Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 9 dicembre 2010

L’on.le Razzi abbandona l’Idv

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

L’on. Antonio Razzi ha annunciato oggi alla Camera nel corso di una conferenza stampa la sua uscita dall’Italia dei Valori alla presenza del segretario on. Arturo Iannaccone e l’on. Americo Porfidia. L’appuntamento è stato disturbato dall’intervento esagitato del senatore Pedica il quale si è abbandonato ad intemperanze fuori protocollo interrompendo il corretto svolgere dei lavori ed inveendo contro l’on. Razzi per la sua decisione politica. Razzi farà parte del gruppo parlamentare NOI Sud nel quale è stato accolto con molta soddisfazione. «Voglio che sia ben chiaro che la decisione, per quanto sofferta, è frutto di una riflessione attenta che dura da anni –ha dichiarato Razzi in una nota-. E’ una decisione che avrei dovuto prendere già ad inizio di legislatura quanto il comportamento del partito nei miei riguardi era esplicito e trasudava insofferenza da tutti i pori». Il riferimento è alla pochissima considerazione che l’on. Razzi ha ottenuto dal partito mettendolo in difficoltà al cospetto delle comunità italiane all’estero di cui si faceva latore in Parlamento. Il presidente Di Pietro è stato avvertito in giornata tre ore prima della conferenza da una accorata lettera mandata anche per conoscenza ai due capi gruppo del Senato e della camera sen. Felice Belisario ed on. Massimo Donadi

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Liberazione di Sakineh

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

«Salutiamo la liberazione di Sakineh come un atto di civiltà che aspettavamo da tempo, e che segna una vittoria del diritto aprendo spiragli di distensione e di dialogo». Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in merito alla liberazione della donna iraniana condannata alla lapidazione per adulterio.  «La battaglia per la sua liberazione è stata condotta da Roma accanto alle molte organizzazioni che occupano di diritti umani e insieme a tutti coloro che credono nell’inviolabilità della vita. Come sindaco di Roma, capitale del diritto e della pace, voglio confermare la vicinanza della nostra città a tutte le Sakineh del mondo, con il nostro fermo sostegno alla lotta contro la pena di morte» conclude Alemanno.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Finished by Fini?

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

The Economist di questa settimana riporta un articolo sulla politica italiana e, nello specifico, mette a fuoco l’epilogo che si avrà dopo il voto di fiducia al presidente del consiglio da parte dei due rami del parlamento. Riproduciamo il testo nella lingua originale. Noi sappiamo d’avere un Berlusconi al tramonto ma anche che è un tramonto dei più lunghi della storia politica italiana. Nemmeno a De Gasperi gli fu concesso tanto tempo.
Italian politics is seldom straightforward. But rarely has it been as confused as in the approach to a urry of votes due in parliament on December 14th that could topple Silvio Berlusconi’s conservative government. This is not least because of the uncertainty surrounding the intentions and tactics of the man who precipitated the crisis, Gianfranco Fini, speaker of the lower-house Chamber of Deputies. According to Maurizio Pessato of SWG, a polling rm, the main reason for the decline in Mr Berlusconi’s popularity this year has been the split on the right that opened up in the spring, when Mr Fini challenged his party leader. Somebody who had seemed strong suddenly started to look weak, says Mr Pessato. He adds that the breach raised fears among rightwing voters of national disunity (Mr Fini has a mainly southern electoral constituency, whereas Mr Berlusconi, a Milanese, is close to the regionalist Northern League). Mr Fini, a one-time neo-fascist who has gradually been shifting leftward ever since the mid-1990s, argues for a more modern, tolerant and less autocratic form of conservatism than that represented by the 74- year-old media mogul. Few doubt his sin- cerity. But his edgling party, Future and Freedom for Italy (FLI), has perhaps the od- dest pedigree of any progressive group on the European right. Salvatore Merlo, author of a study of Mr Fini’s transformation*, writes that though Fini would never admit itmany of the positions adopted by him today derive from a certain thread in fascist cul- ture. Many of Mr Fini’s fellow-rebels originated in the social wing of neo-fascism, whose anti-capitalist adherents embraced such ideas as feminism and environmentalism as long ago as the 1970s. Some once looked to the controversial Pino Rauti,who split from Mr Fini in 1995 in protest over his growing moderation. Still active at the age of 84, the former leader of Ordine Nuovo was acquitted only last month of involvement in a 1974 terrorist bombing. Mr Fini’s stated aim is a new govern- ment with a new programme, but not necessarily a new leader. So far, Mr Berlusconi has refused to make any concessions, which has left two problems for his erstwhile supporter. The rst is that Mr Fini is being pushed into an ever closer relationship with another former partner of Mr Berlusconi’s, Pier Ferdinando Casini, whose Centre Union (UDC) was part of the previous conservative government between 2001 and 2006. The FLI and UDC have already voted together several times against the government. But whereas Mr Fini’s long-term aim is to shake up the right, Mr Casini, a former Christian Democrat, wants to create a strong third force in Italy that could hold the balance of power.  The other problem for Mr Fini is what to next week. On December 7th the Senate approved Italy’s 2011 budget, clearing the way for the three votes. The government is expected easily to win a condence motion in the upper-house Senate. But it faces two condence motions in the Chamber of Deputies, where the creation of the FLI has robbed Mr Berlusconi of his majority (though he is now busily trying to lure over opposition members). Fearful of being branded a traitor, Mr Fini has vowed not to deliver power to the centre-left opposition. Yet one censure motion in the lower house
is part-sponsored by the FLI itself. If its members voted for Mr Berlusconi’s surviv- al after all the criticism levelled at him by their leader, that would outrage many of the party’s grassroots. Nor would abstention oer a way out. If he is to avoid defeat, Mr Berlusconi must win an absolute majority of votes cast in both motions. So the eect is the same whether the FLI abstains or votes no. De-cember 14th will be a crunch for Mr Fini as much as for Mr Berlusconi

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Calearo, Cesario e Scilipoti in conferenza stampa

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Roma 9/12/2010 Sala stampa camera deputati In una affollatissima conferenza stampa i tre parlamentari: Massimo Calearo, ex Pd ed ex Api, Bruno Cesario, Domenico Scilipoti già transitati nel gruppo Misto da Pd e Idv hanno spiegato ai giornalisti e davanti ad un muro di telecamere di voler confluire in una formazione che, a loro dire, porti il simbolo del tricolore e del “Movimento di responsabilità nazionale”. E’ un nuovo progetto politico che non avrebbe avuto la risonanza odierna se non fosse coinciso con la loro defezione dal gruppo dell’opposizione. Come primo atto hanno fatto intendere che sono per votare a favore, o al limite astenersi, per la fiducia al Governo Berlusconi. E’ una decisione grave che, in qualche modo, hanno inteso stemperare in una sorta di travaglio interno come lo ha definito Scilipoti, “perchè la coscienza è una cosa seria. C’è una dialettica interna e ritengo che sarebbe opportuno che parlamentari con più responsabilità delle nostre si sedessero intorno a un tavolo e trovassero delle soluzioni prima del 14 dicembre. Noi auspichiamo di non arrivare alla fiducia”. E’ un modo come dire: spero che la castagna bollente la prendano gli altri, non arrivando al voto, ma se proprio non si potrà fare a meno non mancherà il consenso a Berlusconi. In un certo senso è una sconfitta per Di Pietro che si è trovato tra le mani il caso Scilipoti e non è riuscito a gestirlo al meglio. Si vede che i buoni uffici di Berlusconi sono più persuasivi e, in questo caso, decisivi. D’altra parte lo avevamo previsto. Il nostro presidente del Consiglio si comporta come i presidenti degli Usa che alla vigilia di importanti votazioni vanno a caccia dei parlamentari e ne incassano i consensi a suon di promesse. Ma vi è anche qualcosa di più che lascia riflettere allorchè l’on.le Cesario afferma che “ci sono tanti deputati del centrosinistra che sperano che la nostra azione abbia effetto”. Non è che il Pd è diventato, di colpo, la quinta colonna del Pdl? Intanto i contabili della maggioranza esultano. A loro dire con i tre voti dei dissidenti  sono già a quota 20, ovvero oltre il numero necessario per incassare la fiducia alla Camera. Se il calcolo è giusto quello che dovrà rassegnare le dimissioni sarà di certo Fini.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Monsignor Bertone va a cena invitato da Berlusconi

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

il Segretario di Stato, Tarcisio Bertone, il nunzio apostolico in Italia, Giuseppe Bertello, il segretario della Conferenza episcopale, Massimo Crociata e l’ambasciatore italiano presso la Santa Sede, Antonio Zanardi Landi, che farà gli onori di casa, sono ospiti del presidente del Consiglio e di una delegazione del governo costituita dal ministro della Giustizia, Angelino Alfano, dal ministro degli esteri Franco Frattini, dal ministro dell’Economia Giulio Tremonti, dal ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini e dai sottosegretari alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta e Paolo Bonaiuti, per una cena di lavoro.
Nel comunicato emesso dalla presidenza dl consiglio si sottolinea che l’incontro intende evidenziare l’eccellenza dei rapporti esistenti tra la Santa Sede, la Conferenza episcopale italiana e il governo italiano. La cena segue quella del due dicembre scorso con il Capo dello stato e motivata ufficialmente dal fatto che si intendono festeggiare la nomina dei nuovi cardinali.
Si fa altresì sapere che nel corso dell’incontro si parlerà dell’attività del governo, delle sue alleanze e del voto parlamentare per la fiducia del Governo. Forte, in proposito, è il dissenso delle opposizioni che intravedono in questa cena, che è a ridosso di un voto di fiducia e, quindi, in una fase molto delicata della vita politica italiana, una sorta di imprimatur al presidente del Consiglio, alla sua politica e alla sua vita privata.
Strano, si fa notare, come i radicali, che fondano le loro lotte in nome di uno stato laico e che giorni fa sono stati ospiti dello stesso presidente del Consiglio non vi intravedono una indebita ingerenza delle autorità religiose nella politica italiana.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 6 Comments »

Due di picche: in amore tutto è impro-babile

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Roma dal 14 al 19 dicembre Teatro Manatthan Via del Boschetto 58 (da martedì a sabato ore 21 domenica doppio appuntamento ore 18 e ore 21 ingresso 10€) Quando una storia d’amore nasce,vive,finisce,ma non muore mai….. Come funzionano i rapporti? Come nasce un amore? Quali sono le frasi giuste da dire al primo appuntamento? Se l’amore è cuore e imprevedibilità, gli Appiccicaticci, compagnia teatrale romana di improvvisazione teatrale, mettono in scena la vita di una coppia tutta totalmente improvvisata. Grazie agli input del pubblico, ogni sera due attori diversi metteranno in scena una IMPRObabile storia d’amore, tra appuntamenti, sogni, voglie, ma soprattutto passione…
E’ la storia di un amore assolutamente improvvisato pochi spunti,solo tre per la precisione,ed ecco che due attori improvvisatori diventano una storia d’amore  tutto è travolgente, passionale, falso, buffo, duro, violento, dolce ..nato dal nulla, improvvisato da un semplice incontro,la scintilla..dalla scintilla il fuoco.. una poesia,una canzone,due sogni,e due storie che si incontrano e si lasciano.
Due di Picche è la somma di uno,  che grazie all’improvvisazione fa sempre 3! Due di Picche..in amore tutto è impro-babile In scena ogni sera solo due attori tra Mariadele Attanasio, Tiziano Storti e Patrizio Cossa Coppie diverse ogni giorno,  domenica 19 nel doppio appuntamento ci sarà anche una coppia particolare … img, tiziano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Happening in Progress al Liceo Marconi

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Pescara 13 dicembre alle ore 9,00 ha inizio presso il Liceo Marconi di Pescara una singolare operazione artistica: con Happening e Performance pittorica tra suono e colore con La Stanza del Colore in progress condotta da Anna Seccia che vede protagonisti i ragazzi dell’Istituto.
L’iniziativa è all’interno delle “Giornate delle Bellezza” (13-14 dicembre 2010): un progetto educativo-didattico aperto al territorio promosso da Angelo Lucio Rossi Dirigente scolastico del Liceo Marconi che ha voluto per questi due giorni un coinvolgimento di varie personalità del mondo culturale artistico abruzzese a colloquiare e interagire con i ragazzi. Così scrive, in una nota, il dirigente: “Vivremo delle giornate intense. Ospiteremo il Presidente del Consiglio Comunale di Pescara che ci presenterà il suo libro sulla storia della nostra città. Ufficializzeremo il gemellaggio con una scuola straordinaria del Burkina. Verranno a trovarci Padre Omer Sodere e padre Jean Quedrago. Racconteranno ai ragazzi la loro scuola-cantiere. Parleranno di un’opera che dovremo sostenere anche noi. Ospiteremo una bellissima mostra proposta dalla Comunità di S.Egidio. Opere di artisti disabili. Un nuovo modo di concepire l’abbraccio alla diversità. Decine e decine di poeti gireranno nelle nostre aule e la nostra scuola grazie al prof. Giancarlo Giuliani (un poeta vero) sta vivendo una grande avventura con la poesia. Ci sarà l’incontro con il poeta Davide Rondoni e interverranno Walter Mauro e la moglie scrittrice. Dei nostri studenti accompagnati dalla regista Valeria Ferri metteranno in scena Dante e la Divina Commedia. Ci saranno presentazioni di libri e soprattutto tanti laboratori con scrittori, giornalisti,vignettisti,attori, pittori e non mancherà il nostro dialetto in scena con il grande Nduccio e il colore con Anna Seccia donerà allegria… Un tentativo per comunicare una ricchezza di vita. Un tentativo per dire che l’avventura educativa vale la pena e che nessuno può essere escluso da essa. Mi piace pensare e vivere la scuola come un cantiere aperto”, un rischio in atto… E’ in gioco il nostro presente e il futuro di una generazione.” Il messaggio che l’artista vuole dare con questa esperienza d’arte è un “unire-insieme” dove non c’è un io senza un tu. L’opera pittorica che verrà realizzata di m. 3×1,50, espressione di più coralità fulcro di questa singolare operazione d’arte pedagogica verrà donata al Liceo Marconi ed esposta in modo permanente nei locali dell’istituto a testimonianza dell’evento per creare una galleria d’arte permanente per volontà del Dirigente Angelo Lucio Rossi. (happening)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Questa Fiera è impressionante!”

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Roma Eur. Questo il commento a caldo di Frederike Doppenberg della casa editrice olandese Athenaeum Polak & Van Gennep a Più libri più liberi per la prima volta. “Sono colpita dal numero di editori indipendenti italiani, nel nostro Paese saranno quattro o cinque al massimo. Credo – ha continuato la delegata olandese – che dipenda anche dalla struttura della distribuzione, da noi è tutto molto più centralizzato e questo non aiuta l’emergere di realtà indipendenti. E’ molto bello – ha concluso la Doppenberg – vedere la passione degli editori quando parlano dei loro titoli, si capisce che per loro è molto più di un semplice lavoro, noi siamo interessati a un paio di proposte di narrativa”. Le fa eco Ayser Ali: “gli editori italiani hanno un atteggiamento romantico – ha notato la delegata della casa editrice turca Sistem Publishing – quando sono arrivata in Fiera non avevo aspettative e ho trovato una grande quantità di proposte interessanti”. Grazie alla collaborazione con l’ICE, l’Istituto Nazionale per il Commercio con l’Estero, sono 15 gli editori e agenti da tutto il mondo presenti in Fiera per esaminare le novità editoriali e scambiare i diritti d’autore. Per la nona edizione di Più libri più liberi presenti editori/agenti provenienti da Francia, Germania, Gran Bretagna, Olanda, Portogallo, Russia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Ungheria e, novità di quest’anno, da Grecia, Turchia e Ucraina, in Fiera per la prima volta. Aris Laskaratos della greca Aiora Press indica gli stand del palazzo dei Congressi: “il fatto che tutti gli editori abbiano uno spazio quasi identico è un bellissimo segnale che indica che tutti hanno la stessa attenzione, perché il valore della proposta culturale di un editore non si può certo misurare dal numero dei titoli. Mi piace questa Fiera – ha sottolineato il greco – perché qui si possono incontrare editori che in altri eventi simili sono offuscati dai grossi gruppi”.  Soddisfatta degli incontri anche Liza Ovsyannikova da Mosca: “In Russia l’editoria indipendente è molto specialistica, c’è poca concorrenza. Più libri più liberi mi ha colpita per la sua grandezza e il per il numero e la varietà degli editori” ha commentato la delegata della Ripol Classic. La Fiera della piccola e media editoria diventa un vero e proprio modello internazionale di promozione della lettura e dell’editoria, come nota il portoghese Henrique Mota della Principia Editoria: “Vorremmo esportare questa formula, sarebbe un’eccellente opportunità per i piccoli editori portoghesi, non credo che esista una manifestazione del genere nel mondo! Il panorama editoriale del mio paese presenta molte somiglianze con quello italiano – ha notato l’editore di Lisbona – e vedo che qui in Fiera le cose stanno andando molto bene, io sono molto interessato a un titolo di narrativa e due di saggistica”. (in fiera)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Santa Rosalia fra venerazione e impostura

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Le notizie biografiche su santa Rosalia sono frammentarie; si sa solo che visse nel secolo XII, restando lungamente in una grotta sul Monte Pellegrino, alla periferia di Palermo. Sembra che prima di recludersi fosse monaca basiliana e che sia passata a miglior vita il 4 settembre (giorno del “Festino” palermitano) del 1196. La venerazione popolare verso la Santa, fino al secolo XVII, fu alquanto tiepida. Il suo culto veniva praticato moderatamente nel capoluogo siciliano e in alcuni centri della Sicilia occidentale; fra i quali c’era Santo Stefano Quisquina. Ma l’adorazione della Santa esplose repentinamente durante la pestilenza del 1642; quando le vennero attribuite centinaia di miracolose guarigioni. Nella occasione venne eletta patrona di Palermo, destituendo il precedente San Filippo Neri. In quella contingenza ebbe inizio una intricata vicenda agiografia. In una grotta del citato borgo Santo Stefano (che dista da Palermo una ottantina di chilometri) venne fortunosamente scoperto un graffito che attestava in modo inequivocabile come Santa Rosalia fosse vissuta romita nell’anfratto. La iscrizione, in un discutibile latino, diceva: “Io Rosalia Sinibaldi, figlia del signore della Quisquina e delle Rose, per amore del mio Signore Gesù Cristo, in questo antro ho deciso di abitare”. La scoperta creò indicibile subbuglio nelle alte sfere della Chiesa, in quanto toglieva a Palermo il monopolio della novella patrona. La Curia sentenziò immantinentemente che si trattasse di un plateale falso; mentre la Compagnia di Gesù si adoperò in tutti i modi per attestarne la sua autenticità. Venne intentato un processo in cui furono sentiti i testimoni del ritrovamento, furono interpellati grafologi e glottologi, ma non si venne a capo di nulla; le due parti rivali erano alla pari. L’autorità dell’una era bilanciata dalla astuzia dell’altra. Di questa pia controversia scrive Giancarlo Santi nel suo recente volume “Ego Rosalia La Vergine palermitana tra santità ed impostura”, pubblicato dalla Editrice La Zisa di Palermo (443 pp., euro 25,90). Il libro, a rigor di logica, avrebbe dovuto essere un saggio agiografico; ma in effetti l’Autore ne ha fatto un romanzo, costruito sulla falsariga di un thrilling poliziesco, di alta levatura. Per l’occasione ha raccolto dati noti e inediti da fonti storielle, bibliografiche e da antiche testimonianze manoscritte. Il tutto condito con sagacia e intelligenza, non che con una prosa fluida e accattivante. Sta di fatto che il lettore che iniziasse a leggere il libro non se ne può staccare fino all’ultima pagina (che è la 443 esima! ). Apprendiamo in esso che la disputa fra i due fronti religiosi si è protratta per questi ultimi quattrocento anni, fra vittorie e sconfitte da una parte e dall’altra; cioè fin quando (1977) monsignor Paolo Collura, un alto prelato palermitano, basandosi su rigorose ricerche compiute da specialisti, ha posto fine alla querelle emanando editti verbali e scritti, che bollano come pia impostura l’iscrizione, attribuendola alla furberia dei gesuiti del tempo. Salvatore Arcidiacono (La Sicilia, 6 dicembre 2010) (ego rosalia)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Teatro: Il mistero del calzino bucato

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Roma dal 14 dicembre 2010 al 2 gennaio 2011 Teatro de’ Servi – Via del Mortaro, 22 (Via del Tritone)  Il mistero del calzino bucato scritto e diretto da Marco Zadra con Marco Zadra e Marco Morandi Antonella Salerno, Giorgia Guerra, Claudia Clerici, Alessandro Frittella,  Tiko Rossi Vairo e al pianoforte Fabrizio Siciliano  Il Mistero del Calzino bucato ormai è considerato un vero e proprio “cult” della comicità a Roma. Dopo anni di repliche grazie a un testo di volta in volta aggiornato Marco Zadra, ecco che arriva una nuova versione esplosiva. Dopo il successo del Teatro Sette (record di incassi) ed il fortunato incontro con Gigi Proietti che ha voluto questo spettacolo per inaugurare la sala ”Ridotto del Brancaccio” nel 2003 con due mesi di repliche, la commedia arriva al Teatro Dè Servi.  Siamo in Inghilterra, fuori piove ed una nebbia malefica avvolge la mente dell’Ispettore Pendleton, quando si trova a dover risolvere uno dei casi più complicati della sua lunga carriera di segugio presso Scotland Yard. Il 25 Dicembre viene ucciso in circostanze misteriose Lord Timothy Pinkerton, uno degli uomini più ricchi di Londra. Unico indizio un sinistro calzino destro bucato in corrispondenza del ditone. I sospetti cadono sui nipoti di Lord Pinkerton, destinati ad ereditare l’immensa fortuna dello zio, ed inizia così una serie di delitti e colpi di scena che contribuiranno a rendere ancor più misteriosa l’atmosfera di quello che ancora oggi viene considerato il più classico dei gialli. Ambientato in una tipica casa inglese abitata da personaggi strani: l’immancabile maggiordomo, una cameriera non proprio inglese, un pianista cieco, una vecchia zia rimbambita, dei nipoti avidi e soprattutto un feroce quanto insospettabile assassino destinato, prima o poi, a finire nella trappola tesagli da Scotland Yard ! …situazioni  Esibizioni canore … balli improbabili … acrobazie … inseguimenti … sparatorie … risse da saloon esilaranti … gag a ripetizione e tanta suspence sono gli ingredienti di una commedia divertente per un pubblico di tutte le età.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Pollicino

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Chiasso domenica 19 dicembre al Cinema Teatro, alle ore 16, Pollicino, una produzione dell’Accademia Perduta della Romagna e del Teatro Stabile d’Arte Contemporanea di Ravenna. In scena l’attore Claudio Casadio, diretto da Gianni Bissaca.  Il testo di Marcello Chiarenza, ispirato alle versioni della fiaba dei fratelli Grimm e di Perrault, offre al pubblico dei bambini un’occasione per confrontarsi con il sentimento della paura. La storia di Pollicino è, infatti, una “fiaba scura”.“Come fate a dormire? Sarà la paura, ma io non ci riesco”, dice Pollicino ai fratelli maggiori. Il protagonista della vicenda è piccolo, il più piccolo, ma la sua paura non lo annichilisce. Ciò che, al contrario, lo rende vincitore  di fronte alle avversità è la curiosità ed il suo coraggioso desiderio di conoscere la realtà, anche nei suoi aspetti più crudeli. E’ la curiosità che spinge Pollicino a vigilare su quanto dicono e fanno i genitori ed egli è in grado di avvertire con tempestività il pericolo e di attrezzarsi per farvi fronte. Dalla casa del padre a quella dell’Orco, attraverso il bosco si avvia al mondo, verso altri boschi ed altre case… Pollicino non fa ritorno a casa sua e non si perde: il suo viaggio continua. In compagnia dei fratelli. La presenza dei fratelli è calda, nel buio e nel freddo della notte. Anche nei momenti drammatici c’è qualcuno con cui giocare, con cui litigare, con cui affrontare l’ignoto. Lo spettacolo viene agito da un attore-narratore che vive e racconta, al tempo stesso, la vicenda, evocandola e rapportandosi, a volte direttamente, al pubblico. La narrazione ed il rapporto con i piccoli spettatori sono spesso ironici, sorridenti, comici, a tratti di stile popolaresco, con frequenti parentesi dialettali in un dialogo scanzonato dalle cadenze romagnole. Gli oggetti di scena e la scrittura dello spazio offrono un esempio di “teatro di narrazione con oggetti”  assai originale ed interessante, caratteristico della riuscitissima, ed ormai storica, collaborazione fra Claudio Casadio e Marcello Chiarenza. Un tavolo da vecchia cucina, sul quale si anima un bosco, un interno di casa, un camino…gli oggetti di Chiarenza animano di volta in volta la scena: ecco comparire gli uccelli del bosco, ecco la casa dell’orco evocata da una lampada oscillante, ecco la neve scendere magicamente a ricoprire un grande albero su cui Pollicino è salito. Le noci diventano ora i sassolini per indicare la via, ora i fratelli al seguito dell’eroe…Il cranio di bue diventa l’orco, l’albero diventa scopa…  CHF 5.- per nucleo famigliare (se residenti a Chiasso) o 5.- CHF a persona se non residenti (pollicino)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Geneticamente Chic”

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Roma Via Georges Sorel Kollatino Underground coreografia per due danzatori ideazione-coreografia: Fabio Ciccalè con la collaborazione di Sara Simeoni con: Sara Simeoni, Fabio Ciccalè musiche originali: Da.Mood costumi: Mariella Visalli aiuto costumi: Daniela Petumia luci: Danila Blasi visual: Nikky  I danzatori attraversano varie tipologie comportamentali: dalla dimensione paradisiaca alla dimensione  giocosa, dalla violenza all’aggressività. Vivono le ansie della vita contemporanea che inevitabilmente trascina nel vortice affannoso dell’apparire, del sembrare, del competere, del vincere, dimenticando di essere naturalmente geneticamente chic senza bisogno di orpelli, additivi, trucchi.
Può la genetica essere portatrice di eleganza? Può il dna essere chic? Sebbene la genetica giochi un ruolo importante nel determinare l’aspetto ed il comportamento dell’individuo, è la sua interazione con l’ambiente a determinarne l’aspetto complessivo. Il bisogno estremo di essere accettati socialmente e quindi il più possibile simili esteticamente al nostro gruppo di appartenenza, ci fa dimenticare che l’espressione di un viso e la sua morfologia riflettono la sua vera bellezza e seduzione, e che la bellezza non è un fatto assoluto, ma legato al proprio ambiente storico-sociale.  Ed alla fine il triste risultato è che senza la nostra unicità anche noi, e non solo  il Principe, non ci riconosciamo più. Posto unico 10 euro (ciccalè)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Impegni ministro Brunetta

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Roma 9/12/2010 ORE   14,00 Palazzo Vidoni – Sala Carlo V – Corso Vittorio Emanuele, 116 Il Ministro Renato Brunetta e il Presidente della Regione Basilicata Vito De Filippo firmano il Protocollo d’intesa per la realizzazione di un programma di innovazione per l’azione amministrativa.
ORE   15,00   Palazzo Vidoni – Sala Tarantelli – Corso Vittorio Emanuele, 116 Il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta, il Presidente di Transparency Italia Maria Teresa Brassiolo e l’Amministratore delegato di Siemens Industry Giuliano Busetto presentano il progetto “Procurement Sostenibile – Proteggere il mercato verde dalla corruzione e dalla frode”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo casello di Godega

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

10 dicembre, aprirà al traffico il nuovo casello di Godega di Sant’Urbano, ultimo tassello del Sistema A28. L’appuntamento è fissato per le ore 11,00 al nuovo casello. Autovie Venete ha ritenuto, in questa occasione, di riunire tutti i protagonisti (maestranze in primis) per ringraziarli dell’impegno profuso nella realizzazione di un’infrastruttura complessa, il cui iter è stato particolarmente sofferto. Nell’occasione, sarà anche scoperta una targa dedicata a una giovane vittima di un incidente stradale, Manuela Dan, il cui padre ha fondato un’associazione finalizzata a diffondere la cultura della prevenzione e della sicurezza. All’incontro parteciperanno, oltre al presidente di Autovie Venete Emilio Terpin, il presidente dell’Anas Pietro Ciucci, e i vertici delle regioni Friuli Venezia Giulia e Veneto. In allegato la piantina con il percorso per raggiungerlo.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Governo: Per un esecutivo più forte

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

“Al presidente Berlusconi chiediamo una compagine di governo più forte che sia capace di aggredire la crisi e che sappia rispondere anche a queste sollecitazioni che vengono dall’Europa”. Lo dichiara il ministro per le politiche comunitarie Andrea Ronchi intervistato nel corso del programma Focus Economia di Radio 24. Ronchi, in quanto dimissionario non parteciperà al Consiglio Europeo di venerdì sul sistema di brevetti e ha spiegato: “Io mi sono dimesso non per distruggere ma per costruire. Mi auguro – ha proseguito Ronchi – che il Presidente del Consiglio possa recepire questa richiesta e non la domanda di nuove poltrone”  Sull’ipotesi di riforma del sistema dei brevetti europei che prevede l’utilizzo di tre sole lingue inglese, francese o tedesco, Ronchi ha sostenuto :”Ciò che sta accadendo è inaccettabile, gravissimo, contrario ai principi del mercato unico europeo ed irresponsabile” e ha sottolineato come il sistema trilingue penalizzi fortemente le piccole medie imprese italiane e come sia contrario agli interessi della nostra economia. “La decisione di fare ricorso al meccanismo di cooperazione rafforzata, e aggirare così il veto posto da Italia e Spagna, – ha aggiunto il ministro – è un vulnus fortissimo alla stessa Unione Europea”. Secondo Ronchi “l’adozione del trilinguismo significherebbe di fatto formalizzare due tipi di Europa”. “Noi abbiamo proposto una mediazione per raggiungere un compromesso che venisse accettato all’unanimità ma oggi vediamo che i nostri sforzi rischiano di essere respinti”. “L’Italia non può assolutamente tollerare una simile iniziativa e la battaglia non si fermerà” . “Su questo – ha sottolineato il ministro dimissionario – il paese è coeso e unito e la posizione del Governo è sostenuta anche da Confindustria e sindacati. La cosa che mi addolora di più è vedere che in un momento di crisi si portano avanti iniziative deleterie e penalizzanti. Oggi servirebbero invece azioni che incentivino e sostengano le imprese. Colpire le imprese – ha concluso Ronchi – è una colpa politica enorme e sono convinto che la nostra posizione sia quella giusta”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I radicali incontrano Bersani e Berlusconi

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

In una riunione Radicale ieri sera, in collegamento tra l’altro con Emma Bonino e Niccolò Figà Talamanca ( a New York per l’Assemblea Generale dell’ONU), con Elisabetta Zamparutti e Marco Perduca (a Accra per il rilancio africano della Moratoria sulla pena di morte) Marco Pannella ha informato i presenti che: “dopo l’incontro con Pierluigi Bersani e Maurizio Migliavacca, ne ho avuto un altro, lungo e importante con Silvio Berlusconi, Gianni Letta, Angelino Alfano; non tanto in vista del 14 dicembre, ma delle situazioni che ne potranno e dovranno scaturire”. “Per noi Radicali occorre, infatti – ha proseguito Pannella – rendere al paese, alla Repubblica, Democrazia e Stato di Diritto; non solo di fatto, ormai aboliti, distrutti, dal sessantennio partitocratico italiano. Per questo obiettivo non sono nemmeno decentemente proponibili logore e screditate ammucchiate dette e riproposte come “unità nazionali”. Occorrono invece unità alternative democratiche, federaliste europee, euro-mediterranee, euro-africane e euro- mediorientali, per opporre allo sfascio e al fascio in atto una effettiva sovranità dei Diritti Umani, civili; prescritti dalla legalità internazionale e dalle giurisdizioni –spesso purtroppo neglette- in cui è articolata, e che occorre urgentemente animare e rafforzare in tutto il  mondo contemporaneo, ancora in gran parte oppresso e fuorilegge”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanità Toscana: Fazio ha sbagliato

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

“Non esiste il dogma dell’infallibilità dei Ministri, e oggi mi sento serenamente di dire che il Ministro Fazio ha sbagliato. La sanità in Toscana non è un modello di efficienza e se avesse chiesto notizie al suo partito e non solo a Rossi avrebbe saputo della voragine che si è verificata nei conti di Massa e magari anche che il trasferimento tra il Santa Chiara e Cisanello è una sorta di tela di Penelope con spostamenti avanti e indietro con sprechi e polemiche.” Dichiara Giovanni Donzelli, dirigente nazionale del PDL e consigliere regionale in Toscana a commento della visita di Fazio al nuovo Pronto Soccorso di Pisa. Durante la visita Fazio ha dichiarato che la Toscana è “una regione che e’ da molti anni un modello di sanita’ efficiente per il nostro Paese e non solo”. ” Nei conti della ASL di Massa – risponde Donzelli a Fazio- è stato trovato un buco nel bilancio tale da spingere anche la Regione Toscana, oltre la procura, ad aprire una commissione di inchiesta. Ancora non sappiamo le dimensione del debito, ma si parla di cifre che superano le centinaia di milioni di euro. Proprio nelle ultime ore a Pisa è scoppiata la polemica della creazione di un terzo Reparto di Psichiatria proprio al Santa Chiara che dovrebbe essere in via di smantellamento. Sempre nelle ultime ore è emerso che Rossi è stato sentito dalla Procura anche per la vicenda che riguarda la Menarini e per gli eventuali controlli di competenza della Regione sul prezzo dei farmaci. Rossi e il PD Toscano, che per anni hanno fatto credere che la sanità toscana fosse un esempio di efficienza e trasparenza, sono da settimane in imbarazzo e in seria difficoltà politica per l’emergere della realtà e per le evidenti responsabilità politiche di Rossi che nel precedente mandato ha ricoperto proprio il ruolo di Assessore alla Salute. Dispiace che, mentre i vertici nazionali del PD sono rimasti in silenzio, l’unico supporto politico a Rossi e l’unica difesa del sistema toscano sia arrivata dal Ministro Fazio. Ci auguriamo che il Governo prosegua nel proprio compito e di avere quindi l’occasione e il tempo per spiegare a Fazio come funziona veramente la Sanità toscana. Se non avessimo il tempo e dovessimo precipitare in campagna elettorale chiederemo a Fazio di chiedere a Rossi i voti in Toscana per il centrodestra.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alla Ricerca di Peter Pan

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Torino 11 dicembre ore 18 Libreria Belgravia – Paolo Guilsano e Chiara Nejrotti presentano il loro libro Alla Ricerca di Peter Pan (Cantagalli 2010 – pp. 168 – euro 14,50). Chi almeno una volta non ha incontrato nei suoi sogni il ragazzino che non voleva crescere mai e chi non ha mai desiderato di volar via con lui?  150 dopo la nascita del suo creatore, Peter Pan continua a far sentire la sua voce e a rappresentare quel desiderio di fuga dalle responsabilità che caratterizza il nostro tempo.  Paolo Gulisano e Chiara Nejrotti ci accompagnano per mano alla scoperta dei luoghi che hanno acceso la fantasia di James Matthew Barrie, per conoscere da vicino uno dei personaggi più celebri della letteratura mondiale e capire in che modo i giardini di Kensington siano, non solo l’accesso a un mondo di fantasia, ma una porta aperta sui segreti del nostro cuore.  Da Walt Disney e Spielberg a Bennato, Peter Pan ha ispirato film, musical, cartoni animati, fumetti e lavori discografici. In qualche modo ha segnato anche la letteratura fantastica del ‘900, regalando a Tolkien uno spunto per creare le sue celebri atmosfere.  Ma non si tratta di una semplice fiaba per bambini. Vi sono custoditi i motivi della letteratura universale. C’è Pan il fauno, la figura al confine tra il mondo umano e il mondo fantastico, il traghettatore verso altri mondi. C’è la giovane fanciulla, non più bambina, non ancora donna, che mette in scena il femminile opposto al maschile. E poi c’è l’archetipo dell’isola, il paradiso perduto sottratto allo scorrere del tempo, raggiungibile solo in volo: solo l’artista-bambino capace di guardare Oltre può accedere all’immaginario e portare con sé chi è disposto a seguirlo. Non è un idillio ma un viaggio nell’ignoto, verso un luogo misterioso e selvaggio in cui si può anche incontrare il pericolo ed essere costretti ad affrontare prove durissime. Dietro il mito di Peter Pan e della sua condizione di apparente spensieratezza in un eterno presente si nascondono ancora tanti simboli e segreti, primo fra tutti quelli dell’animo di chi lo ha inventato. Questo libro è dedicato al bambino in ognuno di noi, che ancora cerca instancabile la sua Isola-che-non-c’è inseguendo i suoi pensieri felici, con la speranza di potere un giorno tornare a volare.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Appello: No alla fiducia a Berlusconi

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Con il voto di fiducia fra 5 giorni e Berlusconi che sta facendo fuoco e fiamme per tenersi il suo incarico e l’immunità dai processi, abbiamo finalmente la possibilità di mettere fine per sempre a un’era di malgoverno. Berlusconi le sta provando tutte per vincere questo voto, ma anche se lo perderà ha un piano B: con i numeri dalla sua parte in Senato, utilizzerà la sua pressante influenza per tornare a capo di una nuova coalizione. Dobbiamo far sì che Fini e i gruppi parlamentari dell’opposizione stronchino sin da ora questa possibilità, e dicano chiaramente a Berlusconi e al Parlamento tutto che non daranno mai più la fiducia a una coalizione di cui lui faccia parte. Inviamo un messaggio istantaneo con un solo click al partito di Fini e a tutti i Presidenti dei gruppi parlamentari per dire loro che gli italiani ne hanno avuto abbastanza e che i giorni del malgoverno di Berlusconi sono finiti una volta per tutte. I prossimi 5 giorni sono fondamentali: inondiamoli con 50.000 messaggi per dimostrare che gli italiani non danno più la fiducia a Berlusconi. Clicca sotto e inoltra questa e-mail ai tuoi amici e alla tua famiglia: http://www.avaaz.org/it/no_fiducia_governo_berlusconi/?vl Se la Camera voterà è molto probabile che Berlusconi perderà la fiducia, ma sappiamo che sta cercando di chiudere accordi e che combatterà con le unghie e con i denti per rimanere al potere. I nostri parlamentari, inclusi i membri del nuovo partito FLI di Fini, dovranno rimanere impassibili di fronte alle sue pressioni, e votare finalmente la sfiducia e farlo uscire per sempre di scena nel caso partissero le negoziazioni per un nuovo governo. Dopo 7 anni Berlusconi ha disatteso le sue promesse elettorali e esasperato il nostro paese con una serie di scandali, infiltrazioni mafiose e interferenze giudiziarie. E’ tempo di voltare pagina, presentargli il conto del suo malgoverno e degli episodi di corruzione e dare inizio a una nuova leadership che possa portare avanti le riforme urgenti per rafforzare la nostra democrazia. (Avaaz.org)
Avaaz.org è un’organizzazione no-profit e indipendente con 5,5 milioni di membri di tutto il mondo, che lavora con campagne di sensibilizzazione in modo che le opinioni e i valori dei popoli del mondo abbiano un impatto sulle decisioni globali. (Avaaz significa “voce” in molte lingue.) Avaaz non riceve fondi da governi o aziende ed è composta da un team internazionale di persone sparse tra Londra, Rio de Janeiro, New York, Parigi, Washington e Ginevra. +1 888 922 8229

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda assessori Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Roma 9/12/2010  Ore 16-20: Aula Giulio Cesare, Campidoglio Seduta Assemblea Capitolina
Vicesindaco CUTRUFO Ore 18: Via di Propaganda 1 Il vicesindaco, Mauro CUTRUFO, partecipa all’inaugurazione del Museo Missionario di Propaganda Fide.
Assessore DE LILLO Ore 10: l’assessore De Lillo effettuerà un sopralluogo alla stazione Cornelia della metropolitana dove verrà effettuata un’operazione coordinata di riqualificazione a cui parteciperanno Ama, Servizio Giardini, Acea, XII Dipartimento, Polizia Municipale. Parteciperà il presidente del XVIII Municipio Daniele Giannini.
Assessore MARSILIO Ore 15: Fondazione Igino Betti, via Paraguay 5 L’assessore alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù, Laura MARSILIO, partecipa alla cerimonia di consegna di 5 borse di studio finanziate dalla Fondazione ad altrettanti studenti romani.
Ore 17.30: Libreria Notebook – Auditorium Parco della Musica, viale De Coubertin 30 L’assessore alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù, Laura MARSILIO, interviene alla presentazione del libro di Massimo CANU “Legami dolenti – Storie vere di tossicodipendenza”. Tra i presenti, Francesco ANTONELLI, presidente dell’Istituzione Biblioteche di Roma Capitale.
Ore 19: Museo della Centrale Montemartini, via Ostiense 106L’assessore alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù, Laura MARSILIO, presenta “Adrenalina 1.2. L’arte emerge in nuove direzioni”, il concorso d’arte rivolto ai giovani talenti. Negli spazi del Museo verrà contestualmente inaugurata la mostra delle opere selezionate. Durante l’evento è prevista la rappresentazione multimediale Synchropath ideata e realizzata dal vivo dal gruppo Schnitt. Presenti, Umberto BROCCOLI, sovraintendente ai Beni Culturali e Federico MOLLICONE, presidente della Commissione Cultura di Roma Capitale.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »