Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 21 novembre 2010

Ghirlandaio

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Firenze fino al 1/5/2011 in diverse sedi tra Firenze e provincia. I luoghi: il Castello dell’Acciaiolo a Scandicci, con 15 opere  Orario: dal giovedi’ alla domenica, 10-13 e 15-19 e ancora a a Badia di S. Salvatore e S. Lorenzo a Settimo  Chiesa di San Colombano  Chiesa di San Bartolo in Tuto  Chiesa di San Martino alla Palma  a Campi Bisenzio  Museo di Arte Sacra di San Donnino  a Lastra a Signa  Museo di Arte Sacra di San Martino a Gangalandi  a Firenze  Palazzo Medici Riccardi  Museo degli Innocenti  Palazzo Vecchio, Sala dei Gigli  Chiesa di S. Trinita, Cappella Sassetti  Basilica di S. Maria Novella, Cappella Tornabuoni. Una famiglia di pittori del Rinascimento tra Firenze e Scandicci Quello dei Ghirlandaio fu soprattutto un clan di straordinari professionisti, molto produttivo, modernamente strutturato per capacità e ruoli: Domenico e Ridolfo i veri creativi maestri del colore, altri di piu’ che ottimo pennello, altri ancora versati nella gestione dell’azienda. Questo clan cosi’ quadrato, prolifico e longevo e’ ora al centro di una mostra di non comune importanza, la prima dedicata alla famiglia nel suo complesso, che per di piu’ abbraccia l’intero territorio da Firenze a Scandicci e a varie località dell’hinterland. E’ la terra dove i Ghirlandaio vissero e operarono, staccandosene raramente, marchiandola di capolavori, tanto da farne un museo diffuso.
Come noto, il vero cognome di Domenico Ghirlandaio era Bigordi e insieme ai fratelli fini’ per esser identificato con il nomignolo del padre, un ottimo orafo noto per la particolare abilità nel realizzare ghirlande. Da Scandicci, terra d’origine, la famiglia si trasferi’ a Firenze nella prima metà del Quattrocento e nell’allora capitale mondiale dell’arte la bottega si affermo’ nella successiva metà del secolo.  Il percorso inizia da Scandicci. Curata dalla storica dell’arte Annamaria Bernacchioni, la mostra al Castello dell’Acciaiolo presenta un celebre dipinto di Domenico (I Santi Jacopo Stefano e Pietro), la bella Madonna di Ridolfo (dal Cenacolo di Fuligno) e altre 14 opere prestate dai musei fiorentini.  Da qui si sviluppano due diversi itinerari Ghirlandaio. Quello di Firenze comprende gli affreschi nella Sala dei Gigli in Palazzo Vecchio, la Cappella Sassetti e la Cappella Tornabuoni (rispettivamente nelle chiese di S. Trinita e S. Maria Novella), l’Adorazione dei Magi al Museo degli Innocenti. Molti altri capolavori si trovano agli Uffizi, Accademia, Galleria Palatina e nei cenacoli di Ognissanti e S. Marco: sono visite da non perdere anche se non previste in questo specifico programma. L’altro itinerario procede invece alla scoperta delle tante testimonianze artistiche lasciate dai Ghirlandaio nel nord-ovest di Firenze, a cavallo dell’Arno: nelle case di loro proprietà a San Martino e Colleramole, nella millenaria Badia di Settimo, nella Chiesa di S. Andrea a Campi Bisenzio, nel Museo d’arte sacra di S. Donnino e S. Martino a Gangalandi. E poi Mosciano, Giogoli, S. Martino alla Palma, S. Colombano.  Immagine: Domenico Ghirlandaio, I santi Jacopo, Stefano e Pietro – Firenze, Galleria dell’Accademia.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Franco Gentilini: Nel centenario della nascita

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Livorno fino al 22/1/11 via Roma, 45 Guastalla Centro Arte La Galleria Guastalla Centro Arte, coadiuvata dall’Archivio Gentilini, Roma, presenta una mostra antologica dell’artista Franco Gentilini nella ricorrenza dei 100 anni dalla nascita, dopo il successo della grande esposizione realizzata in occasione di questo evento al Museo della Permanente a Milano.
In mostra saranno esposte 40 opere tra dipinti, tempere, disegni, e opere grafiche dell’artista scomparso a Roma nel 1981. Vi sono rappresentate un po’ tutte le tecniche usate da Gentilini, e le varie tematiche: i nudi, i volti femminili, le nature morte, le cattedrali, i ponti di New York, i gatti, i banchetti, i paesaggi.  Nel catalogo, dove sono pubblicati tutti i quadri presenti in mostra, le tempere i disegni e le litografie edite dalle Edizioni Graphis Arte, la studiosa Laura Turco Liveri dell’ Archivio Gentilini, nel suo testo di introduzione alla mostra illustra i tratti dell’artista e la sua evoluzione compositiva. Catalogo a colori, con presentazione di Laura Turco Liveri, Archivio Gentilini – Edizioni Guastalla Centro Arte, Graphis Arte Livorno  (Immagine: San Fermo, olio su tela sabbiata, 1962, cm50x30 Franco Gentilini)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Attilio Del Comune. 1960-2000: Ritratti

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Cinisello Balsamo-Milano fino al 20/3/2011 Via Frova 10, Museo di Fotografia Contemporanea a cura di Roberta Valtorta e Arianna Bianchi  Nel decennale della morte di Attilio Del Comune il Museo di Fotografia Contemporanea dedica al fotografo, del quale conserva l’intera opera (circa 100.000 immagini, tra stampe e negativi, che datano dalla fine degli anni Cinquanta al 2000), una mostra incentrata sul ritratto, il tema sul quale egli ha piu’ lungamente e appassionatamente lavorato. Nel suo lavoro Attilio Del Comune unisce sensibilità e rispetto verso la persona, altissima abilità tecnica nell’uso della luce, della posa, dello sfondo, impostazione semplice e classica fedele alla grande tradizione iconografica del ritratto di studio.  In mostra cinque ricerche molto importanti dell’autore: Jazz Portrait (anni ’60), Ambrosiani (1985), La scena artistica milanese (1987), Famigliona (1984), Doppio ritratto (1995), in forma di proiezione.
Attilio Del Comune nasce a Mantova il 12 giugno 1928. Gli ultimi dieci anni della sua vita sono segnati da problemi di salute, che a partire dal 1992 lo costringono a ridimensionare la sua attività. Muore a Milano il 26 marzo 2000. (attilio del comune)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stefano Puviani: Granelli di sabbia di fronte all’eternità

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Bologna fino al 30/11/2010 via Boldrini 12 c, CaseAperte personale di Stefano Puviani corredata dall’eccellente aperitivo di Bar R’Evolution nel cuore di Modena. Sarà esposta una selezione di fotografie realizzate dall’artista durante il suo viaggio in India che, attraverso la ricchissima resa cromatica delle immagini di immediato impatto emotivo e gli sguardi immensi dei bambini, ci racconta il misticismo del paese piu’ popolato al mondo. Una ricerca, tramite l’immagine, della semplicità quale essenza piu’ profonda dell’essere e della sacralità della vita.
Stefano Puviani: Affermato fotografo formiginese, da vent’anni viaggia in esplorazione del mondo, da Vietnam alla Tailandia, dal Nepal al Sudafrica, dall’India al Ruanda nella ricerca dell’attimo fuggente che racconta in numerosissime immagini esposte in mostre a tema tra Modena, Bologna e Milano e nel dvd ” Colori dell’India” , realizzato nel 2009 per la raccolta fondi della Croce Rossa. (stefano puviani)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nel paesaggio: Collettiva

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Pieve di Soligo (TV) fino al 27/2/2011 piazza Liberta’, 7 Centro di Cultura F. Fabbri, ex Villa Brandolini Seconda puntata della quadriennale ricerca sulla pittura di paesaggio nel Veneto, di Laguna e di Terraferma, che Dino Marangon sta portando avanti per conto di Euromobil e del Comune di Pieve di Soligo.   Cento opere, molte inedite e con importanti prestiti da Ca’ Pesaro e dall’Accademia dei Concordi, per documentare l’intrecciarsi di differenti filoni creativi, il formarsi ed evolversi di universi linguistici e spunti immaginativi nuovi, talvolta sotterraneamente collegati alla grande pittura di tradizione. Fermenti che contagiano anche Maestri dalla personalità consolidata, come evidenzia il rarefarsi della pittura di Filippo De Pisis, mentre Guido Cadorin rende magici i colori, le luci artificiali, la modernità di Venezia e Giuseppe Cesetti sperimenta nuove e piu’ trasognate variazioni coloristiche.  Per parte sua Nino Springolo penetra con sempre maggior lucidità la poesia del comune vivere quotidiano, mentre Pio Semeghini viene ulteriormente distillando le proprie immagini, quasi esplorando la loro fatica ad apparire. Fedeli allo spontaneo mito delle atmosfere locali, artisti dotati di grandi qualità pittoriche e disegnative come Fioravante Seibezzi, Luigi Scarpa Croce, Eugenio da Venezia, Neno Mori, Carlo Dalla Zorza e i loro amici Marco Novati, Eugenio Varagnolo, Mario Vellani Marchi, Gigi Candiani, pur senza sconvolgere il loro ormai consolidato universo creativo, sanno variarlo e arricchirlo, mentre, quasi a reagire alla loro mobilissima e raffinata pittura di tocco, Giorgio Valenzin, Remigio Butera, Girolamo De Stefani, Aldo Bergamini, Guido Carrer e Mario Dinon, vanno enucleando visioni piu’ segreta e ferma espressività.  Se per questi pittori sarà soprattutto Venezia con le sue lagune a costituire il riferimento piu’ frequente, per altri artisti di grande sensibilità e raffinatezza come Orazio Celeghin, Luigi Cobianco, Juti Ravenna, saranno soprattutto Treviso, le sue strade, le sue abitazioni, i suoi giardini, unitamente all’ampio corollario delle sue campagne, dei suoi fiumi e dei suoi colli a offrire lo spunto per le loro equilibrate ricerche cromatiche e formali, ricerche che troveranno magistrale espressione anche nelle acutissime indagini grafiche e pittoriche di Giovanni Barbisan e di Lino Bianchi Barriviera. Un capitolo a parte meriterebbe poi un’indagine sui pittori legati alle proprie origini montanare: ci si dovrà limitare a documentare la dura consapevolezza esistenziale dei paesaggi di Fiorenzo Tomea, le robuste cadenze consapevolmente popolaresche e vernacole di Davide Orler, il sapido naturalismo di Luigi Cillo. Venezia e’ officina dell’arte che assorbe personalità di diversa tradizione. Quella ebraica di Giorgio Valenzin, o l’armena di Leone Minassian o quella dei confini orientali di Zoran Music. Immagine: Giorgio Dario Paolucci: Monfumo, 1967, Olio su tela 70 x 100 – paesaggio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roberto Andreoli: Acquerelli

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Savigliano (CN) fino al 19/12/2010 Via Garibaldi, 47 Galleria San Chi si vuole avvicinare alla conoscenza di Roberto Andreoli, definire la sua opera e la sua attività, dovrà farlo, non come di consueto da dati biografici o analizzando il suo curriculum con gli innumerevoli testi a lui dedicati, ma cercando di penetrare nella sua natura piu’ intrinseca, descrivendo le caratteristiche piu’ significative del suo essere uomo e artista e del suo personale modo di “sentire”.  La sua pittura ha sempre seguito una direzione legata al figurativo, al naturalismo, allo studio del paesaggio. Andreoli ha studiato i grandi Maestri del passato e, come ha piu’ volte ricordato, osservando le loro opere ha capito che essenziale in un’opera e’ la competenza, la semplicità, l’equilibrio e che l’arte e’ attività creatrice fondata sulla ragione, che pero’ si deve alimentare di sentimento per far si’ che l’opera sia davvero l’espressione piu’ profonda e totale dell’artista.
C’e’ in Andreoli, nelle sue opere, un sentimento e una gestualità che nulla ha piu’ da spartire con il mero genere paesaggistico e tanto meno con il figurativo in senso tradizionale e che sfiorano invece i territori dell’espressionismo per l’immediata ed energica suggestione. Si dice che un artista e’ vero quando l’opera rappresenta se stesso: penso che egli, attraverso il suo lavoro, abbia dimostrato una grande onestà intellettuale rendendo la sua sia arte ricca di autenticità, di poesia , di passione e di vera espressione del suo essere.  Cinzia Tesio  (Immagine: Roberto Andreoli, Studi michelangioleschi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fausto Mazza

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Piacenza fino 8/12/2010 via Chiapponi, 39 Biffi Arte c/o Palazzo Marazzani Visconti La Luna non e’ affatto un luogo ospitale In un momento in cui ci poniamo sempre piu’ interrogativi sul rapporto tra individuo, società e ambiente, le fotografie di Fausto Mazza sono un invito a riflettere sui valori dell’essere umano e sul profondo rapporto che lo lega alla terra. E cosi’ l’uomo, come i soggetti fotografati, non si rende conto del suo avanzare in precario equilibrio. Corpi primordiali strisciano lungo le pareti quasi prendendo sembianze animali. A ricordare cosa eravamo o dove arriveremo? Forse una presa di coscienza puo’ permettere all’uomo di preservare quell’unico bene comune che e’ la terra, perche’ La luna non è affatto un luogo ospitale.
Fausto Mazza – Fotografo e professionista della comunicazione, sperimenta e ricerca lo spettro della propria creatività attraverso tutte quelle tecniche che rappresentano uno straordinario e democratico veicolo di espressività e conoscenza. (fausto mazza)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Claudia Pasquarelli: Presenze

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Roma   27 novembre, ore 18.00 (fino al 7 dicembre 2010)  Galleria della Tartaruga  Via Sistina 85/A a cura di Marco Pezzali e Andrea Romoli Barberini  L’esposizione presenta una ricca selezione di tecniche miste, di diverso formato, realizzate dalla Pasquarelli dal 2007 a oggi.  Catalogo in galleria  “[…]  E se basta uno sguardo per cogliere certe prossimità di intonazione poetica, che in qualche misura fanno della Pasquarelli un’erede di personaggi quali Mimmo Rotella o Jacques de la Villeglé, è altrettanto vero che la sua rimane una ricerca per molti versi altra e distante da quelle dei Maestri. Sopravvive infatti, nelle tecniche miste di questa artista, una intenzionalità narrativa non sempre evidente, che si definisce come una sorta di “a priori” dell’opera. Tanto l’appropriazione dei reperti della realtà (ritagli di stampa, foto e altro ancora) quanto la manipolazione degli stessi, si susseguono  e sviluppano qui con un piglio compositivo che nell’escludere la casualità dadaista, elude l’insidia del decorativismo e restituisce allo sguardo un’ipotesi di racconto attraverso una sorta di suggestiva e ponderata rapsodia per immagini su un determinato tema […]”Andrea Romoli Barberini
Claudia Pasquarelli  – E’ nata a Roma dove vive e lavora. Ha iniziato ad esporre i risultati della sua ricerca artistica nel 1968 con la personale alla Galleria Walter Lazzaro di Forte dei Marmi. Da allora ha tenuto numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Ha preso parte a numerose rassegne, nazionali e internazionali, ricevendo premi e riconoscimenti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Orith Youdovich

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Roma fino al 10/12/2010 via G. Libetta, 1 Officine Fotografiche Come devo vivere. Personale di fotografia Da diversi anni Orith Youdovich dirige il proprio sguardo creativo sul mondo in un continuo processo di analisi del rapporto tra sguardo soggettivo e paesaggio. Nell’ambito di questa ricerca l’autrice ha individuato nella condizione di crisi esistenziale soggettiva e nel decadimento della relazione interiore tra individuo e società, i due elementi di sofferenza della realtà sociale. Il paesaggio diviene cosi’ non solo contenitore ovvio di questo disagio ma anche vero e proprio personaggio della rappresentazione della crisi individuale e della conseguente deriva collettiva. Era dunque inevitabile che, effettuando questo suo percorso autonomo, Orith Youdovich incontrasse l’opera filmica e la poetica di Michelangelo Antonioni, cineasta dalla chiara impostazione visuale che con assoluta determinazione affronto’ le questioni relative alla psicologia umana, all’incomunicabiltà, alla devastante crisi dei rapporti interpersonali.
Orith Youdovich, nata a Tel Aviv, vive e lavora a Roma. Diplomata in Fotografia presso l’Istituto Superiore di Fotografia di Roma (ISF,1992). (orith)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Corpi&AntiCorpi

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Venezia 23 novembre 20010 – 08 dicembre 2010 Orari: feriali 10,30-19,30  –  festivi 11–19,30 Spazio Eventi Libreria Mondadori -, San Marco 1345. Mostra del  del Circolo Fotografico la Gondola  s.t. 2010    ©Fabrizio Uliana Espongono: Andrea Avezzù, Enrico ”Gigi” Bacci, Antonio Baldi, Pier Giorgio Bonassin, Lorenzo Bullo, Paola Casanova, Carlo Chiapponi, Benito Dalla Giustina, Davide Gasparetti, Gianfranco Giantin, Matteo Miotto, Aldo Navoni, Federica Palmarin, Stefano Pandiani, Alessandro Rizzardini, Aurelio Rizzo, David Salvadori, Giorgio Semenzato, Massimo Stefanutti, Fabrizio Uliana, Michele Vianello, Giovanni Vio, Emilio Zangiacomi Pompanin. Storicamente parlando, si può affermare che due siano stati i temi preponderanti su cui si sono esercitati l’occhio e l’obiettivo dei soci: Venezia e il reportage. Di Venezia, com’è noto, la Gondola contribuì a rinnovare l’immagine sostituendo all’ormai stereotipata visione monumentale i tratti più reconditi e umili della città minore; nel contempo, la freschezza poetica del reportage dei vari Roiter, Berengo, Bruno, Del Pero, Giacobbi connotò la visione “lirico/realista” che trovò ampio consenso anche in Europa. Ma il corpo umano, sia per ragioni sociali e storiche che per obiettive difficoltà tecniche, è stato raramente preso in considerazione. Tuttavia, la fotografia è anche un preciso registro dei tempi; in una società contemporanea che fa dell’apparire una delle ragioni stesse dei suoi comportamenti, il corpo umano ha assunto una funzione fondamentale. Profondamente allentatosi il senso della morale comune, un tempo condizionata da riferimenti religiosi e talvolta da inveterate consuetudini familiari, il corpo, specie quello femminile, è oggi riconosciuto quale primario strumento di comunicazione, specie nei suoi aspetti erotici e seduttivi.  Di tutto questo i fotografi della Gondola si sono impegnati a dare conto; un compito indubbiamente non facile anche perché non è loro intenzione parlare “ex cathedra”, ruolo che non spetta loro. Si spera, come sempre, che le fotografi e si facciano valere per la loro qualità estetica e stimolino una riflessione che vada oltre la sostanza del tema e, più profondamente, impegnino chi guarda a considerare nel suo insieme il divenire di questa società in cui apparire è troppo spesso sinonimo di esistere.(fabrizio uliana)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sakineh: appello alla clemenza di EveryOne

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

New York. Il 29 settembre 2010 il Gruppo EveryOne inviò una lettera al Presidente, al Ministro della Giustizia e al Capo del sistema giudiziario della Repubblica Islamica dell’Iran Mohammad Javad Larijani, che presiede anche il Consiglio dei diritti umani del suo paese. La missiva, sottoscritta successivamente da numerose organizzazioni per i diritti umani e pubblicata da alcuni quotidiani del mondo arabo, conteneva un appello, nel quale EveryOne chiedeva clemenza per Sakineh Ashtiani. A Larijani, in particolare, i difensori dei diritti umani chiedevano di adoperarsi, insieme al sistema giudiziario, per salvare la vita di Sakineh, evitando sia la condanna alla lapidazione, sia quella al patibolo. In data odierna Larijani, che si trova a New York per opporsi a una risoluzione Onu che condanna l’Iran sui diritti umani, ha accolto quell’appello, impegnandosi a operare insieme al Ministro della Giustizia  Morteza  Bakhtiari, altro intestatario cui abbiamo rivolto la richiesta di clemenza, perché la vita di Sakineh non sia sacrificata e la condanna a morte sia revocata. Il Gruppo EveryOne ringrazia Mohammad Javad Larijani per aver operato secondo compassione, come predicano i sacri testi dell’Islam e per aver aperto uno spiraglio che consente a tutti coloro che trepidano per la sorte di Sakineh di sperare che la sua vita sia salvata.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Taddei a Aleksei Fedorchenko

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

La Spezia 30 Novembre alle ore 21,00 al Cinema “Il Nuovo” (Via Colombo 99) verrà consegnato il Premio Padre Nazareno Taddei sj 2010 al regista Aleksei Fedorchenko per il film Ovsyanki (Silent Souls) prescelto all’ultima edizione del Festival di Venezia seguirà la proiezione del film.
Il regista Fedorchenko, presente in sala, sarà premiato da Gabriella Grasselli, Presidente del Ciscs, Marco Ferrari, Presidente della Mediateca Regionale Ligure e Massimo Federici, Sindaco della Spezia che organizzano l’incontro. L’ingresso è a inviti ritirabili presso il Teatro Civico, il Cinema “Il Nuovo” e il Ciscs (Via XX settembre 78).  Il Premio, alla sua quarta edizione, viene assegnato a un film in Concorso alla Mostra d’arte cinematografica di Venezia che «esprima autentici valori umani con il miglior linguaggio cinematografico».  Il Premio ha ottenuto il patrocinio della Compagnia di Gesù, dell’Ufficio Nazionale per le Comunicazioni sociali della Conferenza Episcopale Italiana e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.  Il presidente di Giuria, Paolo Mereghetti ha spiegato come la scelta sia caduta sul bellissimo e inaspettato film russo: «Perché ha saputo raccontare l’odissea e il confronto di due uomini con la morte e soprattutto con la tradizione che sta scomparendo, quella della etnia tribale Merya di cui i due uomini fanno parte e lo ha saputo fare con un linguaggio inventivo nuovo e assolutamente pieno di poesia».
A Venezia la pellicola russa ha altresì ottenuto il Premio Osella per la miglior fotografia a Mikhail Krichman, il Premio Fipresci miglior film, il Premio Signis menzione speciale e il Mouse d’Oro premio della critica on-line.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le ambasce di Mara Carfagna

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Da il Messaggero del  20 novembre apprendiamo che Mara Carfagna intende prima votare la fiducia e poi dimettersi da ministro e qualcuno aggiunge: “forse anche dal Pdl e da parlamentare”. Da questa notizia ci giunge puntuale il commento di Rosario Amico Roxas: “Non accenna a lasciare il partito; vada per il ministero, vada per il Parlamento, ma niente del partito che poi è quello che ha fatto scatenare la sua ira. Il cavaliere ostenta sicurezza; ritiene di poter usare il suo irresistibile fascino per far tornare la fuggiasca all’ovile (sic.). Il vitello grasso che era pronto per Casini, adesso è diventato un vecchio manzo, neanche buono per la riproduzione. Ma la povera Carfagna adesso si ritrova afflitta da grave problema di scelta dove andare a parare; abbandonare il patinato mondo della casta sarebbe troppo, per cui deve decidersi. Con i Finiani non può per via di Italo Bocchino, i suoi detrattori e detrattrici (buone quelle!) cederebbero a facili ironie; meno che meno potrà avvicinarsi all’UDC, sempre le sue detrattrici insinuerebbero che è tornata a casa… stante il presidente che si ritrovano. Alla Lega non la vorrebbero per non urtare la suscettibilità del cavaliere, ma poi con quel ministro degli interni le ironie non mancherebbero. Sarà questo il tormentone invernale, almeno fino al 15 dicembre… poi vacanze di Natale”.

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rassegna cinematografica “Fede e omosessualità”

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Firenze 28 novembre 2010 nell’ambito del Florence Queer Festival,(cinema Odeon) patrocinato dalla regione Toscana e organizzato dall’associazione IREOS. Nel giorno di domenica il Festival proporrà una rassegna di film e documentari sul tema, alla presenza di registi e produttori, con un incontro-dibattito a più voci per lanciare uno sguardo inedito su una realtà sconosciuta, quella dei credenti omosessuali, e un invito al dialogo e al confronto sereno, nella società e nelle chiese, su questo tema. Non a caso Kairòs, il gruppo di donne e uomini cristiani e omosessuali di Firenze, invierà nei prossimi giorni una lettera-invito alle parrocchie e alle comunità cristiane fiorentine per invitarle a partecipare a questa rassegna. Soprattutto ad assistere alla proiezione gratuita del film capolavoro ‘Prayers for Bobby’ (Una preghiera per Bobby, USA, 2009), interpretato da una meravigliosa Sigourney Weaver. Il film, basato su una storia vera, racconta il cambiamento interiore di una madre, cristiana integralista, dopo la drammatica scoperta dell’omosessualità di uno dei figli. Una bella storia familiare che aiuta a riflettere “sul dono della libertà di coscienza nelle persone e su come leggere la Bibbia” con occhi nuovi. Tra le altre pellicole che il Florence Queer Festival proporrà nella rassegna segnaliamo il film ‘Fish out of Water’ (USA, 2009), un’ironica e serena riflessione, a più voci, sui sette versetti della Bibbia che vengono usati per condannare l’omosessualità.  Seguirà il docu-film ‘Cul de Sac’ (Inghilterra, 2010), racconto autobiografico sull’attrice mussulmana Kiana Firouz, in fuga dall’Iran dove rischia la pena di morte perché lesbica. Estremamente interessanti anche Children of God (Bahamas, 2009) che racconta una delicata storia di amore omosessuale vissuta con coraggio in una società impregnata di omofobia religiosa e il film-documentario “Out in the Silence” (USA, 2009) che racconta la catena di eventi innescata dalla pubblicazione, in un piccolo centro dell’America rurale, dall’annuncio di matrimonio di un concittadino con il suo compagno. In una comunità divisa tra ‘difensori della fede’ e chi ‘non vuole discriminare’ un pastore caparbiamente cercherà di aiutare le persone a superare ogni divisione. Per sette giorni, dal 26 novembre al 2 dicembre 2010, la rassegna proporrà altri eventi il cui programma è consultabile su http://www.florencequeerfestival.it Tante storie e racconti diversi, per capire, conoscere e scoprire realtà nuove.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Renato Marengo Lucio Battisti

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

La vera storia dell’intervista esclusiva con un saggio di Gianfranco Salvatore Coniglio Editore (pp 174 – € 14,50) Dal 25 novembre in tutte le librerie italiane Sono oltre 50 i libri pubblicati su Lucio Battisti e in quasi tutti viene citata quella che fu l’unica, o per lo meno la più esaustiva intervista da lui mai rilasciata, in seguito alla quale il cantautore di Poggio Bustone, a parte un’intervista per la TV svizzera e una per la radio, non rilasciò più dichiarazioni alla stampa.  La storia di questa intervista, con i suoi retroscena – tra aneddoti e contesti che descrivono un momento importante della musica leggera italiana – è raccontata ora dal giornalista e produttore musicale Renato Marengo che nel 1974 riuscì a superare la barriera di silenzio che avvolgeva Battisti ormai da tempo, trascorrendo con lui cinque giorni al “Mulino”, sede degli storici studi discografici della Numero 1  dove Battisti stava registrando Anima latina: dialogarono di tutto, ma soprattutto di musica. La vera storia dell’“intervista esclusiva” e di quello strano e intenso incontro (Marengo non era un “battistiano” e sicuramente preferiva il rock alle rime romantiche di Lucio) viene per la  prima volta raccontata in questo libro dallo stesso Marengo, con dovizia di particolari, con dichiarazioni inedite dell’artista e con l’ausilio di coloro che furono testimoni di quel memorabile incontro: Claudio Pascoli, Alberto Radius, Toni Esposito, Claudio Bonivento, Dario Salvatori e Cesare Montalbetti.  Si tratta di una testimonianza storica relativa ad un momento importante nella vita di Battisti in cui la sua musica, ma anche il suo atteggiamento verso il pubblico e verso la vita, subirono una radicale trasformazione: “L’anima gli stava diventando latina” – afferma Marengo- ed io  ero lì con lui proprio mentre questo avveniva e la cosa mi stupiva e mi coinvolgeva”. Il libro è preceduto da un lungo saggio del musicologo Gianfranco Salvatore, uno dei massimi studiosi di Lucio Battisti, che scompone e ricompone i 9 brani di Anima latina, il disco che rappresentò una mutazione e una maturazione nel suo stile oltreché una svolta nel modo di fare musica in Italia.
Renato Marengo (Vibo Valentia, 1943), operatore culturale tra i più noti del settore musicale, è giornalista, scrittore e autore radiofonico e televisivo. I suoi interessi spaziano da sempre dalla musica contemporanea al rock, dal mondo delle immagini all’etno, al progressive, scoprendo e promuovendo sin dagli anni Settanta la migliore musica italiana di avanguardia.
Leader del movimento musicale Napule’s Power, ha prodotto molti dischi della scena rock napoletana innovativa, portando al successo artisti come Edoardo Bennato, Nuova Compagnia di Canto Popolare, Toni Esposito, Musicanova di Eugenio Bennato, Teresa De Sio, Concetta Barra, Roberto De Simone,  Antonio Infantino, ma anche musica d’avanguardia e contemporanea come Opus Avantra, Schoenberg Kabarett e Luciano Cilio. Ha diretto settimanali e mensili di cultura visiva, di musica e di comunicazione ed ha collaborato con alcuni tra i maggiori quotidiani e periodici italiani di musica, tra cui “Ciao 2001”. (lucio battisti)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Taxi romani: nuovo regolamento e tariffe

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

«L’approvazione, da parte dell’Assemblea Capitolina, della delibera che stabilisce i criteri per consentire l’adeguamento tariffario dei taxi, previsto ogni due anni in base a una delibera del 2007, è un passaggio fondamentale nel senso della trasparenza e della garanzia di qualità del servizio».
Lo afferma l’assessore alle Politiche della Mobilità di Roma Capitale, Sergio Marchi. «Le tariffe non solo erano ferme a oltre due anni e mezzo fa, a fronte di un incremento consistente del costo della vita, dei carburanti e delle assicurazioni, ma il costo chilometrico era nettamente inferiore rispetto, non solo alle altre Capitali europee, ma anche alle grandi città italiane, come Milano, la cui estensione territoriale è comunque pari a un ottavo della Capitale». «Abbiamo condotto un lavoro capillare, che ha visto coinvolte tutte le diverse sigle sindacali, le associazioni dei consumatori, le Commissioni consiliari e, infine, l’Aula, in un percorso ampio e partecipato. «Noi siamo assolutamente convinti della giustezza del provvedimento – ribadisce Marchi – che si pone molti e ambiziosi obiettivi per migliorare gli standard e la qualità del servizio a partire dal decoro e dal rispetto delle regole, che sono stati inclusi in risposta alle richieste dei consumatori».
«Sottolineo, inoltre, la grande importanza che riveste la riduzione del 10% del costo della corsa per le donne che viaggino da sole in orari notturni e all’adeguato decoro nell’abbigliamento e alla massima cortesia da parte della categoria nei confronti dell’utenza. Abbiamo abolito la vecchia “tariffa 2”, attivata manualmente passato il Grande Raccordo Anulare e, come suggerito dall’Agenzia per il controllo della qualità dei servizi pubblici e locali, abbiamo introdotto due nuove tariffe fisse, la prima per la Nuova Fiera di Roma e la seconda per Castello della Magliana. Inoltre, credo sia di estremo rilievo “l’operazione trasparenza” che prevede l’obbligo di pubblicità sulle vetture, in italiano e in inglese, dei costi e delle modalità del servizio”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Capitale, l’etica e la libertà, oggi

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Roma 23 novembre 2010 ore  17:30 – 20:00 presso   Camera dei Deputati – Sala delle Colonne  Riflessioni  intorno al libro del Card. Angelo Scola  “Buone ragioni per la vita in comune. Religione, politica, economia.” (Mondadori Editore) Introducono Gianni Lattazio Presidente Associazione “DIaloghi” Alberto Perotti Centro Studi Politica Parlamentaria Intervengono Andrea Causin  Cons. Regione Veneto Sergio Bellucci  Presidente Net Left, scrittore Mons. Lorenzo Leuzzi  Cappellano della Camera dei Deputati Prof. Giulio Prosperetti  Ordinario di Diritto del Lavoro – Facoltà di Giurisprudenza dell’Univ. di Tor Vergata Roberto Di Giovan Paolo  Senatore PD. Quasi un decennio è passato dall’11 settembre 2001. Vent’anni  ci separano dalla caduta dell’URSS, nel 2008 è iniziata  una crisi finanziaria di proporzioni planetarie. Abbiamo una economia sempre più globale, mentre Europa e USA non hanno più  punti di riferimento, né ideologici né religiosi. Chi vuole, dunque, essere l’uomo del XXI secolo?, si chiede Angelo Scola, patriarca di Venezia, elaborando una riflessione sul ruolo delle religioni nella società, in rapporto soprattutto con la politica e l’economia. Fonti di conflitto, esse possono tuttavia dare un apporto prezioso alla creazione di «pratiche virtuose» che pongano al centro dell’attenzione l’essere umano. L’autore si focalizza quindi sulla capacità di assumere «la dimensione ecumenica e del dialogo interreligioso come intrinseche alla vita di fede»  facendosi portatore dei principi democratici del vivere insieme. In tale ottica diventa di primaria importanza il tema della libertà religiosa, che deve essere riconosciuta al singolo e alla comunità come frutto di una scelta dettata dalla coscienza e dall’adesione al principio di verità.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda sindaco di Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Roma 21/11/2010 Ore 18.00 – S. Messa; via del Cenacolo, 53 Il sindaco di Roma Capitale, Gianni ALEMANNO, presenzia, in via del Cenacolo, 53 a Roma, alla solenne concelebrazione per la riapertura della Chiesa Cattedrale della diocesi di Porto e S. Rufina presieduta dal Cardinale Roger ETCHEGARAY, Presidente emerito del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace e del Pontificio Consiglio “Cor Unum”, e concelbrata da Mons. Gino Reali, vescovo di Porto e S. Rufina.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per una Repubblica delle banane

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Il cavaliere pensa di fondare un nuovo partito, depennando dalle pagine della storia quel “popolo delle libertà” che non ha avuto niente di popolare, piuttosto populista per convenienza.
Un nuovo partito corredato da un nuovo simbolo, e quale simbolo più efficace che dichiarare,  con molta sincerità, quale realtà si prospetterebbe per l’immediato futuro, ove dovesse andare in porto il programma cavalleresco e con esso riacciuffare il potere che gli serve   come unica difesa dai suoi stessi reati. L’ufficializzazione di una Repubblica delle banane è alle porte. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: disagio organi collegiali

Posted by fidest press agency su domenica, 21 novembre 2010

Una vera e propria offensiva a difesa del rappresentante di classe -che alcuni vorrebbero abolire- è quella messa in atto quest’autunno dall’Associazione Genitori A.Ge. Toscana. Un servizio di consulenza gratuito e qualificato, corsi di formazione, un sito web ricco di documenti e aggiornato (www.agetoscana.it) e infine la quarta edizione del manuale “Come rappresentare i genitori… e vivere felici”, edito da Bignami, sono i punti di forza attraverso i quali l’Associazione continua a sostenere quanti fra i genitori mettono gratuitamente il proprio tempo a disposizione dei giovani e della scuola. “Abbiamo iniziato dodici anni fa a Firenze –ricorda la presidente regionale Rita Manzani Di Goro- e ora ci scrivono persone da tutta Italia e soprattutto genitori toscani alle prese con i mille dilemmi della scuola odierna. Una volta agli incontri di formazione si parlava quasi solo di contributo dei genitori, di assicurazione degli alunni, di mensa e di rapporti con il corpo docente; adesso molti genitori si sono documentati e sono in grado di parlare dei tagli alla ditta di pulizie, dell’aggravio di spesa per le visite fiscali ai docenti come pure di progetti, di orari, di attività integrative”. Il prossimo incontro di formazione al difficile mestiere di rappresentante dei genitori si terrà sabato 20 Novembre 2010 alle ore 15.00 presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo “G. Mazzini” Piazzale S. Andrea a Porto S. Stefano in collaborazione con Comitato Genitori Scuole Monte Argentario e il Forum Provinciale dei Genitori, con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, Ufficio XI, Ambito territoriale di Grosseto.Ma l’A.Ge. Toscana non si ferma qui, anzi raddoppia con una consulenza on line in materia educativa e specifica sul disagio e la dislessia a cura della psicologa Eva Bogani, che dichiara: “L’iniziativa che abbiamo deciso di portare avanti deve essere letta come uno spazio che possa stimolare e proporre discussioni costruttive che siano d’aiuto a tutti i genitori. A questo riguardo, a me come professionista appare rassicurante sapere che l’Associazione A.Ge. è attenta ai bisogni dei genitori e all’universo dei ragazzi e degli alunni in un’ottica che sa coniugare un lavoro di rete e multidisciplinare”. Per accedere al servizio di consulenza basta scrivere a info@agetoscana.it e in breve si avrà risposta. Tutti i genitori della Toscana possono accedere gratuitamente al servizio una volta per ciascun anno scolastico. Per i soci A.Ge. il servizio è gratuito e illimitato. http://www.agetoscana.it

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »