Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Sigfrido Bartolini: nel Segno e nel Vetro

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Sesto Fiorentino dal 28 novembre al 23 dicembre si terrà la mostra di Sigfrido Bartolini – nel Segno e nel Vetro, a cura di Giulia Ballerini che coinvolgerà contemporaneamente due sedi espositive in città: “La Soffitta Spazio delle Arti” e il Centro espositivo “Antonio Berti”. Un evento che si sdoppia con l’obiettivo di collegare due importanti spazi presenti sul territorio, valorizzando sia la pluridecennale tradizione espositiva de “La Soffitta” – situata nella parte alta della città – sia il nuovo Centro “Antonio Berti”, inaugurato nel 2009 e più vicino al centro di Sesto.  Da qui il nome dell’iniziativa, AltoBasso, fortemente voluta e sostenuta dall’Amministrazione Comunale, che negli ultimi anni sta portando sul territorio sestese mostre artistiche di alto livello, per offrire nuove occasioni di promozione culturale e artistica. L’appuntamento di fine 2010 è dedicato a Sigfrido Bartolini, pittore, incisore e scrittore, figura di calibro internazionale, ma anche presenza artistica radicata nel territorio sestese.
La mostra sulle Vetrate di Sigfrido Bartolini è la prima in assoluto che viene fatta in Italia, dopo l’inaugurazione ufficiale delle 14 Vetrate collocate all’interno della Chiesa pistoiese nel 2007. Non poteva che avvenire a Sesto Fiorentino, in cui e da cui quelle Vetrate sono letteralmente nate.
Sigfrido Bartolini legò infatti il suo nome al territorio sestese proprio attraverso il laboratorio “ Vetrate Artistiche Fiorentine”, in cui realizzò, nel 2005-2006, la sua ultima e monumentale opera, degna della più alta tradizione artistica.Attraverso un suggestivo e innovativo percorso espositivo, il neonato “centro Antonio Berti” ospiterà, per la prima volta le 14 riproduzioni, su materiale trasparente e a grandezza reale (mt. 3,00 x 0,70) delle Vetrate di Sigfrido Bartolini, che sono ormai diventate una sorta di testamento artistico che l’ Artista ci ha lasciato prima della sua scomparsa (24 aprile 2007). I disegni, i bozzetti preparatori, i cartoni, gli acquerelli esposti aiuteranno a comprendere l’incubazione e la nascita dell’ultima opera di Bartolini, che poco prima di morire è riuscito a immortalare la sua arte, realizzando e concludendo un’opera che rimarrà per sempre patrimonio della collettività. Il catalogo della mostra è stato realizzato da  Edizioni Polistampa, Firenze.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: