Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 4 dicembre 2010

Più libri più liberi

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Roma 5 dicembre 2010,Eur Palazzo dei congressi. Secondo giorno di fiera. Oggi grande attesa per l’incontro con Luis Sepulveda coordinato da Gianni Minà (ore 14); il grande scrittore cileno, autore di libri tradotti in tutto il mondo, sarà poi protagonista alle 17 insieme all’haitiano Louis Philippe Dalembert, ai connazionali Carmen Yañez e Santiago Elordi e l’aquilana Barbara Summa anche del focus Haiti Cile Abruzzo che investigherà l’impatto emotivo e culturale di un terremoto su popoli e luoghi così diversi e lontani. Per la prima volta a Roma, sarà a Più libri più liberi Howard Jacobson (ore 16), il romanziere e saggista britannico vincitore del Man Booker Prize 2010, conosciuto e amato in tutto il mondo per i suoi personaggi disegnati con dissacrante ironia. L’astrofisica Margherita Hack nell’incontro Leggere le stelle… con gli eBook (ore 15), presenterà i vantaggi delle nuove tecnologie come veicolo di divulgazione scientifica. In Fiera Giulio Cavalli, il coraggioso attore costretto a vivere sotto scorta aver denunciato gli sporchi affari della mafia nel Nord con il monologo Nomi, cognomi e infami, ora divenuto un libro (ore 15). David Riondino e Stefano Benni interpreteranno a due voci l’esilarante racconto Pronto Soccorso e Beauty Case in una lettura-spettacolo tra musica e comicità (ore 11). Presentazione del libro Il Sentiero degli Dei un vero viaggio dell’anima tra Firenze e Bologna, percorso e raccontato da Wu Ming 2 (ore 16). Un divertente viaggio fra storie e musica quello raccontato da Simone Cristicchi in Fiera per presentare il suo primo libro ConversAZIONI (ore 18.30) mentre gli irresistibili personaggi di Marco Malvaldi si racconteranno per bocca del loro autore e di Gaetano Savatteri nell’incontro Malvaldi e gli scrittori da bar (ore 19).  Ampio spazio agli approfondimenti dedicati alle nuove tecnologie: ogni giorno al DigITAL Cafè, dalle ore 17 alle 19, un appuntamento per dialogare con i protagonisti dell’innovazione digitale che racconteranno la vita, l’arte, la letteratura, la politica nell’era di Internet. Il 5 dicembre focus sui Mondi Virtuali con l’artista Bryn Oh.
Il 5 dicembre nel programma ragazzi, tra le varie presentazioni, i libri Gli alieni esistono e sono maleducati di Emanuela Battaglia e Giovanna Martini (ore 12), La mostra in mostra: viaggio dietro le quinte di una galleria d’arte contemporanea di Gek Tessaro(ore 17.30) e il divertente Dizionario cane/italiano (ore 18.30) di Roberto Marchesini. Per i più piccoli in programma il laboratorio Alfabeti sonori (ore 15) e lo spettacolo La voce delle cose (ore 19).
Novità dell’edizione 2010 di Più libri più liberi è la rassegna cinematografica Editori in bianco e nero, dedicata alla storia dell’editoria italiana in programma ogni giorno dalle 19 al DigITAL Cafè, il 5 dicembre sarà proiettato il documentario Luciano Lischi, Editore.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pazza idea: Visioni tra arte e letteratura

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Cagliari, fino al 5 dicembre 2010 – ore 21 (ingresso gratuito) Centro comunale d’arte e cultura Il Ghetto  Si conclude con l’omaggio ad Antonia Pozzi (Milano 1912 – 1938), poetessa e fotografa morta suicida, la rassegna Pazza idea. Visioni di normale follia tra arte e letteratura, organizzata a Cagliari, a cura di Emilia Fulli e Mattea Lissia, dall’associazione i Presìdi del libro della Sardegna, nella Sala delle Mura del Centro comunale d’arte Il Ghetto.
Figura di intellettuale fuori dal contesto, su di lei si espressero con grande favore anche Thomas Eliot, sottolineando la purezza e l’onestà delle sue liriche.
La vita e l’opera della Pozzi saranno illustrate nella serata A cuore scalzo da due donne molto vicine alla figura della poetessa: Graziella Bernabò, sua biografa e curatrice, insieme a Onorina Dino, della più ampia raccolta di poesie e testi della Pozzi, e Marina Spada, regista del film Poesia che mi guardi, presentato al Festival di Venezia nel 2009, ispirato all’opera e alla figura della poetessa transitata e riattualizzata nel presente.  Al termine, proiezione del film Poesia che mi guardi [50 min., Italia 2009].
Graziella Bernabò dopo la laurea in Lettere, si è perfezionata in Letteratura italiana presso l’Università degli Studi di Milano. Marina Spada inizia l’attività professionale nel 1979 come assistente alla regia in RAI e con il film Non ci resta che piangere (1984)  con Roberto Benigni e Massimo Troisi.(antonia pozzi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Gianfranco Fini inaugura “Più libri più liberi”

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Roma 4 dicembre 2010 ore 11, Eur Palazzo dei congressi. Con il presidente Fini Umberto Croppi, Cecilia D’Elia (Assessore alle Politiche Culturali della Provincia di Roma), Marco Polillo (Presidente AIE), Enrico Iacometti (Presidente Piccoli Editori AIE). Sono presenti in Fiera 430 case editrici indipendenti con 16.000 titoli esposti, in programma oltre 300 eventi e 700 ospiti. La fiera resterà aperta sino all’8 dicembre prossimo. Gli ospitri che hanno confermato la loro presenza sono: Sandro Veronesi, Andrea Camilleri, Adriano Sofri Vito Mancuso, Lucio Dalla, James Hansen, Faso, Vladimir Luxuria, Alessandro Gassman, Francesco Pannofino, Antonello Fassari, Derrick De Kerckhove,
Il Presidente della Camera Gianfranco Fini inaugurando la fiera ha, tra l’altro, detto: “Questa Fiera del Libro rappresenta una delle manifestazioni culturali ed editoriali più importanti che si svolgono nel nostro PaesE E ha soggiunto: “la piccola e media editoria – che in questa manifestazione trova il suo massimo appuntamento annuale – rappresenta una significativa risorsa per  il progresso civile del nostro Paese” perchè “senza le proposte che vengono ogni anno da tante piccole e medie aziende editoriali il panorama librario italiano non sarebbe così ricco, così vivace, così libero com’è attualmente. Tanti autori non avrebbero la possibilità di far conoscere il loro lavoro, la loro ricerca, al loro creatività. Tanti cittadini non potrebbero soddisfare al meglio i loro interessi. Avremmo tante opinioni e soprattutto tanti lettori in meno.” Fini si augura “che si arrivi a varare quanto prima, in Italia, una legge organica per il libro, come avviene in altri e importanti Paesi europei. Un legge – ha specificato – che regoli in maniera moderna tutta l’ampia materia legata alla diffusione e promozioni dei libri nonché gli incentivi necessari allo sviluppo dell’industria editoriale, il cui fatturato annuale ammonta a circa 3 miliardi e 400 milioni di euro”. “Essere competitivi in un sistema globale – ha poi concluso il Presidente della Camera – vuol dire non solo qualità nella produttività manifatturiera, ma anche nell’ambito della produzione delle idee. Ma è anche e soprattutto un fattore di civiltà. Un cittadino in più che diventa lettore di libri è una risorsa in più per la democrazia.” A seguire l’intervento di Andrè Schiffrin, il guru dell’editoria indipendente, una delle voci più autorevoli al mondo sul tema della libertà e pluralità d’informazione.
Più libri più liberi è un vero e proprio laboratorio per gli editori, un luogo dove confrontarsi, crescere, sperimentare nuove strategie a partire dagli scenari che emergono dai dati dell’indagine Istat 2010 che saranno presentati in anteprima nell’ambito del convegno La lettura e la sua ombra, (digITAL Café, alle 15). Le cifre dell’indagine Istat costituiranno poi anche il punto di partenza per la tavola rotonda Promuovere oggi il lettore di domani, sempre al digITAL Café alle 16.
Orari: sabato  e martedì 10 – 21, domenica, lunedì e mercoledì 10 – 20.
Biglietti: il prezzo del biglietto intero è di 6 euro. Ridotto è di 3 euro E’ gratuito per i ragazzi fino a 14 anni, per le classi accompagnate e per i visitatori professionali. Lunedì 6 e martedì 7 dicembre ingresso gratuito per gli studenti universitari.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

’68 Altrove

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Caltagirone (CT) via Duomo, 11 Inaugurazione 4 dicembre ore 17  Galleria fotografica Luigi Ghirri  La Galleria Fotografica Luigi Ghirri di Caltagirone CT, le mostre e gli eventi culturali che segnano le tappe di un percorso decennale nel segno dell’impegno per la diffusione della cultura fotografica: ogni mostra è una rivelazione, un tassello nella mappa che pazientemente prende forma, anche in modo apparentemente discontinuo, per guidarci nelle esperienze visive del presente tra le quali una – la fotografia – riveste un ruolo d’eccezione quale testimone del tempo e degli accadimenti umani.
Con le foto di Fausto GIACCONE ancora oggi sentiamo il bisogno di emozionarci per le idealità e i valori di quegli anni dei quali pare di sentire ancora i suoni e le voci. Forte è il desiderio di dire, con le parole di un caro amico – Giovanni CHIARAMONTE –, che “… in questo spazio di frammenti dispersi, naufragati come relitti davanti alle antiche mura di Roma e di Costantinopoli … l’istante di una fotografia può trasformare la terra desolata del nostro esilio nella terra abitabile del nostro ritorno.”

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eroine invisibili

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Bari Inaugurazione sabato, 4 dicembre 2010, ore 17.30 Pinacoteca Provinciale “C. Giaquinto” Via Spalato, 19 / Lungomare Nazario Sauro, 27 (IV piano) –  orari di visita: dal martedì al sabato 09,00 – 19.00; domenica 09.00 – 13.00; lunedì e festività infrasettimanali chiuso; agosto 9,00 – 14,00. catalogo e mostra a cura di Clara Gelao e Luisa Martorelli.
La mostra Eroine invisibili. Storie di donne dalle collezioni della Provincia di Napoli e della Pinacoteca Provinciale di Bari (Bari, Pinacoteca Provinciale, 4 Dicembre 2010 – 29 Maggio 2011) nasce dall’ intesa tra istituzioni diverse: Soprintendenza per il Polo Museale Napoletano, Pio Monte della Misericordia, Provincia di Napoli, Provincia di Bari.
Sono nove le sezioni della mostra: Tra letteratura e storiografia, Tradizioni popolari e fede, Gli affetti, Amore ed Eros: Oriente e Occidente, Il lavoro, La lettura, Nuovi interni borghesi, Vanità, Solitudine ed Inquietudini dell’età moderna. Per ricordare alcune delle opere più famose presenti in mostra, citiamo i capolavori di Giuseppe Boschetto (Eleonora Pimenthel condotta al patibolo), Vincenzo Migliaro (Il tatuaggio), Giuseppe Sciuti (La pace domestica), Vincenzo Irolli (La bambola in castigo), Francesco Netti (La Siesta), Antonio Mancini (Servetta). Immagine: Vincenzo Irolli, (Napoli 1860 – 1949), Preghiera, olio su tavola, cm 145×145. Bari, Collezione Pinacoteca Provinciale “Corrado Giaquinto”

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Calendario “Sunset Boulevard 2011”

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Si è svolta allo Spazio Antologico di Milano la serata di beneficenza in favore della Fondazione Stefano Borgonovo Onlus con la presentazione del calendario “Sunset Boulevard 2011” e la consegna ai rappresentanti dell’associazione fondata dall’ex calciatore colpito dalla Sla di un veicolo speciale dell’azienda Rolfi di Brescia. Al gala erano presenti i protagonisti del calendario, personaggi dello sport e dello spettacolo, dell’imprenditoria e della vita politica. Presenti 700 ospiti. L’evento realizzato grazie al supporto dell’azienda Rolfi, del Gruppo Altitalia Real Estate e di KIN Calzature Ecologiche.
Durante la cena di gala è stata consegnata alla Fondazione Stefano Borgonovo un’automobile innovativa con allestimento speciale “Freespace by Rolfi* “. L’evento è stato realizzato con il contributo del Gruppo Altitalia Real Estate e dell’azienda KIN Calzature Ecologiche. La solidarietà  è proseguita con la presentazione del calendario benefico “Sunset Boulevard 2011-The Golden Age of Hollywood”, realizzato dal fotografo milanese Enrico Ricciardi, che vede protagonisti personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport.
“Ho conosciuto Stefano Borgonovo e la sua famiglia – dice Dario Rolfi, titolare dell’azienda bresciana che ha progettato l’allestimento del veicolo -. Da 25 anni lavoro nella costruzione di veicoli accessibili per la mobilità. Conosco bene le enormi difficoltà di spostamento delle persone affette da disabilità, anche per averle vissute in prima persona, per mio padre. Dopo aver accompagnato Stefano ad alcuni eventi, ho pensato che fosse importante agevolare le sue uscite pubbliche mettendogli a disposizione un veicolo confortevole sotto tutti gli aspetti. Stefano è un punto di riferimento per tutti i malati di Sla: anche grazie alla possibilità di muoversi più liberamente, potrà partecipare a numerose manifestazioni promosse per raccogliere fondi da destinare alla ricerca e al sostegno dei malati e delle loro famiglie”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le auto più sicure di ogni categoria

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Svelati i nomi dei modelli vincitori del “SicurAUTO SafeBuy”, il primo premio all’automobile più sicura del mercato italiano. L’idea è di SicurAUTO.it, il sito dedicato in prevalenza alle tematiche legate alla sicurezza stradale,  che ha ottenuto la partecipazione tecnica di DEKRA, leader europeo per i servizi in ambito Automotive e Industriale. Prima nella categoria “utilitarie”, con 28 punti è risultata la Toyota IQ, seguita dalla Suzuki Swift con 27. Tra le “berline compatte” si è distinta l’Alfa Romeo Giulietta con 31 punti, seconda la Honda Insight con 30. Gli stessi punteggi sono stati meritati rispettivamente dalla Honda Accord e dalla Toyota Prius, 1a e 2a tra le “berline medie”. La BMW serie 5 ha guadagnato, con 36 punti, il 1° posto nella categoria “berline premium”, mentre di rincalzo troviamo la Mercedes classe E con 32 punti. La Volvo XC60 è arrivata prima tra le “Suv medio-piccole” con 32 punti, seguita dalla Hyundai ix35 che ha meritato 29 punti, mentre tra quelle “grandi” il premio è andato alla Infiniti FX con 33 punti seguita dalla Kia Sorento con 24 punti. Nell’ultima categoria, quella delle “monovolume”, ha prevalso con 29 punti la Toyota Verso, mentre alle sue spalle si sono piazzate a pari merito la Renault Grand Scénic e la Citroen C4 Picasso con 27. I dettagli del protocollo verranno resi pubblici il giorno 7 dicembre durante l’incontro con i giovani organizzato dall’ Osservatorio per la Sicurezza Stradale della regione Emilia Romagna.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto banda militare a Latina

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Si è svolto, nel Teatro Comunale “G. D’Annunzio” di Latina, un concerto della Banda dell’Esercito Italiano e della Banda dell’Artiglieria Controaerei in occasione della festività di Santa Barbara.  L’evento musicale, ideato dal Comune di Latina ed organizzato dal Comando Regione Militare Centro e dal Comando dell’Artiglieria Controaerei, ha visto i maestri Ermanno Pantini e Pasquale Casertano dirigere la Banda dell’Artiglieria Contraerei nell’esecuzione di alcuni briosi brani, molto apprezzati dalla platea.  A seguire, il Maestro Ten. Col. Fulvio Creux ed il Maestro Ten. Antonella Bona si sono alternati nella direzione della Banda dell’Esercito Italiano, in particolare è stata eseguito per la prima volta in Italia, una versione per banda di “The Oprichmik” – Danze dall’Opera – di PETR ILJIC CIAJKOVSKIJ, fornendo una interpretazione “sentita” ed apprezzata dal folto e competente pubblico.  La serata si è  conclusa con l’apprezzamento del dott. Guido NARDONE, Commissario Straordinario del Comune di Latina, del Gen. B. Francesco DIELLA Comandante del Comando Artiglieria Contraerei e dal Sig. Andrea Palombo Presidente Onorario dell’associazione onlus Diaphorà.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Maschera e il volto

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Milano 20 Dicembre Ore 18:30 fino al 13 Gennaio   Personale di Kindia Castelli Gallery Via Cerano 15, Un viaggio intimo e dolcemente irriverente per smascherare la grande dicotomia tra essere e apparire.  Partendo dal suo motto principale, essere sempre se stessi, e un intimo rapporto col ritratto e le brillanti cromie, Kindia riesce a percorrere con le sue tele, un viaggio spirituale ricco di suggestioni e pura sensualità. L’evento, non vuole essere una semplice mostra fine a se stessa, ma uno spunto di riflessione e per tanto aperta a chiunque voglia aprire la sua mente e iniziarla a una ricerca di se stesso e del proprio percorso. Al seguito, vi sarà un reading basato sulle letture di brani del drammaturgo Luigi Pirandello
La Castelli Gallery è una realtà giovane voluta dal mecenate e imprenditore Alberto Castelli come qualcosa di distante dalla tipica galleria d’arte, è bistrot elegante in cui ci si può soffermare ad osservare il bello, conoscere la realtà culturale e artistica che ci circonda. Non mancano in questo ritrovo culturale, sicuramente musica e reading poetici per un contatto con l’arte a 360 gradi.
Kindia: Nata a Palermo nel 1973, si diploma al Liceo Artistico di Palermo, prosegue poi gli studi artistici diplomandosi presso l’Accademia delle Belle Arti nel corso di pittura. Pittrice e disegnatrice, dopo attente e accurate ricerche ha creato uno stile e una tecnica personalissimi, un eleganza esclusiva e raffinata frutto del binomio esplicito tra l’Arte e le sue linee. La preferenza di forti contrasti di chiaroscuro e il fascino per tonalità ricche, ed i passaggi da una tinta all’altra, sono tutti elementi pittorici che fanno parte del suo stile. La carriera artistica di Kindia ben si adatta a rappresentare gli ideali figurativi dei giorni nostri. (madame)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alitalia: ancora cassa integrazione

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Dopo le recenti dichiarazioni dell’Amministratore Delegato di Alitalia-Cai, Rocco Sabelli, in cui si prefigura il ricorso ad ulteriore cassa integrazione per centinaia di lavoratori nonché ulteriori esternalizzazioni di attività di terra, USB Lavoro Privato ha inviato al Governo ed alle aziende coinvolte una richiesta d’incontro urgente con tutte le parti interessate. Le esternalizzazioni farebbero parte di un “progetto industriale” dagli obiettivi ambigui, sempre più simili ad un progressivo ridimensionamento per rendere Alitalia-Cai ancora più appetibile ad Air France. La nuova cassa integrazione verrebbe invece giustificata con il fatto di aver assunto più dei 12.500 lavoratori pattuiti negli accordi del settembre 2008. USB, organizzazione firmataria di quegli accordi, rileva come non sia mai stato possibile verificare il numero di assunzioni effettivamente avvenute, mentre, dai pochi dati a disposizione, risultano evidenti carenze di personale in molti settori.  Probabilmente l’Amministratore Delegato si confonde con il numero abnorme di precari, anche appena formati, che l’azienda ha utilizzato in questi mesi. Di contro, gli spazi lasciati liberi da circa 800 riduzioni derivanti dall’applicazione della solidarietà espansiva, a cui si aggiungeranno entro il 2011 circa 550 trasformazioni da full time a part-time, non saranno riempiti con certezza da conseguenti assunzioni di lavoratori sospesi in Cigs. Il tutto in contrasto con gli accordi sottoscritti nel 2008. In buona sostanza, si preannuncia nuova cassa integrazione mentre si stanno mantenendo in Cigs, a carico della collettività, migliaia di persone che potrebbero avere lo spazio ed il diritto di essere riavviate al lavoro: non solo un danno enorme per i singoli ma una dispersione di fondi pubblici, ancor più grave in un momento di crisi. USB chiede pertanto di avviare una serie di confronti con tutte le istituzioni e gli enti interessati sulla reale occupazione in CAI, sull’applicazione degli sgravi fiscali anche ai contratti part-time, sulla gestione mirata dei contratti a termine ai cassaintegrati ed ai precari con molta anzianità; sulla cessazione dei corsi di formazione di nuovo personale, sulla certezza di raggiungimento dei requisiti pensionistici per chi rischia di essere discriminato dalle riforme in evoluzione.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mafie: infiltrazioni nel Lazio

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

“E’ estremamente allarmante la reazione della Direzione Investigativa Antimafia circa le infiltrazioni mafiose a Roma e nel Lazio, serve una reazione forte delle Istituzioni che devono sostenere la battaglia di legalità delle forze dell’ordine e della magistratura -così commenta Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio, le anticipazioni del quotidiano “Il Messaggero” sulla relazione semestrale al Parlamento sulle attività della DIA-. Nelle prossime settimane approfondiremo le questioni, ma il quadro che emerge mette in relazione diverse indagine già note mentre in alcuni casi emergono fatti nuovi e inquietanti. Dagli interessi nei lavori per la riconversione a carbone della centrale di Torre Valdaliga nord a Civitavecchia, alle agromafie nel mercato ortofrutticolo di Fondi, alle attenzioni lungo il litorale laziale”.Nella Relazione si legge testualmente “La discovery di rilevanti investigazioni ha confermato come le organizzazioni macrocriminali, oramai radicate nel Lazio, soprattutto nella Provincia di Latina, siano protese a stringere alleanze finalizzate ad aggredire, in maniera sempre più stringente strategie volte a imporre un vero e proprio monopolio in alcuni settori commerciali”. “Molto spesso i settori di interesse riguardano proprio rifiuti e cemento -prosegue Parlati-. Nel 2009 sono state ben 288 le illegalità nel settore rifiuti secondo il Rapporto Ecomafie di Legambiente con 319 persone denunciate, 23 arresti e 180 sequestri, mentre non si ferma l’escalation delle illegalità legate al cemento con 881 infrazioni, delle quali 329 nella Provincia di Latina, 1.219 persone denunciate e 360 sequestri, che fanno piazzare il Lazio stabile al terzo posto, dopo Campania e Calabria, nella classifica per queste illegalità. Servono norme più severe, con l’inserimento di tutti i gravi reati ambientali nel Codice penale, ma allo stesso tempo la Regione deve fare nuove verifiche cogliendo l’occasione della discussione sul piano rifiuti regionale per dare impulso alle Amministrazioni locali per una nuova stagione di riduzione e raccolta differenziata dei rifiuti, settori a basso livello di illegalità e infiltrazione, facilitando sul fronte del cemento abusivo il riavvio delle ruspe per gli abbattimenti.” Tutti i cittadini che vogliono fare segnalazioni su casi di illegalità ambientale possono rivolgersi al numero verde 800-911856 dell’Osservatorio Ambiente e Legalità, che Legambiente Lazio gestisce con l’Assessorato regionale all’Ambiente.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rai: il digitale in Piemonte è un disastro

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Interrogazione dell’On. Giorgio Merlo (Pd)  “Con l’avvio del digitale terrestre anche nel Piemonte orientale è notevolmente peggiorata la ricezione del segnale Rai in tutta la Provincia di Torino. Una situazione semplicemente intollerabile che crea un enorme disservizio tra chi paga regolarmente il canone. Un disservizio che rasenta l’interruzione del pubblico servizio e che, soprattutto, obbliga i cittadini a spendere centinaia di euro per la continua sintonizzazione  per poter accedere agli stessi canali. Una situazione denunciata da migliaia di cittadini – e non solo nelle zone montane di tutto il Piemonte, le più colpite in assoluto – e  che mette in difficoltà gli anziani nel poter utilizzare uno strumento sempre più costoso.  Ho presentato un’interrogazione urgente al Ministro dello Sviluppo economico Romani che, da copione, continua a garantire un impegno con promesse che si sono risultate del tutto prive di conseguenze concrete e risolutive. Ma porterò la questione anche all’attenzione dei vertici Rai in Commissione di Vigilanza che non possono più tollerare una situazione dove il cittadino paga un canone – a volte triplo per le consulenze tecniche di antennisti, ecc. – e si vede privare il diritto di potersi sintonizzare su canali Rai.  Ora il nodo va sciolto. Il passaggio al digitale terrestre per vaste zone del Piemonte non può trasformarsi in un Vietnam continuo. A pagarne le conseguenze, per ora, sono solo i cittadini onesti, in particolare quelli più anziani”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Monaco: successo vini colli orientali

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

I ventisette vignaioli dei Colli Orientali del Friuli-Ramandolo, sono rientrati soddisfatti dal wine tasting tenutosi recentemente a Monaco di Baviera. L’evento, organizzato in collaborazione con l’ufficio Food Marketing e il Segretario generale della Camera di Commercio Italiana a Monaco, dottor Alessandro Marino, si è svolto presso il prestigioso hotel Mandarin Oriental. «Abbiamo trovato grande attenzione per la tipologia e la qualità dei nostri vini – commenta a caldo Pierluigi Comelli, presidente del Consorzio -. La Germania rimane sempre un mercato a noi vicino, storico, facile da raggiungere e da non abbandonare». Ai banchi d’assaggio e alle degustazioni in programma hanno partecipato oltre 250 addetti al settore. Durante la giornata promozionale, si sono svolti anche due seminari guidati dalla giornalista Monika Kellermann con una panoramica sui vini bianchi friulani (Friulano e Sauvignon in particolare) e una sui rossi autoctoni (Refosco dal peduncolo rosso, Pignolo e Schioppettino), che hanno registrato il tutto esaurito. Assai apprezzato pure lo spazio dedicato all’abbinamento con i prodotti tipici del territorio; il prosciutto di San Daniele (offerto dall’omonimo Consorzio di tutela); i formaggi della Latteria di Cividale; la gubana Giuditta Teresa e le grappe Domenis.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il colera ad Haiti

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Le notizie provenienti da Haiti relative al dilagare dell’epidemia di colera all’uccisione di stregoni considerati “untori”, evidenziano chiaramente come le epidemie evochino oggi le stesse paure, la stessa angoscia e le stesse credenze che suscitavano nei secoli passati le grandi epidemie di peste, di sifilide, di vaiolo o le grandi pandemie di colera. Gli stregoni haitiani dunque come gli untori descritti dal Manzoni nella “Storia della Colonna Infame” e nei “Promessi sposi”. Il colera rappresenta ancora oggi una delle principali sfide di sanità pubblica a livello mondiale rappresentando un importante indicatore di sviluppo sociale. Il colera caratterizzò tutto l’800 e interessò l’Europa ad ondate successive con epidemie propagate sempre da Oriente. Dal 1817 si contano 7 pandemie l’ultima delle quali tutt’ora in corso originante dall’Indonesia e causato dal vibrio cholerae El Tor. Per studiare l’impatto demografico, economico, culturale e sanitario che le grandi epidemie hanno avuto in passato, il Centro di Travel Medicine and Global Health ha organizzato sabato 4 dicembre 2010 un convegno sul tema “Vecchie e nuove epidemie” patrocinato dall’Università di Modena e Reggio Emilia che si svolgerà presso l’Aula Magna Storica di quell’Ateneo a conclusione di una Mostra didattica esposta in quella città a partire dal 28 ottobre scorso.  La Mostra che consiste in 65 pannelli che descrivono le caratteristiche delle principali malattie epidemiche del passato come la peste, il vaiolo, la sifilide, il colera e la tubercolosi, e in numerosi oggetti, sarà esposta a Forlì a partire dal 7 dicembre 2010 fino a metà febbraio 2011 presso il Palazzo Albertini Piazza Saffi. La Mostra ha avuto i Patrocini del Presidente della Repubblica, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, del MInistero della Salute, del Ministero dei Beni Culturali, del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. (dr. Walter Pasini)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Anatocismo bancario

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Le Sezioni unite civili della Corte di cassazione con la sentenza n. 24418 del 2 dicembre, hanno finalmente posto dei paletti sul termine decennale di prescrizione per richiedere alla banca gli interessi anatocistici indebitamente pagati.  Secondo i Giudici della Suprema Corte la prescrizione decorre “dalla data in cui è stato estinto il saldo di chiusura del conto” ed inoltre sugli interessi maturati a debito del correntista non è legittima neppure la capitalizzazione annuale.  Gli Ermellini hanno respinto anche il motivo incidentale presentato dal correntista che lamentava la misura degli interessi applicati negli anni dall’istituto di credito.  “Sul punto della Prescrizione le Sezioni unite hanno chiarito una volta per tutte, dando più tempo ai clienti che presentano istanza per la resitutizione degli interessi anatocistici indebitamente versati che “dopo la conclusione di un contratto di apertura di credito bancario regolato in conto corrente, il correntista agisce per far dichiarare la nullità della clausola che prevede la corresponsione di interessi anatocistici e per la ripetizione di quanto pagato indebitamente a questo titolo, il termine di prescrizione decennale cui tale azione di ripetizione è soggetta decorre, qualora i versamenti eseguiti dal correntista in pendenza del rapporto abbiano avuto solo funzione ripristinatoria della provvista, dalla data in cui è stato estinto i1 saldo di chiusura dei conto in cui gli interessi non dovuti sono stati registrati.” Ma non basta. Sul fronte capitalizzazione degli interessi il Collegio esteso ha rafforzato un principio già sancito dal legislatore e secondo cui “l’interpretazione data dal giudice di merito all’art. 7 del contratto di conto corrente bancario, stipulato dalle parti in epoca anteriore al 22 aprile 2000, secondo la quale la previsione di capitalizzazione annuale degli interessi contemplata dal primo comma di detto articolo si riferisce ai soli interessi maturati a credito del correntista, essendo invece la capitalizzazione degli interessi a debito prevista dal comma successivo su base trimestrale, è conforme ai criteri legali d’interpretazione del contratto ed, in particolare, a quello che prescrive l’interpretazione sistematica delle clausole; con la conseguenza che, dichiarata la nullità della surriferita previsione negoziale di capitalizzazione trimestrale, per contrasto con il divieto di anatocismo stabilito dall’art. 1283 c.c. (il quale osterebbe anche ad l’eventuale previsione negoziale di capitalizzazione annuale), gli interessi a debito del correntista debbono essere calcolati senza operare capitalizzazione alcuna” fonte Debora Alberici. Secondo Giovanni D’Agata componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” e fondatore dello “Sportello Dei Diritti”, tale sentenza certamente potrà invogliare migliaia e migliaia di correntisti a procedere per il recupero di quanto indebitamente percepito dalle banche in sede di capitalizzazione dgli interessi passi sui conti correnti.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Università: la Iulm sbarca a Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Punto di riferimento accademico per la formazione nei settori delle Lingue, della Comunicazione, del Turismo e della Valorizzazione dei beni culturali, la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM allarga il suo raggio d’azione e da Milano sbarca a Roma. E lo fa con due master universitari di I livello in piena linea con il suo lungimirante posizionamento e con le esigenze del mercato dell’oggi e del domani.
Il primo è dedicato al Management delle Risorse Artistiche e Culturali (MaRAC) ed è organizzato in co-parternership con una delle più prestigiose e attive istituzioni culturali presenti nella Capitale, la Fondazione Roma, nota per le grandi mostre realizzate nei suoi spazi museali di Via del Corso (ricordiamo, per esempio, quella dedicata alla Roma del Quattrocento da Donatello a Perugino o la più recente su Edward Hopper), che metterà a disposizione 20 borse di studio a copertura totale del costo rilasciate per merito. Si rivolge a laureati del vecchio (antecedente al DM 509/1999) e del nuovo (primo e secondo livello) ordinamento presso università italiane o europee, nonché a laureati presso università di paesi extraeuropei, purché in possesso di un titolo equiparato a quello italiano, e consente l’acquisizione di 60 crediti formativi. La durata è annuale per un totale di 1500 ore suddivise in lezioni sia teoriche che specialistiche e in stage. La scadenza delle iscrizioni è fissata al 5 gennaio 2011. Il costo di € 3500 sarà interamente coperto dalle borse di studio offerte dalla Fondazione Roma. Per ulteriori informazioni: tel. 02.8914122115 –  06.44292970, iulm.roma@iulm.ithttp://www.iulm.it.
Il secondo master istituito dall’Università IULM a Roma è in Interpretariato di conferenza, anche in questo caso con un partner d’eccellenza per il settore di riferimento, la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Carlo Bo che, in oltre cinquant’anni di attività, ha  preparato i migliori interpreti e traduttori del nostro Paese dimostrando la capacità di rispondere tempestivamente alle richieste del mondo del lavoro. Obiettivo del Master, diretto dal prof. Paolo Proietti, è formare profili professionali dalle elevate competenze culturali nell’inglese e in un’altra lingua europea (francese, tedesco e spagnolo), che abbiano competenze nell’interpretazione simultanea e consecutiva da utilizzare nell’ambito di imprese, organizzazioni e istituzioni internazionali e in ogni altro contesto dove è richiesta una mediazione linguistica di elevato livello formale e culturale.
Si rivolge ai laureati e ai diplomati in Mediazione Linguistica, ma possono iscriversi anche gli studenti che non hanno ancora conseguito il titolo di studio presentando il certificato di iscrizione con l’indicazione degli esami sostenuti e da sostenere. La scadenza delle iscrizioni è fissata al 20 dicembre 2011. Il costo del Master è di € 4500 suddivisi in tre rate. Per ulteriori informazioni, compresi i requisiti d’iscrizione: tel. 02 891412223, 06 44292970, iulm.roma@iulm.ithttp://www.iulm.it.
Per entrambi i Corsi di Master è attivato un meccanismo di preiscrizione che comporta un versamento di €100, detratto dalla prima retta in caso di conferma dell’iscrizione, e di preselezione.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Circolazione stradale e Cassazione

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Secondo la sentenza 42498 depositata il 1 dicembre 2010, risponde di omicidio colposo chi lascia la macchina in doppia fila con lo sportello aperto e provoca un incidente mortale. La Suprema Corte ha confermato la condanna di un automobilista romano per omicidio colposo, reato però nel frattempo estinto per prescrizione.  Inutilmente l’imputato aveva tentato di difendersi smentendo il nesso causale tra l’aver lasciato la vettura in doppia fila e la morte del motociclista, che procedeva a forte velocità. I Giudici di Piazza Cavour hanno però respinto le doglianze dell’imputato ed hanno confermato la ratio della decisione del giudice del gravame sottolineando che tale la condotta di guida integra il reato di omicidio colposo. Secondo Giovanni D’AGATA, componente del Dipartimento Tematico “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” la Suprema Corte si dimostra intransigente al punto che rischia una condanna per omicidio chi lascia l’auto in doppia fila provocando un incidente mortale.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italia: Il modello Germania Est per il Mezzogiorno

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Dopo la caduta del muro di Berlino e l’unificazione della Germania le regioni tedesche dell’Est potevano finire nell’abbandono e nell’arretratezza economica come il nostro Mezzogiorno. Ciò non è successo.  Oggi la Germania dell’Est è  un territorio totalmente differente con nuove infrastrutture e nuovi insediamenti abitativi, con notevoli investimenti in alta tecnologia e nei parchi industriali.
È una lezione che merita un attento studio.  In 20 anni il Pil dei 5 Laender orientali (Brandeburgo, Meclenburgo-Pomerania, Sassonia, Sassonia-Anhalt, Turingia, ) è aumentato del 200% e partecipa per il 20% a quello nazionale. I redditi privati sono cresciuti del 50%, il livello di produttività ha raggiunto il 72% di quello occidentale. Per arrivare a questi risultati sono stati trasferiti e investiti oltre 1.200 miliardi di euro. C’è ancora un gap con gli altri laender occidentali ma dovrebbe essere superato in pochi anni.  All’inizio è stato molto difficile e la situazione sarebbe potuto diventare devastante. Dopo la parità tra il marco di Pankov e quello di Bonn, che richiese un notevole impegno finanziario, i prezzi dei prodotti industriali dei nuovi laender aumentarono del 400%. L’industria orientale non aveva alcuna chance nella competizione con i fratelli occidentali e con i mercati internazionali. Basterebbe mettere a confronto l’auto Trabant di Erick Honecker con la più piccola utilitaria della Volkswagen di Helmut Kohl per comprendere la situazione.  Nei primi dieci anni dopo l’unificazione vi è stato un processo di deindustrializzazione e di smantellamento dell’economia nelle regioni dell’Est, con una disoccupazione di oltre il 20% e un’emigrazione di 2 milioni di persone. L’iniziale il processo di ristrutturazione venne affrontato con metodi burocratici e lenti e affidato ad una apposita agenzia, la Treuhandanstalt. La privatizzazione delle industrie di stato fu un vero fallimento e in breve tempo produsse perdite per 100 miliardi di euro.   Dopo circa 10 anni la Germania però cambiò radicalmente rotta. Decise che era necessario un trasferimento di capitali, di conoscenza e di tecnologia, altrimenti quelle regioni depresse avrebbero corrotto e minato l’esistenza dell’intero paese.Si comprese che lo Stato avrebbe dovuto direttamente affrontare tale compito con un sostegno mirato per garantire il trasferimento di know how e di tecnologie per corridoi orizzontali tra laender, industrie e centri di ricerca. In certo senso la Germania ha saputo formulare una sintesi moderna ed efficace tra lo «stato imprenditore»  di Enrico Mattei e la «planification indicative» di Charles De Gaulle per mettere quelle regioni in condizioni di affrontare le sfide dei mercati mondiali. Intelligentemente sono stati trasferiti gli standard istituzionali, legali e amministrativi della Germania occidentale, garantendo un forte impegno nella lotta contro la corruzione. Certamente l’innovazione e lo sviluppo delle conoscenze sono la base di ogni società moderna, ma, per una positiva performance economica di un paese, è essenziale la diffusione delle moderne tecnologie su uno spettro ampio di applicazioni industriali.
La Germania ha messo in campo il meglio della ricerca pubblica: università, istituti per le scienze applicate e centri di ricerca. Questi ultimi, anche se parzialmente privati, gestiscono bilanci pari a un terzo delle spese statali per la ricerca scientifica e sono il vero asso nella manica dell’eccellenza tecnologica e dell’innovazione industriale tedesca. Per esempio, il Fraunhofer Gesellschaft, da solo conta oltre 17.000 ricercatori e impiegati distribuiti in 60 centri. Lo Stato ha anche impegnato la rete dei Technologietransferstelle per il trasferimento delle tecnologie dalla ricerca all’industria.  Inoltre per frenare la fuga dei cervelli da quei territori ha realizzato un’intensa rete di trasporti e comunicazioni e creato la necessaria cultura del business prima ovviamente assente. Il risultato è quello di uno sviluppo in settori importanti quali i semiconduttori, i nuovi materiali, la chimica avanzata, l’ottica, le biotecnologie, il solare e il fotovoltaico. E in Italia? Senza voler importare modelli altrui sarebbe urgente realizzare un serio piano infrastrutturale materiale e immateriale per il nostro Sud per eliminare le attuali diseconomie che frenano investimenti e ritardano l’integrazione economica tra le varie realtà in Italia ed in Europa.  Sarebbe auspicabile che sul tema Mezzogiorno si creasse davvero una unità di intenti a livello politico e una efficace e corretta sinergia comportamentale tra le amministrazioni regionali e il governo nazionale. Il mondo è profondamente cambiato e la persistente crisi finanziaria globale ha modificato gli assetti geopolitici ed economici. Si dovrebbe considerare che forse il Mezzogiorno potrebbe essere la salvezza dell’intera economia italiana.  (Mario Lettieri Sottosegretario dell’economia nel governo Prodi e Paolo Raimondi Economista)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Attività fisica per contrastare il diabete

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Migliorare i percorsi assistenziali per le persone portatrici di sindrome metabolica, una situazione clinica ad alto rischio cardiovascolare che interessa il 25% della popolazione ed è caratterizzata da più sintomi e fattori che determinano un elevato rischio di sviluppare il diabete: è l’obiettivo del corso di formazione e aggiornamento dal titolo «La prevenzione attiva del diabete sul territorio: proposte di governo clinico», in programma sabato prossimo, 4 dicembre, dalle ore 8.30 presso il Municipio di San Vito Chietino (Chieti). Sarà l’occasione per avviare un confronto e rafforzare la rete sul territorio tra i medici di medicina generale, i responsabili dei distretti sanitari, dei consultori, delle residenze sanitarie, psicologi, gli altri operatori sanitari e laureati in Scienze motorie. L’evento è promosso dall’unità operativa di Diabetologia dell’Ospedale «Floraspe Renzetti» di Lanciano (Chieti), su iniziativa del dirigente medico Daniela Antenucci. L’aumento di peso associato ad altri fattori di rischio può indurre malattie cardiovascolari e malattie metaboliche, come il diabete. Si stima che entro il 2025 una persona su dieci si troverà a convivere con tale patologia, per la quale la spesa sanitaria supera i 2.500 euro l’anno a paziente. Numerosi studi, però, hanno ampiamente dimostrato che l’intervento sullo stile di vita che produca una perdita del 5% del peso corporeo riduce anche il rischio di diabete. Ecco perché l’esercizio fisico risulta un alleato fondamentale nell’azione di contrasto al diabete e alle malattie metaboliche. Su questi aspetti punta il progetto «ARGISIM INTESA» (ARGiniamo la Sindrome Metabolica con l’INTEgrazione tra i Servizi di Assistenza) che sarà illustrato durante l’incontro.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La depressione negli anziani

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2010

Una nuova sfida attende la psichiatria nei prossimi anni: proteggere gli over 65 – quasi il 30% della popolazione italiana nel 2030 – dai disastri della depressione.  “Finora se ne è parlato poco, perché la si considerava quasi una conseguenza inevitabile dell’invecchiamento – spiega il presidente della SIP (Società Italiana di Psichiatria) prof. Eugenio Aguglia, Ordinario di Psichiatria presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Catania –  Ma si tratta di un concetto completamente sbagliato. Al contrario, va aumentata la consapevolezza che si tratta di una malattia da affrontare anche in tarda età con tutti gli strumenti a nostra disposizione”. I numeri sull’invecchiamento della popolazione nei prossimi anni lo impongono: scoprire quali anziani sono depressi e quindi a maggior rischio di malattie legate a questa condizione o comportamenti di forte disagio sociale è un compito di cui la psichiatria dovrà farsi carico maggiormente.  “Va sottolineato che alcuni individui sono più a rischio di altri di essere colpiti da episodi depressivi – sottolinea Aguglia – le donne più degli uomini,  le persone anziane più dei giovani. Anche le connotazioni del disturbo e i sintomi correlati possono variare in base alla fase della vita in cui compare. Bisogna essere in grado di distinguere la malattia depressiva dalla condizione di tristezza e rassegnazione, una situazione temporanea che si risolve senza una terapia specifica. L’episodio depressivo, invece, ha una maggior durata, presenta sintomi molto più accentuati e necessita di una cura adeguata per essere sconfitta. In questo percorso è prezioso il contributo del medico di medicina generale, per una precoce individuazione della malattia e quindi per un precoce inizio della terapia. Inoltre, molecole di recente disponibilità anche in Italia, come agomelatina, sono in grado di affrontare con efficacia la malattia depressiva senza quegli effetti collaterali che caratterizzano gli altri farmaci antidepressivi fino ad oggi utilizzati”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »