Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 22 gennaio 2011

La politica del conoscere, amare, servire

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Se limitiamo la nostra riflessione sugli ultimi accadimenti che hanno assegnato alla politica una svolta comportamentale discontinua rispetto al passato dobbiamo necessariamente parlare degli uomini che l’hanno gestita e quelli che lo hanno permesso con il loro consenso elettorale. La grande svolta l’abbiamo avuta con la caduta del muro di Berlino. Con essa si è dissolta una ideologia che aveva celebrato il primato del capitalismo di stato nei confronti di quello privato. Seguì un risveglio di perbenismo con una magistratura che prese di mira chi aveva fatto della politica un mercimonio. Ma crebbe anche la grande paura di una cospicua parte dell’elettorato per il vuoto creato da una Democrazia Cristiana trascinata nel fango dall’indegnità di taluni suoi uomini. Fu l’occasione che permise ad un parvenu dell’imprenditoria della comunicazione, che aveva già assaporato il piacere di gestire la politica nell’ombra, di uscire allo scoperto e fondare un partito sui resti di quelli che si erano dissolti. Creò anche le premesse per alleanze, ritenute proibitive, sia recuperando i voti del Msi, poi destra nazionale del fu già Giorgio Almirante e poi di Gianfranco Fini, sia con la Lega di Bossi con la sua idea della Padania e un vago sentore separatista. Questo nuovo leader non poté, comunque, sottrarsi al suo passato, al suo modo disinvolto di gestire i propri affari che, come tanti nodi, arrivarono puntualmente al pettine. E da 17 anni se li porta dietro non riuscendo a liberarsene del tutto, nonostante i numerosi marchingegni adoperati grazie anche alle acquisite leve del potere esecutivo e legislativo. Ma, pur con il grande potere che si è conquistato, e che lo ha convinto che tutto ora gli è permesso, forse non si è ancora reso conto che i “cinici e rassegnati italiani” non sono gli gnoccoloni che pensa ma lo hanno votato solo per necessità e non per virtù: si sono semplicemente turati il naso. Nonostante ciò vi è stato l’uomo che l’ha battuto elettoralmente e per ben due volte ma se ha gettato la spugna deve dire grazie ai suoi stessi alleati. Quest’uomo si chiama Romano Prodi. Ora neutralizzato il rivale più pericoloso continua a trovarsi con un elettore alle prese con un centro sinistra e la stessa area di centro destra che non riescono a cavalcare il cambiamento senza litigare e autoescludersi con i capricci da primi della classe. E la storia, pur con un clima differente e uomini diversi, continua a ripetersi: nel 1922 prevalse il fascismo di Mussolini perché gli oppositori erano divisi. Nel 1994 di nuovo litigiosi, pur essendo maggioranza sulla carta, e lo stesso si può dire negli anni successivi. Possibile che non hanno capito le lezioni del passato? Ora si vuole andare al voto ma chi sarà il candidato dell’opposizione? Uno, nessuno, centomila. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Il malato immaginario

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Roma 25-26 gennaio 2011 Teatro Tor Bella Monaca 27 -28 gennaio 2011   Teatro Biblioteca Quarticciolo  Il malato immaginario ovvero Le Molière imaginaire  Teatro Kismet OperA   regia adattamento e riscrittura di Teresa Ludovico  con Augusto Masiello, Marco Manchisi, Ilaria Cangialosi, Serena Brindisi, Cristina Mileti, Andrea Fazzari, Michele Cipriani e Daniele Lasorsa musiche di Nino Rota  light designer Vincent Longuemare costumi Luigi Spezzacatene
Il malato immaginario si svolge in una casa del profondo sud d’Italia, in un bianco e nero da pellicola neorealista, con qualche lampo di colore. Una maschera, Pulcinella, espressione di quell’anima popolare, beffarda, liquida che pervade tutta l’opera di Molière; uno spirito che entra ed esce dai panni di una serva o di un fratello e che continuerà la sua recita anche quando si spegneranno le luci della ribalta. Un malato brontolone accudito da una serva petulante e ficcanaso, insolente e fedele come sapevano essere certe donne, un po’ zie un po’ comari, un po’ tuttofare che governavano casali, masserie o palazzotti di signori o finti signori. Una figlia angelica, una moglie perfida, un fratello consigliere, un giovane innamorato e tanti medici che millantano crediti, maschere farsesche in un mulinello a volte assordante: una danza grottesca di quel quotidiano stretto fra le pareti domestiche dove ogni sussurro si amplifica, dove covano intrighi, dove si fingono finzioni.
Fondamentale la musica negli spettacoli di Molière. Storica, infatti, la collaborazione con Lulli, compositore italiano di corte, e storica la rottura del loro rapporto in occasione della messa in scena de Il malato immaginario. Nino Rota, avendo composto Le Molière imaginaire, ha immaginato che i due artisti si incontrano e dialogano; tre secoli li separano ma l’arte non conosce tempo e spazio.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto di voci ed organo

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Palermo 23/1/2011 ore 21,00 Chiesa di San Domenico (Domus Domenicana). “Sacred Chorus”, concerto di voci e organo del Coro Sancte Joseph di Bagheria. Lo spettacolo rientra nel ciclo delle manifestazioni della rassegna “Note di Sacralità” ideata da Carlo Alberto Sausa e prodotta con la direzione di Fabrizio Corona da Endas Sicilia nell’ambito delle iniziative del Circuito del Mito. La performance artistica è affidata al gruppo vocale di 35 coristi, accompagnati da un organista e diretti dal maestro Mauro Visconti. Il gruppo si è costituito nel 1994 per iniziativa di monsignor Gino Lo Galbo, parroco della Chiesa Madre di Bagheria con il preciso intento di svolgere la promozione religiosa attraverso la diffusione della musica sacra. Dall’anno della sua fondazione ha tenuto centinaia di concerti, riscuotendo particolari apprezzamenti e riconoscimenti da parte del pubblico e della critica. Ha Collaborato con il Conservatorio “V. Bellini”, l’“Accademia delle Belle Arti” di Palermo, la Fondazione “Teatro Massimo” di Palermo, la Fondazione “Orchestra Sinfonica Siciliana” e con numerosi Comuni della Sicilia. Numerosissime le collaborazioni con le più importanti associazioni musicali e culturali dell’isola. Il coro ha avuto l’onore di esibirsi in presenza dell’ex Capo dello Stato Oscar Luigi Scalfaro, del Presidente della Repubblica Ciampi e della Regina del Belgio. Due sono i CD realizzati nell’ambito delle produzioni della “Butterfly Records” di Palermo: in entrambi i casi sono stati incisi brani inediti del compositore bagherese Mauro Visconti. Nel novembre 2004 il gruppo corale ha realizzato, in collaborazione con l’orchestra della Fondazione “Orchestra Sinfonica Siciliana”, l’opera “Il Mistero del Corporale” del compositore romano Alberigo Vitalini. Nell’ottobre 2005 ha partecipato in Vaticano, nella qualità di coro guida, alla Messa di apertura del Sinodo mondiale dei Vescovi,presieduta da Sua Santità Benedetto XVI. Per l’occasione si esibiranno insieme al coro, Maria Colletta (soprano) e Vincenzo Tarantino all’organo. Il programma prevede musiche di D. Zipoli, “Canzona in sol min”; G. P. Palestrina “Sicut cervus”, D.Bartolucci “Jubilate Deo”, O sacrum convivium”, “Exultate iusti”; M. Visconti “Pater Noster”; C. Saint-Saëns “Tollite hostias”; V. Bellini “Sonata per organo”, M. Visconti “Mane nobiscum Domine”, “Ave Maria”,”Ti rendo grazie”; C. Franck “Panis angelicus”; C. Gounod “Inno pontificio”. Gli spettacoli sono gratuiti. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito http://www.ilcircuitodelmito.it (Chorus)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto del violinista Accardo

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Partanna (Tp) 23 gennaio 2011 ore 21,00. Chiesa Madre Trasfigurazione di Nostro Signore Gesù Cristo, Concerto del Maestro Salvatore Accardo e dell’Orchestra “I Solisti del Mediterraneo”. Si tratta del secondo appuntamento del grande violinista italiano con il “Circuito del Mito”, dopo il debutto di stasera a Marsala. Lo spettacolo è diviso in due parti. La prima riservata all’Orchestra I Solisti del Mediterraneo accompagnata dal pianista siciliano Gianfranco Pappalardo Fiumara; la seconda invece con il maestro Accardo accompagnato al piano da Claudia Manzini. I Solisti del Mediterraneo eseguono un programma italiano dedicato tra l’altro al grande rivale di Mozart, il compositore italiano Antonio Salieri. Accardo eseguirà, invece, un repertorio che va dal Mozart “italiano” a César Franck, considerato una delle figure più importanti della vita musicale francese nella seconda metà del XIX secolo. Location d’eccezione sarà la Chiesa Madre Trasfigurazione di Nostro Signore Gesù Cristo di Partanna, esempio di architettura seicentesca che contiene al suo interno uno dei più pregiati organi lignei della provincia di Trapani, realizzato anch’esso alla fine del ‘600.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bacio dopo bacio

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Roma 22 -23 gennaio .11 Teatro Biblioteca Quarticciolo 29-30 gennaio .11 Teatro Tor Bella Monaca  Bacio dopo bacio  di Paloma Pedrero  regia Filippo d’Alessio  con Maddalena Rizzi, Beatriz Prior Fernandez, Luca Pietrosanti  scene Tiziano Fario  costumi Silvia Gambardella  Seven Cults uno spettacolo ironico e romantico.
“Segno universale di sentimenti, affetti, amore, speranze, sogni, il bacio nelle sue mille forme attraversa la vita e la suggella all’eternità. Strumento ed emozione vitale, capace di superare i confini e i limiti della comunicazione verbale e resistere ad epoche che spettacolarizzano e inaridiscono i sentimenti, il bacio accompagna l’infanzia nelle scoperte affettive, ritrovandolo inaspettatamente nella quotidianità pronto a sorprendere, anche quando la vita si spegne.
Un viaggio attraverso baci lunghi, baci vibranti, primi baci, baci indimenticabili e da ridere portanti in una scena fatta di sogni e colori, di musica e canzoni.  Lo spettacolo replica il 29 (ore 21) e 30 gennaio (ore 17) al Teatro Tor Bella Monaca”. (bacio dopo bacio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rinaldo in campo

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Roma 22-23 gennaio 2011 Teatro Tor Bella Monaca Rinaldo in campo  Commedia musicale in due atti di Garinei e Giovannini – Musiche di Domenico Modugno   Regia di Patrizia Anconetani con  Gianni TACCHIA, Sara ZAPPALA’ , Daniele PONZIANI, Salvatore MARGIOTTA,
Giampaolo COLANGELI, Giuseppe CANTAGALLO, Tonino DE RUBEIS, Loriana NOSILIO, Federica GUIDOZZI, Veronica GRAVINO, Letizia ABBATICCHI, Daniele BARONE,  Simone TARTAGLIA, Daniele LUMINI , Emanuele DE SANTIS, Fabio ORLANDI, Luisa SCARINGELLA, Patrizia TAVOLETTA,  Corpo di ballo Letizia ABBATICCHIO, Daniele BARONE, Emanuele DE SANTIS, Enrica FORLANI, Melissa GHIGIARELLI, Veronica GRAVINO, Federica GUIDOZZI, Daniele LUMINI, Marta MARGIOTTA, Fabio ORLANDI, Simone TARTAGLIA, Sara COLANGELI  Musiche arrangiate ed eseguite dal vivo da Tonino DE RUBEIS, Emanuele TACCHIA, Roberto TERENZIANI Coreografie di LETIZIA ABBATICCHIO scene Eleonora Lilli, Martina Risi, Gabriele Gavazzi, Rodolfo Boccacci   luci Simone Stocco, Damiano Iovine audio Enzo Cardaciotto, Federico Tacchia costumi Claudio Vitiello, Patrizia Anconetani   Associazione Culturale “IL TEATRO”
Sul palcoscenico la storia di un Robin Hood dei nostri giorni, ispirato a quello rappresentato nel 1961 in occasione del centenario dell’Unità d’Italia con Domenico Modugno e Delia Scala. Ambientato nel 1860, dopo lo sbarco dei Mille nella Sicilia occupata dai Borboni, lo spettacolo narra delle gesta del brigante Rinaldo Dragonera che, travestito da garibaldino, ruba ai ricchi per dare ai poveri. Di questa specie di Robin Hood nostrano s’innamora Angelica, una giovane nobildonna siciliana, sostenitrice di Garibaldi, che, animata dal suo spirito rivoltoso, lascia la sua casa per raggiungerlo tra i monti, unirsi ai suoi uomini e combattere al suo fianco contro i Borboni. Accorgendosi ben presto d’avere a che fare con dei briganti, Angelica non si perde d’animo e tenta in tutti i modi di convincere Rinaldo e i suoi uomini ad abbandonare quella vita senza senso ed abbracciare il suo ideale. Grazie alla sua ostinazione Angelica riuscirà nel suo intento e Dragonera si trasformerà da brigante a patriota. (foto)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Entro dipinta gabbia

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Roma 22 gennaio 2011 alle ore 16.30 presso la “Casa della Memoria e della Storia” (via San Francesco di Sales, 5) conferenza con proiezioni Entro dipinta gabbia L’arte reclusa nei lager dei militari italiani della dott.ssa Annalisa Venditti Introduce Stefano Caccialupi – Segretario Generale dell’A.N.E.I. Presentazione storica della dott.ssa Sabrina Frontera. Alcuni di questi lavori verranno presentati durante la conferenza, insieme con alcuni brani dell’intervista filmata di Annalisa Venditti al pittore ex internato Mauro Masi.
Dopo l’8 settembre 1943, i militari italiani, catturati dall’esercito tedesco passarono venti mesi nei Lager. La maggior parte di essi fu costretta al lavoro coatto, ma molti ufficiali si rifiutarono, subendo con questo rifiuto un maggior rigore. Ognuno di loro ha cercato, in quei mesi di umiliazione, freddo, fame, assoluto isolamento per mancanza di assistenza della Croce Rossa, di astrarsi dalla triste realtà circostante in vari modi. Tutti coloro che avevano delle doti artistiche hanno espresso i loro sentimenti con le opere che riuscirono a realizzare con mezzi di fortuna.
Sabrina Frontera è dottore di ricerca in storia contemporanea all’Università di Roma La Sapienza. I suo studi sono dedicati alla vicenda dei militari italiani internati. In particolare ha approfondito i problemi legati al ritorno in Patria, dopo la prigionia, e la storia del campo di Wietzendorf.. E’ autrice, tra l’altro, del saggio “Il ritorno dei militari italiani internati in Germania” all’interno della rivista “Mondo Contemporaneo”.
Annalisa Venditti è giornalista e scrittrice. Insegna “Teoria e tecniche del linguaggio giornalistico” alla Pontificia Università Urbaniana di Roma. (la fame)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pinocchio: Le avventure di un burattino

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Monserrato (Ca) 22 gennaio  alle 18 (fino al 11 aprile 2011) MoMoTI (in via 31 marzo 1943 n. 20) Il Grande Teatro dei Piccoli In scena, nel centro teatrale di Is Mascareddas i burattinai de Il Cerchio Tondo con  “Pinocchio – Le avventure di un burattino”.  In scena, dentro una grande baracca di legno con fondali ispirati a quadri di Van Gogh, le due anime della compagnia di Lecco Il Cerchio Tondo, Marco Randellini e Monica Invitti, in un allestimento adatto a tutte le fasce di età, a partire dai 3 anni. La piéce, diretta dagli stessi interpreti con la supervisione del burattinaio Walter Broggini, e arricchita dalle musiche originali della compagnia, indaga sul significato esistenziale del classico per l’infanzia, quello del dualismo tra corpo ed anima: un pezzo di legno diviene burattino per mezzo della mano dell’uomo e diventa testimone di un percorso di trasformazione che lo porta a diventare un essere in carne ed ossa dotato di sentimenti. La prima parte dello spettacolo è incentrata sulla nascita di Pinocchio e sulle sue esperienze interiori, rappresentate nell’ambiente casa. Poi, attraverso la fuga, Pinocchio scopre il mondo esterno, i personaggi si moltiplicano, gli ambienti cambiano. Il ritmo diventa incalzante e la trasformazione coinvolge persino la baracca, per giungere  all’epilogo con finale a sorpresa.
Il costo dei biglietti per i matinée dedicati alle scuole è di 4 euro (ingresso omaggio per gli insegnanti accompagnatori). L’abbonamento alle sei recite scolastiche del lunedì costa 20 euro.
Il Grande Teatro dei Piccoli Monserrato è un progetto sostenuto da: Comune di Monserrato – Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport – Provincia di Cagliari, Assessorato alla Cultura, Identità, Spettacolo, Sport  – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo. (pinocchio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mobilitazione contro il ponte sullo stretto

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Gli Indipendentisti du Cumitatu Missinisi du Frunti Nazziunali Sicilianu – “Sicilia Indipinnenti” proseguono nella loro mobilitazione coerente contro il “Ponte -iattura” sullo Stretto di Messina. Da sempre Noi du F.N.S. siamo apertamente, pacificamente, civilmente e democraticamente impegnati a contrastare, in modo argomentato, il “mito” del ponte. Ponte sullo Stretto di Messina che se realizzato non sarebbe come insinuano taluni né “l’ottava meraviglia del mondo” e neppure la panacea di tutti i mali siciliani o calabresi,una simile “opera”,semmai, avrebbe invece effetti reali e infausti. Attenzioniamo, ad esempio, il malaugurato impatto che “’u punti”avrebbe soprattutto per la Città di Messina e con questa immancabilmente per l’intero territorio provinciale. Messina rischierebbe realmente di venire “condannata a morte”, spegnendosi economicamente, socialmente e politicamente. Se, infatti, si accettasse la logica “pontista” si finirebbe per assistere alla vanificazione di una tradizione antica e gloriosa, quella della nobile Città siciliana di Messina. La città verrebbe così sacrificata sull’altare di un posticcio “moloch”, quello della “città-regione dello Stretto”. Una entità meramente politico-burocratica, auspicata e voluta, solo da una minoranza che vi intravede concrete occasioni per realizzare un nuovo, ennesimo “carrozzone burocratico”, una “regionicchia” con posti e ruoli burocratici a iosa. Sembra che nessuno voglia o sappia pensare a Messina, ai messinesi. Gli Indipendentisti du Cumitatu Missinisi du Frunti Nazziunali Sicilianu – “Sicilia Indipinnenti” invece sì e non tacciono né volgono strumentalmente lo sguardo altrove. Invochiamo invece l’esercizio del “buon senso” da parte di tutti i Messinesi per Dire no,definitivamente, all’ipotesi ponte.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Veglia preghiera cristiani perseguitati

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Roma 5 febbraio alle ore 22 e si protrarrà fino alle ore 7 di Domenica 6 P.zza  delle  Cinque Scole, 3 il Movimento dell’Amore Familiare organizza una Veglia di Preghiera per i Cristiani perseguitati e per la libertà religiosa. S. E. Mons. Giovanni D’Ercole aprirà la Veglia, che si terrà nella Parrocchia San Gregorio VII in Via Gregorio VII n. 8 per tutta la notte, in preghiera e in adorazione davanti al Santissimo Sacramento. concludendosi con la Santa Messa. Sarà animata dalle famiglie del Movimento, e aperta a tutti coloro che desiderano unirsi in preghiera. Saranno invitate Parrocchie, Associazioni e Movimenti e avvisati i Mass-Media.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La bisbetica domata

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Roma dal 2 al 13 Febbario 2011 P.zza di Porta S. Giovanni, 10 Teatro Sala Uno La bisbetica domata da William Shakespeare Regia: Shahroo Kheradmand Con: Caterina Misasi,  Mirko  Soldano,  Franco Heera Carola Aiuto regia Giorgia Filanti Coreografia : Francesca Romana Sestili
Shahroo Kheradmand torna a dirigere uno spettacolo nel suo teatro, dopo il successo del 2009 riscosso con “Delitti a Sangue Blu, Agamennone – Clitemnestra”. Protagonisti: Caterina Misasi (Un Medico in Famiglia, Vivere, etc),  Mirko  Soldano (Distretto di polizia, Ris delitti imperfetti Roma, etc),  Franco Heera Carola.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Strage ciclisti sulle strade

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

2.000 ciclisti continuano a morire ogni anno sulle strade dell’Unione europea investiti da veicoli pesanti: i loro conducenti non riescono a vedere le biciclette in affiancamento a causa dei cosiddetti “angoli ciechi”. Le norme per aumentare la dotazione di specchi sui veicoli pesanti non hanno risolto completamente il problema. Una soluzione,  oggi pratica e conveniente grazie ai progressi della tecnologia, è quella di installare sensori e telecamere sui mezzi pesanti. Per questo alcuni parlamentari europei hanno messo a punto una proposta di dichiarazione scritta del Parlamento europeo, la n. 81/2010, sulla sicurezza stradale di ciclisti e pedoni, per l’eliminazione dei cosiddetti “angoli ciechi” dei veicoli commerciali pesanti. La FIAB, in adesione ad una richiesta pervenuta dall’Europaen Cyclists’ Federation, ha chiesto a tutti gli Europarlamentari italiani di firmare quell’atto entro il 17 febbraio prossimo, per porre fine a incidenti tragici ai danni di chi si sposta in bicicletta. Nella sua nota il Presidente della FIAB, Antonio Dalla Venezia, sottolinea che: “Camion e autocarri sono coinvolti ogni anno in un numero estremamente elevato di collisioni. Il problema sta negli “angoli ciechi” dei lati frontali e laterali che rendono ciclisti e pedoni invisibili al conducente del mezzo. Le norme per aumentare la dotazione di specchi sui mezzi pesanti, evidentemente non sono stati sufficienti a debellare il problema: vanno installati sensori e telecamere su quei veicoli ed introdotti tutti i provvedimenti possibili che la tecnologia mette oggi a disposizione, per porre fine alle stragi di ciclisti sulle strade”. Ma cosa dice la Dichiarazione scritta n. 81/2010 messa a punto per iniziativa di alcuni proponenti ma che ha bisogno del maggior numero di sottoscrittori? Innanzitutto sollecita la Commissione Europea a prendere urgentemente in esame l’argomento e ad assumere provvedimenti per disporre l’installazione di dispositivi di allarme attivi, dispositivi avanzati di frenata d’emergenza e sistemi d’avviso di deviazione dalla corsia. Inoltre chiede di accelerare la valutazione della direttiva 2007/38/CE e di riesaminarla ai fini di un suo allineamento ai progressi tecnologici e alle più recenti norme in materia di dispositivi per la visione indiretta per autocarri di nuova immatricolazione allo scopo di garantire un livello di sicurezza ottimale. Infine il documento chiede che non siano previste esenzioni dal montaggio obbligatorio di dispositivi avanzati di frenata d’emergenza e sistemi d’avviso di deviazione dalla corsia conformemente al regolamento (CE) n. 661/2009 sulla sicurezza generale.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Certificazione Europea di qualità

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Parma Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi. L’approvazione da parte di EAEVE permette al corso di laurea magistrale in Medicina Veterinaria e a tutta la Facoltà di Medicina Veterinaria di ottenere una certificazione a livello europeo sulla qualità non solo delle strutture, ma anche e soprattutto del percorso didattico offerto agli studenti, che sono e saranno sempre più al centro dei processi della Facoltà. La certificazione ottenuta, a cui la Facoltà di Veterinaria si è preparata con un lavoro che dura da anni, sia per quanto riguarda l’organizzazione didattica che le strutture, è assolutamente importante e decisiva per il futuro della Facoltà stessa. Infatti il Ministero dell’Università, con una deliberazione del 2010, ha deciso di utilizzare, a partire dal 2013, la certificazione EAEVE come parametro stringente di valutazione di tutte le Facoltà veterinarie italiane. Pertanto le Facoltà veterinarie che entro il 2013 non avranno superato questo “esame” non potranno più iscrivere nuovi studenti, e saranno destinate in breve alla chiusura. Nel corso della visita, la Commissione di esperti europei ha verificato in modo oggettivo le strutture della Facoltà, comprese quelle dell’Ospedale Veterinario, e tutte le attività didattiche e cliniche, attraverso una serie di incontri con docenti, personale tecnico amministrativo, dottorandi, assegnisti, borsisti e studenti. Gli studenti, in particolare, hanno espresso unanimemente grande soddisfazione ed hanno auspicato che la Facoltà continui ad esprimere questi alti standard di qualità.
La Commissione di esperti europei nell’ambito veterinario – EAEVE era formata da Gert Niebauer (Coordinatore – Università di Parigi), Maria Conceição Peleteiro (Presidente – Università di Lisbona), Fernando Forcada (Università di Saragozza), Iva Steinhauserova (Università di Brno), Riitta-Mari Tulamo (Università di Helsinki) e dagli “ufficiali di collegamento” Eugenio Scanziani (Università di Milano) e Ana Maria Bravo del Moral (Università di Santiago di Compostela). La Commissione, al termine della visita, ha espresso l’intenzione di verificare nuovamente entro un paio di anni alcuni elementi di secondaria importanza, attualmente non approvabili in quanto nati di recente.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Pedaggi Grande raccordo anulare

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

«Siamo pronti a sostenere il ricorso al Tar, annunciato oggi dalla Provincia di Roma». È quanto dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in merito alle notizie su nuovi pagamenti dei tratti autostradali gestiti dall’Anas. «Ribadisco che i romani non pagheranno il Grande Raccordo Anulare. Vogliamo però intervenire – afferma il Sindaco – anche a tutela dei pendolari e di tutti coloro che utilizzano questa strada con frequenza, per motivi di lavoro o di studio».

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Erodiade

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Mestre Venezia 26 e giovedì 27 gennaio, ore 21.00Teatro Toniolo, Un intenso monologo di Maria Paiato che veste i panni di Erodiade, questo il prossimo spettacolo del cartellone della Stagione di Prosa 2010-2011 del teatro Toniolo organizzata dal Comune di Venezia, Produzioni culturali e Spettacolo in collaborazione con il Circuito Teatrale Regionale Arteven. Una lunga catena di parole, una lotta senza scampo tra due amanti e il Dio che tra essi si frappone, una strenua volontà di sapere. Questo primo studio presenta un’ Erodiade ridotta alla sua essenza, privata di ogni orpello scenico, una messa in scena nuda e feroce, come nudo e feroce è l’animo di Erodiade.  Bestia sovrumana, che crea e ricrea nel gesto tutto ciò che la circonda. Male eterno che flagella come monito costante di perdizione la specie umana, e, creatura tutta umana, aspirazione permanente e incerta al bene, fragile ferita esposta all’abisso crudele e insensato della luce, dell’amore. Nel vuoto di questa reggia immaginaria si apre il baratro dell’assurdo di Dio. Lo spazio risuona e risente del silenzio del Suo abbandono. Eppure, nell’attimo stesso in cui l’anima cede alla tentazione del niente, la parola decade, preda del dubbio che si manifesti, per gli umani, l’inattesa coincidenza tra Dio e una rara e faticosa possibilità d’amore. Testori definì Erodiade una figura a metà fra il Dio astratto e quello incarnato.  Sola sulla scena, Erodiade, antica concubina di Erode, si rivolge ora alla testa di San Giovanni, ora sull’autore, rivelando le vere motivazioni della decollazione del Battista.  E’ stata lei a spingere la figlia Salomè tra le braccia di Erode e a chiederle la testa di Giovanni, colpevole di aver rifiutato il suo amore. Completamente identificata nella sua passione impossibile, Erodiade sfida il Dio di Giovanni e cerca la morte in scena.  Composta tra il 1967 e il 1968, Erodiade fu pubblicata per la prima volta nel 1969 e quindi rielaborata nel 1984 fino al rifacimento dell’ Erodiàs, inclusa nel Corpus dei Tre Lai. (Pierpaolo Sepe)
Maria Paiato nata a Stienta nel 1961 e diplomata all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico nel 1984 è considerata una delle più raffinate e sensibili interpreti del teatro italiano.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rassegna teatro dialettale

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Modica 30 gennaio alle ore 17,30 nella sala teatro del disco-pub Blak Out (ex Pathos, Via Sorda Sampieri Km 3) la Compagnia del Piccolo Teatro di Modica porterà in scena la commedia in due atti “L’isola dei girasoli” di Alfio Leotta, con Marcello Sarta (regista e attore), Fatima Palazzolo, Giorgio Fede, Ornella Fratantonio, Antonella Palazzolo, Massimo Barone. Scenografia e luci a cura di Mimmo Spadaro e Maria Rosa Carpinteri.  Lo spettacolo chiude la XXI Rassegna del Teatro dialettale, organizzata dalla Compagnia del Piccolo Teatro di Modica con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo e Spettacolo della Provincia Regionale di Ragusa e del Comune di Modica. Due «povere creature», le sorelle Gloria e Caterina – questa la trama della commedia – a seguito di un naufragio si ritrovano su un’isola deserta e selvaggia in mezzo all’Oceano. Responsabili dell’accaduto sono due angeli custodi, Caliel e Hariel, “distratti” e pasticcioni, che devono rimediare all’errore riportando a casa le due donne. Come fare, visto che per punizione divina sono stati privati dei loro poteri soprannaturali? Quando tutto sembra perduto, giunge insperato l’aiuto divino. La commedia racconta una fiaba moderna ricca di significati allegorici sul rapporto tra l’umano e il divino.   Al termine dello spettacolo, saranno offerte degustazioni “a tema” e prelibatezze per il palato. I biglietti si potranno acquistare in prevendita dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 nella rivendita di Tabacchi “La Pineta” (Via Modica Sorda 28) e nel Caffè Consorzio (Via San Giuliano, 93) a Modica.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi non si dimetterà mai

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Perché sta dove sta perché gli serve per risolvere i suoi problemi, ed evitare la galera. Sta a palazzo Chigi sì perché è stato eletto, ma si è candidato per motivi giudiziari non per sistemare il Paese. Infatti, in questi anni si è occupato soltanto dei suoi interessi privati. Per mandarlo via, ovviamente non ci può essere la presa della Bastiglia: dobbiamo farlo democraticamente, sfiduciandolo in Parlamento. Io sarò tra quei dieci milioni che, secondo Bersani, firmeranno per le dimissioni di Berlusconi. Ma, ahimè, credo che se ne fregherà anche di loro. Quindi penso che le strade migliori siano: o raggiungere un quorum di 316 deputati che lo mandano a casa, oppure, a maggio, chiamiamo i cittadini a votare il referendum per il legittimo impedimento e chiediamo di scegliere se vogliono Berlusconi, con tutto quello che fa – anche se quello che succede a casa sua non mi interessa, penso piuttosto a quello che non fa per il Paese o che fa male -, o se non lo vogliono più.  Noi abbiamo il dovere di far sapere chi sono quei deputati che non contribuiscono a mandare a casa il presidente del Consiglio e quindi si rendono complici, tra i quali ci sono anche quelli eletti con i voti del centrosinistra che poi si sono venduti per trenta denari. C’è stato un mercato delle vacche che io ho denunciato pubblicamente, denuncia che ho portato anche alla Procura della Repubblica di Roma.
Sul Caso Ruby, penso che la Procura di Milano fa quello che deve fare di fronte a una notizia di reato: svolge l’obbligo dell’azione penale nel momento in cui c’è un’ipotesi di favoreggiamento della prostituzione minorile e di concussione. Un cittadino normale si deve presentare davanti al giudice e deve far valere le proprie ragioni. È questo che chiediamo anche a Berlusconi, nessuno gli chiede di dichiararsi colpevole. Il problema principale, però, è politico. Possiamo tenere il Paese in questa condizione di disagio etico, morale, di non credibilità istituzionale, di derisione da parte di tutto il mondo? Possiamo tenere il Parlamento fermo da giorni a discutere soltanto di alcuni politici? In questi mesi, anzi in questi anni, non si sta facendo nulla per l’Italia ma soltanto per una piccola parte di essa, diciamo per una cricca piduista, per essere buono.
Per gli italiani è  più importante avere riforme che servano davvero al Paese, mentre quelle della Lega sono utili soltanto a far vedere agli elettori leghisti che sono stati accontentati. Noi abbiamo il dovere di fare un federalismo per tutto il Paese, non per Bossi.  Per me prima si va al voto e meglio è, e credo che alla Lega non resti altro da fare che andare al voto su un argomento politico, piuttosto che farlo sulle serate di Arcore. Personalmente non ho paura che Berlusconi possa ri-vincere le elezioni, tanto sta già lì. Per batterlo però bisogna andare alle urne: se poi gli italiani si accontentano di uno che anziché lavorare di giorno, lavora di notte a casa sua, bhè, ognuno alla fine si fa governare come vuole! (Antonio Di Pietro)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ferrovie: Linea Torino-Aosta

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Interrogazione dell’On. Mimmo LUCA’ (PD) sul progetto di elettrificazione del tratto tra Ivrea e Aosta.  “La tratta ferroviaria Torino-Aosta rappresenta un collegamento strategico che interessa due capoluoghi di Regione, l’intera realtà socio-economica della Valle d’Aosta e un’importante parte del Canavese, è frequentata da un numero elevato di pendolari e rappresenta, anche in considerazione dell’aumento delle tariffe autostradali, un canale fondamentale per l’afflusso di vacanzieri in territori a prevalente economia turistica : pertanto chiediamo al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti di sapere se il progetto di elettrificazione di tale tratta sia realmente stato inserito tra le priorità del CIPE e quali misure e provvedimenti straordinari il Governo ritenga necessario adottare, in collaborazione con le Regioni competenti, per affrontare i crescenti disagi della popolazione ed evitare l’isolamento strutturale di una parte rilevante del territorio nazionale”: con queste parole l’On. Mimmo LUCA’ (PD) illustra il contenuto di un’Interrogazione sottoscritta da tutti i Deputati torinesi del PD (Mario Lovelli, Stefano Esposito, Piero Fassino, Mimmo Portas, Antonio Boccuzzi e Giorgio Merlo) relativamente ai problemi causati agli utenti dalla mancata elettrificazione della parte compresa tra Ivrea e Aosta.
Spiega l’On. Mimmo LUCA’: “In quel tratto possono viaggiare esclusivamente treni a trazione diesel che però, a causa dell’alto tasso di inquinamento, non possono transitare nella stazione sotterranea di Porta Susa. Questo ha reso necessario sostituire i locomotori alla stazione di Chivasso, con le inevitabili conseguenze in termini di puntualità e di disagi per i viaggiatori”.
“Inoltre, dal momento che il 21 luglio la società Italferr per nome e per conto di RFI ha presentato alla Regione Piemonte un progetto per l’elettrificazione della tratta in questione – aggiunge l’On. Mimmo LUCA’ – e la Regione ha provveduto a trasmettere al Ministero dell’ambiente le proprie osservazioni ai fini della valutazione di impatto ambientale, vorremmo sapere a quale punto della procedura si trovi tale progetto e quali adempimenti di competenza delle varie amministrazioni pubbliche siano ancora nella fase istruttoria”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Orario di lavoro: sanzioni

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Dal 24 novembre, con l’entrata in vigore del collegato lavoro (legge 183), saranno in vigore penalità legate ad orari di lavoro “fuori limite”. Le sanzioni varieranno a seconda del numero di lavoratori coinvolti o alla reiterazione degli inadempimenti in determinati intervalli di tempo. Ad esempio, la mancata concessione del riposo giornaliero di almeno 11 ore nelle 24 ore costerà al datore di lavoro da 50 a 150 euro se riguarda un numero massimo di 5 lavoratori o se si è verificata (anche per un solo lavoratore) per non più di due periodi di 24 ore. La sanzione è aumentata da 300 a 1.000 euro se il mancato riposo ha riguardato da 6 a 10 lavoratori o si è verificato (anche per un solo lavoratore) in 3 o 4 periodi di 24 ore, per aumentare nella misura da 900 a 1.500 euro se sono interessati più 10 lavoratori o almeno 5 periodi di 24 ore. In quest’ultimo caso si può pagare in misura ridotta (doppio del minimo o un terzo del massimo), come previsto dalla legge 689/81 (articolo 16). La sanzione è stabilita in misura fissa per “classi di infrazioni”. Non va moltiplicata per il nume¬ro dei dipendenti coinvolti. Per le violazioni sul superamento della durata massima settimanale dell’orario di lavoro e la mancata concessione del riposo settimanale di 24 ore ogni sette giorni (o in media ogni 14 giorni) la gradualità delle sanzioni è stabilita in rapporto al numero dei soggetti coinvolti e alla reiterazione delle violazioni nell’intervallo di tempo che coincide con quello di riferimento per il calcolo della durata media dell’orario settimanale. Il ministero ha precisato che il computo dei lavoratori interessati da violazioni della normativa sull’orario va effettuato per testa, senza alcun riproporzionamento per i dipendenti part time. Alle infrazioni commesse prima del 24 novembre continua ad applicarsi l’apparato sanzionatorio fino ad allora in vigore. (Monica Doddio, Sigea fonte j buongiorno impresa)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sagra del mandorlo in fiore

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Agrigento 24 Gennaio 2011  ore 12.00 Valle dei Templi di Agrigento  Piazzale Hardcastle conferenza stampa di presentazione della 66° edizione della Sagra del Mandorlo in Fiore, storica manifestazione agrigentina nata nel 1934 con l’obiettivo di promuovere i prodotti tipici della Sicilia in una cornice caratteristica di anticipazione primaverile dettata appunto dalla fioritura dei mandorli.
Nel corso degli anni l’iniziativa si è arricchita della partecipazione di gruppi folkloristici locali e stranieri ed eventi di rilievo storico, tanto che quest’anno si celebreranno al contempo il  56° Festival Internazionale del Folklore, il 10° Corteo Storico d’Italia, l’11° Festival Internazionale “I Bambini del Mondo” e il 7° Etnofestival del Mandorlo.  Il programma integrale verrà presentato in sede di conferenza stampa, alla presenza delle Istituzioni, del direttore artistico della manifestazione Pepi Morgia, degli organizzatori, dei conduttori della kermesse Rosalia Misseri e Paolo Macedonio e di alcuni fra gli artisti che parteciperanno alla manifestazione.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »