Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Istat e potere d’acquisto

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2011

“Il potere d’acquisto sceso dello 0,6%, la capacità di risparmio delle famiglie erosa, la povertà in aumento. I dati economici diffusi questa mattina dall’Istat certificano quanto affermiamo da tempo: il governo non ha posto in essere mezzi seri per sostenere le famiglie italiane colpite dalla crisi che ha messo in ginocchio i risparmiatori, proprio quelli che fino a poco tempo fa erano la forza e il vanto del Paese. La verità è che esecutivo e maggioranza navigano a vista, schiacciati tra il lassaiz faire del presidente gaudente e le tentazioni di un ritorno all’interventismo veterostatalista da cui sembra attratto il ministro Tremonti. A farne le spese – e l’ISTAT, appunto, lo conferma – sono sempre le classi già disagiate, come gli anziani che alla fine del mese, dopo anni di lavoro, ricevono una pensione irrisoria,  e le famiglie “a rischio di povertà relativa” per le quali il  potere d’acquisto è doppio rispetto alla media nazionale. In una condizione del genere, come pretende, il nostro governo di rimettere in piedi l’economia, far partire nuove imprese, sostenere un recupero di competitività? Come si può chiedere agli italiani una spinta a fare di più, se il governo per primo, da tempo, non agisce?”. Così Paola De Micheli, deputato e responsabile PMI del PD, dal sito di TrecentoSessanta l’Associazione di Enrico Letta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: