Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 11 febbraio 2011

Berlusconi: il peccatore ovvero “The flesh is weak”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Oramai è ufficiale. In una delle tante esternazioni il Presidente del Consiglio ha ammesso di essere un peccatore. Merita, quindi, tutta la nostra comprensione essendo la “carne debole” (the flesh is weak direbbero gli inglesi). Ma mi sembra riduttivo pensare che così affermando possa pensare di aver coinvolto nel suo “errore” gran parte dell’umanità anch’essa peccatrice e come tale o si giudicano tutti severamente o nessuno. Un teorema interessante ma presenta una grossa falla. Può essere ammannito ai sempliciotti di turno ma non a quelli che preferiscono ragionare. Il peccato in se ha diversi tipi di giudice ai quali rendere conto: vi è la giustizia terrena che cerca di capire se il peccato può avere una implicazione penale oppure no. Vi è il giudizio morale del laico, vi è quello della religione di appartenenza e anche quello della propria coscienza, della propria educazione e quanto altro. Ora mi chiedo se il peccato c’è perché non resta nella sfera privata o, al massimo, confidato al confessore nel segreto del confessionale, ma diventa di dominio pubblico? Il magistrato inquirente potrebbe spiegarci che se questo peccato è esternalizzato è perché il peccatore ha violato un articolo del codice penale (favoreggiamento alla prostituzione femminile). L’uomo della strada potrebbe obiettare che il personaggio politico dovrebbe essere d’esempio e non lasciarsi cogliere in fallo con peccati di questo genere. La chiesa contestare un atteggiamento che va contro gli insegnamenti religiosi e la sua reiterazione non assolve chi pecca. A questo punto mi chiedo: perchè girarci tanto intorno? Questo personaggio non avrebbe fatto meglio, invece di presentarsi con dichiarazioni contrastanti, mostrare di voler insabbiare tutto, negare l’evidenza, presentarsi davanti alle telecamere e dichiarare semplicemente: si ho peccato, mi rendo conto di aver sbagliato, di aver messo in un grave imbarazzo i miei amici e coloro che mi stimano e ora so anche come trarne le debite conseguenze non perché mi ritengo colpevole penalmente ma per aver provocato un vulnus alla morale e alla fede che professo. A questo punto quanti si sentirebbero spinti a perdonarlo? Chi non ha mai peccato scagli la prima pietra. Ora, invece, sulle spalle gli grava il “maleficio del dubbio”. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Va in scena l’arte con la A maiuscola

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Roma 19 febbraio 2011 dalle 18.00 alle 22.00.  Galleria Il Mondo dell’Arte “Palazzo Margutta” – Via Margutta, 55 Ciascun artista lavora con tecniche diverse e affronta tematiche differenti per esprimere il proprio talento, testimoniare le proprie capacità e comunicare al pubblico le proprie emozioni. E’ questo il filo conduttore sulla base del quale ha preso corpo l’esposizione “Sette artisti, sette stili”.
La kermesse, che è uno degli incontri fissi nel calendario della nota Galleria, ha un obiettivo ambizioso: sviluppare nello spettatore una coscienza critica che gli permetta di riconoscere, nella produzione realizzata da ogni artista, la capacità di ciascuno di loro così come di apprezzare le differenze presenti nella loro visione.   L’organizzazione dell’esposizione è stata curata dal Maestro Elvino Echeoni unitamente ad Adriano Chiusuri e Remo Panacchia. A prendere parte a questo piacevole scambio artistico: Fernanda Andrea Cabello (in arte Fany), Pina Di Marcantonio, David Gollins, Marco Krasinski, Riccardo La Monica, Antonella Magliozzi e Andrea Roggi.
Fernanda Andrea Cabello (Fany): pittrice, ceramista e scultrice, si avvicina all’arte da autodidatta. A Buenos Aires impara le prime tecniche di ceramica. Poi apprende le varie tecniche decorative su maiolica, stile medievale “Socarrat” e “Siglo XVIII”, e cuerda seca e approfondisce lo studio della ceramica, il “Finto mosaico”, il “Tiffany”, il raku, il naked, la chimica degli smalti e delle terre sigillate.
Pina Di Marcantonio: diplomatasi come modellista e figurinista prima  e come stilista poi, ha intrapreso la pittura come autodidatta spinta da un’innata passione che ben presto si manifesta e prende vita nelle sue opere.
David Gollins: ha iniziato la carriera artistica come illustratore di libri, prima di passare al teatro come scenografo e direttore.
Marco Krasinski: sin da giovanissimo sviluppa il suo poliedrico gusto artistico in giro per il mondo. Dopo un periodo di studi e lavoro a Roma, New York, Londra, Trieste e Sopot, torna definitivamente nella Città Eterna per dedicarsi alla musica e all’arte. Presenta una serie di dipinti ad olio dal titolo evocativo: Blood Beauty. E’ produttore e frontman della trash-metal band Fomento (Coroner Records) e del progetto dance Tunz Tunz.
Riccardo La Monica: dopo aver frequentato l’Istituto di Arte, Artigianato e Restauro, lavora come restauratore di dipinti, materiali lapidei e mosaici a Roma.
Antonella Magliozzi: Originaria di Formia (Latina), Antonella acquisisce conoscenze e tecniche pittoriche dal padre Ciro, cui continua a ispirarsi.
Andrea Roggi: inizia a dipingere giovanissimo. Il passaggio alla scultura è stato graduale, anche se i suoi quadri sono stati sempre caratterizzati da una configurazione spaziale.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una questione di fede

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Per anni mi è dato di osservare le vicende della vita e di confrontarli con i miei convincimenti, i miei dubbi e le controversie sollevate da pensatori illustri o dal buonsenso di uomini semplici. Ho anche imparato a distinguere la fede dall’appartenenza ad una chiesa. L’ho fatto, ad esempio, prima accettando la condanna senza appello della chiesa cattolica nei confronti degli ebrei, dei musulmani e di altre confessioni religiose, così, come ci veniva ammannita nell’insegnamento della catechesi, e poi nell’apprezzare le loro testimonianze di fede. Dalle letture mi sono reso conto che la spiegazione della vita e della morte di Gesù non era altro che un messaggio forte del come la fede non debba accettare compromessi e cedimenti se si toccano valori fondamentali come il rispetto per il prossimo, la dignità della persona e il distacco per le cose terrene se esse ci inducono a prediligere sentimenti come l’egoismo, l’avidità, la lussuria. E non si deve esitare ad essere severi, come la cacciata dei mercanti davanti al tempio, anche a costo di provocare una reazione negativa da parte delle stesse autorità religiose inclini alla tolleranza e al compromesso. Per questo motivo mi sono sentito più vicino al poverello di Assisi che alle gerarchie religiose del Vaticano. Il primo non ha esitato a buttare alle ortiche la sua nobiltà e le sue ricchezze per insegnarci la via della povertà come redenzione e i secondi hanno dimostrato di non riuscire a fare a meno dei loro privilegi terreni e delle ricchezze che ne derivavano. E se qualcuno mi viene a dire che un Papa, pur sapendo le crudeltà che si esercitavano nei confronti di un popolo per colpa della loro appartenenza religiosa, non lo ha denunciato apertamente io mi sento dalla parte dei critici che lo giudicano severamente anche se si sostiene che lo ha fatto per evitare ulteriori forme di persecuzione. La ritengo una giustificazione ridicola. Cristo non ha esitato a morire. Non hanno esitato a fare altrettanto i suoi discepoli e le centinaia di migliaia di cristiani, ma anche musulmani e di altre appartenenze religiose pur di restare coerenti con gli insegnamenti della loro Chiesa. Ma ben più grave e ingiustificabile diventa l’atteggiamento del Vaticano allorchè traendo a pretesto la necessità di mantenere buoni rapporti diplomatici, si esime dal condannare il comportamento immorale di un capo di governo che si dichiara, tra l’altro cattolico. Qui non parliamo di un peccato: scagli la prima pietra chi non ha peccato, ma dell’esempio che si da per la funzione che svolge, per l’esempio che offre. E se si continua a giustificarlo si crea, inevitabilmente, una crisi di identità lasciando intravedere una chiesa debole con i potenti e severa con i deboli. La fede non si baratta. La fede è qualcosa che si ha o non si ha, a prescindere dalle gerarchie che sono preposte ad indicarne l’osservanza. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Siena diventa capitale della cucina italiana

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Siena 27 febbraio 2011, in occasione de “Le Stagioni dell’Olio”, presso Enoteca Italiana (Ente Nazionale Vini) è in scena il “Teatro dell’extravergine: showcooking – “Da zero a duecento, le temperature dell’olio extravergine d’oliva in un giorno”. Grandi nomi del mondo della gastronomia italiana come Carmine Calò, Carlo Cracco, Vito Giannuzzi, Oliver Glowing, Marco Gubbiotti, Luca Montersino, Paolo Lopriore e Davide Zunino, mostreranno un nuovo modo di concepire la cucina, realizzando magnifiche ricette davanti al pubblico con divertenti tecniche evolute, dando vita ad un vero e proprio show. Otto le sessioni per trenta posti presentate dal giornalista gastronomo Luigi Cremona grazie alla collaborazione di Witaly.
La mattina sarà di scena l’olio come condimento per insalate e pinzimonio, per verdure e piatti vegetariani, per pesce e carne. Il pomeriggio invece scopriremo l’extravergine prima  a bassa temperatura utilizzato in padella sia per la cottura che per la preparazione di varie frittate e poi via via a temperature sempre più elevate. “Taglio sottile di chianina Alberti, tartufo nero, alici e insalate selvatiche”; “Baccalà confit in olio, risotto di caprino e saba, pelle croccante, polvere di carciofi” e “Carciofo ripieno croccante con il suo drink” alcune ricette protagoniste dello showcooking. Maestria, professionalità, passione e simpatia saranno le carte vincenti per dare vita all’esibizione targata “Cooking for Olive Oil”. L’olio sarà analizzato, discusso e cucinato in tutte le sue varianti, ma saranno anche spiegate e mostrate le sue proprietà dal nutrizionista Raffaele Sacchi, professore presso la cattedra dell’“Università Federico II” di Napoli. Un format originale dedicato agli appassionati di olio extravergine di qualità. http://www.enoteca-italiana.it. (carlo cracco)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Psychoboy54

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Milano fino al 26 febbraio 2011, si terrà a, presso la Galleria SpaziArti di Corso Buenos Aires 23, una mostra personale di Francesco Barberini, altrimenti conosciuto come Psychoboy54, un giovane artista di Parma. In questa mostra verranno esposti diversi dipinti e disegni, realizzati con uno stile che ricorda molto i graffiti che siamo abituati a vedere in giro sui muri, sui treni e sulle metropolitane delle nostre città.
Francesco Barberini è nato a Parma nel 1981 e si è diplomato nel 2000 presso l’istituto d’arte Toschi; subito dopo ha cominciato a lavorare presso un’agenzia di grafica pubblicitaria. Di sicuro importante per lui è stato un soggiorno di sette mesi a Barcellona. Ha fondato poi con alcuni amici un gruppo d’arte chiamato i Koalaz. Ha partecipato a numerosi premi ed esposizioni nazionali, sia singolarmente sia insieme ad altri artisti o gruppi.  Al momento vive e lavora a Parma. Orario: lun-sab dalle 17 alle 19.30 Ingresso libero (Psychoboys)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ancora sbarchi a Lampedusa

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Di Gruppo EveryOne. Proseguono gli sbarchi a Lampedusa, dove sono più di 1.200 i profughi approdati negli ultimi giorni. Due motovedette della guardia costiera hanno intercettato un barcone con più di 100 migranti a bordo 15 miglia a sud dell’isola, che si presumono tunisini per la massima parte. 180 profughi hanno invece già raggiunto Lampedusa nelle ultime ore, mentre una decina di barconi sono stati già avvistati, in avvicinamento verso l’isola pelagia. Il Gruppo EveryOne e la rete solidale esprimono la più sentita protesta sia per le frasi pronunciate dal ministro dell’Interno, che senza avere alcuna notizia riguardante i richiedenti asilo continua a diffondere a mezzo stampa informazioni prive di fondamento secondo le quali vi sarebbero numerosi terroristi fra di loro, sia l’ostinazione delle istituzioni italiane a mantenere chiuse le porte del centro accoglienza, costringendo i profughi, già provati dalla crisi umanitaria in patria, a restate all’addiaccio in banchina, in attesa della nave di linea che di volta in volta li trasporta sulla terraferma. E’ inoltre in corso un tentativo di impedire ai profughi di presentare domanda di asilo in Italia. La stessa Laura Boldrini, portavoce italiana dell’Alto commissariato per i Rifugiati, ha dichiarato che “Si tratta di persone che hanno dovuto affrontare i pericoli di una traversata in mare, alle quali deve essere assicurata la possibilità di presentare una domanda d’asilo, come hanno già fatto alcuni di loro”.
Nella foto di Georges Alexandre, tunisini ed eritrei si imbarcano a Lampedusa per Porto Empedocle. “Fuggiamo da persecuzione e violenza, ci hanno devastato la casa e siamo in cerca di asilo,” hanno affermato alcuni dei migranti intervistati da Georges. (sbarchi)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libro “Sonderkommando Auschwitz”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Sinalunga 12 febbraio alle ore 16 presso la biblioteca comunale (via Vasari 5)   Shlomo Venezia a Sinalunga per presentare il libro “Sonderkommando Auschwitz”    Nell’occasione a Shlomo Venezia, unico sopravvissuto italiano al lavoro nei Sonderkommando (“unità speciali”) durante la deportazione ad Auschwitz-Birkenau, sarà conferita la cittadinanza onoraria di Sinalunga
Una toccante testimonianza sulla tragedia della Shoah, narrata dalla viva voce di chi ha provato quelle atrocità sulla propria pelle. È quella che sarà offerta da Shlomo Venezia, unico sopravvissuto italiano al lavoro nei Sonderkommando (“unità speciali”) durante la deportazione ad Auschwitz-Birkenau.  L’incontro, inserito nell’ambito delle iniziative promosse dall’amministrazione comunale per celebrare la Giornata della Memoria, si terrà sabato 12 febbraio alle ore 16 presso la biblioteca comunale di Sinalunga (Siena), dove Shlomo Venezia presenterà il suo libro “Sonderkommando Auschwitz”, pubblicato nell’ottobre 2007 a cura dell’editore Rizzoli. Nel volume che raccoglie le sue memorie Venezia, ebreo italiano, racconta la terribile esperienza di quando venne arrestato con la famiglia ad Atene verso la fine del marzo 1944 e successivamente deportato nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau. Qui fu assegnato al “Sonderkommando”, una delle “unità speciali” composte da internati che si occupavano delle operazioni di smaltimento e cremazione dei corpi dei deportati uccisi con il gas. Tali squadre venivano periodicamente uccise per mantenere il segreto. Shlomo Venezia è uno dei pochi sopravvissuti – l’unico in Italia, una dozzina nel mondo – di queste speciali squadre e il suo libro è una preziosa testimonianza sulle atrocità commesse nei campi di sterminio nazisti. In occasione dell’incontro, a Shlomo Venezia verrà conferita la cittadinanza onoraria di Sinalunga – attribuitagli all’unanimità dal consiglio comunale riunitosi lo scorso 4 febbraio – “per una vita spesa come instancabile ambasciatore della memoria della Shoah, affinché resti viva la testimonianza della tragedia dello sterminio di milioni di vittime incolpevoli e la coscienza del rifiuto di ogni forma di razzismo e intolleranza”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I Reliquiari della basilica di San Petronio

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Bologna 15 febbraio 2011, ore 18.00 Oratorio San Filippo Neri, Via A. Manzoni, 5 sarà presentato il volume: I Reliquiari della basilica di San Petronio La nuova sistemazione nella Cappella delle Reliquie Interverranno: S. Em. il Card. Carlo Caffarra, Arcivescovo di Bologna Mons. Oreste Leonardi, Primicerio Basilica di San Petronio Mario Fanti e Antonio Buitoni, Autori del volume Il rito della Dedicazione e Consacrazione delle Chiese ha, tra i suoi momenti più suggestivi e solenni, il gioioso corteo che accompagna la traslazione delle reliquie fra canti, luci e nuvole d’incenso, fino alla loro deposizione nel nuovo altare, dove la capsella viene chiusa e cementata. Per la Basilica di San Petronio si è dovuto attendere ben 564 anni perché il card. Giacomo Lercaro, Arcivescovo di Bologna, ne celebrasse solennemente la Dedicazione, il 3 ottobre del 1954. Nel 50° anniversario di quel rito così significativo, che proclama la santità della Chiesa nella sua comunione col Signore dei vivi e dei morti, il Capitolo della Basilica volle presentare alla devozione e all’ammirazione di fedeli e visitatori la straordinaria ricchezza di Reliquie e di magnifici reliquiari custoditi nella Basilica. Essi furono attentamente restaurati, restituiti al loro originario splendore e raccolti in due grandi armadi realizzati dall’architetto Roberto Terra e posizionati nella Cappella delle Reliquie (Cappella Zambeccari) nella quale già si trovavano molti dei reliquiari della Basilica.L’occasione fu anche preziosa per una attenta catalogazione e inventariazione di tutti i reliquiari, effettuata con grande competenza e pazienza dal dott. Antonio Buitoni. […] Tutte le immagini e le relative puntuali descrizioni dei reliquiari sono infatti presentate ora in modo completo e dettagliato nel presente volume, ed è da notare che si tratta del primo e fino ad ora unico caso di una simile raccolta nell’ambito della nostra città. Corredano il volume due studi sulle vicende storiche dei reliquiari, analizzate da Mario Fanti, autorevole studioso della storia della città di Bologna e Direttore dell’Archivio Storico della Basilica di San Petronio e dallo stesso Antonio Buitoni. [dalla Prefazione di Mons Oreste Leonardi]

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per la tutela della dignità delle donne in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

London del 13 febbraio 2011 ore 14.Richmond Terrace nei pressi di Downing Street. Le ultime vicende che vedono coinvolto il Presidente del Consiglio, a prescindere dagli eventuali risvolti penali, mettono a nudo il degrado morale e civile in cui vive una parte dell’Italia e, ancora una volta, mostrano la degenerazione di una cultura, dura a morire, per cui la donna è ridotta ad un semplice corpo, oggetto di desiderio dell’uomo, status symbol di un potere che si esplica nella dominazione di quell’oggetto. Oppure madre, ventre atto alla riproduzione, senza voce o autonomia, secondo una concezione mai superata da parte del mondo cattolico. La Federazione della Sinistra nel Regno Unito aderisce alla giornata di protesta promossa da alcune esponenti del mondo della cultura e della politica per riaffermare la dignità delle donne, per richiedere che la cultura del rispetto sia al centro del convivere civile e per sostenere il diritto delle donne a godere di pari opportunità nella scuola, nel lavoro e nella società complessivamente. La Federazione della Sinistra in Europa invita, pertanto, i propri iscritti e simpatizzanti ad unirsi al presidio promosso dalle organizzazioni della Sinistra italiana in Londra.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C’era due volte una nonna…

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Chiasso, Cinema Teatro 28 febbraio 2011, ore 14.00 C’era due volte una nonna…  vede protagonista la Compagnia Teatro Pan di Lugano, con C’era due volte una nonna, rivolto al pubblico delle scuole dell’infanzia Lo spettacolo, destinato ai bambini dagli 8 anni, vede in scena l’attrice Cinzia Morandi, diretta da Pablo Ariel Bursztyn, regista e autore del testo. C’era due volte una nonna ripercorre alcune delle storie d’infanzia di Sofia, ormai adulta, che hanno lasciato in lei un’importante traccia.  Il nonno muore e la nonna, rimasta sola, va a vivere a casa di sua figlia. Questo nuovo “ordine” mette scompiglio nella vita di Sofia, costretta a cedere non solo il suo spazio alla nonna ma anche a vivere in casa un’atmosfera sconsolata, frutto della tristezza dell’anziana donna, ferita dalla perdita del suo amato marito. Il tran-tran grigio si colora di gioia quando Sofia, svegliata da rumori notturni, scopre la nonna in soffitta a rimestare tra foto e ricordi. Una notte insieme, tra racconti e risate, fa sì che la tristezza lasci il posto alla voglia di vivere e di ricominciare. Un incontro speciale fra una nonna che pensava di non poter più trovare un senso alla vita e una nipote che vuole ritrovare la sua nonna di un tempo.  C’era due volte una nonna apre una finestra sul legame che unisce nonni e nipoti. La “nonnità” come forma fondamentale del tramandare la memoria, quella individuale e quella collettiva.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nano-scale Technologies

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

When activists, social movements and civil society organizations came together in Porto Alegre, Brazil for the first World Social Forum (WSF), governments had just begun pouring money into nano R&D. Now, a decade later, public investment has surpassed US$50 billion and averages $10 billion a year.
Meanwhile, an estimated 50,000 people have come together to learn, debate and strategize at the WSF in Dakar, Senegal. ETC Group brings a new report – The Big Downturn? Nanogeopolitics– to that very large discussion. Executive director Pat Mooney explains why:  “An urgent topic in Dakar is the proper governance of emerging technologies and how society can best respond to threats – social, environmental, health – that new technologies may pose. Nanotechnology is a case in point, having been rolled out with virtually no government oversight or public debate.”
ETC Group’s 68-page report, available for download from http://www.etcgroup.org/en/node/5245, provides a current snapshot of global investment, markets, governance and control, including patenting. Though the impact of tiny tech is especially difficult to discern given the lack of an agreed-upon definition for “nano” and the absence of labeling requirements, ETC Group’s report finds:Worldwide, there are more than 2000 nanotech enterprises researching and/or manufacturing nanoparticles. Even while the majority of consumers remain in the dark about the existence of nano-scale ingredients in commercial products, the number of product lines far exceeds the 1500 or so that have been identified by publicly available market surveys.   At least 60 countries have state nanotech initiatives, including newcomers Nepal, Sri Lanka and Pakistan. The United States’ public and private sectors together spend the most money; China fields more scientists. Meanwhile, Russia has suddenly emerged as the biggest public spender. While analysts tout a whopping $224 billion nano-market, the actual market figure is drastically lower – perhaps by more than ten times.
The report concludes that even though the nano-industry is nervous about its health and environmental exposure and some governments are having second thoughts about their decision to fast-track nanotech, no one is willing to retreat from a technology they’ve claimed will help end the global recession and usher in a “green economy” – and rake in trillions of dollars in revenue.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

!7 marzo: chiusura università?

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

“Non solo scuole e uffici ma anche le università vengano chiuse per consentire agli studenti di festeggiare correttamente la festa dell’unità nazionale” è quanto dichiara Andrea Volpi Coordinatore Nazionale di Azione Universitaria in merito al dibattito sulla giornata di festa nazionale istituita per il 17 marzo in occasione del 150° anniversario dell’unità d’Italia. “Chiediamo al ministro Gelmini di esprimersi in tal senso e non di spalleggiare proteste strumentali su un tema che dovrebbe, questo più di altri, unire tutti gli italiani. Se questo non dovesse accadere – continua Volpi – saremo pronti anche a fare i picchetti e chiuderle noi, un gesto che è contrario al nostro modo di fare politica ma la Patria è un valore fondamentale per noi e dovrebbe esserlo per ogni Italiano, e per la difenderlo siamo disposti ad andare contro a quelli che sono da sempre stati i nostri metodi”. “Conosciamo la sensibilità del ministro e ci meravigliamo della sua proposta di tenere aperte le scuole in un giorno di festa nazionale. Noi preferiamo la Gelmini che inserisce il discorso sulle Foibe nelle prove della maturità e non la Gelmini che rinuncia a festeggiare come si deve l’Unità d’Italia. Vorremmo ricordare a tutti questi “neo-stacanovisti” – conclude la nota – che la Patria deve venire prima delle esigenze economiche di CONFINDUSTRIA e del folklore della Lega”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Collegato lavoro

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

“Il Collegato Lavoro contiene una norma particolarmente odiosa relativa all’impugnazione dei licenziamenti e dei contratti precari – ricorda Luigi Marinelli, dell’esecutivo nazionale USB Lavoro Privato – una vera e propria sanatoria retroattiva a favore dei datori di lavoro per cui tutti i contratti già scaduti prima dell’entrata in vigore della legge dovevano essere impugnati entro il 23 Gennaio 2011, pena la perdita dei diritti per il lavoratore”. Contro questo infame ricatto – prosegue Marinelli – USB aveva lanciato una campagna di mobilitazione ed informazione, presentando migliaia di impugnazioni in tutta Italia. Abbiamo dunque salutato con soddisfazione l’approvazione in Commissione dell’emendamento al cosiddetto Milleproroghe, con il quale si spostava al 31 dicembre 2011 l’entrata in vigore dei nuovi termini per l’impugnazione”. “Il fatto che ora il Governo voglia ripristinare forzatamente questa odiosa norma, a tutela delle aziende e padroni e ai danni di precari e disoccupati – sottolinea il dirigente USB – impone un’immediata reazione. E necessario che i precari tornino in piazza per chiedere la fine della precarietà e la dignità di un futuro lavorativo certo, che si impedisca l’approvazione di questo maxiemendamento e che si estenda e si generalizzi la preparazione e la riuscita della manifestazione nazionale e dello sciopero generale indetto per il prossimo 11 marzo”, conclude Marinelli.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: 15 febbraio sciopero nazionale Ata

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Martedì 15 febbraio sarà sciopero nazionale, da inizio a fine turno di ciascun turno, degli oltre 13.000 ATA ex-Lsu impegnati come pulitori in oltre 4.000 scuole d’Italia. Lo sciopero è indetto dall’Unione Sindacale di Base contro i tagli di risorse, personale e salario che il Ministero della Pubblica Istruzione ha previsto a partire da quest’anno, tagli che determineranno un duro colpo ai lavoratori ex-Lsu, da anni sfruttati e precarizzati, nonché ai servizi nelle scuole già pesantemente ridotti dalle politiche dei Ministri Tremonti e Gelmini. I lavoratori contestano inoltre la scelta del MIUR di mantenere comunque in piedi il sistema degli appalti, che rappresenta uno spreco ingiustificato pagato da lavoratori e utenti, a difesa dei soli interessi privatistici delle aziende del settore.Dichiara Carmela Bonvino, dell’Esecutivo nazionale USB Lavoro Privato: “Il progetto del MIUR di rinnovare le gare in scadenza con il cottimo fiduciario, a licitazione privata scuola per scuola, e con contratti consip, che prevedono massimo ribasso e subappalti, comporterà un netto peggioramento del servizio e difficoltà enormi di gestione. Ma soprattutto – sottolinea la dirigente USB – aggraverà le condizioni di lavoro degli ex-Lsu, già penalizzati da una falsa stabilizzazione nel sistema degli appalti, concertata nel 2001 da Cgil Cisl Uil, che oggi si rivela come una definitiva precarizzazione, con una concreta prospettiva di tagli a orari e salari, con la sospensione estiva delle attività senza alcuna garanzia di reddito e nessuna certezza di mantenimento del posto di lavoro con l’avvio di nuove gare”.
La giornata di sciopero verrà sostenuta con mobilitazioni nelle principali città del centro-sud che partiranno dalle ore 10.00: a Rieti in piazza V. Emanuele, sotto le sedi di Prefettura e Provincia; a Latina, davanti alla Prefettura in piazza della Libertà; a Frosinone davanti alla Provincia in piazza Gramsci; a Napoli in Piazza Municipio; a Bari davanti alla Provincia, in lungomare Nazario Sauro, a Palermo in Piazza Indipendenza davanti alla Regione Sicilia. Sono inoltre previste iniziative a Potenza e Cagliari.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: raccolta differenziata

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Roma.«Il Piano per il potenziamento della raccolta differenziata funziona ed è un successo senza precedenti. Lo dicono i dati: negli ultimi tre anni abbiamo potenziato la raccolta del 32% – con un incremento di 403.000 tonnellate di rifiuti avviati al riciclo, pari all’intera raccolta differenziata di Genova, Napoli e Perugia – ed aumentato il bacino di persone servite del 1.300%, pari a 420.000 abitanti raggiunti nel 2010, rispetto ai 30.000 censiti nell’agosto 2008. Questo risultato straordinario è dovuto anche all’introduzione di nuovi sistemi di raccolta porta a porta misto duale che facilita il cittadino nell’attività di conferimento e consente un risparmio economico del 60% rispetto al porta a porta integrale. Negli ultimi mesi, il sistema è stato avviato nei quartieri di: Marconi, Appio-Tuscolano, Tuscolana, Laurentino 38 e Prati Fiscali dove immediatamente abbiamo avuto un incremento delle quote di raccolta differenziata, di oltre il 50%.  E’ chiaro che l’introduzione dei nuovi sistemi comporta un cambiamento radicale nelle abitudini dei cittadini e qualche difficoltà nei servizi che, tuttavia, siamo impegnati a risolvere ascoltando le esigenze degli abitanti. E’ il caso dell’area Marconi-Oderisi da Gubbio-Fermi, dove i cassonetti sono stati rimossi a fine gennaio. Nelle 79 strade del rione, l’Ama ha istituito 42 punti mobili di raccolta per servire, in apposite fasce orarie, 48 mila abitanti. Nei prossimi mesi, inoltre, avvieremo una campagna di sensibilizzazione nelle scuole. Quella che stiamo realizzando a Roma è una vera e propria rivoluzione che, aumentando significativamente le quote di differenziata, ci consentirà di realizzare gli obiettivi di legge, raggiungendo come previsto, il milione di persone servite entro l’anno». Lo dichiara l’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Marco Visconti.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bersani: Le “balle” di Berlusconi

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Berlusconi insiste nel raccontarci che senza modificare l’art. 41 della Costituzione non è possibile far ripartire l’economia: è una balla. Basti pensare ad esempio che, con l’articolo 41 vigente, negli scorsi decenni fino al 1980, l’Italia è stato tra i paesi che cresceva di più al mondo. Siamo quindi ai diversivi, ai tentativi di distogliere l’attenzione dalle vere misure che andrebbero prese per far crescere il paese e che il governo non è in grado di prendere.
Per questo noi stiamo lavorando a 41 proposte di liberalizzazioni che senza toccare la Costituzione, a costo zero e con effetti immediati possono abbassare i prezzi, sbloccare gli investimenti, creare lavoro portando vantaggi ai cittadini e alle imprese.  Su beta.partitodemocratico.it/liberalizzazioni ho voluto mettere in rete già le prime 35 proposte, per discuterle ed integrarle anche con te. Alcuni progetti sono già depositati in Parlamento, altre sono idee che stiamo sviluppando. Tieni presente che uno dei provvedimenti che presentai negli anni scorsi, e che più ha avuto effetti positivi con un risparmio di circa due miliardi, è stata la norma che abolì la tassa sulle ricariche telefoniche. Fu una iniziativa che venne dal basso, una petizione promossa da un ragazzo che presentò all’Unione Europea una denuncia. E’ per questo che ti invito a segnalarci, sulla basa della tua esperienza quotidiana, i settori di intervento possibile.  Lo facciamo perché l’Italia ha bisogno di una nuova stagione di liberalizzazioni a tutto campo. Quando sono stato ministro ho visto che anche piccoli progetti, in realtà, contano molto nella vita delle persone. Queste sono proposte che si occupano di farmaci, carburanti, energia, banche, poste, assicurazioni, professioni e commercio. Dei problemi degli italiani. Tra qualche settimana, anche con il tuo aiuto, avremo 41 norme ad effetto immediato da contrapporre alla propaganda di Berlusconi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Privacy e ricorso alla Corte dei diritti umani

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Il ministro degli Esteri italiano, nel difendere il Presidente del Consiglio, ha annunciato che potrebbe essere promosso un ricorso alla Corte dei diritti umani di Strasburgo per violazione della privacy da parte della magistratura inquirente sui casi di concussione e prostituzione minorile, reati di cui è accusato Silvio Berlusconi. Ci auguriamo che il Presidente del Consiglio lo faccia, magari delegando i propri legali invece di un ministro della Repubblica. E ce lo auguriamo perché siamo convinti che in molti casi l’uso delle intercettazioni e le indagini siano oltremodo invasive della privacy domestica. Basti pensare alle intercettazioni telefoniche e alle sproporzionate perquisizioni domestiche utilizzate per incastrare chi si coltiva una pianta di marijuana per uso personale.
Fra concussione e sfruttamento della prostituzione minorile da una parte, e autocoltivazione di cannabis per uso personale (magari con finalità terapeutiche) dall’altra, riteniamo i primi reati ben più gravi. A partire dal fatto che, contrariamente all’autocoltivazione di cannabis, i reati imputati al Premier hanno effettivamente leso una vittima: la minorenne. Quindi, se le indagini sul Premier fossero ritenute invasive dalla Corte di Strasburgo, a maggior ragione lo stesso principio varrebbe per i consumatori di sostanze proibite, oggi ingiustamente criminalizzate. Per questo chiediamo al Presidente del Consiglio di adire la Corte di Strasburgo. Potrebbe aprire la strada a numerosi ricorsi delle numerose vittime della guerra alla droga e delle politiche della tolleranza zero, nel cui nome vengono arrestate e sbattute in prigione migliaia di persone per il solo fatto di consumare cannabis. (Pietro Yates-Moretti, vicepresidente Aduc)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sfratti famiglie poliziotti in pensione

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Roma. “Approvato all’unanimità in Consiglio un atto che chiede al Governo e al Parlamento nazionale di intraprendere tutte le iniziative possibili per trovare una soluzione definitiva  alle 30 famiglie dei poliziotti in pensione che vivono da decenni nello stabile demaniale di Via Trionfale e che rischiano di essere sfrattate dal Ministero degli Interni che ha in uso tale edificio. Una situazione che rischia di essere addirittura paradossale per le istituzioni pubbliche, qualora non fosse risolta come noi tutti auspichiamo,   in quanto potrebbe vedere la  Polizia di Stato impiegata, nelle operazioni di sgombero,  contro i propri colleghi in pensione. D’altronde, una situazione simile  è  già avvenuta tre anni fa per uno degli inquilini che è stato costretto ad abbandonare la sua abitazione dopo l’intervento degli agenti di polizia. Non possiamo tollerare che persone ultrasettantenni a basso reddito, molti dei quali anche invalidi per servizio,  vengano ‘traditi’ dalle stesse istituzioni che hanno servito per una vita. Quello che chiediamo, come Municipio, è una soluzione che tuteli il diritto alla casa delle famiglie interessate” E’ quanto dichiara Giovanni Barbera,  presidente del Consiglio del XVII Municipio ed,   esponente romano del Prc e della Federazione della Sinistra.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Università Italiane: superclassifica di campus

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

“Classifica delle classifiche” delle Università italiane, pubblicata di recente dalla rivista Campus,  che colloca l’Università di Parma al ventesimo posto su settantacinque Atenei pubblici e privati, precedendo Atenei quali Modena e Reggio e l’Università di Trento, leader quest’ultima della classifica stilata dal Ministero lo scorso anno. Una posizione di tutto rispetto per l’Università di Parma, considerando che l’esercizio di rating realizzato dagli esperti di Campus prende in esame le più riconosciute graduatorie internazionali, nelle quali assumono importanza tutte quelle attività istituzionali che sono legate a ricerca scientifica e internazionalizzazione. I ranking presi in esame sono tre italiani e sette stranieri. Le tre classifiche nazionali sono quella prodotta dalla stessa Campus nella Guida all’Università, quella del Censis/Repubblica e infine, quella di Vision. Le sette internazionali sono: l’Academic Ranking of World Universities (ARWU) prodotto dall’Università di Shangai, il Ranking delle eccellenze del quotidiano tedesco Die Zeit del centro di ricerche Che, il Ranking del Centre for Sciences and Technology Studies dell’Università olandese di Leiden, la classifica della Higher Education Evaluation and Accreditation Council di Taiwan, quella del Politecnico francese Mines Paris Tech, la Webometrics prodotta dal Consiglio superiore delle ricerche scientifiche spagnolo ed infine la classifica britannica QS. Dal punto di vista metodologico, considerata la disomogeneità dei parametri di valutazione adottati dalle varie classifiche considerate, Campus ha riportato su una stessa scala tutti i punteggi e li ha normalizzati, producendo, infine, una graduatoria che assegna il punteggio massimo di 1000 al valor medio più alto.
Merita attenzione anche la posizione occupata da Parma nella classifica internazionale Cwts Leiden, basata su un ranking bibliometrico che considera il numero di pubblicazioni in rapporto alle dimensioni di Ateneo. Secondo questa classifica, che privilegia l’aspetto legato alla produttività della ricerca e nella quale compaiono solo 32 Atenei italiani, la performance di Parma è ancora più rilevante: si colloca, infatti, intorno alla decima posizione a livello nazionale, precedendo Atenei di indubbio prestigio quali Bologna, “La Sapienza”, Padova, Pisa e i Politecnici di Milano e Torino. A livello europeo, su un totale delle migliori 250 istituzioni universitarie europee, Parma si colloca in 132esima posizione.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Mei premia: “Parla con me”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Durante la puntata di Venerdì 11 febbraio, in onda alle 23 su Rai Tre, il Mei – Meeting degli Indipendenti, insieme al cantautore genovese Zibba e alla sua band Almalibre, consegnera’ al programma “Parla con Me” condotto da Serena Dandini insieme a Dario Vergassola, un premio speciale per l’impegno, costante e continuato, volto alla valorizzazione nella trasmissione di tantissimi giovani artisti musicali emergenti del nostro paese. Il programma, noto al grande pubblico, dall’anno scorso ha una grandissima novità: quella di aprirsi alle nuove musiche del nostro paese dando spazio alle produzioni indipendenti ed emergenti, talenti da sempre fuori dai grandi circuiti dei network radio e tv pubblici e privati, svolgendo un ruolo di promozione culturale della nuova musica italiana veramente significativo e di grande rilievo.  Tra i tanti ospiti musicali a “Parla con Me” sono intervenuti, i carismatici romagnoli Nobraino, la band barese La Fame di Camilla, il cantautore romano Pino Marino, i bravissimi musicisti cesenati dei Quintorigo, il trombettista Roy Paci con gli Aretuska e i suoi suoni globali, la Bandabardò con la sua divertente patchanka all’italiana, il cantautore e compositore Luca Faggella, il musicista livornese Bobo Rondelli, il cantautore emergente Alessandro Mannarino con le sue musiche di confine e ballate metropolitane e tantissimi altri, tutti provenienti in gran parte dall’esperienza del MEI, che ogni anno dal 1997 raduna tutte le migliori esperienze indipendenti ed emergenti italiane, e dalle tante produzioni indipendenti e dai tanti festival indies e rassegne per band emergenti presenti in Italia. Nella puntata di venerdì l’ospite musicale sarà Zibba, cantautore ligure, classe ’78, da più di 10 anni sulle scene con diverse formazioni rock e blues: rock poetico e impegnato con testi che raccontano sentimenti ed emozioni, richiamando i grandi cantautori italiani e la musica tradizionale, presente con un suo brano, “Aria di Levante”, nella compilation “La Leva Cantautorale degli Anni Zero, promossa dal Mei e dal Club Tenco insieme ad Ala Bianca, per la promozione delle straordinarie giovani leve della nuova musica d’autore presenti oggi in Italia. http://www.meiweb.it

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »