Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 20 gennaio 2011

Caso Ruby e il capo della polizia

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia dichiara: “Apprendiamo dalla stampa che alla ‘…riunione degli avvocati deputati del Pdl di martedì..’ scorso, qualcuno si sarebbe chiesto ‘dov’era il capo del Dipartimento quando la vita del Premier è stata passata al setaccio?’, inalberandosi poi con ‘….complimenti alla nostra politica di confermare i vertici della Polizia nominati dal centrosinistra…’. Apprendiamo inoltre che dal Dipartimento si sarebbero poi sentiti in dovere di fornire spiegazioni e di precisare che Manganelli non era al corrente dell’inchiesta in corso”.  “Ovviamente dobbiamo pensare che sia uno scherzo, che queste affermazioni siano il copione di un film dell’assurdo e non siano state pronunciate sul serio. Che alcuni deputati si sarebbero aspettati che il Capo della Polizia avvertisse Berlusconi di un’indagine in corso a suo carico non è certamente possibile, perché anche un bambino sa che rivelare l’esistenza di un’inchiesta oltretutto a chi ne è oggetto è reato, figuriamoci dei deputati e pure avvocati! Che poi dall’Ufficio del Capo della Polizia abbiano sentito il bisogno di giustificarsi è ancor meno possibile, perché chi guida il Dipartimento sa perfettamente che la Polizia giudiziaria è al servizio dell’Autorità giudiziaria e non certamente del politico di turno”.
“Inutile dire – continua Maccari – che se tutto questo corrispondesse al vero troverebbe da parte nostra un’implacabile condanna, e non certamente alcun tentativo di giustificazione o di difesa come nell’articolo in questione sembra volersi far credere. Il fatto che i Sindacati non siano intervenuti sul caso Ruby, infatti, non è dovuto certamente all’intento di non peggiorare la situazione di Manganelli che sarebbe già oggetto dell’ira di Berlusconi, ma al semplice fatto che lo squallore al quale il Presidente del Consiglio ci ha ancora una volta costretti ad assistere si commenta da sé”. “A pensarci bene, comunque – aggiunge il Segretario del Coisp -, non è forse troppo irreale che alcuni parlamentari abbiano potuto fare quelle affermazioni. Ciò considerato che fin troppe volte abbiamo dovuto prendere atto della concezione dittatoriale del sistema paese che guida questo Governo e questa maggioranza, giorno per giorno subiamo il trattamento disastroso riservato a noi Appartenenti al Comparto sicurezza, e possiamo anche godere di splendide ed edificanti ‘chicche’ come l’ironia del ministro Larussa che ha pubblicamente ironizzato sulle gravi carenze che ci assillano dal momento che le signorine-ine ospiti a casa di Berlusconi le divise le avevano eccome! Bene signor ministro – e di fronte ad un’affermazione di così basso profilo la ‘m’ minuscola è d’obbligo -, prendiamo allora atto che in effetti le tante carenze da noi denunciate sono una bufala: in fondo le risorse per la Polizia ci sono e ora sappiamo anche dove stanno… ad Arcore!”. “Oggi – conclude amaro Maccari -, di fronte all’ennesima offesa della dignità di un Paese civile, possiamo solo commentare che se l’Italia è ridotta ad uno Stato in cui un gruppo di deputati si comporta come una setta delirante che considera il Capo della Polizia un servo, al punto da aspettarsi che calpesti la legge per sottostare al volere del Presidente del Consiglio, allora è consigliabile espatriare subito e scappare nella Tunisia di queste ultime ore, che è certamente più democratica”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“Il libertino” commedia in due atti

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Aci Castello (CT) 21 gennaio ore 20.45, Sabato 22 ore 20.45, Domenica 23 ore 18.45 al Teatro Grotta Smeralda la compagnia teatrale Teatro delle Nevi porterà in scena “Il libertino”, commedia in due atti di Eric-Emmanuel Schmitt. Il drammaturgo e scrittore francese scrisse l’opera nel 2000.
Una commedia dai toni brillanti e seducenti che gioca sul ruolo della donna e delle relazioni tra i sessi, mischiandoli o “giustificandoli” filosoficamente. Una scelta coraggiosa per questa giovane e premiata compagnia che continua a proporre testi che si distinguono per difficoltà interpretativa e che fuoriescono dagli standard delle rassegne teatrali siciliane. Arricchita da splendidi abiti del settecento, la commedia è portata in scena da 6 attori il cui gioco teatrale coinvolgerà e solleticherà il pubblico. La regia, curata magistralmente da Rodolfo Torrisi e dall’aiuto regia Liliana Biglio, si avvale di innovazioni e soluzioni registiche elaborate e curate con grande impegno e professionalità.  la commedia racconta una pazza giornata del filosofo Diderot, costantemente interrotto nelle sue imprese, di seduzione o di filosofia… La trama: mentre madame Therbouche (interpretata dalla bravissima Liliana Biglio), sconosciuta pittrice dei salotti mondani europei, sta facendo il ritratto al filosofo Diderot (magistralmente interpretato da Rodolfo Torrisi), arriva la notizia che Rousseau non può scrivere la voce “morale” per l’Enciclopédie. Peccato che la sterminata opera, che dovrebbe condensare tutto lo scibile umano, sia già in stampa. Ecco allora che l’intellettuale, distratto da quattro donne, mette in scena una sorta di simposio sulla vita coniugale, la fedeltà, il desiderio, la dissolutezza e la virtù.
Una commedia semiseria, dai ritmi serrati, dalla recitazione asfissiante. Grande qualità dell’interpretazione di Rodolfo Torrisi, una seconda figura maschile è quella dell’attore Roberto Moschetto che interpreta Baronnet, segretario di Diderot . Arricchisce il parterre delle donne: Antoinette, moglie di Diderot interpretata dalla poliedrica attrice Giovanna Petralia e al loro debutto con il teatro delle Nevi : Chiara Valentino che interpreta Angelique, figlia di Diderot e Adriana Scalia che veste i panni di Mademoiselle D’Holbach, figlia del barone D’Holbach.
In foto da sinistra:Rodolfo >Torrisi, Adriana Scalia, Giovanna Petralia, Roberto Moschetto e Chiara Valentino.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Egitto: Rastrellamenti a El Gorah

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

E’ di questi minuti la notizia, proveniente da fonti militari, confermate anche dall’Ambasciata egiziana in Italia a Reporter TV e Azzurra Network, secondo cui il Ministero della Difesa egiziano ha dato l’ordine poco fa alle forze di polizia di rastrellare il territorio di El Gorah, città nel nord-est del Sinai, al confine con Israele. Ieri in serata, infatti, il Gruppo EveryOne aveva richiesto alle massime autorità egiziane, nonché alle nazioni che fanno parte dell’MFO, Multinational Force and Observers, (in primis, oltre all’Egitto, Israele e Stati Uniti), alle Nazioni Unite e alle istituzioni Ue, di attivare i loro strumenti diplomatici per sollecitare un intervento urgente per la liberazione di un gruppo di 38 migranti, tra cui 8 donne, con cui EveryOne è in contatto, che sarebbero detenuti dai trafficanti, incatenati mani e piedi, all’interno di cointainer metallici in un frutteto nei pressi dell’aeroporto utilizzato come base aerea proprio dalla forza multinazionale dell’MFO.  “Nei pressi dell’aeroporto di El Gorah” spiegano Roberto Malini, Matteo Pegoraro e Dario Picciau, co-presidenti del Gruppo, “ci sono alcune proprietà dei beduini, già al centro di indagini legate al traffico di esseri umani: El Gorah è di fatto un feudo della criminalità organizzata che ha il suo centro nella vicina Al Arish, capitale del governatorato del nord del Sinai, controllata da boss palestinesi nati in Egitto insieme a membri della tribù Al Tarabin. Recenti operazioni di polizia” proseguono, “hanno dimostrato la loro appartenenza ad Al Qaeda e i legami dei trafficanti con Hamas e Fatah. Ci auguriamo che queste operazioni militari colpiscano duramente il sistema di traffico di esseri umani nel territorio del Sinai del Nord, portando all’immediata liberazione degli ostaggi. Auspichiamo anche che le autorità egiziane tutelino il diritto fondamentale alla protezione internazionale dei migranti coinvolti, permettendo ai funzionari dell’UNHCR (Alto Commissario ONU per i Rifugiati) di incontrarli e assisterli nelle procedure di richiesta asilo, come impongono la Convenzione di Ginevra e le Carte internazionali sui diritti umani”.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Appuntamento con la danza

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Chiasso, 3 febbraio 2011, ore 20.30 Cinema Teatro In scena Aterballetto, la principale Compagnia in Italia di produzione e distribuzione di spettacoli di danza e la prima realtà stabile di balletto al di fuori delle Fondazioni liriche. Nata nel 1979 e formata fin dall’inizio da danzatori solisti in grado di affrontare tutti gli stili, gode di ampi riconoscimenti internazionali. Nel repertorio della Compagnia sono presenti coreografie di Mauro Bigonzetti e balletti di importanti artisti della coreografia internazionale quali W. Forsythe, J. Kyliàn e O. Naharin, ma anche creazioni di giovani coreografi, tra i quali attualmente Eugenio Scigliano. Nella Fondazione Nazionale della Danza confluiscono attualmente alcune fra le più significative esperienze maturate in ambito nazionale ed internazionale, che ne fanno un’esperienza unica, un’eccellenza ed una sicura fucina per nuovi talenti.   A Chiasso Aterballetto propone un trittico: Come un respiro, in cui quattordici danzatori si librano sul soffio della musica barocca di Haendel; Almost blue, dove una coppia è guidata dalla magia della tromba di Chet Baker; infine H+ in cui la compagnia intera si muove, con musica e testi dal vivo interpretati di Federico Bigonzetti e Mark Borgazzi, alla ricerca dell’essenza del gesto coreutico.  coreografie di Mauro Bigonzetti musiche di George F. Haendel , Elvis Costello, Federico Bigonzetti una produzione Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto di Enrico Pieranunzi

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Roma 21 gennaio 2011 ore 21 Centro culturale San Luigi di Francia largo Toniolo 22. Il pianista e compositore romano Pieranunzi è da molti anni tra i protagonisti più noti e apprezzati della scena jazzistica europea.  Il suo universo musicale fa convivere armoniosamente musica classica e jazz, improvvisazione e composizione. Questa visione così personale del far musica è valsa recentemente all’artista l’affermazione nel “Top Jazz” e per la terza volta come Miglior Musicista dell’anno.
Fra tutti i paesi europei fu certamente la Francia quello in cui l’irruzione del jazz determinò gli effetti più fragorosi:  nel 1918 Jean Cocteau definì il jazz un cataclisma sonoro. Forma musicale che colpì al cuore la fantasia e il corpo dei giovani musicisti francesi e di quei musicisti non francesi che in quegli irripetibili anni animavano la vita musicale parigina (Stravinskij, Martinu).  La traccia più palpabile di questo impatto (che riguardò anche le altre arti) è nelle  musiche in cui Milhaud,  Auric, Honegger, Poulenc si abbandonano al fascino di questo nuovo, inusuale linguaggio utilizzandone  gli aspetti più stimolanti.
Il Groupe des Six (Auric, Durey, Honegger, Milhaud, Poulenc e Tailleferre), vigili Satie e lo stesso Cocteau, ne coglie lo spirito, ne esplora il linguaggio innovativo. In Francia trova spazio la dimensione antiaccademica, vitale e gioiosa del jazz: una differente visione del mondo e l’esigenza di libertà d’espressione legano i Six ai roaring Twenties e avviano un’altra storia nella musica.
Nato a Roma nel 1949,  Enrico Pieranunzi è da molti anni tra i protagonisti più noti e apprezzati della scena jazzistica europea.  Pianista, compositore, arrangiatore, ha registrato più di settanta CD a suo nome spaziando dal piano solo al trio, dal duo al quintetto. Ha collaborato, in concerto o in studio d’incisione, con Chet Baker, Lee Konitz, Marc Johnson, Joey Baron, Paul Motian, Charlie Haden esibendosi nei più importanti festival internazionali, da Montreal a Copenaghen, da Berlino a Madrid a Gerusalemme.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Coisp: “Le minacce di Berlusconi”

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

“Come può un Paese civile accettare ancora di essere governato da un uomo che aggredisce, offende e tradisce i poteri riconosciuti dalla Costituzione come quello giudiziario e mortifica gli uomini di Stato come quelli che indossano la divisa. Divise macchiate troppo spesso di un sangue versato per difendere l’Italia e che per il premier diventa un vestito di Carnevale”. E’ dura la reazione di Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – il Sindacato Indipendente di Polizia, alla notizia che Berlusconi avrebbe chiesto di punire quei pubblici ministeri la cui “colpa grave” sarebbe, secondo l’uomo che li dovrebbe tutelare, quella di voler capire se una persona ha indotto delle donne a prostituirsi o ha fatto sesso con minori, commettendo così un reato. “Ai magistrati – continua il leader del Sindacato Indipendente di Polizia – attaccati in maniera violenta dal premier, va tutta la nostra solidarietà umana e istituzionale. Alla politica e a chi ha un minimo di buon senso e di senso della morale (e non del moralismo), chiediamo di non perdersi nei tecnicismi. Ci sarà tempo per valutare se la procura di Milano ha o non ha la competenza per l’indagine e laddove sia stato commesso un errore ci sarà il giusto modo per verificarlo e porvi il giusto rimedio, ma nell’immediato Silvio Berlusconi deve dare conto di quanto gli è stato contestato, la stessa cosa l’Italia la pretenderebbe da qualunque uomo su cui pendesse l’ignobile sospetto di aver anche solo sfiorato in maniera concupiscente con un dito le nostre figlie, soprattutto se minorenni. A noi non interessa conoscere i “vizietti” del Berlusconi uomo, noi vogliamo che l’uomo messo dagli italiani alla guida del Paese, dimostri di avere lucidità, integrità e rispetto delle regole che facciano di lui un uomo in grado di governare. Nel caso in cui una sola di queste caratteristiche dovesse venir meno allora è compito di tutta la politica destituire questa persona dei suoi poteri per evidente incapacità di esercitarli”. “Un capo di Governo – conclude Maccari – che minaccia gli altri poteri dello Stato, sovverte pericolosamente le regole democratiche del confronto, seminando il seme di uno scontro sociale latente che potrebbe scoppiare in qualsiasi momento perché nutrito sotto traccia e quindi difficilmente controllabile”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Primo singolo di Alessio Di Palma

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Chieti. L’attesa è finita e l’etichetta abruzzese Music Force ha il piacere di annunciare l’uscita del primo singolo di Alessio Di Palma. Il titolo della canzone è “Amoretereo” e promette di far parlare molto di sé e precede l’arrivo dell’album del cantante romano prodotto da TTB. L’uscita di Amoretereo arriva a coronamento di un periodo intenso per Alessio Di Palma che ha appena concluso un lungo tour italiano impreziosito dall’evento del 23 luglio quando ha avuto la possibilità di aprire il concerto dei Flaminio Maphia a Ostia. Il curriculum poi parla da solo e basta leggerlo per capire che Alessio Di Palma ha tutte le armi, l’esperienza e la preparazione per poter dire la sua nel panorama musicale italiano, portando sicuramente anche una significativa ventata di novità. Fin da piccolo si dimostra un talento naturale nel canto e impara a suonare il flauto dolce ad “orecchio”, senza conoscere le note musicali. Dopo aver preso lezioni di canto studiando con Daniela Velli capì che il suo futuro doveva essere dedicato alla musica e in maniera particolare all’R&B. La svolta significativa arriva nel 2004 quando incontra TTB, il suo attuale produttore, con il quale inizia un progetto musicale rivolto verso la musica soul e black. Nel frattempo ha partecipato al programma di Raiuno “Il Treno Dei Desideri” dove arriva alla fase finale per duettare in diretta televisiva con Raf. Ha collaborato come vocalist nel disco Codici Sonori (Cibala Edizioni) dei Sonora Sound System e nel 2009 si è esibito a Villa Pamphilj a Roma aprendo il concerto di Max De Angelis. Inoltre ha fatto da supporter ad un altro big del panorama musicale italiano, Massimo Di Cataldo. Sempre nel 2009 hs collaborato con gli Impatto Zero per il brano “E finalmente poi la luce”, dedicato alla famiglia di Stefano Cucchi, scelto come sigla d’apertura del programma “Linea notte” (Raitre). (alessio)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In Italia c’è una magistratura eversiva?

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Lo ha dichiarato a più riprese il presidente del Consiglio. Dobbiamo prenderne atto. Ciò probabilmente giustifica lo stesso comportamento delle autorità Brasiliane nel rifiutare l’estradizione del pluriomicida Cesare Battisti. Per costui potrebbe esserci il sospetto che a giudicarlo siano stati i giudici “eversivi” italiani. In un paese che si dice democratico, liberale, rispettoso della costituzione come è possibile che si possano fare discorsi del genere e non esserne conseguenti? In altri termini se abbiamo, come il presidente asserisce, persone che appartengono all’ordine giudiziario e ricoprono ruoli di alta responsabilità e si permettono di operare non solo in spregio alle leggi ma anche per tessere trame eversive allo scopo di alterare il voto degli italiani e recare discredito a chi rappresenta le istituzioni ai massimi livelli qual è il Presidente del Consiglio, dovremmo pur fare qualcosa. Vorremmo poter essere tranquilli che se qualcuno di noi incappasse in questi giudici e venisse processato non ci fosse una condanna meno che giusta. Gli italiani, di là delle simpatie o delle antipatie che riversano sul capo del governo, penso sono i primi a doversi preoccupare che i magistrati inquirenti, in primis, e l’organo giudicante, a tutti i livelli di giudizio, abbiano la serenità di giudizio e dimostrino la loro capacità professionale non certo annacquandola di faziosità e di pregiudizio. E’ ora che si alzino le voci autorevoli delle istituzioni dal Presidente della Repubblica al presidente della Corte Costituzionale per fare chiarezza su tutto ciò e per capire se un capo di governo possa dichiarare eversivi i magistrati ma non saperne trarre le dovute conseguenze sia facendo perseguire chi destabilizza le istituzioni o, al contrario, subendone i rigori per le avventate dichiarazioni. Cerchiamo di richiamare tutti alle loro responsabilità e alle responsabilità tratte dalle loro parole. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il PdL senza Berlusconi non esiste”

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Lo ha dichiarato a Ballarò Angelino Alfano. È chiaro che siamo di fronte ad un bivio fondamentale:al di là della contingenza, l’effetto è politicamente traumatico e non più trascurabile. Il centrodestra italiano, così come il PdL è stato dipinto e decantato, non sarebbe più l’insieme delle culture moderate nazionali, la casa dei milioni di elettori che vi si riconoscono, non sarebbe più il partito dei Sindaci della capitale e della capitale economica. A prescindere dal giudizio sull’esperienza del PdL, è assurdo che si possa pensare di ridurre tutto alla presenza o meno di una persona. È evidente che il centrodestra preesisteva a Berlusconi e esisterà anche dopo Berlusconi. Al di là del capolinea raggiunto da Berlusconi dal punto di vista istituzionale, anche la condizione anagrafica dello stesso rappresenta ormai un ostacolo all’esercizio delle funzioni di leader indiscusso del PdL. Quindi, un mondo scomparirebbe? Certo, in questi giorni, ci sembra di vivere in una di quelle storie fantasy in cui un incantesimo lega un universo intero al mago di turno; finito il mago, svanisce l’incantesimo, sparisce quel mondo. Ma la politica non è fantasy, è un mondo fatto di tradizioni politiche, idee e uomini, e non può svanire. Oggi la grande sfida è quella di immaginare cosa sarà il centrodestra senza Berlusconi. Noi ci stiamo lavorando da tempo e a costo di grandi sacrifici, consapevoli che esso, inteso come risposta alle esigenze di una società, esisteva prima ed esisterà dopo le singole esperienze dei suoi leader”.  Quanto si legge in un editoriale firmato dall’on. Roberto Menia (FLI) pubblicato sul sito della sua associazione AreNazionale (www.areanazionale.it).

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Saldi: la video-inchiesta Unc

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio: anche l’attuale periodo di vendita in saldo è caratterizzato da molte irregolarità. “Rimane alta la percentuale dei negozianti che ‘sbagliano’ ad allestire le vetrine oppure continuano a fare i furbi”. E’ quanto dichiara l’Unione Nazionale Consumatori (UNC) che ha condotto una video-inchiesta nelle strade di Roma (sul sito http://www.consumatori.it  il video). In molti casi il prezzo del prodotto rimane invariato rispetto a prima dei saldi, nonostante il cartellino riporti la percentuale di sconto. C’è poi chi non indica alcun prezzo sul cartellino costringendo il consumatore a chiederlo al negoziante, che in pratica potrà fare a sua discrezione. Infine, c’è chi espone solamente il prezzo in saldo ma non quello originario o viceversa.  L’Unione Nazionale Consumatori ricorda che ogni negoziante è libero di fare o non fare i saldi, ma, se li fa e mette il relativo cartello, deve rispettare le regole.
E’ buona norma conservare lo scontrino poiché anche la merce in saldo può essere cambiata se difettosa, entro 2 mesi dalla scoperta e nel caso si rilevino scorrettezze e disservizi conviene richiedere l’intervento dei Vigili urbani.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Luoghi di preghiera per immigrati

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

256 luoghi di incontro e di preghiera per gli immigrati nella Provincia di Roma, 208 quelli nella Capitale, con un incremento di 34 centri di culto rispetto al 2008. Sono i dati contenuti nella quinta edizione della “Guida ai Luoghi di incontro e di preghiera degli immigrati a Roma” presentata questa mattina dalla Caritas e dall’ufficio Migrantes diocesani. La Guida, realizzata in collaborazione con gli assessorati alle Politiche sociali di Comune e Provincia di Roma, è una pubblicazione nata nel 1998 per rispondere alle esigenze spirituali degli immigrati e per evidenziare il ruolo sociale che rivestono i centri di preghiera. Tra le strutture censite spiccano quelle delle comunità cattoliche, 153 luoghi di preghiera (di cui 23 fuori Roma), generalmente messe a disposizione dalla Chiesa cattolica locale. Seguono i centri ortodossi (35), dei quali oltre la metà situati fuori Roma. Prevalentemente nella Capitale sono invece i centri di culto dei protestanti (34), dei musulmani (19) degli ebrei (7), dei buddisti (6) e dei sikh e induisti (1 a testa).Una distribuzione che, con la sola eccezione dei cattolici che beneficiano della disponibilità dei centri diocesani, riflette la diffusione territoriale delle comunità religiose immigrate. I cristiani sono il 65% nella Capitale e il 76,5% negli altri comuni della Provincia (complessivamente oltre 300 mila). I musulmani (in tutto oltre 70 mila) incidono per il 18% tra gli immigrati della Capitale e per il 12% tra quelli della Provincia. Anche i fedeli delle religioni orientali (induisti e buddisti, ciascuna comunità con una consistenza di circa 10 mila fedeli) sono maggiormente concentrati nella Capitale; fanno eccezione le diverse migliaia di sikh indiani, che si trovano nell’area Pontina, tra le Province di Latina e di Roma. http://www.caritasroma.it

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ricordo di Roberto Franceschi

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Milano 24 gennaio 2011 alle ore 20.30 presso l’Aula Magna dell’Università Bocconi in via Gobbi 5, la Serata in ricordo di Roberto Franceschi.  L’Incontro è organizzato dalla Fondazione Roberto Franceschi onlus, in collaborazione con ISU Bocconi.  Dopo la consegna dei “Premi di Laurea Roberto Franceschi” si svolgerà un incontro dal titolo “Noi-Io-La Carta Costituzionale”, introdotto da Michele Serra e coordinato da Danilo De Biasio. Partecipano: Umberto Ambrosoli, Carlo Arnoldi, Alfredo Bazoli, Mario Calabresi, Nando dalla Chiesa, Cristina Franceschi, Alessandra Galli, Maria Iannucci, Claudia e Silvia Pinelli, Benedetta Tobagi. La partecipazione è libera e gratuita fino ad esaurimento posti.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Risoluzione in materia di pensioni

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Comunicato di Silvano Moffa e  Giuliano Cazzola, rispettivamente Presidente e Vice Presidente della Commissione Lavoro della Camera. “La Commissione Lavoro della Camera dei deputati ha approvato (con il voto favorevole del PdL, della Lega Nord e della UdC e con l’astensione degli altri gruppi) una importante risoluzione in materia di pensioni presentata rispettivamente da Antonino Foti, Massimiliano Fedriga e Nedo Poli. Ne danno notizia in un comunicato congiunto il presidente della Commissione Silvano Moffa e il vice presidente Giuliano Cazzola. La risoluzione, che ha avuto il parere favorevole del Governo rappresentato dal ministro Maurizio Sacconi, oltre a richiamare l’impegno a destinare le risorse derivanti dall’innalzamento dell’età pensionabile di vecchiaia per le lavoratrici del pubblico impiego a politiche di carattere sociale, prevede che il Governo, di intesa con le Regioni, adotti provvedimenti idonei a consentire che l’erogazione delle prestazioni a sostegno del reddito a favore dei lavoratori in mobilità o in cassa integrazione guadagni prosegua fino all’effettiva operatività della finestra. Sono state altresì confermate le garanzie di legge per la continuazione del rapporto di lavoro a favore dei dipendenti pubblici e privati durante il periodo intercorrente tra la maturazione del diritto a pensione e l’apertura della finestra.  Silvano Moffa e Giuliano Cazzola esprimono “soddisfazione per questo risultato, che è il frutto di un lungo dibattito nella Commissione e di un’effettiva collaborazione tra il Governo e la Commissione stessa che è stata riconosciuta  anche dai gruppi di opposizione”.

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Afghanistan: Programmare rientro delle truppe

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

“Credo sia giunto il momento che le autorità afgane programmino la gestione autonoma della situazione” è quanto dichiarato in Aula dall’on. Americo Porfidia di Noi Sud – Commissione Difesa, a seguito dell’informativa del Ministro La Russa sull’uccisione del Caporale Maggiore Luca Sanna. “A nome di Noi Sud-Pid – ha detto il deputato campano – esprimo viva e sincera  solidarietà alla famiglia dal Caporale Maggiore Sanna e a tutti i militari impegnati con coraggio e senso del dovere in Afghanistan, che hanno recentemente meritato l’encomio del Presidente Obama. E’ necessario chiarire al Paese che le nostre truppe sono impegnate in zone di guerra per interessi nazionali e sovranazionali, eppure – spiega Porfidia – è altresì giusto interrogarci sui tempi della nostra permanenza. E’ fondamentale che al più presto si affermino in Afghanistan quelle condizioni di stabilità che possano permettere al popolo afgano, nella certezza di una raggiunta democrazia, di camminare da solo nella propria storia. Non possiamo permetterci una sorta di protettorato militare internazionale senza scadenza. Qualunque motivazione non potrebbe reggere per molto altro tempo ancora. Per questo – ha concluso Porfidia – invitiamo il Ministro ad avviare colloqui con gli Alleati e con le istituzioni afgane per programmare il rientro delle truppe italiane”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi si dimetta, pensi al bene dell’Italia”

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

La Procura di Milano ha indagato Silvio Berlusconi per le ipotesi di reato di “concussione” e di “prostituzione minorile”. In merito è intervenuto Vincenzo Galizia Presidente nazionale del Fronte Verde Ecologisti Indipendenti che ha dichiarato: «Il caso Ruby, impone al Presidente del Consiglio di non sottrarsi ad un chiarimento che deve essere fatto in tribunale, per “liberare” dall’imbarazzo sia lui stesso che gli italiani. Sarebbe meglio che Berlusconi si dimettesse, perché l’Italia in questo momento ha bisogno di un governo capace di governare, che possa risolvere i problemi dei cittadini e che non pensi solo ai problemi del Premier» conclude la nota di Galizia. (n.r. dobbiamo ricordare a chi ci ha inviato il comunicato che in altra parte dei nostri servizi abbiamo segnalato la dichiarazione di assoluta estraneità del Presidente del Consiglio. In altri termini i fatti contestati, per Berlusconi, sono pura invenzione dei magistrati e per giunta le indagini sono state effettuate da organi incompetenti ad espletarle. Ogni volta che si parla di questo caso ci è stato fatto obbligo di precisarlo se nel testo delle dichiarazioni  pervenute non vi appare.) http://www.fronteverde.net

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Notre Dame de Paris

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Teatro Regio di Parma 17, 18, 19, 20, 21, 22 maggio 2011. Straordinario successo di vendite per Notre Dame de Paris: immediatamente esaurite al Teatro Regio di Parma le date disponibili dal 11 al 15 maggio 2011 per il debutto della tournée del decennale di questa “opera moderna” che continua a battere tutti i record che ha stabilito nel mondo. Per soddisfare le tantissime richieste del pubblico degli appassionati,  nuove date si aggiungono a quelle già in cartellone. Sette recite straordinarie, dal 17 al 22 maggio 2011, per rivedere al Teatro Regio di Parma questa storia che ogni volta commuove e incanta come la prima volta e che dal suo debutto, nel settembre 1998 al Palais des Congrès di Parigi, è stata rappresentata in francese, inglese e spagnolo, entrando di diritto nel Guinnes dei primati. Unanimemente riconosciuto dal pubblico e dalla critica, anche quella di musica colta, come il primo tentativo riuscito di evoluzione della grande tradizione del melodramma, Notre Dame de Paris è un’opera che aprendosi al nuovo e introducendo nuove sonorità, avvalendosi delle moderne soluzioni tecnologiche, parla al pubblico con la stessa intensità e immediatezza della grande tradizione lirica italiana.
I biglietti possono essere acquistati: a Parma presso il box office dedicato in Piazzale della Steccata. Il box office resterà aperto dal martedì al sabato dalle ore 10.00 alle 14.00 e dalle ore 17.00 alle 19.00; sarà chiuso il lunedì e festivi. Per informazioni tel. 0521 031622;  on-line al sito http://www.ticketone.it L’acquisto on-line comporta una commissione di servizio del 10% +IVA sul costo del biglietto.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bilancio comune di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

«Nel corso del 2010, Roma Capitale si è messa finalmente alle spalle il rischio dissesto e lo ha fatto attraverso l’ottenimento di norme fondamentali fra cui:
•    la netta separazione tra la gestione ordinaria e quella commissariale, con la conseguente eliminazione di pericolosi inquinamenti tra vecchi debiti e gestione ordinaria;
•    il finanziamento strutturale della gestione commissariale, con la possibilità di cominciare, tra l’altro, a pagare i fornitori di Roma Capitale che hanno effettuato prestazioni fino al 28 aprile 2008.
Nel corso del 2010, infatti, è stata finalmente costituita la centrale unica degli acquisti del Comune di Roma, la quale permetterà di raggiungere, nel 2011 e negli anni successivi, consistenti risparmi (tra i 60 e 70 milioni di euro, nel 2011, e tra 90 e 110 milioni di euro, nel 2012).  Inoltre, un significativo intervento è stato fatto anche sul versante delle entrate attraverso:
1.   l’introduzione, a decorrere dal 2011, del contributo di soggiorno, che porterà nelle casse capitoline circa 80 milioni di euro;
2.   l’incremento della Cosap nei limiti dell’adeguamento ISTAT (questo canone era fermo dal 2005);
3.   l’aumento dell’ICI sulle seconde case sfitte;
4.   l’aggiornamento della tariffa sulle mense scolastiche, con l’introduzione di meccanismi di determinazione della stessa collegati al quoziente familiare e al c.d. redditometro;
5.   l’incremento delle tariffe minori (ingresso musei, etc.).
Da ultimo, è stata avviata una seria azione di contrasto all’evasione fiscale attraverso:
1.   la risoluzione della questione pregiudiziale collegata al contenzioso con Gemma S.p.A. e la conseguente creazione di una società, già Roma Entrate S.p.A. e ora Aequa Roma S.p.A., dotata di risorse umane e strumentali proprie idonee a permettere una efficace azione di contrasto all’evasione fiscale;
2.   la revisione dei regolamenti in tema di tributi locali al fine di:
•    rendere più efficace l’azione di riscossione dei tributi (iscrizione a ruolo “contestuale” all’atto di accertamento);
•    evitare defaticanti contenziosi, introducendo a livello locale istituti propri dell’ordinamento nazionale quali l’accertamento con adesione (attraverso il quale la maggiore imposta viene pagata integralmente con la riduzione, però, delle sanzioni).
È stato poi introdotto, a tutela dei cittadini, lo statuto dei contribuenti.
Si è avviato, attraverso specifici provvedimenti approvati in giunta, un importante progetto di riassetto delle società partecipate:
•    approntando strumenti di maggior controllo delle stesse (c.d. delibera governance, approvata dalla giunta e all’esame dell’Assemblea Capitolina);
•    introducendo nuove e più stringenti regole in materia di assunzioni;
•    avviando le privatizzazioni di Ama S.p.A. e Atac S.p.A.;
•    introducendo un tetto ai compensi per i manager capitolini.
È di tutta evidenza, però, che, su Roma Capitale si “abbatte” il taglio lineare sui trasferimenti ai Comuni previsto nell’ultima manovra finanziaria. Il peso di questi tagli, per Roma Capitale, si aggira circa sui 150 milioni di euro, per il 2011, e sui 250 milioni di euro, per il 2012-2013. A questo si aggiunga il taglio sui trasferimenti nel settore del trasporto pubblico locale che “a cascata” produrrà effetti sul bilancio di Roma Capitale, “gestore di ultima istanza” del servizio, per il tramite della controllata ATAC S.p.A.
Approvare il bilancio 2010 è risultato difficile e arduo, perché è stato necessario compiere scelte impopolari (aumenti tariffari, introduzione della tassa di soggiorno, etc.) i cui frutti, però, si vedranno nei prossimi anni. Tuttavia, il taglio “lineare” e indistinto ai trasferimenti ai Comuni e al trasporto pubblico locale rende di nuovo la situazione complicata. Roma, quindi, dovrà necessariamente vedere valorizzato il suo ruolo di Capitale e vedersi applicare delle deroghe parziali al meccanismo dei tagli lineari ai trasferimenti». Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Etichettatura alimenti

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Adiconsum: Ora però occorre impegnarsi perché l’obbligo di indicazione dell’origine nell’etichetta dei prodotti alimentari diventi una norma europea. La definitiva approvazione del DDL “Disposizioni in materia di etichettatura e di qualità dei prodotti alimentari” da parte della Commissione Agricoltura della Camera in sessione legislativa – dichiara Pietro Giordano, Segretario Nazionale Adiconsum – rappresenta sicuramente un importantissimo risultato. Con l’entrata in vigore della nuova legge – e dei successivi decreti attuativi – verrà, infatti, garantito ai consumatori il diritto di scegliere prodotti alimentari italiani. Fino ad oggi l’obbligo di indicazione dell’origine in etichetta era limitato soltanto ad alcuni prodotti, tra i quali le carni bovine, i prodotti ittici, le uova, l’olio d’oliva, ecc., ma per effetto di queste nuove disposizioni sarà esteso a tutti i prodotti alimentari italiani, siano essi non trasformati o trasformati. Altro importante obbligo di informazione sancito dalla legge etichettatura è quello relativo all’impiego di ingredienti geneticamente modificati. Nell’esprimere la propria soddisfazione per questo notevole passo avanti nel garantire il diritto del consumatore a scelte sempre più consapevoli  l’Adiconsum tuttavia sottolinea come quello di oggi debba considerarsi più un punto di partenza che un traguardo. La legge in questione, infatti – prosegue Giordano – ha una valenza tutta nazionale, e vincola quindi soltanto i produttori e i confezionatori italiani. Sul nostro mercato però continueranno a circolare ancora prodotti legittimamente fabbricati in altri paesi dell’UE privi di indicazione d’origine. È pertanto opportuno  – conclude Giordano – che ora le competenti istituzioni,  Ministro Galan in testa – anche approfittando delle recenti aperture della Commissione in tal senso, intensifichino la pressione su Bruxelles perché si arrivi quanto prima ad estendere a tutta l’Unione Europea l’indicazione d’origine obbligatoria nell’etichetta dei prodotti alimentari.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Università Perugia: il centro destra vince ancora

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

La lista “Giovane Italia” che si è presentata all’ultima tornata elettorale ha conquistato questa mattina la presidenza del consiglio degli studenti dell’ateneo umbro. “Auguro un buon lavoro ad Alessandro Tassi che si troverà a ricoprire da domani un ruolo di fondamentale importanze per il nostro movimento e per tutti gli studenti perugini” ha dichiarato Andrea Volpi Coordinatore Nazionale di Azione Universitaria. “Dopo le elezioni dello scorso dicembre, i nostri ragazzi, espressione del nostro movimento giovanile, continuano a macinare successi utili soprattutto a portare avanti quel sindacalismo studentesco che ci ha sempre contraddistinto. Faccio le mie congratulazioni – conclude Volpi – anche a Federico Fornari, eletto questa mattina in Senato Accademico, ed esorto entrambi ad un impegno sempre maggiore e ad essere sempre dalla parte degli studenti”.“Non possiamo che essere soddisfatti dei risultati ottenuti questa mattina a seguito delle elezioni del presidente del CdS e dei membri del senato accademico” dichiara Francesco Migliorati Presidente di Alleanza Universitaria una delle associazioni che sosteneva la lista “Giovane Italia”. “Queste vittorie altro non sono che il giusto riconoscimento del lavoro quotidiano che tutti i nostri ragazzi svolgono nelle varie facoltà dell’ateneo. Faccio i miei complimenti sia ad Alessandro che a Federico e auguro loro di riuscire a portare il loro prezioso contributo nell’esperienza che stanno per affrontare”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Adozioni internazionali

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

L’Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani condivide l’ambizioso progetto del Parlamento Europeo di facilitare le adozioni internazionali al fine di impedire, o quantomeno ridurre, il fenomeno della compravendita illegale di bambini o la sosta di questi ultimi presso internat o strutture simili. In merito il presidente nazionale AMI avv. Gian Ettore Gassani dice: “ Da anni si parla in Europa e nel mondo di semplificare il percorso delle adozioni internazionali.
Tuttavia manca una politica comune che concretamente miri ad assicurare sostegno all’infanzia e all’adolescenza abbandonate. A parere dell’AMI per facilitare le adozioni internazionali occorrerebbe innanzitutto prevederne la gratuità atteso che l’adozione, nobile ed alta scelta
d’amore e di coraggio, rappresenta un lusso finanche per i benestanti e che in altri ceti sociali è possibile solo accendendo un mutuo. Occorre inoltre velocizzare le pratiche burocratiche: i tempi dell’adozione internazionale, specie nel nostro Paese, sono ancora lunghi ed incerti”. I costi di un’adozione internazionale per due coniugi italiani variano tra 5 e 20.000 euro (senza tenere conto di tante spese accessorie, ma spesso indispensabili, da sostenere all’estero). I tempi sono compresi tra i 18 ed i 40 mesi, a seconda del Paese di origine del bambino da adottare. “Fin quando i genitori adottivi italiani ed europei saranno vessati sul piano economico e burocratico, le
adozioni internazionali saranno sempre difficili ed i bambini abbandonati saranno sempre più alla mercé di organizzazioni criminali che, facendo leva sulle debolezze ed imperfezioni dell’attuale sistema, continueranno a proporne la compravendita al mercato nero. ‘Comprare’ un bambino o adottarlo costa la stessa cifra (circa 15-20 mila euro). La differenza è che il mercato nero consegna i bambini in tempo reale mentre l’attuale sistema sempre più burocratico ed ipocrita, costringe le coppie ad attese insopportabili. Pertanto il Parlamento Europeo spieghi bene cosa intende quando dichiara di voler facilitare le adozioni internazionali. Vi è la netta sensazione che si tratti dell’ennesima, vuota, enunciazione di principio”.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »