Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Un italiano su quattro rinuncia all’albero

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2010

Un italiano su quattro rinuncerà all’albero di Natale. Le vendite degli abeti fanno registrare un calo del 27% rispetto allo stesso fine settimana del 2009, a causa dell’aumento dei prezzi del 12%. Tiene il presepe con una flessione dello 2,5%.  La stima è stata effettuata da KRLS Network of Business Ethics, per conto del magazine “Contribuenti.it”, che ha effettuato l’indagine in 10 città campione, nei luoghi simboli del Natale, come piazza Navona a Roma, piazza Duomo a Milano e via S. Gregorio Armeno a Napoli.  Le rilevazioni sono state compiute su statuine del presepe, alberi di Natale e tutti gli altri oggetti che adornano le case degli italiani in occasione delle festività.
“Durante l’ultimo fine settimana, abbiamo registrato un grande afflusso nei mercatini rionali e nei centri commerciali – spiega Vittorio Carlomagno presidente dell’Associazi one Contribuenti Italiani – ma un calo generalizzato degli acquisti del 19,5%, con punte del 27% per l’albero di Natale e per gli addobbi natalizi. Il dato deve far seriamente riflettere sulle misure da prendere per rilanciare i consumi”.  I prezzi degli alberi di Natale e dei presepi sono aumentati rispetto allo scorso anno mediamente del 12% con punte record a Napoli del 19%, dove le statuine del presepe, raffiguranti i ministri Gelmini e Brunetta, vengono vendute anche 250 euro cadauna.  “Per risparmiare bisogna solo stare attenti – continua Carlomagno – Si possono acquistare ottimi prodotti natalizi cinesi nei mercatini comunali dove tutti i prodotti sono controllati dalla polizia municipale L’importante è conservare sempre lo scontrino fiscale per far valere la garanzia o per cambiare il prodotto”.
In attesa che il mercato calmiererà da solo i prezzi, il presidente di Contribuenti.it distribuirà oggi ad Agnone (IS) nel corso della celebre manifestazione “Ndoccie” il “semaforo verde” a tutte le categorie di esercenti che anticiperanno al 15 dicembre i saldi di Natale, introducendo sconti di almeno il 30%. (Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: