Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 22 febbraio 2011

Quote Better: Bologna-Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Claudio Ranieri

Image via Wikipedia

Mercoledì si disputerà al Dall’Ara il recupero tra il Bologna e la Roma valevole per la 22esima giornata di serie A. Ci sarà l’esordio sulla panchina giallorossa per Vincenzo Montella in sostituzione del dimissionario Claudio Ranieri. Ecco le quote Better sulla partita. Quote equilibrate tra due squadre con stato d’animo completamente diverso: i rossoblu stanno andando oltre le aspettative iniziali, i giallorossi sono in evidenti difficoltà e con il nuovo allenatore in panchina. La vittoria del Bologna è a 2,75, quella della Roma a 2,65. Il pareggio è a 3,00. Per chi opta per una partita in cui tutte e due le compagini realizzino almeno un gol, la quota GOL è a 1,75. Interessante, in lavagna Better, è anche la quota Over 2,5 a 2,02. Se la partita terminasse con la Somma Gol> 4 la quota pagherebbe 4 volte e mezza la posta giocata. Per chi vuole quote più alte, bisogna ricercarle nel Risultato esatto: la vittoria degli emiliani per 3-1 è a 30,00, quella dei capitolini con lo stesso risultato è a 25,00. Il pareggio per 2-2 è a 12,00. Se si ripetesse per la Roma lo stesso risultato di ieri con il Genoa, 4-3, la quota pagherebbe 150 volte la posta giocata.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corte penale internazionale contro il regime di Gheddafi

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Ban Ki-moon, South Korean politician

Image via Wikipedia

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) si è rivolta al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per chiedere l’intervento della Corte Penale Internazionale nel caso in cui il regime di Gheddafi non fermi immediatamente le violenze contro i manifestanti in Libia. Secondo l’APM, il regime di Gheddafi deve sapere senza mezzi termini che non si possono violare impunemente i diritti basilari enunciati nella Convenzione internazionale dei Diritti Umani. Dopo l’indignazione espressa dal Segretario generale dell’ONU Ban Ki Moon per l’escalation di violenza, oggi il Consiglio di Sicurezza dell’ONU si riunisce per consultarsi sulla situazione in Libia. Secondo il mandato della Corte Internazionale, questa è autorizzata ad intervenire con l’autorizzazione del Consiglio di Sicurezza nei casi in cui non vi sia – come appunto in Libia – un sistema giudiziario indipendente e la popolazione subisca una giustizia arbitraria e la continua impunità di chi commette reati. Nel caso della Libia, il caso del cantante Abdullah Ashini illustra bene come Gheddafi utilizzi i giudici per mantenere il proprio potere. Dopo aver partecipato a un festival di musica berbera alle isole Canarie, in dicembre 2010 l’artista berbero è stato arrestato e condannato per “migrazione illegale”. Dalla partecipazione al festival spagnolo, il cantante non può più produrre dischi in Libia per paura che la sua musica possa rafforzare il movimento della minoranza berbera del paese. Nessun altro paese si è scagliato contro la Corte Penale Internazionale come la Libia. Nel marzo 2009 Gheddafi ha definito la Corte Penale come “una nuova forma di terrorismo” intenta a ricolonizzare i paesi in via di sviluppo. Allora Gheddafi convinse 30 paesi africani che avevano ratificato lo statuto di Roma della Corte di minacciare la propria fuoriuscita se la Corte avesse emesso un mandato di arresto a carico del presidente sudanese Omar Hassan al Bashir.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una “cara” amicizia che ci costerà molto “cara”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Sahara desert from space.

Image via Wikipedia

La situazione libica è in piena fase evolutiva, mentre il mondo intero condanna le stragi che il colonnello Gheddafi  sta pianificando nel suo paese, utilizzando il figlio; sembra infatti che il colonnello sia riparato all’estero in attesa che la rivolta venga sopraffatta nel sangue per tornare in Libia per la vendetta finale. La Libia non ha mai abbandonato la propria  natura tribale; ogni libico appartiene ad una tribù e ne è orgoglioso. Solo gli interessi petroliferi hanno tenuto insieme le varie tribù, ma ora non basta, perché Gheddafi ha preteso fare la parte del leone in quegli interessi, mortificando quelli delle altre tribù. Numerose tribù, tra cui i Warfalla, la più numerosa del paese con circa 1 milione di affiliati, e gli Zawhiya, originaria dell’omonima città situata a 30 chilometri da Tripoli, hanno annunciato il loro appoggio alla protesta. Una decisione  da interpretare come prodromo di uno scontro tribale che toglierebbe al colonnello ogni controllo, specialmente delle forze armate.     La tribù di Gheddafi, i Qadhadfa, è la principale rivale dei Maghariba, di cui è membro Jallud, il più probabile successore di Gheddafi.  I Maghariba possono al momento contare su un alleato come i Warfalla e gli Zintan che hanno sfidato apertamente il colonnello annunciando di aderire alla rivolta. L’uso di mercenari  stranieri di origine africana  è dettato   dal fatto che questi  non hanno legami tribali e, quindi, su di loro  si può quindi contare per una letale campagna di repressione.Un evento anomalo viene riferito dalla stampa internazionale: l’intervento dei Tuareg a sostegno della rivolta. I tuareg non sono libici, sono berberi che vivono nomadi  nel Sahara, ma hanno importanti alleanze con alcune tribù, specialmente con Maghariba e con le tribù del Nord-Est della Libia, al confine con l’Egitto; la loro capacità di azione  è (e forse sarà) determinante, perché  possono influenzare l’intervento di altre tribù berbere che vivono nel Sahara tunisino, algerino,marocchino, mauritano e senegalese. I tuareg berberi  rappresentarono la punta di forza dell’esercito arabo alla conquista dell’Europa.Ora rimane l’imbarazzo di una nazione come l’Italia che si ritrova ad essere identificata, da chi succederà a Gheddafi, come la nazione che ha esaltato il dittatore, tramite il presidente del consiglio. Sarebbe significativo che le nuove  amministrazioni che dovessero  reggere le sorti del dopo-Gheddafi, identificassero negli uomini specifici  le alterazioni della cronaca più palese; alterazioni sulle quali varrebbe la pena indagare alla ricerca di affari personali che hanno provocato l’illecita appropriazione di beni nazionali che hanno scatenato la rivolta. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’avaro di Moliere

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Cagliari 23 febbraio alle ore 18 Marco Martinelli terrà una lezione di teatro nell’aula magna Motzo della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Cagliari. L’appuntamento rientra nel ciclo di seminari e lezioni curati dal Teatro Stabile della Sardegna e la Facoltà di Lettere e Filosofia. Durante l’incontro Martinelli proietterà lo spettacolo “I Polacchi”, riscrittura dall’Ubu re di Jarry, in cui spiegherà due modalità differenti di affrontare i classici: registica nel caso de “L’avaro” (in programmazione al Teatro Massimo di Cagliari dal 24 al 27 Febbraio); drammaturgica nel caso de “I Polacchi”. Oggi come non mai la lezione di Molière è attuale, con quella netta capacità di penetrare il male in tutte le sue forme, sociali e psichiche, facendo ricorso alle armi della satira e della comicità. Ma la particolarità qui sta anche nel fatto che a interpretare Arpagone – antico avaro che si va trasformando in un moderno finanziere – sarà Ermanna Montanari. Nel segno capovolto delle Albe, l’attrice pluripremiata incarnerà questo fantasma come un risibile angelo sterminatore, con la regia sapiente di Marco Martinelli a imprimere al gioco scenico quel ritmo vitale e travolgente, quella capacità di coniugare tradizione e visionarietà che hanno portato la compagnia ravennate ad assumere una posizione di primo piano nel panorama del teatro internazionale.traduzione Cesare Garboli ideazione Marco Martinelli, Ermanna Montanari regia Marco Martinelli Teatro Massimo- Cagliari 24-27 febbraio 2011 con Loredana Antonelli, Alessandro Argnani, Luigi Dadina, Laura Dondoli, Luca Fagioli, Roberto Magnani, Michela Marangoni, Marco Martinelli, Ermanna Montanari, Alice Protto, Massimiliano Rassu, Laura Redaellispazio Edoardo Sanchi luci Francesco Catacchio, Enrico Isola costumi Paola Giorgimusiche originali Davide Sacco produzione Teatro delle Albe/Ravenna Teatro in collaborazione con AMAT, Emilia Romagna Teatro Fondazione foto Claire Pasquier (avaro)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra d’Arte Contemporanea: Altro che pane

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Mentana (Roma) 26 febbraio ore 20,00 (fino al 6 marzo 2011), Galleria Di Vin Arte Via G. Matteotti n. 3  Espongono Fabio Carone, Azin Sangva A cura di Andrea Romoli Barberini  L’esposizione, curata da Andrea Romoli Barberini, si integra alla manifestazione interdisciplinare e interculturale sul tema del pane, curata da Novella Sammarco, che rientra nel progetto “La Nomentana si sblocca con la cultura – Percorsi e incontri internazionali di arte, poesia e sapori” Nel corso dell’inaugurazione, l’incontro e il confronto a tema si baserà su tre diverse tipologie di pane non lievitato, piadina, lavash e tortilla. Pane che sarà preparato e farcito da sapori e umori diversi perché diverse sono le culture da cui proviene (italiana, iraniana, messicana). Il tutto per confermare e gustare, ancora una volta, il sapore e il valore  delle differenze. Catalogo in galleria (azin)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le maschere dell’arte a Bagolino

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Bagolino (Bs) inaugurazione  5 marzo 2011, ore 17.30 Studio d’Arte Zanetti, Via Fioravante Moreschi, 2 opere di Lamberto Correggiari e Antonio Stagnoli a cura di Mario Zanetti ( domenica 6 marzo 2011 – domenica 8 maggio 2011  da mercoledì a venerdì 10.30/12.00 – 16.00/19.00 sabato e domenica 10.00/12.00 – 15.30/19.00 chiuso lunedì e martedì, (aperto per carnevale il 7 e 8 marzo e i giorni festivi) si riceve su appuntamento fuori dagli orari stabiliti)  Catalogo  in galleria, edito da Compagnia della Stampa Massetti Rodella Editori  Mario Zanetti ha chiesto ai due artisti, diversissimi tra loro, un’interpretazione del Carnevale: da un lato Antonio Stagnoli, che fin dall’infanzia respira l’aria del carnevale bagosso e da sempre ne ha fatto parte rilevante della sua produzione artistica, dall’altro il bolognese Correggiari, milanese d’adozione, che non aveva mai sperimentato la tradizione di Bagolino.  Per la mostra Correggiari, assorbito da una realtà per lui affascinante e nuova, ha creato con inventiva vitalità una grande varietà di situazioni e oggetti, mentre Stagnoli ha dipinto il Carnevale con grande energia e il suo inconfondibile tratto ruvido e cupo. Il Carnevale di Antonio Stagnoli lascia poco spazio al movimento gioioso di questa festa, la sua cupa energia lo porta infatti a disegnare volti sofferenti, animaleschi e senza età. Il clima giocoso della festa arriva quando l’artista rappresenta strumenti musicali o altri oggetti come le maschere o i cappelli dei Ballerini che gli abitanti di Bagolino cuciono e custodiscono con cura per il giorno atteso del Carnevale. Lo Studio d’Arte Zanetti non vuole viaggiare su terreni facili, ma su quelli accidentati di un progetto culturale di ampio respiro che sappia conciliare e alimentare i valori del territorio con la forza espressiva della vera arte, arte visiva e arte della parola. È quindi normale per Mario Zanetti collegarsi ad una tradizione depositata nei secoli, il carnevale bagosso di origine cinquecentesca che conserva intatto il suo spirito indipendente e l’originalità del suo complesso cerimoniale. Ci sono le eleganti figure dei “balarì”, i ballerini con i loro cappelli ricoperti di fettuccia rossa, nastri colorati e gioielli e poi ci sono i grotteschi “maschèr”, che travestiti da vecchi e vecchie e con la voce in falsetto, si divertono a provocare senza mai farsi riconoscere, caratterizzati da gesti e simbolismi riconducibili ad un antico cerimoniale di corteggiamento. (maschere, l’ombra)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vestire gli ignudi

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Roma debutta il 1 marzo al Teatro Argentina lo spettacolo “Vestire gli ignudi” di Luigi Pirandello, con la regia di Luca De Fusco.  scene Fabrizio Plessi costumi Maurizio Millenotti musiche Antonio Di Pofi luci Gigi Saccomandi  con Gaia Aprea, Anita Bartolucci, Alberto Fasoli, Giovanna Mangiu, Aldo Ottobrino, Paolo Serra, Enzo Turrin produzione Arena del Sole Nuova Scena – Teatro Stabile di Bologna, Teatro Stabile del Veneto. Una ragazza sfortunata, che ha vissuto amori sbagliati e vicende travagliate, si suicida, ma mentre agonizza compie un atto incredibile per una persona che sa di non avere un futuro: concede un’intervista in cui si “rappresenta” in modo molto diverso dalla realtà, creando una immagine di sé nobile ed edificante. Da questa riflessione nasce l’idea di De Fusco di raccontare Vestire gli ignudi come un “reality show”. Un’idea semplice ed efficace che trova la sua chiave di lettura nelle scenografie affidate a un artista come Fabrizio Plessi che le danno un valore astratto ed universale. Plessi è un artista noto in tutto il mondo che ha inventato un modo creativo e sottilmente teatrale per usare il mezzo più inflazionato del nostro tempo: ilvideo. La persona giusta per allestire questo particolare “reality show” come una magica metafora, misteriosa, sospesa tra antico e moderno, come un film in bianco e nero. Protagonista di questa particolare messa in scena di Vestire gli ignudi è Gaia Aprea, una giovane attrice che– dopo numerosi personaggi goldoniani, classici ed elisabettiani – ha affrontato con successo il suo personaggio più impegnativo incarnando figura di Ersilia, creata da Pirandello pensando a Eleonora Duse. (vestire gli ignudi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piano portuale del Lazio

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Roma 26 febbraio alle ore 11,30, presso lo stand dell’assessorato Ambiente e Sviluppo Sostenibile della Regione Lazio al Big Blu, si svolgerà l incontro  Prevenzione dell erosione costiera e sviluppo del piano portuale del Lazio: una integrazione possibile, un occasione per fare il punto della situazione ma soprattutto per presentare progetti ed idee per lo sviluppo sostenibile della costa del Lazio. Lo stand dell’Assessorato è situato nel padiglione numero 5, postazione C18. Durante l’incontro verranno presentati i progetti attuali e futuri della Regione per la tutela del litorale laziale e lo sviluppo sostenibile delle zone portuali. L’Assessorato sarà presente al Salone della Nautica e del Mare Big Blu per tutta la durata della manifestazione con una  Casa del Mare del Lazio, uno stand polivalente che intende rappresentare uno spazio aperto alla partecipazione e al confronto con imprese, associazioni e cittadini nel quale presentare i provvedimenti regionali sul mare e i progetti concreti messi in campo dalla Giunta Polverini. Tale spazio rappresenterà un  area aperta  che ospiterà incontri, convegni, tavole rotonde promosse da associazioni, imprese  ed organizzazioni della società civile che vorranno confrontarsi con la Regione e con i cittadini sui grandi temi del mare e dello sviluppo compatibile. Presso la  Casa del Mare del Lazio  vi sarà anche la possibilità per cittadini di porre quesiti e dare suggerimenti compilando un apposito form al quale verrà poi sottoposto all’attenzione dell’Assessore Mattei.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le destinazioni italiane più ricercate al mondo

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Trento, Italia. Si è da poco concluso il BIT (Borsa Internazionale del Turismo, Milano) e Skyscanner, primo portale gratuito di ricerca di voli low cost, scende in pista per un percorso tra i principali scali italiani. Tra i padiglioni milanesi dell’evento turistico dell’anno erano presenti numerosi stand internazionali, ma anche le regioni italiane con prodotti tipici ed enti di promozione. Skyscanner ha individuato le destinazioni del Belpaese più ricercate al mondo ed ha intrapreso un viaggio tra gli scali più frequentati. Ivoli per Roma sono in cima alla lista – eterna la città eterno il suo fascino – ma il Lazio ha molto da offrire e tra Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo, per il turista c’è molto da vedere.I due principali scali lombardi portano Milano, capitale italiana per moda e finanza, al secondo posto. Non solo sfilate e borsa, la terra lombarda ospita città meravigliose come Mantova, circondata dall’acqua o Lecco sulle rive di uno dei più grandi laghi italiani. A proposito di acqua, la regina è Venezia che in questa classifica si aggiudica il bronzo. Le calle, i canali, le gondole e piazza San Marco attirano visitatori da tutto il pianeta, specie in questo periodo… Carnevale. Dal Veneto alla Toscana, la città della torre: Pisa. Un centro con poco più di 80 mila abitanti vanta meraviglie come il Campo dei Miracoli, il Duomo e la celebre torre pendente. Segue Bologna, città che ha dato il natale all’università più antica del mondo ed anche qui una torre, quella degli Asinelli, è la protagonista. Verso Sud, e non solo in classifica, la bella Napoli, patria del più colorito folclore italiano, tra musica, arte e mangiar bene. Più sotto compare il capoluogo toscano, Firenze, città medicea, custode di gioielli come Ponte Vecchio, Palazzo Pitti e la Galleria degli Uffizi. Infine la splendida Sicilia che grazie ai voli per Lampedusa, Palermo e Catania si è rivelata una destinazione italiana in costante crescita. Non poteva mancare la città di Romeo e Giulietta ovvero Verona e la sua antica ed imponente arena.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In casa abbiamo prodotti cancerogeni?

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Alcune piccole attenzioni quotidiane possono essere utili per prevenire nel tempo conseguenze dannose per la nostra salute poiché è  coscienza dei più che nelle nostre case, molto spesso, sono presenti oggetti e beni di ogni tipo che contengono sostanze che alla lunga possono risultare assai dannose per noi e per i nostri cari. Innanzitutto, va da sé che alcuni prodotti facilmente rintracciabili sugli scaffali dei supermercati contengono sostanze la cui esposizione prolungata secondo la scienza e la ricerca medica possono costituire fattori cancerogeni e tra queste formaldeide, nitrobenzene, cloruro di metilene, naftalina, sono solo qualche esempio. Quindi, come non ci stancheremo mai di ripetere, è sempre bene, per ogni acquisto consapevole, leggere le etichette e le composizioni di ogni prodotto che acquistiamo ed iniziare a seguire alcune piccoli consigli che ci permettiamo di dare.    1. Evitare quindi deodoranti per l’ambiente che contengono naftalina e formaldeide. Meglio, per deodorare i nostri ambienti, quelli a base di zeolite o fragranze naturali da oli essenziali. Per le candele profumate o ornamentali, invece, bisognerebbe tenersi lontano da quelle alla paraffina aromatizzate artificialmente perché producono sostanze pericolose, fuliggine compresa. Sempre meglio quelle a base di cera d’api con stoppino in cotone.    2. Per gli amanti della pittura, della scultura, del decoupage o del bricolage bisogna stare sempre attenti ai prodotti che utilizziamo: colle, mastici epossidici, pitture acriliche, solventi e  pennarelli indelebili contengono quasi sempre sostanze potenzialmente cancerogene che ci dovrebbero far sconsigliare, quindi l’esposizione ed il contatto: quindi se non se ne può proprio fare a meno perché non esistono prodotti naturali alternativi usare sempre mascherine e guanti.    3. Questo vale anche per le pitture e vernici utilizzate per tingere gli ambienti della casa: ne esistono oggigiorno di tipi che sono a basso contenuto di composti organici volatili (Voc), ed anche alcune che non ne hanno affatto. Costano un po’ di più, ma la salute viene sempre prima.    4. Anche i detergenti per tappeti e moquette possono nascondere sostanze nocive: ma anche in questo caso esistono prodotti a base di ingredienti naturali.    5. Quanto agli insetticidi inevitabili per chi possiede un animale in casa con tutte le conseguenze del caso tra cui zecche, pulci e pidocchi è sufficiente usare prodotti a base di lindano e ricordarsi di seguire le semplici regole su come, quando e dove utilizzarli.    6. Anche nell’acquisto degli abiti si può usare qualche accortezza specie se non compriamo quelli che possono essere puliti e smacchiati con il percloroetilene. Evitiamo quindi lavaggi a secco o se proprio non ne possiamo fare a meno, cerchiamo le lavanderie che utilizzano anidride carbonica liquida o detergenti a base di succo di agrumi.    7. Arriviamo alla cottura dei cibi: il microonde è stata una rivoluzione ormai insostituibile in quasi tutte le case: dovremmo essere consapevoli che è sempre meglio cucinare le varie pietanze in contenitori di ceramica o coccio. Ma purtroppo continuiamo ad assistere a di tutto: incominciamo a bandire la plastica anche per la cottura nel microonde.    E così via, la lista potrebbe allungarsi ad un’infinità di prodotti e comportamenti, ma per oggi incominciamo da queste piccole accortezze.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libia: rischio disastro umanitario

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

“In passato abbiamo avuto forti dubbi sugli investimenti del governo italiano negli aiuti bilaterali con la Libia, ma è arrivato il momento per l’Esecutivo di dimostrare il valore dei rapporti costruiti tra i due paesi e l’autorevolezza dell’Italia in politica estera”. Questa la denuncia di Marco De Ponte, segretario generale di ActionAid, la più grande organizzazione non governativa in Italia nella lotta alla povertà e all’esclusione sociale, che opera in oltre 50 paesi del mondo “Il governo italiano deve intervenire immediatamente e con decisione presso il Governo libico”, conclude De Ponte. “Dalla Libia arrivano notizie di gravissime violazioni dei diritti umani che rischiano di trasformarsi in un disastro umanitario a pochi passi da casa nostra. Non possiamo ignorarlo e abbiamo il dovere di intervenire con forza, dimostrando il peso dei rapporti economici e politici costruiti in questi anni con il leader libico Gheddafi”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spostamento truppe al Sud

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

“L’incremento del livello dello stato di allarme e lo spostamento di mezzi e uomini dell’Aronautica militare nelle basi del sud non è una semplice routine” – Lo dichiara Luca Marco Comellini Segretario del partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm) – “E’ quanto mai necessario che il Ministro della Difesa riferisca al Parlamento della reale situazione in atto nel paese libico e soprattutto sul possibile coinvolgimento delle forze armate.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Furti dalla culla

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Scattano le manette per la finta infermiera che “rubò” un bimbo dalla culla.  Più  tutele per i soggetti indifesi quali i neonati con la sentenza n. 6220 del 18 febbraio 2011 della quinta sezione penale della Cassazione che Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” porta all’attenzione affinché costituisca da monito e contrasto contro un fenomeno, quale quello dei furti dalla culla, ancora diffuso nel Nostro Paese. Secondo la Suprema Corte sussiste il reato di sequestro di persona di cui all’art. 605 del codice penale anche quando la vittima sia un neonato che per ovvie ragioni non può opporre resistenza o ribellarsi. Inoltre, per gli ermellini tale reato può ben concorrere con quello previsto all’articolo 574 del suddetto codice, la sottrazione di minori, perché diversi sono i beni giuridici protetti dalle norme incriminatrici. Nel motivare la propria decisione la Corte parte dall’assunto secondo cui il bene giuridico che l’articolo 605 del C.p. intende tutelare non è la libertà di movimento in sé, ma la libertà fisica in quanto diritto fondamentale.  Per il minore, e ancor più per il neonato, sono i genitori che decidono per lui: se dunque il bambino è sottratto contro il consenso di mamma e papà, deve ritenersi implicito il dissenso del piccolo. Nell’applicare tali principi al caso de quo i giudici di piazza Cavour hanno, infatti, confermato la custodia cautelare in carcere di una donna che fingendosi infermiera sottrasse un bambino dalla culla del reparto di ostetricia dell’ospedale di Nocera Inferiore (Salerno).Il giudice di legittimità ha ritenuto anche applicabile il reato di sottrazione di minore anche perchè il diverso bene giuridico tutelato dall’articolo 574 del Codice penale è il diritto dell’affidatario dell’incapace a mantenere quest’ultimo sotto la propria custodia.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In viaggio: al centro della mente

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Milano 24 febbraio 2011 – ore 11,30 Piazza Duca D’Aosta presso truck “IN VIAGGIO” La campagna prevede una serie di incontri nelle principali piazze di 10 città italiane, dal 24 febbraio al 29 aprile 2011, a bordo di un mezzo speciale, il truck “IN VIAGGIO”. Si tratta di momenti di dibattito e formazione per specialisti e rappresentanti del management sanitario, oltre ad iniziative rivolte al pubblico, come la mostra “Outsider Art”, per far conoscere le opere di artisti che hanno sperimentato la sofferenza di un disturbo psichico, destinate altrimenti a rimanere fuori dai canali consueti dell’arte “ufficiale”. Tra i temi affrontati, oltre ad un quadro epidemiologico a carattere nazionale e regionale, l’evoluzione dei rimedi terapeutici, l’importanza dell’inclusione sociale, la lotta allo stigma, l’accesso alle cure, i percorsi per itrattamenti riabilitativi, gli aspetti economici delle terapie e dei trattamenti. Interverranno:• Professor Claudio Mencacci, Direttore Dipartimento Salute Mentale Ospedale Fatebenefratelli di Milano;• Professor Massimo Rabboni, Direttore Unità Strutturale Complessa Psichiatria 2, Ospedali Riuniti di Bergamo;• Professor Massimo Clerici, Direttore Dipartimento Salute Mentale, Ospedale San Gerardo di Monza;• Professor Federico Spandonaro, farmaco-economista presso l’Università Tor Vergata di Roma;• Professor Giorgio Cerati, Direttore Dipartimento Salute Mentale, Azienda Ospedaliera di Legnano;• Dottoressa Margherita Peroni, Presidente Commissione Sanità del Consiglio Regionale della Lombardia;• Dottoressa Anna Gardiner, Direttore Progetto Sviluppo Cure Territoriali dell’Assessorato alla Salute del Comune di Milano;• Dottoressa Daniela Rosi, curatrice della Mostra Outsider Art.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assistenza Sanitaria Domiciliare

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Il mercato delle tecnologie e delle apparecchiature per l’assistenza sanitaria domiciliare è in continua crescita e ha generato 116.3 milioni di euro nel solo 2009 in tutta Europa. Questo grazie anche alla presenza di Paesi come il Regno Unito e la Germania, da sempre molto interessati all’introduzione di queste nuove tecnologie (rispettivamente 32.3 e 38.2 milioni di euro). In questo scenario, l’Italia gioca senza alcun dubbio un ruolo di rilievo, con un tasso composto di crescita annuo pari al 18% tra il 2010 e il 2015, anno in cui il valore del mercato nazionale per l’assistenza domiciliare sanitaria raggiungerà un livello pari a 13 milioni di euro. E’ quanto emerge da un recente studio sulle tecnologie a supporto dell’assistenza sanitaria domiciliare a cura di Frost & Sullivan, società di consulenza globale che analizza le dinamiche di crescita e di sviluppo economico.Il Ministero della Sanità in Italia ha il compito fondamentale di investire, come continua a fare dal 2002 ad oggi, in programmi come l’Ambient Assisted Living (AAL), progetto Europeo che ha come obiettivo il miglioramento delle condizioni di vita degli anziani. “Questo programma – spiega Paolo Martino – ha un budget totale di circa 700 milioni di euro da suddividere tra i Paesi che hanno aderito all’iniziativa. Più di venti progetti sono stati iniziati dal 2008 ad oggi in diversi Paesi; un esempio fra tutti è il progetto AGNES, ideato in Svezia, che risponde al bisogno della persona anziana di sentirsi utile e di essere considerata dalla società come ancora indipendente. Tale progetto ha previsto la progettazione di strumenti ICT in grado di creare un ambiente confortevole per persone anziane con lievi deficit cognitivi”.Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, lavora in stretta collaborazione con i propri clienti per aiutarli ad accelerare la loro crescita e a raggiungere risultati di rilievo in termini di crescita, innovazione e leadership di mercato. Il Growth Partnership Service di Frost & Sullivan offre ai manager e ai loro team una serie di strumenti quali ricerche e modelli di best practice che permettono l’identificazione, la valutazione e l’implementazione di significative strategie di crescita. Frost & Sullivan ha oltre 50 anni di esperienza maturata lavorando per conto e in collaborazione con importanti societa’ a livello globale fra cui le prime 1000, aziende emergenti e investitori e vanta una rete di piu’ di 40 uffici in cinque continenti. Per far parte della nostra Growth Partnership, si prega di visitare il sito http://www.frost.com

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per un governo forte dell’Ue

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Roma 3, 4 e 5 marzo. XIV Congresso dell’Associazione Piazza di Trevi 86 sul tema “Il sistema dei Poteri locali e regionali può costituire la base del cambiamento nella cornice dell’Europa Unita e Federale”. Perché  il cambiamento sia sostanziale è necessario − secondo i dirigenti dell’AICCRE − un “Governo sopranazionale, federale, dell’Unione europea che risponda ad un Parlamento eletto a suffragio universale e diretto ed a un Senato degli Stati anche rappresentativo dei Poteri locali e regionali”. In secondo luogo

“occorre una Costituzione dell’Unione europea che fissi in maniera inequivocabile i principi e i valori della nostra tradizione culturale a partire dal rispetto della persona umana”. Per Menna e Verrengia il Congresso sarà “non solo, dunque, un momento di riflessione per l’Associazione ma un luogo che andrà oltre l’autoreferenzialità e si porrà come soggetto attivo nel dibattito politico intorno all’Europa e agli Enti locali”. L’AICCRE inoltre conferma l’esigenza di uno stretto rapporto con le Organizzazioni federaliste, MFE, CIME, AEDE, CIFE, necessario per rendere più efficace e sinergica l’azione per la costruzione di una Unione europea su basi federali che ciascuno di questi soggetti esercita nel proprio ambito.L’Aiccre è la Sezione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (Ccre), Associazione che raggruppa gli amministratori di oltre 100.000 enti territoriali in 26 paesi dell’Unione europea, dell’Europa centrale e orientale e di Israele. Il Ccre si è costituito a Ginevra nel gennaio 1951 ed è dal 5 maggio 2004 la Sezione europea della CGLU (Città e governi locali uniti)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I politici che cambiano casacca

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Lettera al direttore. Questi signori della politica che improvvisamente cambiano opinione, sono allettati o spaventati? Perché in fondo è vero che potere e denaro attraggono, ma essi certamente  non si trovano nelle condizioni di giovani ragazze “bisognose” di notorietà e denaro. Sono signori maturi, già noti, e che vivono già nel benessere.  C’è da supporre quindi che sia il timore più che l’amore a spingerli a rinnegare se stessi. E che cosa può intimorirli o forse terrorizzarli, se non il pericolo del fango da parte di giornalisti spregiudicati? (Attilio Doni Genova)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Scandalo bike sharing a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Solo 85 bici in 369 cicloposteggi erano disponibili alle 23.30 di martedì scorso, il 23% del totale, una bicicletta su quattro e le altre che fine hanno fatto? E’ questo il risultato del monitoraggio effettuato da Legambiente Lazio, in collaborazione con il quotidiano Metro, nella notte del 15 febbraio tramite il sito ufficiale dell’iniziativa bikesharing.roma.it: nonostante il servizio sia disponibile 24 ore su 24, appare poco probabile che le restanti fossero in uso nella notte di un giorno infrasettimanale.  Mentre le biciclette invadono le principali città europee e mondiali, l’esperienza del bike sharing nella Capitale rappresenta un fallimento unico per scarsità di stazioni e di biciclette, mancanza di un vero progetto a più ampio raggio che renda per i ciclisti meno rischioso spostarsi per le strade di Roma. Londra inaugura il suo bike sharing di 400 stazioni e 6.000 bici (contro le nostre 29 e 363) e a Milano il numero di biciclette disponibile aumenta (i prelievi giornalieri sono 5.000 contro i nostri 150), ma Roma non coglie affatto l’opportunità di un servizio popolare e utile per la città.  Legambiente Lazio, già due anni fa, aveva denunciato la cattiva gestione di un servizio potenzialmente molto utile per rendere Roma più sostenibile. Partito in via sperimentale durante gli ultimi mesi della Giunta Veltroni, il servizio di condivisione delle bici fu inizialmente affidato ad una multinazionale spagnola; con il cambio di maggioranza in Campidoglio, la gestione è poi passata all’Atac, che ha cancellato la gratuità della prima mezz’ora relegando il servizio ad una sorta di “noleggio bici” e soprattutto abbandonando in sostanza la manutenzione delle bici e delle stazioni.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Studio Averroes relativo alla molecola apixaban

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

Bristol-Myers Squibb e Pfizer Inc hanno annunciato la pubblicazione, sul The New England Journal of Medicine, dei risultati definitivi dello studio Averroes relativo alla molecola apixaban. Lo studio, che è stato condotto in 36 Paesi, è stato coordinato dal Population Health Research Institute (PHRI) presso l’Università McMaster e presso l’Hamilton Health Sciences in Canada. Lo studio ha dimostrato che, nei pazienti affetti da fibrillazione atriale (AF) a rischio di ictus, intolleranti o non adatti al trattamento con un antagonista della vitamina K come il warfarin, apixaban è statisticamente superiore ad aspirina nel ridurre l’insieme di ictus o di embolia sistemica, senza peraltro comportare un incremento significativo di sanguinamenti maggiori, emorragie fatali o emorragia intracranica.Apixaban è un inibitore orale, altamente selettivo e reversibile del Fattore X attivato e fa parte di una classe di agenti attualmente in studio per la loro potenziale attività di prevenzione dei trombi venosi e arteriosi. I risultati preliminari di AVERROES sono stati presentati nel mese di agosto 2010, a Stoccolma, in occasione del meeting annuale della Società Europea di Cardiologia. I risultati definitivi sono stati presentati lo scorso 10 febbraio alla International Stroke Conference che si è svolta a Los Angeles.  AVERROES (Apixaban Versus Acetysalicylic Acid to Prevent Strokes) è uno studio randomizzato, in doppio cieco, multicentrico, di confronto diretto, che ha coinvolto 5.599 pazienti affetti da fibrillazione atriale (AF) a rischio di ictus, intolleranti o non adatti al trattamento con un antagonista della vitamina K come il warfarin. Il livello di rischio per la popolazione in studio misurato sulla scala CHADS2 era 2.0.I risultati di AVERROES hanno inoltre dimostrato che non vi sono state significative differenze per apixaban rispetto ad aspirina per quanto riguarda i casi di sanguinamento maggiore, emorragia fatale o sanguinamento intracranico. Per i pazienti affetti da fibrillazione atriale e ad alto rischio di ictus, le linee guida raccomandano, in aggiunta ai trattamenti per la frequenza cardiaca e del ritmo, anche una terapia anticoagulante con un antagonista della vitamina K, come warfarin.Apixaban viene studiato nell’ambito del Programma EXPANSE, progettato per coinvolgere circa 60.000 pazienti in tutto il mondo, in diverse indicazioni cliniche: è strutturato in 9 trials clinici randomizzati a doppio cieco di Fase III, completati o in corso.Nel 2007 Pfizer e Bristol-Myers Squibb hanno avviato una collaborazione su scala mondiale per sviluppare e commercializzare apixaban, anticoagulante orale messo a punto da Bristol-Myers Squibb. Questa alleanza globale combina la consolidata esperienza di Bristol-Myers Squibb nello sviluppo e commercializzazione di molecole per le malattie cardiovascolari con la proiezione mondiale di Pfizer e il suo expertise in quest’area terapeutica.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concorso per tre contratti a tempo determinato

Posted by fidest press agency su martedì, 22 febbraio 2011

E’ indetta all’Università di Pavia una prova selettiva, per titoli ed esami, per tre contratti a tempo determinato di cat. C/1 della durata di un anno e con orario di lavoro a tempo parziale (due unità all’ 80% e una unità al 70% del tempo pieno di 36 ore) per il Centro Interdipartimentale di Biologia e Medicina dello Sport dell’Università degli Studi di Pavia. I requisiti richiesti sono: Diploma di Istruzione Secondaria di secondo grado, limitata al solo indirizzo amministrativo conseguito presso Istituti Tecnici/Professionali; Esperienza lavorativa certificata di almeno due anni nell’attività in settori analoghi. La prova selettiva consisterà in un colloquio sulle seguenti materie: Elementi di contabilità – Normative/direttive relative alle federazioni medico/sportive e dilettantistiche – Statuto universitario e organizzazione dell’ Università – Conoscenza dei principali pacchetti applicativi informatici (Microsoft Office, Excel e Word Il termine per la presentazione della domanda da indirizzare al Direttore amministrativo Università degli Studi di Pavia – Strada Nuova 65 – dovrà essere presentata direttamente o a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento all’Università stessa entro il 18 marzo 2011. Il bando integrale, disponibile anche presso l’Ufficio Politiche Giovanili di Ateneo – Palazzo Maino – via Mentana 4 – è stato affisso all’Albo Rettorale in data 16/02/2011

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »