Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 25 novembre 2010

Inaugurazione Villa dei Quintili

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Roma Via Appia Antica – Sono quattro gli interventi sul patrimonio archeologico dell’Appia Antica nel programma del Commissario delegato per la realizzazione degli interventi per le aree archeologiche di Roma e Ostia Antica, Roberto Cecchi, concordato con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma. Si tratta del restauro di due tratti della strada antica, al IV miglio e all’VIII miglio, del restauro e messa in sicurezza di un nuovo settore di recente scoperta della Villa dei Quintili e – infine – del restauro, recupero e utilizzazione nel complesso di recente acquisizione di S. Maria Nova, con la realizzazione di un accesso dalla Via Appia Antica al V miglio, utile anche al complesso della Villa dei Quintili, con il quale la nuova proprietà è confinante. Il primo intervento interessa un tratto viario di circa 500 metri a partire dall’incrocio con Vicolo di Tor Carbone e è stato finalizzato alla regolarizzazione del percorso, mediante lavori di innalzamento del piano stradale e protezione del basolato antico. Laddove possibile, il basolato antico è stato lasciato “a vista” attraverso un intervento di riposizionamento, previo consolidamento del sottofondo.
Il secondo intervento, in corso di realizzazione, interessa il tracciato viario compreso tra l’VIII miglio e la Via di Fioranello per una lunghezza pari a Km. 1; prevede il ripristino della pavimentazione mancante con sampietrini, delle crepidini, delle macere, delle pertinenze anche monumentali della strada e delle sue aree verdi (costo euro 761.000,00).
Completato il terzo intervento sull’area archeologica della Villa dei Quintili e sulla cosiddetta Cisterna Piranesi. L’area centrale della Villa ha visto la messa in sicurezza degli scavi più recenti, circa 4.000 metri quadri, e delle strutture; ripulita l’area intorno alla cisterna circolare – interna alla Tenuta di S. Maria Nova, adiacente alla Villa dei Quintili – restaurate le strutture. Passerelle, parapetti, pedane e scale delimitano i nuovi percorsi destinati alla visita del pubblico fino alla terrazza dalla quale è possibile vedere l’intera Villa dei Quintili e il paesaggio circostante (costo euro 320.000).
Il quarto intervento, per il quale è in corso la gara d’appalto, riguarda la Tenuta di S. Maria Nova con il casale e il casaletto, un complesso archeologico e monumentale di circa 4 ettari. Adiacente alla Villa dei Quintili con la quale confina sulla Via Appia Antica e della quale costituisce parte integrante, è stata acquistata dalla Soprintendenza nel 2006. Dopo l’iniziale bonifica e un primo adeguamento per la sicurezza si è proceduto al restauro parziale del Casale, che si imposta su un poderoso edificio romano con sopraelevazioni del XII sec. d.C. Lo scavo ad oggi effettuato (mq. 1.390) ha restituito resti archeologici relativi soprattutto ad ambienti termali decorati con mosaici con gladiatori e scene circensi. E’ in corso di appalto il progetto per il quale il Commissario ha stanziato 2.000.000,00 di euro, finalizzato al restauro, all’adeguamento funzionale e impiantistico per l’apertura parziale al pubblico. L’area archeologica della Villa dei Quintili è stata aperta al pubblico nel giugno del 2000. Nel 2009 è stata visitata da 8.713 persone. (villa quintili)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Miss Italia: presentato il Lunario a Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Il vicesindaco Mauro Cutrufo propone di ospitare nella Capitale la finale di Miss Italia nel Mondo Il sen. Mauro Cutrufo, vicesindaco di Roma, ha elogiato la qualità e il valore di Miss Italia nel corso della conferenza stampa di presentazione del Lunario 2011 e ha proposto a Patrizia Mirigliani di ospitare nella Capitale la finale di Miss Italia nel Mondo, il concorso riservato alle ragazze di origine italiana che vivono all’estero, giunto alla ventiduesima edizione. Il sen. Cutrufo ha ricordato la collaborazione recente tra il Comune della città e Miss Italia, mettendo in risalto il successo ottenuto dall’elezione di Miss Roma 2010 in Piazza Navona, lo scorso agosto. Patrizia Mirigliani si è detta onorata della proposta e ha espresso grande soddisfazione per l’amicizia esistente con il Comune.  “La scelta del Campidoglio per la presentazione del Lunario è legata ai 150 anni dell’Unità d’Italia – ha detto Patrizia Mirigliani – e in particolar modo la Sala Pietro da Cortona è il luogo ideale per un concorso che quest’anno ha sposato l’arte”. Oltre alla Patron sono intervenuti l’artista-fotografo Bob Krieger e Miss Italia 2010 Francesca Testasecca.  Quattro dei quadri realizzati da Krieger e raffiguranti Miss Italia facevano bella mostra nell’imponente sala. “Non avrei mai immaginato di essere festeggiata in una sede così prestigiosa, ricca di storia e di arte. È davvero un grande onore e una bella emozione per la quale ringrazio la città di Roma, Bob Krieger e Patrizia Mirigliani”, ha detto Miss Italia. Tra gli ospiti il sindaco di Foligno Nando Mismetti, Alfredo Pollini direttore generale della Banca Popolare di Spoleto, che ha collaborato alla realizzazione del Lunario, e il presidente della Confcommercio di Foligno, Aldo Amoni. Patrizia Mirigliani ha consegnato al vicesindaco di Roma il Premio della Bellezza promosso nell’ambito dell’iniziativa Idea Donna legata al concorso. La nutrizionista Sara Farnetti ha lanciato con l’occasione l’iniziativa “Più bella in salute” dedicata ai giovani e promossa tanto dal Comune di Roma quanto dal Concorso.  Il lunario sarà disponibile da domani sul sito http://www.missitaliachannel.rai.tv (miss)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il Cristo Rivelato” di Felice Tagliaferri

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Sala Bolognese e poi a Napoli 27 novembre 2010, ore 11-Chiesa dell’Arte, Sala Bolognese  Inaugurazione della scultura tattile con la presidente della Provincia di Bologna alla presenza  dell’artista  Il “Cristo velato” di Giuseppe Sanmartino, nella Cappella Sansevero di Napoli è considerata uno dei maggiori capolavori della scultura, e certamente l’opera più importante della scultura napoletana  del settecento, meta di migliaia di visitatori ogni anno. migliaia di visitatori ogni anno.
Ma allo scultore  Felice Tagliaferri, cieco  dall’età di 14 anni, nell’aprile del 2008, fu impedito di vedere a suo modo, cioè con le mani, la celebre opera.  Da questo divieto nasce in Tagliaferri  l’idea di realizzare  una scultura tattile dal doppio significato, con una sua personale versione, il “Cristo Rivelato: “velato per la seconda volta” e “svelato ai non vedenti”, che possono  leggere la pietra toccandola con le mani. Dal 28 dicembre 2010 al 22 gennaio 2011, la scultura sarà esposta a Napoli  al Monastero Santa Chiara. Testimonial dell’evento è una sportiva d’eccezione, Josepha Idem, scelta per la sua tenacia, costanza e forza, tutte qualità che l’accomunano a Felice Tagliaferri e ai tanti amici disabili che parteciperanno all’inaugurazione, come la ballerina Simona Atzori, il velista Andrea Stella, la giovane nuotatrice paraolimpica Cecilia Camellini. La giornata si apre con una conferenza coordinata da Daniele Zanoni, scrittore dislessico, per fare il punto sul tema dell’accessibilità all’arte, partendo dall’esperienza di Felice Tagliaferri. Interverranno i patrocinatori dell’iniziativa: Roberto Farroni e Aldo Grassini, rispettivamente Presidente e Fondatore del Museo Tattile Statale Omero, Mario Trapanese, Presidente della Lega del Filo d’Oro di Osimo, Loretta Secchi, Curatrice e Responsabile del Museo Tattile di Pittura Antica e Moderna “Anteros” di Bologna, Tommaso Daniele, Presidente dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, l’avvocato Giuseppe Terranova, Presidente del Centro Regionale Helen Keller, Giuseppe Petrucci, Vice presidente Nazionale Univoc. Tra le autorità presenti anche Beatrice Draghetti, Presidente della Provincia di Bologna e rappresentanti dei Comuni di Sala Bolognese, Calderara di Reno, Badia Polesine. (immagine)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sciopero giustizia: grande partecipazione

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Grande partecipazione del personale giudiziario allo sciopero nazionale proclamato oggi dalla RDB/USB P.I. Giustizia In molte sedi (Roma, Catania, Palermo, Torino, Nuoro, Viareggio, Lodi, Perugia, ecc.) si sono tenuti presidi sindacali, dove la folta presenza di centinaia di lavoratori ha lamentato a gran voce la totale assenza dell’Amministrazione Centrale e la scarsa sensibilità di tutto il mondo politico sulle gravi condizioni di lavoro del personale giudiziario. Nel corso dello sciopero, i lavoratori, con indosso l’adesivo “Non è questa la giustizia che vogliamo”, hanno svolto un’opera di sensibilizzazione e coinvolgimento degli utenti sui problemi della Giustizia. Una Giustizia che, al pari di altri importanti settori della P.A., subisce le scellerate scelte di un Governo che riduce gli organici, blocca le assunzioni ed il turn-over, impoverisce i salari dei dipendenti e ne mortifica l’esperienza professionale. A Roma, circa un migliaio di lavoratori ha “invaso” il piazzale antistante l’ingresso del Tribunale Civile, lanciando slogan ed accuse contro i responsabili, politici ed amministrativi, del profondo degrado del sistema giudiziario. La RdB/USB P.I. invita tutto il personale giudiziario a proseguire nelle azioni di protesta e nell’astensione dalle prestazioni di lavoro straordinario, proclamata dal 15 novembre al 14 dicembre 2010. In assenza di concrete determinazioni da assumere in sede politica a sostegno del personale amministrativo dell’organizzazione giudiziaria, la RdB/USB P.I. promuoverà inoltre tutte le necessarie e conseguenti iniziative di lotta a tutela della dignità, dei diritti e del salario.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Congresso nazionale forense

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Oggi prende il via a Genova il 30° Congresso Nazionale Forense che vedrà la partecipazione di oltre mille professionisti provenienti da tutto il Paese. C è delusione e sfiducia da parte della categoria nei confronti del Governo e delle Istituzioni per gli ultimi contrastati interventi in materia di Giustizia. La maggioranza dei delegati dell Ordine capitolino oggi presenzierà ai lavori mostrando il segno del lutto al braccio per protestare contro l annunciata morte della Giustizia ed, in particolare, di quella civile. L’avv. Antonino Galletti, presidente di  Azione Legale  (una delle associazioni più attive nella protesta con oltre 6 mila professionisti iscritti), ha così commentato l iniziativa di protesta:  Abbiamo inteso segnalare in modo anche pittoresco ai cittadini i rischi che stanno correndo, poiché con le riforme di prossima vigenza ed, in particolare, con l entrata in vigore da marzo del tentativo obbligatorio di conciliazione in materia civile, di fatto si è abdicato al sistema di giustizia statuale in favore della giustizia amministrata da privati a spese dei cittadini; il tutto, peraltro, in modo illogico ed irrazionale visto che mentre entrerà in vigore la preventiva conciliazione obbligatoria per tutte le cause civili, il c.d. collegato lavoro ha appena eliminato il tentativo obbligatorio di conciliazione in materia di lavoro che ha dimostrato negli anni  la propria inefficacia .  Anche le istituzioni forensi ed in particolare il Consiglio Nazionale Forense   continua Galletti purtroppo con iniziative avversate dalla base dell avvocatura italiana non hanno certo semplificato la vita del cittadino e dei professionisti con l introduzione, per esempio, dal 24 settembre del titolo di avvocato specialista che taglia fuori i giovani e pretende di imporre e disciplinare nel dettaglio le c.d. specializzazioni, già ampiamente diffuse nella prassi, con un procedimento contorto e criticabile; il tutto, con nuovi oneri a carico dei professionisti nell attuale momento di crisi che inevitabilmente saranno poi da questi addebitati ai cittadini .  E  necessario   continua Galletti   un rinnovato impegno delle forze migliori dell avvocatura, al fianco dei cittadini, per imporre scelte condivise ed evitare il prodursi di danni maggiori di quelli che si vorrebbero evitare.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Consiglio Regionale del Lazio dice no al nucleare

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

L’aula della Pisana ha votato a maggioranza una mozione proposta dai Verdi che dichiara l’indisponibilità della Regione a realizzare centrali nucleari di qualsiasi tipo nel territorio regionale.  Con il voto favorevole di 28 consiglieri, 16 contrari e 3 astenuti è passata la mozione proposta da Angelo Bonelli, presidente del partito ecologista, e da esponenti di PD, Sinistra Ecologia Libertà, Federazione della Sinistra e Lista Bonino-Pannella. “Il sistema elettrico regionale – si legge nel documento – è in grado di coprire la richiesta di energia elettrica prevista al 2020 e di assicurare un esubero di circa il 13 per cento, mediante l’incremento della produzione da fonti rinnovabili, da risparmi nei settori finali di consumo e dall’ammodernamento con tecnologia eco-compatibile degli impianti esistenti”.“La votazione di ieri è stata sorprendente –  ha affermato Oscar Tortosa, vicesegretario per il Lazio dell’Italia dei Valori –. L’opposizione ha fatto in modo che la Regione Lazio non abbia in futuro la possibilità di concedere terreni su cui poter edificare centrali nucleari”.L’esponente regionale del partito guidato da Antonio Di Pietro ha poi aggiunto: “Renata Polverini non presenzia mai alle sedute di consiglio e anche ieri era assente mentre si consumava quest’importante vittoria per i cittadini. Sentirle dire che non bisogna preoccuparsi perché la Corte Costituzionale ha sottolineato che la materia è di competenza del Governo, denota l’ennesima dimostrazione di una mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Garfagna: Silvio colpisce ancora

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Quanti alla vigilia della “sceneggiata” Garfagna-Mussolini ci assicuravano che era un’azione diversiva per distogliere, ancora una volta, il paese dai problemi reali e anche per dimostrare l’autorevolezza di Berlusconi nel saper sanare le divergenze interne al Pdl, avevano ragione. Una ministra che offende, secondo la Mussolini, che dichiara di dimettersi da tutte le cariche compresa quella di parlamentare e poi basta un breve colloquio con il capo che tutto ritorna come prima, compresa la “monnezza” di Napoli. Ora le stesse persone che oggi ci dicono lo avevamo detto, del tipo “qui lo dico e qui lo nego”, ci spiegano che la mossa di Berlusconi ha un doppio taglio strategico. Primo vuole dimostrare che senza di lui l’Italia politica va a rotoli e, secondo, intende scoraggiare gli oppositori dimostrando che è l’uomo del destino sia se ottiene la maggioranza sia se è messo in minoranza. In quest’ultimo caso Fini sarà tramacinato da un voto anticipato che lo spiazzerà del tutto e non potrà incassare nemmeno il favore dell’elettorato in quanto gli addebiterà il tradimento e il ritorno forzato alle urne. E se il 50% degli italiani non andrà a votare tanto meglio. In quel 50% molti sono del centro sinistra e pochi del centro destra. E poi il Pd dove può andare? Se si allea con la sinistra perde l’appoggio dell’Udc e lo stesso accadrebbe se conferma l’alleanza con l’Idv. Se il Pd confida sulle forze della sinistra rischia di perdere altri pezzi oltre quelli di Rutelli e compagni, in specie dell’ala cattolica. In pratica resterà, nella migliore delle ipotesi, dietro al Pdl e in questo modo perderà il premio di maggioranza. Insomma dove lo troviamo un Berlusconi tanto forte? Può persino permettersi un successo della Lega, tanto Bossi sa bene che resta in sella solo in virtù del suo patto d’acciaio con il caro Silvio. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova iniziativa di “Idea Legalità”

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

L’associazione Idea Legalità annuncia a tutti i suoi simpatizzanti di aver attivato il sito http://www.idealegalita.it  per avvicinare sempre di più i propri associati, sopratutto ora che la democrazia sembra segnare qualche crepa. E’ il caso dei militari, se leggiamo l’articolo 1360 comma 2 dell’ultimo testo unico approvato in parlamento, che prevede norme restrittive nei rapporti dei militari dentro e fuori le caserme. Su tale aspetto non mancheremo di vigilare e informare i cittadini con le stellette, perchè le regole o le circolari che minacciano la democrazia del paese non ci spaventano. Noi siamo e restiamo fedeli alla lettera e ai principi espressi all’interno della costituzione italiana, a partire dall’articolo 18 , 21 e 49. Chi si assumerà l’onere di prendere provvedimenti, non conformi al dettato costituzionale, nei confronti di uno solo dei nostri sostenitori e appartenenti alla nostra associazione, sappi che noi attiveremo le dovute procedure per denunciare eventuali abusi di potere. In pari tempo invitiamo i responsabili politici e gli organi istituzionali rappresentativi a vigilare sul nuovo ordinamento militare. Per questo motivo abbiamo alzato la guardia costituendo un sito con tante pagine dove si parlerà non solo di questioni inerenti la giustizia, la difesa e la sicurezza, ma ci saranno spazi dedicati all’informazione e l’attualità. Nella pagina articoli, nello specifico, ci sarà il supplemento quindicinale della Fidest “E’Italia” che può essere scaricato gratuitamente e si potrà collaborare inviando articoli. Inoltre daremo notizia di tutte le nostre iniziative politiche e culturali, interrogazioni parlamentari, istanze e di quanto scriveremo ai politici che sono attenti alle nostre istanze. All’interno della pagina guestbook si possono scrivere liberamente messaggi, denunciare abusi ed esporre le proprie critiche.  Si parlerà anche di cultura, di poesie, di scienze. La direzione del sito è stata affidata al giornalista Riccardo Alfonso e quella di web master a Girolamo Foti. Spetta ora ai nostri associati, ai lettori e a coloro che visitano con regolarità il sito http://www.idealegalita.it , di diffonderlo e animarlo con il proprio contributo d’idee e di iniziative sia sotto il profilo dell’attività professionale sia hobbistica (poesie o recensioni di libri, ecc.) Tutto pronto, quindi, per dare una risposta ferma e corretta a chi intende tappare la bocca ai cittadini con le stellette. Noi armati di buona volontà e costituzione italiana in mano intendiamo denunciare queste forme antidemocratiche e rappresentarle, all’occorrenza, al Presidente della repubblica, al parlamento europeo affinché se ne facciano carico a difesa della democrazia e della dignità della persona e per il rispetto dei diritti di tutti ovunque si trovino e qualsiasi lavoro svolgano.  (Il direttivo nazionale dell’associazione Idea Legalità)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Biella la giornata dell’albero

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

La pioggia non ha fermato la “giornata dell’albero” che a Biella ha affiancato la premiazione provinciale dei Comuni Fioriti con la presenza del presidente di Asproflor Renzo Marconi ed un rappresentante del ministero dell’Ambiente, il dottor Paolo Piacentini.   “Una giornata che ha ribadito l’importanza di fiorire il territorio dei Comuni italiani, valorizzando il ruolo delle politiche ambientali e la promozione di nuove forme di turismo legate agli itinerari tra natura, fiori, arte e cultura” ha sottolineato il presidente Marconi. “Siamo felici della concomitanza con la Giornata dell’Albero promossa dal Ministero dell’Ambiente, che vede piantare in contermporanea un albero simbolico in una delle aree verdi site presso il Palazzo della Provincia di Biella in occasione della Giornata dell’Albero promossa dal Ministero oltreché in 17 Comuni fioriti biellesi e 39 italiani, partecipi in tal modo di un evento che richiama ogni anno l’adesione di moltissime municipalità”.”
“La scelta del tipo di pianta è caduta su un acero giapponese – prosegue il vicepresidente di Asproflor Claudio Minetto – di cui il territorio ospita produzioni importanti. E’ un albero divenuto simbolo che, con la sua bellezza, distingue in particolare le nostre coltivazioni florovivaistiche”.  Come detto, la piccola provincia piemontese ai piedi delle Alpi è un piccolo paradiso di villaggi fioriti: infatti ben 17 municipalità (si tratta di Campiglia Cervo, Candelo, Cavaglià, Cossato, Masserano, Mongrando, Pettinengo, Ronco Biellese, Roppolo, Rosazza, Sordevolo, Strona, Veglio, Verrone, Vigliano Biellese, Viverone e Zubiena) hanno partecipato al concorso 2010, cogliendone appieno il messaggio e rendendosi così meritevoli di abbellire le proprie aree urbane sensibilizzando nel contempo i cittadini sui temi delle fioriture e dell’accoglienza.   Molti dunque i cartelli di “Comune Fiorito” che si incontrano sulle strade del Biellese e che distinguono, come nel resto d’Italia, una realtà amministrativa che si impegna attivamente nella fioritura del proprio territorio e nelle politiche legate all’accoglienza e alla promozione turistica

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La diffusione della cultura andrologica

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Roma 25-27 novembre Palazzo colonna Piazza SS. Apostoli 66 “La Salute Sessuale nel Terzo Millennio: un Diritto dell’Uomo e della Coppia, un Dovere dell’Andrologo”: è questo il tema della XXVI° edizione del congresso della Società Italiana di Andrologia, che vede il professor Vincenzo Gentile impegnato nella duplice veste di Presidente del Congresso e di Presidente della SIA, al termine del suo secondo mandato. “Avevamo l’ambizioso progetto di coniugare la crescita delle Scienze Andrologiche ed una sempre maggiore definizione dell’Andrologo, quale specialista di riferimento per l’uomo, con la necessità di aprirci alla Società Civile, creando una vera e propria “Cultura Andrologica”, senza rimanere chiusi in ambito accademico o scientifico. Il percorso è stato lungo e faticoso, ma emozionante e ricco di soddisfazioni. Oggi, la “Cultura Andrologica” è una realtà così radicata da prevedere, come ogni forma culturale che si rispetti, un vero e proprio codice di diritti e doveri. Ed ecco, per l’appunto, il motivo del tema di questo Congresso”.
Il congresso si articola in due percorsi formativi, che rispecchiano le due anime dell’andrologia: quella medica e quella chirurgica.  Il percorso chirurgico pone particolare attenzione agli aspetti sessuali della chirurgia oncologica pelvica sia nel maschio che nella femmina: vengono forniti all’andrologo gli strumenti per operare un corretto counselling nei confronti del paziente che deve essere sottoposto a chiurgia pelvica e che spesso non trova dal chirurgo che lo opererà tutte le informazioni sugli effetti sessuali degli interventi, sui possibili metodi di prevenzione del danno e sulle possibilità di riabilitazione. Diverse relazioni affrontano gli aspetti di tecnica chirurgica andrologica, affiancate da sessioni di videochirurgia andrologica.   Il percorso medico affronta il tema del calo del testosterone associato all’invecchiamento e le diverse possibilità terapeutiche; vengono presentati i temi più “caldi” della ricerca di base e applicata con particolare attenzione al tema dei rapporti tra danno del DNA da diverse cause e capacità fecondante dello spermatozoo, uno dei filoni di ricerca più attuali.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: vernice fresca

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Bologna 26 Novembre, alle ore 21, al Teatro Tivoli, via Massarenti 418,  Duilio Pizzocchi presenta il suo esilarante spettacolo “Vernice fresca”, con nuovi personaggi, oltre naturalmente a quelli ormai mitici e conosciuti dal pubblico. Testo e regia di Maurizio Pagliari.
Duilio Pizzocchi Cabarettista bolognese, propone monologhi basati su una comicità semplice e di sicuro effetto. Il suo spettacolo dal titolo Vernice Fresca lo vede indossare i panni di diversi personaggi: dalle storie di nebbia e anguille dell’imbianchino di Cornacchie passa alle vicende metropolitane di Cactus, il tipico frickettone di piazza, alle lamentele della Novella, una vecchietta acida sempre attaccata al telefono, per concludere con Ermete Bottazzi, spietato camionista ad alta velocità. Non mancano momenti di improvvisazione e battute legate all’attualità. (pizzocchi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Acida Aqua Caelata” Incisioni e Acquerelli

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Mantova dal 27 novembre ore 17.00 (fino al 9 dicembre 2010 Orario di apertura: 10.00 – 12.30 / 16.00 – 19.30. Festivi 15.30 – 19.00) Galleria “Arianna Sartori” via Cappello, 17 : Raffaello Margheri. Acida Aqua Caelata. Incisioni e Acquerelli
A chi lo incontra per la prima volta, Margheri può far pensare agli artisti parigini di Montmartre. L’andatura lenta è accentuata dalla corporatura alta e robusta, leggermente proiettata in avanti, che la fa sembrare in armonia con i pigri movimenti della figura. Il volto, apparentemente serio e pensieroso, è spesso sormontato da un basco scuro che lo rende somigliante al “ritratto del poeta Paul Fort”, una litografia del 1931 di Gino Severini.
In realtà Margheri è un camminatore instancabile, capace di salire sei piani di scale senza alterare la respirazione. Ho sempre pensato che amasse giocare con questa aria un po’ bohemienne dell’artista artigiano “autodidatta”, come ama definirsi, all’apparenza malinconico e pessimista. Frequentandolo ci si accorge che sotto una patina protettiva nasconde un carattere sornione, spesso incline alla battuta vernacolare; un “toscanaccio” solitamente mite e disponibile, amante della buona tavola anche se, curiosamente, astemio.
I suoi paesaggi, spesso contrastati da ombre che sembrano sdoppiarli, sono immersi in una luce statica che conserva l’attimo emozionale dell’autore. Questa luce, bianca e tagliente, si insinua anche nelle variegate composizioni floreali e nelle nature morte divenendo la principale protagonista delle sue migliori acqueforti. La rigorosa fedeltà ai neri espressa nelle tavole calcografiche viene spesso abbandonata nelle sue linoleumgrafie. In queste tavole, generalmente di non grande formato, i colori, morbidi e distribuiti dai passaggi di più matrici, esprimono l’aspetto più nascosto della sua personalità d’artista. Un’anima solare e mansueta, umile nel metodo di lavoro ma ambiziosa di risultati. La seconda anima di Raffaello Margheri.  Marco Fiori (Bologna, maggio 2009)
Raffaello Margheri, toscano per nascita e bolognese d’adozione, ha preso dalla sua terra d’origine la parlata dall’accento tipico e, forse, pure il carattere un po’ schivo, schietto e limpido che lo caratterizza. Tutto questo si può  leggere nelle sue incisioni. (il merlo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Estensioni del pensiero creativo”

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Arezzo 1 dicembre 2010, alle ore 18.00, presso il Centro per l’arte contemporanea RiElaborando (via Oberdan 30) si inaugura la mostra della pittrice Antonella Mercati e dello scultore Paolo Nocentini. L’evento espositivo, intitolato “Estensioni del pensiero creativo”, è curato da Daniela Meli. L’esposizione, ad ingresso libero, resterà aperta fino al 23 dicembre 2010, secondo i seguenti orari: dal martedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.45; il sabato dalle 16.30 alle 19.45; la prima domenica del mese dalle 15.30 alle 19.45 (lunedì e festivi chiuso).  RiElaborando, proponendo l’accostamento di due generi artistici contigui,  il pittorico e lo scultoreo, nonché stabilendo il confronto fra due orientamenti di ricerca ben distinti, quelli di Antonella Mercati e Paolo Nocentini, intende mettere in evidenza le potenziali capacità di estensione del pensiero creativo, e le possibili contaminazioni che si possono verificare all’interno dei vari ambiti artistici.  Infatti, in alcune opere a tutto tondo, in legno e terracotta, dello scultore Nocentini, si può rintracciare l’aspirazione a conferire corpo e concretezza ad uno degli emblemi più famosi della pittura moderna: la serie delle bottiglie dipinte da Giorgio Morandi; nell’ultima evoluzione creativa di Antonella Mercati si arriva a codificare una cifra stilistica di ascendenza fotografica, avendo la pittrice allargato il suo orizzonte immaginifico a stimoli visivi extra pittorici.
L’immaginario visivo di Antonella Mercati è sempre stato incline all’esplorazione di particolari soluzioni estetiche, sperimentando inediti effetti di bianco e nero, o ricorrendo ad un uso parco di tinte ben dosate, ed escludendo la più recente produzione, nella maggior parte dei casi  mediante una stesura   pittorica intessuta di dissolvenze e striature.
Paolo Nocentini, artista eclettico e prolifico, nell’ambito scultoreo è solito destreggiarsi tra un plasticismo di ascendenza informale, volto ad assecondare ed esaltare le forme naturali del legno, ed una modellazione figurativa incline a trarre spunti e stimoli da una attenta osservazione della realtà. Proprio da questa sfera d’indagine deriva la serie di figure femminili in terracotta presentate nell’attuale occasione espositiva. (scultura, stefano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Laboratorio Multisensoriale per bambini sordociechi

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

La Roberto Wirth Fund Onlus annuncia la nascita del Laboratorio Multisensoriale “Il Primo Passo…”, realizzato grazie al contributo della Fondazione Johnson & Johnson. Si tratta di un laboratorio innovativo destinato all’attuazione di programmi psico-educativi personalizzati, volti a favorire lo sviluppo comunicativo e linguistico dei  bambini sordociechi, da 0 a 6 anni, anche con l’uso della Lingua dei Segni Tattile.  Il taglio del nastro è avvenuto subito dopo la conferenza stampa, moderata dalla giornalista Laura Riccetti, che si è svolta presso la Sala Conferenze dell’Istituto Statale per Sordi di Roma dove ha sede il laboratorio.  “Il Primo Passo…” è un ambiente in cui, attraverso una varietà di stimoli, effetti di luce, colori, odori, impressioni tattili e sonore, il personale specializzato della Roberto Wirth Fund Onlus adopera un modello di intervento volto a sviluppare le capacità comunicative dei bambini sordociechi.  Molti bambini sordociechi, non potendo utilizzare la vista e l’udito, hanno difficoltà a comunicare e ad interagire con il mondo esterno, ad interpretare le informazioni provenienti dall’ambiente circostante e a sviluppare concetti. Questa situazione può determinare gravi ritardi nei processi di apprendimento e quindi nello sviluppo complessivo dei piccoli.  Questi programmi rappresentano una grande novità sul territorio italiano anche grazie alla collaborazione che la Roberto Wirth Fund Onlus ha attivato con il George Brown College di Toronto, uno dei più importanti centri al mondo che si occupa di sordocecità infantile.
La Roberto Wirth Fund Onlus è un’associazione che supporta i bambini sordi e sordociechi da 0 a 6 anni e le loro famiglie, dalla nascita al momento della diagnosi, dall’inizio del percorso abilitativo e riabilitativo agli anni della scuola, servizi, programmi e persone che pienamente rispondono alle loro specifiche esigenze. (img2648, laboratorio)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Capital elite manager donna 2010

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

La società milanese Atlantyca Entertainment nella persona dell’Amministratore Delegato Claudia Mazzucco riceve dalla Camera di Commercio China-Italia (CICC) il premio Capital elite manager donna 2010, come riconoscimento per il significativo lavoro svolto nella diffusione della creatività Made in Italy nel  mercato cinese. China Awards 2010 è un’iniziativa volta ad identificare realtà individuali o aziendali che, nel corso del 2010, hanno contribuito con la loro dedizione, visione globale e mission aziendale a valorizzare le relazioni d’affari fra Cina e Italia.
Protagonisti e premiati di questa nuova edizione insieme ad Atlantyca Entertainemt note aziende italiane del calibro di Byblos, Olivetti, Prada, Natuzzi, Mapei fra gli altri, esponenti dell’Italia che vince e stupisce all’estero.
La Camera di Commercio Italiana in Cina (CCIC) è un’associazione di operatori ed imprese italiane, libera ed elettiva, apolitica e senza finalità di lucro costituita nel luglio 1991.Quale membro della Camera di Commercio Europea in Cina, la CCIC fornisce contributi e supporto alla stessa per lo svolgimento del suo ruolo di tutela degli interessi delle società degli stati membri dell’Unione Europea.
Atlantyca Entertainment è stata fondata nel settembre del 2006 dal famoso editore e imprenditore Pietro Marietti che, con Elisabetta Dami, ha dato vita ad uno dei fenomeni editoriali di maggior successo nella letteratura per ragazzi: la famosissima collana di libri per bambini Geronimo Stilton.L’azienda, insieme al partner per la co-produzione Moonscoop, ha prodotto la serie animata “Geronimo Stilton” lanciata in tutta Europa nell’autunno del 2009. Le due aziende stanno attualmente producendo la Seconda Stagione. Atlantyca è partner di Moonscoop sia per la  co-produzione  che per la   distribuzione  (solo per l’Italia) della serie animata “Dive Olly Dive” (Stagione II). (claudia mazzucco)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prevenzione andrologica

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Dopo l’abolizione del servizio di leva si sono, praticamente, azzerati gli screening di massa dei giovani maschi. Questo aspetto è stato sottovalutato perchè si ritiene che non siano importanti e diffusi i problemi di carattere sanitario come sterilità e disturbi sessuali. Questo aspetto disatteso, per contro, può determinare conseguenze sul piano sociale e psicologico anche gravi per la semplice ragione che molti adolescenti crescono convinti di avere un problema sessuale non risolvibile finendo con l’interagire nei confronti dell’altro sesso spesso in maniera aggressiva, con disagio e con un senso di inadeguatezza. Oppure, in altri casi, sono messi in moto comportamenti pericolosi come la ricerca e l’assunzione di droghe nel vano tentativo di mitigare il disagio che tale condizione comporta, illudendosi di poter migliorare le prestazioni sessuali. In altri casi poi i ragazzi mettono in atto comportamenti di “evitamento” cercando l’incontro con ragazze dal profilo più basso rispetto a quanto potrebbero aspirare. Ciò si potrebbe evitare se vi fossero strutture adeguate dedicate agli adolescenti maschi per la prevenzione delle malattie andrologiche. La situazione oggi è sottovalutata poiché si dimentica, con eccessiva leggerezza, che proprio dai dati raccolti alla visita di leva si ebbe la consapevolezza dell’ampiezza del problema se consideriamo che i giovani al 70% a 18 anni presentavano una patologia che li esponeva al rischio di sterilità e a disturbi sessuali. Ora che questi dati non sono più rilevabili i pericoli derivanti da tali situazioni non sono di certo svaniti. Come porvi riparo? Per gli andrologi è necessario emanare una specifica legge che abbia in sè due contenuti necessari per fare una vera prevenzione e sono: dotarsi di strutture andrologiche autonome in ogni ospedale o ASL e creare una rete d’assistenza in grado di visitare tutti gli adolescenti maschi. Tale rete dovrebbe prevedere una stretta collaborazione tra medico di medicina generale e specialista Andrologo. Ai medici di medicina generale verrebbe affidato il compito dello screening di primo livello con la risoluzione dei casi più semplici. Mentre allo specialista andrologo verrebbero inviati i casi patologici o quelli più complessi. In alternativa qualcuno, ha avanzato l’idea di un modello assistenziale diverso basato su uno screening da fare nelle scuole. Ma immaginare di fare un intervento nelle Scuole, presenta tre problemi che farebbero molto probabilmente naufragare l’iniziativa di prevenzione. Il primo problema risiede nel fatto che nelle scuole secondarie non ci sono tutti i ragazzi e sono proprio quelli più emarginati, quelli che non vanno a scuola, che hanno più bisogno di assistenza. Il secondo problema è che se si attua un programma di prevenzione nelle scuole bisognerebbe fare un programma analogo per le ragazze, che invece hanno problematiche differenti. Ed inoltre proprio i più timidi, potrebbero avere disagio a far sapere ai coetanei e alle ragazze di essere visitati o di non aver voluto fare la visita. Del resto la visita delle ragazze non avviene nelle scuole ma riservatamente negli ambulatori medici. Infine entrare nelle scuole sistematicamente, su tutti i ragazzi pone un problema pratico di strategia per avere una serie di autorizzazioni e attivare una serie di competenze nazionali che spesso sono in conflitto e di ostacolo alla realizzazione di un programma di screening.
A questo punto per poter quindi modificare questa situazione e riuscire a ”farsi vedere” dalla classe politica e dare un futuro sereno ai ragazzi, non servono più ricerche scientifiche ma è necessario creare un movimento di opinione per ottenere una Legge Regionale. Da qui l’iniziativa del dott. Giuseppe La Pera, Andrologo presso l’Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini Roma, di lanciare una raccolta di firme tra la popolazione per una petizione popolare che raggiunga la classe politica affinché metta mano ad una legge in favore dei ragazzi. “Senza un vero programma di prevenzione – sottolinea il dott. La Pera – la mia stessa professione non avrebbe senso e sarebbe come tentare di svuotare il mare con un secchiello. Per ogni ragazzo che visito e che riesco a tirare fuori dal problema ce ne sono centinaia che non vengono aiutati. Nella Regione Lazio, dove opero, ci sono circa 500.000 ragazzi che dovrebbero essere visitati e gli andrologi impegnati su questi temi sono circa un centinaio. Partiamo dal Lazio. Per firmare la petizione popolare per l’andrologia ci sono due modi: o firmare “on line” collegandosi al sito www. aidass. it, oppure recandosi da uno dei circa 100 medici di famiglia che hanno aderito alla iniziativa e presso lo studio del quale è possibile firmare il modulo cartaceo. Il modulo può anche essere scaricato dal sito dell’Ordine Provinciale di Roma dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri http://www.ordinemedici roma.it nella sezione “modulistica”. L’Ordine farà propria la segnalazione rispettando, ove richiesto, il più stretto riserbo sul nominativo dell’esponente. http://www.ordinemedicidiroma.it

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Comunicare l’Impresa in Puglia

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Bari 3 dicembre 2010 presso la Sala Scuderia di Villa Romanazzi  Carducci (Via Capruzzi 326 – a 500 metri dalla stazione centrale di Bari), è in programma, con inizio alle ore 9:00, un convegno  dal  titolo “Comunicare l’Impresa in Puglia: casi, idee, opportunità”.  Il convegno, che sarà trasmesso integralmente in diretta su Sky 830, è dedicato a giovani laureati desiderosi di scoprire appieno le strategie di marketing e comunicazione delle imprese pugliesi, la loro organizzazione e i loro obiettivi per il futuro.   A tal proposito, saranno messe in palio 10 borse di studio totali per il corso on line di specializzazione in Microsoft Project. Per partecipare al convegno e candidarsi alle borse di studio occorre inviare entro Mercoledì 1 dicembre 2010, il proprio curriculum. Le borse saranno assegnate a seguito della valutazione dei curricula e di una scheda che dovrà essere compilata durante l’evento. Al termine del convegno sarà consegnato a tutti i presenti un’attestato di partecipazione.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manifesto per la rivoluzione gentile

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Roma 29 novembre alle 11,30 presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati, Via della Missione n. 4, Conferenza Stampa della Rete nazionale delle Donne: “La rivoluzione gentile nella politica, nell’economia, nella società”. Saranno presenti, oltre alla portavoce del movimento, Rita Saraò, che presenterà il Manifesto delle Rete, anche alcune rappresentanti regionali e Tana de Zulueta. L’obiettivo è realizzare, con la presenza attiva delle donne, una rivoluzione gentile in tutti i settori: dalla politica all’istruzione, dalla giustizia alla tutela ambientale, dalla sfera del sociale al lavoro, all’economia e alla cultura. E anche il linguaggio si rinnova:
dal lavoro di cura alla cura del lavoro: un lavoro che sia davvero espressione di collaborazione, di benessere per sé e per le/ gli altri; dalla pratica del potere al potere delle pratiche: un fare e pensare in termini di rapporto d’amore tra donne/uomini e ambiente; dai movimenti delle donne alle donne in movimento: una continua ricerca, una collaborazione creativa verso la democrazia della partecipazione; dal linguaggio della politica alla politica come linguaggio: un linguaggio in grado di parlare e di operare trasformazioni, a partire dalle donne.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fallimento del Governo su immondizia a Napoli

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

“Il problema dei rifiuti riesploso a Napoli è un fallimento annunciato e francamente mi sorprendo dello stupore perché in questi due anni dovremmo sapere di avere ascoltato e visto solo propaganda e non vere soluzioni, veri interventi strutturali radicali.”  Così esordisce Licia Palmentieri, viceresponsabile per la Campania dell’Italia dei Diritti, alla notizia che la visita dell’Unione Europea si è conclusa con la constatazione che dal 2008 nel capoluogo campano, nulla è cambiato rispetto alle promesse iniziali del governo.   “La spazzatura è stata raccolta e messa sotto il tappeto – prosegue la Palmentieri – utilizzando metodi in deroga alle normali procedure di smaltimento che avrebbero dovuto servire solo provvisoriamente per far fronte alla crisi e, invece, sono diventati prassi. Ci sono stati due anni di tempo per risolvere i problemi del termovalorizzatore di Acerra e, invece, ci è toccato assistere ad un uso elettorale dello stesso con numerose menzogne sul suo nascosto malfunzionamento.” Ad oggi dunque, come traspare dalle parole della Palmentieri, il premier si trova costretto a ritornare sui suoi passi sia per quanto riguarda il termovalorizzatore di Acerra, mai stato in funzione e che doveva aggiungersi ad altri tre, e sia per la mancata realizzazione del numero delle discariche pattuite. D’altra parte quelle in funzione, Chiaiano (Napoli) e cava Sari (Terzigno) sono in uno stato di saturazione.
“A farne le spese non devono essere i cittadini – prosegue l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro – che risiedono nei dintorni di discariche rese legali per il rotto della cuffia o quelli residenti nei dintorni di un impianto mal funzionante ed altamente inquinante. Adesso, da poco, è ripartita la differenziata nelle provincia di Napoli e si preannunciano nuovi disagi perché i provvedimenti per questa nuova raccolta sono assolutamente assurdi e stanno già suscitando perplessità e fraintendimenti. Da un giorno all’altro, si vorrebbe applicare, su un territorio non abituato alla raccolta differenziata, una sorta di disciplina nordica senza procedere per gradi. Sono stati rimossi i bidoni dell’indifferenziato, che verrà raccolto solo due volte a settimana, col risultato che le buste sono esattamente per strada, esposte al passaggio di branchi di cani o di altri randagi isolati, quindi alla rottura ed allo spargimento del loro contenuto, senza considerare i numerosi nubifragi degli ultimi giorni, che non rendono certo la situazione più vivibile.” Le tonnellate di immondizia che invadono la città partenopea e i paesi limitrofi, non possono non culminare nella presa di coscienza del fallimento del piano rifiuti. Ed è proprio interrogandosi sulle cause della questione che la Palmentieri rilancia la sua accurata analisi: “La fretta è cattiva consigliera soprattutto se è dettata da anni di trascuratezza e vuota propaganda elettorale.  Vorremmo sapere che ha fatto Cesaro in questo tempo, con precisione. Che ne è degli impianti di compostaggio? Che ne è stato della certificazione del collaudo dell’impianto di Acerra? E queste sono solo alcune delle domande alle quali non è solo l’Unione Europea a pretendere delle risposte ma l’intero Paese”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Tumore del colon-retto

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2010

Diagnosi precoce, progressi della ricerca e terapie mirate migliorano le prospettive per le persone colpite dal secondo “big killer” tra i tumori in Europa (circa 500 decessi al giorno) e terza neoplasia più diffusa al mondo con circa 1 milione di casi all’anno.   Ogni anno in Italia 37.000 nuovi casi e 15.000 decessi; più  colpiti gli uomini delle donne con rispettivamente 20.000 e 17.000 nuove diagnosi all’anno. La sopravvivenza a 5 anni è circa del 65 per cento, ma sale al 90 per cento se il tumore è rilevato a uno stadio iniziale.   Oggi, anche per i pazienti con malattia avanzata, associare la chemioterapia a farmaci antiangiogenesi come bevacizumab può aumentare la sopravvivenza fino a 3 anni con un impatto molto contenuto sugli effetti collaterali.  Alcuni tra i più  importanti oncologi italiani si confrontano sulle future strategie per la lotta al tumore del colon-retto iniziando a Roma una serie di tavole rotonde in varie città d’Italia.
“Lo screening è fondamentale nel ridurre la mortalità per questo tumore”, afferma Giuseppe Tonini, Professore di Oncologia e Direttore della Divisione di Oncologia Medica, Università Campus Bio-Medico, Roma. “L’esame del sangue occulto delle feci è in grado di ridurre la mortalità del 13-33% e rappresenta ancora la procedura non invasiva più comunemente utilizzata per la diagnosi precoce del carcinoma del colon-retto”. Le indicazioni dello screening in Italia comprendono l’utilizzo annuale del sangue occulto nelle feci e della coloscopia ogni 5 anni dall’età di 50 anni.  Anche per i pazienti con malattia in fase avanzata, tuttavia, i progressi nelle terapie hanno incrementato la sopravvivenza e la qualità della vita.
L’aggiunta dei farmaci a bersaglio molecolare all’armamentario terapeutico ha contribuito in maniera determinante a questi risultati. È il caso ad esempio del contributo apportato da bevacizumab che, utilizzato in associazione con i chemioterapici, ha portato ad un aumento della sopravvivenza fino a 3 anni, e ad una sopravvivenza libera da malattia di un anno.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »