Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 29 novembre 2010

L’Università non si spegne!

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Pavia  29/11/2010 I ricercatori dell’università presidiano il Ponte Coperto  Il presidio dei ricercatori pavesi presso il Ponte Coperto di Pavia sarà attivo a partire dalle 17,30 di stasera: all’incrocio tra Strada Nuova e il lungoticino sarà allestito anche un punto informativo e di incontro. Notte di veglia al Ponte Coperto per i ricercatori dell’Università di Pavia. Al grido di “L’università non si spegne!” studenti e ricercatori del CRUP (Comitato ricercatori Universitari Pavesi) accenderanno simboliche fiaccole per testimoniare la loro difesa dell’Università pubblica e la loro protesta contro il ddl Gelmini, che domani, 30 novembre, sarà discusso alla Camera dei deputati. “Accenderemo tanti lumi per contrastare il buio che secondo noi calerà sul futuro dell’Università italiana qualora venisse approvato il ddl Gelmini che pare andare in votazione domani – dichiarano i ricercatori – Il nostro contrasto al presente ddl dopo le modifiche addirittura peggiorative sopravvenute rispetto al testo emendato in Commissione Cultura è sempre più deciso e risoluto. Al tempo stesso vogliamo che salga forte il nostro grido per una vera riforma dell’Università. L’Università non si spegne!”.Nella giornata di domani, 30 novembre, sarà possibile anche seguire la diretta web della discussione del ddl Gelmini dall’aula del 400 dell’Università

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gianni Rodari e la freccia azzurra

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Torino, 1 – 12 dicembre (Unione Culturale Antonicelli, Via Cesare Battiti 4B)  L’inaugurazione della mostra alle ore 17.30 Interverranno: Alessandro Gaido (Presidente dell’Associazione Piemonte Movie), Maria Fares (Produttore esecutivo di Lanterna magica) e Maria Luisa Cosso (Presidente della Fondazione Cosso). Il tema del ritorno alla fantasia, come una delle principali chiavi educative per le nuove e le vecchie generazioni, viene proposto nella mostra “Gianni Rodari e La Freccia azzurra” con l’esposizione delle scenografie originali del film La freccia azzurra (1996, animazione, 90’) di Enzo D’Alò, tratto dall’omonimo racconto di Gianni Rodari e prodotto da Lanterna magica. Con questa mostra, l’Associazione Piemonte Movie di Moncalieri e la Fondazione Cosso di Pinerolo proseguono l’iniziativa “Gianni Rodari, per un ritorno alla fantasia”, percorso di laboratori didattici avviato all’inizio del 2010 e che vedrà la sua conclusione a primavera 2011, in occasione dei 90 anni dalla nascita ed i 30 dalla scomparsa dello scrittore piemontese.
Grazie alla sensibilità  di Lanterna magica, casa di produzione torinese specializzata in animazione, al contributo dell’Archivio di Stato di Torino, che conserva e mette a disposizione del pubblico queste opere d’arte, e alla collaborazione del Coordinamento Genitori Democratici, attivo promotore della pedagogia rodariana ed ente che lo stesso autore contribuì a fondare, il pubblico potrà ammirare, per la prima volta, circa un centinaio di disegni, bozzetti e studi preparatori di uno dei capolavori italiani della cinematografia per l’infanzia che ha ottenuto grande successo nei maggiori paesi europei e negli Stati Uniti.
L’allestimento della mostra, a cura di Federica Zancato e Letizia Caspani, illustra le diverse fasi di creazione di un film di animazione: scenografie, layout e brevi sequenze di animazione dei personaggi originali del film, che hanno come filo conduttore le parole di Gianni Rodari, una guida al visitatore attraverso un viaggio fantastico per conoscere il mondo della Freccia azzurra.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il parco “Mater Domini” va in malora

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Sul tratto della strada provinciale Modugno-Bitetto (BA) fu realizzato, negli anni 93/97 il parco “Mater Domini ”, ad oggi, mai inaugurato, ed in totale stato di abbandono, tanto da diventare una discarica a cielo aperto. La citata struttura doveva essere inaugurata sin dal lontano 1996, ma ciò, “stranamente” , non è mai avvenuto, nonostante che siano ormai trascorsi ben 15 anni, e che siano state presentate numerose precedenti denunce. La dimensione dell’area interessata al risanamento è di mq. 340.000 circa, e per la realizzazione del parco furono inizialmente finanziati, con fondi della Legge 64/86, ammontanti a circa 22-miliardi di vecchie Lire, rientranti nel fondo Europeo per lo sviluppo Regionale. L’inizio della cantierizzazione delle opere risale al 30/9/93, mentre la consegna era stata stabilita in 300 giorni dall’avvio dei lavori, e, precisamente, per il 26/7/94..  La struttura, ad oggi, nonostante lo sperpero dei miliardi finanziati dalla UE, è diventata una discarica e ricettacolo di rifiuti e del tutto inutilizzabile. Sorge spontanea la domanda, tenuto conto anche delle innumerevoli denunce quasi decennali, a chi spetta tutelare l’integrità di un bene pubblico esteso su una superficie di mq. 340.000 circa, a fronte un finanziamento Europeo, integrato da fondi Regionali? Tutto ciò premesso, sta di fatto che una spesa di circa 50 miliardi di vecchie £ è andata in fumo senza che ci siano colpevoli? Ogni ulteriore commento è superfluo. (n.r. ci risultano in tutta Italia anche dalla stessa documentazione rilevata dalla trasmissione televisiva “Striscia la notizia” del Tg5, decine di complessi costruiti e abbandonati. Per questo motivo avevamo scritto, un anno fa, alla presidenza del consiglio nella persona del sottosegretario Gianni Letta per costituire una “task force” nell’intento d’individuare e provvedere alla messa in opera di strutture abbandonate e a renderle operative anche con altri usi. Per noi sono risorse importanti che vanno recuperate. Non ci ha risposto, ovviamente)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omicidi, jazz e black power

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Roma martedì 7 – mercoledì 8 – giovedi 9  dicembre h. 21.00 Teatro Furio Camillo – Via Camilla 44,  uno spettacolo di margine operativo liberamente tratto dal  romanzo “ New Thing” di Wu Ming 1 ideazione – regia Pako Graziani  – Alessandra Ferraro con Alessandro Pintus – Matteo Angius -Sylvia De Fanti colonna sonora Riccardo Boldrini musiche originali Federico Camici – Andrea Loko Cota video Riot Generation Video produzione Margine Operativo 2010 –  BLACK metropolitan noir festival Liberamente ispirato dal romanzo “New Thing” di Wu Ming 1 (edizioni Einaudi 2004), Margine Operativo presenta  Omicidi, jazz e black power, una partitura sonora, corporea e  vocale  che insegue  la libertà espressiva del free jazz.
Il romanzo è ambientato nella New York del 1967, e ruota intorno all’uccisione di alcuni musicisti afroamericani assassinati a Brooklyn. Siamo nella New York  della New Thing, la rivoluzione del free jazz di Albert Ayler, Archie Shepp, Bill Dixon e il nume tutelare John Coltrane. La “Nuova Cosa” che propone ritmi svincolati da schemi metrici, strumenti a fiato suonati energicamente, grande libertà ritmica e melodica, elementi che la fanno definire l’anti jazz dai critici detrattori. Sono gli anni delle lotte per i diritti civili, di Martin Luther King, di  Malcom X, delle Black Panther  e questi assassini puzzano di bruciato. http://www.blackfestival.it
Margine Operativo ha presentato un primo studio di questo progetto intitolato La Nuova cosa nel dicembre 2009.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Maroni regala un aereo ai vigili di Chiari

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Il commento di Franco Maccari segretario generale del sindacato Coisp di polizia: “Un aereo ci sarebbe sembrato davvero troppo, ma se solo il Governo ci avesse regalato un paracadute forse saremmo riusciti ad atterrare sul morbido ed evitare i colpi bassi inferti alla Polizia di Stato anche attraverso azioni eclatanti che si tenta di tener nascoste”. E soggiunge: “A parte la singolarità del regalo poiché normalmente i delinquenti non volano, ma di solito corrono su auto potentissime, né tanto meno le macchine in divieto di sosta vengono parcheggiate sulle nuvole – dice Maccari –, ed a parte che vorremmo capire con quali soldi il Comune di Chiari manterrà il mezzo, da dove verranno stornati i fondi, ci chiediamo anche se lo stesso controvalore dell’aereo non sarebbe stato più opportuno quantificarlo e suddividerlo tra tutte le Forze di Polizia presenti sul territorio trasformandolo magari in auto, benzina, mezzi che sarebbero serviti a rinforzare gli organici” “In Lombardia – dice il Segretario Generale del Coisp – l’organico della Polizia di Stato è sotto di più di un migliaio di unità: magari gli stessi soldi sarebbero potuti servire per coprire le falle in termini di uomini e mezzi. Ma purtroppo quando c’è di mezzo questo Governo – conclude Maccari – siamo costretti a parlare sempre con il condizionale per descrivere ciò che sarebbe potuto essere e non è stato e intanto mentre i Vigili Urbani di Chiari solcheranno il cielo con un aereo che nulla aggiungerà alla lotta contro la criminalità ma molto toglierà dalle casse del Comune per la manutenzione, la Polizia di Stato è costretta a correre dietro i delinquenti a piedi e troppo spesso persino con le scarpe rotte”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Devadāsī: l’eguaglianza di genere

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Roma, al 1° dicembre 2010 (Opening, ore 18.30) al 7 gennaio 2011 (Orario di visita: dal martedì al venerdì ore 18.00/20.30 o su appuntamento, tel. 334 2906204 – ingresso libero)  via Braccio da Montone 93 Galleria Whitecubealpigneto – Opening “Devadāsī”, di Giordana Napolitano Artefice del progetto, la Galleria Whitecubealpigneto che, traendo ispirazione da Malevich, mette a disposizione il proprio spazio: un quadrato bianco e uno sfondo bianco che si lasciano modellare di volta in volta dall’opera dell’artista. Seconda tappa di questo ciclo di mostre sarà DEVADĀSĪ, coraggioso progetto artistico di Giordana Napolitano che contribuisce alla riflessione sul 3° Obiettivo di Sviluppo del Millennio: promuovere l’uguaglianza di genere e l’empowerment delle donne. Il testo critico è di Sguardo Contemporaneo. Media partner dell’iniziativa è Radio Popolare Roma. L’arte della Napolitano si distingue perchè mette al centro la donna e il suo diritto a vivere pienamente tutte le sue dimensioni, inclusa quella sessuale. La donna di cui parla l’artista è una donna che acquisisce una nuova forte consapevolezza di sé e ha il coraggio di affermarla, che non è più disposta ad essere oggetto, ma soggetto nella società e nell’intimità. Queste riflessioni trovano piena espressione nelle opere esposte, tele realizzate con la tecnica a olio e pastelli a olio, ispirate alle Devadāsī, le sacerdotesse-cortigiane che ballavano all’interno dei templi indù e che erano ritenute veicolo di spiritualità attraverso la danza e l’atto sessuale. Dopo l’indipendenza dal dominio inglese, della tradizione è rimasta la parte peggiore: non più donne provenienti da caste privilegiate, le devadāsī di oggi appartengono quasi tutte alla casta degli Intoccabili e sono donne che sin da bambine sono costrette dalle proprie famiglie a prostituirsi. Nonostante sia stata dichiarata fuorilegge, questa pratica continua a esistere perchè collegata a una sorta di precetto religioso, che maschera quello che è in realtà puro commercio di corpi di bambine.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Il campetto

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Roma 30 novembre 2010 (ore 21) e 1 dicembre 2010 (ore 10.30) Teatro Biblioteca Quarticciolo  Il campetto da un’idea di Eraldo Affinati  adattamento Attilio Marangon  regia Roberto Gandini  scene Paolo Ferrari  costumi Eva Pollio  musica Roberto Gori componente pedagogica Luigia Bertoletti  Angela Mancini Con: Davide Bannino, Luca Di Schiavi, Massimo Esposito, Teresa Federico, Andrea Giancaterina, Nik Hamasa, Fabrizio Lisi , Attilio Marangon, Francesca Romana Mazzoni   Gabriele Ortenzi, Alessandro Paggi, Laura Pallini, Luciano?Pastori, Reza Rajzan, Simone Salucci   Ettore Savarese, Giulia Tetta, andrea tufo, Lucia Zorzoli  Produzione Teatro di Roma  la disabilità  e la diversità per un progetto comune: l’essere nella società senza distinzioni  I ragazzi del Laboratorio Piero Gabrielli debuttano martedì 30 novembre (ore 21.00) e mercoledì 1° dicembre (ore 10.30) al Teatro Biblioteca Quarticciolo  con una produzione del Teatro di Roma: “Il Campetto”,  da un’idea di Eraldo Affinati, per la regia di Roberto Gandini.
“Il Campetto” è il racconto di un conflitto tra un circo di disabili, un gruppo di studenti appassionati di basket e un nucleo familiare di extracomunitari, per ottenere l’uso di un campetto in un quartiere periferico. Gli adulti, invece di cercare una soluzione al conflitto, accentuano lo scontro per perseguire un proprio tornaconto: il commerciante extracomunitario vorrebbe impiantarci un chiosco abusivo, il preside del liceo un parcheggio privato e la direttrice del circo un teatro tenda permanente. La disputa non avrà nessun vincitore perché sotto al campetto verrà scoperta una necropoli etrusca del V° secolo a.C., e quindi, la “Sovrintendenza agli Scavi della Regione” bloccherà ogni utilizzo dell’area. La realtà che questo scontro sociale si lascerà alle spalle, sarà sicuramente peggiore di quella che si sarebbe potuta costruire, con un po’ di tolleranza e comprensione da parte di tutti.
Il Laboratorio Piero Gabrielli è una comunità accogliente ed inclusiva nella quale ogni ragazzo, con e senza disabilità, ha la possibilità  di realizzare esperienze di crescita individuale e culturale. Il progetto è promosso e realizzato grazie alla collaborazione tra il Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Sociali e Promozione della Salute,  il Teatro di Roma, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio.   L’obiettivo del Laboratorio “Piero Gabrielli” è quello di promuovere un percorso di integrazione tra i ragazzi con e senza disabilità attraverso lo strumento teatrale, coinvolgendo professionalità e istituzioni diverse. (luca, il campetto)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Dicendo vola vola

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Roma 30 novembre 2010  ore 21.00 Teatro Tor Bella Monaca  Dicendo vola vola  Canti e strumenti musicali  della tradizione popolare del natale  di Ambrogio Sparagna  con la partecipazione di Anna Rita Colaianni (voce) Erasmo Treglia  (ciaramella, ghironda, torototela) Ambrogio Sparagna (voce, organetto, zampogna) e coro popolare diretto da Anna Rita Colaianni  Lo spettacolo propone canti religiosi popolari ed altri appositamente composti da Sparagna, affidandoli all’interpretazione originalissima dell’ensemble vocale e del gruppo di strumenti popolari.  Un viaggio nella memoria musicale che permette di scoprire o di riscoprire – attraverso storie, suoni e strumenti musicali – l’affascinante mondo legato alla tradizione popolare del Natale. Lo spettacolo apre la novena dell’Immacolata e con essa la festa del Natale. (ambrogio sparagna)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: “quadri d’operetta”

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Bologna3 Dicembre, alle ore 21, Teatro Dehon Via Libia, 59  la Compagnia di Operette Alfa Folies presenta Augusto Grilli in “quadri d’operetta”  La vedova allegra, Al cavallino bianco, Il paese dei campanelli e Cin ci là insieme in un unico spettacolo. Coro “Carmine Casciano”. Balletto Alfaballett. Scene e costumi Alfa Teatro. Regia di Augusto Grilli. Non un semplice concerto, ma un grande show con splendidi costumi, balletto ed elementi scenici per immergersi nella magia della piccola lirica. Tutto il luccicante mondo dell’operetta troverà spazio sul palcoscenico in un affresco brioso e coinvolgente, che permetterà anche a chi non conosce questo genere  musicale di poter apprezzare le sue melodie indimenticabili.  Un narratore ripercorrerà i momenti salienti di ogni spettacolo di cui saranno eseguite le arie più celebri, i caratteristici momenti di danza e gli sketch comici più divertenti.   Un poker vincente per uno spettacolo caleidoscopico dal ritmo travolgenteIntero: 20 Euro – Ridotti: 17 Euro. (pipistrello)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro Lisistrata

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Bologna 2 Dicembre, alle ore 21 Teatro Tivoli Via Massarenti, 418 la Compagnia I Servi dell’Arte presenta Guido Maldina e Valentina Arena in “Lisistrata, la guerra è affare da donne” (tratto dalla Lisistrata di Aristofane) di Guido Maldina. Regia di Scilla Bonfiglioli. Con Valentina Caterina Matteuzzi, Maurizio Pezzoli, Arena, Francesca Barra, Scilla Bonfiglioli, Guido Maldina.   La Grecia è dilaniata dalle guerre intestine, tutto il Peloponneso è a ferro e fuoco. Gli uomini lasciano le loro famiglie per campagne militari estenuanti, abbandonando a casa vecchi, bambini e donne. Soprattutto le donne. Guidate da Lisistrata e dalle compagne Cleonice, Mirrina e la spartana Lampitò, si coalizzano e occupano l’Acropoli di Atene per mettere alle strette i guerrieri armati che tornano alle città.Alla brama di guerra, di lotta e di supremazia degli uomini, le donne greche propongono a oltranza lo sciopero dell’amore, mettendo in ginocchio, alla fine, anche i condottieri più ostinati. La guerra è affare da donne. Prezzo: Intero: 10 Euro Ridotti: 8 Euro (foto i servi dell’arte)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: “Mo Che Fata Idea!”

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Bologna 30 Novembre, alle ore 21, al Teatro Dehon Via Libia, 59, la Compagnia Bruno Lanzarini presenta Carla Astolfi e Giampiero Volpi in “Mo Che Fata Idea!” di Franco Frabboni (liberamente tratto da “Due dozzine di Rose scarlatte” di A. Debenedetti. Regia di Gian Luigi Pavani. Scenografia di Paola Forino. Direttrice di scena Maria Luisa Rivenda. Attori: Carla Astolfi, Patrizia Strazzari, Paolo Mazzacurati, Giampiero Volpi  http://www.teatrodehon.it Intero: 10 Euro – Ridotti: 8 Euro (astolfi) http://www.teatrotivoli.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Biblioteca del Casale di Ponte di Nona

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Roma il 19 novembre ha chiuso i servizi al pubblico, perché non ha più disponibilità economiche neanche per le utenze, e se la notizia in sé non ha proprio l’aria di costituire un unicum nel momento storico che vive il paese, ad esaminarla con attenzione rappresenta invece proprio uno di quei casi per i quali vale seriamente la pena richiamare l’attenzione di tutti, dalla politica ai semplici cittadini. Questa Biblioteca si trova nel quartiere di Ponte di Nona, nel quadrante Est di Roma, a 6 km all’esterno del GRA, nel territorio dell’VIII Municipio. La Biblioteca è l’unica in un quartiere di circa 2 km quadrati, 18.000 abitanti e quasi 5000 unità abitative (dati novembre 2010), caratterizzato dal punto di vista urbanistico della  presenza del più grande centro commerciale d’Europa (Roma Est), che ospita negozi, cinema, ristoranti etc, ed attorno al quale sono state costruite, a partire dal 2000, esclusivamente abitazioni. L’assenza di quasi tutte le infrastrutture ed i servizi pubblici, pure previsti nel Piano Regolatore per questa “centralità metropolitana” (stazione ferroviaria, attività ospedaliere, servizi pubblici, sede del municipio, servizi, mercato rionale etc) ha portato più volte il quartiere agli onori della cronaca (puntata di Report del 13 maggio 2008 ) proprio per la sua configurazione di “non luogo”, privo di servizi, attrezzature e spazi pubblici di relazione.
La Biblioteca, che ad oggi detiene un patrimonio di circa 7200 volumi provenienti anche da donazioni di singoli cittadini, possiede tutti i requisiti tecnico scientifici di una biblioteca “a regola d’arte”. Il catalogo è informatizzato e fa capo al Polo Bibliotecario dell’università La Sapienza, è censita sul sito dell’Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche (www.iccu.it) nell’area dedicata all’Anagrafe delle biblioteche italiane (www.anagrafe.iccu.sbn.it) ed ha ricevuto valutazioni positive anche da alcuni illustri addetti ai lavori (Relazioni dei tecnici del Sistema Biblioteche di Roma etc).  Nel catalogo è presente anche materiale audiovisivo, riviste etc.
La Biblioteca, che offre spazi per la lettura e l’ospitalità per circa 150 mq, si trova all’interno di un parco recintato di 9000 mq, con un giardino mantenuto dal personale stesso della Biblioteca, nel quale sono stati sistemati giochi per bambini, panchine etc, Insomma è un posto dove si può andare non solo per leggere e studiare, ma anche per chiacchierare in mezzo al verde e far giocare i piccoli anche al sicuro dai pericoli rappresentati da una viabilità non propriamente a misura d’uomo; proprio a ridosso del centro commerciale è stato aperto nel 2007 un casello autostradale  sulla A-24 Roma l’Aquila.
Nel corso di questi quattro anni di vita, la Biblioteca si è inoltre occupata con molta energia nell’attività di promozione della cultura e delle attività ludiche, divenendo realmente, per gli abitanti della zona, un’alternativa praticabile ai pomeriggi al centro commerciale. Molto intensa l’attività in estate, grazie all’utilizzo del giardino per rappresentazioni teatrali, cinema all’aperto, presentazioni di libri, dibattiti etc
In ultimo la Biblioteca è gestita dall’Associazione Papillon – Rebibbia che raccoglie la tenacia e l’esperienza maturata nel settore di alcuni ex detenuti, che, partiti nel 1996 da un tentativo di riorganizzazione delle diverse biblioteche dei reparti della casa circondariale di Rebibbia, hanno nel tempo trasformato in un vero e proprio servizio rivolto ai cittadini la loro radicata convinzione, che la cultura possa costituire una reale alternativa per i detenuti, sia per combattere dentro il carcere la regressione psico/fisica dovuta alle difficilissime condizioni di prigionia (e la cronaca recente ci dice molto in tal senso), sia per poter progettare un futuro sgombro dalla tentazione della reiterazione di più “facili” pratiche illegali e criminose. La sopravvivenza fisica su un territorio “extra carcerario” di questa esperienza, unica in Italia, rappresenta inoltre per l’Associazione la possibilità di continuare a svolgere quel ruolo di ponte tra l’interno e l’esterno, tra il carcere e la società, che costituisce anche un’importante contributo di consapevolezza ed arricchimento democratico per tutti i cittadini.
In ultimo, sostenere la sopravvivenza della Biblioteca del Casale di Ponte di Nona è un’importante occasione per tutti noi, per richiamare le istituzioni alla necessità e all’opportunità di applicare in modo conforme ed evoluto quanto la legislazione italiana ed europea ha progressivamente acquisito a partire da metà degli anni 70 in materia (Riforma dell’Ordinamento penitenziario 1975, legge Gozzini 1986, Regolamento penitenziario 2000 e Raccomandazione del Consiglio d’Europa 2006), e cioè che il carcere diventi realmente non il luogo dove si finisce, ma quello da dove si può ricominciare.  E allora perché impedirle di funzionare? Possibile che nelle pieghe di un bilancio non si riesce a trovare una sommo, alquanto modesta, per un’opera sociale e culturale di cui tutti, per altro, ne riconoscono il valore? Da queste colonne lanciamo l’appello perché la famiglia Romana non spenga questa flebile fiamma nella voglia di fare e costruire una società più sapientemente votata alla conoscenza e alla cultura. (bblio, polverini)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Premio a Giuseppe Bertolucci

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Torino 29 novembre, ore 19.00, Cinema Massimo 2 In occasione del 28° Torino Film Festival, l’Associazione Museo Nazionale del Cinema (AMNC) di Torino, nella serata di lunedì 29 novembre, conferirà il Premio Maria Adriana Prolo alla carriera 2010 al regista e sceneggiatore Giuseppe Bertolucci, con laudatio che sarà pronunciata dall’attore Fabrizio Gifuni.  Il premio, intitolato a Maria Adriana Prolo, fondatrice e prima curatrice del Museo Nazionale del Cinema, è un riconoscimento assegnato ad una personalità  del mondo cinematografico che, per particolari meriti e caratteristiche, è entrata in modo significativo nella storia del cinema italiano. In passato, il premio è stato conferito agli attori Elio Pandolfi, Lucia Bosè e Ottavia Piccolo, al compositore Manuel De Sica ed ai registi Marco Bellocchio, Ugo Gregoretti, Giuliano Montaldo e Massimo Scaglione.  La nona edizione del premio vede come protagonista il regista Giuseppe Bertolucci, scelto dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema per i suoi meriti di cineasta, per il suo lavoro su Pier Paolo Pasolini e per la sua decennale attività di Presidente della Cineteca di Bologna, una delle più importanti istituzioni che si prefiggono di conservare, restaurare e mostrare il grande patrimonio del cinema.  Nella serata verranno proiettati i film di Bertolucci Amori in corso (1989) e Il Pratone del Casilino (1995) e sarà anche l’occasione per presentare il numero monografico della rivista dell’Associazione Mondo Niovo 18-24 ft/s interamente dedicato al regista, a cura di Claudio Di Minno e Emanuele Tealdi.  Nel corso della serata saranno conferiti altri due importanti riconoscimenti a personalità che hanno avuto un ruolo cardine nel percorso culturale e professionale del nuovo direttivo dell’AMNC: il genius loci, esercente torinese, storico del cinema e attuale Presidente del Torino Film Festival, Lorenzo Ventavoli (con laudatio a cura di Caterina Taricano, Associazione Museo Nazionale del Cinema), e Silvia Toso (con laudatio a cura di Alberto Barbera, Direttore del Museo Nazionale del Cinema), fondatrice della trasmissione radiofonica Hollywood Party di Radio Rai3, ribattezzata da Roberto Benigni “la più grande trasmissione della radio dai tempi di Marconi”. (Giuseppe Bertolucci)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Mistero Buffo

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Bologna 1 dicembre, alle ore 21 Teatro Dehon Via Libia, 59 al Teatro Dehon il Teatro Mancinelli presenta Mario Pirovano in “Mistero Buffo”, testo e regia di Dario Fo. Mario Pirovano si esibisce nello spettacolo più famoso di Dario Fo, uno straordinario impasto comico-drammatico ormai considerato un classico del ‘900. Le quattro giullarate che l’attore ci presenta, sono tra le più appassionanti del “Mistero Buffo”. La ricchezza del testo e le capacità istrioniche di Mario Pirovano riescono a trasportarci nella dimensione delle farse medievali provocatorie e dissacranti, e nella comicità viva della Commedia dell’Arte. “La fame dello Zanni” racconta la storia di una fame atavica attraverso sproloqui e contorsioni da funambolo. “La Resurrezione di Lazzaro” è la descrizione parodistica del miracolo più popolare del Nuovo Testamento, vissuto come grande happening del tempo.  “Il Primo Miracolo di Gesù Bambino” costituisce il poetico racconto tratto dai Vangeli apocrifi: come il piccolo Jesus, che fa volare gli uccellini di argilla fatti dai compagni, reagisce alla prepotenza di chi glieli distrugge.  “Bonifacio VIII” ci presenta il Pontefice prima nella magnificenza della sua vestizione, poi nel suo incontro-scontro con Gesù. Classico anacronismo medioevale, teso a sottolineare l’immensa differenza tra i due. “Le Nozze di Cana”, “Dedalo e Icaro, “Il Grammelot di Scapino” ed “Il Grammelot dell’Avvocato Inglese” sono alcuni tra gli altri testi del Mistero Buffo che Pirovano ha avuto occasione di rappresentare.I continui richiami all’attualità fanno da cornice ai quattro brani e, suscitando il riso, svelano il presente, ne dissacrano le false ingenuità. In questa pièce Pirovano realizza uno spettacolo dal sapore beffardo e profetico che, attraverso il genio di Dario Fo, ci ricollega alla tradizione del teatro popolare risalente al Medio Evo, ancora oggi di forte interesse. È stato Dario Fo a raccogliere per anni docu-menti di teatro popolare di varie regioni italiane ed a ricostruirli in uno spettacolo omo-geneo in cui le capacità mimiche dell’attore sono il mezzo principale dell’espressione teatrale. Prezzo: Intero: 20 Euro – Ridotti: 17 Euro http://www.teatrodehon.it (mario pirovano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Due uomini a confronto

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Riflettendo sugli  odierni momenti  dell’attuale cronaca che non nobiliterà di certo la storia del nostro paese, mi è venuto in mente l’ultimo re d’Italia, il “re di maggio”. Non ha lasciato un seguito degno di una casa reale; i suoi  successori dinastici al massimo possono essere identificati uno “il re di spade” per il vezzo di usare le armi anche a sproposito, e “il re di denari” per l’ossessiva frequentazione  di luoghi inidonei per un (ex) pretendente al trono ma aspirante al ruolo di “tronista”  in una qualche, ben remunerata (per questo re di denari) e melensa,  trasmissione televisiva. Ma il re di maggio  merita una pagina nella storia del nostro paese, non per quello che fece, ma per quello che riuscì a non fare, in un momento che poteva diventare tragico per la nazione.. All’indomani  del referendum finito in favore della Repubblica, ma in odore di brogli, i più vicini a Umberto II gli consigliavano di resistere e chiedere il ri-conteggio dei voti, ritenendo che, sia pure di poco, la vittoria sarebbe stata della monarchia. Il sovrano (merita il titolo per l’alta dignità delle sue decisioni), rispose che  “Non si governa un popolo con il 50% dei consensi”. La sua partenza per l’esilio merita di essere ricordata per la nobiltà con la quale abbandonò l’Italia pur di non correre il rischio di gettare la nazione nel baratro di una guerra civile. Onore al merito per l’ultimo Savoia. Oggi chi (s)governa  l’Italia ha, invece, minacciato una guerra civile se solo venisse formato il  un governo di salute pubblica per affrontare le emergenze del paese e restituire dignità alla consultazione elettorale, mortificata da una legge antidemocratica, lasciandolo alla mercè di parecchi tribunali, fin oggi turlupinati con leggi scritte per formare un paravento al presidente del consiglio. Governa con poco più del 35% dei consensi, che diventano 55%, grazie alle alchimie di una legge scritta per favorire l’accaparramento del potere da parte di guitto della cronaca, il cui solo scopo è quello di evitare di rispondere alla Giustizia dei suoi pesanti reati. Sostiene di essere il più grande statista degli ultimi 150 anni di storia patria, meritevole, pertanto, di entrare nelle pagine della storia, ma non dopo avere attraversato l’arco di trionfo, ma dopo essere sgattaiolato tra le pieghe del codice penale, alterato a suo uso e consumo. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fiera della piccola e media editoria Piulibripiuliberi

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Roma dal 4 all’8 Dicembre al Palazzo delle Esposizioni all’EUR Stampalibri.it ed Edizioni Simple saranno presenti alla Fiera della piccola e media editoria Piulibripiuliberi. (stand L07 – piano terra). Il Print on Demand è un innovativo sistema di stampa digitale che permette la stampa di libri, manuali, dispense e opuscoli in basse tirature (da 10 a 300/500), in tempi brevissimi (15/20 giorni), con costi bassissimi e con una notevole qualità di stampa; il Print on Demand permette di stampare inizialmente poche copie e di ristampare altre copie al momento del bisogno, è evidente che così non è più necessario fare grandi investimenti e non è più necessario dover comprare migliaia di copie! Se sei un romanziere, un poeta, un saggista, un fumettista o un reduce dai mille ricordi finalmente potrai tirar fuori il tuo manoscritto dal cassetto e veder pubblicata la tua opera; il Print on Demand è molto usato anche dai docenti perchè le dispense e i testi universitari così stampati possono assumere una vera forma editoriale (aggiungendo il codice ISBN) giuridicamente valida ai fini della qualifica professionale; il Print on Demand è valido per le case editrici che così possono soddisfare le richieste di libri fuori commercio o di mettere in catalogo opere di nicchia o con basse richieste, di effettuare prestampe, test di vendita, edizioni personalizzate; ed è inoltre apprezzato anche dalle tipografie che possono soddisfare richieste di piccole tirature di stampa in tempi brevissimi.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terapia steroidea in artrite reumatoide

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Il nuovo sistema a rilascio “programmato” del prednisone libera il farmaco la notte, adattando la sua azione ai ritmi circadiani del cortisolo prodotto dall’organismo e delle fluttuazioni sintomatiche della malattia. I risultati degli studi clinici condotti fino ad oggi hanno evidenziato che i pazienti al risveglio hanno benefici in termini di miglioramento dei sintomi articolari tipici dell’artrite reumatoide.
Gli stimoli infiammatori che causano dolore e gonfiori articolari, tipici delle patologie reumatiche, come l’artrite reumatoide, sono attivati maggiormente durante le ore notturne. Nonostante l’organismo reagisca all’infiammazione con la produzione di cortisone endogeno proprio di notte, col progredire della malattia questa produzione non è più sufficiente e di conseguenza si manifestano tipici gonfiamenti e indolenzimento articolare mattutini caratteristici. Oggi è possibile migliorare il trattamento di lunga durata dei pazienti con farmaci cortisonici ‘a rilascio programmato’, che rispettano i ritmi biologici della loro produzione endogena da parte dell’organismo umano, in modo da ottimizzarne l’efficacia clinica, con possibilità di ridurre allo stesso tempo anche le dosi assunte e quindi gli effetti indesiderati.
L’efficacia dei glucocorticoidi, il cosiddetto cortisone, nel trattamento dell’artrite reumatoide è stato confermato in una monumentale rassegna di tutti gli studi scientifici pubblicati dal 1962 ai giorni nostri. Risulta chiaro, però, che la tradizionale assunzione di tali farmaci “al risveglio” non sia il metodo ottimale per favorirne l’efficacia, perché gli stimoli infiammatori che causano le irritazioni e i gonfiori alle articolazioni agiscono principalmente durante la notte. Il nuovo sistema a rilascio “programmato” di prednisone libera il farmaco la notte, adattando la sua azione ai ritmi circadiani del cortisolo prodotto dall’organismo e delle fluttuazioni sintomatiche della malattia.  I risultati degli studi clinici condotti fino ad oggi hanno evidenziato che i pazienti al risveglio mostrano enormi benefici in termini di miglioramento dei sintomi articolari tipici dell’artrite reumatoide.  Il farmaco si prende la sera perché entri in circolo e funzioni dopo circa 4 ore. Tale innovativa formulazione dal prossimo Gennaio 2011 sarà disponibile in Italia ed approvata dal Ministero come farmaco rimborsabile dal SSN.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sostegno musica italiana

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

“Presentata interrogazione ai Ministri dei beni e  attività culturali e dello sviluppo economico affinché ognuno nelle proprie  aree di competenza intervenga a sostegno della musica italiana” lo rende  nota l’On. Americo Porfidia di Noi Sud “Che il settore musicale italiano  indipendente sia in continua evoluzione – spiega Porfidia – lo dimostra il  successo di manifestazioni come il MEI (Meeting delle etichette  indipendenti) che da più di un decennio, trasforma ogni fine novembre la  città di Faenza nella capitale della musica indipendente italiana.  Tuttavia – continua Porfidia – le produzioni musicali italiane non sono  molto valorizzate dal sistema radiofonico nazionale che predilige  trasmettere canzoni provenienti per lo più dal mercato estero. Come fa osservare Audiocoop , a fronte del fatto che il 60% dei compact disk venduti in Italia sia di musica italiana, i più grandi network radiofonici  commerciali che operano sul territorio nazionale trasmettono meno del 30% di musica italiana, e sostanzialmente, quasi nessun autore proveniente da  piccole o medie etichette. La situazione è ancora meno florida se si  analizza l’offerta televisiva. Di fatto – denuncia il deputato campano – si  registra un forte danno verso tutte le piccole e medie etichette  discografiche italiane con risvolti negativi sull’intero settore del made in Italy che rischia di cancellare la tradizione rinnovata della nuova musica  italiana, il suo rapporto col territorio e le peculiarità locali, con il  grave risultato di omologare il gusto degli ascoltatori ad un generico  livellamento musicale.” (On. Americo Porfidia)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: l’appuntamento più frizzante dell’anno

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Roma 4 Dicembre nella magnifica location dell’Hotel Saint Regis Grand Via Vittorio E. Orlando, 3 situato nel pieno centro di Roma. Ogni azienda avrà un proprio banco di assaggio e tutti i presenti potranno partecipare alla degustazione di bollicine a partire dalle ore 16,30. Una kermesse in cui i veri ed unici protagonisti saranno spumanti, TrentoDoc, Alto Adige, Oltrepò Pavese, Conegliano Valdobiadene Prosecco Superiore e Franciacorta, tutti rigorosamente made in Italy. L’evento Sparkle 2011 sarà interamente aperto al pubblico. La manifestazione è organizzata dalla rivista Cucina & Vini – il magazine di cultura enogastronomica in edicola da ben 11 anni – in collaborazione con Athenaeum Ateneo dei sapori e oltre ad essere un’occasione unica per poter degustare il meglio della produzione nazionale, l’evento terrà a battesimo anche la nona edizione dell’ormai storica guida “Sparkle – Bere Spumante 2011”. Si dice contento e soddisfatto, Francesco D’Agostino – direttore della rivista Cucina & vini e curatore della guida – “I due anni precedenti abbiamo scelto Milano per tenere a battesimo la guida e per organizzare l’evento Sparkle, ma quest’anno – che per noi è stato caratterizzato da cambiamenti importanti e decisivi – siamo voluti tornare a Roma che è la nostra città quella in cui è nata la rivista, la guida e dove da sempre lavoriamo. Non dimentichiamo poi che la Capitale è il mercato più importante del Paese e che una manifestazione del genere può avere interessanti risvolti commerciali per le aziende”. La manifestazione sarà aperta al pubblico e aprirà i battenti alle ore 16,00 del 4 dicembre prolungandosi fino a sera. L’evento è ovviamente legato alla guida “Sparkle – Bere Spumante 2011” che quest’anno è arrivata alla sua nona edizione. La guida è il frutto di un lavoro di gruppo durato quasi un anno nel corso del quale il panel di degustatori, capitanato da Francesco D’Agostino, ha degustato più di 2000 etichette selezionandone 746 per l’inserimento in guida, ben 25 in più rispetto allo scorso anno. Per quanto riguarda la tendenza generale, le luci della ribalta brillano anche quest’anno per Franciacorta con ben 228 etichette in guida – 10 in più rispetto al 2010 – e per Conegliano Valdobbiadene con un incremento di 30 etichette rispetto all’edizione passata, per un totale di 201 vini in guida. Ciò che emerge dalla guida è un quadro estremamente positivo della nostra produzione spumantistica avvalorato ancor di più da un generoso elenco di etichette a cui è stata riconosciuta l’eccellenza con il simbolo delle 5 sfere, per un totale di 39 premiati. Il podio dei migliori se l’aggiudica la Lombardia con 13 premiati, seguita da Trentino con 9 e dal Veneto con 8. Per quanto riguarda la struttura della guida, non c’è nessuno stravolgimento rispetto al volume precedente quindi ogni etichetta è rappresentata da una scheda nella quale vengono riportate tutte le maggiori caratteristiche del vino come l’uvaggio, il metodo di vinificazione e le caratteristiche organolettiche. Quei vini che si distinguono per un rapporto prezzo/prestazione in guida particolarmente conveniente sono evidenziati mediante il simbolo del salvadanaio. Non manca l’etichetta a colori e neppure l’abbinamento cibo, suggerendo dei veri e propri piatti, elementi questi che rendono la guida unica nel suo genere.La guida sarà posta in vendita al prezzo di € 15,00. Info: http://www.cucinaevini.it

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Diana Bracco diploma “Honoris Causa”

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Castello Utveggio 3 dicembre 2010 alle ore 15,30, il prof. Adelfio Elio Cardinale, Presidente del CERISDI, alla presenza delle maggiori Autorità istituzionali e accademiche di Palermo e della Sicilia, conferirà alla dr.ssa Diana Bracco il diploma “Honoris Causa” del Master in “Health Management e Public Policies”, istituito in collaborazione all’Università Kore di Enna, il cui Rettore è il prof. On. Salvo Andò.  Diana Bracco è Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Bracco, multinazionale che opera nel settore della salute. Ricopre molteplici e prestigiosi incarichi nazionali ed europei.  E’stata Vicepresidente di Confindustria e oggi è Presidente del progetto speciale Ricerca e Innovazione ed Expo 2015; è Vicepresidente della Camera di Commercio di Milano. Ha ricevuto la laurea “Honoris Causa” in Farmacia e in Medicina e Chirurgia dall’Università Cattolica di Roma; Cavaliere del Lavoro e Cavaliere di Gran Croce.  “Diana Bracco – ha detto Elio Cardinale – ha ampliato enormemente l’azienda familiare, che oggi è diventata una multinazionale di assoluto rilievo e prestigio internazionale. Ha promosso e agevolato le scienze biomediche e farmaceutiche, anche in Sicilia ha sempre favorito e sostenuto ricerca, innovazione e sviluppo, pilastri fondamentali per la crescita dell’Italia. La costanza, la creatività, la capacità di reazione nei momenti difficili sono i dati salienti dell’attività di Diana Bracco. Un esempio per il nostro Paese”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »