Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 55

Numero di febbraio «Messaggero di sant’Antonio»

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 febbraio 2011

La rivista edita dai frati della Basilica del Santo che ogni mese raggiunge oltre un milione di lettori in tutto il mondo e che si posiziona sempre più nitidamente nel panorama nazionale delle testate di informazione, cercando di garantire una pluralità di argomenti con grande attenzione ai temi riguardanti l’attualità, la cultura, i media, le problematiche sociali, la vita ecclesiale.
scrive nell’editoriale il direttore padre Ugo Sartorio – .Lunghe file di pellegrini incolonnati e diretti da Prato della Valle verso la Basilica del Santo, in un clima assorto di preghiera e attesa, con gli occhi emozionati e il cuore gonfio, fin dall’alba. Questo è quanto accadeva un anno fa in occasione dell’eccezionale Ostensione del Corpo di Sant’Antonio, che in cinque giorni, dal 15 al 20 febbraio, ha portato in Basilica oltre 200mila pellegrini.
In anteprima nazionale esclusiva in questo numero, il «Messaggero» presenta la prefazione di Papa Benedetto XVI a YOUCAT, il sussidio del Catechismo della Chiesa Cattolica per i giovani, nato in seno alla Conferenza Episcopale Austriaca in vista della prossima GMG in programma a Madrid dal 16 al 21 agosto 2011.
Alessandro Castegnaro, presidente dell’Osservatorio socio-religioso triveneto, riferisce in questo numero gli esiti della ricerca compiuta su 3.600 pellegrini in visita alla Basilica del Santo per l’Ostensione dello scorso anno. I dati sono sorprendenti: il devoto antoniano non è per forza anziano, di modesto livello culturale, oppresso dalle vicende della vita. Tutt’altro. L’immagine stereotipata della religiosità popolare esce rivoluzionata da questa ricerca, realizzata in esclusiva per il «Messaggero di sant’Antonio» (pagg. 28-34)
Sorsi di solidarietà in tempo di crisi. Giulia Cananzi, come sempre avviene nel mese di febbraio, riferisce sul bilancio dei progetti attivati da Caritas Antoniana, la “mano” che traduce in solidarietà concreta le offerte che giungono dai lettori e dagli amici del «Messaggero di sant’Antonio». Nonostante la crisi, la solidarietà verso i paesi più poveri, è cresciuta: il 30 per cento delle risorse in più e 142 progetti portati a termine nelle zone bisognose del mondo. Un grande e buon motivo per gioire insieme di un anno ricco di frutti (pagg. 42-47). I testi completi di alcuni articoli della rivista sono on-line nel sito http://www.messaggerosantantonio.it.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: