Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 7 marzo 2011

Spettacolo: Rhyth.mix e sorelle Marinetti

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Torino 10 marzo Teatro Colosseo con Rhyth.mix, uno spettacolo tutto al femminile, in cui ritmo, sincronismo, bellezza ed eleganza sono estetizzati in una perfetta armonia di tecnica, danza, musica e colori. Lo spettacolo si avvale della consulenza di professionisti di fama internazionale, tra cui spicca Emanuela Maccarani, CTN artefice dei grandi successi olimpionici della Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica. Venerdì 11 marzo è invece la volta de Le Sorelle Marinetti con il loro Non ce ne importa niente, una vera e propria piece di teatro musicale, che propone allo spettatore un viaggio temporale a ritroso, verso gli anni ’30. Sabato 12 marzo arriva per la prima volta sul palco di via Madama Cristina Giovanni Vernia, uno dei comici di Zelig più apprezzati, diventato un tormentone per il personaggio dell’ingenuo e stralunato discotecaro Jonny Groove. Con il suo Essiamonoi Revolution porta in scena l’ater ego di Jonny Groove, il fratello perbene che molti hanno già potuto apprezzare in tv.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premi biennali di narrativa italiana inedita

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Bologna 10 marzo 2011 alle ore 17.00 presso la Sala Assemblee della Fondazione Cassa di Risparmio in  (Via Farini, 15)  ha luogo la cerimonia di premiazione del concorso “Premi biennali di narrativa italiana inedita Arcangela Todaro-Faranda” per l’anno 2010 promosso dalla Fondazione Arcangela Todaro-Faranda e organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna La cerimonia si tiene alla presenza dell’on.le Virginiangelo Marabini e della Commissione giudicatrice, composta dal critico letterario Raffaele Nigro, dal professore universitario Emilio Pasquini e dallo scrittore Nerino Rossi. Il premio consiste nella pubblicazione delle due opere vincitrici inedite a cura di Bononia University Press.La Fondazione Arcangela Todaro-Faranda è stata istituita dal Professore Raffaele Spongano, eminente italianista e Socio della Cassa di Risparmio in Bologna dal 1973 fino alla sua scomparsa nel 2004, per onorare la memoria della consorte Arcangela Todaro-Faranda, scrittrice inedita di raffinata sensibilità. Il concorso prevede 2 sezioni: racconto per una raccolta di non meno di tre racconti o novelle inediti e romanzo per un testo inedito meritevole di essere prescelto per ispirazione unitaria e intrinseco pregio d’arte. Il concorso, giunto alla tredicesima edizione, si è ormai qualificato come un punto di riferimento significativo nel panorama letterario italiano. Per la presente edizione 2010 sono stati ricevuti 110 elaborati (nella precedente edizione erano stati 2008) da tutte le regioni italiane, 46 per la sezione romanzo e 64 per i racconti. I vincitori dell’edizione 2010 sono Mario Pettoello con il romanzo Nelle terre basse e Serena Castro Stera con la raccolta di tre racconti Dell’amore e di una pietra.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arte da Taiwan

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Genova 8 marzo, presso il Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce  mostra “Arte da Taiwan – La Nuova Generazione”, realizzata dal “Taiwan Cultural Center of The National Council for Cultural Affairs” di Parigi in collaborazione con il Kaohsiung Museum of Fine Arts. La mostra, preceduta da un incontro con la stampa alle ore 17, verrà inaugurata martedì 8 marzo alle ore 17:30 alla presenza dell’Ambasciatore taiwanese in Italia YIH Jung-tzung e sarà aperta al pubblico sino al 24 aprile 2011.La mostra è un’opportunità offerta dal Taiwan Cultural Center di Parigi al pubblico italiano per avvicinarsi alla realtà artistica taiwanese e per comprendere da vicino l’evoluzione del Paese asiatico verso una propria identità specifica, attraverso i video e le installazioni multimediali dei suoi giovani artisti, cinque dei quali sono stati accolti dalla città di Genova per allestire personalmente le proprie opere all’interno degli spazi di Villa Croce.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La vittoria della Roma a 3,70

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Domani e dopo domani si giocheranno quattro partite per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Ecco le quote Better. Due squadre italiane sono impegnate in trasferta: il Milan (a 3,10), in testa nel campionato italiano, affronta in Inghilterra il Tottenham (a 2,25). Inglesi favoriti, all’andata s’imposero al Meazza per 0-1. La Roma (a 3,70), si reca in Ucraina, a Donetsk, contro lo Shakhtar (a 1,95). Ai capitolini, dopo la sconfitta interna per 2-3, serve un’impresa. Le altre due partite: allo Stadio Camp Nou si disputa forse la partita più spettacolare: il Barcellona (a 1,25) parte con i favori del pronostico contro gli inglesi dell’Arsenal (a 9,50). All’andata i “gunners” dopo una grande prestazione s’imposero per 2-1. Partita più equilibrata tra lo Schalke 04 (a 2,40) e il Valencia (a 2,90). All’andata in Spagna finì 1-1.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Militari: cercasi “specificità”

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Mi vedo costretto a tornare sull’argomento specificità militare. La norma di legge non trova applicazione, ovvero dalla sua approvazione nulla a cambiato al funzionamento della Rappresentanza Militare e questo è davvero incredibile!!! La LEGGE 4 novembre 2010, n. 183 è regolarmente munita del sigillo dello Stato e inserita nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. L’assenza di una specifica delega non può limitare l’applicazione di un “veste negoziale” del COCER sancita appunto dalla Legge. Urge adeguare, in ossequio della Legge 4 novembre 2010, n. 183, il Decreto Legislativo 12 maggio 1995, n. 195 e tutte le normative che disciplinano il funzionamento della Rappresentanza Militare ovvero disciplinare il ruolo negoziale del COCER che per Legge dovrebbe sedere di diritto alla contrattazione collettiva su tutte le materie relative al rapporto di lavoro del personale militare. Ricordo a me stesso le dichiarazioni entusiastiche del Senatore Gasparri all’indomani dell’approvazione, alla Camera dei Deputati, della specificità: “Una svolta di importanza storica quella sancita oggi alla Camera. E’ stata approvata la specificita’ delle forze dell’ordine e armate ed e’ stato riconosciuto il ruolo negoziale dei Cocer in sede di rinnovo dei contratti…….”. Al senatore Maurizio Gasparri rivolgo il mio appello affinché venga data attuazione e concretezza alla Legge ovvero che questa “svolta di importanza storica” non resti uno sterile proclama politico!!! (Luca Tartaglione delegato Cocer)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Abusi e molestie sessuali in caserma

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

(fonte: GrNet.it) Una volontaria delle Forze armate, impegnata in varie missioni, anche all’estero, ha presentato una circostanziata denuncia alla magistratura ordinaria ed a quella militare contro tre superiori, due ufficiali ed un sottufficiale, che l’avrebbero fatta oggetto nel tempo di numerosi atti di molestia sessuale. Tra i superiori denunciati, c’è anche una donna che, nel corso di una missione all’estero, avrebbe preteso di coinvolgere la soldatessa in un rapporto sessuale di gruppo con due militari stranieri e che l’avrebbe poi mobbizzata per vendicarsi del rifiuto ricevuto. Ma non solo. La giovane caporale, di religione musulmana, ha denunciato anche di essere stata  oltraggiata nel suo sentimento religioso venendo appositamente “comandata” a partecipare alle funzioni religiose cattoliche, per esempio in qualità di corista delle cerimonie natalizie. L’incredibile vicenda sarebbe stata invano rappresentata ai superiori dei tre comandanti denunciati, ma la soldatessa non sarebbe stata creduta ed, anzi, avrebbe ricevuto l’invito a lasciar perdere. Anche questi superiori dovranno ora chiarire perché mai abbiano omesso di denunciare all’autorità giudiziaria i gravi fatti a loro rappresentati. La soldatessa si è indotta a denunciare tutto alla magistratura solo dopo che era stata ignorata anche la sua semplice richiesta di essere impiegata in una caserma diversa da quella dei tre molestatori. «La vicenda denunciata – riferisce l’Avvocato Giorgio Carta che assiste la giovane caporale – è tutt’altro che isolata. E’ almeno il terzo caso che mi viene proposto da una donna militare e duole constatare che, nei primi due casi, la vittima delle molestie si sia indotta a non denunciare gli abusi subiti solo per timore di non poter stabilizzare il proprio rapporto di lavoro». «Proprio la condizione di volontari in ferma, cioè di precari con le stellette, – aggiunge Giuseppe Paradiso, segretario nazionale del Partito Sicurezza e Difesa –  pone i nostri giovani in uniforme in una situazione di minorata difesa, atteso che il giudizio caratteristico positivo dei propri superiori è il primo requisito per transitare nel servizio permanente e, cioè, per stabilizzare il proprio rapporto di lavoro. Risulta, quindi, particolarmente odioso che vi sia chi approfitti di tale condizione di debolezza». «Anche la mia assistita è una precaria, ma, dopo numerose titubanze, si è infine indotta a denunciare i superiori, peraltro riferendo anche le molestie sessuali subite da una sua collega, che però non ha avuto il coraggio di denunciarle. Auspico che questa vicenda incoraggi anche le altre donne che hanno subito molestie in caserma a rompere gli indugi e a denunciare i colpevoli». «Il Partito Sicurezza e Difesa – conclude Giuseppe Paradiso – non esiterà a costituirsi parte civile nel processo che dovesse essere avviato nei confronti dei comandanti denunciati». (per la delicatezza del caso e allo scopo di preservare l’identità della donna, sono stati omessi ulteriori particolari che avrebbero potuto portare all’identificazione della giovane caporale)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Baciapiede” per Gheddafi

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Lettera al direttore. E se Gheddafi riuscisse a riprendere il potere sulla Libia? Se tutto tornasse come prima, e magari un giorno il dittatore  venisse a farci una nuova visita di cortesia con i suoi bei cavalli berberi? Gli faremmo le nostre scuse per non esserci schierati dalla sua parte, e anziché cinquecento signorine da convertire all’Islam, gliene faremmo trovare mille, e al posto del baciamano, ci sarebbe il “baciapiede”. (Elisa Merlo)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Desinenzopoli” italiana

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Tra Milano e Roma, almeno per ora, non si fa altro che parlare di “affittopoli, vendopoli, parentopoli” per quell’uso spregiudicato che le amministrazioni pubbliche locali hanno praticato per affittare o vendere appartamenti o negozi di loro proprietà. Mancati introiti milionari che avrebbero potuto rimpinguare le casse delle asfittiche amministrazioni locali e, di conseguenza, alleviare i residenti, di quei comuni, dai maggiorati gravami fiscali e costo dei servizi. A rigore costoro dovrebbero costituirsi parte civile per chiedere i danni agli amministratori degli enti interessati per la mancata e oculata gestione di beni appartenenti alla comunità. Ma il fatto più grave è che dopo il polverone sollevato e la presa di coscienza dei politici che un po’ tutti, dalla destra alla sinistra ci hanno “bagnato il pane” è che fare ora lo scarica barile e gridare allo scandalo potrebbe diventare un boomerang per cui troveranno il modo per zittire tutto. D’altra parte, si fa osservare, questi sono casi che da anni si perpetuano e andare a recuperare i soldi è davvero un’impresa titanica in specie con le leggi italiane che, quanto fa comodo, diventano rigorosamente garantiste e infarcite di cavilli fino a giungere indisturbate nell’area che si chiama “prescrizione”. Se ne parliamo è perché questo andazzo è ricorrente e tocca gran parte delle gestioni pubbliche dalla sanità alla scuola e alla giustizia, con appalti, sprechi, mancati controlli, ecc. Qualche anno fa vi è stato un istituto di ricerca che ha cercato di quantificare quest’area di sprechi ed è arrivato alla bella cifra di 30 miliardi di euro. Vorrei chiedere al ministro Tremonti cosa ne farebbe se fossero entrati nelle casse dello stato invece di disperdersi nelle avide tasche dei soliti furbi. Di certo, se a livello ministeriale si può parlare di virtuosismi amministrativi, avremmo potuto ridistribuire tali risorse ai meno abbienti e al tempo stesso migliorare la rete dei trasporti. Quei trasporti che lo stesso ministro Tremonti ha verificato di persona viaggiando in treno nella tratta Roma Reggio Calabria dove le ferrovie diventano lumache dopo essere state gazzelle tra Milano e Roma con l’alta velocità. Ma vi è anche un problema di costume pretendendo dagli italiani sacrifici dovuti per l’alto indebitamento dei conti pubblici mentre si perpetuano i tanti sprechi nella gestione della cosa pubblica. E’ che lo stato continua ad essere debole con i forti e forte con i deboli senza soluzione di continuità sia se scegliamo questo o un altro governo. La musica è sempre la stessa, purtroppo. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: “Elmi”

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Arezzo 12 marzo 2011, alle ore 18.00, presso il Centro per l’arte contemporanea RiElaborando (via Oberdan 30,), si inaugura la mostra “Elmi” degli scultori Sara Bolzani e Nicola Zamboni. L’evento espositivo è curato da Daniela Meli. La rassegna, ad ingresso libero, resterà aperta fino a domenica 3 aprile  2011, secondo i consueti orari di apertura: dal martedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.45; il sabato dalle 16.30 alle 19.45; la prima domenica del mese dalle 15.30 alle 19.45. In concomitanza alla manifestazione fieristica “Artexpo Arezzo”, esclusivamente nei giorni 18,19,20 marzo 2011, la galleria osserverà i seguenti orari di apertura straordinaria: dalle 10,30 alle 12,30 / dalle 16,00 alle 19,45.  A seguito del consenso ottenuto con lo scenografico allestimento di dame, cavalli e cavalieri ospitato nel cortile del Palazzo Comunale (“Umanità” visitabile fino a giugno 2011), i due artisti bolognesi Sara Bolzani e Nicola Zamboni tengono ad Arezzo una nuova mostra, proponendo pezzi scultorei dalle dimensioni più contenute, ma ugualmente evocativi. Il corpus principale delle opere destinate alla nuova esposizione è rappresentato da una suggestiva serie di elmi realizzati in rame, fortemente simbolici, con puntuali richiami al mondo naturale, vegetale ed animale, nonché all’ambito delle arti (musica, letteratura e così via). Il repertorio selezionato, quindi, presenta elementi di maggiore libertà inventiva,     comprendendo accostamenti insoliti ed inaspettati.Da circa dieci anni Nicola Zamboni e Sara Bolzani portano avanti il loro sodalizio,   realizzando opere per  interni e per spazi aperti (giardini, parchi e piazze) su committenza pubblica e privata. Nella loro casa-studio, nella campagna emiliana del comune di Sala Bolognese, hanno organizzato una scuola-officina, punto di riferimenti per alcuni allievi. Per approfondimenti consultare il sito http://www.bolzanizamboniarte.net

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Viareggio: Coriandoli e Confetti

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Terzo corso mascherato del Carnevale di Viareggio. Burlamacco testimone d’eccezione per gli sposi Roberto e Ilaria che domani (domenica 6 marzo) pronunceranno il fatidico SI  a bordo del carro di apertura del Carnevale di Viareggio realizzato dal Rione Vecchia Viareggio e dedicato alle celebrazioni dei 150 dell’ Unità d’Italia   La passione per il Carnevale è tale e tanta che Roberto Poli viareggino e maschera ufficiale del Rione Vecchia Viareggio ha chiesto alla sua futura moglie Ilaria Cordoni di Pisa di pronunciare il si a bordo di un carro del Carnevale di Viareggio. Ilaria ha assecondato la richiesta del futuro marito e ha accettato di convolare a nozze tra coriandoli e stelle filanti. La cerimonia nuziale sarà celebrata  dal presidente della Fondazione Carnevale Alessandro Santini che alle 11 celebrerà in Comune il rito civile e alle 14,30 in piazza Mazzini, cuore delle sfilate del Carnevale di Viareggio chiederà ai neo sposi di pronunciare il fatidico SI  di fronte al folto pubblico del terzo corso mascherato del Carnevale di Viareggio. Naturalmente pioggia di confetti per tutti.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arte: apre a Roma Exed Art

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Roma 12 Marzo ore 18.00 Piazza della Repubblica 64/66, Il Mondo dell’Arte, insieme ai fratelli Carra e con la collaborazione di Simone Anglani e del curatore Lorenzo Echeoni, presenterà un doppio evento: l’apertura totale all’arte del più prestigioso locale di Roma, affacciato sulla centralissima piazza della Repubblica con una un’esposizione unica che vede la presenza di quattro artisti tra i più rappresentativi della Capitale i quali, con le proprie opere e la propria arte, hanno portato Roma in tutto il mondo. La mostra, che è stata intitolata Exed Art e si protrarrà fino al 27 marzo prossimo (dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00, chiuso lunedì mattina), vedrà esposte alcune tra le più belle creazioni firmate da: Elvino Echeoni, pittore, scultore, restauratore e musicista, Anna Novak, l’artista polacca affascinata dai suggestivi scorci della nostra città, Novella Parigini, il simbolo più leggendario degli anni della Dolce Vita e di Via Margutta, e Sandro Trotti, il Maestro grazie al quale la Scuola romana ha caratterizzato il terzo millennio.  All’inaugurazione, saranno presenti molti tra artisti, personaggi dello spettacolo e delle istituzioni.Elvino Echeoni – pittore, scultore, incisore, restauratore, scenografo, ma anche designer, musicista, compositore e autore di testi – rappresentativo artista italiano in campo internazionale., Le tecniche e gli stili diversi che caratterizzano la sua arte ben si adattano non solo ad affrontare le varie tematiche sociali, ma anche a ritrarre il buio e la luce di alcuni canti della Divina Commedia, o a raccontare le “segrete analogie” tra Freud e Pirandello e successivamente, tra Federico Fellini e Charlie Chaplin. Anna Novak – polacca, dopo gli studi all’Accademia di Belle Arti di Cracovia – dove consegue la laurea in Grafica e Manifesto – prosegue il proprio tirocinio a Cracovia, la città più occidentalizzata della Polonia, ricca di un passato culturale influenzato di benefici contatti con l’Europa, soprattutto con l’Italia e con la Francia. Nei suoi quadri disegno e pittura si incontrano perfettamente. E’ appunto nella schematizzazione di idee e atteggiamenti interpretati attraverso il corpo umano, strutturato con movenze e curve agili ma decise, che la pittrice trova la risoluzione simbiotica tra forma e psicologia della forma, tra stile e contenuto in cui è sempre la linea frontale a cogliere e affascinare l’occhio. Novella Parigini – originaria di Chiusi, Novella Parigini fu uno dei simboli più leggendari della “Dolce Vita” romana e di Via Margutta, la strada culla dell’arte, da lei eletta a palcoscenico delle sue vicende esistenziali ed artistiche. Educata al culto della bellezza e dell’edonismo ereditati dall’aristocratica famiglia senese, la sua esperienza si mescola con l’esistenzialismo e il surrealismo francesi uniti a un femminismo ante litteram. Sandro Trotti – nativo di Monte Urano (AP), si trasferisce a Roma giovanissimo e lì frequenta Purificato, Fazzini, Monachesi, Cagli e Montanarini, e insegna al corso di Pittura all’Accademia di Belle Arti. In questo periodo, si interessa a Matisse e ai cubisti; la sua pittura è fortemente indirizzata allo studio del colore inteso come struttura compositiva del quadro, in cui cerca di conciliare una visione sensuale della realtà con un linguaggio plastico che lo trasfiguri. Dopo le prime esperienze fotografiche, da cui trae spunto per i suoi oli astratti su vetro e cellophane, continua la sua ricerca con gli oli monocromi, per poi indirizzarsi verso lo stile figurativo e lo studio del colore, che diventa la vera struttura compositiva del quadro. l’Accademia Centrale di Pechino e presso l’Accademia di Belle Arti di Canton. (www.ilmondodellarte.com) La mostra è aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00. (parigini)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Carnevale Venezia: le maschere più belle

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Si è svolta ieri 6 marzo 2011 in Piazza San Marco la finale del concorso per la Maschera più bella del Carnevale di Venezia 2011. Trentuno le maschere scelte per la finale delle circa 180 che si sono presentate alle selezioni dei giorni scorsi. La giuria era composta da Davide Rampello, direttore artistico del Carnevale 2011; Emanuela Finardi, costumista del Teatro La Scala di Milano ed ideatrice dell’abito dell’Angelo del Carnevale; Stefano Nicolao, storico costumista veneziano; Stefano Karadjov, della direzione artistica del Carnevale e Stefania Stea dell’AVA, Associazione Veneziana Albergatori. Due le categorie dei premiati, la Maschera più Bella e la Maschera più bella in stile ‘800, in omaggio al tema del Carnevale di quest’anno. Il primo è stato assegnato ex-aequo alla coppia tedesca di Bielefeld Horst Raack e Jochen Schluter, con un abito ispirato alle Uova Fabergé, e al gruppo composto da Paolo e Cinzia Pagliasso e Anna Rotonai da Roma, con un costume di omaggio a Venezia. Quello per la maschera più bella in stile Ottocento è stato invece assegnato a Lea Luongsoredju e Roudi Verbaanderd, di Bruxelles, con dei raffinatissimi abiti neri. Le motivazioni per la scelta dei premiati, nelle parole di Davide Rampello, presidente della giuria, sono state : “per la ricerca nello stile, nei tessuti, nei colori e per la grande manualità impiegata per la realizzazione di questi fantastici costumi”. Menzione speciale per la miglior coreografia ad un gruppo di dodici “gnomi” finlandesi con abiti ispirati ai tradizionali personaggi delle fiabe. Il premio per la maschera più bella è stato offerto da EF ed è un soggiorno – studio a Londra per due persone, mentre la migliore maschera Ottocento ha vinto un soggiorno a Venezia offerto dall’AVA e da Venezia Marketing & Eventi per il fine settimana della Regata Storica il prossimo 4 settembre 2011.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spettacolo “Il bugiardo”

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Venezia 7 marzo 2011 Teatro a l’Avogaria sono ben due gli spettacoli in programma nello storico spazio veneziano (Venezia, Dorsoduro 1617). Una iniziativa nell’ambito di “ Ottocento – Da Senso a Sissi, La città delle donne”, tema ufficiale del Carnevale di Venezia 2011. Nel pomeriggio, ore 18.00, ” Parata-Racconto”, uno spettacolo con i partecipanti al Laboratorio Teatrale condotto, a Villa Torni Istituto Gris di Mogliano Veneto, da Nora Fuser per il Progetto Triennale  Teatrale sui Sette Vizi Capitali, “Gola e lussuria si mangia l’Europa dallo Zanni all’unità d’Italia”. Una  sorta di collage di canzoni danze e lazzi di Commedia dell’Arte utilizzando la ricerca storica di Giovanni Poli,attorno alle figure di commedia del 500, con riferimenti al contemporaneo quotidiano. Uno spettacolo che vedrà coinvolti anche un gruppo di studenti della Scuola del Teatro all’Avogaria.Atmosfere tipicamente goldoniane ne “Il Bugiardo” per la regia di  Alessio Nardin alle ore 21.00. Uno spettacolo che si dipana con leggerezza ed ironia attraverso scene che si ispirano a canovacci di origine spagnola, a Pietro Cornelio ed infine all’opera di Carlo Goldoni. In una cornice stilistica tipica di Commedia dell’Arte, i personaggi simbolo quali Zanni, Arlecchino, Pantalone si muovono in un tourbillon di amori, intrighi, travestimenti, equivoci e colpi di scena. L’Associazione Teatro a l’Avogaria, nasce nel 1969 dalla passione e dalla tenacia di Giovanni Poli, già fondatore del Teatro Universitario di Venezia, Cà Foscari, e dagli esordi si pone come laboratorio di ricerca che coniuga un metodo d’improvvisazione teatrale tra la Commedia dell’Arte e le Teorie dell’Avanguardia. In quarant’anni di attività ha prodotto oltre sessanta spettacoli tra cui la “Commedia degli Zanni” rappresentata con successo sui più importanti palcoscenici internazionali. Riconosciuta come uno dei centri di formazione professionale di riferimento nel Triveneto, ogni anno organizza corsi, dedicati ad appassionati e professionisti,  su discipline quali recitazione, Commedia dell’Arte, dizione, storia del teatro, canto, tecnica dell’interpretazione.  (spettacolo il bugiardo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

3° Concorso “Giornalisti del Mediterraneo”

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Per il terzo anno consecutivo, il Presidente della Repubblica  Giorgio Napolitano attribuisce la Medaglia di Bronzo  al Concorso Internazionale “Giornalisti del Mediterraneo”. Un prestigioso riconoscimento di apprezzamento ed  autorevolezza per l’evento internazionale che coinvolge giornalisti provenienti dall’Unione Europea, dall’Area dei Balcani e del Mediterraneo. “Siamo orgogliosi di questo riconoscimento – spiega Tommaso Forte Presidente  dell’Associazione Terra del Mediterraneo e ideatore del Concorso –  che, mentre da più parti si alzano cori di  faziosità nei confronti del mondo dell’informazione, l’evento dimostra come ci sia ancora spazio e necessità di un  giornalismo di qualità”. I termini per partecipare al Concorso scadono il 15 aprile 2011. L’iscrizione è gratuita e  al vincitore di ogni sezione sarà assegnato un premio in denaro di €1000, mentre al vincitore assoluto sarà assegnato
un premio di € 1500. Il concorso si articola in quattro sezioni:economia e politica internazionale; donne e  integrazione sociale; carceri e diritti umanitari; turismo religioso e promozione del territorio. E’ possibile  scaricare il bando dal sito http://www.terradelmediterraneo.it o chiedere informazioni chiamando il numero346/82.62.198. Nell’ambito della manifestazione, riceveranno il Premio “Caravella del Mediterraneo” i giornalisti Luigi Contu,  direttore dell’Agenzia Ansa; Riccardo Iacona, conduttore del programma di RAI Tre Presa Diretta; Daniele  Mastrogiacomo, inviato di guerra del quotidiano La Repubblica; Gabriele Torsello, giornalista e fotoreporter  freelance;  Aldo Sofia, corrispondente da Roma per la RSI (Televisione Svizzera Nazionale); Gino Falleri, segretario  aggiunto della Federazione Nazionale della Stampa; Giuseppe De Tomaso, direttore responsabile della Gazzetta del
Mezzogiorno;  Padre Gianfranco Grieco, già inviato de “L’Osservatore Romano” al seguito di Giovanni Paolo II. Premio alla Memoria a Pietro Virgintino, giornalista de  La Gazzetta del Mezzogiorno. Il premio “Caravella del Mediterraneo”  rappresenta l’incrocio dei mari e delle culture del Mediterraneo, protagonista millenario di scambi commerciali, linguistici e sociali tra Oriente ed Occidente. (napolitano)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Magda Olivero: un secolo di lirica

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Di Gloria Bellini Articolo tratto da: “Liricamente” (Sito web dedicato alla musica lirica, all’opera lirica, al melodramma, alla musica classica, alla musica da camera, alla liederistica, ai cantanti, agli appassionati dell’Opera Lirica e riprodotto in sintesi) http://www.liricamente.it/liricamente.asp Nel mese di ottobre, a Milano, da alcuni anni viene organizzato un concorso di canto dedicato al celeberrimo soprano Maria Maddalena Olivero, in arte Magda Olivero. Il prossimo 25 marzo l’artista giungerà allo straordinario traguardo dei 101 anni. In questa speciale intervista ci ha raccontato quanto è stato difficile e tortuoso il suo percorso di studi, seppur sostenuta dalla famiglia. Signora Olivero, innanzitutto grazie per la sua squisita disponibilità, ci racconta com’è stato il suo percorso di studi? Fin da bambina cantavo e facevo concerti, avevo grande facilità e musicalità. Quanto è stato importante il supporto della sua famiglia per la sua carriera? Mi hanno sempre supportata e aiutata finanziariamente. C’è però un destino nella nostra vita: quel giorno passava nel corridoio il maestro Gerussi e, sentendo la mia voce, entrò nella sala delle audizioni e mi ascoltò. Quando cominciò la tragedia del maestro Tansini, lui si avvicinò e disse: “Per me avete tutti torto, perchè questa ragazza possiede la voce, possiede ogni possibilità per diventare una grande cantante, ma hanno avuto l’abilità di rovinarla completamente mettendole dentro la voce…” e disse tutti i difetti che io avevo e poi soggiunse “io vorrei provare ad educarla”. Il maestro Tansini gli rispose “Gigino, se tu vuoi perdere il tuo tempo, perdilo”. Quindi mi telefonarono e mi chiesero se io avrei accettato di studiare con il maestro Gerussi. Io non sapevo chi fosse, però mi dissero che era un maestro bravissimo, quindi andai. Alla sua sola presenza, nel suo studio, cantai una romanza e lui mi disse: “Senti, hai il coraggio di ricominciare da capo a studiare, dimenticando il tuo tragico passato e arrivare a saper respirare e sostenere?” Respirare e sostenere? Nessuno mi aveva mai parlato di respirazione e di sostegno, non sapevo niente, ero all’oscuro completo. “Se vuoi studiare con me io sarei felice di aiutarti a ritrovare la tua voce e portarti avanti nello studio”. Io risposi: “Senz’altro. Domanderò ai miei genitori se mi danno il consenso”. Un giorno mi disse: “Come premio, ti faremo fare un piccolo concerto nella trasmissione del pomeriggio: canterai una romanza e ci sarà anche un tenore che canterà a sua volta una romanza”. Il maestro fu soddisfatto e mi disse che ero stata brava, perchè avevo ricordato tutto, avevo respirato bene e avevo reagito bene all’emozione. Quello stesso giorno, il maestro Tansini era in teatro e, sentendo la mia voce, si recò nella cabina di registrazione, ma io ero già uscita dal palcoscenico. Chiese al tecnico chi fosse il soprano che aveva cantato, ma il tecnico non mi conosceva. Il maestro Gerussi vide il maestro Tansini e gli andò in contro salutandolo. Il maestro Tansini gli chiese: “Gigino, chi c’era qui che cantava oggi?” e Gerussi rispose: “C’erano un soprano e un tenore” e Tansini chiese: “Ma il soprano, chi era?” e Gerussi disse: “Perchè mi fai questa domanda?” e Tansini spiegò: “Sai, ero in fondo al teatro, ho fatto tutti i corridoi per venire a sentire bene questa voce che mi ha colpito per il colore e per come cantava, ma sono arrivato tardi e mi interesserebbe sapere chi era”. Gerussi si mise a ridere e rispose: “Sai chi è? E’ quella famosa ragazza della quale tu dicesti che poteva cambiare mestiere perchè non aveva né voce, né musicalità, né personalità. Allora, hai cambiato parere?”. Tansini rimase colpito, perchè si sentiva colpevole di aver dato un giudizio tanto sbagliato e se l’avessi seguito non avrei mai più cantato. Lei è testimone di un secolo di lirica. Com’è cambiata l’arte dalla sua epoca ad oggi?Lo posso descrivere con i colori: dal bianco luminoso e bellissimo al nero fondo in cui non si vede più niente. E’ tremendo oggi. Anche i conservatori, non vorrei parlar male, ma sento tanti ragazzi che vengono a farsi ascoltare e sono diplomati con ottimi voti nei conservatori cui mi rifiuto di dare consigli, perchè sono ridotti in condizioni tali che sono irrecuperabili. Per tutti i dettagli: http://www.liricamente.it/ showdocument.asp?iddocumento=634 (magda olivero)

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crisi dei valori

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Roma martedì 8 marzo alle 17,30, presso la Biblioteca del Senato della Repubblica. “Crisi dei valori, proposta per una nuova classe dirigente” è il tema del convegno organizzato dalla Fondazione della Libertà per il bene comune diretta dal Ministro Altero Matteoli.  Ne discuteranno con il Ministro Matteoli, il segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni, il professor Augusto Barbera, i giornalisti Antonio Polito e Gianni Riotta, il deputato Marcello De Angelis e il responsabile scientifico della Fondazione, professor Roberto Sorrentino. “La crisi dei valori che attraversa la società – dichiara il Ministro Matteoli – trova fondamento nel relativismo imperante, contagioso e dirompente. I temi cruciali per il futuro sono la capacità di compiere scelte di politica sociale ed economica che riscoprano la centralità dell’uomo e quella di far emergere una classe dirigente che interpreti questa esigenza”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: premio commercio

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

L’Assessore alle Attività Produttive, Davide Bordoni, ha partecipato ieri mattina alla premiazione dei vincitori della prima edizione del “Premio Commercio Roma” organizzato con il patrocinio dell’Assessorato alle Attività produttive, al lavoro e al litorale di Roma Capitale e del XII Municipio. Si tratta di un’iniziativa rivolta agli studenti di tutti gli istituti scolastici medio-superiori insistenti sul territorio del XII Municipio, che sono stati chiamati a sviluppare idee e proposte di innovazione del sistema commerciale della città, stimolando le Istituzioni a migliorare le strutture e l’offerta della loro area. Sono stati premiati i primi tre studenti classificati, che hanno ricevuto rispettivamente 5.000, 3.000 e 2.000 euro. La manifestazione si è svolta con la presenza della madrina del Premio Ramona Badescu, del presidente del XII Municipio Pasquale Calzetta, del presidente della Commissione Commercio, Stefano Aloisi e del presidente della Commissione Scuola Gino, Alleori. I candidati al Premio sono stati intervistati da Roberto Di Carlo, membro del Comitato Scientifico.«A Roma il commercio è sinonimo di crescita e sviluppo ma anche tradizione e socializzazione. Questa manifestazione è la prova di come sia possibile coniugare sviluppo economico e aiutare i giovani a esporre le loro idee dando un contributo più che valido per migliorare la propria città; il compito delle istituzioni è promuover la sinergia tra il tessuto produttivo locale e i ragazzi, offrendo loro l’opportunità di avere un ruolo attivo ancor prima di ultimare gli studi e inserirsi nel mondo del lavoro. Per questo desidero ringraziare tutti coloro che hanno partecipato al Premio e rivolgere loro un forte augurio affinché le idee proposte possano essere realizzate».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Strade: settimana di sangue

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Incidente-masetti

Image via Wikipedia

<< Non si può continuare ad avere giovani vite che finiscono sull’asfalto. In questo fine settimana sulle strade del Veneto quattro ragazzi hanno perso la loro vita mentre altri due di soli 20 e 21 anni sono morti in un incidente sulla Milano – Brescia. Un altro incidente, avvenuto ieri sera, ha portato alla morte un 43 enne di Cagliari>>. Ad affermarlo è Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo la campagna nazionale per la sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera promossa da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani.   <<Ora occorre fare piena chiarezza su quello che è accaduto in questo weekend – ha spiegato Carmelo Lentino – ma a perdere la vita sono sempre più i giovani e la cause rimangono sempre le stesse come la troppa velocità e il non rispetto delle regole>>. <<L’incidentalità – conclude il portavoce di BastaUnAttimo – rimane un problema serio per il nostro Paese ma continua ad essere sottovalutato. In un Paese civile come il nostro non si può far finta che tutte queste tragedie non esistano e serve che ognuno di noi faccia la propria parte>>.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Quanto ti vuoi bene?

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

”Milano. L’iniziativa sarà presentata l’8 marzo 2011, alle ore 11.30, in viale Alemagna 6, nel corso di un incontro volto a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dell’autostima nelle giovani ragazze e sul ruolo della tecnologia nelle loro esperienze di vita quotidiana. Interverranno:
• Letizia Moratti, Sindaco di Milano
• Giulio Ballio, Vice Presidente della Triennale di Milano
• Roberta Cocco, Direttore Marketing Centrale Microsoft Italia e Responsabile futuro femminile)
• Laura Galanti, Brand Manager Dove
• Jacqui James, fotografa e ideatrice del progetto “Quanto Ti Vuoi Bene?”
• Maria Rita Parsi, Presidente Fondazione Movimento Bambino
• Mariolina Moioli, Assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali del Comune di MilanoIn occasione della Festa della Donna, futuro@lfemminile – il progetto di responsabilità sociale di Microsoft e Acer – e il Comune di Milano presentano la mostra Quanto Ti Vuoi Bene?: un viaggio alla scoperta dell’universo delle preadolescenti e adolescenti italiane visto attraverso i loro occhi, per raccontare le “donne di domani” in un intreccio variopinto di immagini e parole. Sarà la Triennale di Milano a fare da sfondo al percorso artistico e culturale ideato dalla fotografa australiana Jacqui James, che darà voce ad abitudini, sogni e aspirazioni delle ragazze di oggi, svelandone l’identità in oltre 90 scatti d’autore. Quanto Ti Vuoi Bene? è un’indagine sociologica e iconografica rivolta alle ragazze italiane dai 9 ai 16 anni, realizzata grazie a 3.200 questionari raccolti attraverso un sondaggio online sul portale MSN.it.  La mostra Quanto Ti Vuoi Bene? sarà aperta al pubblico con ingresso gratuito fino a domenica 27 marzo; per maggiori info: http://www.triennale.org.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Perché la crisi resiste?

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

A parole vogliono convincerci che stiamo uscendo dalla crisi economica e anche meglio di molte altre nazioni occidentali, ovviamente merito del governo Berlusconi. Intanto la crisi colpisce le fasce più deboli della popolazione, mentre le fasce opulenti, quelle che hanno lucrato nell’alta finanza, senza generare posti di lavoro, proseguono nelle loro operazioni finanziarie generando una lunga serie di scatole  vuote che garantiscono altr scatole  vuote, in un circuito perverso che produce carta straccia che banche compiacenti accreditano come denaro.• Ma perché la crisi resiste così tenacemente ?• Cosa manca per poter riprendere il cammino di un progresso “naturale” che non è mai coinciso con lo sviluppo?• Basterebbe fiscalizzare i redditi parassitari alla medesima stregua della fiscalizzazione riservata a stipendi, salari, pensioni e redditi da lavoro autonomo, come vogliono talune sinistre, ritenendo tale imposizione fiscale la panacea oggi mancante?Il mondo del progresso è ancora diviso tra imprenditoria da una parte e lavoro dall’altra, dove la parte predominante, almeno numericamente è quella dei lavoratori, peraltro sottomessi all’imprenditoria che privilegia operazioni finanziarie  ad attività produttive, avanzando, come motivazione, la crisi che ha limitato i consumi, per cui non tornerebbe utile finanziare la produzione, con relativi posti di lavoro, per assenza di consumi. L’imprenditore rifiuta il suo stesso ruolo, bloccando, a monte, il circuito monetario e trattenendo quel denaro che, impiegato, rimetterebbe in circuito il rapporto tra produzione e consumi. Dunque, se l’imprenditore, che è il punto di partenza della catena logica della spesa, prevede di non poter valorizzare il proprio capitale, si astiene dall’effettuare la spesa, anche a costo di lasciare inutilizzati quei valori d’uso esistenti, che avrebbero potuto essere combinati per dar vita al processo materiale di produzione: la  differenza tra “forma materiale” e “forma sociale” del valore d’uso si coglie proprio qui, giacché un valore d’uso materialmente disponibile non viene riconosciuto socialmente come “risorsa”, dato che il suo impiego non condurrebbe alla riproduzione dei rapporti sociali dominanti. Ciò che quindi viene a mancare è la spesa di denaro come capitale; è solo perché il capitale, come denaro, media altresì la riproduzione del polo opposto del rapporto di produzione (nella forma di spesa di reddito della classe dei salariati) che la mancata spesa di capitale refluisce negativamente anche sulla domanda per consumi. Del tutto conseguentemente, ogni “allentamento quantitativo” viola i vincoli che i rapporti di produzione capitalistici impongono alla circolazione del denaro, perché ne evoca la presenza pur mancando le condizioni per la valorizzazione; o, se si preferisce, comporta l’immissione, nella sfera della circolazione, di una quantità di denaro che, sulla base del modo capitalistico di produzione, non avrebbe dovuto esserci. Ne discende, com’è ovvio, una svalorizzazione del denaro stesso e, parallelamente, un aumento dei prezzi. Così  si perfeziona il solo circuito che interessa il capitale e il capitalismo, che è quello di salvare se stesso; quel capitalismo  che nel liberismo ha trovato il suo Iperuranio, rinnegando e ostacolando la funzione di controllo dello Stato, salvo ad appellarsi al medesimo Stato per salvaguardare se stesso e  ottenere salvacondotti fiscali in veste di scudi fiscali, condoni, sanatorie e “entrambi gli occhi chiusi” sulle evasioni fiscali. In un momento di acuta crisi economica, l’ultimo politico o pseudo politico che potrebbe amministrare una nazione è il miliardario (in euro) chiamato a legiferare proprio in difesa della sua casta di privilegiati, trascurando il resto della popolazione che paga lo scotto di avergli  dato una fiducia immeritata. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »