Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 29 marzo 2011

Parodontite e osteoporosi a Radio 1

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Rai Radio 1

Image via Wikipedia

Andrà in onda questa sera (29 marzo 2011) alle 19.30 circa su Rai Radio 1, nello spazio salute a cura di Angela Mariella e condotto da Emanuela Medi la ricerca odontoiatrica di Microdentistry protagonista in una puntata di “La Medicina”, la trasmissione dedicata alla salute di Rai RadioUno. L’intervista al dottor Francesco Martelli infatti, fondatore dell’Istituto di Ricerca fiorentino, Il medico parlerà della correlazione fra parodontite, infezione batterica molto comune a carico dell’apparato di supporto dei denti, ed altre malattie sistemiche, in particolare l’osteoporosi, patologia dell’apparato scheletrico caratterizzata da un progressivo deterioramento del tessuto osseo. L’Istituto Microdentistry ha infatti terminato uno studio che dimostra la correlazione genetica fra le due patologie, purtroppo molto comuni. “A breve – ha affermato il dottor Martelli – la pubblicazione dello studio sulla rivista scientifica Archives of Oral Biology”. http://www.microdentistry.it

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovi orizzonti tra ebrei e cristiani

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Di Nathan Ben Horin a cura di Piero Stefani con prefazione del Card. Roger Etchegaray Edizioni Messaggero Padova pagg. 167 euro 12,00 A quasi 25 anni dalla Nostra aetate e dopo i documenti applicativi che l’hanno seguita (1974 e 1985), a che punto è il dialogo tra ebrei e cristiani? L’apertura di nuovi orizzonti tra ebrei e cristiani è dovuta, in massima parte, a tre eventi: la Shoah; la nascita dello Stato d’Israele; il Concilio Vaticano II.  Sono avvenimenti tra loro molto diversi; tutti e tre però, nel loro campo, segnano una svolta irreversibile: nulla può essere come prima.  Il libro raccoglie riflessioni e testimonianze personali dell’Autore – dal 1980 al 1986 a Roma in qualità di ministro plenipotenziario di Israele con il Vaticano –, attorno al ruolo assunto dalla Terra d’Israele nell’ebraismo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro con il sindaco di Corfù

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Roma. Si è svolto in Campidoglio un incontro tra il sen. Mauro Cutrufo, Vicesindaco di Roma, ed il Sindaco di Corfù, Iannis Trepekis, in Italia per una serie di incontri mirati alla promozione del territorio. Nel corso del cordiale colloquio, si è parlato delle rispettive strategie di promozione e sviluppo del turismo con uno sguardo alla possibilità di dare vita a collaborazioni tra la Capitale e le isole elleniche amministrate dal Sindaco di Corfù. Il Sindaco Trepekis ha parlato al vicesindaco della recente riforma amministrativa che ha abolito le prefetture ed accorpato numerosi Comuni. Cutrufo ha poi illustrato al sindaco Trepekis il progetto del Secondo Polo Turistico e il suo stato di avanzamento. L’Incontro si è concluso con il tradizionale scambio di doni.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Melanoma: “un paziente su 4 ha meno di 30 anni”

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Title: Pathology: Patient: Melanoma Descriptio...

Image via Wikipedia

L’età delle persone colpite da melanoma, un tumore della pelle molto aggressivo, si sta abbassando progressivamente. Il 25% dei nuovi casi oggi in Italia riguarda giovani sotto i 30 anni, dieci anni fa questa percentuale era esigua, intorno al 5%. Si tratta di stime perché finora è mancato uno strumento in grado di indicare dati epidemiologici certi. Una lacuna che viene colmata grazie alla nascita del registro melanoma, un progetto dell’Intergruppo Melanoma Italiano (IMI), realizzato con il sostegno di Bristol-Myers Squibb. “È la prima banca dati relativa a questa neoplasia in Italia – spiega il prof. Carlo Riccardo Rossi, Presidente dell’IMI e Direttore dell’Unità Operativa Melanoma e Sarcomi dell’Istituto Oncologico Veneto di Padova -. L’unica esperienza simile in Europa è quella avviata in Germania dall’Associazione dei dermatologi. È un vero e proprio database per raccogliere il numero di casi e scattare una fotografia del territorio, un quadro completo per documentare l’incidenza e l’evoluzione di questo tumore nel tempo e nelle diverse aree geografiche. L’obiettivo è quello di capire come viene curato il melanoma nel nostro Paese, individuando eventuali zone d’ombra e intervenendo perché le strategie diagnostiche e terapeutiche per questo tumore siano uniformi su tutto il territorio”. Entro l’estate 2011 il registro funzionerà a pieno regime, con l’adesione prevista di 45 centri sul territorio nazionale. “In un momento di attenzione sulle risorse disponibili, il database consentirà anche di verificare i costi legati al melanoma, che ogni anno in Italia fa registrare circa 7000 nuove diagnosi e 1500 decessi – afferma il prof. Paolo Ascierto, responsabile scientifico del registro e Direttore dell’Unità di Oncologia Medica e Terapie Innovative dell’Istituto ‘Pascale’ di Napoli -. L’incidenza di questa neoplasia è cresciuta ad un ritmo superiore a qualsiasi altra (negli ultimi 10 anni infatti si è registrato un incremento di circa il 30%), ad eccezione di quelle maligne del polmone nelle donne. Le cause sono da ricondurre ad abitudini sbagliate nell’esporsi al sole, alle conseguenti scottature, soprattutto durante l’infanzia e all’uso delle lampade abbronzanti, equiparate al fumo sigaretta per rischio cancerogeno”. L’aggressività della malattia impone la necessità di una diagnosi tempestiva. La diagnosi precoce permette, infatti, di evidenziare un melanoma molto sottile, che può essere asportato con un semplice intervento chirurgico. “Se individuato in fase iniziale, questo tumore è guaribile nel 90% dei casi – sottolinea il prof. Alessandro Testori, Direttore della Divisione Melanomi e Sarcomi muscolo cutanei dell’IEO di Milano -. La situazione diventa più complessa se avanza fino alla fase metastatica. È importante promuovere campagne informative e di sensibilizzazione perché i cittadini comprendano l’importanza di sottoporsi ad esame della cute, indagine che deve essere condotta da esperti”. L’IMI ha creato un network di centri di eccellenza in grado di confrontarsi con quelli più avanzati degli Stati Uniti e degli altri Paesi europei. Il registro melanoma si inserisce infatti in una rete consolidata di rapporti internazionali. È collegato con il Melanoma Molecular Map Project (MMMP), il database (realizzato con il contributo dell’IMI) più utilizzato dai ricercatori di tutto il mondo. Nel MMMP, che finora ha raccolto soprattutto informazioni di tipo scientifico relative alla malattia, nei prossimi mesi confluiranno anche i dati clinici del paziente provenienti dal registro italiano. In questo modo, su un’unica piattaforma, saranno disponibili sia le informazioni cliniche che quelle logistiche sul materiale biologico disponibile, con evidenti vantaggi per la pianificazione degli studi traslazionali. Il Targeted Therapy Database (TTD) è un’altra iniziativa realizzata dall’IMI in collaborazione con l’Università di Stanford (USA) nell’ambito del MMMP: rappresenterà una fonte da cui il registro ricaverà informazioni utili, perché consentirà di identificare i trattamenti più adatti al profilo molecolare del paziente. “Il registro melanoma – conclude il prof. Rossi – nasce grazie alla sinergia pubblico-privato. L’accordo con Bristol-Myers Squibb è l’esempio di una partnership virtuosa a favore dei pazienti. Riteniamo che possa rappresentare uno standard di collaborazione tra pubblico e privato, con l’obiettivo di fornire benefici concreti e utilizzare al meglio le risorse a favore della salute. Da questa unione di professionalità e competenze multidisciplinari, nasce un approccio nuovo, che porterà il paziente colpito da melanoma ad un livello di assistenza sempre più adeguato e in linea con gli standard più alti”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Unione Africana dribbla incontro londinese

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Libya Baladiyat with former governorates.

Image via Wikipedia

“La posizione dell’Unione Africana non sorprenda: la totale assenza di quell’importantissimo organismo al vertice di Londra ratifica la grande distanza esistente tra Governi Occidentali e UA ed è la conseguenza della mancata condivisione, da parte dei Governi degli Stati d’Africa, della strategia d’attacco in Libia finora portato avanti dall’Occidente. Sia chiaro che la via d’uscita dalla crisi non può realizzarsi, e comunque non sarebbe completa, senza il ripristino delle buone relazioni internazionali tra il resto del mondo e gli Stati Africani”. L’ing. Alfredo Cestari, Presidente della Camera di Commercio ItalAfrica Centrale-Unioncamere (e Console in Italia della Repubblica Democratica del Congo) dice: “La scelta interventista, assunta tra l’altro ad un ristretto tavolo, trovò sin da subito la ferma opposizione dell’Unione Africana che, intanto, lavorava per una soluzione diplomatica, di natura quindi opposta. Estromettendo l’UA dal merito, l’occidente si avviò sulla tortuosa strada dell’uso delle armi in una vicenda interna ad uno Stato sovrano, azzerando ogni possibilità di costruzione di una alternativa di tipo diplomatico e recidendo ogni possibilità di dialogo mediato con Gheddafi. A conferma del ruolo invece decisivo attribuito e svolto dall’UA, oggi lo stesso leader libico chiaramente chiede all’Occidente di lasciare il campo delle decisioni all’Unione Africana dicendosi pronto a rispettarle, di qualsiasi natura esse dovessero essere”.   Cestari continua: “In costante contatto con i governi Africani e con i sempre più preoccupati imprenditori italiani impegnati in nord Africa e fascia sub sahariana, affermo che l’errore fu fatto a Parigi quando, in buona sostanza, i Governi occidentali chiesero alla Unione Africana se intendesse ratificare la decisione interventista e militarista in precedenza presa (ricordo che mentre il vertice era in corso gli aerei, già da ore, bombardavano in Libia); che l’errore fu fatto in quei giorni dal Governo italiano che non fermò questa deriva interventista assurgendo al ruolo che tutti in Libia gli attribuivano (e probabilmente si aspettavano realizzasse): mediatore tra insorti, governo di Gheddafi e Stati Occidentali. Di fronte ad assolute mancanze di garanzie e di considerazione proprie di un recentissimo passato perché, oggi, l’UA dovrebbe accettare di sedersi al tavolo di Londra?”.   Cestari vede una via d’uscita: “Nonostante gli eventi evolvano rapidamente credo esistano al momento  margini, seppur risicati, di ricucitura: ritengo ancora possibile e sempre più necessario un vertice a Roma tra Italia e Unione Africana, sia per trovare strade alternative alle bombe che per proteggere gli interessi di centinaia di aziende italiane impegnate in Africa ed in cerca di sicurezze. La Camera di Commercio ItalAfrica Centrale-Unioncamere è pronta a lavorare affinché i rappresentanti dei Governi dei 19 Stati africani su cui ha competenza accettino di incontrare a Roma il Governo Italiano”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Formigoni: caso Gheddafi

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Amico Gheddafi

Image by francesco elisei LI via Flickr

“Come sto cercando di spiegare da 3 anni, il Governo italiano, con la ratifica del Trattato di “amicizia” con la Libia si è impegnato a non far usare le basi sul nostro territorio per interventi armati considerati “ostili” dalla Libia. Dietro le dichiarazioni di oggi di Formigoni – che esce finalmente allo scoperto come favceva ai tempi del suo sostegno esplicito al criminale Saddam Hussein – si capisce che c’è una parte del Governo e della maggioranza che è contraria all’intervento militare per fermare il regime di Gheddafi. Dietro il rifiuto di sospendere formalmente il Trattato con la Libia – che mi dispiace UDC e FLI non abbiano compreso – sta questa ambiguità di fondo che conferma il fallimento della politica estera di Berlusconi che, non a caso, ieri sera clamorosamente escluso dal colloquio tra Obama, Sarkozy, Cameron e Merkel sulla crisi libica. Il Governo farebbe bene a chiarire urgentemente se oggi sostiene Gheddafi come Formigoni ha fatto quando sosteneva il regime di Saddam Hussein”. (fonte radicali)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Berlusconi e il processo mediatico

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

PRATICA-DI-MARE (Italian Air Force base). Pres...

Image via Wikipedia

Mi sono presentato ieri nel processo cosiddetto “Mediatrade”, che è solo uno dei 31 processi avviati contro di me in 17 anni, con oltre mille magistrati che si sono occupati della mia persona e delle mie aziende: 24 processi si sono conclusi con archiviazioni e assoluzioni con formula piena per non aver commesso il fatto. Ne restano 6 nel penale e 1 nel civile. Ho deciso di partecipare a queste nuove udienze per dimostrare a tutti che le accuse sono non solo infondate, ma anche ridicole. I fatti di questo processo risalgono addirittura a 15 anni fa, alla prima metà degli anni ’90. Due osservazioni preliminari: è una realtà incontestabile confermata categoricamente da tutti i testimoni, che in Mediaset io non mi sono mai occupato dell’acquisto di diritti televisivi. È una realtà incontestabile, confermata da tutti i testimoni, che dal gennaio 1994, data della mia discesa in campo nella politica, dopo essermi dimesso da ogni carica, mi sono allontanato dalle aziende che avevo fondato, per dedicarmi solo ed esclusivamente al bene del mio Paese. L’accusa della Procura è che io, in qualità di socio occulto, non dichiarato, di un imprenditore americano che vendeva a Mediaset film e telefilm della Paramount, avrei diviso con lui gli utili di quelle vendite.L’accusa è totalmente falsa e i miei avvocati lo hanno provato. Così falsa, che c’è da chiedersi con quale coraggio la Procura di Milano abbia insistito a spenderci sopra – tra consulenze, rogatorie e atti processuali – qualcosa come una ventina di milioni di Euro tolti dalle tasche dei contribuenti. Il gruppo televisivo da me fondato era, ed è, uno dei principali acquirenti di diritti televisivi nel mondo. (Pensate che dal 1994 sono stati versati dal Gruppo Fininvest allo Stato, tra imposte e contributi, oltre 7 miliardi e 700 milioni di Euro). Una piccola parte di questi diritti (da 30 a 50 milioni di dollari), un ventesimo su un totale di acquisti di quasi un miliardo ogni anno, veniva acquistata ogni anno da tale Frank Agrama, che operava e opera da 40 anni in questo settore, e che godeva di una specie di esclusiva per i mercati europei dei prodotti della Paramount, da cui otteneva prezzi e condizioni particolarmente favorevoli. Acquistava ogni anno da Paramount l’intera produzione di film e di telefilm e poi la vendeva alle televisioni europee. (Silvio Berlusconi)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I bookmaker italiani “votano” nerazzurro

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Vestiaire Inter Milan 2

Image via Wikipedia

Per il derby di Milano i bookmaker votano Inter. I nerazzurri, informa Agipronews, sono favoriti su quasi tutti i banchi italiani, mentre i rossoneri riescono al massimo a strappare un “pari quota” nelle scommesse 1X2 sul derby senza essere mai avanti nelle scommesse. La lavagna di Better è quella che concede più chance ai nerazzurri (il «2» è a 2,55, l’«1» a 2,70) mentre sul tabellone di Matchpoint si rileva una delle quote più alte per il successo milanista (l’«1» è a 2,75 e il «2» a 2,60). Per Snai le chance di Leonardo pagano 2,50 contro il 2,65 per Allegri. In perfetto equilibrio il pronostico pensato dai quotisti di Iziplay con i segni «1» e «2» offerti entrambi a 2,70, alla pari anche la forbice di Bwin e Gioco Digitale (con «1» e «2» a 2,60). Distanza al minimo sui tabelloni di Intralot (2,65 per il Milan, 2,60 per l’Inter), Totosì (2,70 ai rossoneri, 2,65 ai nerazzurri) e Betpro («1» a 2,70 e «2» a 2,63). Il pareggio è mediamente l’opzione più alta fra i tre segni e oscilla fra il 2,95 offerto da Microgame salendo fino a 3,25 di massima.Manca dalla gara con la Roma, ma contro il Milan potrebbe essere in campo. Il ritorno di Diego Milito infiamma anche i bookmaker esteri, che per il derby gli “prenotano” il gol: la rete al rientro, riferisce Agipronews, è offerta a 3,00, poco più in alto di Pato ed Eto’o, favoriti a 2,88. Spazio anche al possibile show del Principe: una doppietta paga 10 volte la posta, per la tripletta la quota sale a 29,00. I bookmaker esteri a tutta quota sul derby di Milano: si punta su tutti o quasi gli aspetti della partita. La quota più curiosa è anche quella più alta. Un incontro concluso senza battere nemmeno un calcio d’angolo, si legge su Agipronews, è un’opzione da 1000 volte la scommessa. Poi si passa a ipotesi più realistiche come la possibilità di vedere un autogol (offerta a 9,00) oppure quella che un giocatore segni una tripletta (bancata a 5,00), si scende ancora più giù (a 1,50) per un’espulsione nel corso dei 90 minuti. Se l’Inter è favorita nell’«1X2« secco (a 2,65 contro il 2,70 sul Milan), i quotisti vedono nerazzurro anche nella giocata su quale squadra segnerà per prima: l’Inter è a 1,90, il Milan a 2,10.Da amici nella Samp a nemici nel derby di Milano: dopo il periodo d’oro a Genova, la coppia Pazzini-Cassano torna protagonista nella settimana del derby della Madonnina. Per i quotisti esteri, riporta Agipronews, se la giocano alla pari sia nella scommessa sui goleador della gara che in quelle sul primo marcatore, nonostante il barese sembri destinato a partire in panchina. Una rete del “Pazzo” o una di Fantantonio sono offerte entrambe a 3,20, mentre se fosse uno di loro ad aprire le marcature la proposta salirebbe a 7,50. In cima al tabellone del primo goleador dell’incontro svettano Eto’o e Pato, entrambi offerti a 6,50.(fonte agipro)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XVIII Salone del restauro di Ferrara

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Ferrara dal 30 marzo al 2 aprile prossimo si terrà la XVIII edizione del Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali. I più autorevoli protagonisti del settore animeranno incontri tecnici, workshop, seminari e tavole rotonde in un proficuo scambio di idee, di opinioni e di esperienze. La Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria partecipa al Salone con due interessanti iniziative:
• giovedì  31 marzo ore 10.30 – 11.30, sala Belriguardo, pad. 5, piano terra Opera Aperta – Il restauro del Sant’Agostino di Mattia Preti svela i segreti di un capolavoro. Relatori: Fabio De Chirico, soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e Valentina Cosco, consulente esterna per la diagnostica. La Soprintendenza BSAE della Calabria presenta la mostra-cantiere didattico dedicata al restauro del dipinto raffigurante Sant’Agostino di Mattia Preti, recentemente acquisito dal MiBAC per la Galleria Nazionale di Cosenza. Il restauro, condotto “a porte aperte” dai tecnici del Laboratorio di Restauro e della Sezione di Diagnostica della Soprintendenza, offre ai visitatori l’opportunità di condividere l’esperienza di un intervento conservativo. Il cantiere, allestito in una sala attrezzata con idonee e moderne strumentazioni, si avvale di sussidi didattici, pannelli espositivi e schermi multimediali;
• venerdì  1 aprile ore 14.30 – 15.30, sala C, primo piano, pad. 5/6 I bronzi dorati di Cosimo Fanzago. Restauri e nuove ipotesi interpretative. Relatori: Fabio De Chirico, soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e Giuseppe Mantella, restauratore. La Soprintendenza BSAE della Calabria presenta il restauro delle sculture in bronzo dorato di Cosimo Fanzago, realizzate per il monumentale ciborio della Certosa di Santo Stefano del Bosco in Serra San Bruno (VV), smembrato a seguito del terremoto del 1783. Le sculture sono state sottoposte ad un delicato intervento di restauro finalizzato oltre che alla rimozione delle numerose corrosioni attive, anche alla conoscenza della tecnica di realizzazione. Il restauro è stato preceduto da una campagna di indagini diagnostiche che ha fornito una banca dati di straordinario interesse per un approfondimento storico-critico sulle opere e sulle tecniche esecutive.  Segnaliamo, inoltre, che mercoledì 30 marzo, alle ore 11.00, sala D, primo piano, fra pad. 5 E 6, si terrà, organizzato da Nova Ars Restaurandi, Soprintendenza BSAE della Calabria, Università della Calabria, l’incontro Raffaele Rinaldi alla chiesa dell’annunziata. diagnostica, restauro e nuove acquisizioni tecniche Relatori: Gianluca Nava, restauratore; Fabio De Chirico, soprintendente per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e Valentina Cosco, diagnosta (cosimo, mattia, raffaele)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

8° Congresso Mondiale di Cardiologia pediatrica

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Milano da giovedì 31 marzo a sabato 2 aprile 2011 presso il Marriott Hotel – via Washington 66 8th International Workshop on Interventional Pediatric Cardiology 2011 “A partire dalla prima edizione del 1997, il Workshop ha contribuito all’avanzamento del trattamento di varie patologie cardiovascolari congenite, sia nel bambino che nell’adulto, attraverso la discussione e lo sviluppo delle tecniche più innovative di emodinamica interventistica pediatrica, ovvero quelle metodiche eseguite con tecnica percutanea (senza apertura di torace ed evitando la circolazione extracorporea) in grado di sostituire la tradizionale cardiochirurgia. Obiettivo di questa ottava edizione del Workshop è fornire un aggiornamento sulle attuali conoscenze in materia e fare il punto sulle prospettive future nelle più importanti e innovative procedure di emodinamica interventistica dal feto all’adulto”, ha affermato il Dottor Carminati.   Durante il Workshop sarà presentato un nuovo device specificamente ideato per la chiusura percutanea del difetto interventricolare perimembranoso. Nel corso del Workshop saranno presentati 22 live cases, in diretta via satellite, da Berlino (Germania), Varsavia (Polonia), Leuven (Belgio), San Donato Milanese, Napoli, Massa, che consentiranno ai partecipanti di interagire attivamente durante lo svolgimento delle procedure e di porre domande sui casi trattati ai membri della Faculty, nonché agli operatori in sala.   Il Workshop si articolerà nei seguenti ambiti:
• -conferenze di esperti di fama mondiale sullo “stato dell’arte” delle più avanzate procedure interventistiche
• -symposia riguardanti i dettagli tecnici per ottenere i risultati migliori e superare le difficoltà
• -presentazione di nuovi devices che saranno utilizzati nel prossimo futuro
• -trasmissione via satellite di 22 casi “in vivo” eseguiti in vari centri italiani e stranieri   Fra gli argomenti che saranno discussi nel corso di questa ottava edizione del Workshop IPC si evidenziano:
• -procedure interventistiche nel feto e nel neonato
• -procedure “ibride” simultanee alla chirurgia
• -angioplastica/stent delle arterie e delle vene polmonari
• -valvuloplastica aortica
• -accessi vascolari
• -chiusura dotto di Botallo
• -chiusura Difetto intratriale
• -chiusura Forame ovale pervio
• -chiusura Difetti interventricolari
• -palliazione del Cuore sinistro ipoplasico
• -stents per le ostruzioni dell’arco aortico
• -trattamento interventistico dell’Atresia polmonare
• -sostituzione percutanea valvola polmonare
• -chiusura dell’auricola sinistra
-chiusura dei leaks paravalvolari
• -procedure interventistiche post Fontan
• -prospettive future In generale, i vantaggi delle procedure interventistiche, rispetto agli interventi cardiochirurgici, sono i seguenti:
• -eliminazione della necessità di apertura del torace e circolazione extracorporea
• -assenza di cicatrici
• -riduzione della degenza dei pazienti a soli due-tre giorni (con conseguente diminuzione dei costi per la Pubblica Sanità)
• -assenza di terapia intensiva nella maggior parte dei casi• -riduzione del periodo di convalescenza (intervento)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“Giornalisti del Mediterraneo”

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Scade il 15 aprile 2011il termine utile per la partecipazione al 3° Concorso Internazionale “Giornalisti del Mediterraneo”. L’iscrizione è gratuita. Il concorso si articola in quattro sezioni: economia e politica internazionale; donne e integrazione sociale; carceri e diritti umanitari; turismo religioso e promozione del territorio. E’ possibile scaricare il bando dal sito http://www.terradelmediterraneo.it o chiedere informazioni chiamando il numero 346/82.62.198. Anche quest’anno, il Presidente della Repubblica,  Giorgio Napolitano, e il Presidente del Senato, Renato Schifani, hanno attribuito l’alto riconoscimento istituzionale con le Medaglie di Bronzo. L’evento, in partnership con Europuglia, portale di promozione delle attività e dei progetti del Settore Mediterraneo della Regione Puglia, gode del patrocinio dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, delle Ambasciate di Romania, Turchia, Polonia, Spagna, Portogallo, Ungheria, Marocco, Paesi Bassi, dell’assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia, del Corpo Consolare di Puglia, Basilicata e Molise, dell’Istituto dei Giornalisti di Malta, dell’Università IULM di Milano e delle Città di Napoli e Bari. Nell’ambito della manifestazione, riceveranno il Premio “Caravella del Mediterraneo” i giornalisti Luigi Contu, direttore dell’Agenzia Ansa; Riccardo Iacona, conduttore del programma di RAI Tre Presa Diretta; Daniele Mastrogiacomo, inviato di guerra del quotidiano La Repubblica; Gabriele Torsello, giornalista e fotoreporter freelance;  Aldo Sofia, corrispondente da Roma per la RSI (Televisione Svizzera Nazionale); Gino Falleri, segretario aggiunto della Federazione Nazionale della Stampa; Giuseppe De Tomaso, direttore responsabile della Gazzetta del Mezzogiorno;  Padre Gianfranco Grieco, già inviato de “L’Osservatore Romano” al seguito di Giovanni Paolo II. Premio alla Memoria a Pietro Virgintino, giornalista de  La Gazzetta del Mezzogiorno. (medaglia del presidente)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Ruchini nuovo Presidente Api Gorizia

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Adriano Ruchini è il nuovo Presidente di Confapi Gorizia. Lo ha eletto, oggi, alla unanimità l’Assemblea Soci di Api Gorizia; subentra a Giorgio Carlo Pecora. Ruchini, rappresenta il cantiere navale MMGI Shipyard, società del gruppo Minerva scpa, di cui è Presidente e CEO. È anche valutatore europeo per l’Eccellenza e ambasciatore per l’Italia per EFQM, prestigiosa fondazione europea che ha valutato oltre 30.000 imprese ed organizzazioni. Ruchini ricopre anche la carica di Presidente della Commissione Energia della Camera di Commercio italo-ungherese di Budapest.  Nel corso dell’assemblea, è stata formalizzata la nuova denominazione associativa “Confapi Gorizia”. Un passo, in linea con il resto d’Italia, verso una  maggiore identità ed omogeneità di rappresentanza Confederale.  Con questi presupposti al vertice dell’Associazione sono stati, inoltre, nominati: il Vice Presidente Licio Lorenzut e i Consiglieri Carlo Massimo Longo, Marco Morandini e Gianluca Pinna, Presidente Apindustria Pordenone. La presenza di Pinna nel direttivo di Confapi Gorizia è il chiaro segnale della volontà di coordinare le scelte politiche associative delle due territoriali nell’ambito di un progetto più ampio teso a dare nuovo slancio all’intero territorio regionale.  La disponibilità  di Ruchini ad assumere la presidenza, con la regia del Presidente regionale API, Marco Simeon, è legata ad un progetto associativo più ampio, di cui il consorzio per l’energia Api-NES è già un esempio, e che vedrà da subito Gorizia e Pordenone avviare un modello organizzativo e di rappresentanza ancora più sinergico a cui, auspicabilmente, in tempi brevi si potrà aggiungere Api Trieste. (adriano ruchini)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I “Frammenti di Figlie d’Eva” di Maria Manna

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Napoli 29 marzo 2011, alle ore 20, nel Seicentesco Teatro di Corte del Palazzo Reale (piazza del Plebiscito 1) un insolito viaggio attorno alla donna e al suo rendersi “manifesto” sulla strada dell’uguaglianza, nel rispetto delle diversità. Un “trip” attraverso la mente, il corpo, il gesto, la voce, la sensibilità, la sensualità.  Sarà questo il leit motiv di “De mulieribus”, evento di e a cura di Marisa Lepore, che prenderà forma. Tra i protagonisti della serata, a ingresso gratuito su prenotazione, la pittrice, regista, attrice, sceneggiatrice e scrittrice partenopea Maria Manna che, dopo il Pan –Palazzo delle Arti di Napoli e il Mann –Museo Archeologico Nazionale di Napoli, presenterà a Palazzo Reale un’originale performance site specific dal titolo “Frammenti di figlie d’Eva”, da lei ideata e diretta, che la vedrà in scena con l’artista Mauro Palumbo. Le riprese video saranno di Doublefil, l’acconciatura di Antonella Manna, gli elementi scenici dello storico Ospedale delle bambole di via San Biagio dei Librai e le foto di scena di Sergio Antonuccio. Nella stessa serata, Maria Manna, firmerà anche l’istallazione dell’opera “Frammenti di figlie d’Eva”, (olio e cuciture su tela 2010 – collezione privata) che dominerà lo Scalone d’onore di Palazzo Reale (foto di Yuri Donnarumma  e allestimento di Mauro Palumbo). L’evento, promosso dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Napoli in partenariato con Ministero dei Beni Culturali, Palazzo Reale e P.l.g., e presentato da “Ridi che ti passa” e dalla II Municipalità, rientra nelle iniziative di “Marzo Donna 2011” e dei “Martedì in Arte” a Palazzo Reale. (frammenti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Tu es Christus”

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Il nuovo cd musicale con la voce di Papa Giovanni Paolo II e la partecipazione di Andrea Bocelli, Placido Domingo e The Priests Prodotto da Multimedia San Paolo in collaborazione con Radio Vaticana L’album sarà in distribuzione, sia su supporto fisico che digitale, da martedì 29 marzo 2011. Il progetto e’ nato per celebrare l’imminente beatificazione e vuole far riflettere su alcuni temi essenziali del suo messaggio indirizzato a tutti gli uomini senza distinzione di religione, cultura e razza.Come tutti sanno Papa Giovanni Paolo II rappresenta la voce e il testimone di riferimento che ha guidato la Chiesa e il mondo intero nel drammatico passaggio epocale dal secondo al terzo millennio. Scopo di questa produzione musicale e’ quello di far rivivere il messaggio che Egli ha voluto portare in tutti i paesi del mondo durante i suoi innumerevoli viaggi apostolici : la richiesta di perdono, la riconciliazione, la pace e l’unita’ tra tutti i popoli.Tu es Christus è un cammino verso una più consapevole professione di fede a Cristo che ogni cristiano è chiamato a rinnovare ogni giorno. Come San Pietro, a nome di tutti gli apostoli, così Giovanni Paolo II, con la sua viva voce, ci invita a professare: “Tu Sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente!”Tu Es Christus e’ una creazione di Don Giulio Neroni, Sacerdote della Società San Paolo, e Vincent Messina, già’ produttori di Abba’ Pater e Alma Mater. Tre i compositori che hanno realizzato le musiche, Stefano Mainetti, Simon Boswell e Nando Bonini. Il CD contiene nove brani con la Voce del Santo Padre e quattro omaggi inediti di Andrea Bocelli, Placido Domingo, The Priests e Don Marcos Pavan/Yasemin Sannino. Il lavoro ha comportato più’ di un anno di preparazione ed e’ stato registrato a Roma, in Toscana, a Londra,  in Irlanda e a New York. Numerosi i cori gregoriani presenti nell’album, tra i quali spicca la partecipazione dei Pueri Cantores della Cappella Musicale Pontificia Sistina e il Coro del Vicariato Vaticano della Basilica di San Pietro.(cover giovanni paolo II)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“E’ Italia in movimento”

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Roma 18 giugno 2011 alle ore 15:00 presso la  sala congressi Cavour gli organizzatori del movimento parleranno dei problemi di tutti gli operatori della sicurezza e della  difesa, di lotta al racket, malaffare e sviluppo sociale, con il contributo di esperti del  settore. “Non vogliamo – affermano gli organizzatori – essere e non saremo una associazione mascherata al servizio dei  partiti o un ghetto riservato a pochi. Siamo aperti a tutti e consideriamo i nostri militari e poliziotti cittadini con le stellette degni di rispetto perché rappresentano il tricolore e la patria, e un paese sicuro è un paese che progredisce e crea benessere e lavoro per tutti”. E conclude il Segretario Amministrativo Avvocato Leonardo Bitti: “Quattro punti per  un progetto: stabilizzazione del precariato delle forze armate; incremento di risorse ai  comparti difesa e sicurezza 3) ricollocazione dei reparti militari al sud per rinforzare i nodi  attualmente cruciali della sicurezza sia nazionale che individuale 4) estensione dei diritti  costituzionali a tutti gli operatori della difesa. Noi crediamo nelle nostre idee. Nasce così a Roma l’associazione culturale  “è’Italia in movimento” per iniziativa  dell’associazione Idea Legalità, di “Fratelli d’Italia” e del portale graduati.net, con il  seguente comitato esecutivo: Presidente Girolamo Foti, vice presidente Filippo  Scicchitano, Segretario Amministrativo Avvocato Leonardo Bitti, Coordinatore Davide  Salma, Consiglieri Dott. Giovanni Menni, Alberto Stassi, Marco Federici, Mariella Sciacchitano, Dott. Gaetano  Mendola, Stefan Nicolae. Il presidente dell’associazione Foti dichiara: “Mi  sento onorato di poter impiegare in questo incarico nazionale l’esperienza maturata nella  lotta al malaffare con l’Associazione Idea Legalità e in ambito del comparto “difesa” all’interno del  “Co.Ce.R”.  Il nostro soggetto opererà nel territorio al di fuori degli  schieramenti, non intendiamo fare battaglie o dividerci , ma intendiamo coinvolgere  l’opinione pubblica, le istituzioni trasversalmente, dialogando tutti insieme. E’ ora che la  politica inizi ad ascoltare i cittadini e le idee che provengono  dalla base e dal basso”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanità Lazio: chiusura strutture

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Il Presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori in campo sanitario e i disavanzi sanitari regionali, l’on. Leoluca Orlando, a seguito di notizie che riferiscono di una prossima chiusura delle case di cura della San Raffaele spa nella Regione Lazio, ha disposto una richiesta di relazione rivolta al Presidente della Regione Lazio e commissario ad acta per la Sanità, Renata Polverini. In base a notizie riportate da una nota agenzia stampa, la chiusura delle strutture dovrebbe avvenire il 15 aprile e, entro quella data, le Asl laziali e la stessa Regione dovranno prendere in carico i 2283 assistiti ricoverati nelle numerose strutture del gruppo. “Oltre al licenziamento, sembra, di 3171 lavoratori – ha commentato Orlando – la ventilata chiusura delle strutture del gruppo comporterebbe seri problemi di tipo organizzativo dal punto di vista dell’assistenza sanitaria. Per questo, la Commissione d’inchiesta che presiedo ha disposto una richiesta di relazione alla Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, contenete informazioni utili a valutare la notizia della cessazione delle attività e, qualora questa preoccupazione si mostrasse fondata, anche le misure che la Regione Lazio e le Asl laziali intendono predisporre per prendersi cura dei 2283 assistiti ricoverati, attualmente, nelle numerose strutture del gruppo. E’ compito di questa Commissione – ha concluso Orlando – fare il possibile affinché non venga leso il loro diritto alla tutela della salute, un diritto costituzionalmente garantito dalla nostra Costituzione”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Minorities Stereotypes on Media

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Roma 29 marzo 2011, ore 10 – Sala Stampa della Camera dei Deputati Via della Missione 4, Conferenza stampa di presentazione del progetto di ricerca sulle rappresentazioni mediali delle minoranze e degli immigrati Quali sono le rappresentazioni sociali prevalenti nei media italiani del fenomeno migratorio? In che modo, la radio e la televisione, parlano dei temi relativi alle minoranze, all’immigrazione e ai popoli migranti? Qual è l’immagine che di essi viene costruita nella radio, nei telegiornali e nelle trasmissioni di approfondimento? Rispondere a questi e ad altri interrogativi è l’obiettivo principale del progetto di ricerca Minorities Stereotypes on Media (Mister Media) promosso dal Centro d’Ascolto dell’Informazione Radiotelevisiva in collaborazione con ilDipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Sapienza Università di Roma. Il progetto, la cui direzione scientifica è affidata a Mario Morcellini, Direttore del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale e a Gianni Betto, Direttore del Centro d’Ascolto dell’Informazione Radiotelevisiva, sarà presentato in una conferenza stampa in programma per martedì 29 marzo 2011, alle ore 10, presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati, in viadella Missione 4. L’obiettivo di Mister Media è monitorare l’immagine delle minoranze suimezzi di informazione italiani. In particolare il focus si concentrerà su immigrati (rifugiati, richiedenti asilo, ecc.), nomadi (Rom, sinti), omosessuali e minoranze religiose. E’ prevista la realizzazione di uno strumento divulgativo di conoscenza dei risultati del monitoraggio attraverso un sito internet. Alla conferenza stampa saranno presenti, oltre ai direttori della ricerca: Emma BONINO, Vicepresidente del Senato. Modera l’incontro Annalisa Spiezie, giornalista del Tg5.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mediazione civile e giovani avvocati

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

I vertici dell’O.U.A. temono i giovani avvocati e i praticanti. Sembrerebbe questa la vera paura che attanaglia il Presidente dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura. Ospite della trasmissione “UnoMattina” di Rai1, l’avvocato ha lamentato il fatto che a svolgere la mediazione civile non saranno “i grandi avvocati o gli avvocati preparati, ma i praticanti o i giovani che non trovano lavoro”, sottolineando subito dopo, preoccupato, che “ce ne saranno tantissimi”. Queste parole, oltre a dire che tutti gli avvocati che faranno i mediatori civili sono professionisti tutt’altro che grandi e tutt’altro che preparati, hanno fatto sorgere dei seri dubbi su quelle che sono le sue reali intenzioni. Il Presidente dell’Oua ha a cuore, come ha sempre sostenuto, le sorti della giustizia civile italiana e il bene dei cittadini o, piuttosto, teme che gli avvocati “in erba” riescano sul serio a risolvere le controversie private? La differenza non è da poco: in quest’ultimo caso, infatti, ag! li avvocati più maturi verrebbero sottratte tutte quelle cause sulle quali essi hanno – dati alla mano – il monopolio assoluto. Quali siano le sue vere intenzioni non è dato saperlo con certezza, anche se i punti di riferimento non mancano. Vero è, per esempio, che l’Organismo Unitario dell’Avvocatura, ostile da sempre alla riforma, da un lato sostiene che la mediazione civile rappresenterebbe per il cittadino un costo aggiuntivo, dall’altro pretende che sia obbligatorio, per lo stesso cittadino, affrontare un altro e ulteriore costo per farsi accompagnare da un avvocato davanti al mediatore civile. Sempre vero è, inoltre, che i rappresentanti degli avvocati pretendono di parlare a nome di tutti i colleghi, ma la maggior parte dei giovani avvocati si dichiara invece molto interessata alla mediazione civile (e come non potrebbe farlo, visto il sovraffollamento della categoria e i pochi spazi liberi lasciati dagli avvocati più maturi). Infine, è altrettanto vero che le agitazioni e gli scioperi degli avvocati di questi ultimi mesi quasi mai sono stati voluti dai numerosissimi giovani avvocati italiani, ma sono sempre stati imposti dai vertici della categoria professionale e dai “baroni” del foro. In conclusione, è dunque molto difficile pensare che i vertici dell’Oua e gli avvocati più maturi abbiano a cuore le sorti della giustizia italiana. Dopo aver gridato allo scandalo sostenendo che la mediazione civile rappresenterebbe una “privatizzazione della giustizia”, ora si scopre invece che ciò che più temono è perdere qualcosa che già consideravano di loro esclusiva proprietà. Forse è arrivato il momento che i praticanti e i giovani avvocati italiani inizino a pensare con la loro testa.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scriviamo la parola fine alla violenza sui bambini

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Sabato 16 e Domenica 17 Aprile, contro l’abuso, la violenza fisica, sessuale e psicologica sui bambini, Telefono Azzurro sarà nelle piazze con le ortensie, simbolo della tradizionale campagna “Fiori d’Azzurro” che vedrà 10.000 volontari impegnati in oltre 2200 piazze italiane per raccogliere i fondi necessari al sostegno delle Linee d’Ascolto, il cuore dell’associazione che dal 1987 si impegna nella prevenzione dei maltrattamenti e nella difesa dei più piccoli. L’obiettivo della campagna “Fiori d’Azzurro” è fermare la violenza sui bambini, lottare contro il silenzio e dare voce ai più piccoliattraverso un’intensa attività di sensibilizzazione e informazione nelle scuole per far conoscere i servizi di ascolto e aiuto che Telefono Azzurro dedica ai ragazzi. Dal 1987 Telefono Azzurro rappresenta l’unico servizio in Italia cui i più piccoli possono accedere direttamente. Ogni giorno le Linee di Telefono Azzurro accolgono 800 chiamate di bambini e adolescenti: oltre 3500 i casi di abuso e violenza gestiti dall’ 1.96.96 (gratuito per bambini e adolescenti). Per tutti quei bambini e adolescenti che hanno bisogno di essere ascoltati e lanciano segnali troppo spesso trascurati, Telefono Azzurro rappresenta la speranza di trovare una soluzione e ritrovare il sorriso e la fiducia in un futuro sereno. Aderendo alla campagna, con ogni ortensia si può contribuire a sostenere la linea d’ascolto 1.96.96 dedicata a bambini e adolescenti, offrendo loro la possibilità di parlare con operatori qualificati in grado di offrire sostegno e  risposte concrete al disagio e, se necessario, attivare l’intervento. I fondi raccolti serviranno infatti a:
•  rafforzare la linea di ascolto aumentando la capacità di risposta fino ad accogliere 2000 chiamate al giorno
•  formare e aggiornare gli operatori e l’infrastruttura tecnologica del Centro Nazionale d’Ascolto per rispondere sempre più efficacemente e tempestivamente
•   Sviluppare la consulenza via chat;
•   Avviare una campagna nazionale di sensibilizzazione e informazione dedicata ai bambini e agli adolescenti

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libri in campo

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Comune di Ala (TN) 1 aprile e sabato 2 aprile 2011. La Nazionale Italiana Scrittori, (Osvaldo Soriano Football Club: http://www.nazionalescrittori.it) torna in campo con la penna e con il pallone. Stavolta la Nazionale incontra un intero Comune, quello di Ala in provincia di Trento, che la accoglie per l’occasione. La partita di calcio – tra l’U.S. Alense Vecchie Glorie e la Nazionale Italiana Scrittori –  si svolgerà alle 14:30 di sabato 2 aprile ma sarà preceduta e seguita da vari incontri culturali, proiezioni, dibattiti: una “due giorni” ricca di parole e pensiero oltre che di sport. Come consuetudine, perciò, l’incontro calcistico diventa occasione per vari incontri culturali con la popolazione del Comune e col pubblico che interverrà dalle zone circostanti. La Nazionale Italiani Scrittori, già testimonial di una iniziativa di stampo internazionale che sta portando alla realizzazione di un Centro Formazione Insegnanti in Sud Sudan, è anche nota per avere istituito la “Writer’s League”, ovvero la coppa europea disputata tra le nazionali di scrittura dei vari Paesi europei, e per vari incontri bilaterali tra i quali i più recenti sono stati quello con la Nazionale argentina di Letteratura e Cinema (Roma, 5 ottobre 2010) e la sfida con l’Aesseromartisti, a dicembre del 2010, che ha portato alla realizzazione di una biblioteca nella scuole elementare Corrado Corradi di Torre Maura (Roma). Un ringraziamento particolare va al Comune di Ala ed alla sua amministrazione, che con il loro sostegno e la loro collaborazione hanno reso possibile l’iniziativa “Libri in campo”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »