Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Raddoppio aeroporto Fiumicino

Posted by fidest press agency su martedì, 1 febbraio 2011

“Da oggi al 2020 13 kmq di aree verdi e agricole del Lazio, attualmente sottoposte a vari vincoli, sono destinate a sparire, ricoperte dal cemento e dall’asfalto di Fiumicino 2, il progetto di ampliamento abnorme dell’aeroporto Leonardo Da Vinci che la Aeroporti di Roma Spa ha intenzione di attuare”. Lo denunciano i senatori del Pd Roberto Della Seta e Francesco Ferrante, che hanno presentato un’interrogazione parlamentare ai ministri dell’Ambiente e delle Infrastrutture. “Secondo il mega progetto l’aeroporto – spiegano i due senatori del Pd – raddoppierebbe la sua superficie, con la costruzione non solo di un nuovo molo passeggeri ma soprattutto di alberghi,  centri  commerciali  e direzionali  per  più di  un milione di metri cubi, con uno stravolgimento del territorio e dell’ambiente, oltre che il peggioramento dell’inquinamento  acustico per le migliaia di persone che vivono nella zona. L’operazione è destinata ad arricchire i proprietari delle aree su cui sorgeranno le nuove costruzioni, cancellate imprese e abitazioni. La finalità apparente è di portare in dieci anni quasi a raddoppiare il numero dei passeggeri in transito per l’aeroporto di Fiumicino, e il masterplan di Adr prevede che per raggiungere questo obiettivo, a dire poco ottimistico, si utilizzi la Riserva Statale del Litorale Romano, dove vige il divieto di ‘realizzare interventi di trasformazione e ulteriore urbanizzazione del territorio. Su questo punto, in particolare, occorre che i ministri dell’Ambiente e delle Infrastrutture facciano chiarezza: in alcune interrogazioni hanno riferito che il progetto di espansione  comporterà l’utilizzo di circa 140 ettari, dei quali solo uno ricadente nell’area della Riserva, mentre il masterplan  prevede l’utilizzo di un’ area dieci volte maggiore di quella dichiarata dai ministri. Stando ai dati attuali – concludono i parlamentari –  Fiumicino 2 appare una  mega operazione immobiliare e speculativa su cui occorre fare la massima chiarezza, e per la quale, data la vastità e l’impatto dell’intervento, sarebbe necessario l’avvio della Vas, la valutazione ambientale strategica prevista dalla legge italiana ed europea per interventi di questa complessità e rilevanza”.

Una Risposta to “Raddoppio aeroporto Fiumicino”

  1. L’inquinamento ambientale degli aeroporti aumenta con l’aumento delle loro dimensioni.Ritengo che ormai si renda necessario costruire isole,al largo della costa marina,dove spostare gli aeroporti e tutte le industrie inquinanti,per salvare l’ambiente.L’operazione verrebbe ripagata ampiamente anche col recupero delle aree liberate dagli aeroporti e dalle varie industrie.Si salverebbe pure così il paesaggio e la vocazione turistica dell’italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: