Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 2 dicembre 2010

Le storie sexy di Matilde Calamai

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Matilde Calamai conduce programmi televisivi dedicati alla salute, alla bellezza e al benessere, nel 2010 ha pubblicato il suo primo romanzo ” La bellezza parte da dentro”, riscuotendo un un buon successo di pubblico e di critica a livello nazionale, aggiudicandosi il titolo di finalista al concorso internazionale ” Ida Baruzzi Bertozzi”; quattordicesima edizione del “Marengo d’oro”. Dopo quasi un anno la Calamai si ripresenta in libreria con un’altra opera dal titolo ” Storie sexy di ragazze per bene” pubblicato da GDS editore, alla quale auguriamo un grande successo.   Tratto dalla prefazione di Federico Moccia : “…Molte le sfumature che colorano ogni pagina, molti i colori scelti, ampia la tavolozza delle possibilità. L’autrice cerca di mostrare ogni aspetto possibile del rapporto uomo-donna in maniera divertita e appassionata, romantica ma anche disincantata, in favole moderne che si leggono piacevolmente e si lasciano divorare velocemente. Un libro che ti accompagna in autobus, in treno o in qualche attesa. Un libro leggero nel senso che non pretende di pesarti, ma vuole distrarti e strapparti una riflessione e un sorriso. Cartoline d’amore, di vita, di quotidianità scritte con la voglia di mostrare uno spaccato di vita che riguarda tutti noi…” http://www.matildecalamai.net

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I vertici del Teatro Argentina

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

L’assemblea dei soci del Teatro di Roma (Roma Capitale, Regione Lazio e Provincia di Roma) ha designato all’unanimità i nuovi vertici del Teatro Argentina. Presidente del Consiglio di Amministrazione sarà Franco Scaglia. I quattro membri dell’organo sono:  Massimo Petroni e Debora Pietrobono (già presenti nel precedente Consiglio), Pamela Villoresi e Franco Ricordi. Il nuovo Cda entrerà in carica il 15 dicembre e provvederà alla nomina del nuovo direttore. Il Collegio dei Revisori dei Conti sarà presieduto da Giuseppe Signioriello e avrà come membri Giuseppe Ferrazza e Agostino Storico.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Black friday in concerto

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Roma  2 dicembre sul palcoscenico del Teatro Tor Bella Monaca salirà il blues per tempi difficili, suonato in maniera tanto spericolata quanto rigorosa dai Black Friday, rivelazione e fenomeno indiscusso del panorama musicale italiano.
L’emergente gruppo e potente duo acustico, il cui stile rilegge con sensibilità la grande tradizione del blues, nasce a Roma nel 2010 dall’incontro tra Adriano Viterbini (Bud Spencer Blues Explosion) alle chitarre e Luca Sapio (Quintorigo) alla voce.  Il loro primo album “Hard Times” è stato registrato in un solo giorno nello spirito dei vecchi tempi andati. Una selezione killer di delta blues standards più due brani originali. Il progetto Black Friday riprende e rinnova l’impatto emotivo del blues più puro e autentico coniugandolo con la personalità, l’attitudine e l’energia dei nostri giorni. In scena il repertorio del loro album di debutto, registrato in presa diretta, farà rivivere i classici del blues come “Love In Vain” di Robert Johnson, “Death Letter Blues” di Son House e composizioni originali come l’impetuosa e coinvolgente “Strange Gal”, classici del soul come “The Dark End Of The Street” di James Carr, fino ad una reinterpretazione di “School” dei Nirvana.
Quello dei Black Friday è un viaggio nel tempo nelle terre del delta del Mississipi, un lungo pellegrinaggio scandito dalle 12 battute del Blues. Tutto questo è il blues secondo i Black Friday, “Hardcore Blues” prepotente, vitale e appassionante.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Street artisti in mostra per Laszlo Biro

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Roma  11 dicembre alle ore 18.00 fino al 15 gennaio c/o MACE – via Macerata 77/79 (Pigneto) – Programma segna la nascita al Pigneto di Laszlo Biro, un collettivo, una galleria, ma anche uno spazio di realizzazione e creatività: un laboratorio artigianale di serigrafia e ricamo, ospitato nello spazio del MACE.  La collettiva Programma coinvolge 14 artisti che lavorano nell’arte urbana, tra coloro che più spesso intervengono, con le loro opere, sui muri e agli angoli della città. Tra queste, i volti di J.B. Rock, Diamond e Hogre, il bestiario impossibile di Dem e le bici HPNN. E ancora, le matriosche di Alt97, l’icona Kinder di Uno e le anatomie di Lucamaleonte.  Un’opera per ogni artista ma, soprattutto, attraverso il “dono” di un’immagine che possa essere riprodotta dagli artigiani del collettivo, il sostegno al progetto Laszlo Biro che ha l’intento di mescolare l’alto e il basso, l’oggetto unico dell’arte e i multipli della serigrafia, la grammatica del ricamo e dell’arazzo con l’imediatezza dell’arte urbana.  Un modo nuovo per ridefinire linguaggi, stili e tecniche artistiche, un’occasione di incontro tra discipline intime e quasi desuete come il ricamo ed espressioni del contemporaneo come la street art. L’elogio della lentezza e della riflessione dati dal gesto del ricamo e la velocità di esecuizione di un’arte che, non essendo sempre autorizzata, deve spesso esprimersi con immediatezza di soluzioni. (img promo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rilancio Teatro dell’Opera di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Il Cda del Teatro dell’Opera di Roma, riunitosi ieri mattina e presieduto dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha approvato all’unanimità le linee guida del Piano di rilancio della Fondazione che sono successivamente state illustrate alle rappresentanze sindacali. Il Piano parte da un’analisi approfondita delle cause delle criticità attuali e individua le linee di intervento per il rilancio. Il progetto prevede un riposizionamento del Teatro dell’Opera di Roma nel contesto nazionale e internazionale attraverso un rilancio dell’immagine del Teatro, un’evoluzione infrastrutturale, un deciso miglioramento della qualità delle rappresentazioni, un’offerta più diversificata e fruibile. L’obiettivo è quello di raggiungere nel giro di due o tre anni l’equilibrio economico-finanziario attraverso iniziative che permettano di conseguire benefici complessivi per 10 milioni di euro. Sul fronte dei ricavi lo scopo è quello di raggiungere nello stesso periodo 3-4 milioni di euro attraverso iniziative di risanamento fra cui la focalizzazione dell’offerta, la diversificazione del cartellone, l’incremento del fund raising e lo sviluppo di un piano strutturato di marketing. Il Piano prevede anche una ristrutturazione organizzativa e il contenimento dei costi degli spettacoli all’interno dei limiti predefiniti di spesa per tipologia di rappresentazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

È nato “SicurAUTO SafeBuy”

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

E’ il primo premio italiano che verrà assegnato alle auto più sicure della loro categoria. L’ha creato SicurAUTO.it, il sito nato 10 anni fa con l’obiettivo di fare informazione a 360° sui temi della sicurezza stradale, con la partecipazione tecnica di DEKRA, leader europeo per i servizi in ambito Automotive e Industriale. Per la prima edizione del “SicurAUTO SafeBuy” le vetture sono state scelte tra quelle, rigorosamente in versione base, che hanno meritato le 5 stelle EuroNCAP nel biennio 2009-2010 (già con il nuovo protocollo EuroNCAP) sino alla data del 15 ottobre. Altro requisito fondamentale la presenza dell’ESP e degli airbag per la testa già dalla versione “entry level” di ciascun modello. La valutazione delle vetture ha puntato moltissimo sui contenuti di serie in fatto di sicurezza attiva. Sono stati assegnati dei punteggi in base alla presenza di: SBR anteriori e posteriori, airbag lato passeggero disinseribile (in ottica seggiolino per bambini), attacchi ISOFIX anteriori e posteriori, dispositivi bluetooth per il telefono cellulare, comandi radio al volante, comandi vocali, limitatori di velocità, sistemi avanzati, e così via. Molto spesso, infatti, accade che le auto premiate a livello europeo da EuroNCAP non corrispondano, in quanto a dotazione di serie, a quelle disponibili per il mercato italiano. Questo genera confusione nel consumatore che, acquistando il modello base di un determinato veicolo non si ritroverà la stessa dotazione, e quindi la stessa sicurezza, dell’esemplare provato in sede di crash test. Inoltre alcuni sistemi importanti per la sicurezza (per esempio, bluetooth, comandi al volante, etc.) non vengono adeguatamente considerati. Il premio “SicurAUTO SafeBuy” vuole pertanto stimolare le case automobilistiche presenti sul mercato italiano affinché, sin dal modello più economico, forniscano ai clienti la massima sicurezza possibile. Senza per questo sostituirsi all’importante valutazione EuroNCAP.
I modelli premiati e i dettagli del protocollo verranno resi pubblici durante il prossimo Motor Show di Bologna grazie anche all’ospitalità dell’Osservatorio per la Sicurezza Stradale della regione Emilia Romagna.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Impianto a biomasse di Castiglion Fiorentino

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Confindustria, CNA, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, CGIL, CISL e UIL auspicano che siano portati rapidamente a compimento gli iter autorizzativi di importanti progetti di investimento previsti nella nostra provincia che, a causa di lentezze burocratiche, contrasti sociali, incertezze decisionali e ostacoli di varia natura, rischiano di far perdere concrete opportunità di contenimento della grave crisi economica in cui versa il territorio.
Importanti progetti di investimento e sviluppo di attività industriali legate all’ambiente ed al recupero, ai quali sono associati consistenti programmi occupazionali sia sul piano quantitativo che su quello della qualificazione professionale, sono fermi sul presupposto temuto degli effetti negativi, ancor prima che venga effettuata la prevista Valutazione di Impatto Ambientale e, in alcuni casi, anche dopo che le aziende hanno ricevuto le relative autorizzazioni a norma di legge.
L’accordo per il progetto industriale di riconversione dell’ex zuccherificio di Castiglion Fiorentino è stato stipulato tra le parti interessate e gli Enti istituzionali preposti nel lontano 2007 e ancor oggi è aperto il dibattito sulla realizzazione e sulla localizzazione degli ingenti investimenti prospettati.
Un rilevante flusso di capitali per investimenti è disponibile per essere riversato sulla realizzazione di attività produttive nella nostra provincia; queste risorse sono bloccate in attesa che si concludano i procedimenti amministrativi per la loro realizzazione.
Tutto questo avviene mentre gli effetti della crisi economica e sociale sono reali e in alcuni settori della nostra provincia rischiano di provocare un notevole impoverimento del tessuto produttivo e una forte riduzione occupazionale.
Le attività connesse al trattamento di materiali, alla loro selezione e riutilizzo, allo smaltimento dei rifiuti, agli investimenti in impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile costituiscono le nuove frontiere che possono ridare impulso allo sviluppo del territorio e alla salvaguardia dell’ambiente.
L’appello rivolto alle Autorità e agli Enti istituzionali e locali è quello di assumere in tempi certi le decisioni che competono loro in ordine alla valutazione dei progetti presentati, consentendone la realizzazione nel rispetto delle leggi vigenti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Edilizia: difficoltà del settore

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

“Le imprese ed i lavoratori del settore costruzioni stanno vivendo una situazione drammatica. Solo nello scorso anno, si è registrata una perdita di 250 mila posti di lavoro e  le prospettive sono un’ulteriore perdita di 350 mila posti di lavoro nella prossima primavera. È un evento catastrofico anche perché spesso si tratta di lavoratori che avranno grandissime difficoltà a trovare altri posti di lavoro” lo ha detto Antonio Borghesi, vicepresidente del gruppo Italia dei Valori, incontrando oggi i lavoratori del settore che manifestavano davanti a Montecitorio. “Le azioni del Governo sono totalmente ininfluenti e vane nel settore. A proposito sia di grandi che di piccole opere ci sono molte delibere del Cipe cui non seguono azioni vere e reali di avvio di queste opere – spiega Borghesi che aggiunge – molte di queste piccole imprese, e soprattutto quelle più piccole, sono fortemente danneggiate dal Patto di stabilità, che impedisce ai comuni, anche a quelli che potrebbero farlo, di pagare le forniture che hanno ricevuto, le prestazioni e gli stati di avanzamento di queste imprese. Chiediamo al Governo di farsi carico di questa situazione ed agire di conseguenza”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vertici Anbi nel vicentino

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

“In sintonia con la cultura di questo territorio di cui sono espressione, i consorzi di bonifica veneti stanno dando, dal momento dell’emergenza ad oggi, esempio di concretezza, dimostrando una grande capacità progettuale, frutto della costante azione di presidio idrogeologico.”
E’ quanto afferma, a Vicenza, Massimo Gargano, presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni, a margine della Conferenza Organizzativa dei consorzi di bonifica del Nordest.  “Quanto accaduto nel Veneto – prosegue Gargano – aldilà dei caratteri di eccezionalità meteorologica, è semplice da spiegare: la crescente urbanizzazione avrebbe necessitato di un correlato adeguamento della rete idraulica; ciò non è avvenuto e le conseguenze, accentuate dalle mutate condizioni climatiche, sono sotto gli occhi di tutti. Il piano di interventi, proposto dall’Unione Veneta Bonifiche, sulla rete idraulica minore è una risposta vera al crescente rischio idrogeologico; va, però, affiancato da analoghi interventi sulle grandi aste fluviali di competenza di altri enti pubblici.” “Credo – aggiunge Anna Maria Martuccelli, Direttore Generale A.N.B.I. – che il patrimonio progettuale dei consorzi di bonifica del Veneto, maturato in anni di lavoro, sia un concreto esempio di quel principio di sussidiarietà, che vede nei consorzi di bonifica i migliori interpreti delle esigenze del territorio, su cui operano. D’altronde, i cambiamenti climatici obbligano a rivedere convinzioni consolidate: i tempi di ritorno delle alluvioni sono ormai sfalsati ed aumenta la probabilità di eventi calamitosi in  tempi ristretti. Per questo, urge quanto mai la necessità di adeguare il territorio. Le opere finanziate in questi giorni dalla Regione Veneto sono un segnale positivo, ma deve essere solo l’inizio di un programma pluriennale di interventi di manutenzione idraulica.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Torino: elezioni comunali

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Sono molto dispiaciuto per la decisione del prof. Profumo di rinunciare alla candidatura a Sindaco di Torino. La sua disponibilità era importante per rinnovare un legame virtuoso tra la politica e quel vasto mondo dell’economia, della cultura, dell’impegno sociale che sente il dovere civico di lavorare  per la città.  Si tratta di un’esperienza già percorsa nel 1993, che ha contribuito ai successi del centro sinistra torinese di Castellani e di Chiamparino, e che poteva essere riproposta nei termini nuovi di una convergenza sul progetto della Torino del futuro. Una Torino aperta alla dimensione internazionale, nodo delle grandi sfide tecnologiche ed industriali del mondo, punto di eccellenza della capacità di integrare innovazione e solidarietà. Il Rettore del Politecnico era la figura adatta per  interpretare questo progetto, e per assicurargli una guida autorevole e prestigiosa.  Pur manifestando in più occasioni stima nei confronti di altri possibili candidati, ho sempre ritenuto che la sfida del centro sinistra torinese, e in particolare del PD, fosse quella di un disegno alto, che non rinunciava alle prerogative della politica, ma non le rinchiudeva nell’orizzonte degli schieramenti interni e della competizione personale.  Ho lavorato per realizzare questo obiettivo. Devo prendere atto che sono prevalse nel partito opinioni differenti, diffidenze ed ostilità, e che la confusione delle voci che blandivano o minacciavano hanno avuto peso nella decisione definitiva del prof. Profumo.  La lettera del Rettore fornisce molte indicazioni, di metodo e di merito, sulle cose da fare. Ed è certamente preziosa la sua disponibilità a continuare a lavorare al progetto per Torino. Una disponibilità che bisogna raccogliere subito per l’urgenza del lavoro programmatico che attende il centro sinistra. La lettera è caratterizzata tuttavia da una diffidenza  nei confronti della politica che mi sembra ingiustificata. Non è mai stato in discussione, almeno nella mia opinione, il profilo “civico” della candidatura del prof. Profumo, la necessità di lavorare per costruire un laboratorio di idee e di impegno che potesse dare vita ad una lista rappresentativa di mondi ed ambienti non impegnati  nei partiti, che, accanto ai partiti, si candidasse a governare la città. E le convergenze ampie delle forze politiche di centro sinistra e di forze di centro  sulla possibile candidatura del prof. Profumo contribuivano a rafforzare la sua caratteristica di “federatore” di un ampio arco di forze disponibili a fare  del programma il punto di verifica e l’elemento su cui costruire la coalizione politica.  Le cose sono andate diversamente, ed ora si apre una fase nuova.  Non ho dubbi che i partiti, e il PD in particolare, sapranno formulare una proposta in grado di costruire il futuro della città, e ritessere su di essa un rapporto con la società civile. Ho sempre ritenuto sbagliata, e anche un po’ strumentale, la contrapposizione tra politica e società civile. Ho messo in guardia più volte dal rischio che il legittimo orgoglio di partito suggerisse una presuntuosa autosufficienza, e allo stesso modo sono convinto che nei partiti ci sono visione, competenza, spirito di servizio. Temo la separatezza della politica, ma anche l’enfasi sul ruolo della società civile. Bisogna tornare alla collaborazione ed al lavoro comune, per riproporre l’esperienza virtuosa rappresentata dal buon governo di Torino.  In questa prospettiva il PD ha una grande responsabilità. Abbiamo deciso di svolgere le primarie di coalizione, non soltanto per rispetto della norma statutaria, ma per confermare un modello di partito aperto che affida ai suoi elettori decisioni fondamentali nella individuazione della classe dirigente. Conta tuttavia il modo in cui il partito si presenta alle primarie, la capacità di selezionare attraverso un approfondito dibattito interno la sua offerta politica e di collegare le candidature ad opzioni strategiche ed a specifiche caratterizzazioni programmatiche. In questo ci vengono incontro le regole che ci siamo dati: la sottoscrizione delle candidature tra i nostri iscritti sarà il primo banco di prova per gli esponenti del PD per verificare progetti, proposte e radicamento nel partito e nella società torinese.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma e la sicurezza sul lavoro

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

“Roma Capitale conta un esercito di circa 50 mila dipendenti, comprese le municipalizzate, e come Amministrazione pubblica è all’avanguardia sul tema della salute e della sicurezza sul lavoro”.
A parlare il sen. Mauro Cutrufo, vicesindaco di Roma, nel corso della conferenza stampa di presentazione del congresso nazionale della Società Italiana di Medicina del Lavoro ed Igiene industriale (Simplii).  “L’amministrazione comunale – ha detto Cutrufo – si è attivata con tutti gli strumenti in suo possesso per divulgare la cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro ed è stata solerte nel recepimento delle normative in materia. Le figure chiave preposte a garantire salute e sicurezza sul lavoro sono infatti tutte presenti e attive nella grande realtà del Comune, in cui operano medici competenti, responsabili del sevizio di prevenzione e protezione, che si occupano di formare e informare gli stessi dipendenti. Si è fatto già molto ma molto si può ancora fare. Per questo – ha concluso Cutrufo – sono sempre apprezzabili, e vanno sostenuti, gli appuntamenti che portano al centro dell’attenzione un aspetto così importante per la vita di tutti i cittadini come quello della sicurezza sul lavoro”.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il mio voto è stato e sarà a favore di Berlusconi

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Non ho mai avuto nessun dubbio sulla sua condotta personale né ho mai dubitato che fosse un gran leader a livello mondiale. Solo il Presidente Berlusconi  è in grado di far uscire l’Italia dalla crisi internazionale che coinvolge tutto il mondo, compresa l’Italia,  ed anche dalla crisi economica che abbiamo ereditato dal governo del Presidente Prodi.  Sono stato a cena con quattro senatori amici, Gasparri, Quagliarello, Massidda e Musso, e in nessun momento il capo gruppo Gasparri o il vice capo gruppo Quagliarello, hanno avuto dubbi sul mio voto.  Sono un uomo dalle convinzioni profonde, arrivato ad essere senatore per gli italiani dell’America Meridionale, portando 110.000 voti al  PDL ed ottenendo 55.000 preferenze personali e penso, che in questo momento, in Italia ci sia una crisi politica perché alcuni politici non sanno aspettare i tempi giusti per assumere i ruoli che potrebbero conseguire al momento giusto. Per questo, oggi, ancora una volta, invito alla riflessione l’opposizione, che sta cercando di fare in modo che il Presidente Berlusconi non ottenga la fiducia nella Camera dei Deputati e nell’Onorevole Senato della Nazione. Questi signori saranno responsabili di fronte al popolo italiano, sia  quello residente in Italia sia quello residente all’estero, delle conseguenze economiche che potrebbero generarsi nel caso il Presidente Berlusconi sia costretto ad abbandonare il suo governo. Forte di queste ragioni, desidero ripetere, che invito alla riflessione sia i politici della maggioranza sia quelli dell’opposizione, affinché votino con sicurezza per la continuazione del governo del Presidente Berlusconi, uno dei migliori leader del mondo che restano,  permanentemente consultato dagli altri Capi di Stato. L’Italia riesce a fronteggiare l’attuale crisi economica grazie al Presidente Berlusconi, che dà le direttive al ministro Tremonti per fare gli adeguamenti necessari alla continuazione della vita istituzionale e politica della Repubblica Italiana e per superare la crisi. Per queste ragioni, ancora una volta desidero riaffermare il mio appoggio senza condizioni al Presidente Berlusconi, a tutti i suoi ministri, a tutti i suoi segretari, ed affermare che mi sento orgoglioso di essere Coordinatore Generale degli Italiani nel Mondo per il Popolo della Libertà e che farò il possibile perché un numero importante di italiani residenti all’estero si iscrivano al PDL e contemporaneamente appoggerò il Presidente Berlusconi  fino alla fine del suo mandato istituzionale. (Senatore Esteban Caselli Coordinatore PDL nel Mondo)

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

Piemonte: ferrovie su un binario morto

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Con la scelta di cancellare le gare indette dalla Giunta Bresso, il governo regionale del Piemonte si piega, di fatto, al diktat del monopolista Trenitalia, e fa compiere a tutto il sistema e alle sue prospettive di ammodernamento un salto all’indietro di oltre un anno. Un anno perso a demolire la concorrenza, senza peraltro avere neppure concluso un nuovo contratto con l’attuale gestore.
A questa scelta miope e dannosa per i pendolari, si aggiungono le dichiarazioni del Presidente Cota, che anche in questo caso dimostra una conoscenza assai superficiale degli argomenti di cui parla. Il programma di gare per lotti, varato dalla precedente amministrazione, prevedeva infatti la progressiva messa a gara di tutto il servizio ferroviario regionale.  Il primo lotto bandito (e ora annullato da Cota) non riguardava solo la Torino-Milano, ma anche i due interi bacini del nord-est (Vercelli, Biella, Novara, Vco) e del sud-est (Asti e Alessandria), mentre era previsto entro il 2010 l’avvio della gara per il bacino del sud-ovest (Cuneo). L’unico bacino su cui ancora non era stata stabilita la data di messa a gara era quello relativo al lotto metropolitano. Per una ragione molto semplice: era impossibile definire, anche a causa della latitanza del Governo sui finanziamenti promessi per la realizzazione del servizio ferroviario metropolitano, la consistenza esatta dei servizi da mettere a gara per un arco di tempo assai lungo (dodici anni).  Inoltre, nel bando di gara già pubblicato, era previsto l’obbligo per i concorrenti interessati alla linea Torino-Milano di presentare un’offerta valida anche per almeno uno dei due lotti bacinali; e insieme a ciò un meccanismo di contribuzione pubblica che, in pratica, quasi azzerava l’intervento della Regione sulla To-Mi, concentrando risorse assai più consistenti sui bacini meno attrattivi. Insomma, un meccanismo molto ben equilibrato e giudicato assai efficace da illustri esperti di economia dei trasporti, quali il professor Marco Ponti.  Ed è quantomeno sbalorditivo che Cota, nel presentare le ragioni della sua scelta, manifesti una così scarsa conoscenza dell’argomento. Più informata e puntuale, invece, la posizione dell’Assessore Bonino, che ha pubblicamente ammesso le difficoltà insorte, per la mancata  concessione da parte di Fs delle aree di deposito e manutenzione. Spia evidente di un atteggiamento ostruzionistico del monopolista, che alla fine ha avuto la meglio.  Una scelta a danno degli utenti, ammantata di promesse che, puntualmente, non saranno mantenute (basta vedere le condizioni penose del servizio nelle Regioni che hanno sottoscritto più di un anno fa gli accordi con Trenitalia). E indorata da qualche pillolina, quale l’annunciato ripristino della carta “tutto treno”, che consentirà di ai pendolari di viaggiare su Eurostarcity e Intercity ormai quasi inesistenti.  E a danno degli stessi ferrovieri occupati nel trasporto regionale, imprigionati in un meccanismo che, dietro l’apparente tutela di qualche beneficio consolidato, saranno i primi a pagare la progressiva dequalificazione del servizio nel quale sono impegnati.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanità: certificati on line

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

In relazione a quanto affermato da Andrea Lisi, presidente della Associazione nazionale responsabile della conservazione digitale dei documenti, è opportuno precisare che con la nuova procedura il certificato di malattia diventa digitale ed è assolutamente in linea con il Codice dell’amministrazione digitale (CAD). Il sistema di trasmissione, infatti, consente al medico l’invio telematico del certificato di malattia attraverso la Carta nazionale dei servizi o apposite credenziali di accesso (costituite da un codice identificativo e da un pincode) che garantiscono l’identificazione certa dell’autore. Lo stesso CAD riconosce ai dati così trasmessi la piena validità come documento informatico. La copia cartacea rilasciata dal medico al lavoratore, ovvero la copia pdf che il lavoratore può “scaricare” in qualunque momento tramite il sito dell’INPS, rappresenta invece sola una copia del documento informatico inviato.  Occorre inoltre ricordare che in un comunicato del 20 luglio 2010 la Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica (SIT) ha evidenziato come “la nuova procedura di trasmissione online dei certificati medici introduce importanti semplificazioni procedurali e utilizza una modalità di comunicazione elettronica estremamente semplificata, in quanto priva di appesantimenti tecnologici e quindi basilare ed essenziale”. Infine, a proposito dei dubbi espressi dal presidente Lisi circa la conservazione nel tempo dei certificati di malattia inviati in modalità telematica, occorre precisare che questa è garantita dai sistemi informativi dell’INPS.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il nuovo crollo a Pompei

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Un nuovo crollo a Pompei: questa volta a sbriciolarsi è un muro della Domus del Moralista, già parzialmente danneggiata lo scorso 6 novembre per il crollo della Schola Armatorum.
“E’ la prova dell’incompetenza con cui è stata affrontata la situazione in cui versa Pompei dal ministro Bondi e da questo Governo”, afferma Tsao Cevoli, presidente dell’Associazione Nazionale Archeologi.” A Pompei” continua Cevoli “ la situazione è più che grave: è tutto il fronte settentrionale di via dell’Abbondanza a rischiare. Ci risultano distacchi parziali di affreschi anche da altri edifici”. Dopo il crollo del 6 novembre l’area della Domus dei Gladiatori è stata solamente recintata, nulla è stato messo in sicurezza in vista di restauri e la Commissione di super esperti voluta da Bondi per salvare Pompei non ha fatto niente di niente.” Il ministro che due anni fa ha commissariato la Soprintendenza  di Pompei  invocando una presunta emergenza che non c’era ”sostiene Cevoli ” dopo due anni di errori si rivela incapace di affrontare la vera emergenza che oggi c’è davvero”. Conclude Cevoli “E’ per questo che L’Associazione Nazionale Archeologi si è già  appellata al presidente Napolitano lo scorso 25 novembre , e proprio oggi ha presentato alla stampa la campagna “Abbracciamo la cultura”, voluta da una coalizione di associazioni di volontariato e di operatori del settore, per denunciare le mancanze nella salvaguardia del patrimonio culturale italiano.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Policlinico di Milano: biotecnologici biosimilari

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

All’Ospedale Maggiore di Milano le prime esperienze cliniche di farmaci biotecnologici biosimilari in ambito ematologico hanno evidenziato pari efficacia e sicurezza rispetto ai biotecnologici originatori. Questo è il risultato condiviso nel corso del Convegno de Il Sole 24Ore ‘Farmaci biotecnologici biosimilari: innovazione e sostenibilità’, sostenuto da Teva Italia. L’esperienza clinica ha previsto la somministrazione del fattore di crescita G-CSF filgrastim XM02 biosimilare e del filgrastim originatore, farmaci che aumentano la produzione di cellule progenitrici (staminali) del sangue. Tali cellule, una volta raccolte, vengono reinfuse nel paziente dopo la chemioterapia, al fine di rigenerare le cellule ematiche (trapianto autologo). Il biotecnologico biosimilare filgrastim XM02 ha dimostrato pari efficacia e sicurezza rispetto al farmaco originatore, sia per quanto riguarda i tempi di produzione (aferesi) che la quantità di cellule raccolte. Inoltre, il biotecnologico biosimilare filgrastim XM02 ha dimostrato pari efficacia e sicurezza nello stimolare la ripresa midollare nei pazienti che hanno subìto il trapianto autologo e nell’utilizzo nella terapia di supporto ambulatoriale alla chemioterapia.  I biotecnologici biosimilari sono farmaci simili ai biotecnologici originatori già in commercio, i cui brevetti sono scaduti, che consentono un risparmio medio di almeno il 30% rispetto agli originatori.
Secondo le recenti proiezioni1, che considerano una progressiva introduzione in diverse aree terapeutiche dei farmaci biotecnologici biosimilari nei prossimi 10 anni, il risparmio per il sistema sanitario italiano potrebbe progressivamente salire a 200 milioni di euro annui nel 2015 e raggiungere i 500 milioni di euro annui nel 2020. Complessivamente, le aziende sanitarie risparmierebbero il 3-4% sulla spesa complessiva per i farmaci”.
La sovrapponibilità  di qualità, sicurezza ed efficacia dei farmaci biotecnologici biosimilari con gli originatori è garantita da complesse procedure di immissione in commercio regolate, in Europa, a livello centrale dalla EMA (European Medicines Agency).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bloccati dalla Polverini i fondi per la cultura

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Roma. “La Polverini ha il dovere di dare spiegazioni per quanto concerne questi fondi bloccati”. Così commenta Federica Mariotti, viceresponsabile per i Beni Culturali dell’Italia dei Diritti, la sospensione dell’erogazione dei pagamenti per i fondi europei Fas, assegnati dalla regione Lazio sotto la gestione della giunta Marrazzo e destinati ad interventi di ristrutturazione e costruzione di circa 80 teatri laziali.“Si continua a tagliare in settori ingiustamente giudicati inutili – continua la Mariotti -. La cultura deve essere tutelata sempre, in particolar modo nei periodi di crisi”.  Inoltre, la giunta Polverini ha bloccato anche i fondi Por dell’Unione Europea relativi al periodo 2007-2013, destinati ad interventi su beni culturali di diversi comuni del Lazio e già affidati con procedura pubblica dal precedente esecutivo regionale. Si tratta di 35 milioni di euro che, con ogni probabilità, saranno destinati ad altro. “È inammissibile – conclude l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro -. Se tali fondi sono stati già assegnati, è giusto che vengano erogati ed utilizzati per quei motivi”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma scuola: piano riorganizzazione

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

«Abbiamo fatto un altro passo nel percorso che consentirà di ridisegnare in maniera sempre più coerente la mappa territoriale delle scuole».  Lo ha detto l’Assessore alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù, Laura Marsilio, in merito al Piano di riorganizzazione della rete scolastica di Roma Capitale. «Per arrivare a questo Piano – spiega Marsilio – è stato fatto un grande lavoro di approfondimento e mappatura dell’intero territorio cittadino considerando gli Istituti Scolastici sovradimensionati e sottodimensionati e tenendo conto dell’aspetto geografico e del legame delle scuole con i quartieri».  «Fin dal mese di febbraio – prosegue – abbiamo invitato i Municipi ad avviare interlocuzioni con i Consigli di Circolo e di Istituto, e con le reti scolastiche territoriali in modo da pervenire a soluzioni condivise e partecipate. Al termine di questo percorso, siamo arrivati ad un Piano che prevede 15 nuove verticalizzazioni e il pareggio delle autonomia scolastiche. Siamo convinti – conclude l’Assessore – che la creazione di Istituti Comprensivi consenta di assicurare agli alunni la continuità educativa e di ottenere una maggiore funzionalità nell’organizzazione dell’attività scolastica».

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Innovazione nella P.A.

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta e il Presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti hanno firmato oggi a Palazzo Vidoni un Protocollo d’intesa per la realizzazione di un programma di interventi innovativi per l’accessibilità dei sistemi di e-government. Il documento dà attuazione al Piano e-Gov 2012 del Ministro Brunetta ed è in linea con la programmazione regionale in tema di sviluppo della società dell’informazione. Le disposizioni del Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) implementano le migliori pratiche tecnologiche e organizzative: esse potenziano soprattutto i processi di semplificazione e la possibilità di accesso telematico ai servizi (pagamenti elettronici, Posta Elettronica Certificata, VOIP). La Regione Calabria adotterà ogni strumento utile a favorire la dematerializzazione dei suoi documenti, la circolarità delle sue banche dati nonché l’istituzione dello sportello unico per le imprese e il rafforzamento di Linea Amica e di Reti Amiche. Con l’iniziativa “Mettiamoci la faccia”, i cittadini potranno anche esprimere direttamente una propria valutazione sulla qualità del servizio appena ricevuto dagli uffici regionali. La Regione Calabria si impegna nell’innovazione dei modelli di selezione e di gestione delle risorse umane attraverso il progetto “Vinca il Migliore” così da garantire il miglioramento delle performance delle pubbliche amministrazioni. Il Protocollo rafforza l’impegno assunto dalla Regione Calabria di agevolare il rapporto tra Pubblica Amministrazione, cittadini e imprese migliorando l’offerta dei servizi regionali nel settore della sanità. Questo avverrà non solo attraverso l’invio telematico dei certificati di malattia da parte dei medici per i lavoratori sia del settore pubblico che privato ma anche con l’introduzione della ricetta digitale e la diffusione del Fascicolo Sanitario (FSE). Verrà inoltre sostenuto il processo di integrazione del Centro Unico di Prenotazione (CUP) regionale, con l’obiettivo di consentire sia la prenotazione online delle prestazioni sanitarie sia l’ottimizzazione dei costi e dei tempi di attesa, semplificando e standardizzando le procedure di autorizzazione per le attività d’impresa. Il programma di misurazione e riduzione degli oneri amministrativi e dei termini procedimentali consentiranno gradualmente alla riduzione del 25% degli oneri amministrativi gravanti su cittadini e imprese.
Sulla base di quanto stabilito nel Protocollo, la Regione adotterà inoltre ogni strumento idoneo per prevenire il rischio di corruzione e di illeciti a danno della Pubblica Amministrazione. Tra questi si segnalano i “Patti di Integrità” in materia di evidenza pubblica e l’adesione al “Decimo Principio del Global Compact” promosso dalle Nazioni Unite.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trasporti: sciopero nazionale

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Il 10 dicembre USB Lavoro Privato, Cobas del lavoro privato e SLAI Cobas indicono lo sciopero nazionale del trasporto pubblico locale. Lo sciopero sarà di 4 ore e sarà articolato su base territoriale, nel rispetto delle fasce di garanzia. Ad ogni rinnovo contrattuale i lavoratori dei trasporti sono costretti a subire ritardi diventati ormai prassi: si discute della parte economica non più ogni due, ma ogni tre anni.  Ancora una volta si penalizzano i lavoratori ed in modo particolare quelli più giovani, già vittime di una forte disparità salariale rispetto ai colleghi più anziani. Questo avviene mentre i tagli indiscriminati al settore, praticati da questo governo e da quelli che lo hanno preceduto, non danno garanzia per il futuro della mobilità locale, mettono a rischio migliaia di posti di lavoro, spingono inevitabilmente verso la privatizzazione e la riduzione di servizi erogati al cittadino. Tutto questo in contrasto con la necessità di una seria politica ambientale, finalizzata allo svuotamento dal traffico privato delle grandi metropoli, e con l’importanza dell’intero comparto dei trasporti, che rappresenta la spina dorsale dell’economia del paese. USB Lavoro Privato, Cobas del lavoro privato e SLAI Cobas chiedono pertanto: aumenti salariali legati all’inflazione reale; sicurezza nei luoghi di lavoro e sanzioni penali per chi provoca infortuni gravi e mortali; il superamento del precariato e la tutela dei livelli occupazionali, abbandonando le politiche sulla privatizzazione e sulle esternalizzazioni; di rivedere il vergognoso accordo del 19 settembre del 2005 sul trattamento di malattia che penalizza le lunghe degenze; rivendicano un trasporto collettivo pubblico che sia fondato non solo sulla riduzione dei costi ma sullo sviluppo, per creare più occupazione e diminuire l’inquinamento ambientale.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »