Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Le inesattezze di Di Pietro

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 dicembre 2010

“Scilipoti sarai ricandidato e rieletto”. Questa l’affermazione di Antonio Di Pietro, prima del voto del 14.12.2010, nel corso di una colazione insieme, presso la Camera dei Deputati, riconfermata telefonicamente dallo stesso e ripresa dal Capogruppo alla Camera  On. Massimo Donati. “Dopo un’affermazione del genere – aggiunge l’On. Scilipoti – mi suona come pura ipocrisia la dichiarazione apparsa oggi, su alcuni quotidiani, dello stesso Di Pietro, in cui fa notare che il sottoscritto e Razzi se li sarebbe  pure tenuti, ma venendo meno a quelle regole e a quella questione morale tanto sbandierata da De Magistris. Niente di più falso, Di Pietro sa benissimo che non esiste alcun procedimento giudiziario a mio carico, contrastante con le regole del partito, ecco perché sosteneva nella sua affermazione la mia candidatura. Per quanto riguarda la presunta candidatura di Sonia Alfano, lo stesso Di Pietro affermava, nel corso della colazione di lavoro, che essa non era nè conveniente né utile per il partito, in quanto, in qualità di europarlamentare, qualora si fosse tornati alle elezioni e l’Alfano fosse stata eletta, si sarebbe dovuta  dimettere dal suo mandato e al suo posto sarebbe subentrato il primo dei non eletti, non appartenente più all’IdV. La verità – aggiunge Scilipoti – avvalorata in parte negli ultimi articoli da Flores D’Arcais, che parla di un capopartito che predica bene e razzola male, è da ricercare nella cattiva gestione del partito, pieno di odio, giustizialista, che dimostra di amare poco il popolo italiano. Molta responsabilità è riconducibile a qualche dubbio personaggio che da anni ho cercato di contrastare senza alcun risultato e senza il sostegno da parte dello stesso Presidente dell’IdV. Quando gli interessi del partito contrastano con gli interessi dei cittadini, è nobile avere il coraggio di lasciare il partito e schierarsi dalla parte della gente, anche a rischio della propria candidatura. Oggi, ho difficoltà nell’essere compreso, ma la storia – conclude Scilipoti – sarà arbitro delle mie ragioni”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: