Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Modigliani a Catania

Posted by fidest press agency su martedì, 11 gennaio 2011

Catania. A un mese esatto dall’apertura al pubblico, avvenuta l’11 dicembre scorso, sono già stati 13.500 i visitatori di “Modigliani, ritratti dell’anima”, la mostra voluta dall’Assessore alla cultura e ai grandi eventi del Comune di Catania, Marella Ferrera, che ha portato in Sicilia, per la prima volta, un progetto espositivo dedicato al percorso artistico e umano del grande genio toscano: un itinerario, quello della sfera affettiva e delle sue ripercussioni sull’opera di Modigliani, mai indagato sinora.
Organizzata dagli Archivi Modigliani di Roma e Parigi, dal Comune di Catania e dalla Galleria Side A di Giovanni Gibiino, coordinatore delle collezioni siciliane dell’artista toscano, la mostra ha avuto nelle ultime settimane dei visitatori eccellenti. A cominciare dall’attore hollywoodiano Danny Glover, in viaggio in incognito in Sicilia eppure riconosciuto da staff e visitatori del Castello Ursino. E poi il sindaco Raffaele Stancanelli e lo storico dell’arte e critico militante Enrico Crispolti che, a Catania per la presentazione di una mostra a Palazzo Platamone, ha voluto visitare l’esposizione di Modigliani. Autore dell’unico catalogo generale ragionato delle opere di Guttuso, di cui era amico, e accademico dell’Università di Siena dove ha insegnato a lungo, Crispolti ha avuto parole di elogio per l’impostazione della mostra e per il catalogo cui è ispirata, un pregevole volume omonimo alla mostra di Catania, in 300 pagine e con oltre 380 foto stampato per i tipi della Domenico Sanfilippo Editore e ricco di interessanti interventi critici fra cui spicca quello dell’ex soprintendente del Polo Museale di Roma, Claudio Strinati, presidente del Comitato Scientifico dell’Archivio Modigliani. “Per la prima volta – ha detto Crispolti al termine del suo giro – una mostra che finalmente parla e documenta la vera storia di Modigliani, dei suoi amici artisti e della Parigi di inizio secolo. Ha fatto bene Catania ad ospitare questo evento, perché per conoscere e contemplare i capolavori di un grande artista è sempre bene documentarsi sul percorso della sua vita. Solo così ogni dipinto potrà dirci dello stato d’animo del suo autore”.
Fra gli eventi collaterali in programma per le prossime settimane anche laboratori creativi per i bambini (sabato e domenica) e una straordinaria estemporanea di pittura en plein air in Piazza Federico di Svevia dedicata a dilettanti, professionisti e studenti che avrà per tema proprio il tratto sensuale e malinconico di Modì.
Grande curiosità, infine, intorno al “Ritratto di Agatae”, l’inedito di Modigliani schizzato sul retro di un documento antico e mai esposto sinora. Al “viaggio virtuale” di Modigliani a Catania – dove non giunse mai sebbene lo desiderasse – è dedicato il testo fantastico dell’artista e docente di pittura all’Accademia di Belle Arti e all’Università di Catania Salvo Russo all’interno del volume celebrativo. Si ricorda che la biglietteria chiude sempre un’ora prima. Informazioni presso la Segreteria Organizzativa del Castello Ursino (tel. 095 345830 e 392.24.411.84)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: