Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

“Miopia” energetica-ambientale

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Il Consiglio Regionale della Calabria, esprimendo parere negativo alle centrali a carbone di Montebello Ionico e Rossano Calabro, dimostra che la “Politica” non persegue finalità di sviluppo del Territorio e delle Comunità. Il diffuso luogo comune, che concepisce le centrali elettriche a carbone incompatibili con uno sviluppo sostenibile, continua ad allontanare l’Italia, e a maggior ragione il Meridione, dall’Europa e dalle opportunità di investimenti e occupazione. Gli altri Paesi Europei, al contrario, sfruttano adeguatamente (e in modo sostenibile) una fonte primaria come il carbone, che garantisce sicurezza energetica e un costo del Chilovattora compatibile con le esigenze economiche di Famiglie e Imprese. In Italia, invece, si preferisce continuare a opporsi pregiudizialmente a progetti tecnologicamente avanzati ed ambientalmente certificati dagli Enti preposti.  Con ciò, facendo pagare l’energia elettrica più cara d’Europa (35%). Gli stessi Oppositori del carbone, stranamente, nulla dicono su altri Settori molto più inquinanti. Produrre energia elettrica in maggiore quantità e a costi competitivi consentirebbe, tra l’altro, di sfruttare il trasporto automobilistico e ferroviario elettrificati.  Le Centrali a carbone previste in Calabria, dimostrano la falsità delle argomentazioni sostenute dai “no coke”: Impianti moderni che non solo garantiscono la diminuzione delle emissioni complessive di CO2, ma anche occupazione (diretta e indotta), oltre allo sviluppo dei Territori che li ospitano. Questo evidentemente non basta! I  tanti Giovani che vorrebbero lavorare e vivere dignitosamente in Calabria, continueranno ad emigrare, come i propri Padri e Nonni, per cercare lavoro dove non si rifiutano Impianti produttivi a prescindere.

Una Risposta to ““Miopia” energetica-ambientale”

  1. Aldo Cannavò said

    Posso dare, a chi ne sia seriamente interessato,informazioni su un nuovo sistema che permetterebbe di costruire,in economia,un’isola al largo della costa,dove sarebbe possibile installare le centrali a carbone ed altri impianti inquinanti,evitando così linquinamento del territorio.
    Genova – aldocannavo@fastwebmail.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: