Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Italiani: me li gioco come voglio

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 marzo 2011

Senza andare molto lontano nel tempo bastano alcuni episodi di questi ultimi giorni per capire quanto sia facile governare il nostro paese e trarne lauti profitti. Ci rifilano di tutto a colpi di promesse, mistificazione della realtà, show mediatici con imbonitori da strapazzo e quel che ne segue. C’è da chiedersi, a questo punto, se abbiamo toccato il fondo o ci resta ancora un tratto da percorrere anche se è arduo solo immaginare che si possa fare di più dopo i limiti che stiamo toccando. Certo che se qualche buontempone avesse messo in giro la voce che il nostro presidente del consiglio si fosse presentato a Lampedusa per informarli che vi aveva comprato casa pagandola due milioni di euro, che si riprometteva di aprire un casinò e che avrebbe presentato la candidatura a premio Nobel per la Pace al comune disastrato dall’emergenza migratoria e fossimo al primo aprile non credo che i giornali ne avrebbero parlato anche in presenza di telecamere. Ed invece è tutto vero. E’ tanto vero che anche la notizia che le 40 vichinghe del rais Gheddafi si trovano a Milano in attesa di ricongiungersi con il loro patron e che per l’occasione sono state ordinate 40 divise di poliziotte (a spese del Ministero degli interni) non sembra tanto strana, anzi potrebbe essere classificata verosimile a tutti gli effetti. Ciò che intendo dire è che siamo giunti ad un punto nel quale tutto diventa accettabile e digeribile dagli italiani tanto che chi le dice e ancor più chi le fa sa che in ogni caso può farla franca, anzi se si presenta alle elezioni diventa il più gettonato. Questi italiani, pare dire: “me li gioco come voglio” tanto sono…. E’ proprio così? Ma. Certo che è strano… (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Una Risposta a “Italiani: me li gioco come voglio”

  1. Maurizio said

    Indubbiamente, in un paese serio cialtronate come quelle che sono sotto gli occhi di tutti segnarebbero la fine politica di chi le ponga in atto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: