Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

XVI Corso sul Diritto dei Popoli

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 gennaio 2011

La Sezione internazionale della Fondazione Basso insieme alla Scuola di giornalismo promuovono il XVI Corso di Formazione e Perfezionamento sul Diritto dei Popoli “L’Italia ripudia la guerra? Aree di crisi, intervento militare e diritto internazionale”.  Il ciclo di seminari avrà luogo da gennaio a giugno ogni ultimo venerdì  del mese e le questioni che verranno affrontate nel primo semestre del 2011 avranno come epicentro la Pace e i Diritti dei Popoli studiati, in questa edizione, seguendo il filo conduttore delle missioni italiane all’estero degli ultimi anni. All’interno della serie di conferenze si cercheranno di analizzare le diverse aree di crisi internazionale e le modalità dell’intervento militare italiano. Quali sono stati gli interessi in gioco? Cosa si nasconde dietro a concetti come “missione di pace”, o “guerra umanitaria”? Con l’aiuto di giuristi, storici, esperti di geopolitica e giornalisti si andranno a studiare i processi e le motivazioni della presenza dei militari italiani in differenti luoghi di conflitto e quale è stato, ed è, il loro ruolo. In primo piano saranno messi la Costituzione italiana e il diritto internazionale, come le forzature operate su questi in nome delle “guerre umanitarie” o della “lotta al terrorismo”. I contesti che si andranno a studiare sono: la crisi somala dei primi anni Novanta; la “guerra umanitaria” in Kossovo del 1999; la lotta al terrorismo in Afghanistan e in Iraq; l’intervento di interposizione al confine tra il Libano e Israele. Una particolare attenzione sarà rivolta ai civili, alle popolazioni vittime dei conflitti, ai loro diritti molto spesso negati, e all’indagine delle loro sorti future. Infine il corso si concluderà con una analisi sul diritto mettendo a confronto la Costituzione italiana, che Lelio Basso ha contribuito a scrivere, con il Diritto dei Popoli, anch’esso nato col contributo fondante delle lotte ed elaborazioni del giurista italiano.
Calendario degli incontri:
28 Gennaio – La crisi somala
25 Febbraio – La “guerra umanitaria” in Kossovo
25 Marzo – La lotta al terrorismo e il petrolio iracheno
29 Aprile – Il Libano, un Paese senza Pace
27 Maggio – Dieci anni di guerra in Afghanistan: un bilancio disastroso
17 Giugno – La Pace, il Diritto dei Popoli e la Costituzione italiana
1 Luglio – L’informazione tra guerra e pace
Sono stati invitati a discuterne:  Gian Paolo Calchi Novati (Africanista, Università degli studi di Pavia) Mario Raffaelli (Presidente di Amref Italia) Pietro Petrucci (Giornalista, curatore di “la Somalia non e’ un’isola dei Caraibi”, Diabasis 2010. ) Ennio Remondino (Giornalista, corrispondente Rai dai Balcani) Luigi Ferrajoli (Filosofo del diritto, Università degli Studi “Roma Tre”) Benito Li Vigni (Ex dirigente Gruppo Eni, esperto di geopolitica del petrolio) Gino Strada (Presidente di Emergency) Fabio Mini (ex Capo di Stato Maggiore della NATO in Sud Europa) Stefano Rodotà (Giurista, professore emerito di Diritto civile, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”) Robert Fisk (Giornalista, The Indipendent)
1. Sono ammessi al corso operatori sanitari, sociali e della comunicazione, laureati e laureandi in scienze della comunicazione, giurisprudenza, scienze politiche, sociologia, relazioni internazionali, economia politica, antropologia, psicologia, lettere e filosofia, scienze dell’educazione, scienze della formazione e lingue e letterature straniere.
2. I candidati debbono compilare il modulo di iscrizione, presentare un curriculum vitae e due foto tessera. La quota di partecipazione per tutto il corso è di Euro 170,00 da versare sul conto corrente della Fondazione Lelio e Lisli Basso presso la Banca Nazionale del Lavoro Ag. Senato Palazzo Madama IBAN IT18I0100503373000000002777 (oppure sul conto postale n° 82103003), entro il 26 gennaio. Causale: Iscrizione Corso Roma 2011.
L’Ente promotore si riserva la facoltà di annullare il corso entro una settimana dall’avvio qualora non si raggiungesse il numero minimo di partecipanti, in tal caso ci si impegna a restituire le quote versate.
3. Alla fine del corso verrà rilasciato un certificato di frequenza a coloro che non hanno perso più di una lezione.
4. Le lezioni si terranno di venerdì e avranno la durata di 3 ore circa, dalle 17 alle 20. Verrà richiesta una firma in entrata e in uscita per verificare l’effettiva presenza per tutta la durata degli incontri.
5. Alcune Facoltà  attribuiscono crediti agli studenti che frequentano questo corso.
6. Le iscrizioni sono aperte fino al 26 gennaio 2011 presso la sede della Fondazione Basso – Sezione Internazionale. Si considera effettiva l’iscrizione al momento del pagamento della quota di partecipazione. Le domande possono essere consegnate a mano o a mezzo posta prioritaria. Farà fede il timbro postale. Sulla domanda si autorizza il ricevente al trattamento dei propri dati personali ai sensi della L. 196/2003, i dati verranno comunque utilizzati ai soli fini didattici. Per tutte le informazioni sul corso e sulle modalità d’iscrizione contattare la Segreteria della Fondazione Basso – Sezione internazionale, via della Dogana Vecchia 5 – 00186 Roma  Web: http://www.internazionaleleliobasso.it 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: