica e organolettica dei cibi. Il Dott. Sante Zanella ha esposto, invece, la correlazione fra i metalli pesanti e le patologie croniche del sistema nervoso. “Il mercurio – conclude Scilipoti – è una tra le sostanze più tossiche in natura, all’interno delle amalgame, utilizzate nelle otturazioni dentali, potrebbe creare dei danni organici irreversibili”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Improvviso arresto cardiaco

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

1 ogni 19 minuti: questa è la frequenza di casi di morte per arresto cardiaco improvviso in Italia, per un totale di 60.000 vittime ogni anno. La percentuale di sopravvivenza all’arresto cardiaco è inferiore al 2%, dal momento che i sistemi tradizionali di soccorso non arrivano in tempo per eseguire con successo la defibrillazione elettrica, terapia in grado di ripristinare la normale attività cardiaca. Infatti, ogni minuto di ritardo nel somministrare la scarica elettrica riduce del 5-10% le possibilità di riavviare il cuore. La tempestività dell’intervento è quindi un punto cruciale. Nonostante gli sforzi profusi negli ultimi decenni per migliorare il tasso di sopravvivenza, l’arresto cardiaco extraospedaliero continua a essere una delle principali cause di morte in tutto il mondo, soprattutto nei Paesi industrializzati: in Italia corrisponde al 10% dei decessi annui, e al 50% di tutti quelli per malattie cardiovascolari.
La promozione di un’ampia diffusione dei defibrillatori automatici e semiautomatici esterni e la diffusione a larghe fasce della popolazione della cultura dell’emergenza, per formare i comuni cittadini, ad essere soccorritori in caso di necessità (punti cardine del Disegno di Legge del 30 maggio 2008, attualmente in fase  di approvazione) sono i temi al centro del dibattito dal titolo: “De-brillazione precoce: tra qualità e integrazione”, tenutosi a Roma presso la Sala Capitolare del Palazzo della Minerva del Senato e promosso dall’Associazione Parlamentare per la Tutela e la Promozione del Diritto alla Prevenzione, dall’associazione Conacuore Onlus e dal leader di prodotti elettromedicali Medtronic, cui hanno partecipato il Senatore Antonio Tomassini – Presidente XII Commissione Permanente Igiene e Sanità del Senato della Repubblica che ha introdotto il dibattito, il Senatore Daniele Bosone – Vicepresidente XII Commissione Permanente Igiene e Sanità del Senato della Repubblica, il Senatore Claudio Gustavino – Membro VII Commissione Permanente Istruzione Pubblica, Beni Culturali, il Senatore Stefano De Lillo – Membro XII Commissione Permanente Igiene e Sanità del Senato della Repubblica, l’Onorevole Antonio Palmieri – Presidente Parlamentari del Cuore Camera dei Deputati, il Senatore Giuliano Barbolini – Presidente Parlamentari del Cuore Senato della Repubblica e Membro VI Commissione Permanente Finanze e Tesoro, ill Dottor Claudio Cricelli – Presidente S.I.M.G, il Professor Giovanni Spinella – Presidente Conacuore, il Dottor Antonio Destro – Responsabile di “Rimini Cuore” e Dirigente Modulo Organizzativo Emergenze Cardiologiche AUSL Rimini, il Dottor Antonio De Santis – Direttore Generale Ares 118, il Dottor Alessandro Barelli – Presidente IRC (Italian Resuscitation Council), il Generale Prof. Giuseppe Marceca – Dirigente Superiore Medico, Direttore Servizio Operativo Centrale di Sanità, Coordinatore Nazionale BLSD della Polizia di Stato, il Colonnello Prof. Angelo Giustini – Capo Servizio Sanitario del Corpo della Guardia di Finanza “Direttore di Sanità”, il Dottor Vincenzo Castelli – Presidente Fondazione Giorgio Castelli, Vicepresidente Conacuore, e l’Onorevole Domenico Di Virgilio – Membro XII Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati, che ha concluso l’incontro.
Saper usare correttamente un defibrillatore semiautomatico esterno e apprendere le manovre di BLSD (Basic Life Support Defibrillation), ovvero le operazioni da attivare in caso di perdita di coscienza dovuta ad arresto cardiaco, richiede un semplice corso di formazione di poche ore, a seguito del quale si ottiene l’autorizzazione all’utilizzo del dispositivo, senza la necessità di ulteriore esperienza medica.  Un’altra importante questione è rappresentato dall’assenza di defibrillatori nei grandi luoghi pubblici come gli aeroporti, le navi da crociera, i club sportivi, i supermercati e, soprattutto, le scuole.Una maggiore diffusione dei defibrillatori automatici pone le Istituzioni di fronte alla necessità di creare un sistema integrato a livello nazionale e regionale per coordinare le attività di soccorso successivo all’impiego del defibrillatore, valutare e garantire la qualità dei dispositivi disponibili, promuovere il costante aggiornamento dei defibrillatori in uso, così da garantire l’accesso a tecnologie d’avanguardia come quelle che alla funzione principale affiancano il trasferimento dei dati del paziente alle unità mobili di soccorso e agli ospedali.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »