Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 25

Il clarinetto da Mozart al jazz

Posted by fidest press agency su martedì, 8 febbraio 2011

Bologna 9 febbraio, alle ore 20.30 (Piazzetta Morandi) presso la Chiesa di Santa Cristina della Fondazza  The Gershwin String Quartet Giora Feidman clarinetto. «Il klezmer è un’interpretazione dell’arte e della vita che non si basa soltanto sul folklore ebraico, ma piuttosto su un coacervo cosmopolita di generi musicali. Per questo non è importante cosa si suona ma come lo si suona. Se per un attimo dimentichiamo il nome dei pezzi, l’epoca in cui furono scritti ed il nome del compositore, tutto ciò che rimane è la musica che condividiamo con il nostro pubblico – una gioia per l’anima». Parola di Giora Feidman, che da oltre quarant’anni attraversa il mondo per comunicare la ricchezza della propria tradizione, capace di unire uomini e culture in un unico viaggio melodico. È così che sotto il comune denominatore di klezmer si raccolgono retaggi della musica ‘colta’ (con le Three Miniatures del georgiano Tsintsadze) e canzoni popolari (come Kalaniyot, assurta ad inno dello stato israeliano sin dal ’48), spirito di danza (con lo sfrenato Jewish Wedding finale) e canti di preghiera, come le Intonazioni per lo Shabbat affidate al solo clarinetto.
Nato in Argentina, e divenuto il più giovane clarinettista dell’Orchestra Filarmonica Israeliana, negli anni Settanta Giora Feidman intraprende il suo percorso per la rinascita della musica klezmer, esibendosi con il Kronos Quartet e i Berliner Philharmoniker, e incidendo ben 35 cd, insigniti di numerosi riconoscimenti. Autore e interprete delle musiche per Schindler’s List, che gli valgono un Academy Award, nel 2005 si esibisce a Colonia per la Giornata della Gioventù, di fronte a 800.000 persone e alla presenza di Papa Benedetto XVI. The Gershwin String Quartet, fondato nel 1990 da Michel Gershwin, vincitore nel 1988 del Concorso “David Oistrach”, si esibisce in tutto il mondo con solisti quali Bashmet, Portal, Bashkirova, Gavrilov, facendosi apprezzare sia per lo straordinario virtuosismo tecnico che per il coinvolgimento emotivo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: