Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Guido Mirimao: Mostra personale

Posted by fidest press agency su domenica, 31 ottobre 2010

Terni fino al 19/12/2010 corso Tacito, 49 sede della Fondazione CARIT, Palazzo Montani Leoni
La mostra, organizzata e finanziata dalla Fondazione e curata da Francesco Santaniello. La mostra presenta una significativa selezione di opere che documentano la ricerca artistica di Mirimao, indirizzata verso diversi generi e tecniche.
Guido Mirimao è nato a Papigno (Terni) il 1° febbraio 1909. Grazie all’interessamento di alcuni parenti di Narni e di colui che era stato il suo maestro di IV elementare, questi disegni di Guido furono fatti vedere al pittore simbolista belga Charles Doudelet, che allora, era il 1924, soggiornava in una villa della campagna narnese. Doudelet offri’ a Guido la possibilità di diventare suo allievo e di trasferirsi in Belgio. Cosi’ Mirimao compi’ il suo primo, fondamentale viaggio di formazione visitando la Svizzera e la Francia, conoscendo direttamente movimenti e protagonisti dell’arte europea, sia antica che contemporanea. Tornato a Terni lavoro’ come manovale presso la Società del carburo di calcio e acetilene di Papigno per potersi permettere gli studi al Liceo Artistico e all’Accademia di Belle Arti di Roma, conseguendo i diplomi da privatista. L’avvio ufficiale della sua attività espositiva si fa risalire al 1931 con la partecipazione alla II Mostra Sindacale d’Arte di Perugia. Fino al 1941 Mirimao fu presente a tutte le mostre Sindacali umbre, entrando persino a far parte del comitato organizzatore per le edizioni del 1937 (Perugia), 1939 (Terni) e 1941 (Terni).
Il suo esordio pittorico avvenne nell’ambito della cosiddetta Scuola ternana, formata da un gruppo eterogeneo di artisti allineati per propositi culturali ed esiti formali ai coevi movimenti antinovecentisti.  A partire dal 1978 comincio’ a lavorare alla trilogia Il cielo, la terra, l’uomo, che volle contraddistinguere per il forte impegno civile. Protagonista e animatore della vita culturale ternana, cultore di Antroposofia, ha proseguito negli anni con coerenza la sua ricerca. È morto a Terni il 16 giugno 1990.  Immagine: Paesaggio industriale, 1960, olio su faesite – Copia  Catalogo gratuito in sede.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: