Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Danger Days

Posted by fidest press agency su martedì, 23 novembre 2010

Esce oggi 23 il nuovo, strepitoso album dei My Chemical Romance “Danger Days: The True Lives of the Fabulous Killjoys”, un album che sfida le etichette e demolisce le aspettative.  La band, originaria del New Jersey, ha conquistato il mondo con il terzo affascinante e tenebroso album “The black parade”, ma due anni di tour hanno fatto sentire il loro peso  e quando i quattro sono arrivati al loro apice professionale, (headline al Madison Square Garden nella primavera del 2008) erano completamente esausti.
“The Black Parade”– le sue tenebre e tutto il suo apparato – è stata una battaglia vittoriosa, ma internamente il gruppo era pronto per un tipo diverso di lotta. “Penso che nessuno della band fosse più lo stesso”, dice Gerard, “Sembravamo un gruppo di esausti ragazzi in nero”. Così dopo un periodo di ritorno alla “vita normale” la band si è riunita a Los Angeles nello studio di casa di Rob Cavallo, già produttore “The Black parade”. Questa volta però viene abbandonata la poetica dark del precedente disco e così anche la disperazione e la catastrofe, per lasciare il posto ad un’esuberanza senza sofisticazioni.
Nessun brano di DANGER DAYS rende la gioiosa esplosione creativa quanto “The kids from yesterday” la canzone è fresca e allo stesso tempo familiare, e’ il brano che la band preferisce dell’album e, forse, della loro intera produzione. “Dal punto di vista dei testi, sentivo che dovevo aggiungere questa canzone all’album per renderlo completo”, dice Gerard. “il suo significato per me è: sono cresciuto – lo siamo tutti, veramente – e mi piace. Siamo una generazione di artisti selvaggi, liberi pensatori e persone un po’ pazze. Non ci lasceremo andare e non avremo una vita noiosa solo perché ce lo si aspetta. “The kids from yesterday” sono gli adulti, quelli che non hanno dimenticato la sensazione di urlare a squarciagola arrampicati su una staccionata”. La canzone chiude il cerchio iniziato con “Teenagers”, brano strano e pieno di timori dello scorso album. La paranoia e la paura per il futuro di quella canzone sono svanite. Al loro posto c’è la speranza. “i MCR non intendono essere una guida per chi ascolta. Tutto può essere arte. Tutto può essere espressione dell’interiorità. E’ ora di prendere in mano le armi e di correre”. A marzo i numerosi fan dei My Chemical Romance avranno la grande opportunità  di vedere la band dal vivo per l’unica data italiana al Palasharp di Milano, la data ufficiale sarà annunciata il 29 novembre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: