Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 7 dicembre 2010

Pomeriggio in famiglia a piazza del popolo

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

Roma. Una “Toccata & Fuga” a misura di grandi e piccini, con Daniele Coscarella, il Clownotto, Mago Mancini, Mauro Vizioli. Alle ore 17 a piazza del Popolo la kermesse itinerante dedicata ai turisti inaugura la sua stagione invernale con uno spettacolo per bambini. «Dicembre è il mese dei bambini – ha detto il vicesindaco di Roma, Mauro Cutrufo, mentore dell’iniziativa – e sono tanti i piccoli che seguono, anche con attenzione, la nostra kermesse musicale. Domani che è l’8 dicembre, la Festa dell’Immacolata,  abbiamo scelto di abbinare al nostro spettacolo anche un intermezzo dedicato a loro e più in generale alle famiglie».  Alle ore 18.00 sarà la volta del quartetto dei “Toccata & Fuga” con un nuovo repertorio. Fabio Andreotti (tenore), Olga Adamovich (soprano), Irene Bottaro (mezzosoprano) e Cesidio Iacobone (bas-baritone), accompagnati dal maestro Sergio La Stella al pianoforte, condurranno turisti e romani in un viaggio musicale, dalla “Cavatina di Rosina”, a  “E Lucevan le stelle” . Ed ancora, “Vesti la Giubba”, “Memory”, “Oci chornie”, “Granada”,  “O Sole Mio”, “Arrivederci Roma”, arie tratte dal più famoso melodramma italiano e brani dalla  tradizione popolare. Non mancherà l’Ave Maria di Gounod e l’Ave Maria dall’intermezzo della Cavalleria Rusticana di Mascagni, così come i medley in tante lingue diverse per salutare i turisti presenti. Il balletto di “Toccata & Fuga” dedicherà al Natale un’incursione nel musical americano, partendo da “Singing in the Rain”, con la coreografia di Manuel Paruccini.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Iacomucci in via col vento

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

Macerata da sabato 11 a domenica 19 dicembre 2010 in Via Dei Velini al n. 44 a (complesso cinema Tiffany).personale dell’artista marchigiano Carlo Iacomucci. Opere esposte: olii – acrilici – acquerelli – disegni – acqueforti ecc. Carlo Iacomucci è nato a Urbino (PU) nel 1949. Incisore- pittore e libri d’arte. Con serietà e costanza ha potuto per gradi e per avvio naturale ad avvicinarsi alla grande tradizione della scuola urbinate e che porta avanti da quasi 40 anni. Il suo segno è gestuale, dinamico, e fluttua tra l’immagine narrante e l’immagine significante. Nella sua città natale riceve la prima formazione artistica presso l’Istituto Statale d’Arte meglio conosciuto come Scuola del Libro. Negli anni 1969 e 70 vive a Roma dove, frequenta stamperie d’arte, studi e ambienti artistici; matura quindi la passione per l’incisione e, in modo particolare, per l’acquaforte. Dopo gli anni 70 opera a Lecce e Varese, inoltre per brevi periodi si sposta all’estero e realizza dei dipinti a Parigi, Praga e in particolar modo a Londra che rimane affascinato dal quartiere “Portobello Road-Notting Hill” per i suoi colori caldi e diversi delle case, negozi e dai suoi mercatini caratteristici. Nel 1985 rientra nelle Marche e si trasferisce a Macerata dove vive e opera . Per Iacomucci la passione per l’illustrazione originale e incisa è stata sempre una passione innata per testi poetici e letterari. Recentemente ha realizzato 16 preziose immagini per un libro artistico dal titolo: “Dialogo” Sulle Orme di Li Madou per le liriche di Gian Mario Maulo , con profezione di Carlo Di Cicco e Stefano Papetti in omaggio al IV centenario dalla morte di Padre Matteo Ricci. Nel 2010 ha iniziato a collaborare con la giornata del contemporaneo-AMACI mettendo a disposizione il suo studio-bottega per l’incisione e per le tecniche pittoriche. http://www.carloiacomucci.it (il giardino, effedi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Contro lo sciopero dei giocatori

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

Giovane Italia ( PdL): Manifestazione davanti ai ritiri delle società di calcio contro lo sciopero dei calciatori, iniziativa amorale e incoerente. Striscioni con lo slogan “Campi vuoti, tasche piene”.
“Oggi, in contemporanea in molte città d’Italia tra cui Roma, Firenze, Torino e Milano, abbiamo avviato la contestazione contro i signori del calcio dorato, che evidentemente si equiparano ai comuni lavoratori, pur guadagnando in un sol giorno di allenamento quanto un semplice cittadino riesce a portare a casa in molti mesi di duro lavoro”. Così Matteo Prugnoli e Mattia Kolletzek, dirigenti della Giovane Italia e promotori delle contestazioni che il movimento giovanile legato al PdL sta svolgendo da questa mattina davanti ai ritiri di molte squadre della serie A con lo slogan “Campi vuoti, tasche piene”. “Lo sciopero intrapreso dall’Associazione Italiana Calciatori – continuano i due giovani dirigenti del movimento giovanile vicino al PdL – è una offesa nei confronti di coloro che a ragione rivendicano ogni giorno un lavoro più sicuro e un salario più dignitoso, ed ancor più grave è l’arroganza con la quale sono state portate avanti le trattative negli ultimi mesi. Chiediamo maggiore moralità da parte dell’Associazione e più coerenza ai suoi iscritti quando, dopo pessime prestazioni sportive, si dichiarano ipocritamente persone privilegiate per il lavoro che quotidianamente svolgono”

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parata di vip all’Eccellenza di Toscana

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

La cena organizzata da AIS Toscana in collaborazione con il Gruppo Editoriale nella Sala del Conventino del Four Seasons Hotel di Firenze è stata l’occasione, oltre che per far conoscere i vini che hanno conquistato i 4 e 5 grappoli nella Guida Duemilavini 2011, anche per consegnare a Carlo Conti, showman e mattatore del preserale di Raiuno con l’Eredità e il venerdì con I Migliori Anni , il taste vin e il titolo di Sommelier ad Honorem. Alla serata è intervenuta anche Cesara Buonamici, volto noto del TG5 che ha ricevuto dalle mani del Presidente di AIS Toscana Osvaldo Baroncelli un taste vin in cristallo in segno di buon auspicio per la sua attività di produttrice di vino nella fattoria di famiglia sulle colline di Fiesole, dove già da tempo produce un olio extravergine di oliva che ha conquistato le 5 Gocce nella Guida Bibenda 2011.(conti)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Global Photography “True Stories”

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

Roma 19 dicembre fino al 15 gennaio 2011 Via G. Libetta, 1 Metro B Garbatella Vernissage: venerdì 17 dicembre ore 18.00, (Dal lunedì al venerdì Orari: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 20.30 Presso: Officine Fotografiche).  Progetto sulla fotografia contemporanea a cura di Massimo Sordi e Stefania Rössl. Autori: Melania Comoretto (ITA) Women in Prison, Christine Fenzl (GER) Street Football, Marcello Galvani (ITA) Fotografie, Verena Hanschke – Floriana Gavriel (GER) The Vidarbha Cotton Widows,Zoltán Jókay (GER) Portraits, Mårten Lange (SVE) Anomalies, Dana Lixenberg (NL) The Last Days of Shishmaref, Geoffroy Mathieu (FRA) Dos a La Mer, Rafal Milach – Andrzej Sidor (POL) Life After Death, Muge (CHINA) Go Home, Karin Apollonia Müller (GER) On Edge, Lydia Panas (USA) The Mark of Abel,Dorothée Smith (FRA) Löyly,Tomoyuki Sakaguchi (JAP) Home, Igor Starkov (RUS) Pure Vision, Amy Stein (USA) Domesticated, Donald Weber (CAN) Into the half-life -Chernobyl Stalker.
True stories è il sottotitolo della collettiva Global Photography.  Si tratta di un progetto espositivo ideato e proposto da Stefania Rössl e Massimo Sordi, una sorta di ampio osservatorio sulla scena fotografica internazionale che si è tradotto in una collettiva di autori provenienti da ogni parte del mondo. Nel 1986 David Byrne, storico leader dei Talking Heads dirige il film True Stories. Direttore della fotografia era il teorico del banale quotidiano, William Eggleston. La mostra collettiva Global Photography riprende il titolo e i temi del film di Byrne ed Eggleston, ossia il racconto per immagini di storie che si muovono sul limite della realtà e della finzione.
La mostra raccoglie diciotto autori con un corpus di un centinaio di immagini che costruiscono percorsi culturali compositi. La dimensione intima del privato, così come la natura plurale della vita collettiva, realizzano un terreno comune, dove si confrontano, ciascuno attraverso una peculiare identità, i diversi immaginari fotografici presentati. http://www.sifest.eu (zoltan, lydia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Maria Cristina Carlini Miami

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

Miami 46 NW 36th Street. A Sculpt Miami Fair nell’ambito di Art Basel Miami Beach 2010 Aperto al pubblico fino al 30 gennaio 2011 Sculpt Miami 2010, il parco Dade College, Miami International Sculpture Park Miami Beach Botanical Garden Coral Gables Museums. l’apertura della nuova edizione di Art Basel Miami Beach 2010.
La mostra di Maria Cristina Carlini si svolge nell’ambito della fiera dell’arte Sculpt Miami 2010, evento collaterale di Art Basel Miami Beach e resta visibile al pubblico fino al 30 gennaio 2011 in quattro prestigiose sedi. Di grande rilievo il parco che ospita Sculpt Miami 2010 a Wynwood dove si ammirano due imponenti sculture in acciaio corten, Gran Via e La Vittoria di Samotracia di circa 3 metri di altezza. Il rinomato Miami Dade College – la più vasta università della Florida che festeggia quest’anno il 50° anniversario della sua apertura –  accoglie nel Miami International Sculpture Park Isole, in cui la duttilità della creta si unisce all’austerità dell’acciaio corten (cm 300x150x20). All’interno del rigoglioso Botanical Garden di Miami Beach si incontra Mistero che vi trova la sua collocazione ideale: dall’acciaio corten emergono infatti tronchi di betulla che fanno eco all’ambiente che li circonda (cm 350x170x200) e al Coral Gables Museum è situata Icaro in acciaio corten traforato che conferisce all’imponente scultura una sorprendente leggerezza che richiama l’idea del volo (cm 280x250x130).  Per questa instancabile artista rimane fondamentale poter esporre le sue sculture in luoghi pubblici. Come si è spesso sottolineato commentando le mostre ‘en plein air’ di Maria Cristina Carlini, il suo “fare cultura” oltre ad avere implicazioni estetiche ed artistiche, ha l’obiettivo di interagire e relazionarsi anche psicologicamente con l’ambiente. Da tempo il percorso artistico della scultrice Maria Cristina Carlini gode di un respiro e di una risonanza di livello internazionale ed il 2010 si è rivelato un anno molto significativo per l’artista e la sua arte. (Copia di Isole)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Più Libri più liberi

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

Roma Eur palazzo congressi fino all’otto dicembre. Esposizione della piccola e media editoria. Sono più che triplicati nel 2010 i titoli di e-book disponibili sul mercato italiano: è quanto emerge dai dati presentati dall’Ufficio studi dell’Associazione Italiana Editori (AIE) nell’ambito dell’incontro E-book: primi segnali dal mercato, che si è svolto oggi al Palazzo dei congressi dell’EUR a Roma nell’ambito della Fiera della piccola e media editoria Più libri più liberi. L’offerta di titoli ebook arriva a coprire l’1,5% dei titoli – Secondo le elaborazioni su dati IE-Informazioni Editoriali, sono oggi 5.900 i titoli e-book in italiano disponibili (esclusi articoli di riviste scientifico-accademiche), e arrivano a coprire l’1,5% dei titoli “commercialmente vivi”. Per un confronto, a gennaio 2010 erano 1.619, pari allo 0,4%. I generi: in base alle elaborazioni dell’Ufficio studi AIE su 5.135 campionamenti, il 70% dei titoli riguarda la narrativa adulti italiana, seguiti a distanza dai classici (11,5% dei titoli) e dai gialli (8,4% dei titoli), dalla fantascienza e fantasy (4,1%) e dalla narrativa rosa (3,7% dei titoli). Il mercato: si confermano le stime: 0,1% del mercato del libro – Si conferma il dato di stima presentato a metà anno: oggi l’ebook vale in Italia lo 0,1% del mercato trade (3.440.000 euro). Per un confronto, secondo l’Association of American Publishers, negli Stati Uniti le vendite degli e-book si prevede supereranno a fine anno il 9% delle vendite complessive di libri. Acquirenti di ebook: sono 665mila nell’ultimo anno – L’1,3% degli italiani (pari a 665mila persone) negli ultimi 12 mesi ha acquistato un ebook, come emerge dalle elaborazioni dall’Osservatorio permanente contenuti digitali. È nel cluster degli Eclettici – gli italiani che abbinano spesso contenuti culturali e tecnologia – che troviamo però la maggior concentrazione di persone che dichiarano di “aver acquistato” file di e-book da piattaforme straniere e/o italiane: 238.000 individui, il 36% di chi li compra. Esistono forti correlazione con genere (1,7% uomini rispetto allo 0,9% donne) e titolo di studio (2,3% tra i laureati rispetto allo 0,7% licenza media). Lettura su ebook: interessa già oltre 1 milione di italiani – Secondo le elaborazioni dell’Ufficio studi AIE sull’Osservatorio permanente contenuti digitali, la lettura (e l’abitudine a leggere) su schermi digitali continua a crescere: più o meno è triplicata rispetto al 2006. Riguarda oggi oltre 2 milioni di italiani (con più di 14 anni), che si percepiscono lettori anche se il supporto non è più la pagina ma internet,  il computer, etc etc. Di questi, il 2,1% (e parliamo di oltre un milione di italiani – 1.091.000 persone per la precisione) afferma di aver letto un ebook. E i piccoli? Pubblicano già il 6% dei loro titoli in formato eBook – Sono 131, in base alle elaborazioni dell’Ufficio studi AIE, le case editrici italiane che hanno in catalogo “almeno un titolo” in formato e-book in lingua italiana. Di queste, 94 sono piccole case editrici, con un catalogo medio di e-book di 16 titoli. Complessivamente il “catalogo” che sviluppano è di 1.472 ebook corrispondente al 6% di titoli che la piccola editoria ha proposto (tra novità e ristampe).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

8° concerto Auditorium Rai “Arturo Toscanini”

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

Torino giovedì  9 dicembre 2010 ore 20.30 turno rosso  venerdì  10 dicembre 2010 ore 21 turno blu piazza Rossaro. Un giovane thailandese Trisdee Na Patalung alla prova del grande repertorio classico.  con il soprano Teresa Romano  e la tromba di Marco Braito.
Trisdee Na Patalung nato nel 1986 in Thailandia, dopo alcune esibizioni solistiche come ‘voce bianca’, e dopo gli studi musicali da autodidatta, a tredici anni ha iniziato a studiare regolarmente pianoforte, composizione e direzione d’orchestra. Si è imposto all’attenzione internazionale debuttando al Rossini Opera Festival nel 2009, dirigendo con grande successo di critica e pubblico Il viaggio a Reims. Nominato nel 2007 Direttore principale della Bangkok Opera, ricopre inoltre la carica di Direttore musicale del Bangkok Baroque Ensemble, primo ensemble strumentale barocco thailandese, fondato nel 2005.
Teresa Romano  Nata nel 1985 in Campania, ha iniziato lo studio del canto sotto la guida di Giuliana Valente e a soli vent’anni si è diplomata con il massimo dei voti al Conservatorio “G. Martucci” di Salerno.  Nel 2004 ha vinto il Concorso Lirico Internazionale “Tito Schipa” a Lecce e il Concorso “Vincenzo Bellini” a Caltanissetta, e nel 2008 ha ottenuto il Primo Premio al Concorso “Voci verdiane” di Busseto.  Al Teatro San Carlo di Napoli, per l’inaugurazione della stagione 2009/2010, è stata Vitellia nella Clemenza di Tito, diretto da Jeffrey Tate, mentre all’Opera di Roma ha interpretato Margherita nel Mefistofele; ha infine debuttato come protagonista ne La forza del destino a Macerata e nel Trovatore a Parma.
Marco Braito  Diplomatosi al Conservatorio di Bolzano nella classe del Professor Igino Ferrari, si è perfezionato successivamente alla Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo e al Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi, nella classe di Pierre Thibaud dove ha ottenuto, al termine degli studi, il Primo Premio conferito con decisione unanime. Fra i riconoscimenti ottenuti ricordiamo il Primo Premio al Concorso Internazionale di Passau, in Germania, con il “Gomalan Brass Quintet”, gruppo insieme al quale effettua concerti in tutto il mondo.  (ldp patalung, romano, braito)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premi “a.r.g.a.v.” e “Piroga”

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

Tencarola di Selvazzano Dentro, in provincia di Padova 11 dicembre p.v. alle ore 12.00 nel corso di una semplice cerimonia nel salone dell’Hotel Piroga. è stato assegnato all’attore-autore Marco Paolini “per la sua capacità di interpretare al meglio l’animo più vero delle genti e del territorio veneti” il premio A.R.G.A.V., l’Associazione dei Giornalisti Agro-ambientali di Veneto e Trentino Alto Adige, per il 2010. Nel corso della mattinata, su indicazione della famiglia Soranzo ospite della manifestazione, sarà assegnato anche il premio Piroga 2010, attribuito all’imprenditore vitivinicolo, Roberto Paladin. (roberto, marco)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Boris Pahor e la scrittura

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

Roma Eur. A Più libri più liberi la testimonianza dello scrittore triestino   “Era la festa di san Niccolò del 1920- ricorda Boris Pahor – e il santo, come è tradizione, distribuiva piccoli regali ai bambini, io avevo sette anni. All’improvviso arrivarono invece i diavoli, quelli in camicia nera e manganello. Ero con mio padre: spaccarono tutto, buttarono tutto giù dalle finestre  e diedero fuoco al Narodni Dom, la Casa della cultura slovena. Uno spettacolo grandioso e orrendo, che ha segnato tutta la mia infanzia e oltre. Anche perché la città rimase a guardare, senza intervenire e commentare in qualsiasi modo”. Negli occhi di Boris Pahor ancora oggi è vivo il ricordo di quell’incendio, e con esso tutte le vicende storiche e personali che ha attraversato in 97 anni di vita. Proprio quella giornata e quell’incendio hanno segnato l’inizio delle persecuzioni fasciste della minoranza slovena di Trieste, una verità che noi italiani ci abbiamo messo 50 anni a conoscere e ad accettare. Il destino di un uomo come Pahor è stato quello di vivere tutte le contraddizioni e gli errori del Novecento da un punto di vista particolare, quello di un bambino cui viene strappata, dalla quinta elementare in poi, la sua identità, la sua lingua, a cui viene cambiato nome e cognome per italianizzarli. Chiamato poi a servire in guerra quel paese che voleva negargli l’esistenza, dopo l’otto settembre Pahor prende parte alla resistenza antinazista e finisce in campo di concentramento, prima a Natweiler e poi a Dachau. Quando torna, come per molti, la scrittura sarà il mezzo per fare i conti con quell’orrore e riprendere a vivere.  Lo scrittore triestino presenta alla Fioera della piccola e media editoria il suo ultimo libro Piazza Oberdan: un atto d’accusa al nostro paese, un mosaico di storie individuali che formano un affresco collettivo delle persecuzioni subite dagli sloveni tra la prima e la seconda guerra mondiale. Una straordinaria testimonianza di quegli anni che hanno visto Trieste, oltre a Berlino, come il luogo in cui si è giocato con maggior ferocia lo scontro tra Occidente e Oriente. “C’era l’interesse a far passare tutta la nostra storia sotto silenzio, anche se ora qualcosa sta cambiando e sono ottimista” ha concluso Pahor, che nei suoi libri comunque non recrimina ma cerca di andare al fondo della lacerazione che si è creata tra chi visse quelle cose e chi oggi le conosce attraverso la lettura. (boris)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Concerto beneficenza per bambini

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

Lissago 14 dicembre 2010 alle ore 21.00 avrà inizio il concerto organizzato in collaborazione con la Fondazione Scuola Materna A.M. e G.B. Dall’Aglio, al fine di promuovere l’attività didattico-educativa svolta dalla scuola dell’infanzia di Lissago. ormai da anni conosciuta e apprezzata dalle famiglie non solo di Lissago ma anche di Varese e Provincia.  Proprio per salvaguardare il riconosciuto valore della Scuola Materna ed assicurarne anche per il futuro un’attiva presenza sul territorio, la Fondazione si propone di partecipare attivamente con iniziative aperte non solo alle famiglie dei bambini iscritti, ma a tutta la comunità con l’obiettivo primario di mantenere un livello alto di qualità e migliorare nelle sue strutture.
Il concerto si terrà presso il bellissimo salone polifunzionale delle Scuderie di Mustonate Equestrian Center e per l’occasione sarà protagonista della serata il Maestro Danilo Blaiotta che eseguirà al pianoforte un programma integralmente dedicato a Frydyeryck Chopin che effuse il suo cuore nelle proprie composizioni riversandovi tutte le passioni inespresse, i rimpianti indicibili, i misteri di passione e di dolore che è stato dato all’uomo capire senza parole, perché non gli è stato dato esprimerli in parole.  Il concerto, patrocinato  dalla Fondazione Comunitaria del Varesotto, è come sempre ad ingresso libero e per l’occasione sarà richiesta un’offerta libera a favore della Fondazione della Scuola Materna.  Nel pomeriggio sarà possibile prenotare una degustazione dei famosi distillati Rossi d’Angera presso la suggestiva Barricaia del Borgo di Mustonate. (lissago, danilo blaiotta)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Record affluenze a “Più libri più liberi”

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

Roma Eur 7/12/2010. L’edizione 2010 di Più libri più liberi si avvia a battere ogni record: i dati dell’affluenza del week-end di apertura della Fiera registrano un incremento del 5% delle presenze. La scorsa edizione aveva attirato nel fine settimana di apertura della Fiera circa 26.000 visitatori, quest’anno sono state oltre 27.000 le persone arrivate al Palazzo dei Congressi per partecipare agli incontri e ai dibattiti in programma, e per visitare gli stand dei 430 editori indipendenti con 16.000 titoli esposti.
I molti appuntamenti di Più libri più liberi proseguono con la musica, con l’Orchestra di Piazza Vittorio impegnata in uno show case sul Flauto Magico di Mozart (ore 18.30), con il cinema, con Johnny Palomba che presenta Palomba Vintage con Sabrina Impacciatore (ore 20), con il fumetto d’autore, con Goffredo Fofi e Silvia Jacovitti per Le panoramiche di Jacovitti (ore 18), con la storia, con Ugo Gregoretti, Carmen Lasorella e Paola Pitagora per L’uomo che inventò se stesso. Vita e commedia di Giacomo Casanova (ore 17) e infine con calcio e politica nell’intreccio di Rosa di fuoco. Romanzo di sangue, pallone e piroscafi (ore 18) di Emilio Marrese presentato da Valerio Mastandrea. In Fiera anche Lillo Petrolo che leggerà dei brani dal Fantastico viaggio di Willy Morgan (ore 16) e Tullio De Mauro che spiegherà al pubblico cosa sia la Zetetica (ore 15).
A Più libri più liberi gli ultimi due incontri dell’iniziativa I mestieri di chi produce contenuti: dedicata ai ragazzi delle scuole superiori per spiegare il ruolo di discografici, editori, produttori cinematografici. A raccontare quale e quanto lavoro si nasconde oggi dietro a un disco e a un libro saranno: Enzo Mazza della Fimi (ore 10.30) e Marta Donzelli di Donzelli editore (ore 11.30).Continua la rassegna cinematografica Editori in bianco e nero, dedicata alla storia dell’editoria italiana. In programma il 7 dicembre il documentario Il Cummenda e l’Incantabiss. Storia di Mondadori e Rizzoli.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Romanzo “Corradino”

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

Palermo 10 dicembre, alle ore 18,00, presso il salone della Chiesa valdese di via dello Spezio 43 (dietro il teatro Politeama), presentazione del Romanzo “Corradino” di Dora Angela Ruvolo  Edizioni La Zisa Interverrano:  Camillo Palmeri, saggista  Domenico Quaranta, saggista  Angela Maria Ruvolo, psicologa  Modererà: Alessia Franco  Sarà presente l’autrice  La vita scorre sempre uguale fra i campi. Ma in una giornata come tante altre Corradino di Svevia – grondante di sangue e in pericolo di vita – fa irruzione in casa di una famiglia di contadini ignari, fino a quel momento, delle vicende politiche che si stanno consumando in Sicilia. Un romanzo avvincente, raccontato dalla voce di una giovane che, dopo la morte di Corradino, è portata – da se stessa e dagli eventi – a nascere e morire tante volte, a spendersi, pur non essendo Siciliana, nella lotta contro gli Angioini insieme alle fiere donne di Messina. Per ogni battaglia vinta, Costanza indossa il guanto che Corradino le ha lanciato prima di morire, e con questo fa suonare a festa le campane. Un punto di vista originale, in cui si intrecciano sentimenti corali e inconfessabili introspezioni, fa di questa vicenda un romanzo storico e, insieme, un intenso percorso di formazione.
Dora Angela Ruvolo è nata e vive a Palermo. “Sono nata il 29 febbraio di un anno bisestile, motivo per cui pur essendo nonna di quattro nipoti non ho ancora raggiunto la maggiore età – scrive di se stessa –. So comunque di essere nata nell’anno del Drago di ferro e sotto il segno dei Pesci e nell’ora della Pecora. Ancora non mi capacito d’essere mortale: è l’unico vero problema che non saprò mai risolvere. Se avessi potuto scegliere, credo che avrei evitato di nascere donna e qui: non che mi sia andata proprio male, ma troppe cose della mia reale condizione non mi appartengono.”
Le Edizioni La Zisa aderiscono ad “Addiopizzo” e a “Libera” di don Ciotti e tutti i volumi pubblicati sono certificati “pizzo free”. (corradino)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dicembre: Messaggero di S.Antonio

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

In questo numero di dicembre, mese di Attesa, un ricco dossier, illustrato da Valentina Salmaso, che approfondisce alcune delle piccole grandi attese della vita, con un’introduzione del direttore padre Ugo Sartorio e i contributi di Marina Corradi, giornalista di «Avvenire»; di Aldo Maria Valli, vaticanista del TG1 Rai; di monsignor GianCarlo Bregantini, vescovo di Campobasso-Boiano; del giornalista del «Messaggero di sant’Antonio», Alberto Friso; della scrittrice Antonia Arslan; dell’inviato di «Avvenire» Giovanni Ruggiero; del monaco benedettino Anselm Grün, e del priore della comunità di Bose, Enzo Bianchi. E ancora un’intervista al Cardinale Dionigi Tettamanzi, arcivescovo di Milano, realizzata in esclusiva per il «Messaggero di sant’Antonio» al giornalista Aldo Maria Valli. (copertina il messaggero)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

25 arresti per droga e armi nel Casertano

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

“Rivolgo il mio solidale ringraziamento all’operato delle forze dell’ordine che ancora una volta hanno sventato un’attività criminale dai risvolti estremamente gravi”. Questo è il primo commento a caldo del vicepresidente dell’Italia dei Diritti, Roberto Soldà, alla notizia dei 25 arresti eseguiti per i responsabili di un’associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e alla detenzione e porto di armi, anche da guerra, messi a segno dalla Polizia di Caserta, in collaborazione con le Squadre Mobili di Arezzo, Napoli e Pordenone. “Ritengo che il risultato prodotto dagli inquirenti debba considerarsi di maggior pregio – afferma il numero due del movimento presieduto da Antonello De Pierro –, considerando anche le innumerevoli difficoltà che questi uomini, i quali lavorano per garantire la sicurezza di tutti i cittadini, devono sopportare ogni giorno a causa dell’inammissibile mancanza di fondi destinati al servizio d’ordine nel nostro Paese. Mi chiedo – conclude Soldà – quali obiettivi potremo finalmente raggiungere se il Governo collocasse al posto giusto i soldi sborsati da tutti gli italiani”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piano Sud

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

“L’approvazione del Piano per il Sud da parte del Governo è solo un primo passo sul cammino che Noi Sud vuole percorrere per il rilancio del Meridione” lo dichiara in una nota l’on. Americo Porfidia, esponente campano di Noi Sud “Al momento – continua Porfidia – il divario esistente tra le regioni settentrionali e quelle meridionali è tale da impedire una crescita reale del Paese. Questo dislivello deve essere uniformato. Affrontare la critica congiuntura economica pensando di staccare il nord dal sud è un suicidio, figlia di una visione miope della situazione reale. Il Sud deve essere sempre più pensato, valorizzato in quanto risorsa del Paese. Identificare il meridione come un peso significa non capire le effettive esigenze dell’Italia che ha bisogno di una ripresa economica che abbia respiro nazionale. Noi Sud monitorerà l’attività del Governo affinché sia volta a sostegno del rilancio economico e occupazionale con particolare riguardo al comparto delle infrastrutture e delle piccole e medie imprese, che rappresentano l’ossatura del nostro paese e delle realtà economiche territoriali. Noi crediamo – conclude il deputato – che l’approvazione del Piano per il Sud siano un ottimo principio per la rinascita del Sud, chiaramente in armonia e collaborazione con le regioni del nord”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lezioni di dignità ed onestà intellettuale

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

“E’ abbastanza sorprendente dover ascoltare lezioni di coerenza, di dignità e di presunta onestà intellettuale dall’On. Fini”. Così dichiara Mario Mantovani, sottosegretario alle Infrastrutture e dirigente nazionale PdL.  “Il leader di FLI nella sua lunga storia politica –sottolinea Mantovani- è passato dal sostegno alla famiglia tradizionale alle coppie di fatto, dall’impegno contro l’immigrazione clandestina alla cittadinanza breve, dalla battaglia contro i referendum per il maggioritario nel 1994 a sostenitore, notizia di oggi, dei collegi uninominali, dal Mussolini statista al Mussolini male assoluto”. “Credo piuttosto che la gente continui a preferire chi –prosegue Mantovani- al di là dei giochi di palazzo, mantiene le promesse: affrontare l’emergenza Napoli, ridurre lo sbarco dei clandestini, arrestare i delinquenti, riformare la scuola e l’università, salvaguardare le imprese e le famiglie di fronte alla crisi”. “La coerenza, la dignità e l’onestà intellettuale –conclude Mantovani- si dimostrano innanzitutto sul campo, lavorando giorno dopo giorno per concretizzare gli impegni, come ha ampiamente dimostrato in questi anni il Premier Berlusconi”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Compensi faraonici per conduttori Rai

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

“Di fronte a questi compensi corrisposti con denaro pubblico resto interdetto. È un vero scandalo, anche perché tra coloro che contribuiscono a pagare tali stipendi faraonici ci sono anche precari, cassintegrati, spesso licenziati, e ricercatori retribuiti con salari da fame. Una vera beffa per tutte queste persone che vedono alcuni personaggi televisivi condurre una vita da nababbi con soldi statali”. Il leader dell’Italia dei Diritti, Antonello De Pierro, parla a ruota libera con tono severo degli esorbitanti cachet che ricevono presentatori e personaggi televisivi della Rai. In un momento di grave crisi economica come quello che sta vivendo il Paese, fa un certo effetto leggere cifre astronomiche erogate dal servizio radiotelevisivo pubblico, quindi con il contributo di tutta la collettività nazionale, alla quale poi si chiede di sopportare gravosi sacrifici finanziari.
“Sono emersi alcuni degli emolumenti più onerosi che mamma Rai versa nelle tasche dei suoi figli più fortunati: Antonella Clerici, dopo la conduzione dell’ultimo “Festival di Sanremo”, ha strappato un nuovo contratto da 1,8 milioni di euro all’anno. Il suo successore sul palco dell’Ariston, Gianni Morandi, dovrebbe intascare invece 1,1 milioni di euro per cinque serate. Simona Ventura, presentatrice di “Quelli che il calcio” e de “L’Isola dei Famosi”, guadagnerebbe intorno a 1,5 milioni di euro annui. Carlo Conti, mattatore di molte trasmissioni Rai, percepirebbe all’incirca 1,3 milioni di euro a stagione, mentre l’anchorman Bruno Vespa dovrebbe accontentarsi, si fa per dire, di soli 1,2 milioni di euro.
Discorso particolare quello del popolarissimo Fabio Fazio: a fronte delle polemiche sorte sui cachet degli ospiti di “Vieni via con me”, alcuni dei quali, come Roberto Benigni, costretti a partecipare a titolo gratuito, il buon Fazio si porterebbe a casa qualcosa come due milioni di euro all’anno, ergendosi in assoluto a primo della lista dei “paperoni” di viale Mazzini. In posizioni intermedie ma comunque molto redditizie si collocano Pippo Baudo con 900 mila euro di entrate annue, il discusso Michele Santoro (715 mila euro), Serena Dandini (700 mila euro). Tra i “più poveri”, invece, spiccano i giornalisti di Rai Tre Giovanni Floris con 450 mila euro e Milena Gabanelli, ultima della classifica con il suo cachet di “appena” 150 mila euro a stagione.Davanti a queste cifre le parole di De Pierro sono inequivocabili: “Stipendi del genere, spesso non meritati, rappresentano uno schiaffo morale a chi fatica per arrivare a fine mese, anche per tutti coloro appartenenti allo staff che permette ai faraoni del video di poter godere di tali privilegi pecuniari. La riduzione di questi costi deve essere un imperativo imprescindibile e si può attuare solo dopo aver allontanato i tentacoli sempre più avvolgenti della partitocrazia dalla televisione pubblica. Non serve fare riferimenti nominativi, è il sistema intero ad essere sbagliato. Basta fare mente locale e porre l’attenzione sul fatto che nelle redazioni giornalistiche della tv di Stato lavorano con professionalità impeccabile centinaia di dipendenti che potrebbero condurre magistralmente le stesse trasmissioni, evitando di sprecare tanto denaro per accontentare chi spesso è in quota a questa o a quella formazione politica”.
“Una Rai lottizzata dai vari partiti, nessuno escluso o quasi, che ha avuto il grande merito nei primi decenni successivi al secondo conflitto mondiale, di favorire l’unificazione glottologica degli italiani, laddove la scuola aveva fallito. Quella stessa Rai – chiosa De Pierro – che col tempo è stata sempre più allontanata dal ruolo predominante di veicolo culturale, sempre più mercificata e sacrificata sull’altare degli interessi dei mercanti del tempio”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comitato Unitario dei Patrocinatori Stragiudiziali

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

E  stato istituito il 1° dicembre scorso, in un incontro che ha visto la partecipazione di alcuni rappresentati di varie associazioni e sindacati, tra cui l A.N.E.I.S., Associazione Nazionale Esperti di Infortunistica Stradale, l’accordo per l istituzione di un Comitato Unitario dei Patrocinatori Stragiudiziali (C.U.P.S.). Nelle intenzioni dei firmatari il CUPS rappresenta il punto di partenza per formare un gruppo unico di lavoro che possa garantire continuità della professione di patrocinatore stragiudiziale. Il comitato – si legge nel documento – ha lo scopo di elaborare tutte le strategie volte alla difesa del diritto all’esercizio dell’attività di patrocinatore stragiudiziale e al fine del riconoscimento della professione relativamente a tutte le competenze delle organizzazioni componenti il presente comitato .  E  un passo importante – spiega Stefano Mannacio, delegato di Assoprofessionisti, tra i firmatari del documento –  il primo esame che dovrà sostenere il comitato è di contrastare la parte della riforma forense, approvata al Senato in prima lettura, che riserva agli avvocati l attività stragiudiziale, escludendo quindi quella dei patrocinatori. Era quindi necessario creare un momento unitario di coordinamento per poter lottare e difendere la nostra professione. La risposta delle varie associazioni è stata univoca, giusta è l unione, giusta è la fondazione di un gruppo unico senza nulla togliere alle varie associazioni .  La nostra non vuole essere solo una difesa nei confronti di un provvedimento che rischia di espellere dal mondo del lavoro circa 40.000 persone, ma una tappa di un percorso virtuoso e propositivo, che miri ad una sempre maggiore qualificazione del settore, che permetta di continuare a dare un servizio prezioso ai cittadini, con costi contenuti    ha aggiunto Luigi Cipriano presidente di A.N.E.I.S. Tra i firmatari anche: Dispendi Luciano per il Collegio dei Consulenti Esperti in Infortunistica Stradale del Lazio, Carmine Fascella per il Sicesa, Luigi Cipriano per l A.N.E.I.S e Ugo Apice per l Apac. Il comitato è aperto a tutte le organizzazioni associative e professionisti che condividono lo stesso obbiettivo

.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stella di Natale: Può essere dannosa

Posted by fidest press agency su martedì, 7 dicembre 2010

La stella di Natale (Euforbia pulcherrima) puo’ essere dannosa. Sembra incredibile ma e’ proprio cosi’ perche’ le foglie e il fusto della pianta contengono sostanze ad azione nociva, sia per contatto che per ingestione. Il lattice, proveniente dalla lacerazione delle foglie o dal taglio del fusto, a contatto con l’epidermide puo’ provocare eritema, prurito, bruciore della congiuntiva e della mucosa orale e faringea; se ingerito da’ luogo a nausea, vomito, diarrea e perdita di coscienza. E’ proprio la colorazione rossa delle foglie a sollecitare l’attenzione dei bambini e costituire un pericolo: rompere le foglie e metterle in bocca e’ un tutt’uno che puo’ avere gravi conseguenze. Anche gli animali domestici possono essere attratti dalla Stella di Natale e mordere sia le foglie che il fusto, con relative conseguenze. L’Euphorbia pulcherrima ha avuto un notevole successo come pianta natalizia: il colore rosso delle foglie (esistono varieta’ rosa o bianche) da’
un tono di vivacita’, di allegria e di luminosita’ alle nostre case, ricorda climi piu’ caldi e vegetazioni lussureggianti (e’ originaria dell’America centrale), ha una combinazione di colori indovinata (rosso, verde e giallo). Insomma in casa ci sta proprio bene. Conoscerla e’ opportuno per evitare spiacevoli incidenti.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »