Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 24 novembre 2010

Milano Marittima riaccende il Natale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Sabato 27 novembre l’inaugurazione degli addobbi del centro.  Tutto sarà pronto  per  garantire una calda e piacevole accoglienza lungo le vie dello shopping e dei locali alla moda. Le luminarie a MiMa certo non possono essere banali e infatti si tratta di piramidi di luci che offrono una versione stilizzata del classico albero di Natale ma anche di “arcate a tenda” con maxilampade color oro distribuite lungo le vie del centro  e suggestivi grappoli di luci  pendenti nella rotonda 1° maggio.Alcuni questi allestimenti, per rispettare ambiente e preservare l’energia, saranno inoltre a basso consumo.
La località  più glam simbolicamente darà il via, con l’accensione delle luminarie, al periodo di festeggiamenti e iniziative natalizie. In un periodo difficile in senso generale, Milano Marittima non si perde d’animo e anzi si attiva con un programma realizzato attraverso l’azione sinergica delle associazioni di Categoria, della Project Proloco di Milano Marittima, dell’assessorato al Turismo del comune di Cervia oltre che, naturalmente, con la decisiva collaborazione della gran parte degli esercizi del mondo commerciale della località. Alberghi, negozi, ristoranti, bar, chioschi della piadina e agenzie di mediazioni agiscono infatti con compattezza e contribuiscono, con una quota concordata, al finanziamento degli  addobbi e delle iniziative in programma per le feste di Natale.  Luci, colori, cioccolato, vin brulè e personaggi del Natale si danno quindi appuntamento a Milano Marittima per accogliere  tutti i graditi ospiti  del periodo natalizio.
Per la gioia di grandi e piccini nelle giornate di 8, 12, 19  e 26  dicembre, ma anche 2 e 6 gennaio  riaprirà i battenti la “casetta delle delizie” sulla rotonda 1° maggio con offerte golose di dolcetti,  cioccolato e vin brulè, mentre per i più piccini ci sarà il trenino dei bambini per  fare  passeggiate lungo  le vie del centro illuminato da alberi e decorazioni  sempre originali. Nelle stesse date sarà possibile poi incontrare Babbo Natale ( in dicembre) e la Befana ( in gennaio ).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma quando piove: come sempre

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Non è cambiato nulla. Cosi potremmo sintetizzare il rapporto sui servizi pubblici locali della preposta Agenzia comunale. Due anni e mezzo di governo Alemanno non hanno prodotto risultati laddove dovevano produrli, cioe’ nei settori negativi lasciati in eredita’ dalle precedenti giunte: pulizia delle strade, raccolta rifiuti, mobilita’ e traffico di superficie. Non che si richiedano miracoli ma tappare le buche e sturare tombini e caditoie non ci sembra una impresa titanica, ma tant’e’:  Roma, quando piove, continua ad  allagarsi, gemellandosi, di fatto, con Venezia. Il sindaco Alemanno ha ancora due anni e mezzo per fare qualcosa, ad iniziare dalle buche. Riuscira’ il nostro (nel senso che e’ il nostro Sindaco) eroe a compiere la titanica impresa di coprire buche e stappare tombini e caditoie? (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Due casi umani e il Ministro Bondi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Il quotidiano online “il Fatto” ha pubblicato una vicenda che riguarda il ministro Sandro Bondi che alla Fidest è giunta, di rimbalzo, per via di alcuni suoi lettori. Ci siamo attivati per conoscere i dettagli e abbiamo letto, tra l’altro, il contatto avuto da Malcom Pagani e Luca Telese de “Il Fatto” con il ministro Bondi. Sono stati chiamati sul cellulare dal ministro, dopo una convulsa giornata di contatti, il quale così spiega la vicenda intercalata dalle domande del giornalista: “Nel caso del signor Indaco, io non ho fatto altro che aiutare una persona che si trovava in una drammatica difficoltà. Aveva le competenze professionali per usufruire della consulenza, quindi non ho violato leggi, nè norme”. A Novi Ligure, il signor Indaco abita in Via Lovadino in un appartamento nella stessa palazzina dell’ex moglie e attuale compagna del ministro a sua volta separato dalla sposa. Indaco fino al 2009 ha avuto una sua società, che poi ha chiuso. Possedeva quote di un albergo della famiglia Repetti. Si è occupato anche di barche. “Chiediamo al ministro – precisano i giornalisti – come si spiega che sia il figlio della compagna, sia suo marito, siano stati pagati con fondi ministeriali”: E il ministro risponde: “Si tratta di importi molto modesti. Nel caso di Roberto Indaco, al netto delle trattenute, poco più di… 1000 euro al mese”. Non si tratta di nepotismo? Bondi prende un lungo respiro. Si trova in macchina con Repetti: “Desidererei rispetto, anche da un giornale che fa il suo lavoro. Si tratta di una vicenda molto dolorosa. Di una storia amara, ma anche del tutto personale e privata”. Sì, sicuramente è vero, gli rispondono. “La vicenda è assolutamente privata. Ma i soldi sono pubblici.”
Ma di quali fondi parliamo? Bisogna sapere che dai fondi per lo spettacolo, per altro falcidiati dal Ministro Tremonti, esiste una voce di spesa di 25.000 euro nella relazione di spesa del Fus 2009 (a pag. 673) che si riferisce a cinque persone tra le quali un “certo” Roberto indaco e motivata dal fatto che si tratta di esperti in “Teatro e moda”. Indaco, per la cronaca, è l’ex-marito dell’on.le Ripetti, compagna del Ministro, (attualmente in attesa di divorzio). Ora sia Roberto Indaco sia suo figlio risultano lavorare presso il ministero dei Beni culturali alla direzione generale del cinema. La citata relazione è stata firmata dal dott. Nicola Borrelli, uno dei direttori generali del ministero il quale precisa: ““Sì, è vero, anche quella tabella è formalmente firmata da me. Ma in realtà è predisposta, in tutte le sue voci, dal dottor Nastasi, braccio destro di Bondi”. E Salvo Nastasi, a sua volta, chiarisce: “E’ vero, quella sezione è di mia competenza. Ma si tratta, come in tutti i ministeri, di fondi che sono di esclusiva prerogativa del ministro. Noi non facciamo altro che riportare la lista dei nomi delle consulenze che lui ci fornisce e il giustificativo di spesa”. Ne deduciamo che, formalmente, è corretto. Il ministro dice: “Non ho violato nessuna legge, sono solo intervenuto per risolvere due casi umani”. Si tratta, quindi di una tempesta in un bicchiere? Per noi resta, in ogni caso, una questione morale. Mentre il mondo dello spettacolo è in sciopero costante per una politica di tagli che non conosce redenzione o riscatto, ci sembra che il ministro abbia ecceduto nei suoi poteri per “elargire” con i soldi pubblici una persona che sostiene debba essere considerata nella sfera privata ma che privata non è se a sborsare i soldi non è il ministro ma “pantalone”. Da qui la richiesta di dimissioni avanzata da alcuni lettori, forse eccessiva per la morale corrente e per il generale decadimento dei costumi, ma indicativo di un malessere di quella parte della società che ancora crede nei valori morali e nella politica del buon governo. Da Il Fatto Quotidiano del 23 novembre 2010 (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Romanzo di Ennio Tinaglia: “Terzapersona”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Palermo 25 novembre, alle ore 17,30, presso il salone della Chiesa valdese di via dello Spezio 43 (dietro teatro Politeama), “Terzapersona” è il titolo del romanzo, scritto dal noto penalista palermitano Ennio Tinaglia e pubblicato dalle Edizioni La Zisa, che verrà presentato. Interverranno: Lorenzo Matassa, magistrato; e Virginia Salemi, psicologa. Modererà: Alessia Franco, giornalista. Accompagnamento musicale del sassofonista. Franco Caliò. Sarà presente l’autore
IL LIBRO: Ennio Tinaglia, “Terzapersona”, Prefazione di Lorenzo Matassa, Edizioni La Zisa, pp. 176, euro 9,90 (ISBN 978-88-95709-75-8) È il romanzo di due fratelli, dei loro destini incrociati, spesso in un abbraccio mortale. È la storia di Giorgio e di Saverio, di quattro anni più grande di lui, affetto da una grave malattia mentale. Una vera e propria cambiale, il disagio psichico, durissima da pagare. Un percorso doloroso e spesso scomodo, quello che negli anni intraprende Giorgio, fatto di rabbia, rassegnazione, speranza, rimorsi, sensi di colpa, odio e pensieri inconfessabili. Ma anche di amore: per i suoi spazi vitali conquistati a fatica, per la sua famiglia, per la vita. E per Saverio, la sua cambiale. Accanto alla vita dei due fratelli, la tragedia sorda della malattia mentale, dei manicomi vecchi e di quelli nuovi, una piaga ancora aperta nel tessuto sociale a trent’anni dalla legge Basaglia. Un acuto romanzo di formazione, in tempi in cui tutti i dubbi sembrano destinati a soccombere. Le Edizioni La Zisa aderiscono ad “Addiopizzo” e a “Libera” di don Ciotti e tutti i volumi pubblicati sono certificati “pizzo free”.
Ennio Tinaglia (Palermo, 1955) vive e lavora nel capoluogo siciliano, dove esercita la professione di avvocato penalista. Sposato, padre di due figli, debutta nella narrativa proprio con Terzapersona

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Asta del tartufo italiano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Roma 27 novembre alle ore 15.00 dal ristorante la pergola in collegamento tv via satellite con Londra e Macao (China). Questa terza edizione, realizzata con il patrocinio e con il contributo economico del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, devolverà il totale  del ricavato dell’asta in beneficenza alle fondazioni: Operation Smile per la sede italiana; all’Institute of Cancer Research per quella inglese ed in Cina si devolveranno i fondi ricavati alla Caritas e alla Special Olympics di Macao.
L’Asta Internazionale del Tartufo Italiano, unica al mondo nel suo genere, si collegherà via satellite dal più prestigioso ristorante della capitale, La Pergola del pluristellato Heinz Beck, presso il Rome cavalieri waldorf astoria collection. Da Londra con il Franco’s Restaurant di proprietà dei banchieri londinesi presso l’elegantissima Jermyn street di Londra e con il lussuoso e fastoso hotel sette stelle di Macao The grand Lisboa, la nuova mecca del lusso per il gioco d’azzardo della Cina, che ha già superato gli incassi della storica Las Vegas. E’ qui che il noto chef Alfonso Iaccarino ha aperto il suo primo ristorante estero “Don Alfonso 1890”.
L’asta verrà battuta da Christie’s per le sedi di Londra e Macao mentre a Roma Giselle Oberti producer ed ideatrice dell’asta insieme al conduttore televisivo Massimo Giletti saranno affiancati dalla cantante Patti Pravo, Lamberto Sposini, Antonella Clerici, Eleonora Daniele e perfino i Pooh!! che aiuteranno ad innalzare la cifra del maxi tartufo della serata!!! Sarà quindi una vera asta professionale, con tartufi bianchi pregiati, di rilevanti pezzature, provenienti dai diversi angoli dell’ Italia e della migliore qualità possibile. L’Asta Internazionale del Tartufo Italiano è un evento di alto profilo comunicazionale, un appuntamento annuale, che consente la promozione dei prodotti italiani nei Paesi esteri partecipanti ma anche in tutti quelli che sono toccati dalla comunicazione mediatica e cioè, contemporaneamente, in molti mercati interessati al Made in Italy. Il tartufo bianco pregiato funge in pratica da testimonial per l’intero territorio nazionale e per il meglio della nostra produzione agro alimentare, come le paste, i vini e gli spumanti, gli affettati, i prodotti caseari e l’ortofrutta di qualità. Un evento mondiale di grande eco e richiamo, per comunicare, a livello nazionale ed internazionale, il primato dello stile di vita italiano e del Made in Italy, in tutta la gamma delle sue più affascinanti produzioni. (giselle oberti)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Nuova diretta radio all’Atelier Nuovo Montevergini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Palermo giovedì 25 novembre 2010 una nuova diretta radio all’Atelier Nuovo Montevergini per Radio Action: una postazione della radio sarà presente dalle 20 alle 24 all’interno dell’Atelier (piazza Montevergini 8, Palermo). Gli ospiti potranno assistere ad un live d’eccezione: si esibirà Silvia Olari, (cantante e pianista della scuola di Amici nel 2008). Voce black e padronanza musicale molto potente: Silvia Olari, considerata l’erede italiana di Alicia Keys, presenterà il nuovo singolo ‘Cenere’ tratto dall’ultimo album ‘Libera da’ prodotto da Immaginazione s.r.l. e distribuito da Warner Music Italia. Il disco, anticipato dall’uscita del singolo “Piango per te”, contiene nove brani interamente scritti e arrangiati dalla giovane artista.  E’ inoltre possibile seguire la diretta e il live di Silvia Olari su 101.200 di Radio Action o in streaming sul sito http://www.action101.it (olari)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aumentano gli spazi per gli artisti abruzzesi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Chieti. Gli artisti dell’etichetta Music Force continuano le rotazioni sulle più importanti emittenti radiofoniche nazionali. Anche nelle prossime due settimane, così come avviene ormai da tempo, i lavori dell’etichetta teatina verranno trasmessi su Ztl il programma di punta di Isoradio condotto da Alessandro De Gerardis. Nella playlist del noto conduttore radiofonico, per la puntata di giovedì 2 dicembre, hanno trovato posto i gruppi abruzzesi “Neb” e “La Grande tribù” con i brani XI e Acqua. Grazie al grande successo delle ultime puntate Ztl, che offre la possibilità a numerosi artisti emergenti farsi conoscere al grande pubblico, ha raddoppiato il suo spazio ed oltre al consueto appuntamento del giovedì sera dalle 23 alle 24, dal 28 novembre andrà in onda anche la domenica mattina dalle 11 alle 12. (adg)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fini inaugura Più libri più liberi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Roma 4 dicembre palazzo dei Congressi dell’EUR nona edizione di Più libri più liberi, Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria in programma fino all’8 dicembre sarà inaugurata dal presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini. In un momento di crisi economica e di taglio alla cultura il mondo dell’editoria indipendente risponde con una Fiera Nazionale ancora più ricca: la nona edizione infatti accoglierà oltre 400 editori e più di 700 ospiti tra autori, artisti ed intellettuali per 300 eventi in calendario. Ad aprire il programma 2010 un ospite d’eccezione, il “guru” dell’editoria indipendente, una delle voci più autorevoli sul tema della libertà e della pluralità d’informazione: Andrè Schiffrin che parlerà del rapporto fra Il denaro e le parole in un’inedita intervista condotta da Marino Sinibaldi (4 dicembre, ore 11.00). In Fiera tantissimi ospiti di calibro internazionale come il celebre scrittore cileno Luis Sepulveda (5 dicembre), lo scienziato tra i primi teorici del riscaldamento globale James Hansen (4 dicembre), l’attrice e scrittrice tedesca, musa di Jean-Luc Godard, Anne Wiazemsky presentata da Muriel Barbery, autrice del bestseller L’eleganza del riccio (8 dicembre) e Derrick de Kerckhove, pioniere dell’intelligenza artificiale che parlerà della sua creatura Angel_F (4 dicembre). A Più libri più liberi ospiti anche i grandi protagonisti della nostra letteratura, da Sandro Veronesi (4 dicembre) ad Andrea Camilleri (4 dicembre), da Stefano Benni (4 dicembre) a Boris Pahor (6 dicembre). E poi tantissimi appuntamenti con l’approfondimento e lo spettacolo che vedranno susseguirsi in Fiera ospiti come Lucio Dalla, Margherita Hack, Vito Mancuso, Serena Dandini, Miriam Mafai, David Riondino, Faso, Giulio Cavalli, Massimo Fagioli, Tullio De Mauro, Moni Ovadia, l’Orchestra di Piazza Vittorio, Lillo Petrolo, Eugenio Bennato, Simone Cristicchi, Andrea Mingardi, Pablo Echaurren, Edoardo De Angelis, solo per citarne alcuni.
A Più libri più liberi spazio anche al ricco programma dedicato ai ragazzi tra presentazioni, laboratori, spettacoli e tre mostre d’illustrazione, oltre che per Più libri junior Storie che fanno Eco: il progetto che premia i migliori racconti sui temi ambientali proposti da ragazzi tra i 9 e i 14 anni.  Rapidi seminari e tavole rotonde caratterizzeranno il programma dedicato ai visitatori professionali che avrà come filo conduttore il profilo dell’editore del futuro partendo dalle tendenze che emergono nei nuovi dati Istat 2010 sulla lettura in Italia (4 dicembre ore 15) e sul mercato 2010 (in particolare per i piccoli e medi editori) con l’indagine NielsenBookScan (5 dicembre ore 15). Tra i tanti approfondimenti un’attenzione particolare verrà rivolta al fenomeno e-book mettendo a confronto le varie piattaforme (6 dicembre) per analizzarne caratteristiche ed opportunità. Ogni giorno poi, nello spazio del DigITAL Cafè dalle 17, un appuntamento per conoscere da vicino i protagonisti dell’innovazione digitale che racconteranno la vita, l’arte, la letteratura, la politica nell’era di Internet. Infine, per la prima volta a Più libri più liberi, la rassegna cinematografica Editori in bianco e nero (ogni giorno alle 19) dedicata al mondo del libro e dell’editoria e ai suoi protagonisti.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gianfranco Fini alla XVI edizione Città del Libro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Campi Salentina 27 novembre alle ore 18.00 al Centro Fieristico nel cuore della Zona Artigianale in provincia di Lecce, Gianfranco Fini interverrà per presentare il suo libro “Il futuro della libertà”. Consigli non richiesti ai nati nel 1989”, edizioni Rizzoli. Tra libri e incontri con gli autori, mostre, concorsi per bambini e ragazzi, ben tredici laboratori rivolti agli istituti scolastici, con già oltre 7mila partecipanti, recital, live acustici e spettacoli di poesia in musica.
Il programma dettagliato sarà illustrato nella Conferenza stampa in programma per mercoledì 24 novembre alle ore 10, presso la Sala conferenze di Palazzo Adorno. Parteciperanno la Presidente della Fondazione Città del Libro, Maria Novella Guarino; la Vicepresidente della Provincia di Lecce, Simona Manca; il Presidente della Camera di Commercio di Lecce, Alfredo Prete; l’assessore alle Attività Produttive e Politiche Comunitarie del Comune di Campi Salentina, Angelo Sirsi e la direttrice editoriale, Paola Ianne.  Inoltre sul portale SalentoWeb.Tv, media partner della XVI edizione della Città del Libro, sarà possibile trovare, il “making off” della Rassegna, un vero e proprio diario di bordo, con contenuti speciali, video e curiosità. (più libri..)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Omaggio al melodramma italiano”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Napoli 25 novembre 2010, ore 20.30 Teatro San Carlo Orchestra e coro del teatro Direttore Maurizio Benini Maestro del Coro Salvatore Caputo Soprano Cinzia Forte Tenore Massimo Giordano  Antofagasta (sabato 6 novembre):  Standing ovation di 10.000 persone per il primo concerto cileno del Teatro di San Carlo  Santiago (martedì  9 novembre):  Un “coro” di 25.000 persone a cantare in piedi il “Va pensiero”  Dopo gli emozionanti successi cileni per il Teatro di San Carlo, impegnato in una lunga tournée con Orchestra e Coro, giovedì 25 novembre ore 20.30 il Lirico napoletano si prepara a ripetere il fortunato Omaggio al Melodramma italiano cucito sulle più popolari arie d’opera dei grandi padri fondatori: da Verdi a Puccini.  Sul podio, a dirigere l’Orchestra, Maurizio Benini, guida musicale stabile del Teatro di San Carlo. Il Coro, come di consueto è preparato da Salvatore Caputo. Solisti Cinzia Forte e Maurizio Giordano.  Due paesi legati simbolicamente dalla voglia di libertà, e due ricorrenze storiche fra Italia e Cile: fra pochi mesi l’Italia celebrerà i 150 anni dalla sua unificazione, proprio mentre il Cile festeggia i 200 anni dalla prima Giunta Nazionale di Governo che, nel 1810, diede il via al processo che portò all’indipendenza del Paese e alla nascita della Repubblica Cilena.
Il concerto è sostenuto da:  Repubblica Italiana, Unesco, Unione   Europea, Regione (Assessorato all’Istruzione), Provincia, Comune (Assessorato alla Cultura), Forum Universale delle Culture e FESR (683, RK9)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ritratti e stagioni della città di Cagliari

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Cagliari  25 novembre alle ore 18.30 nella Sala delle Mura del Centro comunale d’arte e cultura Il Ghetto sarà presentata la pubblicazione dal titolo Ritratti e stagioni della città di Cagliari che raccoglie gran parte delle immagini esposte in occasione della mostra Tracce di tempo: ritratti e stagioni della città di Cagliari. Il libro, edito dall’Associazione Culturale InControLuce con i testi di Davide Campus e la collaborazione di Fiammetta Sau e Sebastiana Floris, sarà presentato da Gianni Filippini, direttore editoriale dell’Unione Sarda, che ne ha anche scritto la prefazione.  La mostra Tracce di tempo: ritratti e stagioni della città di Cagliari, organizzata dall’Associazione Culturale InControLuce è allestita nelle sale del Centro comunale d’arte e cultura Il Ghetto, ed è visitabile ancora sino a domenica  28 novembre 2010.  A quarant’anni dalla morte di Alfonso Efisio Thermes (Cagliari 1886 –1969), con questa retrospettiva fotografica si vuole rendere omaggio ad un artista che ha avuto il merito di fermare un’immagine di Cagliari che oggi non esiste più.  In mostra oltre 150 fotografie in bianco e nero, molte delle quali inedite, stampate da negativi originali in lastre di vetro e pellicola, che raccontano la città e l’isola nella prima metà del secolo scorso. L’esposizione si arricchisce grazie a 20 scatti a colori realizzati nel 2010 dal fotografo Francesco Bittichesu, che riproducono gli stessi luoghi – simbolo della città di Cagliari –  ritratti in passato da Thermes.  Un incontro tra periodi, mondi e stili diversi, sviluppato come un viaggio che, dalle atmosfere e dagli spazi ritratti da Thermes, conduce fino alla nostra epoca grazie all’intervento di Bittichesu, con il proposito di evidenziare, attraverso il raffronto tra le immagini del passato e quelle di oggi, enfatizzato dall’utilizzo di scenografiche stampe di grande formato, i cambiamenti subiti dai luoghi col tempo, non riferiti soltanto alle alterazioni prodotte dalla crescita urbana del dopoguerra, ma anche al diverso modo in cui gli stessi spazi vengono ora vissuti dai cittadini cagliaritani. Ingresso gratuito con Karalis Card. (Alfonso efisio)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Indagine sui mutui prima casa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Gli italiani raggiungono l’indipendenza economica tardi, o almeno richiedono il mutuo per la prima casa dopo aver compiuto i 35 anni. A dirlo è Mutui.it, il comparatore online che ha analizzato oltre 1.000.000 di richieste di mutuo giunte negli scorsi mesi attraverso le pagine del sito.  Chi vuole sottoscrivere un mutuo per la sua prima abitazione ha mediamente 36 anni, richiede un finanziamento pari a 160.000 euro (pari al 75% del valore dell’immobile che intende acquistare), è disposto ad impegnarsi per 25 anni con l’Istituto finanziatore e preferisce un tasso fisso (47% del campione).  L’analisi di Mutui.it ha potuto mettere in evidenza anche le differenze, notevoli, che si registrano in Italia nella sottoscrizione dei finanziamenti per l’acquisto della prima casa. In primis la durata media del mutuo, che nelle regioni settentrionali cresce di 10 anni rispetto alla media, arrivando a 35 anni. Mentre si è registrata una sostanziale uniformità nella richiesta di finanziamenti a rata costante (circa il 12% del totale in tutta la Penisola), è emerso chiaramente che al Sud si preferisce la prudenza: oltre il 54% di chi richiede un preventivo di mutuo lo fa per un finanziamento a tasso fisso.   Sebbene anche nel Nord Italia la maggiore quantità di richieste si concentri su mutui a tasso fisso, va registrato come il tasso variabile raccolga quasi il 36% delle preferenze; cinque punti percentuali più della media nazionale, sette più che al Centro Italia e addirittura undici rispetto a quanto non accada nelle regioni meridionali.   Dall’indagine fatta da Mutui.it è emerso che gli importi più alti per l’acquisto della prima casa vengono richiesti in Trentino Alto Adige (191.000€ in media) e, a seguire, nel Lazio (185.000€) e in Valle d’Aosta (180.000€).  Decisamente più  economici, per le Banche, i finanziamenti per gli acquisti di immobili in Basilicata, Calabria e Molise; in queste regioni chi sottoscrive un mutuo prima casa richiede in media, rispettivamente, 136.000€, 129.000€ e 124.000€.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Contributi per l’editoria

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Approvato dal Consiglio dei Ministri del 18 novembre 2010 il regolamento per il riordino dei contributi all’editoria. L’obiettivo è premiare i giornali che arrivano effettivamente nelle edicole, eliminando dal calcolo le copie vendute in blocco e quelle vendute attraverso lo strillonaggio. Il provvedimento contiene anche misure di tutela dell’occupazione nel settore giornalistico. Il regolamento prevede infine la possibilità per le imprese di inviare le domande di contributo in via telematica, accelerando i tempi, e consentendo misure di controllo più stringenti rispetto al passato. Le innovazioni più significate riguardano la modifica dei criteri di calcolo del contributo alla stampa, sostituendo la tiratura con le copie effettivamente distribuite per la vendita; l’introduzione di una serie di misure a favore dell’occupazione nel settore giornalistico e nelle agenzie di stampa; l’introduzione del criterio del riparto proporzionale dei fondi. Il regolamento ha ottenuto il parere favorevole delle Commissioni parlamentari competenti e del Consiglio di Stato.
Le domande per la concessione dei contributi le rappresentante, sono presentate per via telematica e con firma digitale dal 1 ° al 31 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento dei contributi, secondo le modalità pubblicate sul sito internet della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cipe per le opere pubbliche strategiche

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Il piano delle opere strategiche per il prossimo triennio, il cosiddetto allegato infrastrutture, dopo l’intesa raggiunta in conferenza unificata stato-regioni-città e autonomie locali, ha avuto il via libera anche dal Cipe, nella riunione tenuta a Palazzo Chigi il 18 novembre scorso. Il valore complessivo delle opere da realizzare ammonta a circa 233 miliardi di euro. Da subito disponibili 92 miliardi di euro destinati ad opere già pronte per essere cantierabili. I criteri utilizzati per identificare gli interventi ritenuti oggettivamente indispensabili da avviare entro il prossimo triennio sono quelli contenuti nella delibera Cipe 31 del 13 maggio 2010 e sono: il livello dell’avanzamento progettuale tale da consentire,l’immediata cantierizzazione dei lavori; la continuità funzionale di alcune opere;  l’utilizzo di fondi da legge obiettivo legati a scadenzetemporali obbligate; l’attrazione di capitali privati; il particolare livello di emergenza. Il restante elenco di opere, di intesa con le Regioni e con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, potrà trovare giusta collocazione o in un ambito programmatico di medio e lungo periodo o in strumenti programmatici come i POR, i PON, i PAR.  L’altro elemento innovativo dell’attuale Piano infrastruttture strategiche è l’indicazione di Atti di Indirizzo su cinque distinte aree che direttamente ed indirettamente costituiscono la base portante di ogni scenario che caratterizza il rapporto tra offerta e domanda di trasporto: la gestione aeroportuale, la gestione portuale, il trasporto collettivo, l’ottimizzazione delle risorse destinate al Mezzogiorno e il controllo del territorio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Federalismo fiscale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Il decreto legislativo sui fabbisogni standard di regioni, province e comuni è stato approvato in via definitiva dal Consiglio dei ministri del 18 novembre scorso. Spesa storica e fabbisogni standard, efficienza dei servizi e risparmi di spesa, è su questi parametri che nei prossimi anni si potrà valutare l’attuazione concreta del federalismo fiscale nei servizi erogati dalle amministrazioni pubbliche. Il processo di determinazione dei fabbisogni standard punta a soddisfare le esigenze dei cittadini promuovendo un uso più efficiente delle risorse pubbliche. Per valutare l’efficienza, l’efficacia e l’adeguatezza dei servizi erogati al fine di migliorarli a vantaggio di cittadini ed imprese servono però indicatori significativi. Il procedimento di individuazione di questi indicatori è affidato alla Società per gli studi di settore-Sose, con la collaborazione di altri soggetti qualificati, come l’Ifel, l’Istat e la Ragioneria dello Stato. La determinazione dei fabbisogni standard per regioni, province, comuni e città metropolitane rappresenta dunque un passaggio fondamentale nel percorso di attuazione del federalismo fiscale. L’avvio della fase transitoria per il superamento della spesa storica è prevista a partire dal 2012 e terminerà nel 2017. Il passaggio sarà graduale per gruppi di funzioni, le quali vengono individuate in via provvisoria dal decreto sui fabbisogni standard in attesa del varo della Carta delle Autonomie. Il fabbisogno standard sarà determinato con riferimento a ciascuna funzione fondamentale, ad un singolo servizio, o ad aggregati di servizi, in relazione alla natura delle singole funzioni fondamentali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Statuto dei lavoratori e statuto dei lavori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

I tempi per discutere lo Statuto dei lavoratori sono dunque maturi. Non si tratta di prospettarne la cancellazione, quanto un suo aggiornamento. E come potrebbe essere diversamente in un tempo in cui le sollecitazioni al più generale cambiamento dei paradigmi della crescita sono straordinarie. La verità è che l’attuale sistema normativo del diritto del lavoro non soddisfa pienamente nessuna delle due parti del contratto di lavoro. Non i lavoratori che, nel complesso, si sentono oggi più insicuri e precari. Né gli imprenditori ritengono il quadro legale e contrattuale dei rapporti di lavoro coerente con la sfida competitiva imposta dalla globalizzazione e dai nuovi mercati. Anche dopo le recenti innovazioni apportate dalla legge Treu e, più ancora, dalla legge Biagi è palese, e non solo nei settori maggiormente esposti alla competizione internazionale, l’insofferenza verso un corpo normativo sovrabbondante e farraginoso che, pur senza dare vere sicurezze a chi lavora, rallenta inutilmente il dinamismo dei processi produttivi e l’organizzazione del lavoro. Il Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Maurizio Sacconi, ha inviato nei giorni scorsi alle parti sociali la bozza del disegno di legge delega che mira a riformare lo storico Statuto dei lavoratori. Un nucleo di diritti universali e indisponibili per tutti i lavoratori dipendenti verranno individuati attraverso la delega che prevede anche l’estensione degli ammortizzatori sociali e la valorizzazione di percorsi formativi per competenze e in ambiente produttivo.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pmi: le banche non collaborano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

In alcune riunioni con numerosi imprenditori organizzate dal segretario provinciale, Salvatore Lucà, in tutta la provincia è stato più volte sottolineato e ribadito che senza la partecipazione delle banche, il bando regionale sulla ristrutturazione dei debiti bancari servirà certamente a poco e solo a pochissimi fortunati. Osserva Salvatore Lucà: “Purtroppo questo è il paradosso della Calabria dove ognuno pensa a se stesso, vanificando di fatto risorse e sensibilità. Siamo molto pessimisti sulla riuscita di questa misura, malgrado le tante aspettative,  preso atto della indisponibilità di moltissime banche a partecipare alle istruttorie”. E soggiunge: “E’ evidente che il Governatore Scopelliti e la sua Giunta devono dare un taglio diverso alle iniziative riguardanti la nostra economia ed instaurare  un approccio diverso anche  col sistema bancario che continua imperterrito a non tener conto dei reali bisogni delle PMI calabresi, osteggiando di fatto tutti quei percorsi in cui gli istituti bancari, salvo qualcuno,  sono chiamati a dare il proprio contributo”.
“Allora, – è la conclusione di Lucà – prima che salti tutto,  bisogna rendere protagonista attivo il  sistema dei consorzi fidi che è l’unico che in questi anni ha cercato di supportare adeguatamente  i nostri imprenditori con gli  istituti bancari che  di fatto hanno goduto a piacimento di questo metodo. In una situazione simile, con banche  che alzano  vere e proprie barricate verso il sistema produttivo, è certo che non andremo lontani ma piuttosto assisteremo all’acuirsi dei tanti problemi che già attanagliano il nostro sistema imprenditoriale”. La risposta è per Lucà che “ Ora come ora  dobbiamo  organizzarci in modo professionale e cominciare a  pensare di selezionare anche gli istituti con cui operare,  evitando di pensare, così come abbiamo fatto ingenuamente fino ad oggi,  che le banche sono tutte uguali e molto disponibili.  Dobbiamo in sintesi non andare più da soli e  creare  un sistema di  vera concorrenza nei confronti di questo  sistema  che,  salvo qualche rara eccezione,  al contrario  fa squadra e tutela solo ed esclusivamente i propri tornaconti”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dal 2011 si va in pensione a 61 anni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Da gennaio 2011 entreranno in vigore le nuove regole per l’accesso alla pensione di anzianità, che avrà tra i requisiti essenziali il raggiungimento del sessantunesimo anno di età. Sulle novità riguardanti il sistema pensionistico, ha espresso una riflessione Antonella Sassone, viceresponsabile per il Lavoro  e l’Occupazione dell’Italia dei Diritti: “La materia pensionistica è stata sicuramente tra quelle che ha subito più interventi da parte dei governi che si sono succeduti. E’ innegabile che l’invecchiamento della popolazione, unitamente a distorsioni come i baby pensionamenti, incida fortemente sulle casse dello Stato, creando così una vera e propria emergenza. In risposta a ciò si assiste a progressivi aumenti dell’età pensionabile anche per le donne, data l’esistenza di una direttiva comunitaria che in merito impone un’equiparazione tra i due sessi. A questo punto però mi viene amaramente da sorridere: alla tempestività con cui si è reso paritario il sistema pensionistico maschile e femminile non equivalgono altrettanti interventi per far fronte alle disparità di accesso al lavoro delle donne, discriminate, anche economicamente, per tutta la vita lavorativa”. Nello specifico, l’età minima passa da 59 a 60 anni per i lavoratori dipendenti con almeno 36 anni di contributi e cambiano anche le regole sulle finestre per l’uscita già introdotte in luglio: per usufruirne occorrerà aspettare almeno 12 mesi dal soddisfacimento dei requisiti, sia di anzianità sia di vecchiaia. “Non c’è corrispondenza tra gli interventi di natura economica sulle povere pensioni dei cittadini e quelle ricchissime di politici e faccendieri di Stato – continua la Sassone -. Per non parlare della disparità tra normali lavoratori e politici circa l’età pensionabile. Una riforma equa di un sistema pensionistico – conclude la rappresentante del movimento presieduto da Antonello De Pierro – dovrebbe innanzitutto incidere sulle distorsioni del sistema prima di fare la voce grossa con i più deboli, cioè con i cittadini”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Università: Prevenire è meglio che curare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Il copia-incolla nelle tesi di laurea sta diventando un vero e proprio problema nel sistema universitario italiano. Ogni professore ha un po’ la sua cura personale al problema del plagio: chi fa lunghe ricerche su Internet per avere una prova inconfutabile dell’appropriazione indebita, chi drasticamente ha eliminato le tesine al terzo anno, chi il problema preferisce ignorarlo…  In Europa ormai tutte le Università si dotano di software di detenzione delle similitudini, mentre il Italia non esiste che qualche rara eccezione, delle Università più all’avanguardia e sensibili al problema: Firenze, Milano, Urbino.  Ma come ben si sa, meglio prevenire che curare! E cosi’, ci si rende conto che spesso gli studenti non hanno mai ricevuto una formazione metodologica che insegni loro a citare correttemente un autore, che sottolinei l’importanza di una bibliografia completa e ben fatta, che metta l’accento sul diritto d’autore. Chi non è stato mai tentato di ricopiare parola per parola almeno un paragrafo di un testo trovato su Internet, soprattutto quando il tempo stringe e la data di consegna di un lavoro si avvicina ? Oggi, il 97% degli studenti utilizza Internet come principale fonte per le loro ricerche, con la conseguenza che  4 su 5 ammettono di attingere da questa libera risorsa per prestiti spesso senza autorizzazione.  Nella maggior parte dei casi, gli studenti non sono nemmeno coscienti della gravità di un atto ormai così comune, com’è diventato il copia-incolla. Il 51% dichiara di non considerare il copia-incolla come un’azione da condannare. Dal canto loro i professori non sempre hanno voglia di punire il plagio: lentezza amministrativa, perdita di tempo, il 20% dichiara di chiudere spesso e volentieri gli occhi di fronte a casi palesi di copia-incolla.  Per poter quindi risolvere il problema alla fonte ed aiutare a prevenire il fenomeno del copia-incolla nelle tesi di laurea, Compilatio.net, la società editrice del software di detezione delle similitudini da internet, ha appena ideato una nuova soluzione: Studium.   Compilatio Studium è uno strumento di auto-valutazione che permetterà agli studenti di esser sicuri di consegnare un lavoro finale di qualità e nel rispetto del diritto d’autore.
Prevenire il plagio prima del consolidamento di brutte abitudini: ecco la missione di Studium. Il servizio è semplice: ogni studente avrà a disposizione un account, nel quale potrà effettuare le analisi dei suoi lavori prima di consegnarli al professore. Studium troverà le fonti e lo studente potrà quindi completare la propria bibliografia con le fonti che aveva involontariamente dimenticato di citare.  Studium conta già più di 600 studenti tra i suoi utenti.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fecondazione eterologa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

La compatibilità tra donatore di seme e futura mamma si può verificare. Il centro svizzero Procrea di Lugano, struttura sanitaria all’avanguardia nella procreazione medico assistita, ha introdotto un nuovo test che permette di aumentare le possibilità di successo, quindi di arrivare ad una gravidanza, per le donne che si sottopongono ad una fecondazione eterologa. «Si tratta di una nuova analisi genetica con la quale valutiamo alcune varianti del gene HLA-G», spiega Giuditta Filippini, biologa, responsabile del laboratorio ProcreaLab. «Questo test, che si basa appunto sulla determinazione del genotipo del gene HLA-G, permette di scegliere la combinazione migliore per la paziente. Infatti l’HLA-G è una proteina molto importante durante la fase di annidamento dell’embrione in quanto gioca un ruolo fondamentale nell’instaurare e mantenere la tolleranza immunologica tra embrione e mamma. Recentissime ricerche scientifiche hanno mostrato che alcune costellazioni genetiche tra i genitori biologici sono più favorevoli di altre; per questo abbiamo deciso di testare tutti i nostri donatori in modo da proporre alle pazienti quello più adatto».
Pur non avendo ancora dati statisticamente rilevanti, dall’applicazione di questo nuovo test ProCrea si aspetta un incremento di circa il 15 per cento dei successi ottenuti con fecondazione eterologa.
Stabilita la possibilità di donare il proprio seme, finora non c’erano elementi per considerare la compatibilità tra uno specifico donatore e una specifica paziente. «Un passaggio che, seppur non del tutto, è stato colmato con l’introduzione dell’analisi del gene HLA-G», continua la direttrice di ProCreaLab. «Per quanto questa proteina sia indispensabile per far attaccare l’embrione all’endometrio, non è però l’unico elemento a favorire questo delicato passaggio. L’HLA-G si è però rivelato importante: alcune costellazioni danno maggiori risultati positivi, ovvero portano più spesso ad una gravidanza; altre invece ostacolano questo processo. Mappare quindi l’HLA-G ci permette di avere un elemento per valutare una maggiore o minore compatibilità con la donna».
Almeno il 3 per cento delle coppie infertili per poter avere un figlio dovrebbe ricorrere alla fecondazione eterologa con seme di donatore maschile. Tra le coppie che si rivolgono a ProCrea, il 30 per cento si sottopone a questo tipo di trattamento.
ProCrea è il maggiore centro di fertilità della Svizzera ed è un polo di riferimento internazionale. ProCrea è composto da un’équipe professionale di medici, biologi e genetisti specialisti in fisiopatologia della riproduzione. Unico centro svizzero ad avere al suo interno un laboratorio accreditato di genetica molecolare (www.procrealab.ch), ProCrea esegue analisi genetiche per lo studio dell’infertilità con tecniche d’avanguardia. La sede principale è a Lugano in via Clemente Maraini, 8. http://www.procrea.ch.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »