Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Smaltimento di rifiuti e criminalità laziale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2010

I reati di associazione a delinquere e truffa ai danni dello Stato e frode in pubbliche forniture preoccupano molto soprattutto per il contesto che ne emerge, con un vero e proprio sistema che coinvolge amministratori e imprese del malaffare. Nel Lazio la criminalità organizzata fa affari molto spesso nei settori ambientali, tra abusivismo edilizio, discariche abusive, reati legati al traffico di rifiuti, i dati del nostro Rapporto Ecomafia lo evidenziano di anno in anno. Dove si interviene con decisione i risultati però arrivano, come nel caso della lotta agli incendi boschivi col catasto e l’inasprimento delle sanzioni coinvolgendo i Comuni. È questa la strada da percorrere, in particolare su rifiuti e cemento. Serve allora una reazione forte da parte delle Istituzioni, metteremo a disposizione della Regione Lazio i dati in possesso del nostro Osservatorio Ambiente e Legalità sul tema, ma nel nuovo piano rifiuti ci aspettiamo più che altre discariche e inceneritori una nuova stagione di riduzione e raccolta differenziata dell’immondizia, settori a basso livello di illegalità e infiltrazione”.  La società coinvolta nell’inchiesta, riferita a un imprenditore del cassinate secondo quanto la Procura aveva affermato nella recente audizione presso la Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite sul ciclo dei rifiuti, risulta aver avuto appalti nei comuni di Minturno e di Ponza, ma anche in Campania, e sarebbe entrata in gioco alla fine del 1997, dopo che una società marchigiana vincitrice dell’appalto si ritirò perché si verificarono incendi di automezzi. Sin dall’inizio, l’appalto era comprensivo del servizio della raccolta differenziata, ma nel corso degli anni, il servizio di raccolta differenziata era stato affidato nuovamente, con un importo aggiuntivo di 2,5 milioni di euro. Peraltro a Minturno la raccolta differenziata non veniva assolutamente effettuata, se non quando le indagini si stavano stringendo, con automezzi presi a nolo dalla provincia di Caserta.  Secondo i recenti dati del Rapporto Ecomafia 2010 di Legambiente, redatto elaborando i dati riferiti al prezioso lavoro delle forze dell’ordine, il Lazio scala la triste classifica delle illegalità ambientali di ben tre posizioni e sale sul podio passando dal quinto al secondo posto, con 3.469 infrazioni, pari al 12,1% del totale su scala nazionale, ben 9,5 illegalità al giorno. In crescita anche il numero delle persone denunciate, salito a 2.248, così come quello dei sequestri che nel 2009 è arrivato a 919.  E proprio nella Provincia di Latina emerge un quadro decisamente preoccupante con 680 infrazioni che la portano a piazzarsi all’ottavo posto nazionale, 329 reati reati legati al ciclo del cemento, 51 infrazioni legate al ciclo dei rifiuti e le indagini della Direzione nazionale antimafia che evidenziano il crescente peso delle infiltrazioni nel comparto agricolo con il caso-simbolo del Mercato ortofrutticolo di Fondi.

Una Risposta a “Smaltimento di rifiuti e criminalità laziale”

  1. Aldo Cannavò said

    La protezione civile è responsabile dei dannì conseguenti allo smaltimento dei r.s.u. nelle discariche e negli inceneritori,perchè è da tempo al corrente di un nuovo sistema di smaltimento che costa meno e non inquina.Dobbiamo purtroppo riscontrare le autorità che debbono difendere l’economia,la salute e la dignità dei cittadini assecondano i poteri forti,in disprezzo degli interessi dei cittadini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: