Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Economia: La Germania cresce l’Italia no

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 febbraio 2011

Nel 2010 il Pil tedesco e’ cresciuto del 3,6%, recuperando quasi totalmente rispetto alla crisi 2008-2009, l’Italia e’ all’1,1% sotto la media dell’Eurozona (+2%). La crisi c’e’ stata e della stessa entita’ per entrambi i Paesi, ma la ripresa e’ nettamente diversa.  Gia’, perche’?  Tutti e due basano la loro economia prevalentemente sull’esportazione ma noi non riusciamo ad intercettare i mercati. In questi giorni il governo Berlusconi ha annunciato un piano di rilancio in grado di “portare la crescita economica italiana oltre il tre-quattro per cento”. E quali sarebbero i contenuti di questo piano? La riforma dll’art. 41 della Costituzione? La riforma degli incentivi alle imprese, 2 miliardi a partire dal prossimo anno? Il Piano per il Sud e quello per la casa sono fermi. Di liberalizzazioni non se ne parla. I lacci e laccioli che frenano le imprese sono ancora ben annodati.  In compenso tutti parlano delle feste e festini in casa Berluconi, impor tante si’ certo, ma che non porta un’acca alla “crescita economica italiana oltre il tre-quattro per cento”. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: