Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Odontoiatria di comunità

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2011

Ogni anno le strutture del Sistema Sanitario erogano circa 4.600.000 prestazioni odontoiatriche in regime ambulatoriale e 170.000 prestazioni rese in regime di day-hospital o ricovero ordinario. In generale, a ricevere cure gratuite sono in massima parte anziani, a cui sono destinate circa 3.000.000 di prestazioni, e bambini fino a 10 anni di età. Il volume delle prestazioni odontoiatriche erogate dall’odontoiatria esercitata in regime libero-professionale è oggi pari al 90%. Di conseguenza, l’85,9% degli italiani sostiene interamente i costi per tali prestazioni, che assorbono quasi la metà della spesa sanitaria privata totale. Questi i dati che emergono dal settimo volume dei Quaderni del Ministero della salute “Odontoiatria di comunità: criteri di appropriatezza clinica, tecnologica e strutturale”, presentato dal Ministro della Salute Prof. Ferruccio Fazio a Roma, il 29 marzo 2011. “Questo “Quaderno” fondamentalmente dedicato all’odontoiatria di comunità – ha sottolineato il Ministro Fazio nella sua prefazione al volume – evidenzia come la vera odontoiatria di comunità colga il suo momento massimo proprio nella prevenzione primaria, soprattutto nei più giovani, non senza tralasciare aspetti di prevenzione terziaria che contribuiscono, sicuramente, al miglioramento dello stato di salute della popolazione tutta. Anche con questo spirito, infatti, è stato promosso e realizzato un Accordo tra il Ministero della Salute e i libero-professionisti esercenti l’odontoiatria, al fine di dare un’immediata risposta, in questo particolare momento storico, agli accessi alle cure per le fasce più deboli della popolazione italiana, specie quella degli anziani. Si tratta di un Patto di collaborazione tra pubblico e privato, unico nel suo genere, per il nostro Paese, caratterizzato da un’ampia risposta della libera professione: infatti, ben 6000 studi odontoiatrici si sono resi disponibili a erogare prestazioni, anche protesiche, a onorari calmierati così come contemplato dall’Accordo”. La pubblicazione, curata dai migliori specialisti del settore, ha l’obiettivo di fornire indicazioni sugli standard di intervento nella prevenzione e cura delle più comuni patologie del cavo orale e sui percorsi organizzativi appropriati per gli operatori pubblici e privati impegnati nella presa in carico della domanda di salute odontoiatrica.Tra le tematiche trattate, l’importanza della prevenzione primaria, soprattutto nei più giovani, e la messa a regime dei Fondi integrativi, che consentirà una maggiore copertura della domanda di prestazioni odontostomatologiche anche alle fasce più deboli della popolazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: