Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 5 marzo 2011

“il no di Maroni contro i referendum”

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Il Ministro Roberto Maroni ha comunicato la decisione di non accorpare l’elezioni amministrative del 15 e 16 maggio con i referendum che verranno spostati a giugno. In merito è intervenuto Vincenzo Galizia Presidente nazionale del Fronte Verde Ecologisti Indipendenti che ha dichiarato: «Maroni con questa decisione farà perdere agli italiani circa 350 milioni di euro, un sperpero inutile in un periodo di grave crisi economica, solo per paura che i referendum ottengano il superamento del quorum e di conseguenza la giusta vittoria di chi si oppone per i bene dei cittadini alle sciagurate scelte in politica ambientale e sul legittimo impedimento di questo governo» conclude il leader del movimento ecologista. http://www.fronteverde.net

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Un ponte lungo fino all’8 marzo

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Roma “Ieri è iniziato un percorso che vedrà la sua manifestazione più completa l’8 marzo sul palco di Piazza Farnese affianco al Presidente Di Pietro. E’ stato un momento di approfondimento sulle problematiche legate alle pari opportunità, un primo passo di un cammino nel quale l’Italia dei Valori vuole  essere protagonista del rilancio della questione femminile che in realtà, come hanno sottolineato le illustri relatrici presenti al convegno e gli interventi della sala, non è stata mai “risolta” quanto dichiara Cristina Capraro, coordinatrice delle donne IDV provincia di Roma, moderatrice del convegno da titolo “Pari opportunità, università, lavoro e società: le normative, i diritti e come farli rispettare” svoltosi ieri a Genazzano, prodromico alla grande manifestazione di martedì 8 Marzo a Piazza Farnese, Roma. Tra i relatori la dott.ssa Serenella Martini rappresentante Ministero delle Pari Opportunità, che si è soffermata sulle eccellenze rappresentate dalle donne nel mondo del lavoro e della ricerca, donne che nelle statistiche sembrano essere “le più brave” ma che non riescono tuttavia a raggiungere i vertici nelle aziende, nelle pubbliche amministrazioni, nelle università; l’on. Francesca Bagni Cipriani, Consigliera di Parità Provincia di Roma che ha spiegato l’importanza fondamentale di questa figura all’interno dell’amministrazione e l’On. Giulia Rodano, Consigliere Regionale del Lazio che ha posto la questione del rapporto donna/politica sottolineando, tra le altre, la “necessita” di un sistema elettorale che dovrebbe introdurre la preferenza di genere. Presente in sala tra le autorità vi era il Consigliere regionale dell’Italia dei Valori Claudio Bucci che ha speso gran parte della sua attività politica su temi quali mobbing e stalking, argomenti trattati dagli interventi della platea durante il convegno.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Cassandra

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Roma Teatro Trastevere  dall’8 al 15 marzo 2011 – ore 21.00 Via Jacopa de’ Settesoli 3 (Tram 8) Prodotto da Compagnia Theatrica. Scritto e diretto da Francesca Frascà; liberamente ispirato all’omonimo libro di Christa Wolf. Con Serena De Simone, Alessandro Epifani, Daniel Plat, Simone Serini,  Emilia Verginelli, Massimo De Filippis, Giovanna Donia, Emanuele Pierozzi, Lorenzo Guerrieri, Arianna D’Amico, Flaminia Lombardi, Luigia Pigliacelli, Eithel Di TondoCassandra, la figlia di Ecuba e Priamo, la sacerdotessa di Apollo, la veggente, attende davanti alla porta dei leoni di Micene che il suo destino si compia. Agamennone l’ha condotta con sé da Troia distrutta. Questa è la situazione da cui muove il racconto di Christa Wolf, Cassandra, una situazione simile a quella tratteggiata nell’Agamennone eschileo, e a cui la riduzione teatrale si ispira. Ma il racconto non avanza nel nuovo (come in Eschilo), scivola invece all’indietro, fornendo frammenti di un’infanzia femminile, attraversando la guerra di Troia. Il ritmo della narrazione porta la protagonista a svelare tutte le finzioni tessute dal suo Palazzo sull’ intera Troia, fino a passare dall’uso di un dono, la veggenza, in maniera conforme al potere all’uso di quello stesso dono in funzione oppositiva. Cassandra dirà “no” alla guerra e si unirà alle comunità femminili dissidenti dello Scamandro, alle donne che si incontrano per discutere e conoscersi e coltivare la memoria e il sogno di una società incruenta e femminile. Nella nuova società che si va affermando – caratterizzata dalla cecità del recingere, delimitare, censurare – Cassandra mostra come una donna impara a “vedere” a dispetto della volontà degli dei e di quella degli uomini. Biglietti: 10,00 euro (cassandra)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Il Contagio

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Roma  9-10 marzo 2011 Teatro Biblioteca Quarticciolo 12-13 marzo 2011 Teatro Tor Bella Monaca Il Contagio  dal romanzo di Walter Siti  regia di Nuccio Siano  Associazione Culturale Beat 72 – Associazione Culturale Porta Nova .Mercoledì  9 e giovedì 10 marzo (ore 21) al Teatro Biblioteca Quarticciolo è di scena “Il Contagio” di Nuccio Siano, tratto dall’omonimo romanzo di Walter Siti. Lo spettacolo replica sabato 12 marzo (ore 21) e domenica 13 marzo (ore 17) al Teatro Tor Bella Monaca.  Il progetto vede la presenza di 14 attori guidati in scena dallo stesso regista, nelle vesti del professore. Al centro della storia la moderna periferia romana, “borgate” che stanno ormai trasformandosi in un’indifferenziata poltiglia urbana. Nessuno si salva, in questo percorso, né la leggendaria “vitalità” popolare, esaltata in tanti libri e film, né l’autore che in questa vitalità presunta ha provato a rigenerarsi, nè le ideologie contemporanee troppo impegnate a simulare paradisi inesistenti. La borgata diventa metafora del mondo intero, perché mentre le borgate si adeguano progressivamente ai valori borghesi, la borghesia fa proprie le caratteristiche della borgata: legge della giungla, sogni di lusso impossibile, diffidenza reciproca, assenza di futuro.  Il racconto scenico segue la parabola esistenziale dei personaggi che lo abitano, quelli in cui l’autore specchia la condizione di disagio e di dolore a cui tutti quanti siamo irrimediabilmente esposti. Molte cose sono cambiate dagli anni di Ragazzi di Vita e di Accattone, ma l’ombra di Pier Paolo Pasolini continua ad attraversare i paesaggi della capitale. Alcune sue canzoni, nella versione inedita di Nuccio Siano, faranno da contrappunto alla scena insieme a quelle dei Radiohead. (contagio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italian Experience

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

il giorno 4 maggio a Torgiano e il 5 maggio a Roma verrà presentato al network delle 12 scuole straniere e alla stampa mondiale. Italian Experience è il nome del progetto che vedrà impegnate ALMA e Cantine Lungarotti insieme in un’offerta totalmente nuova rivolta alle Scuole Internazionali legate ad ALMA. Il programma prevede moduli settimanali di cucina, pasticceria, sommellerie, dove le lezioni in aula si combinano con visite nei territori alla scoperta dei prodotti tipici ma anche degli straordinari paesaggi rurali e del patrimonio artistico. Tradizione del cibo, insegnato e degustato con veri professionisti, immersione nella cultura che caratterizza lo stile italiano. La location del programma non è casuale: l’Umbria è il “cuore verde” d’Italia e rappresenta uno scrigno eccezionale di specialità enogastronomiche; le Cantine Lungarotti vantano una storia di famiglia tipicamente italiana che rappresenta una sintesi straordinaria di qualità del prodotto, avanguardia nell’ospitalità e cultura del vino. La Cantina, l’Hotel “Tre Vaselle” e i Musei del Vino e dell’Olio sono testimonianze evidenti di questa simbiosi. All’interno del complesso di Torgiano sono in allestimento le nuove aule didattiche disegnate da ALMA. (italian experience)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Show game interattivo: Carlotta Castagneris

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Sabato 12 febbraio e domenica 13 febbraio su Rai 2.primo show game interattivo. Carlotta Castagneris, modella torinese, fa parte del cast, con il  ruolo di  inviata – intervistatrice, di Social King.  Diplomata al Liceo Scientifico “Aldo Moro” di Rivarolo Torinese, Carlotta frequenta la facoltà di farmacia presso l’Università agli Studi di Torino. È una ragazza vivace, dinamica e solare; fin da bambina era attratta dal mondo della moda, quando si incantava a guardare le sfilate in televisione. Finalista nel 2008 del concorso internazionale, “The look of the year” e concorrente nel talent show di Sky1 “Italia’s next top model 3” (dove ha sfilato per John Richmond), Carlotta Castagneris nel suo curriculum vanta numerose esperienze nel campo della moda: ha sfilato per Lorenzo Riva, Renato Balestra, Anton Giulio Grande, Devota G.; ha partecipato agli eventi per Karl Lagerfeld (Parigi), Carlo Pignatelli e John Galliano; ha lavorato negli showroom “Jean Paul Gautier”, “Jo No Fui”, “Magnini” e “Panorama”. (carlotta)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il telefono di Gian Carlo Menotti

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Cori (Latina) 13 marzo 2011 alle 17.30 presso la Chiesa di Sant’Oliva va in scena ‘Il telefono’, opera comica in un atto di Gian Carlo Menotti. L’evento è organizzato dall’associazione culturale ‘Il Corace’, con il patrocinio e il contributo della città di Cori, della Regione Lazio, della Provincia di Latina e della XIII Comunità Montana, in occasione dei 100 anni della nascita del compositore italiano che ricorrono quest’anno. ‘Il telefono’ avrà come protagonista maschile il baritono Giorgio Gatti, che ne fu interprete nel 1975 al Festival dei Due Mondi con la regia di Franca Valeri. Interprete femminile è invece il soprano Chiara Chizzoni mentre l’accompagnamento musicale è affidato al pianista Francesco Quattrocchi. Prima della messa in scena dell’opera di Menotti, Giorgio Gatti interpreterà ‘Il maestro di cappella’, intermezzo comico di Domenico Cimarosa, accompagnato al pianoforte da Maria Teresa Conti. Sarà  presente all’evento, in rappresentanza del comune di Spoleto (Perugia), il Dr. Giampaolo Emili, presidente dell’associazione ‘Celebrazioni Anno Menottiano’. Ingresso libero. (giorgio gatti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italiani: cinici e rassegnati

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Qualcuno ha scritto che lo siamo. Altri vi aggiungono, tanto per caricare il peso del nostro “cinismo” un supplemento di demeriti perché siamo anche opportunisti, individualisti, ecc. ecc. E così chiosando ci avviciniamo ad una data che vorrebbe indicarci un tempo trascorso insieme da italiani di una nazione che si chiama Italia. Accadrà tra pochi giorni: il 17 marzo e saranno 150 anni. Una data che diventa subito controversa. Non in sé, ovviamente, ma per ciò che rappresenta, per i valori che vorrebbe ci appartenessero indivisibili, per un popolo che vorrebbero fossimo e non ci sentiamo di esserlo del tutto. Io ho fatto parte di quella generazione di italiani che hanno cercato lavoro da emigrato e sono andato in Australia. Sono rientrato in Italia e ho trovato un’occupazione in Piemonte. In entrambi i casi mi sono sentito uno straniero. La misura è stata più amara nelle mura domestiche dove si avvertiva la “differenza” tra me meridionale e quelli del Nord. Un giudizio non sui valori, che ciascuno di noi sa di poter esprimere e condividere con il prossimo, ma sulla presunzione di una origine poco nobile, poco virtuosa, poco di tutto che aveva il sapore acre di una logica razzista: tu sei nella mia terra, sei un approfittatore, rubi il pane ai nostri figli. Poi le persone si sono mescolate, i figli nascevano a volte con un genitore “nordista” ed uno “sudista” e a distinguerli non vi era più l’anagrafe, la parlata, il comportamento. E alla fine è nato quel partito non proprio della tolleranza quanto della convivenza ad armi pari. Si cominciava ad avvertire l’odore di un popolo che non cangiava troppo in fretta olezzo passando da una regione all’altra. Ma ci vuole poco a ricacciarci davanti ad una barricata di distinguo. Ci ha pensato un movimento che è diventato partito ed ha cercato di trovare un consenso popolare attraverso i distinguo, attraverso il campanile non certo per un sano spirito competitivo ma per una chiusura ideologica che lasciava trasparire il bene tutto da una parte e il male altrove. Ma l’Italia come nazione e come popolo non può permettersi il lusso di considerarsi diversa seconda il nostro dato anagrafico concependo l’idea folle che non potendosi dividere come nazione si può farlo esaltando la propria identità e autonomia regionale. Forse sta qui l’idea del “cinismo” a fronte di una cultura di distinguo che tende solo a dividerci e non a farci ragionare. Forse la “rassegnazione” deriva dal fatto che ci appare sempre più difficile far emergere la ragione, il buon senso, la riflessione del singolo alla logica dei numeri. Numeri fatti di fruscianti banconote tra chi le ha e chi non le ha. Numeri fatti di persone che per logiche corporativistiche riescono a prevalere sulle altre, o per censo o per parvenu. Numeri che vogliono anch’essi farci sentire più cinici e rassegnati. Ma se lo diventano non possiamo imputare la responsabilità al nostro vicino di casa: è un male che sa tanto di autolesionismo, di irragionevolezza, a volerci a tutti i costi estraniarci dalla realtà che è ben altra cosa di ciò che rappresenta l’essere umano come animale sociale, destinato a vivere insieme ed insieme a prosperare o a dannarsi. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Firme: sostegno redditi e consumi

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

E’ partita oggi in tutta Italia la campagna di raccolta firme per la proposta di legge di iniziativa popolare dal titolo “Disegno di legge a sostegno dei redditi da lavoro dipendente e dei consumi”, elaborata dall’Unione Sindacale di Base con l’obiettivo fornire uno strumento legislativo in risposta all’allarmante sperequazione economica e fiscale in atto nel nostro Paese, dove l’80% delle risorse allo Stato viene fornito dai lavoratori salariati. A Roma l’inaugurazione, con il primo tavolo collocato davanti ad un luogo simbolo come il Ministero dell’Economia; in contemporanea, nei principali capoluoghi, tanti altri punti di raccolta hanno portato il bilancio complessivo della mattinata a ben 5.000 sottoscrizioni. Fra i principi cardine del disegno di legge, l’alleggerimento della pressione fiscale sul lavoro dipendente e l’elevazione della tassazione dei redditi da capitale; il sostegno al reddito da lavoro dipendente attraverso specifici fondi; il sostegno agli incapienti; l’attivazione di meccanismi di partecipazione diretta dei cittadini nella lotta all’evasione fiscale ed il potenziamento delle misure antiriciclaggio. Sono previsti una franchigia di 10.000 Euro per redditi sotto i 35.000, la detraibilità delle spese per trasporti, servizi, e cultura; la 14° mensilità per chi ne è privo; dei fondi di sostegno al reddito e l’aliquota del 30% su redditi da capitale. Salario e diritto al reddito sono punti centrali nella piattaforma dello sciopero generale e generalizzato, proclamato il prossimo 11 marzo da USB insieme a Slai Cobas, CIB Unicobas e Snater.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Civili intrappolati in Libia

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Dal pomeriggio di mercoledì il numero di civili in fuga dalla violenza in Libia è calato sensibilmente. Se fino ai primi giorni della settimana ogni giorno dalle 10mila alle 15mila persone si riversavano oltre confine in Tunisia, nella giornata di ieri sono state meno di 2.000. L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) è teme seriamente che le persone non riescano a lasciare la Libia. La frontiera sul lato libico adesso è presidiata da uomini delle forze filogovernative pesantemente armati. Secondo le testimonianze di alcune persone che sono riuscite a varcare il confine, telefoni cellulari e fotocamere verrebbero confiscati lungo la strada. Molti altri sembranomolto spaventati e non vogliono raccontare la loro esperienza. La risposta della comunità internazionale all’appello congiunto di UNHCR e OIM è stata rapida. Ciò ha permesso di compiere importanti progressi nell’evacuazione dei cittadini egiziani e di altre nazionalità riversatisi in territorio tunisino. Trasporti aerei o marittimi sono stati messi a disposizione da Egitto, Tunisia, Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Spagna. Il governo egiziano ha rimpatriato decine di migliaia di propri cittadini. Australia, Austria, Belgio, Commissione Europea, Danimarca, Francia, Germania, Lussemburgo, Polonia e Spagna hanno offerto fondi per sostenere la rispostadell’UNHCR alla crisi in Libia. Cominciano ad affluire anche donazioni da parte di privati. Al momento sono circa 12.500 le persone che devono essere evacuate. Oltre 10.000 sono originarie del Bangladesh e oggi sono in programma due voli per il paese del subcontinente indiano. Se il controllo militare della frontiera e delle vie di comunicazione dovesse ridursi, l’imponente esodo dei giorni scorsi potrebbe riprendere. Per questo l’UNHCR sta progettando l’allestimento di un secondo campo nei pressi del confine. Un team dell’UNHCR si trova attualmente a Bengasi, nella parte orientale della Libia, nell’ambito di una missione congiunta di valutazione composta da operatori di varie agenzie. La missione ha registrato la presenza di un campo, nell’area del porto, dove 8.000 stranieri sono in attesa di essere evacuati. Le operazioni di evacuazione sono avviate e la maggior parte di queste persone lascerà il paese nei prossimi due giorni. Vi sono tuttavia 305 cittadini eritrei, 191 etiopici e 153 somali che rifiutano con forza di essere evacuati. Si tratta per la maggior parte di giovani uomini, ma tra loro anche 40 donne e tre bambini. Dalle loro testimonianze si apprendono i notevoli problemi che hanno dovuto affrontare nelle scorse due settimane, anche se sta crescendo la solidarietà verso le persone provenienti dai paesi dell’Africa subsahariana. Da quanto riferisce il team UNHCR, la Mezzaluna Rossa libica è particolarmente attiva nel fornire assistenza. Aiuta anche cittadini di paesi terzi e rifugiati a raggiungere il confine. Per lo staff del Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) invece il problema principale è la scarsità di medici nella regione: la maggior parte erano stranieri e sono stati evacuati. Si teme inoltre che nelle prossime due settimane, oltre alle scorte alimentari, possa cominciare a scarseggiare anche il carburante.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ferrovie dimenticate

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Anche la FIAB aderisce e sostiene  la Quarta Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate che si tiene domani, domenica 6 marzo, per iniziativa di CO.MO.DO. (Confederazione per la Mobilità Dolce) di cui la stessa FIAB fa parte esprimendo la vicepresidenza nazionale. Le iniziative proposte nella Giornata nazionale delle Ferrovie dimenticate dalle associazioni FIAB negli anni passati, hanno costituito una buona fetta degli eventi organizzati in tutta Italia, e pratacamente la quasi totalità di quelli riguardanti le iniziative in bici. Anche quest’anno il contributo delle associazioni aderenti alla Federazione Italiana Amici della Bicicletta, attraverso l’organizzazione di manifestazioni e cicloescursioni, è finalizzato ad attirare l’attenzione sul recupero di infrastrutture o manufatti ferroviari dismessi, già riconverti o da riconvertire in luoghi di transito o di sosta per ciclisti. Il programma degli eventi è su http://www.ferroviedimenticate.it/eventi_2011.htm Intanto grande interesse ha destato la pubblicazione, ad opera della FIAB, del volume “DALLE ROTAIE ALLE BICI, a cura di Umberto Rovaldi e Giulia Cortesi, edito nell’ambito della collana FIAB-Centro Studi Gallimbeni dedicata ai temi della pianificazione ciclabile, che riporta i risultati di un’indagine FIAB svolta in Italia sulle ferrovie dismesse, recuperate e trasformate in strade per le bici e l’utenza non motorizzata, con contributi sul tema di studiosi e progettisti e schede di rilevamento di 42 casi di successo. Un estratto esemplificativo dell’opera (copertina, indice, presentazione, introduzione, una scheda) è su  http://www.fiab.info/ex-ferrovie/FIAB_DalleRotaieAlleBici_estrattoewb.pdf .

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migrants stranded on Egypt Libya border in need

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

A Caritas team has been assessing needs of migrant workers fleeing violence in Libya and stranded on the Egyptian-Libya border in Salloum. Around 6000 migrant workers are stranded in Salloum and around 5000 people are arriving daily. Asian and African migrants wait two to six days to be processed through the border. They are the difficult cases because of the lack of documentation or lack of embassy support to assist in repatriation efforts. The team says most of the basic needs of migrants in Salloum are being met, but there is an urgent need to speed up the repatriation process.
Caritas has sent another Emergency Response Teams to the Libyan-Tunisian borders in order to assess the refugee’s needs and set up emergency aid. In addition to that, Caritas is working in close collaboration with its national member organisations in Niger and Libya. According to IOM, 172,874 people, mainly migrant workers, had left Libya up to 2 March. Of those, 79,199 went to Egypt, 91,175 to Tunisia and an estimated 2,500 to Niger. However, the IOM pre-crisis migration figures for Libya were estimated at 2.5 million migrant workers, of which ca. 1 million were Egyptian workers (Source: IOM and UNHCR Joint Appeal for Massive Evacuation of People fleeing Libya into Tunisia, presented to Member States on 2 March in Geneva

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata dell’Orgoglio Napoletano

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Napoli  Domenica 08 maggio ore 11 Piazza Plebiscito,  Camorra, immondizia e cazzimma. Quest’ultima è una sorta di maligna volontà prevaricatrice. La Giornata dell’Orgoglio Napoletano non punta a smentire, né ad affermare i luoghi comuni. Cioè che i buoni e i cattivi sono fatalmente geodistribuiti – per cui tutto il mondo è paese – e al pari delle Capitali moderne, Napoli non è solo un amplificatore di problemi. La Giornata dell’Orgoglio Napoletano  mira a stabilire dei fatti. Durante la manifestazione domenica 15 maggio a Napoli sarà indetto un dibattito per riflettere e proporre temi scottanti all’attenzione pubbblica con l’intervento di studiosi e personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo. Senza ricordare i primati del periodo borbonico (dalla prima ferrovia di Portici nel 1839 con 7.900 metri di strada alle 113 stamperie nel 1860 con 400 titoli pubblicati ogni anno, passando per la Reale Accademia delle Scienze nel 1732, terza dopo quella di Londra e quella di Parigi) è il terzo comune italiano per popolazione dopo Roma e Milano con un’area metropolitana tra i 2.200.000 e i 5.000.000 abitanti. Questi non sono numeri: sono persone che si spostano, che lavorano, che producono Pil, cultura, storia. Napoli è  situata in posizione centrale sul golfo tra il Vesuvio e l’area vulcanica dei Campi Flegrei. “Di fronte al lago d’Averno – afferma Mariano Iodice, direttore Mediapress – pare sia collocato l’accesso agli Inferi. Si tratta di un luogo mistico, un crocevia di forze: alcuni scritti massonici napoletani indicano un’aura dei luoghi molto interessante. Le scoperte sono collegate ai miei studi sul soggiorno del Conte di Cagliostro a Napoli, le “macchine” del di Sangro e la massoneria di Rito Egizio”. Il suo patrimonio artistico e architettonico è tutelato dall’Unesco che nel 1995, ha incluso il centro storico di Napoli – il più vasto d’Europa – tra i siti del patrimonio mondiale dell’umanità. Questo significa turismo mondiale e riconoscimenti che si estendono a tutta l’Italia. Senza voler tirare a mano la mamma, la bandiera, e la pizza, è innegabile che all’estero tutti gli italiani siano considerati napoletani. Dante ci ha messo la lingua italiana qualche secolo prima. Perfino all’interno dei confini nazionali, i cervelli in fuga nelle regioni settentrionali sono tutti napoletani: dalla regione Campania alla regione Calabria, per arrivare in Sicilia, i meridionali sembrano ad occhi disattenti un’unica etnia. La Giornata dell’Orgoglio Napoletano stabilisce un fatto: i partenopei sono orgogliosi di essere tali ed intendono dimostrarlo con un lavoro paziente di dignità e di opportunità. I napoletani non sono numeri: sono persone che si spostano, che lavorano, che producono Pil, cultura, storia. Il logo distintivo della manifestazione indica il simbolo montuoso di Napoli, un Vulcano di abilità ed opportunità, la stupefacente bellezza paesaggistica, il temperamento focoso e felice: la joie de vivre, connaturata da millenni, ad un popolo di razza.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sempre più italiani in fila alla Caritas

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Mantova. L’associazione mantovana, Marta tana, che gestisce il punto Caritas locale, lancia l’allarme poiché nell’ultimo anno le persone che chiedono aiuto, soprattutto stranieri, sono in aumento, tra loro tanti italiani che sempre più spesso si rivolgono all’associazione, ai quali negli ultimi dodici mesi sono stati distribuiti qualcosa come 2.250 pasti. Le parole di Paolo Refolo, responsabile per la provincia di Mantova dell’Italia dei Diritti, fanno trasparire un presagio lugubre quanto reale “Tutto questo è un segnale eloquente di come la crisi stia andando avanti. Non è finita. C’è, e gli effetti si vedranno più avanti”. All’associazione, ogni giorno, si ritirano cibo e indumenti, c’è un punto d’ascolto per chi, con un pacato alone di vergogna, si rivolge proprio lì, dove mai avrebbe mai pensato di appellarsi per poter riuscire a sfamare i propri figli. “La situazione è grave – avverte l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro –  e precipiterà ancor di più quando i molti che ancora godono della cassa integrazione, straordinaria o in deroga, cesseranno di percepire qualsiasi tipo di entrata, rimanendo senza un soldo”.  Refolo manifesta quindi la sua preoccupazione al domani “Le richieste aumenteranno, soprattutto per quella fascia di persone dai 45 ai 50 anni che a fatica riescono ad ottenere un reinserimento nel mercato del lavoro, ma anche da parte di chi non è professionalmente specializzato in un preciso settore”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Milano contro mendicanti e lavavetri

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Per far fronte al problema del “degrado” provocato dalla presenza di mendicanti, lavavetri e venditori abusivi di fiori, il comune di Milano ha istituito una task force, chiamata Charlie-Delta e che comprende diciotto automobili della polizia locale con un totale di trentasei agenti, incaricata di pattugliare le strade della città dalle sette e trenta del mattino fino alle otto di sera. In base alle dichiarazioni del sindaco Letizia Moratti tale servizio, in funzione già da quindici giorni, dovrebbe servire come deterrente verso questi comportamenti: infatti, fin’ora, oltre trecento persone sono state schedate e multate per cinquecento euro a testa, mentre centoquattordici sono state allontanate. “La soluzione che è stata applicata – dice Monteleone – mi sembra assolutamente una cura palliativa rispetto alle proporzioni ed alle risposte e soluzioni strutturali che il problema in realtà necessita. E poi si sa che, come altri tentativi in questa direzione, una volta non ottenuto il risultato, la cosa verrà abbandonata e messa nel dimenticatoio. Si tratta di proclami al vento, e invece le soluzioni reali e concrete, e i progetti validi che hanno bisogno di un ragionamento in prospettiva, non vengono mai esplicitati e messi in atto seriamente”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Certificati medici on-line

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Secondo gli ultimi dati forniti dall’INPS, oggi sono stati trasmessi online all’Istituto 81.725 certificati di malattia di dipendenti pubblici e privati, portando il numero di documenti trasmessi in questa settimana a 522.971 unità e confermando così l’entrata a pieno regime del sistema. A livello regionale gli invii odierni sono così distribuiti: 13.100 in Lombardia, 10.639 nel Lazio, 7.545 in Sicilia, 7.454 in Emilia Romagna, 7.190 in Campania, 6.568 in Veneto, 5.913 in Piemonte, 4.504 in Toscana, 3.998 in Puglia, 3.351 in Calabria, 1.930 in Liguria, 1.793 nelle Marche, 1.724 in Sardegna, 1.668 in Friuli Venezia Giulia, 1.252 in Abruzzo, 921 in Umbria, 710 in Provincia di Trento, 552 in Provincia di Bolzano, 511 in Basilicata, 232 in Molise, 170 in Valle d’Aosta. Dalla data di attivazione della nuova procedura, il totale dei certificati trasmessi raggiunge così la cifra di 6.335.055 unità, con la seguente ripartizione per Regione: 1.668.570 in Lombardia, 849.627 nel Lazio, 559.513 in Veneto, 460.384 in Emilia Romagna, 459.920 in Sicilia, 424.455 in Campania, 319.968 in Piemonte, 261.725 in Toscana, 251.550 in Puglia, 191.462 in Calabria, 182.434 nelle Marche, 121.028 in Abruzzo, 103.205 in Liguria, 93.334 in Sardegna, 87.217 in Friuli Venezia Giulia, 83.994 in Provincia di Bolzano, 69.634 in Umbria, 64.255 in Provincia di Trento, 42.430 in Basilicata, 21.840 in Molise, 18.510 in Valle d’Aosta.Come comunicato dal ministro Renato Brunetta, i medici dispongono anche di un nuovo servizio per l’invio telematico che consente di risolvere eventuali situazioni di digital divide, quali l’indisponibilità di banda larga in alcune aree territoriali oppure l’impossibilità temporanea di usare un computer. L’INPS ha infatti messo a disposizione dei medici il numero verde 800180919 tramite il quale, previa identificazione, è possibile trasmettere con una semplice telefonata il certificato medico. Si ricorda che sul sito del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione (http://www.innovazionepa.gov.it/lazione-del-ministro/certificati-di-malattia-online/cosa-prevedono-le-norme–.aspx) è consultabile una sezione informativa sui servizi e sui numeri utili a disposizione dei medici, dei datori di lavoro e dei lavoratori dipendenti, nonché le risposte ai quesiti più ricorrenti e i dati aggiornati dei flussi dei certificati inviati.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il ritratto delle single italiane

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Anna Magnani

Image via Wikipedia

“Siamo donne, oltre la gonna c’è di più”: molto di più. Il ritornello della vecchia canzone di Sabrina Salerno e Jo Squillo sembra tornato di moda tra il cosiddetto “sesso debole”: sarà una questione di tempi. Anche per le single che, buttata via l’immagine di derivazione maschilista della “zitella” (brutta, acida, che nessuno si fila), si dimostrano donne appassionate, con le idee chiare e sostanzialmente (72%) anche soddisfatte del loro aspetto fisico. Mettendosi nei passi di una persona che le conosce bene, di loro direbbero che – soprattutto sanno affrontare le difficoltà in modo pratico e ragionato (32,48%) e riflettere seriamente sulla vita (29%); sono capaci di vedere il lato piacevole e utile della vita, delle esperienze (26%) e sono di buon umore (24%). Non è tutto: riescono a trovare una soluzione per ogni tipo di problema (21%). E’ una parte del ritratto delle single italiane che emerge dalla ricerca condotta da PARSHIP.it (http://www.parship.it – il primo servizio on line per chi cerca l’amore basato sulla vera affinità di coppia; rivolto solo a persone libere e in cerca di una relazione seria e duratura) – l’anno scorso, 2010 – su un campione di 1253 utenti donne.Il 37,27% non beve mai alcolici, poco più del 47% lo fa solo occasionalmente. Il fumo decisamente non veste in rosa: quasi il 54% non accende mai una sigaretta e il 17,41% lo fa raramente. In ogni caso, al 65% dà fastidio se qualcuno, vicino, fuma. Per il 73% cucinare è una passione; stare dietro ai fornelli è un impegno sgradito da (quasi) una donna su 5; l’8% ammette di essere quasi una frana. Il cibo è legato al piacere, a momenti da “assaporare” (possibilmente, per il 64%, ad orari regolari, “canonici”): sarà per questo che il 31% delle single ci tiene, a mangiare bene. Per il 54% è importante anche l’atmosfera: un piatto si assapora meglio se la situazione è calda e accogliente. Solo per il 14% cibo significa essenzialmente e più spartanamente solo “nutrirsi”. Il tempo libero viene suddiviso tra le uscite con gli amici (21%), la lettura (18%); a pari merito nelle preferenze (14%) le ore dedicate al relax e al riposo e quelle per andare al cinema e a teatro. Per le vacanze invece, il mare (20%) vince sulla montagna (8%); la seconda meta preferita sono le Spa e i viaggi benessere (11%): l’importante è organizzarle almeno parzialmente prima. Solo il 19% ama andare “all’avventura”. La pianificazione della settimana include anche più appuntamenti con palestra e/o varie attività sportive per il 55% delle single; le veramente pigre e refrattarie sono il 18,67%. Arrivate a casa al termine della giornata, accendono subito la radio (64%). La musica preferita? Nella top ten della classifica, si piazzano quella italiana (18%) e i cantautori (15%), a seguire il rock (13%), la dance (10%) e il jazz (9%). I valori personali, quelli che accompagnano e guidano le scelte della vita, sono chiari. L’amore, una casa in cui sentirsi a proprio agio con il proprio compagno sono la cosa più importante per il 47,68% delle single. Al secondo posto viene l’amicizia (19,31%). Soddisfazione (15,49%) e realizzazione (11,23%) sono più importanti del mero “successo professionale” (interessa solo il 4,20%).Il desiderio più grande? Le preferenze rispecchiano in qualche modo i valori. Così il 54,3% vorrebbe trovare l’amore, quello vero, importante, per una vita; il 22% punta sulle amicizie e le conoscenze interessanti; il 14,41% vorrebbe migliorare le proprie opportunità lavorative.Già l’amore. Le single sono ancora single… perché sono esigenti, non si accontentano di un compagno qualunque, purché sia (43%); e perché prima non erano ancora pronte ad un impegno vero (21%). Desiderano un uomo con cui camminare la vita, perché in due è più facile (24%).

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rai digitale: necessario intervento governo

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Dichiarazione dell’On. Giorgio MERLO  “L’incontro con il Presidente della Conferenza delle Regioni Vasco Errani in Commissione di Vigilanza ha prodotto oggi un risultato concreto: di fronte al sostanziale fallimento del passaggio dall’analogico al digitale in molte Regioni italiane – a cominciare, purtroppo, dal Piemonte – il Governo deve intervenire con urgenza e senza ulteriori indugi.  Ormai si tratta di vera emergenza. L’interruzione di un pubblico servizio da un lato e la scomparsa degli stessi canali Rai dall’altro in quasi metà della Regione Piemonte non può essere affrontato solo dall’azienda attraverso i suoi organi preposti. Il Ministro dello Sviluppo economico Romani deve intervenire con risorse adeguate e mezzi pertinenti per evitare che la Rai scompaia da molti territori e che, di conseguenza, si avvantaggi la concorrenza, cioè Mediaset. Il Presidente Errani si è impegnato, come Presidente della Conferenza delle Regioni, su mia richiesta, di attivare da subito un’iniziativa politica per coinvolgere il Governo nella rimozione di quegli ostacoli che impediscono la ricezione dei canali Rai in ormai nella metà dei casi.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Studenti libci alla stranieri di Perugia

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

Altri centocinquanta laureati libici sono in progressivo arrivo a Perugia per lo svolgimento un training linguistico nelle aule di Palazzo Gallenga.  Nella giornata di ieri l’ambasciata libica a Roma ha comunicato all’ateneo che il secondo gruppo di studenti del paese nordafricano giungeranno a Perugia entro il fine settimana in scaglioni di cinquanta unità ciascuna, fatte salve variazioni dell’ultimo minuto per imprevisti dovuti all’attuale situazione del traffico aereo da e per la Libia. Anche il secondo gruppo di giovani studenti del paese nordafricano frequenterà i corsi di lingua e la cultura italiana dell’ateneo per un periodo di circa tre mesi per poi far ritorno in patria.   Tra qualche giorno, dunque, saliranno a quota 350 i giovani libici presenti alla Stranieri.  La scelta di Palazzo Gallenga quale luogo di formazione linguistica e culturale è dovuta al successo dell’analogo corso svoltosi lo scorso anno per altri novanta giovani libici, la cui organizzazione era scaturita da uno specifico accordo messo a punto dal rettore Giannini con i vertici della Direttore Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale del MAE al fine di garantire ai giovani libici la migliore accoglienza in Italia. L’attuazione di tale progetto di formazione in un momento di così grave instabilità del paese submediterraneo testimonia la forte valenza dei rapporti esistenti tra le istituzioni formative e culturali libiche e il nostro Paese e, in particolare, tra queste l’Università per Stranieri di Perugia.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Centralità ruolo cooperative

Posted by fidest press agency su sabato, 5 marzo 2011

«La Camera di Commercio di Udine, casa di tutte le categorie, è stata una delle prime in Italia a rimarcare la centralità del ruolo delle cooperative nel sistema economico e, cambiando lo Statuto, a inserire un loro rappresentante nei suoi organi di vertice. A maggior ragione sono lieto di essere qui come presidente dell’ente camerale in un’occasione importante per valorizzare un comparto che, anche nella difficile fase economica, sa resistere e guardare al futuro, con la sua struttura in grado di combinare al meglio economia, condivisione e mutualità». Così ha esordito il presidente Cciaa Giovanni Da Pozzo, chiamato a portare le conclusioni del 12esimo congresso di Legacoop Fvg a Pasian di Prato. «Oggi – ha rimarcato Da Pozzo rivolgendosi a Marinig – è un “Renzo-Day”. Perché dietro le coop, dietro alle azioni e ai modelli, ci sono le persone. Renzo ha creato un modello, apprezzato da tutte le categorie e dalle forze politiche, ancor di più grazie a un valore aggiunto dato dalla sua personalità e dalla sua lungimiranza». Perciò, Da Pozzo ha consegnato a Marinig la Moneta di Jacopo Linussio, onorificenza-simbolo della Camera di Commercio, che il presidente conferisce alle personalità d’eccellenza dell’economia, friulana in particolare. «In Italia – ha aggiunto Da Pozzo nel suo intervento – gli addetti delle cooperative sono quasi il triplo di quelli degli stessi settori in altri comparti dell’economia: è indice di struttura del sistema e questo è un plus per la competitività, un fattore estremamente positivo che guarda lontano. Altrettanto importante è l’incidenza della cooperazione nel sistema del credito, ciò che risulta più utile alle Pmi proprio in questi giorni, in cui, infatti, si registra un fortissimo cortocircuito fra sistema imprese e sistema bancario, mai così forte dall’inizio della crisi. In questo senso, la Regione ha agito, con alcune misure che hanno funzionato meglio di altre, ma non è ancora riuscita – ha rimarcato Da Pozzo – a dare la giusta considerazione a quella che invece dev’essere riconosciuta come una vera eccellenza del Fvg, ossia la potenzialità di un sistema, che nel resto d’Italia ci invidiano, formato da Friulia, Mediocredito, Frie, Confidi, organismi che dovrebbero essere armonizzati di più e dunque usati in modo più efficace, per esprimere al meglio il loro valore aggiunto alle politiche del credito».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »