Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Archive for 10 gennaio 2011

Parma: dati immatricolazioni

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

Parma 11 gennaio 2011, alle ore 11, presso la Sala del Senato del Palazzo Centrale dell’Ateneo (via Università 12), Rettore Gino Ferretti alla conferenza stampa che si terrà nel corso della quale verranno presentati i dati relativi alle immatricolazioni al corso di laurea triennale in Scienze Politiche e delle relazioni internazionali e il piano dell’offerta formativa del corso di laurea magistrale in Relazioni internazionali ed europee della Facoltà di Scienze Politiche per l’A.A. 2010-11.  Verrà inoltre presentato il piano di incontri per l’orientamento post laurea organizzato dalle Facoltà di Giurisprudenza e Scienze Politiche. Alla conferenza stampa interverranno il Rettore Gino Ferretti, Rettore dell’Ateneo, il Prof. Alessandro Duce, Presidente del Comitato ordinatore della Facoltà, e gli altri componenti del Comitato ordinatore: il Prof. Nicola Antonetti, del Dipartimento di Studi Politici e Sociali, il Prof. Francesco Basini, Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche, il Prof. Franco Mosconi, del Dipartimento di Economia e la Prof.ssa Laura Pineschi, del Dipartimento di Diritto, Economia e Finanza Internazionale, nonché Preside della Facoltà di Giurisprudenza.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lavoro: la legge controesodo a San Francisco

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

11 gennaio a San Francisco, alle 18.00 ora locale, presso la sede del Consolato Italiano, 2590 Webster Street. La legge sugli incentivi fiscali per il rientro dei lavoratori, approvata lo scorso 23 dicembre, sarà presentata domani al Consolato italiano di San Francisco. Il progetto Controesodo approda negli Stati Uniti. La legge “Incentivi fiscali per il rientro dei lavoratori”, approvata lo scorso 23 dicembre, sarà infatti illustrata domani, martedì 11 gennaio, agli italiani residenti in California presso il nostro consolato a San Francisco. Saranno presenti – oltre al console Fabrizio Marcelli che terrà i saluti introduttivi – anche Guglielmo Vaccaro, deputato del PD e ideatore del progetto Controesodo, e il prof. Alberto Sangiovanni Vincentelli, docente a Berkeley.  Si tratta della prima uscita pubblica di Controesodo dopo l’approvazione della proposta elaborata all’interno dell’Associazione TrecentoSessanta di Enrico Letta e dell’Intergruppo parlamentare della Sussidiarietà. Primi firmatari Enrico Letta e Stefano Saglia; firmatari, tra gli altri, il vice presidente della Camera Maurizio Lupi, lo stesso Vaccaro, e relatori alla Camera e al Senato Alessia Mosca e Raffaele Fantetti.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale delle Migrazioni 2011

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

Roma 11 Gennaio 2011, ore 11,30 Piazza Pia, 3 Sala Marconi della Radio Vaticana Interverranno  S.E. Mons. BRUNO SCHETTINO, Arcivescovo di Capua e Presidente della Commissione Episcopale per le Migrazioni (CEMI) e della Fondazione Migrantes Mons. Giancarlo PEREGO, Direttore Generale della Fondazione Migrantes – Moderatore: Mons. Domenico Pompili, Direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della CEI

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trattato Italia-Brasile

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

«Oggi inizia in aula alla Camera la discussione della ratifica dell’accordo Italia-Brasile in materia di cooperazione nel settore della difesa. Alla luce dei recenti sviluppi della vicenda Battisti, ritengo utile non passare al voto e rinviare il testo in Commissione». A dichiararlo l’on. Gianni Vernetti, deputato di Alleanza per l’Italia e già Sottosegretario agli Affari Esteri. «Credo che sia necessario un supplemento di riflessione prima di approvare un ddl su una materia così sensibile come la cooperazione nel settore della difesa – ha proseguito l’on. Vernetti – soprattutto dopo le imbarazzanti dichiarazioni di diversi membri del Governo brasiliano sulla vicenda Battisti». «Alcuni giorni fa – ha proseguito Vernetti – un importante esponente del Governo brasiliano ha dichiarato che l’estradizione non veniva concessa perché sarebbe stata a rischio in Italia l’incolumità personale di Battisti. Non credo che possiamo prendere lezioni dal Brasile in materia di stato di diritto e credo sia giusto interrogarsi se dobbiamo ancora considerare il Brasile un partner strategico dell’Italia dopo l’incomprensibile scelta di rifiuto all’estradizione di Battisti». «Per questi motivi ritengo utile il ritorno in Commissione del provvedimento in attesa di un chiarimento complessivo con il Governo di Brasilia».

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al via le iscrizioni nelle scuole dell’infanzia

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

Roma  11 Gennaio 2011, ore 11.00 – Sala dell’Arazzo – Campidoglio l’Assessorato alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù, presenterà le novità che interesseranno la procedura d’iscrizione alle Scuole dell’Infanzia di Roma Capitale per l’anno scolastico 2011/2012. Nell’occasione saranno illustrate le attività che andranno ad arricchire l’offerta didattica a partire dal corrente mese di gennaio. Inoltre, nel corso della conferenza stampa, verrà firmato il Protocollo d’intesa tra l’Assessorato e l’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio. All’evento saranno presenti: Laura Marsilio, Assessore alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù di Roma Capitale. Maria Maddalena Novelli, Presidente Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Studenti universitari da Napolitano

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

Roma. Questa mattina il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari è stato ricevuto al Quirinale per un incontro con il Presidente Napolitano, chiesto dagli studenti con il sostegno del Ministro della gioventù Giorgia Meloni per confrontarsi sul tema della riforma universitaria. I rappresentanti degli studenti hanno consegnato a Napolitano un documento nel quale esprimono i motivi del loro si alla riforma e ribadiscono come la maggioranza degli studenti eletti da tutti gli universitari nelle ultime due tornate elettorali abbiano scelto una rappresentanza nazionale pro-riforma. “L’incontro di oggi è la chiara smentita della piazza che ha contestato questa riforma universitaria” – è quanto dichiarano Andrea Volpi Coordinatore Nazionale di Azione Universitaria e Erio Buceti  Capogruppo al CNSU di Studenti per la Libertà – Azione Universitaria “Al Presidente Napolitano, abbiamo ribadito il nostro totale appoggio alla riforma e sottolineato la costanza negativa dei tagli all’Univerrsità e alla Ricerca che tutti i Governi hanno apportatato all’Università, pur apprezzando e recependo i suoi appunti, già espressi in sede di ratifica” – continuano i due dirigenti – “ Saremo vigili nella stesura dei decreti attuativi attraverso un continuo controllo per evitare che la legge venga stravolta nei principi riformatori e meritocratici.” “Siamo consapevoli che questa sia una riforma perfettibile ed è per questo che continueremo a spenderci per il suo miglioramento e completamento. Non era più sostenibile un sistema basato su concorsi truccati, inefficienze, clientele, muri burocratici, baronati e sprechi. Il prossimo passo – conclude la nota – non può che essere una riorganizzazione del sistema del diritto allo studio per rendere davvero la nostra università trasparente e meritocratica.”

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Militari e polizia manifestano a Torino

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

Torino 13 gennaio davanti al Tar del Piemonte e l’Ordine dei Giornalisti. Militari e Polizia di nuovo in piazza dopo la manifestazione del 2 dicembre davanti il ministero della Difesa e il Comando generale dell’Arma dei Carabinieri. La manifestazione è organizzata dalle segreterie locali del Partito Sicurezza e Difesa e del Coisp (Coordinamento per l’Indipendenza Sindacale delle Forze di Polizia).
L’evento è stato organizzato per sensibilizzare gli organi competenti sull’attuale situazione di oscuramento dei diritti dei dipendenti pubblici del comparto Difesa e Sicurezza. In particolar modo si intende portare a conoscenza l’opininone pubblica, mediante un presidio con attività di volantinaggio, delle oscure manovre poste in essere da alcuni vertici militari con il beneplacito di parte della dirigenza politica delle FF. AA.,  i quali vorrebbero, attraverso mistificazioni e diaboliche interpretazioni del dettato normativo, svilire se non addirittura annullare i diritti politici che la Costituzione e le leggi attribuiscono anche a chi indossa una uniforme. Ad esempio, sebbene il precedente ordinamento prevedesse, conformemente al dettato costituzionale, che il militare, fuori dal contesto di servizio e in abiti civili, potesse esercitare liberamente il diritto di svolgere attività politica, sia nella forma passiva che attiva (così come anche il nuovo ordinamento militare, entrato in vigore il 9 ottobre di quest’anno) come sancito dall’art. 49 della Costituzione,  alcune gerarchie militari e parte dell’entourage politico della Difesa si ostinano a non riconoscere di fatto ciò che invece è previsto dalla legge e, anzi, continuano a perseguire alcuni militari ma solo quelli che, stranamente,  non sono dello stesso colore politico del Ministro della Difesa. L’aspetto più grave della discriminazione politica in atto, perché di questo si tratta, è che finora soltanto alcuni membri del PSD sono stati perseguiti per aver esercitato questo sacrosanto diritto costituzionale, mentre altri militari, per esempio del PDL di cui guarda caso uno dei coordinatori a livello nazionale si identifica nell’attuale Ministro della Difesa,  non sono stati nemmeno presi in considerazione dalle autorità gerarchiche che invece sono state inflessibili, secondo un protocollo ed ordine di batteria, nei confronti dei responsali del PSD. Pur essendo alle prime avvisaglie anticostituzionali, ad opera di alcuni settori della P.A. sarà adesso l’organo giurisdizionale, come sempre, che farà certezza del diritto e si conta proprio nella Giustizia Amministrativa, adesso adita, che il 13 potrà  riaffermare, in modo incontrovertibile, l’attribuzione dei diritti costituzionalmente previsti e tutelati anche per i cittadini in uniforme.
Il 13 si manifesterà unitamente al Coisp poiché, anche se in maniera molto più blanda, pure il comparto Sicurezza risente indirettamente di tale nefasta azione portata contro i militari; infatti esiste un altro caso in cui si è tentato la medesima via anticostituzionale per limitare i diritti di alcuni appartenenti alla Polizia di Stato in Lombardia.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Memorie d’inciampo a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

Roma, 11 gennaio 2011, ore 11.00 via San Francesco di Sales, 5  Casa della Memoria e della Storia presentazione di Memorie d’inciampo a Roma a cura di Adachiara Zevi organizzata dagli Incontri Internazionali d’Arte sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica
A distanza di un anno, l’artista tedesco Gunter Demnig torna in Italia, per posizionare a Roma, il 12 e il 13 gennaio 2011,  54 Stolpersteine (pietre d’inciampo) in 5 MUNICIPI: I Municipio (Centro Storico); II Municipio (Flaminio, Parioli, Pinciano, Salario, Trieste); III Municipio (Castro Pretorio, Nomentano, Tiburtino), XI Municipio (Appio, Ostiense, Ardeatino); XVII Municipio, (Borgo, Prati, Balduina) per ricordare deportati razziali e politici. Intervengono:  Paola Corcos, Stefano Gambari, Alessandro Portelli, Bruno Tobia, Adachiara Zevi Modera: Annabella Gioia

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Castelfranco: si parla di salute

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

12 gennaio prossimo torna a Castelfranco di Sotto l’appuntamento informativo rivolto alla cittadinanza per il ciclo “La salute della popolazione e i servizi per i cittadini”, che si svolgerà a partire dalle ore 21, nei locali dell’Orto di San Matteo. Interverranno il sindaco di Castelfranco Umberto Marvogli, il presidente della Società della salute Valdarno Inferiore Vittorio Gabbanini, il direttore tecnico della Società della Salute Valdarno Inferiore Franco Doni, e la direzione aziendale dell’Asl 11.  Saranno approfonditi argomenti legati agli indicatori di salute della popolazione, allo stato dei servizi sanitari e all’organizzazione della rete specialistica e territoriale.
Mercoledì 19 gennaio 2011, infine, l’ultimo appuntamento sarà a Montopoli Valdarno.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival Permanente del Film Restaurato

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

Torino  11 Gennaio 2011, ore 20.45 – 12 Gennaio 2011, ore 16,00 Cinema Massimo, via Verdi, 18. Il Museo Nazionale del Cinema presenta il film Roma di Federico Fellini nella copia restaurata da Cineteca del Comune di Bologna, Museo Nazionale del Cinema e CSC – Cineteca Nazionale presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata. Il film è il primo appuntamento della nuova e ricca stagione di MAGNIFICHE VISIONI. Festival Permanente del Film Restaurato. Ingresso 5,50/4,00/3,00 euro. Omaggio del grande regista all’adorata Roma, scenario insostituibile dei suoi film più famosi, la pellicola è in parte autobiografica, in parte documentaria, immancabilmente visionaria ed onirica. Roma ci accompagna in un suggestivo viaggio nel quale sogno e realtà, finzione e verità si confondono, con quell’inafferrabile vivacità di cui Fellini è maestro indiscusso. Affresco di una Roma passionale, rumorosa, ingannevole, feroce, cinica e barocca, ma pur sempre misteriosa e indecifrabile, il film è tutto questo e molto di più.
Magnifiche visioni. Festival Permanente del Film Restaurato propone per quest’anno, a seguito del grande successo di pubblico e di critica, quattro appuntamenti mensili con i capolavori del cinema, dall’età d’oro del cinema classico, spaziando dal muto fino alle nouvelles vagues degli anni ’60 e oltre, in copie restaurate provenienti dalle più importanti cineteche del mondo. I film saranno presentati in versione originale con i sottotitoli in italiano, e ogni proiezione sarà introdotta – quando se ne presenterà l’occasione – da cineasti, critici o personalità del mondo della cultura e del cinema.
Il restauro digitale di Roma è stato realizzato a partire dai negativi originali appartenenti alla Titanus e conservati presso la Cineteca del Comune di Bologna. Al termine della proiezione verranno mostrati 17 minuti di sequenze tagliate in fase di montaggio.
Sc.: F. Fellini, Bernardino Zapponi; Fot.: Giuseppe Rotunno; Int.: F. Fellini, Anna Magnani, Marcello Mastroianni, Alberto Sordi.
Il prossimo appuntamento con Magnifiche visioni. Festival Permanente del Film Restaurato è per martedì 18 gennaio 2011 alle ore 20.45 nella sala 3 del Cinema Massimo con la proiezione del film Cantanto sotto la pioggia di Stanley Donen e Gene Kelly, nella copia ristampata da Les Films du Paradoxe in occasione del Grand Lyon Film Festival – Lumière 2010. In replica mercoledì 19 gennaio alle ore 16.30.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

PUP Fermi: Legambiente in piazza con i cittadini

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

Roma Legambiente stamattina è scesa in piazza al fianco dei cittadini dei comitati contro il PUP di Via Enrico Fermi. Sul progetto del parcheggio, l’associazione ambientalista aveva già inviato lo scorso 30 dicembre un esposto indirizzato al Corpo Forestale dello Stato, al Delegato del Sindaco per Attuazione del Piano Urbano Parcheggi, al Presidente Municipio XV, al Servizio Giardini e all’Assessore all’Ambiente del Comune di Roma.  “Il progetto del PUP Fermi è surreale, si inserisce in un’area molto trafficata dove ci sono però già circa 800 posti auto ricavati in un parcheggio in funzione sulla stessa via, vuoto per il più dei giorni, e in un altro parcheggio già costruito sulla via affianco, ma chiuso per motivi sconosciuti. A che pro allora questa opera? Si dimostra ancora una volta che il programma urbano parcheggi ha perso la sua vocazione originaria legata alla riduzione del traffico. La domanda allora rimane sempre la stessa, sulla base di quali scelte vengono programmati questi parcheggi? -afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio, intervenendo alla manifestazione dei cittadini-. Anche il metodo per l’autorizzazione è piuttosto bizzarro: con un’ordinanza del Sindaco è stata approvata la realizzazione del parcheggio, ma la convenzione con la ditta e il relativo permesso a costruire saranno rilasciati solo dopo che la stessa ditta espianterà i 28 platani esistenti sulla via. Una scelta che non ci convince affatto e che chiediamo di verificare fino in fondo, accertando anche la reale finalità di quella che sembra un’opera inutile, legata solo ad una nuova speculazione edilizia”.
Per realizzare 401 posti auto interrati, dei quali 179 box pertinenziali e 202 posti auto a rotazione, si metterebbero seriamente a rischio 78 essenze arboree presenti nell’area, tra le quali 28 platani rigogliosi e sani, che costituiscono un significativo patrimonio ambientale della zona. Il progetto iniziale prevedeva la realizzazione di un parco attrezzato nell’area golenale di Lungotevere di Pietra Papa, della quale è stata verificata l’indisponibilità e ora si starebbe cercando un’area alternativa, che costituisce condizione sospensiva per la stipula della convenzione contenente la disciplina della concessione del diritto di superficie sull’area oggetto dell’intervento. Peraltro sulla stessa via è già presente il parcheggio privato affianco alla Città del Gusto, con 200 posti auto, e il nuovo PUP di via Blaserna, con 600 posti auto, finito ma chiuso da almeno un anno.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’ordine soprannaturale dei battezzati

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

Lettera al direttore. Domenica 9 gennaio, il Pontefice ha amministrato il battesimo a 21 neonati, e ha raccomandato ai genitori di non dare ai propri figli nomi che non siano compresi nel martirologio cristiano. Infatti, ha spiegato durante l’Angelus, “ogni battezzato acquista il carattere di figlio a partire dal nome cristiano, segno inconfondibile che lo Spirito Santo fa nascere ‘di nuovo’ l’uomo dal grembo della Chiesa”. E ha citato il beato Antonio Rosmini, sottolinenando che “il battezzato subisce una segreta ma potentissima operazione, per la quale egli viene sollevato all’ordine soprannaturale, vien posto in comunicazione con Dio”. Belle e giuste parole che un Papa deve dire, però qualcuno potrebbe pensare che solo coloro i quali hanno subito la segreta potentissima operazione, siano in comunicazione con Dio. Ma le cose non stanno così. La distinzione nel Vangelo non è tra battezzati e non battezzati, ma tra giusti e ingiusti, tra buoni e cattivi. Si può anche non conoscere Dio, non credere in Dio, e stare con Dio. Così, in questo strano mondo può anche accadere che un “non sollevato all’ordine soprannaturale” possa essere un santo, e un “sollevato” uno spietato assassino. (Elisa Merlo)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

Meeting Society of Human Reproduction and Embryology

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

The European Society of Human Reproduction and Embryology (ESHRE) announced today that it has chosen Istanbul for its 2012 Annual Meeting. During 1 to 4 July 2012, ESHRE will hold its Annual Meeting at the Istanbul Congress Centre (ICC).  Reproductive medicine is one of today’s most exciting scientific and clinical areas. Every month there are announcements of medical ‘firsts’, new rulings by regulatory bodies or ethical controversies. These often spark a heated debate among practitioners in the field, ethicists, legislators, the media and the public.ESHRE’s Annual Meeting is the forum where more than 9,000 of the world’s leading experts in reproductive medicine gather to give a public presentation of their latest research findings.  During the four day meeting, issues that present policy-makers and ethicists with some of the most challenging problems and difficult decisions will be discussed. “We are particularly delighted that ESHRE, for the first time, holds its meeting in Istanbul. Located on two continents ESHRE’s Annual Meeting in Istanbul will bridge the border between East and West, hopefully attracting more participants from the Middle and Far East, India and Russia,” says Dr. Anna Veiga, chairman elect, who will preside over the meeting as future chairman. Istanbul in the summer is a charming and exhilarating venue. It is endowed with unrivalled beauty and complimented by a unique juxtaposition of ancient and modern times. The excellent scientific programme, the colorful social activities coupled with the breathtaking panorama and exotic surroundings of Istanbul will make this Annual Meeting a rewarding educational, social and cultural experience.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Patrono di Parma: Sant’Ilario di Poitiers

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

Parma 13/1/2011. E’ stato definito “l’Atanasio d’Occidente”, e infatti i punti di somiglianza col battagliero vescovo di Alessandria sono molti. Contemporanei – Ilario nacque agli inizi del secolo IV a Poitiers e vi morì nel 367 – hanno dovuto combattere contro lo stesso avversario, l’arianesimo, partecipando alle polemiche teologiche con i discorsi e soprattutto con gli scritti. Anche Ilario, per ordine dell’imperatore Costanzo, allineatosi con le decisioni del sinodo ariano di Béziers del 356, venne mandato in esilio, in Frigia. Il contatto con l’Oriente fu provvidenziale per il vescovo di Poitiers: nei cinque anni che vi trascorse ebbe modo di imparare il greco, di scoprire Origene e la grande produzione teologica dei Padri orientali, procurandosi una documentazione di prima mano, per il libro che gli ha valso il titolo di dottore della Chiesa (attribuitogli da Pio IX): il De Trinitate, intitolato dapprima più felicemente De Fide adversus Arianos, era infatti il trattato più importante e approfondito apparso fino ad allora sul dogma principale della fede cristiana. Anche nell’esilio non rimase inattivo. Con l’opuscolo Contra Maxentium attaccò violentemente lo stesso Costanzo, contestandone il cesaropapismo, la pretesa di immischiarsi nelle dispute teologiche e negli affari interni della disciplina ecclesiastica. Rientrato a Poitiers, il coraggioso vescovo riprese la sua opera pastorale, efficacemente coadiuvato dal giovane Martino, il futuro santo vescovo di Tours. Nato nel paganesimo, Ilario aveva cercato a lungo la verità, chiedendo lumi alle varie filosofie e in particolare al neoplatonismo, che avrebbe poi fortemente influito sul suo pensiero anche più tardi. La ricerca di una risposta al suo interrogativo sul fine dell’uomo lo portò alla lettura della Bibbia, dove finalmente trovò quello che cercava; allora si convertì al cristianesimo. Nobile proprietario terriero, quando si convertì era già ammogliato e padre di una bambina, Abre, che amava teneramente. Era stato battezzato da poco, che venne acclamato vescovo della sua città natale. Furono sei anni di intenso studio e predicazione, prima di partire per l’esilio, che come abbiamo ricordato ne perfezionò la formazione culturale teologica. Accanto alla voce squillante del polemista e del difensore dell’ortodossia teologica, vi è però in lui anche un’altra voce, quella del padre e del pastore. Umano nella lotta, e umanissimo nella vittoria, si prese cura dei vescovi che riconoscevano il proprio errore, e ne sostenne persino il diritto di conservare l’ufficio. (sant’Ilario)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sister Act in primavera a Broadway

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

Arriva finalmente a Broadway il musical che ha appassionato il pubblico londinese. Si tratta di “Sister Act”, la versione teatrale tratta dall’omonimo film del 1992 che vedeva come protagonista una strepitosa Whoopi Goldberg. Questa volta però la Goldberg passa dall’altra parte del palcoscenico diventando produttrice di uno spettacolo davvero energetico e divertente. Questo anche grazie al ruolo della protagonista Deloris Van Cartier affidato alla giovane Patina Miller che già lo interpreta a Londra con grande successo. Lo scorso novembre le due donne hanno fatto un’apparizione alla St. Malachy’s Church nel Theatre District di New York dove hanno presentato il loro show. Le preview dello spettacolo inizieranno questa primavera mentre la prima è fissata per il 20 aprile prossimo. Chi fosse a New York in quel periodo non deve assolutamente perdere questa occasione e già da ora può richiedere informazioni sull’acquisto dei biglietti contattando l’ufficio prenotazioni del NYC-Site.com, primo sito italiano dedicato alla città di New York, al numero 02/45077407 oppure collegandosi online all’indirizzo http://www.nyc-site.com/sisteract.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Debutto al Dimmidisi Club

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

Roma 14 gennaio 2011, alle 21,30 presso il Dimmidisi in via dei Volsci a Roma, quartiere San Lorenzo 5 grandi talenti femminili si esibiranno dal vivo in un grande concerto di testimonianza contro la violenza sulle donne. The soloist, le soliste Piera d’Isanto, Raffaella Daino, Mirella Lipari, Armanda Desidery e Melissa Ciaramella unite in un grande spettacolo live sui diritti delle donne.
Sportello musica è il progetto, patrocinato dal Comune di Roma, presentato il 24 novembre presso l’ufficio della Presidenza del Consiglio Comunale a Roma che punta a valorizzare il patrimonio di talenti nel campo musicale, e non solo, attivi nel territorio della capitale e dintorni.  “…è un progetto che parla dell’amore e del rispetto per la musica e per la professione del musicista. Questo progetto parla di cultura e solidarietà; perché la musica è cultura, perché l’arte è indice di una società sana, emotivamente e intellettualmente ricca e aperta.”  (piera d’isanto, artista di sportello musica per live aid) In particolare in questa serata live aid dedica l’esibizione delle cinque brillanti artiste di Sportello Musica all’attività sociale e all’impegno a favore dei diritti delle donne e a supportare “the sing” la campagna di sensibilizzazione contro l’HIV di cui è testimonial una donna forte nel contesto sociale e una voce splendida come Annie Lennox.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’amministrazione romana si rinnova

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

«Buon 2011 a tutto il personale di Roma Capitale. La città intera, insieme a noi, oggi può festeggiare una macchina amministrativa completamente rigenerata che ci permetterà di rendere servizi di eccellenza alla cittadinanza».  Lo dichiara l’assessore alle Risorse umane, Enrico Cavallari, che stamani ha partecipato alla Befana dei dipendenti organizzata dall’Ipa (Istituto di previdenza e assistenza del personale capitolino del Comune di Roma) presso il Tendastrisce.  «L’incontro mi permette di farvi direttamente i migliori auguri di buon lavoro. Il 2011 – aggiunge Cavallari – sarà infatti l’anno della svolta nelle risorse umane, un settore completamente rinnovato attraverso le oltre tremila tra riqualificazioni professionali e progressioni verticali che si sono svolte dal 2008 allo scorso dicembre, le 2000 stabilizzazioni del personale precario, l’assunzione di nuovi lavoratori e agenti idonei di Polizia municipale, la firma del Contratto collettivo decentrato per la quantificazione e la ripartizione del fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività degli anni 2009 e 2010. Quest’ultimo accordo – aggiunge Cavallari – ci permetterà di riconoscere i meriti a tutto il personale comunale per quanto prodotto fino ad oggi nonché di pianificare gli incentivi orientati ad un miglioramento e ad un efficientamento della macchina amministrativa». «È una soddisfazione  – conclude Cavallari – vedere in voi lavoratori di Roma Capitale la voglia di mettere a disposizione le proprie capacità al servizio dei cittadini. In duemila avete recentemente superato un corso-concorso selettivo e impegnativo espletato attraverso sistemi tecnologici di ultima generazione. Mi complimento per l’impegno profuso e per l’entusiasmo nell’accogliere il progetto di formazione online. La nostra città, capofila nell’utilizzo delle tecnologie informatiche a livello europeo, è pronta per rendere servizi sempre più puntuali ed efficienti ai romani nonché per affrontare la grande sfida di una società in rapida evoluzione».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fermenti esistenziali

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

I tanti fremiti esistenziali oggi esistenti nel mondo richiedono, per Franco Fornari, un’analisi più accurata delle cause.  La riflessione ci proviene da due suoi libri: “Psicanalisi della situazione atomica”  (Ed. Rizzoli) e “Psicanalisi della guerra” (ed. Feltrinelli). “Talvolta  – egli asserisce – si avverte un richiamo all’antico allorché riaffiora il bisogno psicologico profondo nella difesa dalla paura della morte.” Lo rivela l’osservazione dei popoli primitivi.
La morte di un individuo di una tribù non viene attribuita a cause materiali ma agli influssi malefici dello stregone della tribù confinante al quale bisogna restituire la morte. La guerra, dunque, ha come compito specifico e dichiarato di esportare il lutto nella tribù straniera. Quando, per un qualsiasi motivo, questo meccanismo si inceppa, l’animo  collettivo cambia profondamente. Infatti Eliane Métais ha mostrato che nei popoli primitivi, impeti di fare la guerra, si mette in moto l’angoscia, immaginaria, di essere uccisi dai propri stregoni. Ciò accade in quanto la guerra ha la funzione di esportare all’esterno la morte che si abbatte all’interno della tribù e l’impossibilità di fare la guerra comporta la necessità di dover tenere la morte in casa. Ma la morte fa paura. Fa riemergere l’angoscia della morte che la guerra ha la funzione di esportare nel nemico. Così i popoli primitivi privati della guerra, spostano il terrore della morte sui propri capi, dai quali si aspettano di essere uccisi. Incapaci di fare la guerra i capi vengono sentiti come portatori di morte.”
“Non per niente – soggiunge Fornari – le prime manifestazioni terroristiche sono coincise in epoche in cui emergevano nei popoli stati isterici del tutto paragonabili alle paure dei primitivi, privati della guerra, e che riversavano, nello specifico, all’interno di quei sistemi che, pur tolleranti, accusavano di “tolleranza repressiva”. Il terrorismo contro lo Stato diventa una reazione alla paura fantasmatica di essere distrutti dallo Stato. La storia ci insegna che esiste una relazione antitetica tra guerra esterna tra Stati e interna tra classi.
Dionigi di Siracusa pregava i suoi nemici di attaccare la sua terra quando i   sudditi diventavano troppo riottosi alla sua tirannia. L’enfatizzazione del pericolo esterno figura come un classico “instrumentum regni” per ottenere coesione all’interno del Paese minacciato, per davvero o per invenzione del capo.” Un concetto che, se importato alla  storia di questi ultimi decenni e, per l’esattezza, al periodo che va a cavallo tra le due guerre mondiali, ci fa intravedere in modo inquietante queste esplosioni di “violenze” che trovarono il loro naturale sfogo sulle trincee, ma avrebbero avuto la possibilità di rivelarsi in ben altre condizioni e con risultati ancor più disastrosi sulle piazze delle grandi metropoli europee e mondiali. La guerra, quindi, è vista come un male minore per i governanti e soprattutto per i poteri forti ed autoritari.  In effetti le “guerre”, per coloro che si trovavano dalla parte del “vincitore”, hanno da sempre calmierato le tensioni interne e ristabilita l’autorità costituita per quanto invisa essa fosse. Ma, oggi, non sono solo le guerre a “distrarre” la gente dai  problemi “veri”. Se il governo di un Paese non gode più della fiducia del suo elettore si creano ad arte “tensioni” interne e si ingenera  uno stato di pericolo con supposti tentativi destabilizzatori. Essi possono andare dal ritrovamento di un ordigno bellico pronto all’uso, e della cui potenzialità distruttrice molti sono pronti a descrivere a fosche tinte e a interpretare come un segnale ammonitore, ad un vero e proprio attentato contro beni e persone. Si arriva, persino, a colpire i propri amici e collaboratori in nome di un “interesse superiore” che in altre parole significa “conservazione della poltrona, costi quel che costi.” (dal libro di Riccardo Alfonso “L’ultima frontiera” Edizioni fidest)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

24° Cicloraduno nazionale FIAB

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

Torino, dal 16 al 19 giugno prossimi, il 24° Cicloraduno nazionale FIAB per i 150 anni dell’Unità d’Italia Slogan dell’evento: “Bici 150, la bicicletta unisce l’Italia” A Torino convergeranno, anche in bicicletta direttamente da diverse località italiane, centinaia di cicloescursionisti da tutta Italia per pedalare lungo itinerari turistico-storico-culturali dell’intero territorio della provincia torinese. Proprio come recita lo slogan della manifestazione: “Bici 150, la bicicletta unisce l’Italia”. “Il cicloraduno – dichiara Liliana Belmonte, Presidente dell’associazione Fiab di Torino Bici & dintorni – ha lo scopo di far conoscere e valorizzare il nostro territorio cittadino e della provincia nella sua storia e nelle sue recenti trasformazioni. Undici percorsi in bicicletta verranno proposti durante i quattro giorni di questo grande abbraccio ideale tra i ciclisti italiani, con l’obiettivo di far vedere le più belle strutture ciclabili sui fiumi torinesi, sulle strade secondarie della collina, su un tratto della via francigena dell’eporediese (adatto alle mountain bike) nonché sul l’anello ciclabile “corona di delizie in bicicletta” che congiunge le residenze sabaude più belle da Venaria a Rivoli e non solo”. All’evento si uniranno anche parecchi stranieri provenienti da altri paesi europei e le sorprese non mancheranno per nessuno. Con l’occasione si intendono stimolare anche le varie realtà amministrative locali ad adoperarsi affinché questo mezzo così virtuoso dal punto di vista ambientale prenda sempre più piede andando verso una modernità al passo coi tempi ed incrementando la qualità della vita, valore sempre più richiesto da tutti i cittadini. Un appuntamento importante quindi al pari di tanti altri di grande richiamo e che riporta la bicicletta in primo piano nella scala della popolarità di cui già godeva nei primi decenni della nostra storia patria. http://www.cicloraduno.it/

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mobbing e vessazioni sul luogo di lavoro

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 gennaio 2011

L’impegno pluriennale nella lotta contro il mobbing e le vessazioni sul luogo di lavoro di Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” oggi può contare su alcuni dati ufficiali che sicuramente contribuiranno a farci riflettere sulla necessità di un intervento (decisivo) legislativo per debellare questa piaga moderna. Dati ufficiali, dicevamo perché provengono dall’istituto di statistica nazionale, l’ISTAT che per la prima volta con una relazione pubblicata il 15 settembre 2010 dal titolo quantomai eloquente “Il disagio nelle relazioni lavorative” ha analizzato tale fenomeno prendendo in considerazione il biennio 2008 – 09 e quindi un periodo di tempo sufficiente per verificare che non a torto il mobbing, senza che venga mai nominato con tale appellativo nello studio dell’ente, che da anni combattiamo, costituisca una moderna patologia da debellare. Per tali ragioni riportiamo integralmente gli sconvolgenti dati sulle “vittime di vessazioni sul luogo di lavoro” (così le definisce anche l’ISTAT). Non può non sorprendere la cifra dei lavoratori, ben 2milioni 91mila (7,2 per cento) “che hanno dichiarato di aver subito vessazioni in ambito lavorativo nel corso della vita. Le vessazioni si sono verificate per il 5,2 per cento dei lavoratori negli ultimi tre anni e per il 3,5 per cento negli ultimi 12 mesi (Tavola 5). Analizzando le percentuali negli ultimi tre anni, i comportamenti persecutori e discriminatori riguardano, nel 91,0 per cento dei casi, la sfera della comunicazione, nel 63,9 per cento la qualità della situazione professionale, nel 64,1 per cento l’immagine sociale, nel 50,4 per cento le relazioni sociali e nel 3,9 per cento dei casi aggressioni vere e proprie (Tavola 2). Più specificatamente le vessazioni riguardano nel 79,9 per cento dei casi le critiche senza motivo e l’essere incolpati di qualsiasi problema o errore e nel 62,7 per cento le scenate e/o sfuriate. Sono tra il 34 e il 38 per cento le persone messe a lavorare in condizioni estremamente disagevoli o senza gli strumenti necessari per svolgere il proprio lavoro, calunniate, derise e oggetto di scherzi pesanti, i soggetti a cui vengono affidati temporaneamente mansioni inferiori o superiori con l’intento di umiliarli o metterli in difficoltà e le persone che vengono umiliate o prese a parolacce. Nel 30,3 per cento dei casi, invece, è stato loro impedito di ottenere incentivi, promozioni o riconoscimenti assegnati ad altri colleghi, nel 27-29 per cento esse sono state escluse volutamente da occasioni di incontro, cene sociali, riunioni di lavoro e non viene più rivolta loro la parola. Infine, nel 20,7 per cento viene loro impedito di incontrare o parlare con i colleghi con cui si trovano bene, nel 18,1 per cento costoro sono attaccati rispetto alle loro opinioni politiche e religiose, nel 12,1 per cento subiscono controlli o sanzioni disciplinari, nel 7,9 per cento offerte di tipo sessuale e nel 3,5 per cento aggressioni.
L’analisi per genere mostra alcune differenze. Le lavoratrici subiscono più di frequente, rispetto ai propri colleghi maschi, le scenate, le critiche senza motivo, vengono più spesso umiliate, non si rivolge loro la parola e ricevono più offerte o offese di tipo sessuale. Per gli uomini le situazioni critiche riguardano più direttamente l’attività lavorativa in quanto vengono messi a lavorare più di frequente in condizioni disagevoli, non vengono dati loro gli incentivi o le promozioni che altri hanno, ricevono maggiori sanzioni o controlli disciplinari; inoltre, sono attaccati di più per le loro opinioni politiche e religiose, viene loro impedito di stare con colleghi con cui hanno buoni rapporti e sono più di frequente aggrediti fisicamente. Negli ultimi tre anni per la maggior parte delle vittime (84,7 per cento) l’attacco tocca più di una sfera personale; in particolare, il 28 per cento ha subito attacchi a due aree, il 27,7 per cento a tre, il 26,3 per cento a quattro e il 2,7 per cento a tutte le aree. Solo il 15,3 per cento ha subito attacchi su un unico aspetto (Tavola 3). Attacchi ad una sola area sono più frequenti per gli uomini (18,3 per cento contro 11,9 per cento delle donne), mentre gli attacchi a due aree e a tre sono più frequenti per le femmine (60,9 per cento contro 51 per cento dei maschi)” (Fonte ISTAT. Il disagio nelle relazioni lavorative. 15/09/2010).

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »