Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 20 marzo 2011

Mostra pittorica di Antonella Bonaffini

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Si è  tenuta a San Marco Argentano (Cosenza), nella perfettamente conservata torre normanna, una interessante mostra pittorica di Antonella Bonaffini, giovane artista che opera nella città eterna, ma nata nella splendida Sicilia. Antonella Bonaffini, allieva di Mauro Cerri noto pittore e insegnante di Aikido («Disciplina che conduce all’unione ed all’armonia con l’energia vitale e lo spirito dell’Universo»), ha presentato, nello splendido e suggestivo scenario del monumento simbolo della cittadina normanna, la personale dal titolo Un’antitesi perfetta, che raccoglie il meglio della sua produzione artistica. Hanno partecipato al vernissage, moderato dallo scrivente, Adele Bonofiglio, funzionario direzione regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria e Simona Feraudo, restauratrice. L’artista così si esprime sulla sua pittura <<Le mie opere sono prodotte esclusivamente la notte, quando il mondo pare arrestarsi e il silenzio sembra voglia dare espressione ai pensieri che come per magia prendono forma nella tela. Coloro il buio con pennellate ricche di passione che danno vita a figure meditate, striate di vivace colore che spezza su basi prevalentemente oscure, quasi quelle stesse figure sentissero l’esigenza di liberare la loro vitale essenza>>. L’esposizione si è avvalsa di una raffinata brochure, redatta da Daniela Pacelli. (Silvio Rubens Vivone) (san marco)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cosa possiamo imparare dal Giappone?

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

SMS Rifredi, 25/3/2011 ore 21,00 via Vittorio Emanuele II 303 Curatore: Franco Bagnoli ConEugenio Tabet, ex dirigente di ricerca dell’Istituto Superiore di Sanità Filippo Catani, dipartimento di scienze della terra, Università di Firenze  Il terremoto che ha colpito il Giappone con annesso Tsunami ha messo in dubbio molte delle nostre certezze di poter dominare la natura e controllare la tecnologia. Se anche il Giappone, che è sicuramente un paese all’avanguardia nel campo della prevenzione delle catastrofi, ha avuto così tanti morti e danni e non ha saputo prevedere l’intensità del terremoto, forse bisogna ripensare a fondo le strategie di contenimento dei disastri naturali. Ma sicuramente le maggiori preoccupazioni riguardano le centrali nucleari. L’energia nucleare doveva essere una fonte economica che avrebbe risolto tutti i problemi di approvvigionamento. Ma Three Mile Island, Chernobyl e ora Fukushima ci mettono in guardia: i sistemi tecnologici non sono facilmente gestibili, sia perché il mondo che non è per nulla stabile, sia perché la sicurezza è sempre un compromesso con il costo sia infine per la difficoltà intrinseca di controllare processi complessi. Inoltre, altri dubbi emergono sulla convenienza del nucleare oltre alla pericolosità delle centrali: il rischio di proliferazione, la gestione delle scorie, l’esaurimento del combustibile e la sua disponibilità, l’effettiva economicità di questa fonte a fronte delle esigenze di sicurezza. E forse dobbiamo ripensare anche a tutto il nostro modello di sviluppo, basato su grandi consumi, grandi sprechi e grande sfruttamento delle risorse.  Si tratta di argomenti vasti e complessi, che sicuramente non si possono esaurire in una discussione di un paio di ore, ed inoltre in questo momento le maggiori preoccupazioni sono sicuramente quelle di ordine sanitario. Bisogna comunque analizzare la situazione e cercare di trarre insegnamenti da quello che è successo in Giappone, e prima ancora da Chernobyl.  Sarà possibile seguire il caffescienza in diretta web su http://www.livestream.com/caffescienza  (video) http://www.caffescienza.it e su http://150.217.48.146/audio/live.html (audio). (fukushima)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Andrea Francolino: Spamming

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Milano, dal 31 Marzo al 30 Aprile 2011 Fabbrica Eos Piazzale Baiamonti, 2 Inaugurazione: Giovedì  31 Marzo 2011– dalle ore 18.30 http://www.fabbricaeos.it orari: da martedì a sabato 10.00-13.00; 16.00-19.00 Ingresso libero a cura di Alberto Mattia Martini.Come sempre estremo, tagliente e, al tempo stesso ironico nei messaggi, Andrea Francolino si è già distinto per avere analizzato e, al tempo stesso, denunciato il fenomeno del consumismo riproducendo i “packaging” di prodotti da ipermercato che abitualmente invadono le nostre case e le nostre spazzature e che vengono idealmente tolti dagli scaffali per trasformarsi in vere e proprie opere.   Ancora una volta sceglie personaggi noti della storia di ieri e di oggi e li fa diventare “testimonial” di prodotti mettendoli sulle confezioni dei più importanti articoli che compriamo compulsivamente e altrettanto superficialmente buttiamo: un parallelismo tra soggetto e brand per nulla casuale.  Tra i testimonial  delle sue nuove opere Francolino sceglie tre famosi boss della malavita e il Presidente del Consiglio. Al Capone, Lucky Luciano e Totò Riina diventano l’immagine rappresentativa sulle confezioni del noto Camembert President, mentre Silvio Berlusconi promuove sorridente una nota marca di preservativi, EX-Dur, opera già presentata lo scorso anno a Parigi, ma riproposta  in una confezione ingigantita per evidenziare il legame tra sesso e politica, tema alquanto attuale e discusso.  Da questo artista pungente e acuto, ma allo stesso tempo sottile e diretto possiamo quindi aspettarci di tutto, basti pensare all’opera presentata lo scorso ottobre allo spazio Oberdan che vede Falcone e Borsellino, raffigurati su due pacchi TNT, corrieri e destinatari di una scatola al tritolo: nessuna irriverenza, semmai un tributo ai due magistrati.  Nella nuova mostra, analizzando il consumismo e scegliendo di raccogliere spazzatura per farne opere d’arte, Andrea Francolino si propone di trasmettere messaggi molto diretti che poco sanno di subliminale. (president, finish, al capone)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

XVI Giornata della Memoria e dell’impegno

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Siderno 21/3/2011 alle 17.00 i famigliari delle vittime innocenti si incontreranno presso il Monumento alle Vittime delle mafie, dove fù  barbaramente ucciso Gianluca Congiusta. Alle 18,30, nella la Sala del Consiglio Comunale di Siderno,saranno ricordate tutte le vittime delle mafie. Questo evento si inserisce nell’insieme delle iniziative promosse nella 16esima Giornata della Memoria, organizzata a Potenza dall’associazione Libera  per ricordare le vittime della criminalità organizzata. “Il nostro Paese si è dimenticato troppo in fretta di tanti nomi di persone uccise dalle mafie – ha detto il sacerdote, responsabile nazionale dell’associazione – per questo ogni anno vogliamo leggere quello che, purtroppo, è un elenco sempre più lungo. Così come è importante che l’impegno sia di tutti i giorni perché la speranza e la libertà devono essere un impegno quotidiano”.  Un elenco lungo da Potenza a Siderno dove il 21 marzo, sarà celebrata la XVI giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. (ciotti)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Outlet Design Fest

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Roma. Si è svolta il 16-17 e 18 marzo la prima edizione dell’Outlet Design Fest, originale esposizione di  mobili contemporanei e dal design molto elegante e moderno. L’evento organizzato dall’Olimpus Events, patrocinato da Roma Capitale, dalla Provincia di Roma e  dal Municipio Roma XX, è stato caratterizzato dall’originalità e dalla raffinatezza del giusto mix di  elementi che hanno allestito le splendide Officine Farneto a Via  Monti della Farnesina. Il design  dei mobili di Stuarr e Volumipiani si è unito a quello delle vetture e dei ciclomotori presentanti da  Romana Auto e dai dalle griffes firmate di Gente Roma Outlet. Nella tre giorni di manifestazione tutti gli invitati hanno potuto visitare  l’esposizione degustando  un buon vino dell’Azienda Agricola Casale del Giglio e assaggiando due tipi differenti di prosciutto tagliato a mano, musica di sottofondo ed intrattenimenti vari hanno entusiasmato i partecipanti.I meravigliosi divani, le poltrone, i tavoli, le sedie, le varie lampade e vari complementi d’arredo di  Stuarr e Volumipaiani hanno riempito la location con eleganza e raffinatezza. Molti i visitatori che  hanno prenotato un pezzo d’arredamento per la propria casa. Le vetture esposte hanno attirato l’attenzione di molti osptiti, partner d’eccezione l’ Allianz Bank  Financial Advisors che ha invitato tutti a partecipare ad un concorso interno. Tra un mobile ed un altro c’è stata la possibilità di provare dei capi d’abbigliamento e accessori  uomo/donna della collezione primavera/estate 2010 presentati da Gente Roma Outlet. All’interno della manifestazione erano presenti dei ragazzi  di ACTIONAID,  organizzazione internazionale indipendente impegnata nella lotta alle cause della povertà e della fame, che al  fianco delle comunità più emarginate vuole garantire loro migliori condizioni di vita ed il rispetto  dei diritti fondamentali, infatti l’Outlet Design Fest ha sostenuto con questo evento le attività di ACTIONAID

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Questione meridionale

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Il parlamentare del Pd, Franco Laratta, intervenendo ad una manifestazione sul 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia organizzata dalla Fondazione Futuro Plurale all’istituto tecnico-liceo scientifico “Pezzullo” di Cosenza, alla presenza di circa trecento studenti ha parlato sulla questione meridionale. “Un’assenza di governo – ha spiegato Laratta – dovuta a classi dirigenti mediocri che da vent’anni a questa parte occupano la scena politica nazionale e meridionale. La peggiore classe politica, – sottolinea – sia di destra che di sinistra, che anziché puntare a realizzare politiche di sviluppo e colmare il divario tra nord e sud, ha alimentato le divisioni. Le celebrazioni di questo importante anniversario – ha detto ancora l’on. Laratta – sono partite in sordina perché qualcuno voleva boicottarle; poi, per fortuna, c’è stato un sussulto democratico a tutti i livelli, per ricordare a chi si è sempre detto contrario, che l’unità di questo Paese è un valore irrinunciabile e imprescindibile per il futuro dell’Italia, come ha giustamente ricordato ieri nel suo straordinario discorso il capo dello Stato, Giorgio Napolitano”.  Dello stesso tenore anche l’intervento del direttore del Quotidiano della Calabria, Matteo Cosenza, il quale ha sottolineato l’importanza di questa ricorrenza. “Credo – ha detto Cosenza – ci sia stato più di qualcuno che sperava nell’inutilità di questo anniversario nel tentativo di accentuare le divisioni e alimentare il pregiudizio antimeridionale di un Sud palla al piede del Paese. Un tentativo fortunatamente fallito grazie alla autorevolezza e alla saggezza del presidente della Repubblica che col suo discorso ha rafforzato lo spirito unitario e identitario della nostra nazione”. Un discorso, quello di Napolitano, di elevata qualità e spessore che per il direttore rappresenta “una tappa importante per la questione meridionale, una questione aperta da 150 anni e che invece di risolversi si è aggravata. Rispondendo alle tante e interessanti domande degli studenti, Laratta ha fra l’altro ribadito che con il federalismo leghista tutto sarà più difficile. E’ auspicabile una unione delle Regioni del Sud che sappia fare sintesi per un agire comune. Il Mezzogiorno – ha concluso il parlamentare – deve essere la forza portante del paese e non va considerata un peso”.All’incontro sono intervenuti, fra gli altri, la dirigente scolastica dell’istituto Pezzullo, Carla Savaglio che ha evidenziato l’importanza e l’attualità della Costituzione, Anna Buccino dell’Ufficio scolastico regionale e Rosa Amendola del Pezzullo. Alla fine dell’incontro è stato proiettato anche un video della V sez. C del Liceo che ha ripercorso tutti i passaggi salienti dal 1861 ad oggi. Le manifestazioni interesseranno altre 30 scuole della regione, ha ricordato Laratta che si è fatto recentemente promotore di una proposta di legge per la lettura quotidiana in tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, della Carta Costituzionale e dell’esecuzione dell’inno. (foto 3,6)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

CdD alle prossime comunali

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Crotone. Si è tenuto un incontro per fare il punto sulla situazione politica cittadina alla luce di una serie di incontri già tenutesi nei giorni scorsi. Antonio Samà e Domenico Ceraudo, assente il capogruppo in Consiglio Provinciale Salvatore Lucà, hanno informato il direttivo cittadino sugli sviluppi di questi ultimi giorni ed avviato un ragionamento sul da farsi  anche in considerazione delle adesioni già ricevute per le prossime amministrative. Nelle discussione sta facendo lentamelnte breccia, considerato lo stato confusionale e di disaggregazione nella politica cittadina, la volontà di organizzarsi e presentarsi alle prossime elezioni fuori dagli schieramenti tradizionali di centro destra e di centro sinistra, in autonomia con un proprio candidato a sindaco. Si cercheranno comunque eventuali alleanze, oltre a quella con i Popolari per il Sud e rinascita della Democrazia Cristiana, anche  nella società civile e con tutti quei Movimenti politici che negli ultimi tempi stanno animando  la vita politica crotonese con discussioni reali e concrete sulle tante emergenze che i nostri concittadini vivono giornalmente. Nei prossimi giorni, dopo il rientro del capogruppo provinciale  fuori sede per motivi familiari, la CdD darà vita ad una serie di riflessioni  sia con l’aggreazione già costituita sia con coloro i quali intendono incontrarsi per decidere entro i primi del mese prossimo il da farsi. Comunque sia le personalità  già coinvolte a candidati  a consigliere comunale sia  il probabile candidato a sindaco, hanno sottolineato Ceraudo e Samà, potrebbero portare ad una decisione unanime di correre in piena autonomia, ma è evidente che questa eventualità dovrà essere ratificata dai rispettivi direttivi provinciali considerato anche altre eventuali alleanze negli altri centri in cui si vota.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Camera: garante per l’infanzia

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

L’approvazione alla Camera dei Deputati del disegno di legge istitutivo del Garante nazionale per l’infanzia el’adolescenza suscita soddisfazione presso l’Associazione Italiana Genitori Onlus. Il sostanziale sostegno alla proposta ricevuto dai diversi schieramenti politici dimostra che sui nostri figli, sui minori, l’intero Paese deve e può trovare intese: sui minori non si può speculare, sono cittadini reali del nostra Paese, spesso senza voce. L’Italia si dota di uno strumento fondamentale per l’attuazione di principi già sanciti a livello internazionale: ci soddisfa che al Garante siano dati poteri autonomi anche di proposta e iniziativa in riferimento al diritto alla famiglia, all’istruzione e alla salute. Diritti che devono tradursi in scelte concrete e in investimenti maggiori. Auspicando che anche il Senato giunga presto all’approvazione del provvedimento, l’A.Ge. chiede, da subito, che al Garante sia resa possibile l’opera di incontro, confronto e raccordo con l’associazionismo dei genitori, della scuola, dell’ampio mondo socio-educativo, quelle realtà che costituiscono intorno ai minori una rete di vicinanza e solidarietà.Non potranno mancare, infine, da parte del Garante, azioni di formazione e di supporto alle famiglie, alle scuole, alle realtà educative, affinché si promuova nel Paese una cultura ampia di tutela e promozione dell’infanzia e dell’adolescenza.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Giornata Mondiale Lotta Tubercolosi”

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Portrait of Robert Koch (1843—1910).

Image via Wikipedia

Il 24 marzo prossimo venturo si celebrerà, come ogni anno, la Giornata Mondiale per la Lotta alla Tubercolosi (World TB Day) per commemorare il giorno nel 1882, in cui il Dr Robert Koch comunicò di aver trovato la causa della TBC. In occasione di tale evento, Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” porta all’attenzione della cittadinanza quanto già segnalato dall’European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) e la Regione Europea dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) le quali hanno ribadito, in questi giorni, l’importanza di eliminare la TBC nei bambini ed il grave problema della tubercolosi multi-resistente (MDR TB). Secondo il nuovo rapporto “Tuberculosis surveillance in Europe 2009” dell’ECDC e Regione europea dell’OMS, sono molto più preoccupanti di quanto si pensi, i nuovi dati relativi a questi due fenomeni che hanno spinto le due organizzazioni a sviluppare un Piano regionale per la MDR-TB e per affrontare i problemi di prevenzione e controllo della TBC nei bambini. Sorprendono, infatti, le rilevazioni sulla tubercolosi multi-resistente, le cui incidenze più elevate a livello mondiale sono state registrate all’interno della regione Europea, nonché i casi di diffusione della TBC tra i bambini. Il report che si rifà agli ultimi dieci anni parla di quasi 40.000 casi nei Paesi EU/EEA e più di 3.300 casi nel solo 2009. Per quanto riguarda il Nostro Paese l’incidenza della tubercolosi (TBC) è notevolmente diminuita a partire dagli anni cinquanta seguendo la tendenza di quasi tutti i Paesi dell’Europa Occidentale. Proprio in conseguenza del drastico calo di contagi si è abbassato notevolmente il livello di attenzione al problema, così come il grado di sospetto diagnostico e le competenze specialistiche, nonostante in Italia vengano acclarati ogni anno più di 4 mila nuovi casi di TBC e vi sia comunque una modesta incidenza della TBC nei bambini che riguarderebbe il 5% dei casi verificati nel 2008 tra bambini di età compresa tra 0 e 14 anni e il 2,4% sotto i 5 anni. Peraltro, in letteratura medica sono da segnalarsi anche vari focolai nelle scuole del nostro Paese. Questo dato che dimostra che la malattia non è affatto scomparsa dal Nostro territorio deve necessariamente causare un nuovo innalzamento dei livelli di guardia tra gli operatori così come una loro continua formazione ed efficaci strategie di prevenzione e attività di controllo. Per queste ragioni lo “Sportello dei Diritti” da sempre impegnato nell’opera di prevenzione e nella Tutela della Salute pubblica e dei singoli cittadini, condivide e rilancia la necessità di aumentare la consapevolezza del pubblico rispetto a questa malattia che ancora oggi causa il decesso di milioni di persone all’anno e che la “Giornata Mondiale per la Lotta alla Tubercolosi” si è prefissata quale obiettivo principale.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sulla Libia missili Tomahawk

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

La cosa più grave dell’attacco occidentale in Libia è al momento l’utilizzo di missili Tomahawk che contengono, come ripetutamente dimostrato da numerosi studi scientifici, uranio impoverito. Al di là dunque del danno immediato, la coalizione occidentale sta spargendo sulla Libia sostanze radioattive che compromettono gravemente il futuro della popolazione locale, esponendola ad un aumento epsponenziale di malattie tumorali e non. Si avvelena dunque il futuro di quella popolazione civile che – a parole, nelle dichiarazioni o nelle risoluzioni Onu – su afferma di voler “proteggere”. A proposito dei missili. Vengono discusse quattro tesi principali riguardanti l’uso di armi all’Uranio impoverito (DU) in Jugoslavia da parte della NATO negli anni 90. La prima tesi sostiene che il DU è dannoso e pericoloso, non solo come agente tossico chimicamente, ma anche dal punto di vista radiologico. La seconda sostiene che le autorità politiche e militari italiane non potevano non essere informate sulla pericolosità del DU e sul suo utilizzo negli scenari di guerra dell’ultimo decennio e che non è vero, poi, che le armi al DU non siano proibite a livello internazionale. La terza tesi sostiene come sia lecito attendersi l’insorgenza di tumori da DU nei militari italiani, effettuando una stima dei casi attesi nella popolazione oltre che nei militari. La quarta tesi mette in evidenza come la presenza di DU sia difficile da determinare sperimentalmente con rilevazioni sul campo. In aggiunta, vengono poi trattati due punti che inquadrano il problema “DU nei Balcani” in un quadro più ampio. Viene fatto rilevare che il caso del DU è solo la punta dell’iceberg delle conseguenze di una guerra chimica, radiologica ed ecologica condotta dalla NATO contro la Jugoslavia e contro l’intero sistema ambientale dei Balcani. Infine, dati epidemiologici sulla popolazione jugoslava vengono discussi per dimostrare come già oggi, a causa dell’inquinamento chimico e radioattivo, nonché delle condizioni di vita delle popolazioni jugoslave, migliaia di morti tardive per tumore e malformazioni congenite si stiano già verificando in Jugoslavia.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanità Sicilia: caso ospedale di Vittoria

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Il Presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori sanitari e i disavanzi sanitari regionali, l’on. Leoluca Orlando, ha disposto una richiesta di relazione al Direttore generale della Asp 7 di Ragusa, il dott. Ettore Gilotta, in merito al mancato funzionamento della Tac presso l’ospedale Guzzardi di Vittoria. A far emergere l’anomalia, il decesso di un uomo, morto giovedì dopo tre giorni di ricovero in ben tre nosocomi diversi. In seguito ad un infortunio sul lavoro, l’uomo era stato portato al Pronto Soccorso dell’ospedale Guzzardi di Vittoria, dove era stato ricoverato inchirurgia in seguito alla frattura di sei costole e a una contusione epatica importante. Secondo il racconto del figlio, le sue condizioni si sarebbero aggravate nel corso delle ore, rendendo necessaria una tac, ma essendo guasta l’apparecchiatura dell’ospedale di Vittoria, il paziente è stato trasferito al Civile di Ragusa. L’esame ha messo in evidenza uno pneumomediastino e, su sollecitazione dei familiari, il paziente veniva trasferito all’ospedale Nuovo Garibaldi di Catania,con un’ambulanza con medico a bordo. Sul caso e’ stata presentata denuncia e la Polizia ha sequestrato la cartella clinica. “Chiedremo al DG della Asp di Ragusa i motivi del mancatofunzionamento della Tac, da quando il problema si e’ evidenziato e, soprattutto,solleciteremo l’immediato ripristino del macchinario. Gli elementi acquisiti – ha concluso Orlando – serviranno ai fine della relazione sul sistema sanitario in Sicilia, in corso di elaborazione, che verra’ presentata in Parlamento”.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Torino: ringraziamenti a Napolitano

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Accompagnando questa mattina alla stazione di Porta Susa il Capo dello Stato Giorgio Napolitano diretto in treno a Milano, il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta ha potuto ringraziarlo per i due giorni intensi e carichi di significato regalati a Torino e al territorio. “Il nostro grazie sincero ed affettuoso – ha detto Saitta al presidente Napolitano – è a nome di tutti gli abitanti del nostro territorio che hanno vissuto con la Sua presenza, così generosa ed attenta, l’avvio di celebrazioni indimenticabili per i 150 anni dell’Italia unita. Continueremo con lo stesso entusiasmo”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dialisi e Trapianti nel Lazio

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

I dati contenuti nel rapporto diffuso nel Gennaio 2011 sono riferiti alle persone in trattamento dialitico cronico alla data del 31 dicembre e a quelle che hanno iniziato per la prima volta la dialisi nel corso dell’anno 2009. Sono interessate tutte le persone immesse in un programma di dialisi cronica di tipo ambulatoriale o domiciliare, presso le strutture pubbliche e private presenti nella Regione Lazio. Non sono, quindi, considerati i trattamenti dialitici effettuati in regime di ricovero a favore di pazienti con insufficienza renale acuta o cronica.I Pazienti prevalenti presso un centro, un’area geografica etc.. ad una data, sono i pazienti che ad una definita data (ad es. al 31.12) dializzanostabilmente  presso il centro o nell’area geografica ecc.  Sono pertanto esclusi  i pazienti che dializzano temporaneamente nel centro o nell’area geografica per motivi clinici, perché ospiti etc.. La prevalenza comprende tutti i pazienti che dializzano cronicamente in un centro od in un’area indipendentemente dal fatto che essi siano o no residenti nella stessa area. Ad esempio sono prevalenti nel Lazio al 31.12 tutti i pazienti che dializzano stabilmente in centri di quella regione al 31.12, anche se essi provengono da comuni di confine della Campania, Toscana, Umbria ecc.Dal rapporto Asp, nel corso degli anni si è osservato un costante incremento dell’offerta di dialisi da parte dei centri pubblici che nel 1994 costituiva il 36,3% del totale ed è divenuta prevalente nel 2002; da allora l’offerta pubblica si è collocata su valori tra il 55% e il 60%. Da riscontrare che tra i nuovi ingressi in dialisi, l’offerta di dialisi pubblica era del 36,6% nel 1994 ed è rimasta inferiore a quella privata fino al 2000 (42,5%); da allora, i nuovi ingressi in dialisi si sono verificati prevalentemente presso strutture pubbliche con lievi variazioni percentuali nel corso degli ultimi anni, fino al 57,3% osservato nel corso del 2009 (più che la tipologia di offerta si è modificata la sua classificazione, in quanto alcuni centri, prima classificati come privati sono poi stati classificati come pubblici n.d.r.).Fra i Prevalenti e gli Incidenti le nefropatie di base più frequenti erano le malattie renali vascolari (23 % – 25%), le nefropatie a eziologia incerta e/o sconosciuta (19,8 % – 21%), il diabete (17,6% – 22%). Le malattie renali vascolari erano le più frequenti nella classe di età superiore a 64 anni (28,2%), seguite dal diabete (22,6%). Nel complesso, tenendo conto anche dell’emodialisi in acetato o in bicarbonato, l’emodialisi in bicarbonato rappresentava il 73,5% e l’87,3% metodiche utilizzate, rispettivamente per prevalenti ed incidenti. Le membrane più utilizzate erano polisulfone e poliamide ed i farmaci utilizzati da almeno la metà delle persone in dialisi sono stati l’eritropoietina 85 %, gli inibitori dei recettori H2 o l’Omeprazolo (72,9%), la vitamina D (56,3%), il ferro per uso endovenoso (55,5%), gli antiaggreganti piastrinici (50,3%). Tutti i soggetti assumevano almeno una terapia. Tra i nuovi ingressi in dialisi nel 2009 all’86,7% dei pazienti è stata somministrata eritropoietina.Nel complesso le persone considerate idonee al trapianto erano il 10,8%, con una frequenza più elevata tra i presenti nei centri pubblici rispetto ai centri privati (12,9% vs. 7,9%). Sono stati 1911 i trapianti notificati dal 1.7.1994 al 31.12.2009 con un valore medio intorno ai 123 trapianti l’anno.Il 67,0% dei pazienti in dialisi è stato giudicato non idoneo al trapianto. Dal 30.6.1994 al 31.12.2009 sono stati notificati 8087 decessi. Le principali cause di morte tra i 612 decessi notificati nel 2009 sono state quelle cardiache (6,6 decessi per 100 persone in dialisi), seguite dalle vascolari e dalla cachessia (1,6). (in sintesi)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Islam e Integrazione nella Città

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Firenze 22 Marzo, 9:30 – 17:30 Villa La Pietra—New York University Florence. Le recenti polemiche sorte attorno alla costruzione di moschee in alcune città europee e americane hanno sollevato interrogativi più vasti sull’immigrazione mussulmana nel mondo post 11 settembre: come si sono adattati i Mussulmani alle loro nuove vite, quale ruolo ha giocato l’Islam nello sviluppo delle società multiculturali contemporanee e in quale modo le polemiche sulle moschee hanno cristallizato le tensioni? La conferenza Islam e Integrazione nella Città,  riunirà un gruppo di esperti per discutere il caso di Firenze e collocarlo in un contesto globale. La conferenza è aperta al pubblico su prenotazione allapietra.policy.dialogues@nyu.edu. Relatori:Timothy Verdon, Presidente della Commissione per l’Ecumenismo ed il Dialogo Interreligioso dell’Arcidiocesi fiorentinaIzzedin Elzir, Imam di Firenze e Presidente dell’Unione delle Comunità Islamiche  d’ItaliaFranco Cardini, professore ordinario di Storia Medievale, l’Istituto Italiano di Scienze UmaneClaudius Wagemann, professore, New York University a Firenze e segretario scientifico, Istituto Italiano di Scienze UmaneRainer Bauböck, professore di teoria politica e sociale, l’Istituto Universitario EuropeoLorenzo Bosi, Marie Curie Fellow, European University InstituteLaura Grazzini, responsabile  per l’immigrazione, l’integrazione e l’antirazzismo, ARCI di Firenze.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Palermo. Giovanni Paolo II a 25 anni visita Palermo

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Per ricordare i 25 anni dell’incontro di Giovanni Paolo II con i laeder delle religioni del mondo in Assisi nel 1986, le Famiglie Francescane italiane hanno scelto la Sicilia, crocevia di dialogo tra culture e religioni del Mediterraneo. Martedì 22 marzo alle ore 16.30 nella Cattedrale di Palermo il professore Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio la conferenza su “Lo spirito di Assisi: memoria e profezia di una eredità che ci interpella”. Seguiranno alcune testimonianze dei frati presenti in Assisi nel 1986. Alle ore 18.30 la solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dal cardinale Paolo Romeo, presidente della Conferenza Episcopale Siciliana. Presenti i 60 Ministri provinciali delle quattro Famiglie Francescane Italiane (6000 frati e 980 comunità), le realtà francescane della città e alcuni responsabili delle Confessioni Religiose di Palermo.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Progetto di ricerca

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Pavia 22 marzo 2011 ore 10.00 Aula Centro per la Comunicazione e la Ricerca Collegio Ghislieri L’Università degli Studi di Pavia congiuntamente lo IUSS e agli Enti partners nell’ambito del progetto di ricerca ONCO-i2b2 propone il seminario “Bioinformatics methods and tools to support translational research by integrating clinical and biological knowledge” Onco-i2b2 vede lo IUSS e l’Università di Pavia (Dipartimento di Informatica e Sistemistica) quali partner beneficiari, nonché la Fondazione Collegio Ghislieri quale soggetto cofinanziatore, ed ha come obiettivo la realizzazione di un’infrastruttura ICT per l’integrazione di informazioni cliniche e conoscenze biologiche a supporto della ricerca translazionale in oncologia, sulla base di una piattaforma tecnologica sviluppata presso il Centro di ricerca i2b2, che fa capo al Partners center di Boston e all’Harvard Medical School. La Fondazione Maugeri è coinvolta come centro di eccellenza per la messa in opera del sistema informatico progettato

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anziani Francia: sito trova lavoro

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

Si chiama SeniorAvenue.fr il nuovo sito francese, unico nel suo genere, che si pone come obiettivo quello di aiutare gli anziani disoccupati a rimettersi in gioco, valorizzando le competenze di questa categoria di lavoratori. Gli ultra cinquantenni francesi rientrano oggi – insieme alle persone molto giovani – nelle categorie d’età che hanno più difficoltà a trovare lavoro. Per la maggior parte di loro, la ricerca di un lavoro stabile è spesso un vero percorso a ostacoli. “Scoglio maggiore: nessun servizio di collocamento tiene conto delle loro specificità per il mercato del lavoro” sottolinea l’amministrazione del sito in un comunicato.  “Quando rispondono ad un’offerta i candidati senior si perdono in una marea di giovani con cui entrano in concorrenza diretta. In tutti i siti per l’impiego classici, il CV e la lettera di motivazione dettano legge”. Tuttavia, secondo SeniorAvenue.fr, questi due strumenti non sono che la punta dell’iceberg per i candidati anziani e spesso non permettono loro di distinguersi e mostrare tutti i loro punti di forza.” Dunque, continua il comunicato: “per suscitare l’interesse di un datore di lavoro, occorre andare molto più lontano, facendo una sintesi che riunisca i punti di forza essenziali e specifici del candidato in questione”.  L’ambito in cui questo sito spera di distinguersi è quello della relazione che si instaura tra il candidato e il consulente a lui dedicato. Fin dall’iscrizione, il candidato senior sarà infatti seguito da un consulente che raccoglierà tutti gli elementi importanti e necessari alla realizzazione di un resoconto professionale relativo alle sue competenze. Eventuali datori di lavoro potranno così accedere ai profili di questi lavoratori senior, così come al loro CV, alla loro lettera di motivazione, e a tutti gli altri documenti in cui siano certificate le loro qualifiche. Altra particolarità del sito, non saranno le aziende a pagare per iscriversi, come succede in altri siti di ricerca di lavoro, ma i candidati, che verseranno una cifra annuale a fronte del servizio ottenuto.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corrotti, corruttori e corruttibili

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

I trenta denari sono diventati solo simbolici, per indicare il tradimento retribuito; ma ai nostri giorno non sono più trenta; nessuno si sputtanerebbe per “soli” trenta denari” e meno che meno il patriottico Scilipoti che transumò nelle fila del cavaliere, spinto da spirito d’amor patrio e di grande sensibilità per il bene comune. Si offrì alle platee televisive per sostenere il suo sacrificio voluto solo ed esclusivamente per  favorire il governo nella sua attività di benefattore del popolo italiano. Me per meglio operare, sempre nell’interesse del popolo,  a Scilipoti fu promessa la possibilità di intervenire direttamente come membro del governo, elevandolo a dignità istituzionale. Ma non appena iniziò l’itinerario del pagamento delle promesse fatte per avere in cambio i numeri  in parlamento, ecco spuntare i primi ostacoli. Il prescelto per un ministero subito, quello dell’agricoltura che amministra  le sovvenzioni europee, non risultò gradito al Presidente della Repubblica, per la semplicissima ragione che si tratta di un personaggio in  odore di coinvolgimenti mafiosi. Quanto poi all’aumento dei sottosegretari per soddisfare gli appetiti  arretrati dei transumanti, diventati “responsabili”, niente da fare, occorre un DDL e non basta un decreto, stante il fatto che non emergono motivi di urgenza. E’  così che il patriottico Scilipoti si … omissis … e avverte il presidente del consiglio, con un ultimatum perentorio,  di mantenere le promesse, altrimenti i responsabili (palesemente paradossale il nome che si sono dati!) si riterranno liberi da impegni. Ne deriva la constatazione che quella transumanza fu promosso alla luce di un baratto il cui scopo rimane quello di mantenere il potere per evitare i processi. Il cavaliere, commentando i fatti della Libia, ebbe a dichiarare che il suo amico Gheddafi decise di rimanere al potere quando “qualcuno” paventò l’ipotesi di deferire il colonnello folle di Tripoli al tribunale internazionale, allo scopo di evitare di essere processato per crimini contro l’umanità, imputazione degna di un dittatore sanguinario. Gheddafi e Berlusconi hanno così un medesimo scopo per mantenere il potere ed evitare i processi, solo che i reati di Berlusconi prima che delle condanne meritano il pubblico scherno.

Posted in Confronti/Your opinions | Leave a Comment »

Raccontare l’Alzheimer

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

(Centro Maderna) Il fotografo inglese Mark Edwards, sconvolto dagli effetti dell’Alzheimer sulla madre settantaquattrenne, una donna un tempo energica e amante del teatro e ora ridotta a non riconoscere neppure il proprio figlio, e spinto dal senso di impotenza che spesso accompagna i famigliari di questi malati, ha deciso di servirsi della sua arte e del suo lavoro per sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti di questa malattia che oggi colpisce in Gran Bretagna circa 820.000 persone. Edwards sta infatti “immortalando” le varie fasi della malattia della madre con una serie di scatti che pubblica sulla sua pagina di Flicker, dove invita anche ad effettuare donazioni a favore della lotta contro l’Alzheimer. “Non sono in grado di descrivere come mi sento quando vedo mia madre,&r dquo; dice il fotografo inglese, “forse è per questo che la fotografo. So che molte persone troveranno queste immagini inquietanti e sconvolgenti. Beh, anch’io. Tuttavia quello che sto cercando di ritrarre è quello che vedo in mia madre e gli effetti che questa terribile malattia stanno avendo su di lei. Sarebbe più bello mettere immagini in cui sorride, ma la verità è che lo fa raramente. La gente comune, per la maggior parte, non è a conoscenza di come si sviluppa questa malattia dal momento che quando raggiunge gli stadi più avanzati spesso le persone che ne sono affette vengono tenute in case di riposo dove possono essere sorvegliate 24 ore al giorno. Sono sicuro che se mia madre potesse parlare vorrebbe che queste foto circolassero per sensibilizzare la popolazione sul problema dell’Alzheimer”. (Eco News.co.uk, 3 marzo 2011)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Allarme usura in tutta Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 20 marzo 2011

“Nel 2011 sta dilagando l’usura in tutta Italia, ed in particolare nel Mezzogiorno, a seguito della grave situazione di difficolta’ economica in cui versano le famiglie e le piccole imprese. Il sovra indebitamento delle famiglie in Italia, nei primi 2 mesi del 2011, è cresciuto del 165,8%, rispetto allo stesso periodo del 2010 e l’usura è aumentata del 116,3%”. Lo rilevano i dati diffusi oggi ad Genova a conclusione del convegno “Usura e fisco e riscossioni tributi”, che saranno pubblicati sul magazine Contribuenti.it, dall’Associazione Contribuenti Italiani che con Lo Sportello Antiusura monitora costantemente il fenomeno del sovra indebitamento delle famiglie e delle piccole imprese in Italia. “In Italia nel 2011 sono a rischio d’usura 2.310.000 famiglie e 2.030.000 piccoli imprenditori – afferma Vittorio Carlomagno presidente di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani – Il debito medio delle famiglie italiane ha raggiunto la cifra di 35.200 euro, mentre quello dei piccoli imprenditori ha raggiunto il tetto dei 54.600 euro”. “Al primo posto delle regioni maggiormente esposte all’usura – afferma Vittorio Carlomagno presidente dell’Associazione Contribuenti Italiani – troviamo la Campania, Liguria, Valle d’Aosta, Toscana, Sicilia, Lombardia, Piemonte, Abruzzo, Puglia, Emilia Romagna, Calabria, Veneto, Lazio, Liguria, Friuli V-Giulia, Umbria, Trentino-A.Adige, Sardegna, Basilicata, Marche e Molise. ”La crisi economica, l’aggressione al patrimonio familiare da parte delle esattorie, il proliferare del pagamento delle tasse a rate, la impossibilità di accesso al credito bancario, la crescita dei giochi d’azzardo legalizzati ed il boom delle carte di credito revolving, con tassi del 25,92%, – continua Carlomagno – stanno trascinando migliaia di famiglie e piccole imprese nelle mani di spregiudica ti usurai”.”I dati – conclude Carlomagno – confermano che il fenomeno sta aumentando e l’apice potrebbe essere raggiunto a giugno in coincidenza con il pagamento delle tasse. In passato, ogni qual volta l’economia ha segnato brusche frenate, l’usura ha subito delle forti crescite. Ora c’e’ un ulteriore problema: oltre la poca propensione alla elargizione del credito associata a commissioni insopportabili applicate dalle banche e dalle esattorie, si sta registrando una aggressione al patrimonio familiare da parte del fisco, sia direttamente mediante la riscossione coattiva, che indirettamente attraverso l’uso spregiudicato dei giochi d’azzardo legalizzati, costringendo numerose famiglie monoreddito a richiedere prestiti”. Contribuenti.it chiede urgentemente al governo di sospendere la riscossione delle imposte nei confronti di tutti coloro che sono assistiti dalle Fondazioni Antiusura e di quelli che hanno perso di recente il posto di lavoro, di bloccare il gioco di azzardo le galizzato in tutti i luoghi pubblici e, soprattutto, di riformare urgentemente il fisco, accorpando la funzione di accertamento e riscossione in testa ad un unico soggetto pubblico, che si qualifichi per trasparenza equità ed imparzialità, abbandonando per sempre la logica del profitto”. (Associazione Contribuenti Italiani)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »