Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 15 gennaio 2011

Berlusconi premier a vita

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Non ho la sfera di cristallo per leggere i giudizi che i posteri trarranno da quella pagina di storia patria che dal 1993 ci porta sino alle soglie del 2011 e oltre. Sono gli anni dell’era berlusconiana. Posso solo immaginare lo stupore. Il più erudito dei nostri pronipoti potrebbe associare il nostro magnate all’Idra di Lerna per la sua caratteristica di veder rispuntare le teste tagliate, dall’intrepido Ercole, rendendo vana la sua impresa d’ucciderla. Se oggi non abbiamo un Ercole, ma ci dobbiamo accontentare delle controfigure, sarebbe quasi il caso di dire che non dovrebbero nemmeno provarci nella parte dei giustizieri anche perché non hanno come aiutante un nipote di nome Iolao e alla fine si ritroverebbero sempre e comunque con una testa immortale.
Ma di là del confronto mitologico ci troviamo al cospetto di una persona che è come Mida. Aveva il potere di trasformare in oro tutto ciò che toccava. Si racconta, che il nostro Silvio entrò nel mondo degli affari e incominciò a pregustare da subito il fruscio melodioso delle banconote che gli passavano di mano e gli riempivano i forzieri. Divenne un “palazzinaro doc”, il reuccio delle televisioni private”. Un amico sicuro all’ombra dei potenti. Divenne lui stesso da giovane “un grande vecchio” ovvero chi faceva e disfaceva le trame della politica tanto da prenderci gusto e interesse per la stanza dei bottoni del Palazzo, trasformandosi in un Giano bifronte. Gli ercolini delle procure e dei tribunali ci provano a sfiancarlo ma lui è un’idra: tutte le volte che lo danno per spacciato risorge più pimpante di prima. E gli italiani erano e sono contenti di poter avere un uomo tanto fortunato. Che importa se lo rinviano a giudizio per quelle che taluni considerano malefatte? Niente di personale: sono affari. Se va a donne ci sembra di sentire i commenti invidiosi dei suoi coetanei: beato lui. Se bestemmia tutti sono pronti a perdonarlo e per farlo si scomodano persino le eminenze vaticane. E chi lo giudica vecchio è pronto a rimbeccarlo: sono giovane e vivrò sino a 140 anni. Come si può anche e solo scalfire un uomo così inossidabile? C’è qualcuno che ci parla della Berlusconi bank, dei riciclaggi, della banca Arner dove si dice ci siano i conti della famiglia Berlusconi esentasse, degli affari con gli emirati arabi, le amicizie sospette per gli affari sottobanco con le eminenze grigie della finanza internazionale e via di questo passo. Tutte calunnie. Lui è ricco perché è l’emulo di Mida. Non ha bisogno d’intrallazzi per riempire le casseforti d’oro. L’oro lo produce da solo: basta mettere le mani nel posto giusto. Niente di personale: sono affari. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anniversario della morte di Andrea Finocchiaro Aprile

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Palermo, 15 gennaio 2011 47° anniversario della morte di Andrea Finocchiaro Aprile, leader carismatico dell’indipendentismo siciliano. Morì a Palermo, nella casa della figlia Antonella e del genero Ing. Frasca Polara, il 15 gennaio del 1964.  La sua militanza nel Sicilianismo, prima come Meridionalista, poi come Separatista, ebbe inizio nel periodo del regime fascista. Andrea rischiò la fucilazione, proprio perchè continuava a fare un’attività sostanzialmente Anti-Fascista ed Anti-Unitaria. Fu grazie a lui che gli Alleati (che erano sbarcati in Sicilia, com’è noto, il 10 luglio del 1943) trovarono un interlocutore capace di rappresentare con coraggio, ma anche con grande competenza, le esigenze della popolazione siciliana, stremata dai bombardamenti e dalle conseguenze di una lunga guerra che aveva portato morte, fame, disperazione e distruzioni in tutta la Sicilia. Andrea Finocchiaro Aprile formulò proposte e programmi. Sollecitò il rilascio dei prigionieri siciliani. Era, peraltro, referenziato da un passato di Deputato e di Sottosegretario del Governo NittiI. Aveva insegnato nelle Università di Siena, di Camerino e di Ferrara. Negli anni fra il 1943 ed il 1946, Grazie alla sua lungimiranza, cercò di internazionalizzare la Questione Siciliana ed indirizzò due Memorandum, che ancora oggi fanno testo, rispettivamente alla Conferenza di San Francisco (31 marzo 1945), dalla quale sarebbe scaturito, dopo qualche mese, il passaggio dalla Società delle Nazioni alla Organizzazione delle Nazioni Unite (O.N.U.). Ed alla Conferenza, che si svolgeva a Londra,  dei Ministri degli Esteri delle Potenze che avevano vinto la Seconda Guerra Mondiale ed alla quale partecipavano anche i Ministri degli Esteri degli Stati Alleati delle prime (settembre 1945).
Fu il protagonista principale del Pactum che portò alla prima stesura ufficiosa dello Statuto Speciale di Autonomia. Un Pactum, fra il Popolo Siciliano in armi e lo Stato Italiano, che cercava una via di uscita dalla guerriglia, che dilagava in crescendo in Sicilia, con la emanazione di uno Statuto concordato che avrebbe dovuto fare della Sicilia una “Regione Confederata” dello Stato Italiano. Come ebbe a dire Attilio Castrogiovanni: la Sicilia sarebbe diventata un “Semi-Stato”. Non fu così, perchè lo Statuto non fu mai applicato integralmente e perchè l’Autonomia e la Regione stessa furono “Usate” (e lo sono ancora oggi), senza soluzione di continuità, come Strumenti del clientelismo e del colonialismo, praticati, l’uno e l’altro, dalla classe politica, dai Partiti e dai politici siciliani (pochissime le eccezioni). Strumenti che sarebbero stati usati soprattutto per pugnalare alle spalle l’Indipendentismo Siciliano (quello vero). Nonostante il suo Movimento fosse dilaniato dalla scissione interna (che poi sarebbe sfociata nella formazione del “Movimento per l’Indipendenza della Sicilia Democratico e Repubblicano” di Antonino Varvaro), Finocchiaro Aprile, il 2 giugno del 1946, riuscì a portare alla Costituente quattro Deputati (sè stesso, Antonino Varvaro, Attilio Castrogiovanni e Concetto Gallo). Era stato un risultato dignitoso, ma era un campanello d’allarme dal quale si deduceva che quasi un milione di Separatisti avevano abbandonato il Movimento Indipendentista.
Nel 1948 Andrea Finocchiaro Aprile rinunziò alla nomina a Senatore di diritto (che gli sarebbe spettata), per affrontare in prima persona una difficile campagna elettorale che lo avrebbe visto sonoramente sconfitto, anche per la crisi nella quale era caduto il suo Movimento. Il vecchio Leader ebbe una delusione ed un dolore dai quali non si sarebbe mai ripreso. Abbandonò il suo Partito ma non gli Ideali che ne avevano ispirato la costituzione nell’ormai lontano 1943.
Andrea Finocchiaro Aprile fu poi nominato Giudice dell’Alta Corte per la Regione Siciliana. Ed anche in questa veste brillò per la straordinaria competenza giuridico-costituzionale e per la difesa ad oltranza dei diritti violati del Popolo Siciliano, della Nazione Siciliana. E’ appena il caso di ricordare che A.F.A., e dietro di lui altri Indipendentisti Siciliani, furono i primi (e gli unici) a parlare di Unione Europea e di collaborazione permanente fra i Popoli del Mediterraneo. Fino al 1° gennaio del 1948, infatti, il Codice Penale Italiano considerava reato, punito con la fucilazione, ogni tentativo di fare aderire l’Italia ad Organismi sovranazionali. Non aggiungiamo altro, ma puntualizziamo che abbiamo aperto (e non concluso) la Rivisitazione della figura e delle opere del Leader separatista, che era nato a Lercara Friddi il 26 giugno 1888. Il Segretario Politico Fns (Giuseppe Scianò)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mirafiori: C’è ancora il movimento dei lavoratori!

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

La Usb ha rilasciato il seguente comunicato: “Nonostante lo schieramento favorevole al SI, che andava da Marchionne fino al capo del governo e tutti i ministri, passando per i notabili del PD, i NO sfiorano il 47% dimostrando che c’è ancora la disponibilità dei lavoratori a lottare per difendere le proprie condizioni di vita e di lavoro. Ora Marchionne dovrà tirare fuori i soldi promessi per gli investimenti e ai sindacati firmatari toccherà fare da cani da guardia della rabbia operaia e dei conflitti che l’accordo inevitabilmente produrrà.  Dentro le pieghe del si al diktat c’è però anche una questione sindacale importante, quella dei sindacati di comodo, vietati dalla Costituzione quando è l’azienda a promuoverli, ma ritenuti legittimi quando sono gli stessi sindacati a decidere di sposare appieno le scelte dei padroni anche quando sono palesemente di attacco ai diritti e alle condizioni di vita e di lavoro dei propri rappresentati.  Ora è tempo di riflettere sulla necessità improcrastinabile di una legge, non di un accordo pattizio, sulla rappresentanza e la democrazia nei luoghi di lavoro che impedisca, da ora in poi, ai vari Marchionne, di scegliersi con chi sottoscrivere accordi, prescindendo dalla reale rappresentanza. Ma è evidente che la situazione richiede la costruzione di un forte ed unitario soggetto sindacale confederale, conflittuale e democratico, capace di riorganizzare quella disponibilità al conflitto che è emersa anche nella vertenza FIAT. La USB ritiene esca rafforzata l’esigenza della costruzione di un forte Sciopero generale e generalizzato da tenersi tra la fine di febbraio e inizio marzo con l’obbiettivo di connettere le lotte in corso e di rilanciare il conflitto e i diritti dei lavoratori”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al via Presidenza ungherese dell’UE

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

È all’Ungheria che spetterà il compito di sostenere e canalizzare lo slancio dell’Unione europea nel primo semestre del 2011 *  Di fronte alle sfide a breve e a lungo termine, la presidenza ungherese del Consiglio dell’Unione europea potrà contare sul sostegno degli enti regionali e locali europei * “Al di là degli obiettivi di competitività non bisogna perdere di vista gli obiettivi tradizionali della coesione, che privilegiano la solidarietà”: questo il messaggio di Tamás Fellegi, ministro dello Sviluppo nazionale, che illustra qui di seguito le sue priorità per il prossimo semestre * Mentre l’Europa sta lentamente uscendo dalla crisi economica, l’UE inizia a discutere di riforme politiche in vista dei nuovi dibattiti sul bilancio * L’Ungheria assumerà quindi la presidenza in una fase cruciale per l’Europa, in cui sono in discussione le sue priorità tanto a breve quanto a lungo termine A Quali sono gli obiettivi della presidenza ungherese, data l’importanza fondamentale di queste due tematiche? * Tamás Fellegi: “Sono indubbiamente i due settori in cui l’Ungheria si dovrà impegnare al massimo * Anche se la crisi e i suoi effetti stanno – forse – iniziando ad attenuarsi, dal punto di vista dell’attuazione della strategia Europa 2020 il prossimo anno sarà fondamentale * Entro il mese di aprile 2011, infatti, dovranno essere definiti gli obiettivi nazionali collegati alle principali priorità della strategia * Per l’Ungheria vorremmo fissare degli obiettivi che siano al tempo stesso ambiziosi e realistici, e che godano di un ampio sostegno * L’Ungheria ha sempre sottolineato l’importanza fondamentale della coesione tra le regioni per conseguire gli obiettivi della strategia Europa 2020 * La politica di coesione è uno strumento che promuove l’aumento della competitività nelle regioni tenendo conto tanto delle esigenze e delle possibilità di sviluppo delle singole regioni quanto degli obiettivi strategici dell’UE * Questa politica potrebbe quindi risultare estremamente efficace per realizzare gli obiettivi della strategia Europa 2020, ma non è certo l’unica * Nel contempo è importante che la politica di coesione non si limiti soltanto all’attuazione degli obiettivi della strategia Europa 2020, poiché la gamma delle sue finalità e dei suoi strumenti è molto più diversificata. Noi consideriamo la politica di coesione come una politica di sviluppo integrata a pieno titolo – oltre agli obiettivi in materia di competitività, infatti, non bisogna dimenticare i tradizionali obiettivi della coesione, incentrati sulla solidarietà * È per questo motivo che, a mio parere, attuare la strategia Europa 2020 in modo diversificato – ossia tenendo presente il livello di sviluppo di ciascuna regione insieme alle diverse situazioni di partenza, esigenze e possibilità – costituisce un’importante questione di principio”. (fonte J Buongiornoimpresa)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: rappresentanti di classe

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Arezzo 15 gennaio 2011 alle ore 10 presso l’Istituto Tecnico Commerciale “Buonarroti” in piazza della Badia 2 nel corso dell’incontro “Rappresentante di classe, il più bel mestiere del mondo”. Orari, qualità della mensa, utilizzo del contributo volontario dei genitori sono solo alcuni degli argomenti più scottanti per chi vive il mondo della scuola. Tutte queste tematiche e molte altre ancora saranno affrontate Un pizzico di normativa, alcuni aneddoti concreti e un ampio dibattito fra i genitori presenti saranno introdotti da Rita Manzani Di Goro, presidente dell’Associazione Genitori A.Ge. Toscana e autrice dei manuali “Come coinvolgere i genitori …e vivere felici” e “Come rappresentare i genitori”, entrambi editi da Bignami.  Questo momento di formazione, che si presenta ormai per la terza volta con cadenza annuale e con grande partecipazione da parte dei genitori, è organizzato dalla Consulta Provinciale dei Genitori di Arezzo e dall’Associazione Genitori A.Ge. Toscana. Entrambe le realtà sono note per il loro sostegno a favore dei genitori impegnati nella scuola, che si concretizza in un costante servizio di consulenza e di aggiornamento. L’occasione si presenta appetibile per tutti coloro, e sono tanti, che dedicano volontariamente il proprio tempo agli organi di partecipazione della scuola, i Consigli di classe e quelli di Circolo e Istituto, per garantire le migliori opportunità di formazione ai nostri figli. L’iniziativa è frutto dell’impegno volontario dei genitori organizzatori e pertanto l’ingresso è libero e del tutto gratuito.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Referendum Mirafiori

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Ha vinto il si con 2.736 voti a favore e 2325 contrari ovvero il 54,5% contro il 45,95%. E’ stata una vittoria sofferta e solo con il voto favorevole degli impiegati è stato possibile capovolgere la situazione che sembrava andare, sia pure di misura, in favore dei sostenitori del no. La partecipazione al voto è stata notevole. In pratica quasi tutti i dipendenti dello stabilimento hanno votato. Parliamo del 96,7% degli aventi diritto. Ora, si dice, Marchionne deve mantenere la sua promessa d’investire il miliardo di euro per la produzione dello stabilimento. Resta, tuttavia, di là dei proclami, l’amaro in bocca. Non possiamo nasconderci il fatto che a fronte di un drastico si o no resta una zona grigia nella quale molti hanno votato si per paura di perdere il lavoro. In pratica si sentono ricattati e hanno dovuto rinunciare a diritti che sono stati conquistati con anni di dure lotte e che si ritengono sacrosanti da parte di chi è impegnato quotidianamente ad un lavoro altamente usurante. Questa vittoria, è inutile nasconderlo, diventerà il classico passepartout per le altre imprese per rinegoziare i contratti di lavoro e renderli più onerosi per i lavoratori e, sull’altro versante, si spingerà la Cgil verso una deriva più radicale nella lotta a sostegno dei diritti dei lavoratori.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Operazioni e concorsi a premio

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Reggio Emilia 21 gennaio, Ore 14.30-18.30, (Aula Magna della Camera di Commercio. via Crispi n. 3) Seminario sul tema “Operazioni e concorsi a premio: il ‘Prema on line’ e gli adempimenti amministrativi e fiscali” organizzato dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia e destinato agli organizzatori di operazioni e concorsi a premio, alle agenzie di promozione, ai professionisti e alle associazioni di categoria che desiderano approfondire la materia ? Il ruolo della Camera di Commercio, che negli ultimi anni ha già gestito più di 100 concorsi, è quello di assicurare la tutela del consumatore e della fede pubblica, garantendo un corretto andamento delle manifestazioni organizzate da produttori e/o rivenditori di beni e servizi che ricorrono sempre più spesso ai concorsi e alle operazioni a premio per stimolare gli acquisti, incrementare le vendite, promuovere l’immagine aziendale oltre che gratificare i consumatori fedeli ad un determinato marchio o prodotto ? Il nuovo decreto che disciplina le comunicazioni delle manifestazioni a premio stabilisce che la comunicazione al Ministero dello sviluppo economico deve essere data almeno 15 giorni prima del giorno d’inizio e con lo stesso anticipo devono essere comunicate eventuali modifiche di sostanza * La novità più rilevante, però, è la modalità di comunicazione che deve avvenire tramite il servizio “prema on line” con firma digitale attraverso il portale delle imprese: dal 25 gennaio 2011 “prema on line” sarà canale esclusivo per inviare le comunicazioni dovute * Questo con evidente risparmio per le aziende che dialogano con la pubblica amministrazione ? Il seminario è organizzato con il patrocinio e la partecipazione dell’Ordine dei Dottori Commercialisti * Relazioneranno, portando la loro diretta esperienza e competenza, anche un funzionario del Ministero dello Sviluppo Economico (che illustrerà gli aspetti normativi recenti e offrirà una dimostrazione della nuova gestione operativa) nonché l’Agenzia delle Entrate per illustrare gli aspetti fiscali che regolano la gestione e l’organizzazione delle manifestazioni a premio ? La partecipazione gratuita al seminario, è da confermare entro mercoledì 19 gennaio, tramite il form di prenotazione on line disponibile sul sito http://www.re.camcom.gov.it/

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La casa delle meraviglie

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Milano 30 gennaio 2011: Appuntamento: davanti al portone della casa museo al nr 15 di via Jan – fermata MM1 Lima – visita della durata massima di 2h – costo pari a 9 € per adulti e 6 € per ragazzi dai 6 ai 18 anni – gratuito sotto i 6 anni – ingresso al museo gratuito. Ora di incontro approssimativa: intorno alle 14.30. La Casa Museo di via Jan, dono dei coniugi Andrea Boschi e Marieda Di Stefano al Comune di Milano all’interno di un palazzo progettato dall’architetto Portaluppi negli anni ‘30, raccoglie numerose opere d’arte e capolavori della pittura italiana degli anni Venti e Trenta fino agli anni Settanta del secolo scorso, collezionati dai due proprietari, appassionati d’arte.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cassazione penale e mobbing

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

In attesa di una legge chiarificatrice della materia, come ha più  volte sottolineato Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” si assiste ad una serie di decisioni giurisprudenziali spesso contraddittorie fra loro e ad oggi un fenomeno che milioni di lavoratori subiscono e che quindi è presente nella realtà fenomenica provocando anche effetti giuridici, quale il mobbing, appare come un contenitore elaborato dalla giurisprudenza assai fumoso ed ancora purtroppo non compiutamente definito o definibile. La sentenza della IV sezione della Cassazione penale n. 685/11 interviene sugli aspetti penalistici delle condotte mobbizzanti ritenendole sorprendentemente quale non suscettibili di tutela penale fatti salvi i casi-limite in cui fra datore e dipendente ci sia una consuetudine tale da rendere il loro rapporto assimilabile a quello familiare e integrare dunque il delitto di maltrattamenti in famiglia previsto dall’art. 572 del codice penale. Come detto, quindi, in attesa di una norma incriminatrice specifica come sollecitato già nel 2000 da una delibera del Consiglio d’Europa per i lavoratori non rimane che rivolgersi alla giustizia civile risultando possibile applicarsi la tutela prevista in particolare dall’art. 2087 del codice civile.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Futuro in Ricerca

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Pavia. Inizio positivo del 2011 per i giovani ricercatori in Fisica dell’Università di Pavia, impegnati nell’avvio dei  progetti FIRB “Futuro in Ricerca”, che sono stati banditi dal MIUR nel 2008 e finanziati a seguito di una procedura di valutazione estremamente selettiva.  I progetti FIRB “Futuro in Ricerca” sono coordinati da giovani ricercatori e riguardano tematiche di ricerca innovative in tutte le aree disciplinari. L’Università di Pavia ha registrato un notevole successo in questo bando, con otto progetti di ricerca approvati e una percentuale di successo del 7%, contro il 3% di media nazionale.  I due progetti che coinvolgono l’area di Fisica verranno presentati lunedì 17 gennaio 2011, alle ore 16 presso l’aula 102 dei Dipartimenti Fisici, via Bassi 6, Pavia:
La terapia per cattura neutronica: una nuova prospettiva per il trattamento dell’osteosarcoma Silva Bortolussi, Dipartimento di Fisica Nucleare e Teorica Laura Ciani, Dipartimento di Chimica, Università di Firenze
Ottica nonlineare e ottica quantistica in nanostrutture fotoniche Daniele Bajoni, Dipartimento di Elettronica Marco Liscidini, Dipartimento di Fisica “A. Volta”
Gli argomenti oggetto delle ricerche hanno notevoli applicazioni nel campo della fisica biomedicale, della fotonica e della fisica quantistica. I seminari, che avranno un carattere non specialistico, sono rivolti a tutta la comunità accademica e non, allo scopo di fare conoscere alcune fra le (numerose) linee di ricerca avanzate e di successo dei giovani dell’Ateneo pavese.  http://fisicavolta.unipv.it

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scommesse gioco calcio

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Domenica 16 gennaio lo stadio Olimpico sarà teatro della sfida tra la Lazio, terza in classifica con 34 punti, e la Sampdoria di Di Carlo rilanciata dal successo della scorsa settimana sulla Roma. Sul sito italiano di Betfair, la più grande community di scommesse on line al mondo, i biancocelesti sembrano essere i favoriti per la vittoria, anche se gli scommettitori credono a una vittoria di misura. Il primo tempo secondo le quote dovrebbe concludersi con un pareggio (1,9): ma ci sono anche buone possibilità che la Lazio possa riuscire a rientrare negli spogliatoi in vantaggio dopo la prima frazione di gioco (2,35). La strada sembra invece in salita per la Sampdoria la cui vittoria al termine dei primi 45 minuti paga 5 volte la posta (cfr. tabella 1).
Le quote variano di poco anche per quanto concerne il risultato finale: la vittoria della squadra di Reja al 90’ è data a 1,75. La Sampdoria può sperare di terminare la gara con un pareggio (3,25), ma un colpaccio sembra improbabile (5) (cfr. tabella 2) anche perché i doriani hanno vinto solo due volte lontano da casa nel girone di andata. I numeri dicono però che la Lazio non riuscirà ad imporsi con una goleada: l’esito più probabile è una vittoria per 1-0 (5), mentre è dato a 6 il possibile pareggio per 1-1. E se gli uomini di Di Carlo trascinati dal neoacquisto Macheda vincessero per 1-3? In questo caso uno scommettitore audace vincerebbe 51 volte la somma giocata (cfr. tabella 3). Chiamati a esprimersi sul numero totale di reti segnate, gli scommettitori puntano su una gara avara di goal: verranno segnate 2 reti (2,95) o una sola (3,5). Se invece non venisse realizzato alcun goal, uno scommettitore potrebbe vincere 7,5 volte la somma puntata (cfr. tabella 4). Per la Samp sarebbe addirittura il quinto 0-0 del campionato, per la Lazio appena il secondo dopo quello ottenuto con l’altra squadra di Genova nel turno dell’Epifania.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Uova come riconoscerle

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Dopo l’ennesimo scandalo delle uova tedesche alla diossina, numerosi consumatori ci hanno chiesto come identificare quelle non inquinate o non compromesse. E’ appena il caso di ricordare che la stragrande maggioranza, circa il 99%, delle uova che consumiamo vengono prodotte in Italia. Il problema  riguarda i prodotti  derivati (biscotti, paste, ecc.) che contengono uova inquinate. Difendersi e’ piuttosto difficile a meno che non si scelgano alimenti a denominazione o biologici. Vediamo di capire cosa significa il codice che troviamo impresso sulle uova, per esempio:
2 IT  573 FC 001 Entro il 22.12
* 2: sta ad indicare il tipo di allevamento: 0 per quello biologico, 1 all’aperto, 2 a terra e 3 in gabbia. Noi consigliamo le uova allevate biologicamente.
* IT: e’ il Paese di produzione, in questo caso l’Italia (DE sta per Germania);
* 573: codice Istat del Comune di produzione;
* FC: Provincia di produzione;
* 001: codice dell’allevamento;
* Entro il 22.12: data entro la quale è preferibile il consumo. (fonte Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cultura della comunicazione

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Milano 18 Gennaio alle ore 14.30 P.zza Bertarelli, 1 Sede Unicom Seminario riservato alle Associate. Il workshop sarà trasmesso integralmente in diretta via streaming e disponibile in differita nella parte riservata del sito associativo http://www.unicomitalia.org. Il programma prevede, dopo l’introduzione del Vice Presidente e Responsabile del Centro Studi Unicom Donatella Consolandi, gli interventi di Silvia Mazzucotelli Salice e Marco Pedroni – Dottori di Ricerca in Sociologia e Metodologia della ricerca Sociale Modacult-Università Cattolica del Sacro Cuore.
L’incontro illustrerà la sempre più rilevante funzione acquisita dagli «intermediari di cultura» nel complesso scenario economico di oggi, rivolgendosi direttamente agli operatori del mondo della comunicazione che, in qualità di intermediari culturali, trasmettono e rielaborano le immagini e i simboli di cui si nutre la società contemporanea. L’obiettivo è duplice: illustrare i meccanismi attraverso i quali la comunicazione contribuisce positivamente alla creazione di valore culturale, simbolico ed economico nell’interesse delle aziende clienti e presentare un insieme di metodi qualitativi utili ad affinare la competenze di analisi di mondi e mercati in rapida evoluzione.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Immigrazione: decreto flussi

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

“Difendo il decreto flussi del Governo, come del resto sostengono quelle organizzazioni datoriali che dispongono di un quadro nazionale delle esigenze del mercato del lavoro. E’ solo un esercizio del tutto teorico ritenere che i disoccupati italiani siano disponibili a svolgere i lavori al posto degli stranieri in tanti settori in cui l’offerta di lavoro e’ carente. A parte il fatto che il decreto flussi viene utilizzato, opportunamente, come sanatoria surrettizia per casi di lavoratori stranieri inseriti da tempo in attivita’  regolari, va detto con chiarezza che se si bloccano i flussi avremo contemporaneamente italiani disoccupati e posti di lavoro scoperti. Fino a quando non ci convinceremo che in Italia esiste un problema di lavoro rifiutato -anche se regolare – dai nostri connazionali, non riusciremo a spiegare neppure perche’, durante la crisi, mentre cresceva la disoccupazione tra i lavoratori italiani, aumentava l’occupazione di quelli stranieri”. (Giuliano Cazzola)

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il dio delle donne”

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Di Roberto Piumini e Milva M. Cappellini (Edilet  -Edilazio Letteraria 272 pagine, 12,00 euro) è uno straordinario thriller dei sentimenti e delle emozioni ambientato in una Grecia dalle atmosfere sospese e dense, nella quale un giovane ispettore di polizia ateniese conosce il tramonto di un amore e scopre una verità senza possibilità di verifiche. Costretto a indagare a Naxos sul mistero di una statua dionisiaca menomata nell’espressione più evidente della sua prorompente sessualità, l’uomo si ritroverà a conoscere se stesso nell’amore per un’altra donna e si abbandonerà a una narrazione labirintica e libera, intrecciando pensieri e parole con le riflessioni degli altri personaggi della vicenda. La statua, infatti, non è una scultura qualsiasi: per gli abitanti dell’isola ha un particolare valore spirituale. Il fatto è stato sconvolgente, “ha turbato profondamente gli animi. Un insulto a un prezioso, intimo simulacro, rimasto intatto per secoli, oggetto di un culto discreto ma intenso, di una venerazione e confidenza quasi meravigliosa…” Il filo della narrazione è intervallato dai racconti e dalle riflessioni della correttrice di bozze, sulla quale ricade la possessione del dio, tremenda e sconvolgente.
Milva Maria Cappellini collabora con riviste letterarie (“Stilos”, “Caffè Michelangiolo”, “L’immaginazione”), occupandosi soprattutto di letteratura otto-novecentesca e contemporanea. Tra le curatele, diverse opere teatrali di Gabriele D’Annunzio (Mondadori), l’antologia Letteratura popolare (Utet), il volume di Geno Pampaloni Una valigia leggera (Aragno). Tra i saggi, la monografia Stefano Benni (Cadmo).
Roberto Piumini è generoso autore di fiabe, racconti corti e lunghi, romanzi, filastrocche, poesie, poemi, testi per teatro  e per musica. Tra i romanzi, La rosa di Brod (Einaudi) e L’ultima volta che venne il vento (Aragno). Tra le raccolte poetiche, L’Amore in forma chiusa (Il Melangolo) e Il piegatore di lenzuoli (Aragno). Ha tradotto i Sonetti di William Shakespeare, Paradiso Perduto di John Milton e L’aulularia di Plauto.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Salute e servizi per i cittadini

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Montopoli 19 gennaio Val d’Arno, alle ore 21, nei locali dell’Associazione Pubblica Assistenza di Capanne, in via Mattei n. 4 si terrà l’ultimo incontro per il ciclo “La salute della popolazione e i servizi per i cittadini”. Interverranno il sindaco di Montopoli Alessandra Vivaldi, il presidente della Società della salute Valdarno Inferiore Vittorio Gabbanini, il direttore tecnico della Società della Salute Valdarno Inferiore Franco Doni, e la direzione aziendale dell’Asl 11. Saranno approfonditi argomenti legati agli indicatori di salute della popolazione, allo stato dei servizi sanitari e all’organizzazione della rete specialistica e territoriale. L’incontro sarà un’occasione di approfondimento e di aggiornamento sui temi clinici, assistenziali ed etici in un’ottica che privilegia l’informazione, l’accesso ai servizi, l’orientamento dei cittadini, la riflessione e lo scambio di opinioni tra i partecipanti.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Opere d’arte e furti celebri

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

15 gennaio (Rai Tre, ore 16:15),  del magazine di Rai Educational  dedicato all’arte e alla cultura la rubrica “Noir” ripercorre la vicenda della tela scomparsa a Palermo nel 1969 Ai picciotti con il volto coperto bastò spingere le imposte del balcone perché i battenti si aprissero.  Entrarono facilmente nella quiete di una notte tempestosa. Aprirono le cassette dell’elemosina, quelle dei ceri votivi, frugarano ovunque facendo cadere candelabri e paramenti. Poi si concentrarono sulle pareti, su quella tela nata nel 1609 dal pennello e dall’estro del Caravaggio. In pochi minuti la staccarono dal suo posto originario, tagliandola ai bordi e buttando via la cornice. Da quel momento in poi della “Natività coi santi Lorenzo e Francesco”, fino ad allora custodita nell’Oratorio di San Lorenzo a Palermo, non si è saputo più nulla. Un mistero che a oltre quarant’anni da quel 18 ottobre 1969 non è ancora stato risolto. Un’opera – l’ultima che il grande pittore lombardo dipinse in Sicilia prima di ritornare a Napoli – che i critici consideravano tra quelle dell’artista meglio conservate del periodo siciliano. Un’attrazione per addetti ai lavori, religiosi e semplici turisti che venivano ad ammirarla da ogni parte del mondo. Quell’olio su tela di due metri e 68 centimetri per un metro e 97, tra le prime dieci opere d’arte rubate nella classifica mondiale stilata dalla Fbi, ha un valore   stimato attualmente in più di 30 milioni di euro. Ma cosa ne è stato di questo capolavoro dell’umanità? Venne bruciato, sotterratto o finì nelle mani della malavita? Le ipotesi sono molte, le speranze di ritrovarlo poche. Di questa storia ancora nebulosa si parla ad Art News nella puntata di sabato 15 gennaio, all’interno della rubrica Noir. La vicenda della “Natività” trafugata rivive nel racconto lucido e avvincente della scrittrice Elisabetta Bucciarelli.
Nato nel 2006, Art News è il magazine settimanale di Rai Educational che si occupa di arte e cultura in onda il sabato alle ore 16:15 su Rai Tre. Maria Paola Orlandini, autrice del programma con Luigi Ceccarelli e Vincenzo Sferra, conduce la trasmissione coadiuvata da esperti quali Claudio Strinati, Antonio Paolucci, Cristiana Perrella, Demetrio Paparoni.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Australian Open 2011

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Melbourne dal 17 al 30 gennaio. Eurosport trasmetterà il torneo maschile e quello femminile da Melbourne Park in diretta e in alta definizione  Con oltre 220 ore di programmazione in diretta, Eurosport[1] ed Eurosport 2[2] seguiranno sia le sessioni giornaliere sia quelle notturne nell’arco delle due settimane di gara. Ogni giorno gli appassionati potranno assistere a una maratona di grande tennis, live dall’1 di notte fino alle 14.00 del pomeriggio successivo, e le immagini saranno visibili anche su Eurosport HD[3] con la spettacolarità dell’alta definizione nativa. Il team di commento per questo grande evento tennistico sui canali Eurosport sarà composto da Jacopo Lo Monaco, Federico Ferrero, Dario Puppo, Lorenzo Cazzaniga, Guido Monaco, Alessandro Dal Lago e Alessandro Lettieri. Al commento tecnico si alterneranno: Silvia Farina, Francesco Elia, Gianni Ocleppo e Barbara Rossi, ex allenatrice di Francesca Schiavone.
Nello studio onsite di Eurosport, Barbara Schett intervisterà le star del giorno, mentre la troupe di Eurosport realizzerà analisi e report che andranno a completare l’ampia copertura in diretta dell’evento.
Per finire, ogni sera alle 18:00 circa appuntamento con “Game Set and Mats”, il programma presentato dall’ex tennista, nonché tre volte campione degli Australian Open, Mats Wilander e da Annabel Croft, con i riassunti delle partite del giorno e le anticipazioni dei match a venire. Novità del programma sarà “On the Road to the Courts”, uno spaccato in cui verranno proposte interviste ai giocatori realizzate all’interno dell’auto che li porta a Melbourne Park.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Amare sempre

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Ferrara dal 21 al 28 gennaio a Casa Cini l’Associazione Papa Giovanni XXIII ha scelto di esporre la mostra sul fondatore don Oreste Benzi intitolata “Amare sempre”.
In una di queste serate, il Servizio giovani e il Servizio Obiezione e Pace della Papa Giovanni XXIII, hanno pensato di continuare a riflettere sul tema dell’educazione (uno dei temi della Settimana sociale e come sapete proposto dai nostri Vescovi per il prossimo decennio) e in particolare sull’educazione alla pace.
Venerdì 28 gennaio, a partire dalla splendida lettera del Papa per la Giornata mondiale per la pace e dalla testimonianza su don Oreste uomo di pace, ci sarà una serata musicale e di scambio di esperienze in cui far emergere anche tutto il prezioso impegno di Associazioni, gruppi parrocchiali, movimenti sul tema della PACE nel territorio ferrarese.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Somalia al Consiglio di Sicurezza dell’ONU

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

In occasione delle odierne consultazioni sulla Somalia, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) si è appellata al Consiglio di Sicurezza dell’ONU affinché tenga particolarmente in considerazione la disperata situazione delle vittime della guerra civile che necessitano di una tutela migliore ed efficace. Il perdurare degli scontri armati in particolare nella regione di Mogadiscio spinge migliaia di persone a fuggire. Da luglio 2010 a oggi 109.000 persone sono state costrette ad abbandonare le proprie case e a fuggire dalla violenza. Molti cercano rifugio nei paesi vicini dove sono però spesso respinti nonostante l’obbligo di accoglienza fissato dalla Convenzione di Ginevra. In considerazione della terribile situazione dei diritti umani in Somalia, la Comunità internazionale dovrebbe aumentare gli aiuti ai paesi vicini affinché possano effettivamente accogliere i profughi somali.
Il 3 gennaio 2011 il Ministero degli interni dello Yemen ha annunciato che espellerà diverse centinaia di Somali entrati illegalmente nel paese. Dal luglio 2010 l’Arabia Saudita ha rimpatriato almeno 4.100 profughi somali e in novembre 2010 il Kenia si è rifiutato di accogliere un gruppo di 8.000 profughi della guerra civile nonostante l’intervento dell’Alto Commissariato per i Profughi delle Nazioni Unite. Secondo l’APM, è ora che il Consiglio di Sicurezza intervenga chiedendo il rispetto della Convenzione di Ginevra. Nel 2010 lo Yemen ha registrato l’arrivo di circa 16.000 nuovi profughi somali. Ufficialmente il paese ha finora accolto 170.000 Somali. Ancora più persone hanno cercato rifugio in Kenia dove i campi profughi attorno a Dadaab ospitano circa 300.000 persone nonostante i campi fossero inizialmente pensati per poterne accogliere circa 90.000. Tra i profughi nei campi in Kenia ci sono oltre 100.000 bambini in età scolastica. Ogni settimana altre 1.500 persone raggiungono i campi profughi. Essi fuggono da una guerra che solo nel 2010 ha fatto 2.200 morti tra civili. Secondo l’APM l’esodo dalla Somalia si intensificherà ulteriormente nei prossimi mesi. Lo stato africano infatti è minacciato dalla carestia a causa delle scarse piogge autunnali che fanno temere enormi perdite agricole. La mancata produzione di beni alimentari renderebbe ancora più problematica la già difficile situazione della popolazione civile.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »