Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Il governo insiste sul nucleare in Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 marzo 2011

“E’ probabile che il Ministro Romani sia un esperto di televisioni, specie private, ma in materia energetica sta mostrando tutta la sua impreparazione”, dichiara Claudio Argentini della Segreteria Nazionale dell’USI RdB Ricerca. “Siamo di fronte ad un ‘negazionista’ – ironizza Argentini – che davanti ad una tragedia legata all’impossibilità di rendere sicure le centrali nucleari si barrica su scelte essenzialmente condotte da una lobby industriale, che vuole far pagare la crisi ai contribuenti costruendo centrali nucleari in Italia. Lo stesso Ministro che all’inizio del mese dichiarava di non voler investire nel solare e che impedisce lo sviluppo della ricerca anche in campo nucleare avallando i tagli al finanziamento dell’Enea”. “I tagli del governo – prosegue Argentini – hanno infatti provocato il licenziamento di centinaia di precari Enea, impedendo il ringiovanimento e l’assunzione dei vincitori di concorso, mantenendo alla guida di uno dei maggiori enti di ricerca pubblici italiani un Commissario, il quale, sinora, sul piano dei fatti s’è fatto carico solo della politica dei tagli. Pertanto USI/RdB Ricerca sta avviando le procedure per convocare lo sciopero dell’Enea contro la politica governativa dei tagli alla ricerca”, conclude il sindacalista di base.

Una Risposta to “Il governo insiste sul nucleare in Italia”

  1. Buonasera,
    mi chiamo Davide Stringa e sono un agricoltore.

    Io ho un blog che si intitola “La mia agricoltura, l’agricoltura di tutti” all’indirizzo http://www.lamiaagricoltura.it.

    Qui parlo di agricoltura, ma anche di energie rinnovabili che, oggi, sono più che mai connesse con il mio settore.

    Il mio è un comparto che, sebbene produca ciò che è più importante per l’uomo, vale a dire il cibo, non viene mai preso in considerazione dai media (o comunque molto poco ed in maniera spesso distorta).

    E’ un settore che da almeno dodici anni vive una crisi senza precedenti, crisi ben pochi conoscono e che in Italia coinvolge circa due milioni di persone.

    Mi piacerebbe avviare un rapporto di scambio di idee con Voi che siete un’agenzia giornalistica e magari, chissà, esservi anche di ispirazione per qualche articolo.

    Mi farebbe piacere che visitaste il mio sito per lasciare un commento a qualche articolo che ritenete interessante e che, magari, vi iscriveste così da avere i miei aggiornamenti. Non sono molti, uno o, al massimo, due alla settimana.

    Mi piacerebbe portare ad una maggior visibilità questo settore che, oggi, oltre che nella produzione di alimenti, è coinvolto anche in quella di energia da fonti rinnovabili.

    Nella speranza di avervi come iscritti al mio blog, vi saluto.

    A presto.

    Davide

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: