Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 16 febbraio 2011

Preventive model to avoid future conflicts

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Gateshead, England (MMD Newswire) February 15, 2011 — Having lost three brothers to the Nigerian-Biafran War during the late 1960s, Dr. Onyebuchi Chikezie Eseonu reevaluated his stance on armed conflict, and studied the potential for a single cause. His years of research resulted in “Unchecked, They’ll Kill Us All” (ISBN 1453832114), which argues that the world can eradicate war through a mutual willingness to embrace “permanent prevention,” rather than perpetual acceptance. While Dr. Eseonu identifies what he terms the “Unwritten Law for Wars” as the root cause of all armed conflicts throughout history, he seeks to investigate the often-overlooked secondary causes of war. The latter, he argues, are always the antagonistic human emotions within the mind of one political leader toward his contemporary who would become his opponent during war. The author aims to demonstrate in the book that the reasons behind all wars have been consistent throughout history, from wars that occurred during ancient times to ones that have happened in our modern era. The author suggests how advancements in technology, over time, have turned wars into what he calls “unwinnable” battles. Regardless of military superiority, conflicting defense units will almost always remain in battle much longer than necessary, says the author, which creates perpetual conflict with global repercussions on economic and social scales.
“My book reveals the only root for all wars, and the secondary causes which instigate perpetual conflict,” says Dr. Eseonu. “All the reasons given for any armed conflict are only convenient political excuses rather than the actual cases for the war. The war-preventive measures in this book can ensure a conflict-free world for us all.” Drawing on examples of how changes in modern living and advancements in information technology trigger un-winnable conflicts, “Unchecked, They’ll Kill Us All” aims to provide readers with an invaluable argument, one that may be a step toward living in a more peaceful world.
Dr. Onyebuchi Chikezie Eseonu experienced profound loss while living as a teenager in war-torn Biafra during the terrible 1967 to 1970 Nigeria-Biafra War. Since that war, which devastated more than 3 million lives, he has searched for the root cause of war, investigating whether there is a single cause behind wars, and if they might be preventable. The result is this innovative book, “Unchecked, They’ll Kill Us All.” As a result of his medical training between 1972 and 1978, and now a specialist obstetrician and gynecological surgeon, he realized that he could apply basic preventive health principles to war; Eseonu believes it’s always better to prevent an illness, injury or problem than to treat it after the fact. He is married with children.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi: vietato dimettersi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Berlusconi-comizio

Image via Wikipedia

Mentre stanno scendendo in campo persino i bookmaker più famosi al mondo per indicare le probabilità sulle dimissioni di Berlusconi dalla presidenza del consiglio entro il mese di aprile prossimo, (lo danno uno a quattro) un noto commentatore politico ha inteso rilasciare alla Fidest un suo commento sull’argomento nell’intento di fare chiarezza su un evento che ha fatto il giro del mondo, ha riempito le prime pagine dei giornali e ha occupato le edizioni televisive e del web. Per il politologo, che per nostra comodità chiamiamo Paolo Dolci perché vuole restare nell’anonimato, Berlusconi oggi più che mai è prigioniero del suo personaggio. Le ragioni che gli impediscono di dimettersi sono essenzialmente tre:
Primo: La convinzione che se lo facesse il Pdl si sfalderebbe e non potrebbe più contare sull’appoggio dei suoi fedelissimi che si disperderebbero per ogni dove alla ricerca di un nuovo padrone. Una cosa analoga è successo alla Democrazia Cristiana dopo le vicende di “mani pulite”.
Secondo: la fitta rete di affari internazionali di cui si è fatto garante per la loro tenuta e che, dimettendosi, potrebbe pregiudicare oltre ai lauti guadagni che ne sta ricavando.
Terzo: le sue controversie legali non godrebbero più del paracadute istituzionale e rischierebbe d’essere condannato e anche arrestato.
Un altro motivo per il quale Berlusconi era, in un primo momento favorevole alle elezioni anticipate e ora no è che dai primi sondaggi risultava godere del consenso della maggioranza degli italiani che sembravano indifferenti alle accuse a lui mosse dalla Procura di Milano di concussione e di favoreggiamento della prostituzione minorile. Le ultime proiezioni, invece, lo danno in forte calo. E si sa che il Pdl si sostiene solo con la presenza del suo leader. Si ritiene che l’unica persona che potrebbe, nel Pdl, fermare, l’inevitabile emorragia di voti elettorali sarebbe Tremonti.
A questo punto logica vuole – osserva Dolci – che Berlusconi resti al suo posto cercando di dimostrare che il governo tiene, che la maggioranza parlamentare è assicurata, che gli avversari sono deboli e mancano di una leadership e che le sue televisioni e quelle dello Stato lo sostengano nella sua campagna di demonizzazione della giustizia e che i suoi parlamentari continuino a favorirlo con leggi ad personam. A questo punto Paolo Dolci si sente di dire che l’Italia dall’unità ad oggi ha avuto tre dittature, sia pure una diversa dall’altra nella forma, ma non tanto nella sostanza. Quelle di Mussolini, di Andreotti e ora di Berlusconi e che gli italiani sentono di gradire il fascino del leader unico e i partiti nel non capire che devono imparare ad essere più uniti al proprio interno e a non lasciarsi prendere dalle tentazioni scismatiche. (A.R. http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La chimica di Unicam

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Camerino. Il Corso di Laurea in Chimica dell’Università di Camerino ha ottenuto la certificazione “Eurobachelor”. L’importante riconoscimento è stato concesso dalla European Chemistry Thematic Network Association (ECTN), associazione nata per favorire lo sviluppo e le strategie scaturite dal Processo di Bologna e composta da oltre 120 membri provenienti da Università e Società Chimiche nazionali di 33 Stati europei.    “Siamo estremamente soddisfatti – spiega la prof.ssa Silvia Zamponi, responsabile dei corsi di laurea in Chimica di Unicam – per questo eccellente risultato. E’ già da qualche anno che avevamo espresso la volontà di ottenere questa certificazione per il corso di laurea in Chimica, perché siamo convinti possa avvicinare sempre di più Unicam ai livelli europei. Credo infatti che l’Eurobachelor possa rappresentare una ulteriore opportunità per  i nostri studenti, che avranno anche la possibilità di confrontarsi con colleghi di altre sedi europee”.
Questa certificazione, auspicata anche dalla Società Chimica Italiana che è entrata a far parte del network europeo, è stata rilasciata al corso di laurea in Chimica di Unicam  dopo un’attenta verifica di parametri quali la qualità dei contenuti formativi, della distribuzione dei crediti, della trasparenza.
La certificazione Eurobachelor è stata assegnata ad Unicam per cinque anni e potrà essere rinnovata per altri cinque anni a seguito di una auto-valutazione da parte del corso di laurea, coadiuvato dalla società Chimica Italiana.  Per il Corso di Laurea in Chimica si tratta di una doppia certificazione a livello internazionale poiché la qualità gestionale e dei processi organizzativi del corso può fregiarsi fin dal 2003 della Certificazione ISO 9001:2000 rilasciata annualmente da AFAQ France. A questa dunque ora si aggiunge anche il riconoscimento della qualità dei contenuti formativi e didattici del corso. Per gli studenti Unicam che scelgono il Corso di laurea in Chimica la certificazione “Eurobachelor” rappresenta una ulteriore opportunità per favorire la mobilità, per un arricchimento del loro curriculum e per una qualificazione ulteriore del titolo studio conseguito nell’ambito dello Spazio Europeo della Ricerca e dell’Alta Formazione. (s.zamponi)

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“No Limits – Sportivamente Abili”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Stasera 16 febbraio alle ore 21 su Gold Tv andrà in onda la diciottesima puntata di “No Limits – Sportivamente Abili”, la trasmissione dedicata allo sport paralimpico, a cura della Cooperativa integrata Tandem, di Editare 2000 e del Cip, con il contributo della Presidenza del Consiglio del Lazio. Si parlerà della passata giornata di Basket in carrozzina, con i risultati e le immagini del derby romano CMB Santa Lucia  – Elecom Lottomatica. Poi sarà affrontata la disciplina del Tiro con l’Arco, con la presenza in studio di Flavio Taddia dell’Arco Club Pontino e di Marco Vitale, atleta delle Fiamme azzurre ed argento paralimpico a Pechino 2008. Infine saranno in studio due dirigenti dell’Inail, Elvira Goglia e Alessia Pinzello che, insieme a Claudio Sperduti del Cip affronteranno il tema dell’avviamento allo sport per gli infortunati sul lavoro. E’ prevista anche una diretta telefonica con Daniele Bonacini, ex campione dell’atletica ed ora amministratore in una ditta che produce protesi per atleti, come quelle di Pistorius. Per la rubrica sull’accessibilità sarà trasmesso un video del Presidio Lazio – Centro Servizi Regionale per l’autonomia e le diverse abilità sul turismo per tutti.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’agonia politica di Berlusconi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Il punto oggi non è solo o tanto la notizia del rinvio a giudizio di Silvio Berlusconi per reati gravissimi e infamanti come la concussione o la prostituzione minorile. Il punto è un paese che non ne può più di un governo e di un presidente del Consiglio irresponsabili che stanno trascinando tutto  e tutti in un clima insostenibile da guerra civile e da conflitto permanente tra le istituzioni dello Stato.  Quei sondaggi che il nostro premier ama tanto oggi dicono che gli italiani hanno ben chiaro di chi sia la colpa di questo conflitto tutto giocato sulla pelle del paese, se è vero che due italiani su tre non hanno più alcuna fiducia  in Berlusconi. E che nelle intenzioni di voto il governo e le forze che lo sostengono, sono ormai netta minoranza nel paese, raccogliendo meno del 40% nelle intenzioni di voto. Ormai voi siete maggioranza soltanto all’interno di quest’aula in quest’Aula ma anche questa è una maggioranza solo virtuale. Questo è diventato un Parlamento sordo e cieco alle richieste che vengono dal Paese, reso inutile da un governo e da una maggioranza che lo fanno lavorare un solo giorno alla settimana. Siamo alla paralisi legislativa ed i numeri sono inoppugnabili. La scorsa settimana la Camera dei Deputati ha lavorato tre ore e venticinque minuti. In un mese abbiamo approvato una sola legge. Dal 30 luglio 2010 ad oggi, ribadisco, dal 30 luglio 2010, non si approva un provvedimento in materia economica, per favorire il rilancio del sistema Paese. In questo spaccato pesa ora come un macigno la vicenda giudiziaria del presidente del consiglio. Una vicenda che non si può ridurre alla vecchia favola della persecuzione giudiziaria, né declassare a fatto privato, perché quando si è chiamati a rispondere di reati come concussione e sfruttamento della prostituzione minorile, la vita privata di un uomo pubblico è pubblica a sua volta e chiama in causa il modello di vita e di contegno al quale non si può sottrarre chi ricopre i più alti incarichi istituzionali. Ma ancora più grave è il crollo della credibilità internazionale del nostro Paese. C’è un governo che è minoritario nel Paese. Una maggioranza che non esiste più. Un paese solo ed isolato nello scenario internazionale. Un Parlamento bloccato da una paralisi legislativa che non conosce precedenti. Noi riteniamo, e con noi lo ritengono la maggior parte degli italiani, che L’Italia meriti molto di più. L’agonia di Berlusconi non può essere e non deve diventare quella di un intero Paese. Per questo chiediamo un atto di responsabilità al presidente del Consiglio: le immediate dimissioni, di farsi da parte, per dare a questo paese la possibilità di scrivere una pagina nuova. (massimo Donadi parlamentare Udc, in sintesi)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Janne M. Greibesland: lo spazio dentro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Roma 22 febbraio 2011 Ore 18-20 Camera dei deputati, complesso di vicolo Valdina Ingresso di Vicolo Valdina 3/A, Roma a cura di Serena Dell’Aira La mostra resterà aperta fino al 4 marzo 2011 Orari: 10-20 Chiusura sabato e domenica Ingresso libero
La Greibesland, il cui linguaggio artistico è impregnato di un’intensa esperienza esistenziale, nasce in un piccolo centro in riva al Mare del Nord in cui, sin da giovanissima, vive a contatto con le più profonde suggestioni della natura incontaminata, a cui rimarrà sempre legata nell’evoluzione del suo percorso. I numerosi viaggi compiuti nel corso del tempo e la visione di luoghi e culture diversificate sono poi l’incipit ispiratore di uno stile che prende in assoluta considerazione la relazione tra il contesto naturale e l’intervento dell’uomo, che spesso si è rivelato simile trasversalmente alle epoche di realizzazione. In questo suo tragitto, Janne è entrata in contatto con realtà quali la comunità dei Dogon del Mali, tra Timbuctu e Banani; i Tuareg nel deserto del Sahel; a Mesa Verde, nelle case e sepolcri scavati nelle rocce dagli Anastasi, ancor prima degli antichi Indios; in New Mexico. Nella conoscenza di realtà appartenenti a Continenti così distanti, visitati in periodi diversi, matura nella coscienza dell’artista l’idea di un tempo orientato alla convivenza armonica dell’uomo con gli elementi naturali. Dalle piccole comunità il viaggio della Greibesland si dilata successivamente ai contesti metropolitani, come Parigi, Berlino, Los Angeles, Londra, New York, tutti centri in cui l’artista ha costruito un percorso di cui rimane un evidente bagaglio umano e culturale di grande spessore.  La mostra, promossa dalla Fondazione Italiani sotto il Patrocinio della Camera dei Deputati e dell’Ambasciata di Norvegia, è presentata e curata da Serena Dell’Aira, storica dell’arte e curatrice di numerose esposizioni di artisti contemporanei. (janne)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fumo passivo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Quanti lavoratori sono stati o sono costretti a subire il fumo passivo in ufficio? E quanti si sono ammalati di patologie polmonari in conseguenza di anni ed anni di fumo delle sigarette altrui senza vedersi riconosciuto nemmeno il diritto ad un centesimo d’indennità per la malattia dovuta ad un ambiente di lavoro malsano e dannoso per la propria salute?  Finalmente la sezione lavoro della Cassazione con la sentenza numero 3227 del 10 febbraio 2011 fa giustizia a tanti dipendenti ammalati di patologie polmonari conseguenti al fumo passivo subito nel corso degli anni nel proprio ufficio, ritenendo – sulla scorta dell’anamnesi lavorativa e patologica e dei più recenti studi epidemiologici – possibile la dimostrazione della stretta correlazione tra malattia polmonare e esposizione al fumo, anche se la patologia lamentata non è inserita nell’apposita tabella tra quelle tumorali individuate come possibili conseguenze dell’esposizione continuativa al fumo passivo.
Alla sentenza d’appello aveva proposto ricorso per Cassazione l’INAIL (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) poiché l’ente aveva ritenuto non persuasiva l’attribuzione dell’indennizzabilità di una patologia professionale non rientrante tra quelle tumorali individuate per legge come possibili conseguenze dell’esposizione continuativa al fumo passivo. Peraltro, secondo l’ente previdenziale la broncopatia non doveva essere riconosciuta come malattia professionale in quanto il rischio dell’esposizione al fumo passivo in ambiente di lavoro è un rischio connesso al lavoro, ma non un rischio specifico della lavorazione. Gli ermellini, invece, ribaltando l’impostazione dell’INAIL, hanno applicato il principio secondo cui la tutela antinfortunistica del lavoratore si estende anche alle ipotesi di rischio specifico improprio che pur non insito nell’atto materiale della prestazione lavorativa riguarda situazioni ed attività strettamente connesse con la prestazione stessa.  Secondo la Suprema Corte, infatti, i fattori di rischio in caso di malattie non rientranti tra quelle tumorali individuate per legge come possibili conseguenze dell’esposizione continuativa al fumo passivo, c.d. non tabellate, comprendono anche quelle situazioni di dannosità che seppur ricorrenti anche per attività non lavorative costituiscono però un rischio specifico per il lavoratore che svolge attività lavorativa assicurata.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rc: gli italiani non scelgono la tutela legale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Quello che colpisce è che la tutela legale viene richiesta molto più spesso nelle regioni meridionali (in cima alla classifica troviamo la Puglia, con il 9,31% di richieste; la Sicilia con il 9,26% e la Campania, con l’8,86%) e che le categorie professionali che tengono maggiormente a tutelarsi sono quelle che soffrirebbero di più nel gestire autonomamente controversie legali; secondo i numeri di Assicurazione.it, che ha analizzato oltre un milione e mezzo di preventivi richiesti negli ultimi sei mesi, risultano essere primi i pensionati (8,95%), seguiti da impiegati (8,43%) e casalinghe (8,285).  Fra le Regioni italiane del Nord è prima la Lombardia con l’8,06% di richieste di tutela legale. (fonte: Andrea Polo –- Vittoria Giannuzzi – Giovanna Valsecchi Assicurazione.it)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settimana di prevenzione cardiovascolare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Napoli dal 21 al 26 Febbraio,  350 farmacie e 100 medici collaboreranno per la distribuzione di brochure all’interno delle farmacie della città, negli ambulatori e nelle sedi di Federconsumatori, con l’obiettivo di informare i cittadini sull’importanza della prevenzione cardiovascolare. È la campagna DireFareCuore, resa possibile dall’impegno congiunto di Comune di Napoli, Simg-Società Italiana di Medicina Generale, Federconsumatori , Federfarma,  dal distributore farmaceutico Guacci e con il contributo di Teva Italia. La settimana culminerà con la Giornata di Prevenzione Cardiovascolare, sabato 26 Febbraio: in quest’occasione, nella Galleria Umberto I, dalle 10 alle 18, medici e farmacisti misureranno gratuitamente ai cittadini i principali parametri da tenere sotto controllo (peso, girovita, pressione arteriosa e colesterolo), offrendo consigli utili sul corretto stile di vita, al fine di prevenire le principali patologie cardiovascolari come ictus, infarto e insufficienza cardiaca.
“La manovra economica, con i tagli consistenti al settore sanitario e sociale, – sottolinea Rosario Stornaiuolo, Presidente di Federconsumatori Napoli – ha ridotto i fondi per le Regioni. Ciò produce una riduzione, se non un azzeramento, di molte delle prestazioni sanitarie e sociali. Ne pagano le conseguenze le fasce più deboli della società, come gli anziani. Federconsumatori, da sempre impegnata per il rispetto del diritto alla salute, con questa giornata di informazione sulla validità e sull’uso del farmaco equivalente, promuove tutte quelle misure che concorrono a diminuire le spese farmaceutiche, eliminando inutili sprechi nella sanità”.
“Sono particolarmente lieto del coinvolgimento di Federfarma nel progetto DireFareCuore – sottolinea il Presidente di Federfarma Napoli,  dottor Michele Di Iorio – che è un’occasione importante di collaborazione tra professionalità disseminate sul territorio per supportare i cittadini esposti al rischio cardiovascolare. Quest’iniziativa è inoltre in linea con i principali contenuti dei recenti decreti delegati voluti dal Ministro Fazio, relativamente ai nuovi servizi dei quali si doteranno le farmacie”.
“I farmaci generici sono medicinali di qualità e, in più, convenienti sia per i cittadini che per il Sistema Sanitario – sottolinea il dottor Giorgio Foresti, Amministratore delegato di Teva Italia e Presidente di Assogenerici –. Campagne come DireFareCuore possono fornire le giuste informazioni ai cittadini, rendendoli consapevoli di questa possibilità terapeutica. Del resto la conoscenza di questi farmaci si sta diffondendo sempre di più. Basti pensare, per esempio, che in un’area terapeutica importante, quale quella cardiovascolare, i farmaci betabloccanti generici già toccano quota 20% del totale dei farmaci venduti.”
I farmaci equivalenti (detti anche farmaci generici), pur avendo lo stesso principio attivo, presente alla medesima dose, la stessa forma farmaceutica, la stessa via di somministrazione e le stesse indicazioni terapeutiche del farmaco originale, costano meno, per motivi indipendenti dalla qualità del prodotto, legati alla commercializzazione e sviluppo. Forniscono le medesime garanzie di sicurezza, efficacia e qualità dei farmaci originali ma ad un prezzo inferiore. Questo a tutto vantaggio delle tasche dei cittadini e del Sistema Sanitario Nazionale.
Le malattie cardiovascolari rappresentano una delle principali cause di morte nei Paesi industrializzati. Ipertensione arteriosa, iperglicemia, coronaropatie e vasculopatie, infarto e ictus sono patologie spesso invalidanti, destinate a crescere a causa dell’aumento dell’età media. Si stima che gli ipertesi nel nostro Paese siano più di 12 milioni. Si contano circa 195.000 episodi di ictus ogni anno (uno ogni 4 minuti e, in 12.000 casi, si tratta di persone con meno di 45 anni) e 160.000 infarti.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tassa sulle transazioni finanziarie

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Roma 17  febbraio 2011 – ore 12.00 piazza Montecitorio. La giornata globale di mobilitazione è stata indetta dal network delle campagne internazionali che chiedono ai leader europei di introdurre una tassa sulle transazioni finanziarie capace di moderare gli eccessi delle speculazioni finanziarie e di generare un gettito rilevante da utilizzare per finanziare le politiche sociali, il welfare, la cooperazione internazionale e la tutela dell’ambiente.  La tassa di importo molto contenuto – pari allo 0,05% sul valore di ogni transazione sui mercati finanziari – non scoraggerebbe chi investe sui mercati in un’ottica sana di medio – lungo periodo e a sostegno dell’economia reale, ma sarebbe in grado di arginare gli eccessi di chi acquista e vende titoli migliaia di volte in un solo giorno per guadagnare sulle piccole oscillazioni del loro valore. Un’imposizione dello 0,05% – se applicata su scala globale – sarebbe in grado di generare un gettito di 655 miliardi di dollari l’anno da destinare alle politiche per uscire dalla crisi, per gli obiettivi del millennio e per la salvaguardia dell’ambiente. La tassa sarebbe applicabile in modo efficace anche a livello regionale, per esempio nella sola area euro.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Eco-Borsa del Turismo”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Il 17 febbraio, apre a Milano l’edizione 2011 della BIT – Borsa Internazionale del Turismo, il salone più importante in Italia per uno dei settori economici più promettenti nel nostro futuro, mentre da appena un mese dovrebbe essere entrato in vigore il bando ai sacchetti di plastica non biodegradabili. Quale momento migliore allora per presentare al pubblico la nuova “creatura” nata in quella fucina di idee e di creatività che è l’Istituto Costa di Lecce?
Cinque studenti della scuola leccese, appartenenti al movimento di promozione territoriale “Repubblica Salentina”, hanno progettato per il prossimo futuro l’utilizzo della “Eco-Borsa del Turismo”, una nuova borsa in cotone ecologico che sarà utilizzata per raccogliere ed inviare materiale promozionale del Salento. Elisa Carriero, Andrea Carrozzo, Federica Cavallo, Jacopo Chirizzi e Matteo Indirli, studenti della classe 3B, hanno realizzato un logo specifico, divertente e molto emblematico, da riprodurre sulle nuove borse prima della loro divulgazione. Si tratta della tartaruga multicolore “BelluBellu”, un simbolo della campagna “Salento Slow Life” inserita nel programma salentino della BIT, nonché uno degli animali, la tartaruga, più soggetti a strozzamento per ingestione proprio dei sacchetti di plastica. Sotto la tartaruga, la borsa riporta inoltre la scritta “Salento slow and green life – mai più buste di plastica”.
L’Eco-Borsa del Turismo è stata concepita per un utilizzo ben specifico, quello di raccogliere e distribuire materiale turistico promozionale ed informativo del Salento. Sarà infatti utilizzata presso le prossime esposizioni e fiere specialistiche, sarà usata per l’invio di depliant e brochure ai turisti che ne faranno richiesta attraverso i siti ed i portali gestiti dagli studenti della scuola e sarà inoltre utilizzata localmente dai centri territoriali di informazione turistica e proloco.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro tra Arcigay e il Ministro Mara Carfagna

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Per l’occasione il presidente dell’associazione Paolo Patanè insieme al segretario Luca Trentini, hanno espresso l’apprezzamento di Arcigay per le attività del Dipartimento e per la sensibilità dimostrata dal Ministro verso le tematiche dei diritti delle persone lgbt. Particolare rilievo è stato dato al ruolo che il Ministro può svolgere nel sostegno ad iniziative internazionali, con un   preciso riferimento alla campagna di odio in corso in Uganda e che ha visto recentemente il drammatico assassinio di David Kato Kisule. Nel corso dell’incontro si è ragionato su di una serie di obiettivi concreti e numerosi sono stati i temi toccati come la discriminazioni sui luoghi di lavoro delle persone gay, lesbiche e transessuali, il rilancio della campagna contro l’omofobia con l’auspicata estensione alla transfobia, fino alle difficoltà e problemi relativi alla vita delle coppie lgbt.  Si è parlato anche dei grandi orizzonti legati agli eventi organizzati in occasione del prossimo Europride dell’11 giugno 2011 a Roma e di ILGA Torino 2011. Il Ministro ha espresso volontà di collaborazione e condivisione degli obiettivi più urgenti.Arcigay ha poi rimarcato la positiva cooperazione con UNAR (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali) evidenziandone il ruolo dell’ente nell’affermazione di una prassi antidiscriminatoria e nel dialogo costruttivo con Comuni, Province e Regioni, e ricordato il rilevante sviluppo di nuovi strumenti di contrasto alle discriminazioni come OSCAD, l’Osservatorio delle Forze dell’Ordine contro le discriminazioni. (Stefano Bolognini)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza su Giovanni Paolo II

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Roma 25 febbraio 2011, alle ore 16.00, a, nell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (via degli Aldobrandeschi 190), si terrà la conferenza “Il segreto e l’essenza della Santità di Giovanni Paolo II”, con Mons. Slawomir Oder, Postulatore della causa di beatificazione e canonizzazione del Papa polacco. L’incontro è organizzato dal Centro Studi Giovanni Paolo II dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. Questo centro si propone di raccogliere le pubblicazioni e gli scritti di e su Giovanni Paolo II, la documentazione fotografica, audiovisiva e altri materiali significativi che riguardano la figura di questo grande Papa. E’ impegnato, inoltre, nella promozione di studi o ricerche sulla vita, sul carisma, sulle opere, sulla significativa traccia lasciata nella storia sia durante la sua vita e il suo Pontificato, come pure dopo la sua morte. Il Centro si propone inoltre di diffondere e approfondire i temi cari a Giovanni Paolo II. http://www.upra.org

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accorpare elezioni amministrative e referendum acqua

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Cittadinanzattiva appoggia la proposta del Comitato Referendario “2 Sì per l’Acqua Bene Comune”  per chiedere a Governo, forze politiche e istituzionali l’accorpamento della data dei due referendum sull’acqua con quello delle prossime elezioni amministrative, e invita i cittadini a firmare la petizione on line. “Milioni di cittadini hanno chiesto questo referendum e riteniamo sacrosanto rispettare questa volontà organizzando al meglio questa tornata elettorale” dichiara Antonio Gaudioso, vicesegretario generale di Cittadinanzattiva. “I cittadini chiedono responsabilità riguardo l’uso e la gestione delle risorse idriche e degli altri beni e risorse  comuni. Per questo riteniamo  opportuno l’accorpamento delle elezioni amministrative con il referendum sull’acqua nella prossima primavera. Segnali di credibilità di una classe dirigente vanno dati anche a partire da decisioni come quella di chiamare al voto, mobilitando ingenti risorse economiche, i cittadini nel rispetto dell’organizzazione del lavoro, del tempo e del danaro pubblico”.  Cittadinanzattiva rinnova inoltre l’appello ad individuare, come accade in altri Paesi, modalità per non paralizzare in occasione del voto il lavoro  e la programmazione della scuola pubblica ingiustamente sacrificati.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un sistema unitario di brevetti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Bruxelles. La richiesta è stata originariamente presentata a dicembre da 12 Stati membri dopo aver costatato l’impossibilità di trovare un accordo fra tutti i paesi UE in Consiglio sul brevetto comunitario.  Intanto, tutti gli altri Stati membri, ad eccezione di Italia e Spagna, hanno deciso di partecipare alla procedura: questi due paesi potranno entrare a farne parte in qualsiasi momento. Il Consiglio competitività dovrebbe approvare la procedura di cooperazione rafforzata il prossimo 8-9 marzo. In seguito, la Commissione presenterà due proposte legislative: una sulla creazione del nuovo sistema comunitario di brevetti (con procedura legislativa ordinaria) e l’altra sul regime linguistico, che dovrebbe prevedere solo la consultazione dei deputati. Tuttavia, la risoluzione preparata da Klaus-Heiner Lehne (PPE, DE) e approvata martedì con 471 voti a favore, 160 contrari e 42 astensioni, chiede pieni poteri legislativi per il Parlamento su entrambi i provvedimenti. Gli Stati membri hanno cercato per diversi anni e senza successo un accordo per la creazione del brevetto comunitario, con la questione della scelta del regime linguistico a bloccarne il proseguimento. Attualmente, i vari sistemi nazionali convivono con un modello europeo troppo complicato e costoso, che può arrivare a pesare 10 volte di più del brevetto USA sulle imprese europee.
Cos’è la cooperazione rafforzata? Secondo i Trattati, la procedura di cooperazione rafforzata permette a un numero ristretto di Stati membri di avanzare su dossier sui quali non è possibile raggiungere un accordo unanime. Le regole UE prevedono che un minimo di 9 Stati membri possa iniziare la procedura in un’area legislativa di non esclusiva competenza comunitaria; è la seconda volta che tale procedura è utilizzata, dopo l’approvazione di quella in materia di divorzio transfrontaliero nel 2010. La procedura inizia dopo il consenso del Parlamento e l’approvazione del Consiglio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Agenda assessori comune di Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Roma 16/2/2011  Vicesindaco CUTRUFO Ore 14.30: Campidoglio – Aula Giulio Cesare Il vicesindaco, Mauro CUTRUFO, interviene alla cerimonia di apertura del Forum Studentesco Internazionale italo-russo, nell’ambito della dell’Anno della cultura russa e della lingua russa in Italia.
Assessore DE PALO Ore 12.30: Istituto Comprensivo Elsa Morante – plesso IV Novembre, via A. Volta 41 L’assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani, Gianluigi DE PALO, visita la mensa dell’Istituto Comprensivo Elsa Morante e mangia con i bambini il menù regionale dedicato al Piemonte.
Assessore BORDONI Ore 10.30: Rappresentanza in Italia della Commissione Europea – Sala delle Bandiere , via IV Novembre 149 L’assessore alle Attività Produttive, al Lavoro e al Litorale, Davide BORDONI, interviene alla cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione al Progetto A.L.F.A. (Avviamento al Lavoro, Formazione e Accompagnamento), destinato a giovani migranti e rifugiati politici che, dopo un breve periodo di orientamento, sono stati formati nei settori dell’agricoltura-zootecnia, della gestione verde pubblico e privato, della ristorazione.
Presidente Commissione Politiche Sociali TREDICINE Ore 16: Teatro Tendastrisce, via Perlasca 69 Il presidente della Commissione Politiche Sociali e Famiglia, Giordano TREDICINE, partecipa all’incontro-festa con le associazioni del turismo sociale che presentano i viaggi e i buoni vacanza per gli over 65. Sono presenti circa 1500 anziani provenienti da tutta la Regione Lazio.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda sindaco di Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Roma 16/2/2011 Ore 9.30: Aula Pio XI – Pontificia Università Lateranense, piazza S. Giovanni in Laterano 4 bIl sindaco, Gianni ALEMANNO, interviene al convegno “L’esperienza religiosa dell’umanità tra libertà e manipolazione”, organizzato dalla Comunità Papa Giovanni XXIII in collaborazione con il settori Nuovi Culti del Vicariato di Roma e l’Istituto Superiore di Scienze Religiose Ecclesia Mater.
Ore 13: Sala delle Bandiere, Campidoglio Il sindaco, Gianni ALEMANNO, e l’assessore alle Politiche Culturali, Dino GASPERINI, presentano l’edizione 2011 del “Carnevale Romano”. Intervengono: il sindaco del Comune di Viareggio, Luca LUNARDINI, il direttore artistico di UAE (Unione Artistica Europea), Diego PERCOSSI PAPI, la madrina della manifestazione Alizée FROMENT, il direttore artistico, Leonardo PETRILLO, l’ideatore e curatore degli eventi equestri, Marco LEPRE, e il presidente del Comitato per il Carnevale, Federico MOLLICONE.
Ore 14: Giunta, Sala delle Bandiere Al termine della Giunta, il sindaco, Gianni ALEMANNO, presenta alla stampa i provvedimenti adottati.
Ore 15: Aula Giulio Cesare, Campidoglio Il sindaco, Gianni ALEMANNO, partecipa alla cerimonia di apertura del Forum Studentesco Internazionale Italia – Russia. Partecipa all’evento il Vice Primo Ministro della Federazione Russa, Aleksandr ZHUKOV.
Ore 16: Palazzo delle Esposizioni, via Nazionale Il sindaco, Gianni ALEMANNO, partecipa all’inaugurazione della  mostra di Aleksandr DEINEKA in occasione dell’apertura  ufficiale dell’«Anno della Cultura e della Lingua Russa in Italia e della Cultura e della Lingua Italiana in Russia» alla presenza del presidente della Federazione Russa, Dmitrij MEDVEDEV, e del presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio BERLUSCONI.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fiat: da Marchionne chiarimenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

“Mi sembra che dall’audizione di oggi di Sergio Marchionne alla Camera siano arrivati importanti chiarimenti su piano industriale della FIAT. Adesso bisogna passare dalle parole ai fatti e tradurli in pratica, trasformando le promesse di investimento in una prospettiva concreta di crescita e di speranza per i lavoratori e per il Paese. È tuttavia sul piano squisitamente politico che l’intervento mi ha colpito di più. Marchionne ha posto sul tavolo alcune sfide cruciali che investono il rapporto tra politica e azienda e che non possono essere più eluse. Cinque capitoli fondamentali su  cui intervenire: le condizioni di accesso ai mercati finanziari, i fattori ambientali favorevoli all’industria manifatturiera, la governabilità  degli stabilimenti, la partecipazione dei lavoratori, le politiche per la competitività. Di fatto, dalla Fiat arriva allo Stato una richiesta, pacata e argomentata, non di sostegni finanziari, ma di una politica orientata allo sviluppo. Esattamente quello di cui ha bisogno tutto il nostro sistema economico e produttivo, non solo il Lingotto. La questione delle relazioni sindacali si inserisce dentro questa cornice, ma come un tassello di un tema più complessivo che ha a che fare con il futuro dell’Italia, con il destino di milioni di piccole e medie imprese e con la vivacità dell’intera economia nazionale. Sul punto Marchionne ha ragione: l’urgenza vera è quella di riforme strutturali per tornare a crescere e garantire a tutto il sistema l’opportunità di dare il meglio si sé. Dinanzi a una sfida di questo genere stride, per contrasto, la totale assenza del governo e, ammettiamolo, la sostanziale difficoltà di tutta la politica nel concepire un nuovo paradigma di sviluppo, più moderno, competitivo, coraggioso, pervasivo sui territori. Possibile che la controparte di un colosso multinazionale come la FIAT debba essere solo il sindacato, per giunta diviso al proprio interno?  Dov’è il governo? La verità è che la parola chiave può essere una sola:  cambiamento. E per cambiare è indispensabile un ritorno al protagonismo della politica”. Lo scrive in un editoriale flash pubblicato questa mattina su TrecentoSessanta, Paola De Micheli, deputato e responsabile PMI del PD, tra i fondatori dell’Associazione di  Enrico Letta.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

P.A.: 18 febbraio giornata di mobilitazione nazionale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

A Roma presidi sotto Ministero della Difesa, via XX Settembre – dalle ore 9.00 e Ministero della Funzione Pubblica, Corso Vittorio Emanuele – dalle ore 12.00 l’Unione Sindacale di Base darà vita ad una giornata nazionale di mobilitazione del lavoro pubblico contro l’accordo del 4 febbraio scorso, che avrà il suo culmine nel presidio a Roma, sotto al Ministero della Funzione Pubblica, dalle ore 12.00. “L’accordo del 4 febbraio ha provocato, se possibile, ancora più indignazione tra i pubblici dipendenti per effetto delle continue ‘invenzioni’ del ministro Brunetta, sostenuto da sindacati complici disposti a firmare qualsiasi pezzo di carta pur di sopravvivere”, dichiara Daniela Mencarelli, dell’Esecutivo nazionale USB Pubblico Impiego. Ma possibile – incalza Mencarelli – che non ci si accorga come i problemi della pubblica amministrazione e dei suoi dipendenti siano altri rispetto ad una riforma di facciata che aiuta solo lo smantellamento della P.A.? Bisogna invece sbloccare subito i contratti nazionali, bloccati dal DL 78/2010, per garantire la ripresa della contrattazione nazionale ed integrativa e l’utilizzo pieno del salario accessorio; rigettare la misurazione della performance individuale come strumento di controllo, divisione e repressione dei lavoratori; ripristinare – prosegue la dirigente USB – la piena trattativa sulle materie contrattuali quale l’organizzazione del lavoro; valorizzare la professionalità acquisita attraverso progressioni economiche e di carriera; investire risorse per il rilancio della P.A. e dello Stato Sociale; modificare il regolamento elettorale ed indire immediatamente le elezioni RSU per il ripristino di una vera democrazia sindacale nei posti di lavoro”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il turismo dentale alla Bit parla friulano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Dopo l’arrivo dei primi pazienti odontoiatrici dalla Gran Bretagna, il Progetto Dentale Apollonia presenta le proprie opportunità all’interno dello stand della Regione Friuli Venezia Giulia, alla Bit di Milano (17-20 febbraio). È la prima volta che viene lanciata una proposta simile, dal Friuli Vg, per tentare di arginare e catturare il flusso di pendolari sanitari che, attualmente, prende le strade che portano alle cliniche dentali dell’Est. «In Gran Bretagna – spiega Angelo Gottardo, amministratore delegato di Progetto Dentale Apollonia – la cura dei denti è molto cara e, il più delle volte, poco professionale. Con i voli low cost, la possibilità di sbarcare da Londra direttamente a Ronchi e le nostre offerte specialistiche, cerchiamo di essere competitivi con le cliniche di Ungheria, Polonia, Croazia e Spagna che, attualmente, sono la meta di un forte flusso turistico dentale proveniente proprio dalla Gran Bretagna». Progetto Dentale Apollonia, soprattutto per la propria struttura di Ronchi dei Legionari (con 10 poltrone in 700 mq di clinica, in cui operano 18 medici e 14 assistenti), ha stipulato degli appositi accordi con un paio di tour operator inglesi specializzati nel turismo medico-sanitario. Inoltre, nel centro di Londra, Apollonia ha creato un punto di accoglienza, in partnership con uno studio medico inglese, per accogliere le richieste e predisporre un primo preventivo gratuito.  Naturalmente, il flusso di turisti dentali che sta crescendo, da Londra in direzione Ronchi dei Legionari, creerà benefici pure all’indotto (accoglienza e ristorazione in primis), poiché i pazienti si spostano principalmente per eseguire cure importanti che necessitano di 2-3 giorni per essere completate. Una volta in terra friulana, chiedono poi di poter visitare Trieste, Grado, Aquileia e altre mete turistiche del nostro territorio.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »