Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Natività: interrogativo di genere

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Lettera al direttore. Gesù Bambino. Perché non Bambina? Perché l’Incarnazione si è realizzata in un maschio e non in una femmina? Per un ateo la risposta è ovvia: la Bibbia e il cristianesimo sono pura invenzione umana, e poiché tutto è nato in una società patriarcale, maschilista, è naturale che tutto sia volto al maschile. Più difficile la risposta per i credenti, i quali potrebbero chiedersi perché Dio si sarebbe “adattato” ad una società maschilista. La risposta, in realtà,  per quei credenti che ragionano con la propria testa e non con quella altrui, è ugualmente semplice. Nella società ebraica, ancora al tempo di Gesù, nessuno avrebbe dato la benché minima importanza ad una donna, per di più che si aspettava un Messia, lo «unto del Signore » e non la «unta del Signore ».  E’ lo stesso identico motivo che spinse Gesù ad affidare a soli uomini l’incarico di evangelizzare tutte le genti. Il cristianesimo non sarebbe stato possibile. Se l’Incarnazione dovesse avvenire oggi, poiché quelle ragioni non sussistono più, probabilmente l’Angelo annuncerebbe a Maria  la nascita di due gemelli: una femminuccia e un maschietto, o forse, chissà, solo di una bambina, se non altro per rendere giustizia alle donne. Così: “Ecco, tu concepirai nel grembo e darai alla luce una figlia”. (Renato Pierri)

Una Risposta a “Natività: interrogativo di genere”

  1. Aldo Cannavò said

    Gesù è venuto al mondo per riscattare l’uomo dal peccato originale.Non aveva bisogno di nascere in una donna, ma ha scelto Maria come madre.Quindi ha dato alla donna il massimo della dignità,facendola pure corredentrice,poichè ha sofferto nel suo cuore,come madre, le stesse pene che ha sofferto Gesù con la crocefissione.
    La Donna era già stata annunciata da Dio quando ha cacciato Adamo ed Eva dal Paradiso,con la frase rivolta al demonio:” La Donna ti schiaccerà il capo.Nella preghiera dell’Ave Maria, tutti i cristiani la chiamano ” Madre di Dio “in questa frase riconoscono che,per questa prerogativa, è superiore a Gesù. Come vedi non c’è alcun maschilismo nella storia della redenzione. Tieni pure conto che esistono Sante che per i loro scritti sono riconosciute “madri della Chiesa” e nelle Chiese si venerano molte Sante.Quindi devi ammettere da quanto sopra che, mentre la società arcaica dava alla donna un aspetto secondario,già la nostra Religione le dava il massimo della dignità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: