Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 20 dicembre 2010

Christmas party al Micca club

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Roma 25 dicembre, (Porta Maggiore) Micca Club-via Pietro Micca 7/a Sabato la Notte di Natale, per il Micca Club è anche La Notte del Giaguaro e come ogni sabato la notte più calda della capitale! Si inizia dalle ore 22 con le selezioni Easy Listening e chicche Bon ChicBon Genre di dj DandywOlly e si corre in pista con dj Alessandro Casella, solo dischi originali dagli anni ’50 ai ’60 tutti da ballare. E per continuare a festeggiare le feste natalizie con gli amici, domenica 26 dalle ore 19, l’appuntamento è con l’aperitivo e le migliori selezioni musicali dei dj Lino & Nicola. Due serate ad ingresso gratuito per un Natale con gli amici al Micca Club.
Alessandro Casella. Direttore artistico del Micca Club, produttore, dj e creativo Alessandro vive quotidianamente la sua esperienza artistica e di ricerca. Una ricerca che parte dai rarissimi 45 giri ed arriva ai film minori della cinematografia italiana nonché alla ricerca di auto e moto d’epoca. Impegnato dal 2005 nella direzione artistica del Micca Club al suo interno è riuscito a realizzare una radio online/fm, una etichetta discografica, un magazine e una programmazione artistica coraggiosa ma di grande successo. Ha realizzato in Italia per la prima volta il Burlesque Festival, oltre a riuscitissimi Festival internazionali di musica anni sessanta, Festival Jazz di colonne sonore e vari altri eventi di successo.
Domenica 26 Dicembre 2010 – ore 19 – free entry Christmas Party  Dj set : Lino e Nicola (Fish’n’Chips) Aperitivo drink e buffet dalle 19 alle 22 Djset fino alle 1.00. Un’eclettica escursione nel panorama musicale sotterraneo dagli anni ’60 fino agli ultimi trend della scena Indie, che si imbatte nelle più oscure band della nuova cornice londinese, nella imprescindibile tradizione pop britannica e negli anti eroi della No New York. Lino e Nicola sono noti come i dj di Fish’n’Chips, serata di culto a Roma per gli amanti del genere. http://www.myspace.com/fishnchipsvenue http://www.miccaclub.com

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Maltempo a Firenze

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Dopo tre giorni dai venti centimetri di  neve che hanno bloccato Firenze, la Toscana e relative strade di attraversamento, il rimpallo di responsabilita’ e l’assunzione delle stesse, sono all’ordine del giorno. Fra un po’ di giorni non se ne parlera’ piu’, il Natale e le feste, che rendono tutti piu’ buoni e disattenti a cio’ che accade intorno, svolgeranno un ottimo servizio soporifero. E quindi alla prossima nevicata, alluvione, incidente, etc. Pessimisti? No, semplicemente abituati ad avere a che fare con i gestori dei servizi e le autorita’ locali: tranne rare eccezioni, tutti declamatori ma che, alla sostanza per i danneggiati, non portano mai niente. A partire dal presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che sicuramente e’ sincero quando si mostra arrabbiato e con intenzioni bellicose nei confronti di Anas, Autostrade e Treniatalia, ma perche’ dice che vuole fare una class action contro queste aziende, quando una simile azione giudiziaria non e’ proceduralmente possibile? Forse perche’ nel tritacarne del linguaggio esasperato e sempre estremo della politica, dire un semplice “ti denuncio” non ha piu’ la forza di una volta e quindi ecco la parola magica che dovrebbe fare piu’ paura “class action”, poco importa se invocata a sproposito. Un cattivo segnale a nostro avviso, perche’ se il governatore della Toscana sta pensando a questo, vuol dire che non sta pensando a come realmente operare per far risarcire i danneggiati, ma sta solo cercando uno spazio mediatico a suon di battute che lui considera forti. E poi c’e’ il Sindaco di Firenze, Matteo Renzi, che dice e non dice, che si assume la responsabilita’ e che un minuto dopo dice il contrario Insomma, il teatrino della politica che si sta muovendo, come sempre, sulla pelle degli utenti danneggiati dai disservizi. Il consiglio che noi diamo a chiunque sia in grado di dimostrare i danni che ha subito, e’ di non aspettare le indicazioni delle autorita’, delle commissioni, dei tavoli di confronto, etc. molto sara’ solo fumo negli occhi. Quindi: procedere subito con una raccomandata A/R di messa in mora in cui si chiede con dovizia di particolari e numeri il rimborso del danno subito, altrimenti entro 15 giorni li si portera’ davanti alla giustizia civile.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Maltempo: rimborso ai danneggiati

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Adiconsum denuncia da tempo le inefficienze del trasporto ferroviario che, puntualmente, col maltempo si aggravano. Adiconsum si chiede anche come è possibile che in caso di eventi atmosferici previsti e prevedibili, le Istituzioni competenti non facciano nulla per prevenire ed alleviare i disagi dei consumatori, costretti a pernottare al freddo ed al gelo su un’autostrada o su un vagone o ad attendere per ore un treno che non arriva. Secondo Adiconsum, non è più possibile che Trenitalia continui a non pagare le proprie inefficienze ed al contempo pretendere che i consumatori paghino i suoi costi. Mentre nei momenti di maggior bisogno non si presta assistenza ai passeggeri, in caso di ritardi ed in condizioni atmosferiche  normali si continuano a rimborsare i consumatori solo parzialmente con indennità ridicole che vanno dal 25% dell’importo del biglietto per ritardi tra i 60 ed i 119 minuti al 50% dell’importo del biglietto per ritardi pari o superiori a 120 minuti. Giordano chiede l’immediata attivazione della Commissione di conciliazione istituita tra le Associazioni dei consumatori e Trenitalia per la risoluzione dei contenziosi e dei reclami dei passeggeri che hanno subito gli effetti dei disservizi aziendali di questi giorni di maltempo e la convocazione di un tavolo negoziale che determini un risarcimento per i passeggeri oltre che il rimborso pieno del costo del biglietto ferroviario. Il Ministero dei Trasporti deve intervenire per individuare responsabili e responsabilità per il caos e per i disservizi che su autostrade, stazioni e tratte ferroviarie, hanno fatto si che migliaia di consumatori  abbiano subito quella che non può essere che considerata una vergogna per un Paese civile. L’Antitrust fa bene ad intervenire e a multare chi non è intervenuto per evitare ed alleviare i disagi di questi giorni, soprattutto in settori nei quali non vi è concorrenza e le concessionarie operano in regime di monopolio.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gasparri: arrestate gli scalmanati

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Lettera al direttore. Secondo me sbagliano i comici a prendere in giro il senatore Gasparri per i suoi ragionamenti a loro dire di scarsa intelligenza. Questa volta però forse ne hanno il motivo. Il senatore, infatti, col suo sorriso aperto franco intelligente, ha affermato: “Invece delle sciocchezze che vanno dicendo i vari Cascini e Palamara, qui ci vuole un 7 aprile. Mi riferisco a quel giorno del 1978 in cui furono arrestati tanti capi dell’estrema sinistra collusi con il terrorismo”. Ora, a parte l’errore sulla data, c’è anche un errore pratico. Arrestare le persone sospettate? C’è un sistema molto più semplice: l’olio di ricino. La data se la ricorderà l’intelligentissimo? (Elisa Merlo)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

È di scena il Natale nei Teatri di cintura

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Si comincia martedì 21 e mercoledì 22 dicembre (ore 21) al Teatro Tor Bella Monaca con la magia di un capolavoro della commedia partenopea “Natale in casa Cupiello”, per la regia di Lucio Garofalo. Scritta nel 1931, l’opera è l’affresco poetico e rassegnato della famiglia napoletana rappresentata nelle sue cangianti sfaccettature dalla ironia di uno dei massimi esponenti della cultura italiana del Novecento, Eduardo De Filippo. Mentre da martedì 21 a giovedì 23 dicembre (ore 21) il Teatro Biblioteca Quarticciolo diventa palcoscenico per un “Incontro con una cometa”, uno spettacolo di e con Laura De Luca per la regia di Giovanni Antonucci, che ripercorrere la storia della cometa di Halley e delle sue periodiche apparizioni sopra la terra, offrendo l’occasione di una riflessione più generale sul rapporto dell’umanità con il pianeta e con tutto il creato. Il concerto di Natale è invece affidato al Quartetto Urbano, l’ensemble romano formato da Giovanna Marini, Antonella Talamonti, Xavier Rebut, che presenta il 26 dicembre (ore 17) al Teatro Biblioteca Quarticciolo “Un altro modo è possibile”: il viaggio sonoro che percorre l’Italia in una grande partitura, esplorando universi sonori e linguaggi musicali dai mondi contadini alle realtà urbane, dai canti rituali a creazioni originali. Sarà invece Gaspare Nasuto a celebrare il Natale al Teatro Tor Bella Monaca il 26 dicembre (ore 17) portando l’ Arte delle Guarattelle napoletane e tutti gli altri piccoli e grandi segreti del Teatro tradizionale dei burattini napoletani. Considerato tra i grandi interpreti e autori di Pulcinella, Nasuto presenterà “Pulcinella e l’asino del diavolo”, in una miscela esplosiva di tradizione e sperimentazione. Il nuovo anno comincia in musica nei Teatri di Cintura che aprono il 1 gennaio 2010 al Teatro Tor Bella Monaca (ore 18) con il Concerto di Capodanno “Er Lupo Manaro”, un ciclo di sonetti di Giuseppe Gioachino Belli, ognuno dei quali è un’immagine di Roma durante l’Ottocento governata dal Papa Re e vista attraverso gli occhi della gente del popolo. Ognuno crea un racconto, un carattere insieme realistici e ricchi di spirito attraverso la lente della satira feroce e disincantata che rivela l’amaro atteggiamento di Belli nei confronti della vita e della condizione umana. Parole e musiche in un intreccio sapientemente interpretato con arguzia e fantasia da Elio Pandolfi, e accompagnato al pianoforte da Marco Scolastra, che esegue brani di autori italiani contemporanei come Clementi, Rossini, Donizetti. Al Teatro Biblioteca Quarticciolo il nuovo anno si apre con “La cupetta”, un progetto di musica e cibo dedicato ai repertori del Natale tipico dei musici ambulanti e delle orchestrine di novena con al centro la mandola del virtuoso Mimmo Epifani e gli strumenti della tradizione – zampogna, organetto, tamburello. Un vero e proprio viaggio nella memoria musicale, in particolare del centro-sud italiano, che permette di scoprire – attraverso storie, suoni e strumenti musicali – l’affascinante mondo legato alla tradizione del Natale e alle festività di fine d’anno, in scena anche il 2 gennaio a Tor Bella Monaca. Si continua il 4 e 5 dicembre (ore 21) con “Buongiorno contessa”, uno spettacolo su testi di Palazzeschi, Diderot, Prevert, Lerici, Montale, Benni, Dante e De Filippo che Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini presenteranno a Tor Bella Monaca per avventurare gli spettatori in un viaggio attraverso i sentimenti, la natura, la fantasia, la quotidianità.
Ma l’appuntamento più speciale è per il 6 gennaio al Teatro Tor Bella Monaca, tappa preferita della Befana che, anche quest’anno, si presenterà puntuale portando dolci, carbone e tanta magia. Nell’attesa che la simpatica vecchietta faccia capolino, il teatro organizza a partire dalle ore 16.00, un momento di intrattenimento, spettacoli di magia e giocoleria, una grande tombolata con premi, laboratori e animazione per tutte le fasce d’età. Anche al Teatro Biblioteca Quarticciolo (dalle 10 alle 19) il 6 gennaio è festa con “SvettaCivetta. Befana perfetta”, un laboratorio di giochi che accompagnerà il pubblico dei più piccini in un viaggio tra divertimento e magia nella giornata dell’Epifania. SvettaCivetta, da un’idea di Sabina de Tommasi, è un laboratorio per costruire con i bambini (e con tutti quelli che hanno voglia di giocare con le parole) anagrammi, filastrocche, indovinelli, acrostici, tautogrammi, sciarade, e tanto altro, prendendo spunto dalle filastrocche di Rodari e Tognolini, dai libri di Ersilia Zamponi e dalle esperienze di Oulipo/Oplepo. Insieme ai bambini anche le musiche dal vivo di Maurizio Capone BungtBangt, un musicista che costruisce da solo i suoi strumenti con materiali riciclati: la Scialacqua, realizzata con una vecchia canna da pesca e il Chàchà, con coperchi di latta; e ancora bidoni della spazzatura, lattine, vecchie pentole, secchi di metallo di varie grandezze, tubi di plastica e di metallo, utensili da lavoro, bombole del gas, bottiglie, lamine di metallo.
Ed ancora una volta il Teatro diventa campo di calcio con il progetto Diecipartite della storia della Roma, secondo lo stile di scrittura e interpretazione di Giuseppe Manfridi che, con la regia di Stefano Sparapano, portano in scena il racconto di “Roma-Liverpool 1-1 del 30 maggio 1984”, lo spunto per raccontare il punto più alto e contemporaneamente più basso della storia giallorossa è anche lo spunto per parlare di un’epoca, di una Roma, intesa come città, mai tanto ospitale e accogliente, mai così ostile. In scena il 7 gennaio (ore 21) a Tor Bella Monaca e il 9 gennaio (ore 21.) a Quarticciolo.
Si termina il 7 e l’8 gennaio (ore 21) al Teatro Biblioteca Quarticciolo con “Lu Santo jullare Francesc” di Dario Fo per la regia di Giampiero Frondini, che non rappresenterà l’intero testo di Fo, ma i momenti più congeniali al proprio particolare stile di fabulatore, recitando il Francesco nel linguaggio parlato da lui già sperimentato in Mistero Buffo e negli altri fortunati spettacoli di fabulazione. Mentre il Teatro Tor Bella Monaca chiude le feste con Il teatro delle marionette degli Accettella, in scena con “Il gatto con gli stivali” l’ 8 ed il 9 gennaio (ore17).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: collettiva

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Venezia fino al 23/1/2011 Palazzetto Tito, Dorsoduro 2826, Bevilacqua La Masa  Ogni anno la Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia, offre agli artisti che più si sono distinti nella Collettiva Giovani dell’anno precedente, già assegnatari di un contributo in denaro, un’occasione espositiva per presentare l’evoluzione del proprio lavoro. Attraverso questa attività, così come nell’assegnazione degli Atelier, si concretizza l’impegno della BLM nel promuovere la formazione e la crescita dei giovani artisti.  Quest’anno in mostra ci sono le opere di Martino Genchi, Riccardo Giacconi, Laura Lovatel e Federica Menin, Chiaralice Rizzi.
Martino Genchi allestisce nella stanza del camino con materiali di recupero una macchina generatrice di neve, un prototipo dislocato rispetto al luogo a cui sarebbe destinato. Una sfida all’invenzione meccanica che genera eventi interagendo con i fenomeni fisici che, potenzialmente, entrano nello spazio espositivo.
Riccardo Giacconi propone un lavoro costituito da un video, quattro tavole e un testo, pubblicato nel catalogo della mostra, che nasce dai temi e dalle questioni teoriche proposte dalla pubblicazione negli stessi anni dei testi di fantascienza di Isaac Asimov e del libro sulla Resistenza di Beppe Fenoglio,
Laura Lovatel e Federica Menin con Due passi avanti e uno indietro, riflettono sull’osservazione dello spazio nel momento in cui s’interrompe un movimento; il fermarsi ha come conseguenza uno sguardo differente sulle cose e sugli eventi, che da una parte cerca di afferrarne il flusso dall’altra lo libera da ogni operazione, istruzione o determinazione.
Il lavoro di Chiaralice Rizzi, infine, riflette sull’emergere preciso del tempo attraverso l’immagine della montagna e in particolare lo spazio incantato della sua vetta.  Trasformata in una somma di colori che riflettono su se stessi, la montagna al primo sguardo si presenta come un’apparizione nel cielo, irriducibile, immobile, che non si può ignorare ma solo fissare. La mostra è realizzata anche grazie al contributo di Moleskine. (collettiva)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Hudesa Kaganow

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Roma fino al 22/1/2011 Via dei Marsi, 50 HK Studio & Gallery  –  Dal lunedi a venerdi dalle 10 alle 16, sabato dalle 17 alle 20 o su appuntamento. Ingresso libero Pagine di un bloc-notes itinerante che scandiscono il tempo individuale dell’artista. Il tempo rappresentato dall’esperienza di vita quotidiana. Sono quadri su cui sono state annotate emozioni e sensazioni, ricchi di sentimento ma ben radicati nella realtà. Un diario pittorico che non vuole essere una biografia cronologica dell’artista, ma che è la rappresentazione di appunti, schizzi e pensieri che vagano tra presente, passato e futuro. Creati per essere consultati con lo scopo di perfezionare e crescere nella sperimentazione dei materiali, delle tecniche e dei temi, a un certo punto sono stati animati da vita propria. Piccoli, liberi, portatili e autentici, più vicini alla creazione artistica, al gesto istintivo, senza un previo progetto.  Nella nostra contemporaneità facciamo un uso improprio del privato. Anche queste piccole tavole offrono lo spaccato di una vita, ma attraverso la rappresentazione della quotidianità di un’artista che vede il mondo in modo diverso e che trae ispirazione dai suoi momenti intimi affinché altri ci si possano rispecchiare, perché in fondo i sentimenti di euforia, gioia, rabbia o solitudine sono comuni a tutti. (hudesa)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Buon Natale senza e-accezioni

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

E’ Natale, e allora, e forse, essere più buoni, sta a significare che non sono sufficienti i diplomi, né i corsi brevi, per raggiungere quella dimensione che questa festa ci dona.
Quest’Avvento sia finalmente gioia che non smette mai, lo sia fino in fondo, affinchè questa vita che non arretra, consenta a ognuno e ciascuno una laurea assai più ambita, quella della pazienza della speranza. Proviamo veramente a pregare per un Bimbo che nasce e che vorremmo incontrare all’angolo di ogni strada buia, proviamo a essere mussulmani, ebrei, cristiani, scambiamoci reciprocamente i solchi fino a che non ci dividono più. E infine ritroviamoci nel Bimbo che non ha cittadinanze imposte, ma si espande dal principio alla fine per essere davvero “insieme”. (Vincenzo  Andraous Casa del Giovane Pavia) (auguri)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bacco incontra i giovani a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Roma 21 dicembre (dalle 9,30) alla Facoltà di Economia dell’Università degli Studi “Tor Vergata” è dedicato l’appuntamento di “Vino e Giovani”.A confrontarsi con i più giovani nel talk show “Il vino: giovani a confronto su idee e valori” – promosso in collaborazione con Assessorato alle Politiche Agricole e Valorizzazione dei Prodotti Locali della Regione Lazio e Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” – saranno importanti personalità del mondo del vino, dell’università, della politica e della comunicazione: dal preside della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” Michele Bagella al direttore del Master Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali della Facoltà di Economia dell’Università “Tor Vergata” Paola Paniccia, da Adriano Rasi Caldogno, capo Dipartimento Politiche Competitive del Mondo Rurale e della Qualità del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, ad Angela Birindelli, assessore alle Politiche Agricole e Valorizzazione dei Prodotti Locali della Regione Lazio, da Rosa Bianco Finocchiaro, coordinatrice del Programma “Cultura che nutre”, a Omar Calabrese, docente di Semiotica delle Arti Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Siena, al presidente di Enoteca Italiana Claudio Galletti, moderati dal vice-direttore del Tg1 Susanna Petruni. Protagonisti del talk show saranno anche i giovani vincitori dell’edizione n. 2 del concorso di idee “PerBacco” per dare un nuovo volto alla comunicazione del vino, dedicato ai ragazzi tra i 18 e 30 anni di età, promosso da Enoteca Italiana in collaborazione con il Movimento Turismo del Vino, i cui lavori – miglior slogan, immagine, immagine con slogan e spot – saranno svelati proprio in occasione dell’appuntamento di “Vino e Giovani” a Roma. I ragazzi si cimenteranno poi nella degustazione guidata “Alla scoperta del vino”, in collaborazione con l’Agivi-Associazione Giovani Imprenditori Vinicoli Italiani sezione Lazio, e in una degustazione libera dedicata alle etichette del Lazio, promossa con l’Assessorato alle Politiche Agricole e Valorizzazione dei Prodotti Locali della Regione Lazio ed il Movimento Turismo del Vinowww.vinoegiovani.it

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scontri a Roma: quali rimedi?

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

“Altro che infiltrati o Black block, chi ha messo a ferro e fuoco Roma e pianifica incidenti per i prossimi giorni sono i soliti noti che guidano i centri sociali e i collettivi di estrema sinistra della Sapienza. Tutti sanno i nomi e i cognomi. Basterebbe arrestarli per le centinaia di azioni violente commesse negli ultimi anni per evitare incidenti nei prossimi giorni. Gasparri ha detto una cosa di buon senso e democraticissima, chi lo accusa rispolverando il fascismo in realtà soffia sul fuoco pronto a sciacallare su eventuali drammi durante gli incidenti dei prossimi giorni per ottenere vantaggi nella propria carriera politica sulla pelle di ragazzi che si finge di difendere. La sinistra non vuole arrestare i violenti perchè li vuole usare per provare a far cadere il Governo su gli scontri. Sono irresponsabili.” Dichiara con una nota Giovanni Donzelli, portavoce della Giovane Italia e dirigente nazionale del PDL “Tra l’altro da giorni su internet gira un dubbio inquietante. Mi auguro che sia solo una somiglianza, ma è impressionante vedere come il giovane con i riccioli neri fotografato su tutti i giornali nella aggressione al finanziere, assomigli al giovane intervenuto ad Annozero contro il Ministro La Russa. Mi auguro che si faccia presto chiarezza, perchè sarebbe paradossale se la televisione pubblica ospitasse in studio come un eroe chi poche ore prima ha aggredito le forze dell’ordine” Conclude Donzelli

Posted in Diritti/Human rights, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pd: con Vendola divergenze profonde

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

“Stavolta è il PD che dà le carte. Ed è esattamente questo che a Vendola non va giù. Per mesi si è illuso di dettare le regole del gioco. Oggi, con la sua reazione piccata, non ha fatto altro che svelare il proprio nervosismo e dimostrare come la pensa davvero e quanto profonde siano le divergenze tra noi. Vendola vuole un’alleanza solo tra PD, IDV e SEL. Noi no. Vendola pensa che i nostri elettori abbiano dimenticato chi fu a minare la stabilità dei governi Prodi. Noi imputiamo alla sinistra radicale e comunista, di cui il governatore è dagli anni Settanta militante e dirigente, buona parte della responsabilità della fine di quei governi riformisti.  Vendola è ossessionato dalle primarie. Noi le vogliamo per i parlamentari ma ribadiamo che  nello statuto del PD non sono previste quelle per la premiership. Noi con le primarie e un Congresso abbiamo eletto il nostro leader, Bersani. E con Bersani il nostro obiettivo prioritario deve essere quello di evitare il ripetersi dello scenario del ’94, quando, divisi in 3 poli, consegnammo Palazzo Chigi a Berlusconi. Il PD oggi sta finalmente dimostrando di volere essere il catalizzatore di un polo riformista e moderato, un partito in grado di ‘costruire’ la società del futuro senza lasciarsi sedurre dalle sirene del populismo dei partiti personalistici, di destra e di sinistra indistintamente”. Così il senatore del PD, Marco Stradiotto.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riforma universitaria: lettera aperta ai senatori

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

(fonte:Sun – Universitas News Foglio Indipendente on Line, Sede in Bologna, via Titta Ruffo 7 Nino Luciani, Direttore responsabile http://www.universitas.bo.it) On.li Senatori, con il ritorno a voi del DDL in oggetto, mi parrebbe giusto dirvi tre cose:
1) Dire del Papa, circa l’università. Incontrando i giovani universitari romani, per i Vespri il 16 dic. 2010, il papa ha sostenuto il “ruolo insostituibile dell’universita’” di soddisfare “il bisogno di una nuova classe di intellettuali capaci di interpretare le dinamiche sociali e culturali offrendo soluzioni non astratte, ma concrete e realistiche”. Il papa ha concluso con un appello, agli studenti, “alla pazienza e alla costanza, virtù da non confondere con l’apatia”. Il papa non ignorava sicuramente le manifestazioni dei ricercatori e studenti nelle scorse settimane su DDL Gelmini. E voi non le sottovaluterete certamente. Forse, vi interessa anche la lettera di una “casalinga” (in verita’ una prof.ssa di scuola media in pensione, sensibilizzata dai mass media, sui recenti fatti studenteschi), che mi ha scritto (in relazione al Foglio On Line, da me diretto): “L’Universita’ e’ un mondo che non conosco. Mi sono laureata il 26 giugno 1976. Credo di appartenere di piu’ alla categoria delle “casalinghe”, forse con un maggior senso critico.” “Mi domando se anche la Ministra Gelmini non appartenga al mondo delle casalinghe e non abbia capito neppure lei fino in fondo la sua riforma.”.
2) Nel merito di possibili emendamenti al DDL, preso atto che la sua maggiore pericolosita’, per l’universita’ pubblica, sta nel non avere dotazione finanziaria, e che è coerente col blocco del turnover (5-10.000 professori), e con l’abolizione del ruolo dei Ricercatori a tempo indeterminato (26.000 persone), proporre di prendere in considerazione la riforma del sistema finanziario delle università, posto che oggi l’ostacolo maggiore sia la crisi attuale del bilancio statale.
C’e’, poi, la considerazione che l’attuale sistema ha i difetti tipici dei paesi a pianificazione centralizzata, e dunque:
a) la cifra totale da finanziare e’ soggetta alle bizzarrie annuali dei Ministri del Tesoro.
b) fa ricadere sugli studenti bisognosi e meritevoli il mancato sostegno del diritto allo studio, dovendo le universita’ filtrare i fondi statali per salvare, prima, se stesse. Questa e’ invece la nostra proposta di nuovo sistema finanziario:
a) Il finanziamento delle universita’ pubbliche avviene mediante un fondo statale, quantificato in base al costo standard per studente, moltiplicato per il numero degli studenti iscritti.
La quota finanziata e’ determinata dai Ministeri del Tesoro e della Universita’, e comunque non inferiore al 70% del costo totale stimato, ed e’ ripartita tra le universita’ in proporzione agli studenti iscritti.
b) E’ istituito presso il Miur un Fondo per gli studenti bisognosi e meritevoli, ex-art.34 della Costituzione.
b) Le universita’ determinano i contributi studenteschi, per il pareggio del bilancio, per la parte non coperta dal Fondo statale. E’ obbligatorio per le universita’ il pareggio del bilancio ed e’ istituito il controllo della Corte dei Conti sul bilancio preventivo;
c) I finanziamenti privati alle Universita’ sono fiscalmente deducibili dal reddito imponibile;
d) In prima attuazione e’ garantito a ciascun Ateneo un FFO – Fondo di Finanziamento Ordinario, non inferiore all’attuale.
3) Dire cosa ho pensato quando ho seguito il dibattito del Senato, sul DDL via satellite TV, il 29 luglio 2010. Ho provato disappunto per alcuni concetti, risuonati di continuo (da parte di molti), ma non sorretti da adeguata conoscenza dell’universita’, quali: “i professori hanno dilapidato il denaro pubblico, e’ venuto il momento di pagarli in base ai risultati”; “i concorsi universitari sono diventati parentopoli, e questo ha declassato l’universita. Basta con gli scandali”.  Non Vi confuto, perche’ da anni i sindacati combattono contro queste “deviazioni”. Vi contesto, invece, che il DDL li usi strumentalmente contro l’universita’ pubblica…, non per risolverli; e vi faccio i seguenti rilievi:
a) quanto alle proliferazione delle sedi, la Ministra farebbe bene a parlarne con gli enti locali, prima che con noi;
b) quanto alla moltiplicazione dei corsi di laurea, il fatto e’ avvenuto in periodo di sperimentazione, in cui le lauree quinquennali dovevano, per legge, essere spezzate in due (ossia 3+2), e quindi anche ogni insegnamento andava, di norma, spezzato in due; e che le lauree quadriennali (che erano la quasi totalita’), andavano aumentate di un anno, oltre che spezzate in (3+2).
Comunque sia chiaro che questo spezzettamento ha determinato un aumento del carico di docenza e di amministrazione, ma non maggiori oneri per lo Stato. Il maggior carico di docenza e’ andato sui preesistenti docenti di ruolo (con pochissime nuove assunzioni, rispetto agli studenti, divenuti 1.800.000), e prevalentemente sui docenti precari (55.000 persone, tra cui ci sono delle vere menti), ai quali oggi il DDL sputa in faccia (dimenticando che gli studenti rimarranno 1.800.000);
c) quanto a parentopoli, il DDL ne amplifica di fatto le “deviazioni” perche’ esse, divenendo “buie”, saranno senza limiti. Infatti il DDL abolisce il concorso locale tra gli “abilitati alla ricerca”. Invece andava mantenuto il concorso locale, ma con commissioni giudicatrici, scelte per sorteggio (non per votazione). (Nino Luciani)

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Aggressione autisti Atac

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

“Cinque casi negli ultimi dieci giorni non vanno assolutamente sottovalutati. E’ tempo di sbarrare la strada alla violenza perpetrata da bulli e violenti e di rendere prioritaria  la tutela degli utenti e dei lavoratori del trasporto pubblico” – lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale, in merito ai due autisti costretti a deviare la corsa e ad un terzo aggredito con uno spray che si vanno ad aggiungere alle altre due aggressioni verificatesi negli ultimi giorni sul 786 da parte di alcuni ragazzi poco più che maggiorenni e sull’870 che ha visto coinvolto una autista donna. “E’ necessario concludere quanto prima il cronoprogramma per la messa in sicurezza del trasporto pubblico locale predisposto dall’Atac su indicazione dell’assessorato alla Mobilità, dotando gli autobus di cabine antintrusione per il conducente, telecamere sui mezzi più a rischio e pulsanti che consentano di dare l’allarme direttamente alle sale operative delle forze dell’ordine, al fine di tutelare i conducenti spesso vittime di aggressioni. Non bisogna, infatti, agire sulle emergenze, ma sulla prevenzione, prosegue Santori. Verificheremo a che punto è l’obiettivo di arrivare a 252 autobus con cabina antintrusione per il conducente e quanti autobus della flotta, dei 300 previsti, sono stati montati delle telecamere sulle tratte a maggior rischio. Nel frattempo auspichiamo che sia terminato il collaudo dei 409 mezzi del deposito Grottarossa montati con il sistema di rilevamento avm e attrezzati con un pedale di soccorso direttamente collegato con la sala sistema per il pronto intervento. Da troppo si parla invano di sicurezza degli utenti e dei lavoratori del Tpl romano. E’ ora di passare dalle parole ai fatti”.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vendola, il re è nudo

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

“Il copione è sempre lo stesso. Quando qualcuno lo tocca sui suoi punti deboli, Nichi Vendola, anziché rispondere nel merito delle questioni politiche che gli vengono poste, si nasconde dietro il suo campionario di frasi fatte, prosopopea, vittimismo. Sorvoliamo sul ‘godimento fisico nei confronti di Wikileaks’ annunciato dal governatore pugliese dalla Annunziata. Chiudiamo pure un occhio, per carità di patria, sulla scorrettezza intellettuale e dialettica di imputare al PD l’assenza di un’opposizione seria al ddl Gelmini. Sorridiamo amaramente al solo sentire il paragone, del tutto campato in aria, tra le primarie di Prodi e quelle che lui pretende, senza peraltro alcuna motivazione fondata sul piano formale. Ma non nascondiamoci dietro un dito: non appena qualcuno (Enrico Letta) ha detto che il re è nudo (Nichi Vendola), è crollato il castello di carta. E sotto alla narrazione e all’affabulazione sono emerse tutte le contraddizioni che stavano per trascinare il PD nell’abisso”.  Così Francesco Russo, segretario generale di TrecentoSessanta, l’Associazione di Enrico Letta, sul web magazine del think tank lettiano.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Serata in favore della vita

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Roma 21 dicembre p.v. alle ore 21:OO presso la discoteca Heaven a, su iniziativa dell’associazione “Il Capitale Umano” si terrà una serata  evento a sostegno della vita. Lo dice in una nota il Segretario Provinciale della Uil Fpl di Roma Paolo Dominici.  Nel corso della stessa i partecipanti, attraverso il libero versamento di una quota di partecipazione, potranno degustare prodotti della tradizione enogastronomica laziale. L’intero incasso verrà devoluto alla Associazione ONLUS  “Piccoli guerrieri della home in hospital” presso l’Ospedale G.B. Grassi di Ostia.  Il progetto di assistenza presso l’Ospedale G.B. Grassi di Ostia accoglie solo 4 bambini ed è un progetto pilota che va avanti tra innumerevoli difficoltà burocratiche. Noi vorremmo – continua il segretario provinciale della Uil Fpl di Roma – che il progetto potesse essere allargato ad ogni nosocomio di Roma e della provincia e che le Istituzioni si facessero carico dell’assistenza in regime di ricovero  garantendo l’accoglienza nelle strutture sanitarie competenti di questi sfortunati bambini. Questo consentirebbe tra l’altro, il recupero sociale e professionale dei nuclei famigliari che, in questa situazione, sono inevitabilmente posti in una condizione di esclusione dalla vita sociale, lavorativa e professionale.
Parteciperà alla serata il Presidente dell’associazione “Piccoli guerrieri della home in hospital” sig. Valter Mazza che porterà la propria diretta testimonianza, come genitore di uno dei tanti bambini sfortunati. La UIL FPL di Roma parteciperà alla serata attraverso amici ed iscritti, rappresentanti di base e  Segreteria romana. Sarà una occasione, conclude Dominici, per pensare e  riflettere tutti insieme, alle azioni da adottare per creare  un sistema di welfare che non tagli fuori sempre e puntualmente i piu’ deboli. (Paolo Dominici)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tectia Security Solutions

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Helsinki, Finland and Wellesley. Tectia Corporation (HEL: TEC1V), the market maker in real-time security, announced the appointment of ME Solutions, an innovative provider of business technology services, to deploy Tectia information security solutions in Dubai, United Arab Emirates. The agreement authorizes M.E. Solutions to distribute Tectia data security and managed file transfer software as part of its professional technology offering. ME Solutions helps companies to develop quick, agile, and innovative solutions that lower costs, reduce risk, achieve objectives, expand operations, and evolve with ever-changing business requirements, industry trends, and market demand. Mr. Touraj Abbaspour, Chairman and CEO of M.E. Solutions, said that partnering with Tectia is important for the business and its customers. “We are partnering with the leading infrastructure, technology, application and business process providers, agreement or project-based, in order to provide the best integrated technology and business services to our clients. Tectia solutions are a natural fit and will help us to deliver strong solutions to our enterprise clients,” he commented. Mr. Matthew McKenna, Tectia’s Senior VP for Global Sales and Channel Development, said that ME Solutions strengthens the company’s ability to provide best-in-class solutions to customers in a key growth area. “Working closely with our clients, M.E. Solutions enables them to leverage technological innovation and achieve maximum results. We are looking forward to collaborating with their team of experienced IT professionals as they work closely with clients to design, develop and deploy adaptable solutions that address the unique needs of our clients’ business and industry,” he added.
Tectia Corporation, (formerly SSH Communications Security Corp.) is the market maker in real-time security software solutions for modern, networked organizations. We create an invaluable Circle of Trust for our customers and their stakeholdersby securing, automating, managing and sharing confidential information with Tectia solutions in fixed, mobile, and cloud environments. http://www.tectia.com
M.E. Solutions FZ LLC is a business and technology solutions provider, focused on helping clients to improve their business performance in the Middle East and African markets. M.E. Solutions FZ LLC is a reliable, agile, fast, creative technology partner that aims to materialize success for their clients.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Punto a capo di Pat Carra

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Roma 22 dicembre 2010 ore 18.30 inaugurazione, Complesso del Vittoriano Sala Zanardelli Piazza dell’Ara Coeli  La mostra “Punto a capo” di Pat Carra, dal 23 dicembre 2010 al 23 gennaio 2011, vuole far conoscere l’universo di una delle più amate fumettiste italiane attraverso 29 tele che sono ingrandimenti, tutti disegnati e cuciti interamente a mano, dei fumetti su carta originari. Le dimensioni variano da 90×100 cm a 100×260 cm. Anche i tessuti spaziano dal lino al khadi di Gandhi, dal cotone alla canapa, alla iuta. I fumetti di Pat Carra sono quindi volati dalla carta alla tela, hanno preso corpo e volume, sono disegnati a mano, ricamati al dritto e al rovescio, tagliati, cuciti. Pat intreccia sulle tele il lavoro della penna e quello dell’ago, cucendo ironie taglienti su morbidi tessuti. Le vignette e le strisce sono umoristiche, ironiche, satiriche. Parlano di donne e di uomini, di libertà femminile, di conflitti tra i sessi.  La mostra è promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma, realizzata da Comunicare Organizzando di Alessandro Nicosia e a cura di Susanna Boschi, Pat Carra, Anders Lunderskov, Sandro Stefanelli.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Davanti alla legge siamo ancora tutti uguali?

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Firenze 20 dicembre 2010 ore 17.30 sala delle Miniature palazzo Vecchio – interverranno: LEOLUCA ORLANDO, parlamentare, portavoce IdV ETTORE SQUILLACE GRECO, sostituto procuratore, Procura Antimafia Firenze BRUNO TINTI, giornalista, ex magistrato NICOLA ROTONDARO, avvocato, coordinatore cittadino IdV Firenze MARTA GAZZARRI, capogruppo IdV Consiglio Regione Toscana introduce: ALESSANDRO CRESCI, coordinatore provinciale IdV Firenze CINZIA NICCOLAI, coordinatrice cittadina IdV Firenze coordina: CHIARA BRILLI, giornalista. I cittadini sono ancora tutti uguali di fronte alla legge? E’ questo il tema del dibattito pubblico, organizzato da Italia dei Valori Firenze in collaborazione con il gruppo consiliare IdV comunale, provinciale e regionale, che si terrà  lunedì 20 dicembre, alle  ore 17,30 nella sala delle Miniature di Palazzo Vecchio. Interverranno Leoluca Orlando, Ettore Squillace Greco, Bruno Tinti, Nicola Rotondaro e  Marta Gazzarri. Con l’introduzione di  Alessandro Cresci e Cinzia Niccolai e il coordinamento di Chiara Brilli. Italia dei Valori ha dato vita a tre raccolte firme per richiedere altrettanti referendum abrogativi di leggi che disattendono l’art. 3 della Costituzione: il lodo Schifani del 2003, il lodo Alfano del 2008 e alla legge sul legittimo impedimento del 2010. Nell’attesa del pronunciamento della Consulta sulla legittimità di quest’ultima legge (fatto slittare a gennaio 2011), IdV si interroga sul fatto se cittadini siano ancora tutti uguali davanti alla legge: “E’ un tema di primaria importanza – spiega l’iniziative Alessandro Cresci, coordinatore provinciale IdV Firenze – per uno stato di diritto. Il legittimo impedimento non esiste in nessun altro paese europeo se non in Francia e solo per il Presidente della Repubblica, un sistema costituzionale diversissimo dal nostro e per nulla portabile a termine di paragone. Con la forza dei numeri, chi governa definisce e impone regole a proprio beneficio. Una giustizia del sovrano, per il sovrano. Questa e’ democrazia? E’ questa la risposta alla richiesta di una giustizia più efficiente? Sottraendosi ad essa?”

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli italiani e i regali riciclati

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Da una nuova inchiesta di “Contribuenti.it”, il magazine dell’Associazione Contribuenti Italiani, su come si comporteranno i consumatori per i regali natalizi è emerso che gli italiani tendono sempre più a riciclare i regali, passando dal 26% del 2008 al 37% di quest’anno. In pratica 1 italiano su 3. Un aumento considerevole dell’ 11% in due anni. Ma per quale ragione quest’anno si ricicla? Il 36% del campione lo fa per abitudine, il 34% per ristrettezze economiche, il 14% per vendetta, per aver ricevuto lo scorso anno un regalo che si ritiene riciclato, il 10% per svuotare gli armadi ed 6% per non aver avuto il tempo di girare per negozi. I regali vengono riciclati perché non erano adatti (17%), erano un doppione (19%), o semplicemente non erano piaciuti (64%). Insomma, stufi di nascondere il regalo non gradito in sgabuzzino o in fondo al l’armadio, gli italiani, anche quest’anno, hanno pensato di riciclarli. Ecco, secondo l’inchiesta di Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani, la “Top ten 2010” dei regali riciclati:
1) Panettone, pandoro e scatole di cioccolatini
2) Candele e oggetti natalizi
3) Soprammobili
4) Bagnoschiuma e saponette
5) Collanine e braccialetti
6) Borsellini, portafogli e portachiavi
7) Cravatte e collane
8) Foulard e sciarpe
9) Spumante e vini
10) Agende, libri e dvd
“Di fronte al persistere della crisi economica – spiega Vittorio Carlomagno, presidente dell’Associazione Contribuenti Italiani – gli italiani reagiscono sfoderando tutta la creatività italiana, la stessa che in altri momenti ha dato lustro al Made in Italy”. “Bisogna solo stare attenti a non fare brutte figure – conclude Carlomagno – Più volte è capitato che lo stesso oggetto regalato è tornato, dopo vari passaggi, alla stessa persona. Il “riciclatone” (riciclato del riciclato) , deve essere scambiato velocemente se non si vuole regalare un prodotto fuori moda o peggio ancora scaduto” Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Natale per i “figli pendolari”

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Le festività natalizie sono le più sentite dagli italiani perché mirano alla riunione di tanti affetti ed alla condivisione dei più autentici valori di unità familiare. Tuttavia non è sempre così atteso che nel nostro Paese, negli ultimi 30 anni, si sono celebrati circa 2 milioni di separazioni e circa 1.5 milioni di divorzi.  “Il Natale è l’evidenziatore di tante vicende familiari finite male e di tanti bambini e ragazzi che ogni anno, giocoforza, trascorrono il periodo più sentito dell’anno o con l’uno o con l’altro genitore”, dice il presidente nazionale dell’Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani, avv. Gian Ettore Gassani. “Il fenomeno – continua – diventa ancora più emblematico nell’ambito delle cosiddette famiglie allargate (circa 775 mila in Italia) nelle quali, dal 24 dicembre al 6 gennaio, si sparpagliano i figli nati dai primi matrimoni o dalle prime unioni. Ogni anno, per molti figli con la valigia, si presenta quindi il dilemma di dover trascorrere un Natale diverso rispetto a quello degli altri loro coetanei. Negli ultimi 10 anni 1,5 milioni di figli di separati/divorziati ha subito questa sorte. Il dato riguarda anche i figli maggiorenni che, sebbene adulti, vivono l’imbarazzo di dover scegliere con quale dei due genitori trascorrere il Natale. L’AMI rivolge un pensiero affettuoso ai tanti genitori ed ai tanti figli che sistematicamente si separano il 25 dicembre, il giorno in cui tutti i familiari con tutti i congiunti, vorrebbero e dovrebbero stare insieme”.  Il periodo natalizio aumenta la conflittualità: “L’aspetto più preoccupante – continua Gassani – è che dal 23 dicembre al 6 gennaio si registra un picco di denunce penali e ricorsi alla giustizia civile per il mancato rispetto delle statuizioni delle separazioni e dei divorzi. Spesso accade che anche quando ad un genitore ‘spettano’ i figli a Natale o a Capodanno, l’altro si opponga con le più svariate ragioni violando la sentenza del giudice o gli accordi intercorsi. In tale periodo sono quindi ‘prese d’assalto’ le caserme dei carabinieri e i commissariati, gli studi legali, i Tribunali ed i servizi sociali. Il 25 dicembre le forze dell’ordine raccolgono le più svariate segnalazioni da parte dei genitori privati ingiustamente dei loro figli. Ciò che stride è che tale fenomeno è perdurato anche dopo il varo in Italia della legge sull’affidamento condiviso”.  A Natale molti coniugi decidono di lasciarsi: “C’è poi un’altra realtà ancora più significativa. Dopo il mese di agosto, quelli di dicembre e gennaio sono i periodi in cui viene presentato il maggior numero di ricorsi per separazioni e divorzi (circa il 20% del totale di 84 mila separazioni e 54 mila divorzi medi all’anno). La morale è che il Natale, invece di unire le famiglie, è l’occasione per sfasciarle o per metterle in grave crisi. Molte coppie italiane ‘scoppiano’ in prossimità o durante i periodi di vacanza/festa poiché è in questi momenti che emergono tutte le problematiche familiari che, durante il resto dell’anno, grazie al lavoro ed alla risicata convivenza, vengono messe da parte”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »