Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 27 novembre 2010

In scena un viaggio tra lettere e parole

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Cinisello Balsamo 28 novembre alle ore 16.30 si riaccendono le luci sul palcoscenico del Teatro Pax mentre prosegue la rassegna per il pubblico delle famiglie al Teatro del Buratto al Pime.Sul palcoscenico dell’Auditorium del Teatro del Buratto al Pime FonteMaggiore Teatro Stabile di Innovazione mette in scena un viaggio tra lettere e parole. Dove può una scrittrice trovare le parole per iniziare a scrivere un libro? Nelle sua mente o nel mondo del farsi della storia? E quando questi due mondi si incontrano cosa succede? Ecco, nasce la fiaba dove i protagonisti sono la strega delle consonanti, la fata delle vocali e l’orco dei verbi. In cerca di parole; età consigliata: 5-10 anni. Prima dello spettacolo genitori e bambini potranno inoltre sfogliare insieme un libro, seduti su morbidi cuscini nell’angolo della lettura.
Il pubblico di Cinisello Balsamo dalle 15.00 assisterà al Teatro PAX a una magica fiaba africana. La compagnia Baule Volante di Ferrara propone – per i bambini dai 4 ai 10 anni – IL SOGNO DI TARTARUGA. Una fiaba africana. Protagonisti dello spettacolo sono gli animali della savana, rappresentati da animali animati a vista; le musiche sono eseguite dal vivo con strumenti della tradizione africana per rendere partecipi adulti e bambini del viaggio alla ricerca dell’albero dai mille frutti sognato da Tartaruga.  Prezzi: Teatro del Buratto al Pime – posto unico (bambini e adulti) € 7.00 Teatro PAX – posto unico (bambini e adulti) € 5.50  Per informazioni 02 27002476. La prenotazione è obbligatoria.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno:Tante strade per un solo valore

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Palermo 28 novembre alle ore 17,30 presso la Villa Cefalà di Santa Flavia – ss113 n°48, si svolgerà il convegno conclusivo della manifestazione “Le Vie della Legalità” – Tante strade per un solo valore – organizzato dall’Ass. Pantere Verdi onlus – Ragg.Prov.le di Palermo e dalla sezione di Bagheria dell’Ass. d’Arma ANGET. Durante il Convegno verranno premiati i vincitori del Concorso Letterario, le squadre di calcio a 5 che hanno partecipato al torneo, le scuole, gli alunni e le associazioni che hanno aderito all’iniziativa, e verrà presentato il   “Concorso sulle discipline della Difesa e Sicurezza” organizzato in sinergia con il Centro Studi Difesa Sicurezza e presentato dall’Avvocato Elisa SPINA portavoce del Sen. Generale RAMPONI. Prima delle premiazioni si svolgerà un dibattito con i protagonisti che lottano in prima fila per il rispetto della legalità. Prima dell’apertura dei lavori verrà data lettura del messaggio augurale inviato dal Capo dello Stato. Ad aprire i lavori del convegno sarà il Presidente del Parlamento Siciliano – On. Francesco CASCIO, il Presidente delle Pantere Verdi ed Anget di Bagheria – Roberto Peretti. Parteciperanno ai lavori il Col. MORO – delegato del Presidente del COCER Esercito e SottoCapo di SME Generale C.A. ROSSI -, il Vice Prefetto di Palermo, il Questore di Palermo, l’On. IACOLINO – Vicepresidente della Commissione Libertà civili, Giustizia ed Affari interni del Parlamento Europeo-  il Colonnello PUGLIA – delegato del Generale di C.A. Moscatelli – Comandante del Comando Regione Militare Sud – il Vicepresidente della Provincia di Palermo ed Assessore alla Legalità Pietro ALONGI, il il Presidente del Consorzio Sviluppo e Legalità Salvatore GRAFFATO.  Saranno presenti inoltre i primi cittadini dei comuni che hanno patrocinato l’evento. rappresentanti delle FF.AA. e delle FF.OO. presenti sul territorio e rappresentanti delle associazioni d’Arma. Sarà consegnato un riconoscimento alle Associazioni ed Enti Pubblici che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione.  (Roberto Peretti)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sigfrido Bartolini: nel Segno e nel Vetro

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Sesto Fiorentino dal 28 novembre al 23 dicembre si terrà la mostra di Sigfrido Bartolini – nel Segno e nel Vetro, a cura di Giulia Ballerini che coinvolgerà contemporaneamente due sedi espositive in città: “La Soffitta Spazio delle Arti” e il Centro espositivo “Antonio Berti”. Un evento che si sdoppia con l’obiettivo di collegare due importanti spazi presenti sul territorio, valorizzando sia la pluridecennale tradizione espositiva de “La Soffitta” – situata nella parte alta della città – sia il nuovo Centro “Antonio Berti”, inaugurato nel 2009 e più vicino al centro di Sesto.  Da qui il nome dell’iniziativa, AltoBasso, fortemente voluta e sostenuta dall’Amministrazione Comunale, che negli ultimi anni sta portando sul territorio sestese mostre artistiche di alto livello, per offrire nuove occasioni di promozione culturale e artistica. L’appuntamento di fine 2010 è dedicato a Sigfrido Bartolini, pittore, incisore e scrittore, figura di calibro internazionale, ma anche presenza artistica radicata nel territorio sestese.
La mostra sulle Vetrate di Sigfrido Bartolini è la prima in assoluto che viene fatta in Italia, dopo l’inaugurazione ufficiale delle 14 Vetrate collocate all’interno della Chiesa pistoiese nel 2007. Non poteva che avvenire a Sesto Fiorentino, in cui e da cui quelle Vetrate sono letteralmente nate.
Sigfrido Bartolini legò infatti il suo nome al territorio sestese proprio attraverso il laboratorio “ Vetrate Artistiche Fiorentine”, in cui realizzò, nel 2005-2006, la sua ultima e monumentale opera, degna della più alta tradizione artistica.Attraverso un suggestivo e innovativo percorso espositivo, il neonato “centro Antonio Berti” ospiterà, per la prima volta le 14 riproduzioni, su materiale trasparente e a grandezza reale (mt. 3,00 x 0,70) delle Vetrate di Sigfrido Bartolini, che sono ormai diventate una sorta di testamento artistico che l’ Artista ci ha lasciato prima della sua scomparsa (24 aprile 2007). I disegni, i bozzetti preparatori, i cartoni, gli acquerelli esposti aiuteranno a comprendere l’incubazione e la nascita dell’ultima opera di Bartolini, che poco prima di morire è riuscito a immortalare la sua arte, realizzando e concludendo un’opera che rimarrà per sempre patrimonio della collettività. Il catalogo della mostra è stato realizzato da  Edizioni Polistampa, Firenze.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro Don Bosco: Don Pasquale

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Roma il 1° e il 4 dicembre, al teatro Don Bosco di Cinecittà, il gruppo lirico AlfaMC (Alfa Musicorum Convivium) si presenta con il “Don Pasquale” di Donizetti.
Il vecchio Don Pasquale vuole far sposare il nipote Ernesto con una donna nobile, ma il giovane è innamorato della bella Norina. Diseredatolo egli decide di prendere moglie aiutato dal dottor Malatesta che gli proporrà sua sorella Sofronia affidandogli, in realtà, l’amante del nipote la quale si divertirà a far impazzire il marito.
L’ALFA Musicorum Convivium è un gruppo di professionisti che vogliono promuovere l’arte con particolare attenzione al mondo lirico. I soci fondatori, Alessio Magnaguagno e Fausta Ciceroni, sono cantanti lirici diplomati e offrono il loro contributo artistico in tutte le produzioni. I collaboratori fissi, come ad esempio il M.o Di Petrillo, il M.o Marco Boido e Mihee Kim e tanti altri, sono specialisti versatili nonché una risorsa formidabile.La compagnia è formata da sezioni distinte: i solisti, provenienti dal mondo del professionismo; l’orchestra (Eptafon) costituita da un gruppo fino a 35 elementi a seconda del repertorio; il coro formato da giovani talentuosi. L’anno scorso hanno diretto l’orchestra i m.i Christiana Starinieri, Ettore Papadia, Nicola Samale e Gian Marco Moncalieri.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

VI Congresso di Anticlericale.net

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Genova, 11-12 dicembre 2010 Palazzo Ducale, Saletta del MenteLocale,  piano ammezzato, cortile minore,  ingresso da piazza de’ Ferrari. Il V Congresso dell’Associazione, tenutosi a Roma nel settembre del 2009, aveva proclamato il 2010 “Anno Anticlericale”. L’associazione ha onorato quel mandato attraverso le iniziative che qui brevemente ricordiamo e che illustreremo dettagliatamente al Congresso:
•    attività nei tribunali del lavoro e nel Parlamento per la vicenda delle retribuzioni degli insegnanti di religione, più alte rispetto a quelle percepite dagli insegnanti delle altre materie;
•    puntata di Report del 30 maggio 2010 su IOR e costi della Chiesa cattolica in Italia: rilevante contributo dato da Turco e Pontesilli al giornalista Mondani, autore del servizio;
•    pressing costante sulla Commissione Europea, che finalmente ha deciso di aprire un’inchiesta nei confronti dell’Italia a proposito dell’esenzione Ici e dei privilegi fiscali degli enti ecclesiastici;
•    ideazione e realizzazione dell’evento-spettacolo tenutosi a Roma presso il Teatro Vittoria il 31 maggio “In libero Stato – l’occasione fa l’uomo laico”;
•    inizio e svolgimento delle procedure per l’iscrizione dell’Associazione tra i soggetti che possono beneficiare del cinque per mille;
•    altre iniziative.
I lavori inizieranno alle 11 di sabato 11 dicembre e proseguiranno, con una breve pausa per il pranzo, fino alle 18, quando si terrà una fiaccolata davanti all’ingresso del Vicariato, dove ha sede il cardinale Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana. Riprenderanno poi domenica 12, alle ore 10, per concludere i lavori entro le 13 con l’approvazione della mozione generale e l’elezione degli organi. Sono previsti interventi di personalità dell’associazionismo, della politica e dell’universo laico.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Loris Nelson Ricci

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Roma 3 dicembre 2010 ore 11.30 Ministero per i Beni e le Attività Culturali Salone del Ministro Via del Collegio Romano, 27 Mostra: Loris Nelson Ricci Spirito dell’uomo Spirito del tempo Intervengono: Il Consigliere per la conservazione del Patrimonio Artistico Presidenza della Repubblica Italiana, Curatore della Mostra Louis Godart Il Maestro Loris Nelson Ricci Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi
La mostra “Loris Nelson Ricci. Spirito dell’uomo Spirito del tempo”, ospitata al Complesso del Vittoriano dal 4 dicembre 2010 al 16 gennaio 2011, vuole far conoscere l’universo artistico del maestro toscano attraverso circa centoquaranta opere che comprendono un’ottantina di dipinti di grandi e grandissime dimensioni, trenta sculture ed una trentina di disegni realizzati negli ultimi dieci anni. Come scrive Carlo Ludovico Ragghianti, a cui l’artista ha voluto dedicare la mostra nell’anno del suo centenario, “Apuane, Egitto, Grecia, Roma, gli hittiti, gli etruschi, la Catalogna, la Provenza, la Toscana medievale e rinascimentale, queste sono finora le regioni e le civiltà dove Ricci ha condotto la sua ricerca che ha per poli di scambievole rinvio la terra e l’arte che contiene, la scultura e il suo ambiente o spazio vivente in visibile inseparabile simbiosi. E’ la ferma presenza di un sentimento della continuità d’anima e di corpo, dell’unità di coscienza e di natura che la visione stabilisce e comunica con ricorso costante”. La mostra, che si avvale del Patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Lazio – Assessorato alla Cultura, Arte e Sport –, della Provincia di Roma – Assessorato alle Politiche culturali -, del Comune di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione –, dell’Università di Pisa, dell’Università Internazionale dell’Arte di Firenze, ed è organizzata e realizzata da Comunicare Organizzando di Alessandro Nicosia, è a cura del Prof. Louis Godart, Consigliere per la conservazione del Patrimonio Artistico, Presidenza della Repubblica Italiana.
Seguirà la visita della mostra al Complesso del Vittoriano, Sala Gipsoteca, Piazza Ara Coeli

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Niente elezioni anticipate

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

“Il Governo andrà avanti con la fiducia”. Così il Ministro Raffaele Fitto dalla sedicesima edizione di Città del Libro – Rassegna Nazionale degli Autori e degli Editori di Campi Salentina. Alla domanda del suo intervistatore sul se fosse convinto di vincere la probabile imminente campagna elettorale, il Ministro per gli Affari Regionali ha ribattuto dicendosi convinto di riuscire ad evitare le elezioni anticipate con il voto di fiducia al Governo Berlusconi.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

No proroga segreto di Stato

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

“È inaccettabile prorogare il segreto oltre i trent’anni, ammesso che di ‘segreto di Stato’ si possa parlare relativamente a determinati accadimenti e che l’utilizzo di questa definizione non sia un tentativo subdolo per bloccare indagini scomode e che comunque danno fastidio”. Così Lea Del Greco, viceresponsabile per la Giustizia dell’Italia dei Diritti, in merito all’ipotesi della commissione Granata di procrastinare il limite del riserbo.  “L’attuazione della legge 124 del 2007 è un atto di giustizia, in quanto permette, appunto, di ‘fare giustizia’ e di far luce su reati e stragi che hanno segnato la storia della nostra Repubblica. Tristi avvenimenti che testimoniano quelle collusioni tra Stato, mafia e organizzazioni terroristiche che ancora oggi sono presenti in Italia – continua la Del Greco – e che potrebbero avere radici lontane nel tempo che affondano nella stagione buia degli ‘anni di piombo’ che hanno sconvolto il Paese”. Concludendo, l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro si schiera esplicitamente dalla parte delle associazioni delle vittime: “Ci sono stragi che non possono essere archiviate. È auspicabile che il governo si pronunci al più presto sul segreto di Stato”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Abruzzo: l’archeologia agli archeologi

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Facciamo chiarezza: la definizione “Archeologica” delle Soprintendenze territoriali è legata alla tipologia di patrimonio che il Ministero affida loro per la tutela, la conservazione e la valorizzazione. Tale patrimonio determina, generalmente, una presenza prevalente di tecnici del settore, che gestiscono musei, aree archeologiche e territori secondo le proprie competenze specifiche.    Da oggi, però, tutto questo potrebbe cambiare. Potrebbe essere rovesciato il principio per cui i musei e le aree archeologiche sono affidati ad archeologi, le gallerie a storici dell’arte, i monumenti ad architetti. Una logica troppo semplice nella formulazione e troppo funzionale alle esigenze del patrimonio per continuare ad essere applicata da un ministero che negli ultimi anni ha dato evidenti segni di difficoltà nel definire indirizzi politici e difendere la parte sana di un sistema di gestione che molti paesi continuano a prendere a modello.   La stupefacente innovazione si deve alla Direzione Regionale dell’Abruzzo, che ha pensato bene di affidare i siti e i musei di Celano-Paludi, Campli e La Civitella di Chieti non più ad archeologi, ma a funzionari amministrativi e architetti.  Il Presidente Giorgi Leoni è chiara sulla vicenda: “Ben venga la collaborazione tra i direttori scientifici, con specifiche competenze tecniche, ed esperti di altri settori che possano coadiuvare gli archeologi per migliorare la comunicazione, l’esposizione e la resa economica di siti e musei. Ma questo non significa esautorare completamente gli archeologi dal proprio ruolo, come si sta facendo in Abruzzo, svilendo il valore della loro professionalià.” “Queste nomine – prosegue il Presidente Leoni – creano un precedente pericoloso che rischia di rendere ancora più debole la posizione scientifica e politica degli archeologi all’interno del MiBAC. A chi verrebbe mai in mente di affidare ad un archeologo la direzione di una galleria d’arte contemporanea o dell’Ufficio amministrativo di una Soprintendenza?”.   La Confederazione Italiana Archeologi chiede alla Direzione Generale per le Antichità di vigilare sui provvedimenti presi dalle sedi periferiche del Ministero e, nel caso specifico, di fare chiarezza sul sistema di gestione dei Beni Archeologici abruzzesi post terremoto.  La Confederazione Italiana Archeologi invita la Direttrice Regionale, dott.ssa Reggiani, ad intervenire prontamente per rettificare tali nomine, concludendo la sua carriera nella Pubblica Amministrazione con un’azione volta al rispetto delle competenze, dell’esperienza e del lavoro svolto dagli archeologi per la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio archeologico italiano ed abruzzese in particolare.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rapporto Hiv-Aids

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Roma 1 dicembre 2010 dalle ore 9.30 alle ore 12.30 presso la Sala Cristallo dell’Hotel Nazionale Piazza di Monte Citorio 131 conferenza di presentazione dei rapporti: 2010: L’HIV/AIDS è ancora un’emergenza globale?  E Ogni promessa è debito: L’Italia e la lotta all’AIDS. Il 2010 avrebbe dovuto essere l’anno del raggiungimento dell’accesso universale ai servizi per contrastare l’AIDS, ma siamo ancora lontani da tale obiettivo. Le cause vanno ricercate sia nella quantità di risorse destinate alla lotta contro l’AIDS sia nei contesti sanitari nei quali si inquadra la lotta  contro la pandemia. I due rapporti cercano di fare il punto della situazione, di valutare se l’emergenza AIDS sia stata affrontata seriamente e di analizzare il ruolo dell’Italia nella lotta contro la pandemia.Intervergono :Onorevole Mario Barbi, Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei Deputati Onorevole Jean Leonard Touadì, Commissione Giustizia della Camera dei Deputati Onorevole Francesco Tempestini, Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei Deputati;  Onorevole Enrico Pianetta, Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei Deputati e Presidente del Comitato permanente sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio  Piergiorgio Menchini, COSPE – Osservatorio Italiano sull’Azione Globale contro l’AIDS Marco Simonelli , Actionaid

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Abi intende ridurre il personale

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Preoccupa l’avvio di una procedura per ridurre gli organici di 80 persone avviata dall’ABI, sia per l’entità del numero individuato rispetto al totale (308 dipendenti), sia par il fatto che è l’Associazione delle Banche ad operarlo. Questo, soprattutto all’indomani della dichiarazione di voler procedere alla disdetta del Fondo di Solidarietà che come ammortizzatore di settore, ha consentito di affrontare in maniera non traumatica l’uscita di personale. Se l’ABI manterrà la sua posizione di rigidità sulla vicenda del Fondo di Solidarietà – dichiara il Segretario Generale della Falcri/Confsal Aleardo Pelacchi – la mobilitazione della categoria è doverosa, per contrastare una scelta datoriale di breve respiro.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Canone Rai e contratto elettrico

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Il ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, ha ritirato fuori l’idea di legare il pagamento dell’imposta per il possesso di un apparecchio tv -il cosiddetto canone- al contratto di fornitura di energia elettrica di casa o dell’ufficio. Una sua vecchia idea che aveva già bocciato ma che, visto il prossimo avvio delle campagne pubblicitarie che ci prometteranno premi se paghiamo in tempo un’imposta, ha ritenuto di rimettere in gioco; probabilmente per avere qualcosa da dire di fronte al fatto che -come dice lui stesso- l’evasione di questa imposta e’ intorno al 30% di quelli che lui e la Rai considerano obbligati, cioe’ tutti coloro che, avendo una residenza anagrafica, sono per questo considerati possessori di un apparecchio tv. Un vuoto di proposta che, partendo dal presupposto “duro e forte” che nessuno si fara’ tagliare la corrente pur di non pagare questa imposta, si scontra con un banale problema tecnico: non esiste un unico fornitore di energia elettrica, ma centinaia e centinaia (2), piccoli e grandi, ognuno coi propri problemi, anche economici, e tutti dovranno versare all’Erario/Rai la relativa imposta. Lo faranno gratis o -come e’ scontato- i contribuenti pagheranno in piu’ perquesti nuovi esattori? Non solo, ve l’immaginate le migliaia di contenziosi che la Rai aprira’ con questo o quell’altro fornitore perche’ non paga in tempo o non paga affatto? Siamo noi pessimisti o c’e’ qualcuno che non ha considerato che la cosiddetta liberalizzazione del mercato elettrico e’ sostanzialmente una schifezza con varie aziende/banditi che si comportano illegalmente nei confronti degli utenti (le nostre denunce alle Autorita’ -Antitrust e Energia- sono prassi costanti) e che quando incassano soldi non dovuti, prima di sganciarli occorre “torturarli”?
Se il nuovo esattore dell’imposta per pagare il cosiddetto servizio pubblico radiotelevisivo e’ di tal fatta, perche’ andare ad infilarsi in un simile ginepraio? I casi sono due. O il ministro Romani non ha contezza di cio’ che propone o ha deciso che per incassare cento vale anche pagarne cinquanta (ad essere ottimisti). Come sempre restiamo basiti di fronte a tanta sfrontatezza e ignoranza e ci poniamo -gia’ da molto tempo- una domanda: perche’ non abolire l’imposta piu’ odiata dagli italiani e, per esempio, seguire modelli come quello spagnolo (i soldi al servizio pubblico arrivano attraverso la tassazione indiretta). Ovviamente il metodo per levarsi il problema c’e’ e rifugge da artifici vari: privatizzare la Rai e mettere sul mercato un bando per chi meglio potrebbe offrire un servizio pubblico di informazione, servizio che, pero’, non dovrebbe essere in competizione con la televisione cosiddetta commerciale, ma solo informare. Ma questa e’ fantascienza? (fonte http://tlc.aduc.it/rai/)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Napoli è come una favela

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

«Con le sue tremila tonnellate di rifiuti gettati per le strade, senza contare l’immondizia che invade l’intera provincia. Anche il presidente Napolitano ha espresso le sue perplessità sulla gestione dell’emergenza. E questa crisi, seppur concitata e ostaggio degli accadimenti dell’ultimo minuto, può e deve essere occasione di riflessione attenta». È quanto si legge in un articolo pubblicato sul  web-magazine di TrecentoSessanta, l’Associazione che fa riferimento a Enrico Letta. «Dove sono i parlamentari campani del Pdl – continua l’articolo di Massimiliano Cesare, segretario generale di TrecentoSessanta Campania – il governatore Caldoro e i presidenti delle Provincie Cesaro (Napoli), Cirielli (Salerno) e Sibilia (Avellino) riunitisi il mese scorso per discutere dell’emergenza? Dov’è il ministro Tremonti, l’unico che decide dove vanno le risorse?  E ancora, perché non si dà vita a una sana e onesta operazione verità per informare ogni singolo cittadino della Campania su chi fa che cosa (o non fa) nella gestione dei rifiuti? Un’operazione con cui sia possibile divulgare i nomi e cognomi, messi nero su bianco, degli amministratori e dei dirigenti delle aziende coinvolte, fino all’ultimo operatore impiegato. Questa azione di “outing” non solo non è stata mai fatta, ma forse non avverrà mai». L’articolo intero è disponibile on line su http://www.360mag.it

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

La cultura dell’emergenza

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

“La cultura dell’emergenza non ha prospettive e costa di più.” Lo afferma Massimo Gargano, intervenuto alla tavola rotonda “Grandi infrastrutture di accumulo e derivazione: utilità e prospettive”, organizzato a Passignano sul Trasimeno, in provincia di Perugia, in occasione dell’inaugurazione delle opere di adduzione idrica da Montedoglio verso la Valdichiana ed il Trasimeno, realizzate per iniziativa dell’Ente Irriguo Umbro Toscano.  “Sono opere importanti, che permettono di rendere compatibili interessi ambientali ed agricoli, considerato che ben l’84% della produzione agricola nazionale di qualità, quella del made in Italy, dipende dalla disponibilità d’acqua. E’ ora di decidere quale modello di sviluppo vogliamo per l’Italia. L’unico che non si può delocalizzare è quello legato al territorio, nel quale la carenza di infrastrutture penalizza dell’ 1% il Prodotto Interno Lordo. E’ evidente, però, che tale territorio va salvaguardato, garantendo sicurezza idrogeologica alle comunità, che lo abitano. In questo è necessario affermare la cultura del fare, di cui i consorzi di bonifica sono portatori; per questo, abbiamo presentato un Piano per la riduzione del rischio idrogeologico e da anni chiediamo il varo di un Piano straordinario di manutenzione del territorio, la cui rete idraulica è da adeguare a causa dell’accresciuta urbanizzazione e dei cambiamenti climatici in atto. Al Ministero dell’Ambiente – conclude Gargano- chiediamo ancora una volta l’apertura di un confronto per individuare soluzioni a tutela della risorsa idrica: a fronte dei crescenti interessi sul suo utilizzo non possiamo più permetterci di disperdere in mare ogni anno un autentico patrimonio d’acqua piovana che, se non gestito, rischia di creare gravi problemi di carattere idrogeologico, come testimoniato dagli eventi di questi giorni.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmaci e contraffazione

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Cos’è un farmaco? Come distinguerlo da altri prodotti salutistici? Quali rischi di contraffazione si corrono per i medicinali acquistati online? Questi sono solo alcuni dei punti sviluppati nell’opuscolo “La Salute vien…clicc@ndo?” distribuito in 100.000 copie da Cittadinanzattiva – con il supporto di Anifa, Associazione Nazionale dell’industria farmaceutica dell’Automedicazione – in oltre 5mila scuole superiori di primo e secondo grado e presentato ufficialmente in occasione dell’VIII Giornata Nazionale della Sicurezza nelle Scuole. A breve, la Guida sarà disponibile anche sui siti web http://www.anifa.it e http://www.cittadinanzattiva.it.  Il progetto, nato dalla collaborazione tra la onlus – particolarmente attiva in materia di salute – e ANIFA mira a diffondere nei giovani la consapevolezza dei pericoli legati a un comportamento superficiale quando si ha a che fare con la propria salute ed il proprio benessere.  Un italiano su tre è propenso ad acquistare via Internet farmaci ed altri prodotti “salutistici”. I giovani, protagonisti assoluti in Rete, rischiano di essere un facile bersaglio delle tante email e dei banner che offrono soluzioni miracolose ai più disparati disturbi in materia di salute. Per dare una dimensione al fenomeno, basti pensare che tra le milioni di email circolanti in rete sotto forma di spam, 9 su 10 propongono “soluzioni terapeutiche” quali farmaci, ormoni, oppiacei, tutti dalla provenienza incerta. Inoltre, dati ufficiali stimano che circa il 50% dei prodotti per la salute acquistati via Internet (farmaci e non) sia contraffatto.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piano sanitario nazionale

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

“I medici di Medicina Generale costituiscono una risorsa da utilizzare: siamo i soli in grado di cogliere in tempo reale lo stato di salute del Paese. Per la prima volta un documento importante come il Piano Sanitario Nazionale 2011-2013 ci valorizza pienamente”. Claudio Cricelli, presidente della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG) esprime tutta la soddisfazione. “I medici di famiglia sono in grado di offrire un contributo essenziale, perché dispongono degli strumenti per governare con consapevolezza, appropriatezza ed efficacia i percorsi clinico-assistenziali dei pazienti – spiega Ovidio Brignoli, vicepresidente della SIMG -. Abbiamo introdotto modelli organizzativi nuovi, da Health Search, al progetto SISSI, alla rete Mille GPG.  Strumenti che ci permettono di ricavare una fotografia sempre aggiornata dei nostri assistiti e di capire giorno per giorno i nuovi bisogni e le emergenze.
Una delle criticità evidenziate dal Piano Sanitario Nazionale è rappresentata dalla sostenibilità del sistema. La spesa sanitaria nel 2009 è pari a circa 105 miliardi di euro ed è destinata a crescere nei prossimi anni, raggiungendo percentuali pari all’8% del PIL. Dati allarmanti che impongono di adottare con urgenza contromisure. “Vi sono Regioni che presentano disavanzi eccessivi – continua il dott. Cricelli -. Perché il processo di governance si realizzi, è necessario valorizzare anche i nostri  strumenti di valutazione economica e di audit che permettono di indicare non il costo di una misura sanitaria, ma quale risultato si ottiene attraverso l’impiego di ogni singola unità monetaria. La sostenibilità infatti non può essere separata dalla valutazione dei risultati”. Altro punto evidenziato dal Piano, su cui la SIMG è impegnata da tempo, è quello delle azioni di controllo dei  “determinanti di salute”, cioè i fattori ambientali, sociali, legati agli stili di vita e all’alimentazione, che svolgono un ruolo fondamentale nella pratica della medicina, quali innovativi e poliedrici strumenti di prevenzione e promozione del benessere dei cittadini.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Greenpeace: come salvare le foreste

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Evitare la distruzione delle foreste primarie è possibile. È la sfida che lancia Greenpeace alle principali aziende del settore cartario italiano in occasione della prima “Greenpeace Business Conference” in corso oggi a Milano. Presentando le linee guida per gli acquisti della carta a Deforestazione Zero, Greenpeace suggerisce il percorso virtuoso per tutte le aziende del settore che vogliono escludere dai loro prodotti fenomeni di distruzione forestale. Negli ultimi anni la richiesta di polpa di cellulosa per la produzione di carta sta pericolosamente accelerando la distruzione delle foreste nel Sudest asiatico, minacciate dall’irresponsabilità di aziende come APP (Asia Pulp and Paper) e dai loro clienti. La rete di questi ultimi si allarga a macchia d’olio in Europa, dove APP sta portando avanti un’aggressiva campagna di espansione, anche sul mercato italiano. La buona notizia è che oggi Mondadori si impegna a definire un percorso per incrementare progressivamente nel tempo la percentuale di carta “amica delle foreste”. Il gruppo editoriale è già pronto a fare un primo passo, utilizzando esclusivamente carta FSC in alcune delle collane di maggior prestigio e qualità letteraria, tra cui Strade Blu e gli Oscar Spiritualità di Edizioni Mondadori, Einaudi Stile Libero, Wellness di Sperling & Kupfer e, nel mondo junior, alcune collane di Geronimo Stilton, Scooby-Doo e Flambus Green di Piemme.
Tra gli strumenti sviluppati dalla campagna di Greenpeace per raggiungere l’obiettivo Deforestazione zero c’è anche la classifica degli editori “Salvaforeste” e la guida “Foreste a Rotoli” per l’acquisto responsabile di prodotti usa e getta come carta igienica, tovaglioli e fazzoletti. Grazie a questi strumenti, tantissime aziende del settore cartario hanno deciso di mostrare più trasparenza sulla materia prima utilizzata per i propri prodotti. Nell’ultimo anno la lista degli editori amici delle foreste è cresciuta e all’impegno, già da tempo assunto da case editrici come Bompiani e Fandango, si stanno adeguando editori come Feltrinelli, Marsilio e Minimum Fax.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Australia: emozioni al naturale

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Australia, terra dai colori accesi, dalle varietà ambientali che suscitano stupore, dai vasti paesaggi in cui riscoprire il principio di tutto, nel silenzio della natura. Un viaggio giovane nella filosofia di un eco-turismo ambientale e sostenibile. Natura, avventura, emozione e sport, nel grande respiro australiano: dai camping in angoli ancestrali, ai lodge in riva al mare, ai percorsi in kayak e ai viaggi on the road in camper. Tutto su misura, per il viaggiatore zaino in spalle che vuole toccare le autentiche radici di un Paese. Un modo diverso per scoprire l’Australia, che permette ai giovani entro i 30 anni la possibilità di ottenere il Working Holiday Visa e di vivere nel Paese mantenendosi con piccoli lavoretti per un periodo di permanenza fino a due anni. Inoltre, grazie alle tante compagnie aeree che oggi collegano l’Italia all’Australia, è possibile volare verso il continente del Dreamtime a partire da poco più di 800 euro.
New South Wales Ad attendere il turista nel New South Wales, c’è Montague Island, una piccola e selvaggia isola, 350 Km a sud di Sydney. Un paradiso di tartarughe, delfini, foche e balene. A proporre week-end o tour più lunghi in Montague Island è l’organizzazione “Conservation Volunteers Australia”, con più di 2000 eco-progetti in tutto il Paese. Una vera tentazione vicina a Sydney è invece Cockatoo Island, la più grande isola a soli 10 minuti di traghetto dal centro della città. Un soggiorno alternativo e economico, ma pur sempre in stile “Robinson Crusoe”.
Queensland Per vivere un’emozionante avventura da naufrago, l’ideale è giungere a bordo di un veliero sulle rive di Lady Musgrave Island, nel Queensland, e campeggiare lì per qualche giorno. Ad attendere i visitatori c’è una barriera corallina dai colori sorprendenti, migliaia di uccelli e tartarughe marine, 1200 specie di pesci tropicali e il favoloso Capricornia Cays National Park. Hinchinbrook Island, nel nord Qeensland, è invece il luogo ideale per fare kayak. I venti che giungono dal sud, da maggio a ottobre, sono una benedizione per visitare zone inesplorate dove la foresta pluviale, le cascate e gli specchi d’acqua rendono tutto ancor più suggestivo.
Northern Territory Nel Northern Territory, tour operator specializzati in percorsi aborigeni conducono i turisti all’insegna della conoscenza della storia, della cultura e delle tradizioni che perdurano nel territorio da più di 50.000 anni. Tra i tanti, segnaliamo i tour nella regione di Uluru-Kata Tjuta National Park.
Western Australia Ammirare coloratissimi pesci tropicali, praticare snorkeling, osservare specie rare di tartarughe o nuotare con docili squali balena è possibile nel Ningaloo Marine Park, una delle barriere coralline più lunghe del mondo. Per soggiornare,l’ideale è la vivace Exmouth dove, oltre alsemplice pernottamento, vi è la possibilità di unirsi a safari ecologici condotti da guide esperte,snorkeling guidato e tour in kayak.
South Australia Un’idea avvincente è prender parte a uno dei diversi tour proposti a Kangaroo Island. Durante uno dei percorsi è addirittura possibile scoprire un mondo che prende vita quando tutto dorme, infatti l’escursione si svolge durante le ore notturne e permette di esplorare l’ambiente in un’ottica innovativa e di osservare la particolare fauna nel suo habitat naturale. E non è tutto: in South Australia, come nel resto del Paese, è possibile usufruire del servizio pensato appositamente per i giovani che viaggiano “zaino in spalla”. Alcune compagnie aeree offrono una sorta di Inter-rail by fly che permette di conoscere la vera Australia a tariffe vantaggiose. Un’occasione per scoprire il South Australia low cost, partendo da Adelaide, verso Kangaroo Island o Coober Pedy.
Tasmania Il rispetto per l’ambiente è onnipresente in Australia. La quintessenza delle destinazioni eco-friendly è il percorso disegnato dall’Overland Track, un itinerario di 65 chilometri, da Cradle Mountain al lago St Clair. Nel cuore della zona naturale della Tasmania, dichiarata Patrimonio dell’Umanità, questa lunga camminata consente di ritrovare un legame con la natura e di ammirare foreste, laghi, gole e magnifiche cascate. Risvegliarsi immersi nella natura e al fianco dei celebri diavoli della Tasmania è possibile sia se si sceglie di pernottare in tenda, in una delle numerose aree a disposizione lungo il tragitto, sia se, alla fine della giornata, si dovesse optare per un’ accogliente stanza in uno dei rifugi presenti in quest’area.
Victoria In materia di viaggi, “a tu per tu con la natura”, il Victoria si merita anch’esso una nota di favore. Per tutti coloro i quali sognano la salvaguardia della wildlife nella catena montuosa del Grampians e nel Grampians National Park, ecco una proposta avvincente: i partecipanti potranno lavorare fianco a fianco con i rangers, nel cuore della foresta pluviale più fitta e selvaggia. Tour di 4 o 7 giorni, con partenza da Melbourne e pernottamenti presso ostelli o budget hotel. (Federica Borio) http://www.australia.com, http://www.tourism.australia.com, http://www.media.australia.com

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accordo Per Assistere le Pmi nei Mercati Esteri

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Il Gruppo Montepaschi Siena e alcune strutture camerali per l’internazionalizzazione, guidate da Promofirenze, (ARIES Trieste, ASPIN Frosinone, Camera di Commercio di Latina, CESP Matera, Concentro Pordenone, Intertrade Salerno, Padova Promex, Promos Milano, Unioncamere Emilia Romagna e Vicenza Qualità) hanno firmato  un protocollo per agevolare e supportare con i migliori strumenti finanziari e le professionalità più adeguate i percorsi di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese italiane. Le fragilità  che pervadono il mercato finanziario e alcuni Paesi, le previsioni di evoluzione del PIL delle economie cosiddette avanzate – tra cui l’Italia – certo non particolarmente stimolanti rendono sempre più vitale per molte aziende la ricerca di nuovi sbocchi e opportunità di sviluppo internazionale, in particolare per le imprese di medie e piccole dimensioni. La stessa Commissione Europea sottolinea, in un suo recente rapporto, come le PMI che sono in grado di competere sui mercati esteri sviluppino performances altamente superiori a quelle che non lo fanno. Dall’accordo siglato questa mattina nasceranno significative sinergie operative che promuoveranno il Made in Italy nel mondo, mettendo a disposizione per le imprese specifici prodotti finanziari, servizi specializzati di consulenza per favorire investimenti internazionali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Università a rischio paralisi

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Mentre prosegue in Aula l’esame del disegno di legge, approvato dal Senato, e delle proposte di legge concernente Norme in materia di organizzazione delle università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l’efficienza del sistema universitario (approvato dal Senato), la FUCI continua a seguire con viva partecipazione e sentita preoccupazione l’iter parlamentare,  le iniziative ad esso connesse, la mobilitazione del mondo accademico. In tutta Italia dilagano proteste dalle varie forme, c’è chi sale sui tetti, chi blocca aeroporti, chi promuove e partecipa ad assemblee e a tavoli di confronto e di riflessione. L’assalto di ieri, mercoledì 24 novembre, al Senato della Repubblica da parte di alcuni studenti costituisce un atto di gravità inaudita, contro ogni senso civico. Siamo convinti che una siffatta esplicitazione della protesta finisca per scadere in vandalismo ed inciviltà, assolutamente inconcludente e, anzi contro il principio che dovrebbe muovere chi esprime una critica, chiedendo ascolto, possibilità di esprimere la propria opinione e rispetto. Da giovani universitari che amano il loro Paese non rimaniamo passivi spettatori della condizione in cui versa l’Università italiana ma allo stesso tempo non siamo inclini a seguire gli slogan del momento o a demolire proposte e Istituzioni. La passione che nutriamo per l’Università ci chiede un’attenzione e una cura maggiori volte ad animare una critica costruttiva fatta di studio e di confronto. Il numero monografico settembre/ottobre 2010 di Ricerca, il bimestrale della nostra Federazione, cui hanno contribuito docenti e studenti e dedicato all’università, alla riforma, al confronto del sistema italiano con altri in giro per il mondo, all’orientamento e alla scelta universitaria, si pone nel solco di questa consapevolezza. A noi preme ricordare e rendere protagonisti, in questo grave momento per l’Università nel nostro Paese, tutti gli studenti – davvero molti anche quelli aderenti alla nostra Federazione – che dal nord al sud d’Italia sono ancora in attesa dell’inizio delle loro lezioni.  Una situazione di assoluta gravità che compromette l’effettività del diritto allo studio.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »