Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Alberto Asor Rosa: “Assunta e Alessandro”

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 febbraio 2011

Zurigo 3 marzo 2011, ore 18.30 Università di Zurigo, Sala KOL-E-18, Rämistrasse 71,  presentazione del libro di Alberto Asor Roa. Indirizzo di saluto: Prof.ssa Tatiana Crivelli (Università Zurigo) Introduzione e moderazione: Prof.ssa Maria Antonietta Terzoli (Università Basilea)  Alberto Asor Rosa (Roma, 1933), è critico e storico della letteratura italiana  di fama internazionale ed è stato Professore ordinario di Letteratura italiana  nell’Università La Sapienza di Roma dal 1972 al 2003. È autore di numerosi saggi su  personalità, tematiche e correnti della letteratura italiana. Tra le sue opere figurano  Scrittori e popolo  (1965),  Sintesi di storia della letteratura italiana (1972),  La  cultura della Controriforma (1974), Un altro Novecento (1999). Ha inoltre progettato  e diretto l’opera in più volumi  Letteratura italiana (1982-2000). Di formazione  marxista, e con una lunga militanza politica nella sinistra, è stato anche deputato al  Parlamento, Direttore del settimanale Rinascita e collaboratore di quotidiani e riviste,  tra cui La Repubblica, Classe operaia e Mondo nuovo. Ha pubblicato anche opere di riflessione politica e memorialistica, tra cui  Le due società  (1977), L’ultimo  paradosso (1985) e Fuori dall’Occidente (1992). Tra le sue più recenti pubblicazioni  vanno citati L’alba di un mondo nuovo (2002), Storie di animali e altri viventi (2005),  Assunta e Alessandro. Storie di formiche (2010).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: