Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Diabete: diagnosticarlo in gravidanza

Posted by fidest press agency su sabato, 20 novembre 2010

Firenze. In Italia le donne con diabete gestazionale, una particolare forma della malattia che insorge in gravidanza e che, di solito, si risolve dopo il parto, sono circa 10 “future mamme” su cento: si tratta, infatti, della patologia più frequente durante la gestazione. Le principali cause predisponenti sono il sovrappeso, il parto dopo i 35 anni e la familiarità di primo grado per il diabete.  “Il diabete gestazionale rappresenta una vera minaccia, se non prevenuto e curato, perché 1 donna su 3 dopo il parto ha un rischio elevato di contrarre il diabete mellito tipo 2 nei 5 anni successivi. Ma l’impatto della malattia non riguarda solo la gestante. Anche le conseguenze per il feto possono essere serie: dalla crescita disarmonica, detta macrosomia, sino alla predisposizione al diabete, all’obesità e alle malattie cardiovascolari, perché il feto si nutre di troppi zuccheri già nel ventre materno”, dice Antonino Di Benedetto, Coordinatore Gruppo di studio “diabete e gravidanza”.Eppure, prevenire il diabete gestazionale con un corretto stile di vita, diagnosticarlo e curarlo con l’alimentazione corretta e, nei casi più gravi, con l’insulina, sembrerebbe semplice. Ma evidentemente non è stato sinora così. “Infatti, dopo oltre 30 anni, da alcuni mesi i criteri per lo screening e la diagnosi del diabete gestazionale sono stati semplificati. E’ sufficiente una semplice misurazione della glicemia al momento della prima visita ginecologica”, spiega Di Benedetto. “Certo, con questi nuovi criteri, il numero di donne diagnosticate con diabete gestazionale è destinato a crescere sensibilmente, da circa il 10% sino al 18-20%. Ma in virtù dell’elevato rischio di avere il diabete tipo 2, come conseguenza di quello gestazionale, è importante che tutte le donne in gravidanza effettuino questo semplice esame e gli altri che vengono normalmente eseguiti per la diagnosi del diabete gestazionale al 6° mese di gravidanza”, conclude Di Benedetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: