Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 23 dicembre 2010

Manifestazioni giovani: La vera politica ascolta

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

“Giornali al soldo del padrone vengono utilizzati come pericolose macchine da guerra”. E questo il commento di Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia alla lettura del titolo con cui il quotidiano Libero ha aperto ieri il giornale.  “Ancora una volta – dice Maccari – noi abbiamo supplito all’assenza e all’indifferenza di un Governo che invece di stemperare gli animi acuisce i conflitti sociali e, quando non può farlo direttamente perché sarebbe incostituzionale, arma le penne di quei giornalisti che, dimenticando non solo le regole della deontologia professionale, ma non ricordando anche cosa in passato questi atteggiamenti hanno provocato nella società, sparano siluri la cui pericolosità non avrà effetti su di loro, che quando non sono seduti al calduccio dietro una scrivania, camminano scortati e la cui sicurezza grava sulle spalle degli italiani, ma esploderà in piazza tra ragazzi che hanno l’età dei loro figli privilegiati, una pericolosità che le Forze dell’Ordine fronteggiano molte volte a un prezzo altissimo”.  “Noi non vogliamo che una sola parola di solidarietà per le Forze dell’Ordine compaia sulle pagine di quei quotidiani che, come si dice popolarmente ma in maniera molto efficace, “tirano la pietra e nascondono la mano” – continua il Segretario Generale del Coisp – non accettiamo che il nostro lavoro ed i pericoli a cui andiamo incontro, per colpa delle pericolose parole scritte  vengano strumentalizzati e diventino l’occasione per gente incapace, come i rappresentanti dell’esecutivo Berlusconi, per fare facile demagogia”.  “Il nostro plauso – conclude Maccari – va al Capo dello Stato che si è determinato ad incontrare gli studenti che protestavano. E’ questo che deve fare la politica. Ascoltare. Ci rendiamo conto che la metà dei parlamentari non vantano il pedigree politico di Giorgio Napolitano, ma se la loro massima aspirazione è creare conflitti, allora li invitiamo a gestire circhi e arene, luoghi dove uomini-animali si confrontano senza l’utilizzo della ragione ma rispondendo solo all’istinto”

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Woody Allen: my next life

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio “Amici di Alberto Sordi”

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Giuseppe Pisacane si aggiudicato l’ambito premio “Amici di Alberto Sordi”, dalle mani di Amedeo Goria,durante una serata che si è svolta al  Teatro Tordinova , come migliore regia unitamente a di Donatella Cotesta    per l’opera teatrale “Il club dei bla bla isti”, nel quale si esibisce anche come attore, la sua attività primaria. Un onore immenso per il giovane attore che premia la sua lunga gavetta e la sua grande voglia di preparare su solide basi la sua carriera artistica. Un anno con lieto  fine   il bel Giuseppe Pisacane, in attesa di firmare un contratto per un film di levatura internazionale. (Giuseppe Pisacane)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eur-Roma: festa Natale

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Roma 23 dicembre dalle ore 10.00 alle ore 11.00 si terrà presso la scalinata della chiesa dei  SS. Pietro e Paolo una  “festa di Natale a favore di una scuola media nel quartiere dell’EUR”. Oltre agli auguri di Natale, con panettone e succhi di frutta, sarà un’occasione per richiedere alle autorità la creazione di un edifico scolastico per le scuole medie all’interno dell’EUR. Verrà anche consegnata, sotto l’albero di Natale, una “letterona” a Babbo Natale con la speranza che almeno lui riesca a risolvere il problema della mancanza di una scuola media di quartiere. La letterona sarà recapitata al Sindaco di Roma con la speranza che possa poi pervenire a Babbo Natale. All’interno del Municipio XII, l’EUR è l’unico quartiere dove manca una scuola media pubblica, nonostante l’elevato numero di studenti. La presenza di tre classi di medie nella scuola elementare di V.le dell’Elettronica ha creato un grosso disagio con problemi di sovraffollamento, quali 3 turni per la mensa, e la soppressione di una classe, il laboratorio, l’area spettacoli. Nel quartiere, molti palazzi storici di EUR spa (proprietà Ministero del Tesoro per una quota del 90%, e il restante 10% di proprietà del Comune di Roma) risultano essere vuoti.  La richiesta dei genitori al Sindaco di Roma è quella di adibire una struttura, entro il 2011, a scuola media.http://it.groups.yahoo.com/group/ ilmunicipio12/message/5019 (alverpic)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un corso sulla direzione spirituale

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Roma dal 3 al 5 gennaio 2011, dalle 9.30 alle 17.30in via degli Aldobrandeschi 190 l’Istituto Superiore di Scienze Religiose dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum propone, come una presenza viva ed attiva della nostra epoca, un corso per religiose “Verso la pienezza della vita spirituale: la direzione spirituale con il progetto di vita”. Tra i temi che saranno trattati: ascetica e mistica; le virtù spirituali e le virtù umane; premesse e principi del progetto di vita; principi psicologici della crescita spirituale; elaborazione del progetto di vita. L’obiettivo di questo corso, e di tutte le attività dell’Istituto, è quello di creare le condizioni per una vita religiosa completa in ogni sua dimensione: umana, formativa, spirituale e psicologica. http://www.upra.org (corso)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ennio Benedetti riconfermato presidente

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Rinunitasi ad Aquileia, l’assemblea regionale della Confederazione italiana agricoltori (Cia) del Friuli Vg, ha riconfermato l’uscente Ennio Benedetti alla presidenza.  Nel suo discorso ai soci, Benedetti ha puntualmente segnalato le problematiche che investono quotidianamente le imprese agricole e impediscono alle stesse di esprimere tutte le loro potenzialità. Nel mirino di Benedetti, l’Ue,l’eccesso di burocrazia, ma anche la Regione. «Qualcuno si illude di risollevare le sorti dell’agricoltura con il marketing del “tipicamente friulano” – esordisce il presidente della Cia -. Altri, folkloristicamente, riscoprono i mercatini dei tempi andati. Intanto la Regione ha dato il via libera al bilancio 2011 destinando pochi spiccioli allo sviluppo agricolo (che vuol dire innovazione). Quindi niente soldi per il Psr e per favorire l’insediamento dei giovani. In compenso sono garantiti i mezzi finanziari per il “funzionamento” a enti e consorzi, Ersa in primis. Un’altra tegola in testa agli agricoltori – prosegue Benedetti – è la spesa per l’assunzione dei forestali stagionali, fatta gravare interamente sul “capitolo” agricoltura. Ma se si tratta di un intervento a difesa dell’ambiente e l’ambiente è un bene di tutti. Perché allora il costo della sua salvaguardia deve essere caricato interamente sulle spalle degli agricoltori? Il tanto decantato “sportello avanzato“ Agea, presentato come il toccasana per erogare rapidamente i contributi, è lì, da qualche parte, ma è come se non ci fosse – evidenzia Benedetti -. Si potrebbe dire che è fuori stanza. Infine, c’è la vicenda dei nitrati. Dopo avere detto peste e corna degli allevatori che inquinano, salta fuori che non è stata trovata traccia di azoto di origine chimica  nelle falde e nelle acque di superficie. Si scopre poi che l’azoto di origine zootecnica è il meno colpevole dell’inquinamento. A questo punto, chi paga i danni alle imprese zootecniche? È ora di dire “basta!” – conclude Benedetti – insieme alle altre organizzazioni agricole, se ci stanno. Sennò la Cia andrà avanti da sola nella sua battaglia per il sostegno delle aziende e dell’agricoltura “reale”».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Opera Pia Lotteri: Natale solidale

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Alla casa di riposo Opera Pia Lotteri di Torino, il Natale ha il sapore della bellezza e dello spettacolo. Nell’antica struttura di Via Villa Della Regina, proprio dietro la Gran Madre,  monsignor Ernesto Scirpoli, direttore dell’animazione e dei servizi socio-assistenziali ed esperto della Santa Sede in materia di sanità e assistenza, ha dato vita ad un ricco cartellone di eventi per non lasciare soli gli anziani durante il mese di dicembre. L’ultima iniziativa, uno spettacolo musicale animato dal simpatico duo Carmen e Lele, è stato interamente ripreso dalle telecamere delle emittenti Teleregione, VideoNovara e Teleritmo, visibili in Piemonte e nella vicina Lombardia. Protagoniste del pomeriggio televisivo anche due splendide aiutanti di Babbo Natale, Alessia Benevento, già Miss Miluna Piemonte 2010, e Dalila Marchetto, Miss Nomination Prima dell’Anno per il Piemonte e la Valle d’Aosta. La presenza delle ragazze, vestite di rosso e pronte a dispensare doni e merende, è stata particolarmente apprezzata dagli anziani e ha rinsaldato il legame con il concorso Miss Italia,  già altre volte presente nella casa di riposo torinese. I festeggiamenti proseguiranno per tutto il periodo delle feste, per concludersi con l’arrivo del Befana il prossimo 6 gennaio. (foto gruppo, alessia)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pompei: Apertura straordinaria

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Il 25 dicembre e il 1 gennaio i siti archeologici vesuviani saranno regolarmente aperti al pubblico con apertura straordinaria di alcuni settori ed esposizioni didattiche. Il costo del biglietto e gli orari di visita saranno i consueti : 8,30 -17,00 (15,30).
A Pompei, il complesso monumentale delle Terme Suburbane, normalmente visitabile solo su prenotazione on-line, sarà accessibile liberamente. L’edificio posto all’ingresso di Porta Marina e un tempo in posizione panoramica sul mare è famoso per le sue sontuose decorazioni anche a carattere erotico.
Ad Ercolano, sarà possibile godere della vista degli scavi dall’alto della passerella della scarpata Nord, in uno scorcio panoramico alternativo. Sarà, inoltre accessibile, il padiglione della Barca, dove sono esposti oltre all’imbarcazione ritrovata sull’antica spiaggia, anche vari reperti marinari, e le Terme Suburbane.
Oplontis propone, oltre alla visita alla Villa di Poppea, la storia dell’archeologia dell’antica Oplontis attraverso un percorso espositivo- didattico.
L’Antiquarium di Boscoreale presenta, infine, “Un lieto ritorno”, esposizione straordinaria ed in assoluta anteprima dell’affresco di Bacco sacrificante, proveniente da un ambiente della Villa di Asellius, rinvenuta tra il 1903 e il 1904 sulle pendici occidentali della collina della Pisanella, a Boscoreale. L’affresco asportato da una parete della Villa e acquistato dallo Stato venne successivamente trafugato assieme ad altri pannelli. Successivamente grazie all’intervento del Nucleo Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale il dipinto fu ritrovato presso un mercato antiquario di Londra e restituito al Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il dipinto sarà, poi, ricollocato assieme a tutte le pitture provenienti dalla Villa di Aselliusus nel percorso espositivo permanente dell’Antiquarium. Presso l’Antiquarium sarà anche possibile visitare la mostra “ I calchi”, dedicata alle vittime dell’eruzione del 79 d.C. e prorogata fino al 20 febbraio 2011.
Stabia, visita regolare a Villa Arianna e Villa S. Marco

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Certificati medici online

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Prosegue la diffusione del nuovo sistema di trasmissione telematica dei certificati di malattia dei lavoratori pubblici e privati. Secondo gli ultimi dati ufficiali forniti dall’INPS, nell’ultima settimana sono stati trasmessi dai medici oltre 191.000 documenti (con un incremento del 26% rispetto alla settimana precedente), portando così il totale a 2.426.713 certificati. A livello regionale il flusso dei certificati di malattia digitali risulta così distribuito: 890.937 in Lombardia, 338.726 nel Lazio, 200.266 in Veneto, 145.072 in Emilia Romagna, 140.295 in Sicilia, 136.123 in Campania, 89.361 nelle Marche, 70.423 in Piemonte, 66.274 in Puglia, 56.800 in Toscana, 52.803 in Abruzzo, 46.704 in Calabria, 43.555 nella Provincia di Bolzano, 26.790 in Liguria, 25.811 nella Provincia di Trento, 24.449 in Sardegna, 20.959 in Umbria, 17.892 in Basilicata, 15.200 in Friuli Venezia Giulia, 9.828 in Valle d’Aosta e 8.445 in Molise.  Il parallelo tra i certificati di malattia dei lavoratori privati acquisiti dall’INPS nel 2009 in forma cartacea con il numero di certificati inviati telematicamente nel 2010 rende evidente l’effetto positivo della nuova procedura. La quota dei documenti trasmessi online nel 2010 rispetto ai cartacei del 2009 è cresciuta dal 20% di agosto, al 45% di settembre, al 56% di ottobre, al 57% di novembre. Questo andamento positivo si riscontra anche in queste settimane di dicembre, con la quota di certificati inviati online che ha raggiunto l’82% dei certificati inviati in modalità cartacea nello stesso periodo dello scorso anno. Dai dati aggiornati del Ministero dell’Economia e delle Finanze emerge che la media regionale dei medici di famiglia abilitati alla nuova procedura ha raggiunto il 91%. Sono dotati delle credenziali necessarie all’invio dei certificati tutti i medici di famiglia in Emilia Romagna, Toscana, Lombardia, Friuli Venezia Giulia (dove è utilizzata la Carta Nazionale dei Servizi) e in Valle d’Aosta (dove il 100% dei medici è dotato di PIN). La percentuale dei medici abilitati supera il 91% in Veneto, nella Provincia di Bolzano, in Campania, nelle Marche, in Basilicata, in Umbria, in Puglia, in Calabria, in Piemonte, in Molise e in Sardegna. Seguono Abruzzo (89%), Lazio (87%), Sicilia (86%) e la Provincia di Trento (71%). Si conferma il ritardo della Liguria, dove solo il 49% dei medici di famiglia ha ritirato il PIN.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giustizia europea: accolti ricorsi italiani

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, con sentenza del 21.12.10 (sentenza Gaglione e altri), ha accolto 480 ricorsi presentati dal mio studio condannando il Governo italiano a risarcire i ricorrenti del danno patrimoniale e non patrimoniale subito per il tardivo pagamento delle sentenze di condanna per la durata eccessiva dei processi (legge Pinto). Il Governo italiano, in sostanza, dopo essere stato condannato dalla giustizia italiana con migliaia di sentenze nelle cause che il mio studio propone per ottenere il risarcimento dei danni per la durata eccessiva di processi civili o amministrativi, non paga queste sentenze, costringendoci – per cercare di indurlo a pagare, oltre che per ottenere i risarcimenti – a ricorrere a Strasburgo per i danni. Pendono a Strasburgo altri 3.180 miei ulteriori ricorsi analoghi che si può a questo punto ritenere verranno anch’essi accolti. Preciso che non sussiste alcuna prassi né recente né antica della Pubblica Amministrazione (PA) italiana a pagare alcun tipo di sentenze di condanna costringendo i creditori ad agire con pignoramenti che peraltro ostacola in tutte le maniere attraverso una continua produzione di norme ‘antipignoramento’. Pignoramenti del denaro della PA che, peraltro, fui proprio io, dopo un durissimo scontro giudiziario, a realizzare, per la prima volta, solo nel 1992, contro le Prefetture, all’epoca assurdamente competenti in materia di pensioni di invalidità. Competenza che persero e che passò all’INPS proprio in seguito a quella vicenda, con grandi vantaggi per la collettività degli invalidi, ai quali, una volta riconosciute le pensioni, venivano pagate con ritardi sovente decennali.  Pignoramenti però ancor oggi praticamente impossibili nei confronti dei Comuni e comunque difficilissimi nei confronti della PA in generale, che paga sistematicamente con gravi ritardi e difficilmente senza la ‘mediazione’ politico\clientelare di qualcuno: un potere di discriminare che è forse una delle ragioni dei mancati pagamenti spontanei. (Alfonso Luigi Marra)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aiuti al Veneto

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta esprime viva soddisfazione per l’approvazione in Consiglio dei Ministri delle misure contenute  nel decreto Milleproroghe riguardanti la proroga dei termini per i versamenti di tasse e contributi degli alluvionati del Veneto. “Si tratta di un importante risultato maturato anche grazie al lavoro di squadra fatto con i colleghi Giancarlo Galan e Maurizio Sacconi ed è il modo migliore per augurare buone feste ai concittadini del Veneto che tanto hanno sofferto per effetto dei tragici eventi alluvionali del mese scorso”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Seconda proroga mandato rappresentanze militari

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Dichiarazione del deputato radicale Maurizio Turco, cofondatore del partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm) e Luca Marco Comellini , Segretario del Pdm. “Nel silenzio generale è stato inserito nel decreto “milleproroghe” la (seconda) proroga del mandato dei Consigli della rappresentanza militare fino al 30 luglio 2012.  Il mandato cioè di quelli che sono stati capaci di firmare un contratto in bianco; di quelli stanno ricevendo una giusta attenzione da parte delle procure militari e ordinarie fino a quelli che sono stati rinviati a giudizio per aver picchiato selvaggiamente chi aveva denunciato delle evidenti irregolarità.  Questi Consigli erano già stati prorogati lo scorso 4 novembre 2009 con una norma impropriamente inserita nel decreto per il rinnovo delle missioni all’estero che di fatto ha sottratto a tutti i cittadini militari il diritto di eleggere liberamente i propri rappresentanti. Ora ci risiamo e lo avevamo capito dal silenzio dei Cocer dell’Esercito, della Marina,  dell’Aeronautica e della Guardia di Finanza, nonché dalle spericolate difese d’ufficio che il Cocer dei carabinieri ha voluto fare per sostenere che le “coltellate alle spalle” inferte dal Governo alle forze di polizia, contro le quali si sono levate le proteste di tutti i sindacati di polizia, fossero giuste ed eque. Adesso è ora di dire basta! Il decreto milleproroghe serve evidentemente a prorogare le norme di legge la cui scadenza creerebbe dei vuoti normativi. utilizzarlo per pagare prebende e favori senza alcun motivo, per continuare a far gravare sull’intera collettività gli oltre 40 milioni di euro che costa annualmente il “carrozzone” della rappresentanza militare è un atto di grave irresponsabilità che solo un ministro come La Russa può ritenere di poter fare impunemente. Il Ministro La Russa aveva giustificato la precedente proroga con la necessità di avvalersi dei Cocer in carica per portare a termine la riforma della rappresentanza e il riordino delle carriere. Questi provvedimenti normativi sono stati cancellati e quindi quale è la ragione di questa nuova proroga se non quella di continuare a garantirsi complicità? E se invece dovesse essere un atto con il quale si corrisponde ad un ricatto sarebbe anche peggio. Ci appelliamo nuovamente al Presidente Napolitano perché induca il Governo a cancellare questa norma. La nostra incondizionata solidarietà e fiduciosa speranza è nella forza e nella determinazione della “truppa” che nonostante il trattamento economico, umano e politico che ricevono tengono duro continuando ad avere, con noi, fiducia nelle istituzioni e nello Stato”. (On.Maurizio Turco)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma turismo: contributo soggiorno

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

«Il 28 luglio 2010 il Consiglio comunale della città di Roma ha approvato, nel rispetto di quanto previsto dalla Legge n. 122 del  2010, l’introduzione di un contributo di soggiorno sui servizi turistici della città. Il contributo di soggiorno è stato approvato dopo un’ampia concertazione durata diversi mesi, a fine luglio. Niente improvvisazioni quindi, ma una lunga concertazione ed informativa a tutti gli operatori del settore. L’approvazione della Giunta e del Consiglio comunale precedenti rinviavano ad altre concertazioni nelle commissioni turismo e bilancio con all’oggetto il regolamento e quindi adesso, dopo l’approvazione della Giunta di 20 giorni fa e di nuovo delle commissioni Turismo e Bilancio è al vaglio del Consiglio Comunale. Dai 10 euro al giorno previsti, come si ricorderà dalla legge nazionale, come ipotesi massima siamo a uno, due o tre euro, così come concertato con le categorie, anche grazie al lavoro proficuo svolto nelle commissioni competenti. Il Consiglio Comunale sta lavorando per migliorare il provvedimento, con particolare attenzione ai giovani, ai parenti degli infermi in visita a questi nella Capitale, agli studenti e, come già detto, con netta distinzione tra categorie. La legge è una legge dello Stato, mentre il regolamento e la delibera comunale possono essere in futuro, dopo il primo anno di esperienza, come dice il presidente Vannini, ove possibile, migliorate. Le grandi città d’arte Roma, Firenze e Venezia, hanno flussi di turismo talmente ampi da rappresentare il 30% dell’intero incoming italiano; in particolare Roma è visitata da un numero pari alla somma dei visitatori di Firenze e Venezia insieme. Un piccolo contributo per i costi dei servizi alla città ci sembra opportuno».È quanto dichiara il sen. Mauro Cutrufo, Vicesindaco di Roma Capitale.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Increase in November

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Miami, FL – The sales of existing single-family homes in the Miami Metropolitan Statistical Area (MSA) increased 49 percent to 679 compared to November 2009 and 86 percent higher than they were in November 2008 according to the MIAMI Association of REALTORS and the Southeast Florida Multiple Listing Service (SEFMLS).  Sales of condominiums increased 98 percent to 1,039 compared to November 2009 and 237 percent compared to November 2008. The Miami real estate market experienced rising residential sales since August 2008, posting increases for 23 consecutive months.  Statewide sales increased 11 percent to 5,411 for condominiums and decreased 15 percent for single-family homes to 11,900.  Nationally, sales of existing single-family homes, townhomes, condominiums, and co-ops rose 5.6 percent from October but are 27.9 percent below November 2009, according to the National Association of Realtors (NAR). Short sales and foreclosures continue to have an impact on median and average sales prices for both single-family homes and condominiums especially in some areas of the county. In the Miami MSA, the median sales price of single-family homes in November decreased seven percent to $171,500 from a year earlier.  The median sales price of condominiums dropped 29 percent to $105,600. Statewide median sales prices decreased 16 percent to $88,200 for condominiums and five percent to $132,700 for single-family homes. Inventory Levels Continue to Drop
The inventory of residential listings in Miami-Dade County dropped 4.5 percent from 25,415 to 24,278 since December 2009, according to the SEFMLS. Compared to last month, the total inventory of homes dropped .05 percent. Nationally, total housing inventory at the end of November fell four percent from the previous month.
The MIAMI Association of REALTORS was chartered by the National Association of Realtors in 1920 and is celebrating its 90th year of service to Realtors, the buying and selling public, and the communities in South Florida.  Comprised of four organizations, the Residential Association, the Realtors Commercial Alliance, the Broward County Board of Governors, and the International Council, it represents more than 24,000 real estate professionals in all aspects of real estate sales, marketing, and brokerage.  It is the largest local association in the National Association of Realtors, and has partnerships with more than 60 international organizations worldwide.  MIAMI’s official website is http://www.miamire.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: no addizionale ai pensionati

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Sale a 8.000 euro lordi annui la fascia di esenzione totale dal pagamento dell’addizionale comunale sui redditi Irpef prevista a beneficio dei pensionati. La Giunta di Roma Capitale, presieduta dal Sindaco Alemanno ha, infatti, approvato su proposta dell’Assessore al Bilancio e allo Sviluppo economico, Maurizio Leo, la delibera che rende esecutiva una delle agevolazioni contenute nell’accordo sul Welfare siglato il 22 luglio scorso dall’Amministrazione capitolina con le principali organizzazioni sindacali. A partire dal 2011 la ‘no tax area’ per i pensionati passerà così da 7.500 a 8.000 euro, anche nel caso in cui il contribuente dichiari ulteriori redditi da terreni (ma il relativo importo non superi i 185,92 euro) o sia proprietario di  ‘prima casa’ e di eventuali ulteriori pertinenze (garage, cantine etc.).  Si tratta di un intervento ‘perequativo’ che uniforma la soglia di esenzione totale dall’imposta comunale a quella già prevista per i lavoratori dipendenti, e che integra la gamma di interventi  finanziari decisi per le fasce deboli e per i lavoratori in difficoltà utilizzando parte dai 32,7 mln di euro stanziati con l’ultimo bilancio in base all’accordo del marzo 2009.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Azione universitaria vuole incontrare Napolitano

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

“Apprendiamo con una certa sorpresa che il Presidente Napoletano si sia dichiarato favorevole ad incontrare gli studenti che protestano conto la proposta di Riforma dell’Università del Ministro Gelmini, ma, soprattutto, che non abbia pensato di incontrare il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, unico organo di rappresentanza studentesca a livello nazionale, democraticamente eletto”. È quanto dichiara in una nota Mimmo Paternoster, rappresentante nazionale degli studenti eletto nella lista “Studenti per la Libertà – Azione Universitaria” (PdL). “Se si decide di ascoltare solo la minoranza contraria al D.D.L. e non la maggioranza favorevole si commette un grosso errore di valutazione e si contribuisce a far passare un messaggio sbagliato – continua la nota – poiché, se per essere ascoltati si devono mettere a ferro e fuoco le città, nessuno fermerà più tutti coloro che credono di avere qualcosa da dire”. “È bene – conclude la nota – che il Capo dello Stato si relazioni con tutti, poiché non è corretto che in questo Paese ci siano figli e figliastri, sopratutto quando i figliastri sono rappresentanti istituzionali democraticamente eletti dalla maggioranza degli studenti. Chiedo, quindi, al Presidente Napolitano di incontrare il CNSU, l’organo consultivo del Ministero che contiene al suo interno tutte le anime delle rappresentanze studentesche e che è sicuramente lo strumento migliore per ascoltare in una sola volta tutte le istanze degli studenti universitari”  Segue una lettera firmata dai rappresentanti degli studenti e destinata al Capo dello Stato

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consultori e volontariato

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Nei giorni scorsi sono stati notificati e annunciati alcuni ricorsi al Tar contro la delibera della Giunta regionale del Piemonte riguardo la collaborazione più stretta tra associazioni di volontariato, ospedali e consultori per tutelare e favorire la maternità. Il Movimento per la vita italiano apprezza la deliberazione e si costituirà dinanzi al Tar per difenderla.  «Pensiamo» commenta il presidente Carlo Casini «che la vicenda piemontese sia l’occasione per costruire finalmente in tutto il Paese una corretta visione del ruolo del consultorio familiare, che non è quello di accompagnare le donne verso l’aborto, ma, al contrario, quello di proteggere il diritto alla vita del figlio concepito aiutando la madre in difficoltà per una gravidanza difficile o imprevista. Per queste ragioni esprimiamo la nostra gratitudine al presidente Cota e all’assessore Ferrero E’ stato citato in giudizio anche il mpv di Torino che da oltre 30 anni insieme ai Centri di aiuto alla vita svolge gratuitamente assistenza alle donne in difficoltà per una gravidanza imprevista. L’attività di volontariato è correntemente svolta con i Consultori e (da oltre 15 anni) anche in ospedale: annualmente vengono assistite oltre 5700 mamme e con il progetto Gemma il Movimento italiano ha assicurato al Piemonte in questi anni contributi per oltre 5,3 milioni di euro. Solo una più stretta collaborazione con le associazioni di volontariato, come i Centri di aiuto alla vita, così come delineato dalla Delibera  può avviare finalmente, dopo 32 anni, l’applicazione della legge 194/78 nella sua prima parte  là ove viene prescritto agli Enti locali l’impegno a tutelare e favorire la maternità.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fiat: Riapertura trattative

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Torino 28 dicembre alle ore 17.00, presso la sede regionale del PD in Via S. Francesco d’Assisi 35, si terrà una riunione delle Segreterie regionale e provinciale allargate per una più approfondita valutazione della questione. Il Partito Democratico di Torino e del Piemonte giudicano positivamente la riapertura della trattativa tra i sindacati e la Fiat. Abbiamo già affermato pubblicamente che consideriamo irrinunciabile l’investimento annunciato per Mirafiori, per le conseguenze che comporta per Torino, per il Piemonte e per l’Italia. Per questo riteniamo che tutti i soggetti istituzionali, politici e sindacali debbano agire per realizzare l’obiettivo di acquisire i vantaggi economici e occupazionali connessi con l’investimento annunciato dalla Fiat.
Tuttavia, sia la vicenda dell’accordo separato di Pomigliano, che consideriamo legittimo poiché validato dal referendum dei lavoratori, sia le difficoltà che hanno fin qui caratterizzato la trattativa su Mirafiori ci consegnano degli aspetti critici e dei problemi su cui è opportuno riflettere.
Per questo il PD di Torino e del Piemonte hanno compiuto una serie d’incontri con le organizzazioni sindacali dei metalmeccanici, allo scopo di poter fare una valutazione complessiva sulla situazione.
Sul piano delle relazioni sindacali il nostro auspicio sarebbe che la trattativa si concluda unitariamente, tuttavia le forti divergenze registrate tra le organizzazioni sindacali portano a giudizi opposti rispetto alla proposta della Fiat, oltre a modelli contrattuali e sindacali molto diversi.
Mentre ribadiamo il nostro giudizio positivo sulla firma dell’accordo, dobbiamo anche registrare come alcune iniziative dell’azienda, che sembrano perseguire l’obiettivo di escludere un’organizzazione da qualsiasi forma di rappresentanza negli stabilimenti, non favoriscono un positivo processo d’innovazione del sistema di relazioni sindacali, con inevitabili problemi per la stessa azienda. Pertanto riteniamo che sia ormai matura l’esigenza di un nuovo quadro di norme che regoli le forme di rappresentanza e democrazia sindacale nei luoghi di lavoro, in modo da risolvere il problema della legittimità e della validazione dei contratti sindacali. Riteniamo indispensabile un’intesa su questo punto tra le parti sociali, in modo che possa derivarne una legislazione di sostegno. Per l’insieme di questi motivi il Partito Democratico di Torino e del Piemonte ribadiscono l’apprezzamento per gli investimenti annunciati dalla Fiat, che sono un modo concreto per far uscire il Paese dall’attuale situazione di crisi, tuttavia siamo consapevoli dei problemi e delle contraddizioni insite nella situazione: per questo invitiamo tutte le parti in causa a ricercare un ragionevole compromesso per il futuro dei nostri territori e del Paese.

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il bilancio ballerino delle scuole

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Sembra un gioco delle tre carte, quello che si sta consumando nel segreto della contabilità delle scuole, e a rimetterci guarda caso sono i bambini e le loro famiglie. La materia è molto tecnica e subito si parla di responsabilità e di Revisori dei conti, per cui i genitori eletti nei Consigli di istituto stanno capitolando ad uno ad uno: fanno giusto in tempo a lanciare un SOS di allarme all’Associazione Genitori e poi alzano la mano per votare l’approvazione, in segno di resa.
In questi giorni i Consigli d’istituto sono convocati per deliberare delle variazioni di bilancio tanto urgenti quanto inderogabili: il Ministero ha dato tassative disposizioni di non sfondare il tetto dei finanziamenti concessi e chi ha nominato ‘troppi’ supplenti deve adesso correre ai ripari. Sorvoliamo sul fatto che il diritto all’istruzione e l’obbligo di sorveglianza nei confronti degli alunni, specie quelli di scuola materna ed elementare, obbliga i dirigenti a nominare i supplenti ogni volta che non sia possibile coprire un’assenza con le ormai risicate ore a disposizione dei docenti. Il Ministero dovrebbe fornire risorse adeguate ovvero provvedere a ispezioni mirate, ma in molti casi non ha fatto né l’una né l’altra cosa e ora le scuole sono in allarme. A questa ennesima emergenza la risposta appare ormai scontata: ci si appiglia ai fondi per l’ampliamento dell’offerta formativa (Legge 440/97) e all’ormai famigerato contributo volontario dei genitori. “Le scuole ci propongono di usare i fondi per il funzionamento per coprire le supplenze, quelli della legge 440 per le spese di funzionamento e il contributo volontario dei genitori per finanziare i progetti –dichiara Jachen Gaudenz, Presidente dell’Associazione Genitori A.Ge. Arcipelago Toscano- Di fatto in questo modo con il nostro contributo si pagano le supplenze, e allora non ci resta altro che fare sciopero anche noi e boicottare a gennaio il versamento del contributo delle famiglie”. Vero è che la contabilità si basa su certezze e le scuole non hanno tutte le colpe a fronte di un’Amministrazione scolastica che non rende noti i criteri di finanziamento se non a posteriori, toglie quello che prima ha dato e fa conoscere le causali di versamento attraverso i bonifici bancari anziché con circolari esplicative.  Quello che ha mandato definitivamente in tilt dirigenti scolastici e direttori amministrativi è stata la raffica di note a firma di Marco Ugo Filisetti, Direttore generale per la politica finanziaria e per il bilancio, il quale negli ultimi giorni ha detto tutto e il contrario di tutto: che veniva ripianata una parte dei crediti pregressi delle scuole e invece poi una metà di questi era relativa all’anno in corso; che il finanziamento per gli stipendi di novembre-dicembre era invece per settembre-ottobre e poi si faceva riserva di ulteriori determinazioni, come a dire che presto li toglieranno; che si finanziava una parte dei compensi già liquidati al personale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Calcoli alla colicisti

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Termini Imerese (PA) Una fitta violenta all’improvviso che si irradia al fianco destro e che sembra non passare. Questa la classica descrizione del dolore provocato dai calcoli alla colecisti, condizione patologica assai frequente, presente nel 10-15% della popolazione adulta. La sua diffusione è maggiore nel sesso femminile e si associa spesso a gravidanze multiple, obesità o rapidi cali ponderali
La colecisti – o cistifellea –  è l’organo deputato a raccogliere la bile prodotta dal fegato durante il digiuno, riversandola nel tratto iniziale dell’intestino tenue dopo i pasti. Se avviene un’alterazione di questo processo, all’interno della colecisti si possono formare dei depositi solidi costituiti da colesterolo, calcio ed altri minerali, simili a sassolini, di dimensioni variabili da pochi millimetri a qualche centimetro – calcoli. Nella maggior parte dei casi i calcoli alla colecisti sono asintomatici e spesso vengono scoperti per caso nel corso di un’ecografia addominale effettuata per altri motivi, ad esempio durante una gravidanza. Tuttavia, un calcolo di grosse dimensioni o più calcoli piccoli possono incunearsi nel dotto cistico ed ostruirlo, creando così un tappo che impedisce la contrazione dell’organo o lo svuotamento della bile. Tale condizione genera dolori intensi ed improvvisi, che possono durare fino a 6-7 ore. In presenza di una calcolosi della colecisti sintomatica l’indicazione assoluta è l’intervento chirurgico – colecistectomia – senza dover ricorrere a farmaci o trattamenti come la litotrissia che possono drammaticamente avere effetti collaterali. Dagli anni ’90, la procedura chirurgica tradizionale “open” è stata quasi completamente sostituita da tecniche di laparoscopia, nelle quali l’asportazione avviene attraverso pochi piccoli fori nell’addome al fine di ridurre il trauma operatorio e migliorare il risultato estetico.
Negli ultimi anni le procedure laparoscopiche hanno avuto uno sviluppo straordinario, diventando sempre meno invasive. Oggi una delle evoluzioni della chirurgia laparoscopica si chiama SILS (Single Incision Laparoscopic Surgery), acronimo che indica un sistema in cui, attraverso dispositivi e strumenti specialistici, l’intervento viene eseguito attraverso una singola incisione, attraverso l’ombelico. Secondo un recente studio pubblicato a Settembre 2009 su Surgical Endoscopy, che ha coinvolto 40 pazienti operati di colecistectomia, i pazienti sottoposti alla SILS hanno riportato, rispetto al gruppo trattato con laparoscopia classica, punteggi più bassi sia nella scala del dolore addominale dopo 12 ore dall’intervento, sia in quella del dolore alla spalla, dopo le prime 6 ore. Inoltre, dopo 24 ore, nel gruppo operato con la SILS il dolore era scomparso, come testimoniato anche dalla richiesta di farmaci analgesici molto più bassa.
La SILS è resa possibile grazie all’evoluzione dei dispositivi progettati, costituiti da una porta flessibile che si adatta alla forma del corpo e che può ospitare fino a tre strumenti in una sola incisione per offrire al chirurgo il massimo controllo durante l’intervento, strumenti manuali dotati della massima flessibilità e versatilità, con possibilità di rotazione interna fino a 360 gradi, che consentono una migliore precisione e libertà di movimento in uno spazio di manovra stretto. La laparoscopia con singola incisione può essere utilizzata potenzialmente in tutti i campi adatti alla chirurgia laparoscopica tradizionale. Oltre agli interventi di colecistectomia, è già ampiamente impiegata in Europa e negli Stati Uniti per una vasta gamma d’interventi addominali, come prostatectomia, chirurgia bariatrica e interventi di chirurgia oncologica colorettale.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »