Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 12 marzo 2011

Missione armed overwach per gli AMX italiani

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Herat. Una coppia di velivoli cacciabombardieri AMX del Task Group Black Cats, è decollata dalla base di Herat (Afghanistan) per effettuare una missione di sorveglianza armata, definita armed overwach, e ricognizione aerea a supporto delle truppe della coalizione nei pressi della città di Darrah-i-bum nel distretto di Moqur. Il compito era quello di individuare la possibile presenza di insurgented eventuali minacce verso le forze ISAF. A seguito della presenza di insurgent, veniva richiesto il supporto dei due AMX nei pressi della città di Nurzai, circa 60 km a nord di Herat. Grazie a due rifornimenti in volo i velivoli hanno soddisfatto la richiesta garantendo il supporto richiesto. La missione giunta nella nuova area di operazione, dopo aver stabilito il contatto radio con il Joint terminal air controller (JTAC) effettuava un sorveglianza armata utilizzando la capacità di condividere le immagini riprese dall’aereo. In questo modo si riesce a massimizzare il supporto a favore delle forze dispiegate sul terreno. La missione rientrava presso la base di Herat dopo aver effettuato oltre 5 ore.Gli AM-X dell’Aeronautica Militare sono inquadrati nella Joint Air Task Force (JATF) e sono impiegati principalmente con compiti di ricognizione aerea per supportare le esigenze d’intelligence, sorveglianza e ricognizione sull’Afghanistan e in particolare del Regional Command West, il comando regionale a guida italiana su base Brigata Alpina ‘JULIA’, responsabile dell’operazione ISAF nell’area occidentale del Paese. Le capacità degli AM-X permette un continuo controllo delle attività più rilevanti effettuate a terra dai soldati, garantendo al comandante sul terreno una “conoscenza della situazione” adeguata a prevenire o fronteggiare al meglio eventuali minacce. (Igor PIANI)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Reattore di Fukushima: evitare “rilasci di radioattività”

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

In relazione alla notizia che l’incidente al reattore giapponese di Fukushima avrebbe rilasciato elementi radioattivi, incluso il Cesio-137, e che un aumento dei livelli di radioattività è stato rilevato nei pressi dell’impianto, Jan Beranek, responsabile della Campagna nucleare di Greenpeace International dichiara che: “Siamo vicini alla popolazione giapponese che sta affrontando anche la minaccia di un disastro nucleare, oltre a un devastante terremoto e al conseguente tsunami. Le autorità devono concentrarsi sul salvataggio delle persone e sull’evitare ulteriori rilasci di radioattività”. Gli sviluppi dell’incidente appaiono lontani dall’essere chiari. Quello che sappiamo è che la contaminazione da Cesio-137 pone un rischio sanitario per chiunque venga esposto ed è il radioelemento che sta causando il maggiore impatto sanitario dall’incidente di Cernobyl, poiché può rimanere pericoloso nell’ambiente e nella catena alimentare per trecento anni. “Il reattore di Fukushima rimane ancora a rischio di fusione del nocciolo”, continua Beranek: “Questo potrebbe creare una nuvola di Iodio-131 che può elevare i livelli di radioattività sia sulla popolazione che sull’ambiente per decine di chilometri. Anche solo chiedendo alla popolazione di rimanere chiusi in casa il governo può ridurre i rischi di un fattore da 2 a 5”. Greenpeace chiede la chiusura dei reattori esistenti e il blocco della costruzione di nuovi reattori. I Governi dovrebbero puntare sulle fonti rinnovabili di energia che, oltre a essere ambientalmente sostenibili, sono disponibili e fattibili.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libia: l’imbattibile presidente

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

PRATICA-DI-MARE (Italian Air Force base). Pres...

Image via Wikipedia

Il 4 marzo scorso, dopo pochi giorni dalla rivolta che infiammò la Libia e provocò, a differenza degli altri capi di stato dell’area (Tunisia ed Egitto), una dura reazione di Gheddafi ma che, nonostante ciò, non sembrava riuscire ad avere ragione dell’onda popolare che gli si rivoltava contro, scrissi che per i rivoltosi, nonostante i loro successi, vi erano poche speranze di scalzare dal trono il rais. I fatti di questi giorni sembrano darmi ragione. E lo spiegai chiaramente tanto che ora mi stupisco che capi di stato, esperti di politica araba e mediorientale non si siano resi conto, sin dall’inizio, del crescente divario tra un uomo che si teneva saldo al potere anche con un non indifferente consenso popolare e una rivolta di popolo senza una guida politica e militare autorevole. E alla fine mi chiesi se l’Occidente, ad eccezione degli Usa che da tempo ci ha abituati a prendere solenne cantonate nella politica da intraprendere con il mondo arabo (vedasi Saddam Hussein ma anche la Cisgiordania ai tempi di Arafat e ora con l’Iran e la Siria e per non parlare dell’Afghanistan e il Pakistan), non avesse l’intenzione, inconfessabile ma auspicata di tenersi se non proprio Gheddafi per lo meno il figlio ragionando come chi, con la morte di Tito in Jugoslavia, preconizzava il rischio di una ingovernabilità dell’area per la mancanza di un uomo che fosse capace di tenere aggregate etnie diverse e conflittuali tra loro e fu un facile profeta con ciò che è poi accaduto qualche anno dopo. E Gheddafi lo ha fatto capire ventilando il rischio che la rivoluzione trasformasse la Libia in un dominio di al qaeda e che diventasse fuori controllo la “bomba umana” dei profughi che decine di migliaia avrebbero potuto riversarsi sulle coste meridionali dell’Europa. Ma vi è in Europa anche l’anima del mercante avido e in cerca di lucrosi affari. E da qui l’interesse, forse dei francesi ma anche dei britannici, di scalzare i grossi interessi economici e commerciali dell’Italia e mettere le mani sui pozzi di petrolio libici che sembravano saldamente gestiti dagli italiani dopo la “furba riverenza” del baciamano di Berlusconi e la benedizione dell’autorevole referente russo. Da qui il compiacimento di alcuni organi di stampa internazionali alle dichiarazioni ostili del figlio di Gheddafi nei confronti del supposto “tradimento” dell’Italia. Ma a mio avviso i giochi restano aperti per l’Italia perché se la dinastia Gheddafi resterà al potere lo si deve molto all’insignificante ruolo svolto da una comunità europea incapace di pensare ad una politica estera unitaria perché continua ad essere facile preda di interessi nazionalistici, mentre la Russia continua ad avere un grosso ascendente nell’attuale governance libica-ghedaffiana formata da una classe politica e militare dichiaratamente filo russa e da essa dipendente per le forniture militari e gli interessi economici e finanziari di Gheddafi. E la Russia è amica, a sua volta sia degli italiani sia dei ghedaffiani Putin ha saputo, in questo frangente, gestire al meglio il suo gioco: se vincono i rivoltosi l’Italia ha un merito e se vince Gheddafi il merito è dei russi ed entrambi possono farsi da spalla per riscuotere dal vincitore, chiunque sia, il giusto apprezzamento. qui

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Al Blue Brass con Sergio Munafò

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Palermo stasera 21.30 al Ridotto dello Spasimo S. Maria dello Spasimo, via Santa Maria dello Spasimo 15 per la stagione invernale della Fondazione The Brass Group. In repertorio le calde atmosfere del jazz e della bossa nova con un cenno al pop e alla melodia italiana d’autore. In scaletta, oltre ai brani originali dell’artista anche un omaggio a George Benson. L’amore per li genere bossa nova è maturato dopo una lunga esperienza vissuta al fianco del musicista palermitano Vincenzo Palermo. Le sonorità tipiche del jazz e della musica brasiliana affini tra di loro, sono state coniugate sapientemente da Sergio Munafò. La formazione capitanata da Sergio Munafò alla chitarra è composta da Diego Spitaleri al piano, Riccardo Lo Bue al contrabasso, Giampaolo Terranova alla batteria. L’ingresso intero costa 8 euro e 5 euro il ridotto (Senior Card e allievi della Scuola Popolare di Musica).  Sergio Munafò Chitarrista e Compositore, è nato a Palermo l’11 Maggio del 1963. A 13 anni inizia a suonare la chitarra da autodidatta. Nel 1984 intraprende gli studi musicali con il maestro argentino Vincent La Ferla e partecipa ad alcuni seminari tenuti da musicisti di fama mondiale come John Scofield, Mick Goodrik, Ralph Towner, Umberto Fiorentino e Fabio Mariani.2010 partecipa alla rassegna jazz “Seacily jazz festival 2010” suonando con il noto chitarrista Italiano Sandro Gibellini e il batterista di Joe Di Francesco,  Byron Landham. Dal 2003 con l’Orchestra Jazz Siciliana ha effettuato concerti i vari teatri con musicisti di fama mondiale come: Patty Austin, Dianne Reeves, Greg Fields, Carol Welsman, Ernie Watts, Eumir Deodato, Rachell Ferrell, Trevis Sullivan, Stefano Bollani, Billy Childs, Martial Solal, Renè Olsted, John Aversa, Tony Hadley, Wyne  Bergeron, Alex Acuna, Peter Erskine, Byron Landham.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arch on stage

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Roma, domenica 13 e martedì 22 marzo  Hard Rock Cafe Il programma inizierà domenica 13 marzo con la presenza dei Sonohra che si tratterranno nel Cafe di Via Vittorio Veneto dalle 10,30 alle 12.30. Martedì 22 marzo, sarà invece ospite Emma Marrone – reduce dal grande successo dell’ultimo festival di Sanremo – che incontrerà il pubblico dell’Hard Rock Cafe dalle 17.00 alle 19.00.La musica emergente impegnata a sostenere la musicoterapia. Grazie alla collaborazione tra la Onlus Oltre e, due giovani realtà della musica italiana incontreranno i loro fans per un “Meet and Greet” inserito all’interno della campagna “March on stage”. I Sonohra ed Emma Marrone si intratterranno con il pubblico dell’Hard Rock Cafe Romanell’atmosfera unica del locale di via Veneto. Un’occasione imperdibile per conoscere gli artisti in un’atmosfera colloquiale ed informale. I presenti potranno parlare con loro ed ascoltarli dal vivo. Il ricavato dei due eventi sarà destinato alla raccolta di fondi per contribuire all’attività della scuola di formazione in musicoterapia dell’associazione Oltre. La cooperativa Oltre nasce nel 1992 da un gruppo fortemente motivato ad andare oltre la disabilità, per incontrare la persona nella sua compiutezza e complessità.  Nel tempo il gruppo originario ha acquisito esperienza e competenza professionali, dando maggiori strumenti, teorici ed operativi, alla ricerca del rispetto per la persona nella sua peculiarità ed originalità. Da questa ispirazione iniziale deriva uno stile di lavoro che mette la persona al centro, tenendo conto delle sue inclinazioni e della sua particolare richiesta di aiuto, attraverso una progettazione ed attuazione creativa e partecipativa volta alla ricerca di soluzioni, contatti, collaborazioni…che permettono di raggiungere più efficacemente gli obiettivi concordati.La s.c.r.l. Oltre onlus propone attività di musicoterapia dal 1996 in convenzione con Enti pubblici e privati, nel territorio di Roma e di Fiano Romano; è inoltre titolare della scuola di formazione in musicoterapia – Roma- di cui è direttore scientifico il Prof. R. Benenzon (psichiatra, Facoltà di Medicina Buenos Aires-Fondazione Benenzon) e dell’Atelier Roma Musica di cui è direttrice artistica Maria Teresa Palermo.I biglietti di ingresso di 10 Euro possono essere acquistati presso il Cafe in via Vittorio Veneto 62.Il progetto March on Stage entra a far parte delle numerose iniziative benefiche dell’Hard Rock. La missione è diffondere lo spirito del rock ma con un animo filantropico. (emma, sonohora)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’età del papa scomodo

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Cantagalli 2011 256 pagine 16,00 euro. Dal rapimento di padre Giancarlo Bossi nelle Filippine alla questione dei preti pedofili, passando attraverso Bush e Ratzinger, le persecuzioni dei cristiani e i cattolici democratici, le coppie di fatto e i diritti umani, l’emergenza educativa e la pillola RU486, Prodi e la Caritas in veritate, i teodem e i teocon, le contestazioni alla Sapienza e la lista di Giuliano Ferrara, Hamas e Israele, Ratzinger a Ground Zero e al College des Bernardins, la biopolitica e il cardinale Bagnasco, le elezioni politiche e quelle regionali, i massacri dei cristiani e i progetti culturali del cardinale Ruini, le ambiguità dell’Onu sui diritti umani e la strage delle bambine, le false seduzioni dell’ecologismo e il Cortile dei Gentili, il referendum sui minareti e l’ammissibilità del burqa. Tre anni di fatti e commenti raccontati su loccidentale.it e qui raccolti per richiamare alla memoria gli eventi e i dibattiti di questi anni: cosa è successo, cosa è cambiato, su cosa si è discusso e cosa invece è scivolato silenziosamente nell’oblio. Tre anni sono lunghi, scrive Fontana nella sua introduzione, e in mezzo al frastuono del giornalismo sensazionalistico capita facilmente di dimenticare gli argomenti importanti e i temi cruciali intorno a cui la società si è interrogata, e spesso accapigliata, senza trovare un punto di incontro. Protagonista indiscusso, sempre al centro del mirino dei media è Benedetto XVI, il “papa scomodo”, il papa del rigore e del ritorno alle origini, che con la sua chiarezza si è procurato molti nemici dentro e fuori la Chiesa. La penna di Fontana registra tutto quello che accade e non si piega davanti a chi si aspetta dai cattolici una tolleranza assoluta in nome dell’amore universale. Il mondo va amato, dice giustamente Fontana ma proprio per questo va anche rimproverato. E questo significa, a volte, ricordare che bisogna “difendere non solo le foche ma anche i bambini appena concepiti”. (papa scomodo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dal Risorgimento alla Resistenza all’oggi

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Roma 17 marzo 2011 –  dalle ore 11.00 cimitero del Verano dalle ore 17.30 Teatro Scuola Saffi, via dei sabelli 119 Il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, nell’ambito delle numerose manifestazioni cui aderisce per le celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia, collabora con l’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), sede di San Lorenzo, Roma, per l’evento Viva l’Italia che s’è desta. Dal Risorgimento alla Resistenza all’oggi, organizzato in ricordo di Goffredo Mameli. Per l’occasione la Cineteca Nazionale mette a disposizione un montaggio di brani da Cavalcata d’eroi di Mario Costa (1949) e Camicie Rosse di Goffredo Alessandrini e Francesco Rosi (1952). Il montaggio – presentato da Mario Musumeci, responsabile dell’ufficio Studi e metodologie del restauro della Cineteca Nazionale – unisce brani relativi all’episodio storico della Repubblica Romana, dal primo film, e all’episodio della fuga di Garibaldi, dal secondo. La giornata di Viva l’Italia che s’è desta, si articola con eventi in mattinata presso il Monumento funebre a Mameli, al Verano, e in un pomeriggio presso il Teatro Scuola Saffi di San Lorenzo, e vede in programma interventi di Dario Marcucci presidente Municipio Roma III, Giorgio Bisegna, presidente ANPI San Lorenzo, Maria Mantello Presidente della Associazione Nazionale del Libero Pensiero “Giordano Bruno”, Franca Raponi presidente sez. ANPI “Agostino Raponi” e di Stefano Valentini Pres. Sez. ANPI sez. ISS “Ugo Forno”, una lectio magistralis del prof. Giuseppe Vacca, storico, presidente Istituto Gramsci, su “Gramsci e il problema storico della nazione italiana”, testimonianze di Giovanna Marturano e Rosario Bentivegna, partigiani medaglia al valore, e letture e canti su Risorgimento e Resistenza interpretate da Paolo De Giorgio, Sara Modigliani, Francesco Venditti. L’evento è accessibile alle persone sorde grazie al servizio di interpretariato in Lingua dei Segni Italiana garantito dall’Accademia Europea Sordi-Scuola interpreti e alla sottotitolazione del filmato in programma realizzata dalla Mediateca dell’Istituto Statale per Sordi di Roma. (camicie rosse)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La lezione di storia della Brigliadori

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Se adesso mi mettessi a scrivere dell’eliminazione dall’Isola dei famosi di Walter Garibaldi, pronipote adottivo dell’eroe dei due mondi, proprio nell’anno dei festeggiamenti dell’Unità d’Italia, sul Forum o per posta elettronica verrei sommerso da un’unica protesta, così riassumibile: l’Italia è migliore di quella rappresentata in tv. Dove regna solo la volgarità (i reality), la morbosità (tutti i programmi che si occupano di omicidi), la rissosità (i talk politici). Spero sia così, non ho mai creduto alla teoria della tv come specchio della realtà; del resto, i dati ci confermano che almeno metà della popolazione italiana la sera non guarda la tv. È una metà che andrà a teatro, guarderà qualche film importante, leggerà romanzi impegnati, si appassionerà a discussioni familiari di grande interesse; spero sia così. Qualcuno insinua che, è vero, non si può dare la colpa di tutte le nefandezze alla tv, anche se ormai molti comportamenti pubblici, persino molte sedute del Parlamento assomigliano a gazzarre televisive. Eppure Eleonora Brigliadori, quella «spaccamaroni» della Brigliadori, una che non sta mai zitta neanche se le tappassero la bocca, l’altra sera, sull’Isola, ha fatto un discorsino niente male: ha spiegato agli altri naufraghi che la storia procede solo quando qualcuno prende decisioni importanti, spesso contro il parere della maggioranza (Raidue, mercoledì, ore 21.10). Insomma, se continuano a esserci milioni d’italiani che guardano certi programmi (spesso la maggioranza dell’audience televisiva) e non c’è nessuno che prenda decisioni importanti, la storia della tv non procederà mai, anzi sarà condannata a una regressione continua, continuerà a rappresentare quel peggio che piace molto alla maggioranza. A chi tocca prendere decisioni impopolari? Alle élite che si occupano di tv? Al Servizio pubblico? A qualche coraggioso solitario? Ecco una bella discussione che ci accompagnerà nei prossimi mesi.Aldo Grasso  (da il Corriere della Sera)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vittorio Gorresio, “Risorgimento scomunicato”

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Prefazione di Gianni Vattimo, Edizioni La Zisa, pp. 200, euro 16,90 Pubblicato la prima volta nel 1958 dall’editore fiorentino Parenti, “Risorgimento scomunicato” raccoglie gli scritti di Vittorio Gorresio per “Il Mondo”, una serie storica di articoli dal titolo “Processo al clero dopo il ‘60”. Storico appassionato, intransigente documentatore, Gorresio traccia una puntuale e puntigliosa ricostruzione delle origini dei contrastati   rapporti   tra  Stato   e  Chiesa   che resero tanto drammatico  il Risorgimento.  La  descrizione  dell’intransigentismo clericale  rispetto alla progressiva  laicizzazione dello Stato italiano ci è fornita dall’autore attraverso la meticolosa raccolta di missive tra membri del governo ed esponenti   del  clero,   cui   si  aggiungono  le  dettagliate  ricostruzioni degli episodi salienti e del profilo dei personaggi che di questo travagliato  periodo storico  si  resero  protagonisti.  Vengono  descritte,  in sequenza, le vicende di una Chiesa, scomunicante e punitiva, addirittura iettatoria, di là dalla trasformazione che, negli anni a seguire, la renderà refrattaria, incapace di stare al passo con la storia, cioè con l’evoluzione della coscienza morale e politica dei cittadini laici. L’attualità del pensiero di Gorresio sta, infatti, tutta nella rilettura storica e cognitiva degli eventi che hanno prodotto il presente, come cita Gianni Vattimo nella sua prefazione: “Se la Chiesa si riduce oggi a una multinazionale […] ciò è anche il risultato dell’uso che essa stessa ha fatto dei suoi strumenti spirituali”.Vittorio Gorresio, giornalista, scrittore e saggista nacque a Modena da famiglia piemontese  il  18  luglio 1910.  Inviato  speciale e  corrispondente  di  guerra  per  “Il Messaggero” di Roma, fu tra i più efficaci espositori del dramma del dopoguerra sulle colonne della testata “Risorgimento Liberale”, quotidiano diretto da Mario Pannunzio col quale collaborò anche per il settimanale politico “Il Mondo”. Firma prestigiosa anche de “L’Europeo” di Arrigo Benedetti, Gorresio scrisse una decina di saggi storici ottenendo importanti   riconoscimenti  giornalistici  e  premi.  Nel  1980  l’autobiografia  “La vita ingenua” gli valse il Premio Strega. Lavorò fino a poco prima della sua morte, nel 1982, curando la rubrica “Taccuino” per il quotidiano “La Stampa”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il Consiglio d’Egitto” di Leonardo Sciascia

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Modica (Rg) 20 marzo alle ore 18 al Teatro Garibaldi (C.so Umberto I, n. 207-211), nell’ambito della stagione Teatro Aperto, la Compagnia stabile degli Iblei “Teatro Utopia” porterà in scena Il Consiglio d’Egitto, tratto dall’omonimo romanzo di Leonardo Sciascia, per la regia di Giorgio Sparacino. La pièce è ambientata a Palermo nell’ultimo scorcio del Settecento. Sullo sfondo di una società reazionaria l’abate Vella, maltese, sfruttando a proprio vantaggio il naufragio dell’ambasciatore marocchino Abdallah Mohamed ben Olman comincia a tradurre il “Consiglio d’Egitto”, un antico codice arabo che cancella ogni privilegio baronale e restituisce alla Real Maestà di Napoli il pieno potere sull’isola. L’apprensione comincia a serpeggiare fra l’aristocrazia isolana. Cresce la fama del “Grande Vella”. Della sua sorte si interessa persino il Papa. Ma è un bluff: l’abate non conosce l’arabo, il manoscritto che finge di tradurre è una vita del Profeta e il suo è un atto di geniale piaggeria che spera di innescare nell’isola un moto rivoluzionario. Sarà la ragione a difendere la dignità dell’uomo e a dare forza al suo pensiero e a un insopprimibile bisogno di libertà. La messa in scena e la chiave registica vertono su un assunto “pirandelliano”: la verità può apparire confusa e la menzogna, per contro, può assumerne le sembianze. Lo spettacolo diventa così metafora del presente, di un mondo alterato dall’impostura, ma in cui la ragione tenta caparbiamente di difendere la dignità dell’uomo e dar forza al pensiero.Lo spettacolo, liberamente adattato da Mario Di Pasquale e Giorgio Sparacino, è realizzato con il patrocinio della Federazione Italiana Teatro Amatori e del Centro Studi “Feliciano Rossitto” di Ragusa. Le macchine di scena e le attrezzature sono di Bernd Leuchtenberger, le luci e il suono di Davide Criscione; trucco di Antonio Pluchino, i costumi di Natalina Lotta, Catia Mancini e Seraia Megastore.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comune Roma e caso Magliocca

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Giorgio Magliocca è stato assunto dal Comune di Roma con un concorso pubblico bandito dalla precedente amministrazione nel 2005. In base al suo ruolo di dipendente pubblico, alla sua qualifica di avvocato e alla sua esperienza di Sindaco di un piccolo comune, è stato chiamato nel 2009 a far parte delle segreteria del Capo di Gabinetto pro tempore, il magistrato Sergio Gallo. Dopo le dimissioni del dottor Gallo da Capo di Gabinetto, è passato alla segreteria politica del Sindaco con uno stipendio di 62.000 euro lordi annui e nessun incarico di consulenza. A seguito della notizia del suo arresto disposto dalla procura di Napoli il dottor Magliocca è stato immediatamente sospeso dal servizio in attesa degli esiti dell’inchiesta, così come prevedono le disposizioni di legge sul pubblico impiego. «Prendo atto delle dichiarazioni dei vertici del Pdl campano e casertano, onorevole Mario Landolfi e senatore Gennaro Coronella, che ribadiscono la loro assoluta convinzione della estraneità di Giorgio Magliocca ai fatti contestati. E’ evidente che gli addebiti mossi dalla magistratura all’avvocato Magliocca non hanno nulla a che fare con la sua attività lavorativa presso Roma Capitale, mentre la sua qualificazione in rapporto all’incarico da lui assunto presso il Gabinetto è stata positivamente valutata dal precedente Capo di Gabinetto. Confidiamo che l’inchiesta della magistratura possa concludersi in tempi brevi e accerti la realtà dei fatti contestati».  Lo dichiara in una nota il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il bello aiuta a crescere”

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Mirano (VE), 14 marzo il pre-festival CulturaZero  nell’ambito della rassegna UBI JAZZ 10|11 “Il bello aiuta a crescere”. Doppio appuntamento culturale lunedì 14 marzo: alle 18.00 il giornalista Roberto Rossi presenterà il suo ultimo libro “Bidone Nucleare”.  A seguire alle 21.00 il prof. Ferdinando Boero, zoologo marino dell’Università del Salento (Lecce), parlerà del suo libro “Ecologia della Bellezza”, e darà vita ad un incontro insolito con il chitarrista Zappatore, che esplorerà la bellezza della musica attraverso le composizioni di Frank Zappa.Martedì 15 marzo alle 21.00 Luciano Vanni, editore di riviste di successo come “JazzIt”, parlerà di marketing culturale come opportunità di sviluppo per il territorio. (roberto rossi)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata europea del consumatore

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Roma 15 marzo 2011?dalle ore 10:00 alle ore 17:00 Galleria Alberto Sordi (via del Corso)  Adiconsum, in occasione della ricorrenza della Giornata europea del consumatore, incontra i consumatori a Roma. I consumatori riceveranno materiale e assistenza gratuiti su: alimentazione, assicurazione e auto, energia e risparmio energetico, mutui e servizi bancari, viaggi e turismo, telefonia e tv digitale, scuola e internet sicuro, sportello europeo

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Test in farmacia

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

“E’ con grande soddisfazione che registriamo l’arrivo in Gazzetta Ufficiale del decreto applicativo che disciplina l’esecuzione dei test diagnostici di prima istanza in farmacia. Quando nel 2006 abbiamo proposto il progetto della farmacia centro polifunzionale di servizi avevamo due obiettivi: contribuire a una migliore assistenza sul territorio e  promuovere un’importante evoluzione della professionalità dei farmacisti italiani” dice il presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Andrea Mandelli. “Da sempre il farmacista svolge una funzione di consulenza del cittadino fondamentale, spesso, come nel servizio notturno, essendo l’unico operatore sanitario presente sul territorio oltre ai servizi di emergenza. Oggi, con la fa se conclusiva dell’iter partito con la Legge 69/2009, la farmacia dei servizi permetterà al farmacista di poter offrire un più ampio ventaglio di prestazioni, potendo collaborare anche alla prevenzione primaria accanto ai medici di famiglia, con i quali auspichiamo si rinsaldi la già grande collaborazione a vantaggio dei cittadini”. Un ringraziamento, dunque, “va a tutti i colleghi che hanno creduto in questo progetto e naturalmente” conclude Mandelli ”al Ministro della Salute Ferruccio Fazio, che ne ha colto le potenzialità e si è impegnato perché si traducesse in una realtà concreta”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nomadi ed emergenza Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

“Siamo convinti che l’azione dell’amministrazione capitolina, alla luce dell’assemblea straordinaria  sull’emergenza nomadi, proseguirà senza ostacoli per dare risposte definitive ai territori ove l’esasperazione dei residenti è alta – lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale che, insieme al gruppo del Pdl, ha presentato all’assemblea capitolina un ordine del giorno contenente un elenco di punti fermi sulla questione nomadi. “L’ approvazione di tale documento da parte dell’organo sovrano della città testimonia una presa di posizione decisa che rispolvera gli impegni assunti dalla maggioranza sin dall’inizio del suo mandato, che dovranno essere rispettati per rilanciare il Piano Nomadi”. “Tutela delle aree verdi e dei terreni incolti, sia di proprietà pubblica che privata, interventi di sgombero degli insediamenti abusivi più veloci, immediata recinzione dei terreni oggetto di sgombero, puntuale controllo dei terreni sgomberati  grazie al potenziamento del nucleo preposto, sospensione delle licenze per i rottamatori che sostengono il mercato abusivo dei materiali ferrosi da parte dei nomadi e rispetto dell’obbligo di scolarizzazione. Queste sono alcune delle richieste contenute nell’ordine del giorno approvato che impegna il  Sindaco di Roma a stabilire un numero chiuso di nomadi e rom nella città di Roma in base alla reale capacità di assorbimento del territorio – continuaSantori, che esprime apprezzamento nei riguardi del primo cittadino, il quale ha richiesto con forza al Governo  una legge di allontanamento coatto anche per i cittadini comunitari.   “Non si può continuare ad accogliere in maniera indiscriminata. Alla base dei requisiti deve esserci l’autosufficienza, ossia la capacità di mantenersi. Solo in questo modo chi ha diritto a permanere potrà godere dei beni e servizi pubblici e di una adeguata integrazione sociale. E’ necessario, altresì,  dirimere lo strumento dell’assistenza alloggiativa temporanea, attualmente utilizzato in favore di coloro i quali vengono allontanati dalle aree abusivamente occupate, affinchè si possano destinare i costi sostenuti per tale assistenza in azioni utili per effettuare gli allontanamenti coatti dei comunitari che delinquono o non possiedono adeguati mezzi di sostentamento per permanere sul territorio capitolino” – conclude Santori.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Centrali atomiche: un pericolo in Giappone

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Solo un pazzo scriteriato non trarrebbe l’insegnamento che scaturisce da quanto sta accadendo  in Giappone e riproporre, in una zona sismica come l’Italia la costruzione di centrali atomiche. E’ questa la logica del mercato ma non la logica della vita; le centrali producono energia, l’energia fa camminare le macchine, avanza la produzione, si arricchiscono i soliti personaggi… poi avviene un terremoto e tutto va a scatafascio. Tanto vale costruire una centrale atomica a ridosso delle palificazioni che dovrebbero reggere il ponte sullo stretto di Messina, così un eventuale terremoto farebbe un viaggio e due servizi. Le centrali dovrebbe costruirle Impregilo e sappiamo benissimo l’attenzione che il cavaliere riserva a questa azienda  che dovrà costruire i rigassificatori, i centri di raccolta dei rifiuti, l’allargamento del canale di Panama, l’autostrada che abbiamo regalato a Gheddafi e ogni altra grande opera, purchè sia costosa… cosa c’è sotto? E’ questo il progresso che non tiene in nessun conto lo sviluppo. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Turismo romano a gonfie vele

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

“Febbraio conferma il trend positivo; i dati parlano di un incremento pari al +9%, rispetto allo stesso periodo del 2010 (dati Ebtl). Dai primi rilevamenti possiamo dire che anche marzo sta andando bene”. Lo annuncia il vicesindaco di Roma, sen. Mauro Cutrufo a Berlino per la firma di un protocollo d’intesa con Air Berliner.  “Ci stiamo chiaramente preparando per il mese di maggio quando, in un solo giorno sono attesi nella città eterna, per la beatificazione di Giovanni Paolo II, un milione di pellegrini. Dopo il grande successo per il turismo nel 2010, riteniamo che anche il 2011 sarà un anno positivo – ha aggiunto Cutrufo.  “Nel 2012 poi verranno inaugurate importanti opere del secondo polo turistico della capitale. Stiamo portando avanti la nostra strategia di marketing internazionale che ci ha già condotto negli Emirati Arabi, in Gran Bretagna, Usa, Giappone, Cina, Belgio, Portogallo ed oggi in Germania, per presentare quello che sarà il nuovo volto di Roma dal punto di vista turistico, con la realizzazione del Secondo Polo. Questo grande sistema nasce per un’offerta complementare a quella tradizionale, che è quella archeologico monumentale e culturale, che in questi tre anni abbiamo rafforzato e riqualificato. Tutto questo ci fa ritenere che, con il 2013, anno dell’inaugurazione di altri progetti del secondo polo, Roma si avvierà dal punto di vista turistico, ad essere una delle prime mete del mondo”.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Carburanti: il governo tagli le accise

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Adiconsum è profondamente convinta che il Governo debba attivarsi per il taglio delle accise e debba realizzare nel contempo un controllo sulle eventuali speculazioni poste in atto dalle Compagnie petrolifere. Adiconsum – dichiara Pietro Giordano, Segretario nazionale – appoggia pienamente l’iniziativa lanciata da Cisl e Confesercenti di un disegno di legge di iniziativa parlamentare con il sostegno popolare per la raccolta di 500.000 firme necessarie al deposito della proposta stessa in Parlamento. Proposta – conclude Giordano – che, se varata, porterebbe alla famiglie un risparmio medio di 500 euro annui.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scambi di studenti con Università europee

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Pavia, Università. Sono oltre 300 gli studenti dell’Ateneo pavese che decidono di confrontarsi con le Università straniere scegliendo il percorso Erasmus, come dimostra il fatto che  il trend degli ultimi anni ha avuto una crescita sia per gli studenti outcoming che incoming. Tra le mete preferire dai nostri studenti ci sono la Spagna, la Francia e il Regno Unito, mentre scelgono di trascorrere l’Erasmus a Pavia in prevalenza studenti che vengono da Spagna, Germania e Portogallo.  Da quest’anno hanno fatto il loro ingresso nel Programma LLP/Erasmus anche la Croazia e la Svizzera. La “pista” verso la Croazia,  è stata aperta dalla Facoltà di Giurisprudenza, attraverso un accordo con l’Università di Zagabria. Nuovi  sono gli accordi bilaterali stipulati anche con l’Università di Tallin, in Estonia, nell’ambito delle scienze della comunicazione e dell’ingegneria informatica. Per il 2011-2012 sono disponibili posti presso 275 Università partner dei seguenti Paesi europei: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Lituania, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ungheria.La scadenza per la presentazione della candidatura on line è fissata per il 4 aprile alle ore 14; la domanda deve poi essere presentata in formato cartaceo all’Ufficio Protocollo entro le ore 12 di martedì 5 aprile 2011.  Possono partecipare alla selezione gli studenti, gli specializzandi, i dottorandi e gli iscritti ai Master dell’Università di Pavia. Il bando, le sedi di destinazione, le indicazioni per la presentazione delle domande di partecipazione e tutte le informazioni utili sono disponibili sul portale d’Ateneo.Per partecipare al Programma Erasmus è necessario avere una buona conoscere della lingua del paese ospitante, possedere gli eventuali requisiti specifici richiesti dalla Facoltà di riferimento, non avere già partecipato al Programma Erasmus per studio e non beneficiare di altri contributi provenienti dalla Commissione Europea nel corso del periodo Erasmus.  Gli studenti dell’Università di Pavia hanno la possibilità di trascorrere un periodo di studio all’estero che va da 3 a 12 mesi presso altre Università europee, fruendo di contributi economici che possono variare da 230 ad oltre 600 euro mensili sulla base di criteri di equità sociale. http://www.unipv.eu

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emergenza educativa

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

Roma, martedì 15 marzo 2011, alle 9.15, in via degli Aldobrandeschi 190. “Emergenza educativa: educare alla vita buona del Vangelo” organizzato dall’Istituto Superiore di Scienze Religiose dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. Interverranno: la Prof.ssa Maricilla Cappai, ricercatrice dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum e docente di religione presso il liceo classico Dettori (“Il ruolo culturale dell’IRC di fronte alle emergenze educative della scuola”), il Prof. Michele Manzo, Docente di Pedagogia Generale presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (“Educare con la religione”), il Prof. German Sanchez, Direttore operativo dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (“La sfida educativa: una questione d’amore”), Don Filippo Morlacchi, Direttore dell’Ufficio Pastorale Scolastica e IRC – Diocesi di Roma (“La sfida educativa a Roma”) e il Prof. Diego Mecenero, teologo, (“Cercatori d’infinito: la direzione educativa nel nuovo contesto scolastico IRC”).

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »